Autore Topic: Nonostante tutto... Forza Acireale  (Letto 337742 volte)

Offline Trunz

  • Utente
  • ***
  • Post: 374
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Nonostante tutto... Forza Acireale
« Risposta #465 il: 06 Maggio 2008, 05:45:20 pm »
Che tristezza!!!!


Un Acireale scarso e sfortunato che non riesce a vincere la partita col Palazzolo! Dopo quest'ennesima delusione non so che dire, davvero. E vedo anche che ad Acireale si sta allentando la tensione. C'è chi si disinteressa dell'Acireale e pensa alla Juve o all'Inter, chi si accontenta di giorire per le sventure del Catania, chi dice che tanto compriamo il titolo del Castiglione - cosa che viene ormai data per certa - e siamo promossi lo stesso.

Su quest'ulitmo punto ho da dire la mia. Chiaro come il sole che sarebbe stato meglio vincerlo, il campionato e andare avanti con le proprie forze. Ma bisogna anche ragionare: all'Acireale non è stato mai regalato niente e anzi abbiamo ampissimi crediti con la sfortuna, con i precededenti proprietari e con le varie leghe. Rilevare un titolo sportivo è riprendersi, anche se solo in parte, quello che ci hanno tolto (quattro serie indietro in un colpo solo, e se ne sono f.. della nostra tradizione). Mi dispiace un po' per il Castiglione, ma lì è chiaro che la Società non ha la possibilità di affrontare economicamente la D e un anno di gloria potrebbe tramutarsi in una rapida discesa negli inferi.

In sostanza, a questo punto io sono a favore, anche perché colgo nell'aria che una volta venuto meno l'"entusiasmo" iniziale  - si fa per dire - pochi sarebbero disposti a sopportare ancora un anno di Eccellenza, e allora sì che la bandiera granata rischierebbe di tracollare.

Meglio fare la D, e magari conquistare sul campo la C2 anche con i giovani interessanti e il bravissimo allenatore del Castiglione, che rischiare tutto questo.

Speriamo in bene e che nessuno si faccia prendere dal solito masochismo.
« Ultima modifica: 06 Maggio 2008, 08:49:22 pm da Redazione »

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5432
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re: Nonostante tutto... Forza Acireale
« Risposta #466 il: 06 Maggio 2008, 11:30:05 pm »
Ciao Trunz,
coraggio, sicuramente si può ripartire da questa esperienza, non è mai facile rifondare. Probabilmente però la strada giusta è insistere su quanto si sta facendo, perché non si può pensare di potersi riprendere quanto si è perso (senza entrare nel merito delle cause) a danno di chi di sicuro non ci colpa, specie se è protagonista di una bellissima avventura, come il Castiglione.
E poi acquisire un titolo è assolutamente l'antitesi dello sport, mi spiace per esempio che lo abbia fatto la Pallavolo Catania e che la Virtus di Basket al contrario lo abbia ceduto a Bisceglie.
In bocca al  lupo.

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8701
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Nonostante tutto... Forza Acireale
« Risposta #467 il: 07 Maggio 2008, 08:51:39 am »
e che la Virtus di Basket al contrario lo abbia ceduto a Bisceglie.

Dopo averlo a sua volta acquisito da Palermo cinque o sei anni addietro...

Negli sport cosiddetti minori purtroppo é prassi comune, non solo dalle nostre parti.
...meritare la mia amicizia non e' semplice. Ancora meno semplice e' meritare la mia inimicizia, perche' per essere mio nemico devi avere dei valori che non posso condividere, ma che rispettero'. Ai piu' riservo invece cio' che meritano: indifferenza...

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5432
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re: Nonostante tutto... Forza Acireale
« Risposta #468 il: 07 Maggio 2008, 10:13:46 am »
e che la Virtus di Basket al contrario lo abbia ceduto a Bisceglie.

Dopo averlo a sua volta acquisito da Palermo cinque o sei anni addietro...

