Autore Topic: DA RACCONTARE....  (Letto 6100 volte)

umastru

  • Visitatore
Re: DA RACCONTARE....
« Risposta #15 il: 14 Dicembre 2009, 07:17:28 pm »
seguo questo forum da tre anni e da due scarsi partecipo attivamente.
Ho notato che ogni anno da giugno a luglio c'è un gruppo di tifosi(?) che alza alte grida di disperazione per l'innadeguata campagna acquisti, per chissa quali accordi inconfessabili per lucrare chi sà quali illeciti guadagni alle spalle dei poveri tifosi.
Per tre anni gli è andata buca, poi per il gioco delle probabilità quest'anno sembra invece che abbiano ragione....
Ma vedi caro Cantarutti, il calcio non è una scienza esatta, dove basta completare l'album delle figurine per vincere, Real Madrid e Inter sono lì a dimostrarlo.
Certo il Vate ha inanelato una serie di ca.pp.e.lle. impressionanti, ma vorrei ricordare un pò a tutti che quando annuncio l'acquisto di Del Vecchio eravamo "tutti" contenti per il colpaccio mezzo a segno dal dir. o vogliamo parlare del portiere della nazionale argentina?
Poi non ne posso più di sentire parlare di Baiocco e Stovini o di Bizzarri, Uno ha preferito fare la riserva alla lazio per il doppio dell'ingaggio che prendeva a Catania, Stovini ha detto che non avrebbe rifirmato perchè sperava in una chiamata di una grande e tanto per dire è finito in B, del Magnifico poi, gradirei anche che qualcuno ricordasse come era stato accolto.
Di Baiocco preferisco non parlare, si era rotto il rapporto di fiducia con Lo Monaco, ma Zenga gli ha dato spazio fino a salvezza raggiunta, dopo ha lanciato qualche ragazzino.
Con loro in squadra avremo fatto meglio? Non lo so, non ci sarà mai la controprova.
Vedi, a volte mi sembrate come quelle pubblicità sulle tv di quart'ordine, dove dei speudomaghi assicurano vincite meravigliose con i loro sistemi, e a controprova mostrano filmati e lettere autentiche di gente che ha vinto, senza specificare che per ogni vincita avvenuta ci sono state decine di migliaia di giocate andate a vuoto, sai sempre per quel simpatico giochino delle probabilità. ::)
Onde per cui critichiamo anche duramente la società per gli errori commessi quest'anno, ma evitiamo dietrologie e processi alle intenzioni future, più varie ed eventuali. ::) ::) ::)
Magari proviamo per una volta a remare tutti dalla stessa parte, come ha fatto la nord domenica, che a parte i cori contro il Vate ha tifato fino all'ultimo, per giustamente fischiare alla fine.
Ciao ,
"U Mastru"
P.S. Adesso mi attiro gli insulti di qualcuno, ma è da tanto che volevo dire.
Quando sento parlare di dodicesimo uomo in riguardo al tifo della curva mi viene da sorridere, bravi non lo nego, ma qualcuno ha mai sentito il ruggito della curva di San Siro? o anche della curva della Roma? parliamo di venti/trentamila persone che cantano in stadi coperti con dei riverberi impressionanti, quelli si che fanno tremare le gambe.
Sia chiaro che parlo di quantità, non di qualità. ::) ::)