Negli sport cosiddetti minori purtroppo é prassi comune, non solo dalle nostre parti.

Non lo sapevo, davvero una tristezza infinita queste compravendite.
Ciao!

Offline Trunz

  • Utente
  • ***
  • Post: 374
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Nonostante tutto... Forza Acireale
« Risposta #469 il: 20 Maggio 2008, 10:55:46 am »
Che tristezza e che scoramento...

Il clima da ultime giornate di Salò che regnava nell'incontro di ieri al cinema Margherita era da film drammatico...

Ora siamo veramente all'anno zero...

Massimino lascia, e anche gli acquisti di titoli di serie D sono andati in fumo...  la gente si agitava disperata, si rincorrevano voci incontrollate, tutte sballate... Chi parlava di Pozzo dell'Udinese, chi di Virlinzi... In realtà non c'è nessuno... nessuno...
e ora forse l'abbiamo finalmente capito..

Non mancavano, ovviamente, le recriminazioni per la salvezza del Catania. E' stato un ennesimo brutto colpo per gli acesi,  perché negarlo? Ad Acireale, domenica, il cielo si era oscurato per la cucca mastodontica che si avviava verso Catania, ma evidentemente anche per gli Dei non contiamo più nulla....

E' triste ammettere queste cose, ma è così. Siamo schiacciati da forze avverse più forti, è vero, ma forse è troppo facile dare sempre la colpa all'eterno nemico catanese.

Se ci è rimasto solo di sperare nelle disgrazie altrui è la prova che siamo messi veramente male.

Forse è meglio fare i complimenti al Catania (a Pulvirenti e Lo Monaco, no, non potete chiedermelo!!) e riflettere sulle cause del nostro declino, non solo calcistico, e trovare la forza per rialzarci, tanto peggio di così non può andare, forse.

Comunque, nonostante tutto, forza Acireale.

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5432
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re: Nonostante tutto... Forza Acireale
« Risposta #470 il: 20 Maggio 2008, 11:04:11 am »
...

Non mancavano, ovviamente, le recriminazioni per la salvezza del Catania. E' stato un ennesimo brutto colpo per gli acesi,  perché negarlo? Ad Acireale, domenica, il cielo si era oscurato per la cucca mastodontica che si avviava verso Catania, ma evidentemente anche per gli Dei non contiamo più nulla....

E' triste ammettere queste cose, ma è così. Siamo schiacciati da forze avverse più forti, è vero, ma forse è troppo facile dare sempre la colpa all'eterno nemico catanese.

Se ci è rimasto solo di sperare nelle disgrazie altrui è la prova che siamo messi veramente male.

Forse è meglio fare i complimenti al Catania (a Pulvirenti e Lo Monaco, no, non potete chiedermelo!!) e riflettere sulle cause del nostro declino, non solo calcistico, e trovare la forza per rialzarci, tanto peggio di così non può andare, forse.

....

FORSE?!?!?!!?
Con questa mentalità, la promozione o l'eccellenza sono anche troppo, sarebbe più dignitoso chiudere bottega.
Come se a Monza l'avessero a morte con i milanisti o gli interisti, ma inutile parlarne, non c'è proprio speranza.

Ma, per fortuna la maggior parte degli acesi sono intelligenti e sportivi.
Ciao!

Offline marco-69

  • Utente
  • *****
  • Post: 2541
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Nonostante tutto... Forza Acireale
« Risposta #471 il: 20 Maggio 2008, 05:25:21 pm »
Non mancavano, ovviamente, le recriminazioni per la salvezza del Catania. E' stato un ennesimo brutto colpo per gli acesi...

Non solo per gli Acesi...
A parecchi altri lo champagne e' rimasto nel frigo.

A fare compagnia a quello dell'anno passato. ;-)


Offline Diegos

  • Utente
  • *****
  • Post: 1395
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Nonostante tutto... Forza Acireale
« Risposta #472 il: 20 Maggio 2008, 08:44:48 pm »
Che tristezza e che scoramento...

Il clima da ultime giornate di Salò che regnava nell'incontro di ieri al cinema Margherita era da film drammatico...

Ora siamo veramente all'anno zero...

Massimino lascia, e anche gli acquisti di titoli di serie D sono andati in fumo...  la gente si agitava disperata, si rincorrevano voci incontrollate, tutte sballate... Chi parlava di Pozzo dell'Udinese, chi di Virlinzi... In realtà non c'è nessuno... nessuno...
e ora forse l'abbiamo finalmente capito..

Non mancavano, ovviamente, le recriminazioni per la salvezza del Catania. E' stato un ennesimo brutto colpo per gli acesi,  perché negarlo? Ad Acireale, domenica, il cielo si era oscurato per la cucca mastodontica che si avviava verso Catania, ma evidentemente anche per gli Dei non contiamo più nulla....

E' triste ammettere queste cose, ma è così. Siamo schiacciati da forze avverse più forti, è vero, ma forse è troppo facile dare sempre la colpa all'eterno nemico catanese.

Se ci è rimasto solo di sperare nelle disgrazie altrui è la prova che siamo messi veramente male.

Forse è meglio fare i complimenti al Catania (a Pulvirenti e Lo Monaco, no, non potete chiedermelo!!) e riflettere sulle cause del nostro declino, non solo calcistico, e trovare la forza per rialzarci, tanto peggio di così non può andare, forse.

Comunque, nonostante tutto, forza Acireale.

Certo trunz e` triste se tutto quello che vi e` rimasto e` gufare contro il Catania non credo siate in tanti pero` non riesco a capire come cacchio si puo` gufare una squadra che dista 15 km da voi.

Allora visto che in`Italia siete in tema di fucili e seccessione perche` non fate la repubblica di Aci...si esatto come la repubblica di San Marino...senza offesa la mia e` ironia

Offline masterbox

  • Utente
  • ***
  • Post: 108
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Nonostante tutto... Forza Acireale
« Risposta #473 il: 21 Maggio 2008, 11:17:01 am »
Lasciatemi dire anche la mia, che ad Acireale ci lavoro.
Certo sabato scorso sentire cori a favore della Roma non era la cosa più degna degli abitanti del territorio etneo (scusate l'eufemismo della parola "degna").
Io non ho niente contro Acireale, anzi. Ho sempre chiesto informazioni a colleghi e sottoposti il lunedì.
Ma quando ho sentito che avevano pronto lo champagne per domenica, ingenuamente mi ero illuso di chissa cosa.
Ha questo punto condivido il vostro punto di vista: chi semina vento raccoglie tempesta. Ed è scritto nel libro più saggio del mondo.
Rifletti Aci, rifletti. Nemici da noi non ne hai. Solo gente risentita per il vostro atteggiamento da leghista (anzi, i leghisti si amano fra loro del Nord).
Saluti.
"Guardando sempre in alto, solo tu penserai di non aver raggiunto la cima." (Seneca)

Offline Trunz

  • Utente
  • ***
  • Post: 374
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Nonostante tutto... Forza Acireale
« Risposta #474 il: 21 Maggio 2008, 03:28:16 pm »
Lasciatemi dire anche la mia, che ad Acireale ci lavoro.
Certo sabato scorso sentire cori a favore della Roma non era la cosa più degna degli abitanti del territorio etneo (scusate l'eufemismo della parola "degna").
Io non ho niente contro Acireale, anzi. Ho sempre chiesto informazioni a colleghi e sottoposti il lunedì.
Ma quando ho sentito che avevano pronto lo champagne per domenica, ingenuamente mi ero illuso di chissa cosa.
Ha questo punto condivido il vostro punto di vista: chi semina vento raccoglie tempesta. Ed è scritto nel libro più saggio del mondo.
Rifletti Aci, rifletti. Nemici da noi non ne hai. Solo gente risentita per il vostro atteggiamento da leghista (anzi, i leghisti si amano fra loro del Nord).
Saluti.