umastru

  • Visitatore
Re: DA RACCONTARE....
« Risposta #16 il: 14 Dicembre 2009, 07:31:52 pm »
MARTINO,
mi dispiace molto per la vostra amarezza, spero cmq possiate farcela anche quest'anno!
Volevo però intervenire sulla mancata conferma di ZENGA: la colpa è sempre e come al solito del vostro autoctono sparagnino che in associazione con suo compare Lo Monaco hanno fatto capire a Zenga che  l'unico traguardo per cui si deve lottare a Catania è la salvezza.
Se avessero avuto un pochino di umili ambizioni e speso un pò di soldini affiancando allo stesso tempo a un buon portiere come Bizzarri, a un discreto ed esperto centrale come Stovini, a un centrocampista come Baiocco e ad un attaccante come Paolucci alcuni rinforzi di livello superiore, ZENGA sarebbe rimasto eccome!!!!
TACCAGNI E PRESUNTUOSI!!!!
Non ho ancora finito di scrivere, che arriva l'esperto della costa occidentale ::) ::) ::)
Provo a riscrivere lentamente, magari cosi lo capisci; :-)) :-))
Bizzari ha preferito fare la riserva, ma guadagnare molto di più, scelta che non approvo (lo amavo quasi fisicamente come portiere) ma capisco. Stovini ha dichiarato più di una volta che non avrebbe rinnovato perchè sperava di finire la carriera in una squadra blasonata, e si è visto comè finito.
Baiocco non andava più d'accordo con Lo Monaco, succede, ma anche lui non mi sembra che giochi più in serie A. Zenga merita un discorso a parte. Quando ha firmato il rinnovo credo che la società lo avesse messo a corrente di quale era la sua politica, perchè ha firmato allora? Per rimangiarsi tutto dopo poco oltretutto. La dirigenza credo che abbia fatto bene a lasciarlo andare, mai tenere uno controvoglia, ma lui non è che ci ha fatto una gran figura, per poi ottenere chissa quali risultati...
Oltretutto mi dispiace veramente, perchè come allenatore mi piaceva, ma ha quel grosso limite del carattere.
"U Mastru"

Offline cantarutti72

  • Utente
  • *****
  • Post: 1365
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: DA RACCONTARE....
« Risposta #17 il: 14 Dicembre 2009, 07:50:45 pm »
seguo questo forum da tre anni e da due scarsi partecipo attivamente.
Ho notato che ogni anno da giugno a luglio c'è un gruppo di tifosi(?) che alza alte grida di disperazione per l'innadeguata campagna acquisti, per chissa quali accordi inconfessabili per lucrare chi sà quali illeciti guadagni alle spalle dei poveri tifosi.
Per tre anni gli è andata buca, poi per il gioco delle probabilità quest'anno sembra invece che abbiano ragione....
Ma vedi caro Cantarutti, il calcio non è una scienza esatta, dove basta completare l'album delle figurine per vincere, Real Madrid e Inter sono lì a dimostrarlo.
Certo il Vate ha inanelato una serie di ca.pp.e.lle. impressionanti, ma vorrei ricordare un pò a tutti che quando annuncio l'acquisto di Del Vecchio eravamo "tutti" contenti per il colpaccio mezzo a segno dal dir. o vogliamo parlare del portiere della nazionale argentina?
Poi non ne posso più di sentire parlare di Baiocco e Stovini o di Bizzarri, Uno ha preferito fare la riserva alla lazio per il doppio dell'ingaggio che prendeva a Catania, Stovini ha detto che non avrebbe rifirmato perchè sperava in una chiamata di una grande e tanto per dire è finito in B, del Magnifico poi, gradirei anche che qualcuno ricordasse come era stato accolto.
Di Baiocco preferisco non parlare, si era rotto il rapporto di fiducia con Lo Monaco, ma Zenga gli ha dato spazio fino a salvezza raggiunta, dopo ha lanciato qualche ragazzino.
Con loro in squadra avremo fatto meglio? Non lo so, non ci sarà mai la controprova.
Vedi, a volte mi sembrate come quelle pubblicità sulle tv di quart'ordine, dove dei speudomaghi assicurano vincite meravigliose con i loro sistemi, e a controprova mostrano filmati e lettere autentiche di gente che ha vinto, senza specificare che per ogni vincita avvenuta ci sono state decine di migliaia di giocate andate a vuoto, sai sempre per quel simpatico giochino delle probabilità. ::)
Onde per cui critichiamo anche duramente la società per gli errori commessi quest'anno, ma evitiamo dietrologie e processi alle intenzioni future, più varie ed eventuali. ::) ::) ::)
Magari proviamo per una volta a remare tutti dalla stessa parte, come ha fatto la nord domenica, che a parte i cori contro il Vate ha tifato fino all'ultimo, per giustamente fischiare alla fine.
Ciao ,
"U Mastru"
P.S. Adesso mi attiro gli insulti di qualcuno, ma è da tanto che volevo dire.
Quando sento parlare di dodicesimo uomo in riguardo al tifo della curva mi viene da sorridere, bravi non lo nego, ma qualcuno ha mai sentito il ruggito della curva di San Siro? o anche della curva della Roma? parliamo di venti/trentamila persone che cantano in stadi coperti con dei riverberi impressionanti, quelli si che fanno tremare le gambe.
Sia chiaro che parlo di quantità, non di qualità. ::) ::)