Scusate, è da quando sono entrato in questo forum che cerco di non esasperare i toni, e ho anzi iniziato un topic intonato alla riconciliazione tra Acireale e Catania.

Però non capisco alcune critiche aspre. Cosa c'è di strano o di indegno se ad Acireale non si tifa Catania, o quasi sempre si tifa contro, anche con qualche assursda esasperazione, anche se io tutti questi cori per la Roma non li ho visti?

Basterebbe il fatto che c'è Pulvirenti nel Catania per speigare tutto. Oltere a lui, è utile ricordare negli utlimi anni il Catania sembra quasi aver fatto apposta a legarsi a personaggi che ad Acireale si vedono come il fumo negli occhi. Ovviamente Lomonaco, ma anche Gaucci e lo stesso Zenga, che molti anni fa ebbe uno screzio con l'Inter e non trovò di meglio di dichiarare alla stampa "e allora me ne vado a giocare all'Acireale", che era allora in B. Dopo le rimostranze offese del nostro sindaco, corresse non so come la infelice dichiarazione, ma il danno era fatto.

Ma non è nemmeno questo, la cosa è molto più profonda.

Che piaccia o no, e non è che la cosa ci convenga più di tanto, siamo una città che vive male l'appartenenza alla provincia di Catania, e che soffre di aver perso, perché l'abbiamo perso, il confronto storico con voi. E' così e basta, che ci vogliamo fare? Se avessimo una storia diversa, se tra Aci non fiosse stata una città libera e se tra noi e  Catania non ci fosse stato per secoli il confine tra Val demone e Val di Noto forse sarebbe diverso, ma non è così. C'è su Internet una bella tesi di laurea su questo, a chi interessa la può leggere e forse capire qualcosa di più. Sono stato a Cava de' Tirreni, recentemente, che è più o meno come Acireale e vivono esattamente gli stessi sentimenti verso Salerno. D'altronde tutta l'Italia è fatta di rivalità cittadine, sono tutti indegni o provinciali?

L'importante è casomai che la rivalità tenda all'emulazione e non all'inimicizia e debbo dire che sinora non siamo stati forse un esempio, ma siamo ben ricambiati, e non mi pare che quando l'Acireale era in B a Catania ci fossero feste e banchetti.

Vi ho fatto i complimenti per la salvezza, anche se a Bua non sono piaciuti (ma che volevi?), ammetto che li ho fatti a denti stretti, ma proprio questo mi sembra più sportivo. O no?   



Che da noi serpeggino sentimenti "leghisti", comunque, è vero. Non lo condivido, ma è un dato di fatto. Mi piace pensare che sia il riflesso di un orgolgio cittadino, ma temo che 

Offline Diegos

  • Utente
  • *****
  • Post: 1395
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Nonostante tutto... Forza Acireale
« Risposta #475 il: 21 Maggio 2008, 04:28:58 pm »
Lasciatemi dire anche la mia, che ad Acireale ci lavoro.
Certo sabato scorso sentire cori a favore della Roma non era la cosa più degna degli abitanti del territorio etneo (scusate l'eufemismo della parola "degna").
Io non ho niente contro Acireale, anzi. Ho sempre chiesto informazioni a colleghi e sottoposti il lunedì.
Ma quando ho sentito che avevano pronto lo champagne per domenica, ingenuamente mi ero illuso di chissa cosa.
Ha questo punto condivido il vostro punto di vista: chi semina vento raccoglie tempesta. Ed è scritto nel libro più saggio del mondo.
Rifletti Aci, rifletti. Nemici da noi non ne hai. Solo gente risentita per il vostro atteggiamento da leghista (anzi, i leghisti si amano fra loro del Nord).
Saluti.


Scusate, è da quando sono entrato in questo forum che cerco di non esasperare i toni, e ho anzi iniziato un topic intonato alla riconciliazione tra Acireale e Catania.

Però non capisco alcune critiche aspre. Cosa c'è di strano o di indegno se ad Acireale non si tifa Catania, o quasi sempre si tifa contro, anche con qualche assursda esasperazione, anche se io tutti questi cori per la Roma non li ho visti?

Basterebbe il fatto che c'è Pulvirenti nel Catania per speigare tutto. Oltere a lui, è utile ricordare negli utlimi anni il Catania sembra quasi aver fatto apposta a legarsi a personaggi che ad Acireale si vedono come il fumo negli occhi. Ovviamente Lomonaco, ma anche Gaucci e lo stesso Zenga, che molti anni fa ebbe uno screzio con l'Inter e non trovò di meglio di dichiarare alla stampa "e allora me ne vado a giocare all'Acireale", che era allora in B. Dopo le rimostranze offese del nostro sindaco, corresse non so come la infelice dichiarazione, ma il danno era fatto.

Ma non è nemmeno questo, la cosa è molto più profonda.

Che piaccia o no, e non è che la cosa ci convenga più di tanto, siamo una città che vive male l'appartenenza alla provincia di Catania, e che soffre di aver perso, perché l'abbiamo perso, il confronto storico con voi. E' così e basta, che ci vogliamo fare? Se avessimo una storia diversa, se tra Aci non fiosse stata una città libera e se tra noi e  Catania non ci fosse stato per secoli il confine tra Val demone e Val di Noto forse sarebbe diverso, ma non è così. C'è su Internet una bella tesi di laurea su questo, a chi interessa la può leggere e forse capire qualcosa di più. Sono stato a Cava de' Tirreni, recentemente, che è più o meno come Acireale e vivono esattamente gli stessi sentimenti verso Salerno. D'altronde tutta l'Italia è fatta di rivalità cittadine, sono tutti indegni o provinciali?

L'importante è casomai che la rivalità tenda all'emulazione e non all'inimicizia e debbo dire che sinora non siamo stati forse un esempio, ma siamo ben ricambiati, e non mi pare che quando l'Acireale era in B a Catania ci fossero feste e banchetti.

Vi ho fatto i complimenti per la salvezza, anche se a Bua non sono piaciuti (ma che volevi?), ammetto che li ho fatti a denti stretti, ma proprio questo mi sembra più sportivo. O no?   



Che da noi serpeggino sentimenti "leghisti", comunque, è vero. Non lo condivido, ma è un dato di fatto. Mi piace pensare che sia il riflesso di un orgolgio cittadino, ma temo che 

Nesuuno ti ha chiesto che devi tifare Catania.  Ad Acireale serpeggiano sentimenti leghisti?  Povere voi, quello che scrivi proprio non riesco a capirlo sara` che ormai sono straniero... the latter perhaps is the most appropriate answer.

Saluti

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5432
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re: Nonostante tutto... Forza Acireale
« Risposta #476 il: 21 Maggio 2008, 05:15:23 pm »

Scusate, è da quando sono entrato in questo forum che cerco di non esasperare i toni, e ho anzi iniziato un topic intonato alla riconciliazione tra Acireale e Catania.


Invece predichi bene e razzoli male.

Però non capisco alcune critiche aspre. Cosa c'è di strano o di indegno se ad Acireale non si tifa Catania, o quasi sempre si tifa contro, anche con qualche assursda esasperazione, anche se io tutti questi cori per la Roma non li ho visti?

C'è di strano che queste cose succedono in Sudamerica o nei paesi che solitamente si indicano come terzo mondo, in cui non c'è stata per motivi diversi un'evoluzione culturale. Questo modo di intendere la rivalità sportiva non esiste in nessun paese civile  proprio perché, come dicevo in un altro post, se non c'è il riconoscimento dell'avversario in quanto rispettabile antagonista, non ci può essere lealtà e competizione, ma se non lo capisci da solo, non posso essere io a spiegartelo.