Caro Mastru, grazie per il tuo civile e garbato intervento in contraddittorio alle mie affermazioni.
Ritengo anche come tu possa essere una persona obiettiva ed onesta intellettualmente per chiederti questo: ammettiamo che tu fossi stato il presidente del Catania e che a maggio del 2009 di accingessi a ingaggiare uno come Atzori...poi si presenta un tuo collaboratore che ti dice: "presidente, ma lo sa che dal 1960-61 ad oggi non si è mai salvata in A una squadra con un allenatore avente le medesime caratteristiche di Atzori*?" "e lei peraltro, Signor Presidente, vuole affidare a questo tecnico una squadra rinnovata in difesa e a centrocampo?... faccia lei... 8| 8|"
ONESTAMENTE, MASTRU, COSA AVRESTI FATTO TU DA PRESIDENTE, SAPENDO DI AVER APPENA CONCLUSO CON ZENGA, STOVINI, PAOLUCCI E BIZZARRI IL MIGLIOR CAMPIONATO DELLA STORIA DEL CATANIA DAL 1965 AD OGGI**???


*ossia: secondo anno assoluto di carriera, nessuna esperienza in A e B da allenatore, nessun campionato vinto (in qualunque categoria), nessun passato illustre da giocatore
** e potevamo fare molti più punti dei 43 totalizzati.Si poteva arrivare TRANQUILLAMENTE al prestigioso traguardo dei 50 punti, se solo non avessimo fatto "sconti di fine stagione" a tutte le squadre bisognose di punti  >:( >:( Ma qui la colpa è in parte dei giocatori e in gran parte del Presidente che non ha minimamente pensato di dare un contentino di fine stagione ai giocatori e all'allenatore.
« Ultima modifica: 14 Dicembre 2009, 07:55:45 pm da cantarutti72 »
"più tifi strisciato, più sei un siciliano rinnegato !! fuckinmiju "

Martino Liotrino

  • Visitatore
Re: DA RACCONTARE....
« Risposta #18 il: 14 Dicembre 2009, 07:52:43 pm »
MARTINO,
mi dispiace molto per la vostra amarezza, spero cmq possiate farcela anche quest'anno!

Grazie per la solidarietà... Sono sicuro della tua sincerità e della tua buona fede.


Volevo però intervenire sulla mancata conferma di ZENGA: la colpa è sempre e come al solito del vostro autoctono sparagnino che in associazione con suo compare Lo Monaco hanno fatto capire a Zenga che  l'unico traguardo per cui si deve lottare a Catania è la salvezza.

Non sono d'accordo. Secondo me, come detto prima, la colpa è di entrambi. Infatti, secondo me si sono semplicemente scontrate due realtà incompatibili tra loro: da una parte avidità e arrivismo sfrenato. Zenga pensava che la Piazza Palermitana (o preferibilmente quella Laziale) avrebbe potuto garantirgli una visibilità nazionale maggiore, grazie al maggior credito che possono vantare a livello nazionale gente come Zamparini e Lo Tito che gli avrebbe consentito di accelerare la sua ascesa all'Inter.
Dall'altro, ahimé, la necessità di dover sempre fare le nozze con i fichi secchi del nostro Direttore dovuta alla ormai nota politica aziendale del nostro Presidente di voler sempre massimizzare i profitti riducendo drasticamente le perdite e/o le spese... Tirando spesso la corda anche al punto di rischiare di romperla. E le salvezze risicate ne sono la controprova concreta.