... stesso Zenga, che molti anni fa ebbe uno screzio con l'Inter e non trovò di meglio di dichiarare alla stampa "e allora me ne vado a giocare all'Acireale", che era allora in B. Dopo le rimostranze offese del nostro sindaco, corresse non so come la infelice dichiarazione, ma il danno era fatto.

Questo è provincialismo: ha detto Acireale come poteva dire Pisa o caglairi, o qualunque altra società la cui storia non è paragonabile  a quella dell'Inter, cioè, ahinoi, quasi tutte. Se scomodate il sindaco per cose del genere, certo che il declino non si arresta.

Che piaccia o no, e non è che la cosa ci convenga più di tanto, siamo una città che vive male l'appartenenza alla provincia di Catania, e che soffre di aver perso, perché l'abbiamo perso, il confronto storico con voi.

Questo è essere complessati, si può guarire, ci sono degli specialisti. Se ci fossero stati pure ai tempi di Hitler, la storia forse sarebbe stata diversa.

L'importante è casomai che la rivalità tenda all'emulazione e non all'inimicizia e debbo dire che sinora non siamo stati forse un esempio, ma siamo ben ricambiati, e non mi pare che quando l'Acireale era in B a Catania ci fossero feste e banchetti.

Allora, come sempre, i catanesi seguivano la propria squadra e basta, come è ovvio che sia. Non mancano le squadre più forti del Catania, se uno deve tradire non lo fa certo per una meteora, almeno si sceglie il Real Madrid o qualcuno per cui vincere è la regiola e non l'eccezione!


Vi ho fatto i complimenti per la salvezza, anche se a Bua non sono piaciuti (ma che volevi?), ammetto che li ho fatti a denti stretti, ma proprio questo mi sembra più sportivo. O no?   
 

Complimenti? Mi devono essere sfuggiti, io ho letto che "forse" sarebbe meglio fare i complimenti e pensare ai vostri problemi (una scoperta da Nobel!).  Non è così che si coltiva il buon vicinato.
Io ho grande simpatia per tutte le realtà di provincia, Acireale compresa (anche noi siamo una delle provinciali del calcio italiano), e se fossimo in C2 o più giù non mi scomporrei più di tanto perché vivendo tutte le categorie mi sono reso conto che le emozioni sono simili: mi emoziona solo la mia maglia, già la nazionale non mi fa nessun effetto in confronto. Il giorno che il catania scomparirà vivrò serenamente di ricordi. Se voi invece sopperite con le disgrazie altrui allora davevro ci sono dei problemi seri di testa.
Ma si può cambiare, basta prendere contatto con la realtà. Anche io prioma vedevo gli avversari come nemici, adesso invece al novantesimo accetto qualunque verdetto. Sarà che non ho più 13 anni che ho viaggiato e conosciuto culture diverse che mi hanno spinto a farmi delle domande?
Scusa se mi sono espresos duramente, non ce l'ho con te, che sono certo sei in buona fede, ma mi fa rabbia che tutte le enrgie che potrebbero essere impiegate in modo positivo sono sprecate in certe polemiche assurde e controproducenti.
Ciao!


Offline masterbox

  • Utente
  • ***
  • Post: 108
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Nonostante tutto... Forza Acireale
« Risposta #477 il: 21 Maggio 2008, 06:07:31 pm »
Io che, come ho ribadito, lavoro ad Acireale sento spesso che i vostri concittadini sarebbero ben felici di fare provincia a sè con i vicini comuni di Aci Catena, Aci S.Filippo, Aci S.Antonio, ecc. fino a Capomulini.

Questo non mi sembra un atteggiamento da sana rivalità sportiva (esattamente come il preparare lo champagne per una possibile vittoria giallorossa al Massimino, se permetti).

I sentimenti anti-catanesi purtroppo sono radicati al limite dell'odio (lo vivo sulla mia pelle, dato che ho subito danni solo per un elefantino in maglia rossazzurra appeso al lunotto), e mi dispiace che molti ragazzi stanno imparando ad apprendere odio, non rivalità.

A Giarre dove vivo si tifa dicendo che il loro paese ha la sua squadra. Massimo rispetto per questo concetto. Ma la solidarietà, secondo me è d'obbligo quando la provincia sportiva è in difficoltà (come la vostra Società, dato che Massimino ha deciso di lasciare).

Io mostrerò sempre solidarietà con chi la merita, non con chi sputa sul terreno che calpesta.
"Guardando sempre in alto, solo tu penserai di non aver raggiunto la cima." (Seneca)

Offline marco-69

  • Utente
  • *****
  • Post: 2541
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Nonostante tutto... Forza Acireale
« Risposta #478 il: 21 Maggio 2008, 06:14:14 pm »
Vi ho fatto i complimenti per la salvezza, anche se a Bua non sono piaciuti (ma che volevi?), ammetto che li ho fatti a denti stretti, ma proprio questo mi sembra più sportivo. O no?  

Se quelli sono complimenti...Posso avanzare il dubbio che non siano molto sentiti.

Ad Aci si vive una rivalita' che da noi non esiste. Ma non da ora. Da sempre. Non per disprezzo. Neppure per noncuranza. Non siete commensurabili con Catania, non voi. Dovreste accettarlo serenamente, i piu' lo fanno
alcuni purtroppo no. Non lo capisco.

Tu senti le stesse cose, ma le scrivi in forma edulcorata, di chi ha iniziato questo blog. La sostanza non muta, mutano i modi.

Eppure su tante cose sarei stato disposto a darvi ragione. Ma non posso dialogare con chi da dimostra un'aperto e ostile preconcetto nei confronti di Catania e dei Catanesi.

Non siamo perfetti..Ma non siamo neppure come ci descriveva quell'altro personaggio che nel suo messaggio di commiato da questo forum ha concluso di attendere allegramente il nostro declino..Per poterci ridere su. Ecco ridi, che ti passa!




 

Offline Trunz

  • Utente
  • ***
  • Post: 374
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Nonostante tutto... Forza Acireale
« Risposta #479 il: 21 Maggio 2008, 06:27:37 pm »
Vi ho fatto i complimenti per la salvezza, anche se a Bua non sono piaciuti (ma che volevi?), ammetto che li ho fatti a denti stretti, ma proprio questo mi sembra più sportivo. O no?  

Se quelli sono complimenti...Posso avanzare il dubbio che non siano molto sentiti.

Ad Aci si vive una rivalita' che da noi non esiste. Ma non da ora. Da sempre. Non per disprezzo. Neppure per noncuranza. Non siete commensurabili con Catania, non voi. Dovreste accettarlo serenamente, i piu' lo fanno
alcuni purtroppo no. Non lo capisco.

Tu senti le stesse cose, ma le scrivi in forma edulcorata, di chi ha iniziato questo blog. La sostanza non muta, mutano i modi.

Eppure su tante cose sarei stato disposto a darvi ragione. Ma non posso dialogare con chi da dimostra un'aperto e ostile preconcetto nei confronti di Catania e dei Catanesi.

 


Mi sbaglierò, ma vedo in queste parole molta più ostilità....

Ho riletto il mio intervento, i complimenti per la salvezza c'erano. Mi sembra un fatto importante,e speravo sinceramente che fosse ro presi meglio, ma non importa. Quanto al fatto che la  sostanza dei miei discorsi sia simile a quella di Testa dura, non sono d'accordo, al di là delle ovvie visioni comuni in quanto acesi, perché lui praticava veramente un aperto e ostile preconcetto nei confronti di Catania e dei catanesi. Io auspico invece una riconciliazione nel rispetto della altrui diversità, che è tutta un'altra cosa, non ti pare?

Ciao.