Se avessero avuto un pochino di umili ambizioni e speso un pò di soldini affiancando allo stesso tempo a un buon portiere come Bizzarri, a un discreto ed esperto centrale come Stovini, a un centrocampista come Baiocco e ad un attaccante come Paolucci alcuni rinforzi di livello superiore, ZENGA sarebbe rimasto eccome!!!!
TACCAGNI E PRESUNTUOSI!!!!

Con la politica dei se e dei ma non si ottiene nulla... Sinceramente non credo che la campagna acquisti sia stata così disastrosa, anche se un centrale difensivo come Stovini me lo sarei tenuto, quantomeno per far da "chioccia" ai nuovi arrivati, dato che ben avrebbe consentito loro di crescere calcisticamente oltre che di comprendere meglio certi "meccanismi" rodati e i movimenti come quelli tra Potenza, Silvestre, Capuano e Stovini, appunto. Come anche  avrei tenuto un "capitano coraggioso" come Baiocco, che era il capitano ideale dentro e fuori dal campo e, per quello che ha dato al Catania, avrebbe meritato di "morire" calcisticamente qui a Catania. Inoltre era uno dei pochi (insieme a Ledesma che però è un po' più lento) che sapeva correre con la palla oltre ad essere dotato di dribbling e di un grande possesso palla.

Infine un piccolo appunto voglio fartelo. E mi permetto di farlo in virtù della stima e della simpatia che nutro da diversi anni per te, su questo Forum (che ovviamente resta immutata): non è certamente piacevole che le persone che rappresentano la Società che porta i nostri amati colori sociali vengano così duramente attaccati dai nostri acerrimi rivali storici, per di più con analisi che, stante la diversa ubicazione e la necessaria mancata conoscenza di alcuni particolari fondamentali, non può che rivelarsi superficiale e/o incompleta e può dare adito a molti di pensare che sia posta in malafede.

Tu potrai dire: "Quante volte tu e i tuoi concittadini avete fatto altrettanto con il nostro"?!
Nonostante debba darti ragione, confermo che questo non è il momento più adatto per ricevere sermoni non richiesti - e lo dico  sinceramente - perché mi dispiacerebbe che una persona come te che, al di fuori dagli schemi "doverosi" del tifoso acerrimo rivale, ha sempre dimostrato una grande schiettezza e onestà intellettuale, possa ricevere prevedibili attacchi personali, per di più avvelenati dal clima che attualmente si respira.

Con immutato affetto.

umastru

  • Visitatore
Re: DA RACCONTARE....
« Risposta #19 il: 14 Dicembre 2009, 08:01:59 pm »

Caro Mastru, grazie per il tuo civile e garbato intervento in contraddittorio alle mie affermazioni.
Ritengo anche come tu possa essere una persona obiettiva ed onesta intellettualmente per chiederti questo: ammettiamo che tu fossi stato il presidente del Catania e che a maggio del 2009 di accingessi a ingaggiare uno come Atzori...poi si presenta un tuo collaboratore che ti dice: "presidente, ma lo sa che dal 1960-61 ad oggi non si è mai salvata in A una squadra con un allenatore avente le medesime caratteristiche di Atzori*?" "e lei peraltro, Signor Presidente, vuole affidare a questo tecnico una squadra rinnovata in difesa e a centrocampo?... faccia lei... 8| 8|"
ONESTAMENTE, MASTRU, COSA AVRESTI FATTO TU DA PRESIDENTE, SAPENDO DI AVER APPENA CONCLUSO CON ZENGA, STOVINI, PAOLUCCI E BIZZARRI IL MIGLIOR CAMPIONATO DELLA STORIA DEL CATANIA DAL 1965 AD OGGI**???


*ossia: secondo anno assoluto di carriera, nessuna esperienza in A e B da allenatore, nessun campionato vinto (in qualunque categoria), nessun passato illustre da giocatore
** e potevamo fare molti più punti dei 43 totalizzati.Si poteva arrivare TRANQUILLAMENTE al prestigioso traguardo dei 50 punti, se solo non avessimo fatto "sconti di fine stagione" a tutte le squadre bisognose di punti  >:( >:( Ma qui la colpa è in parte dei giocatori e in gran parte del Presidente che non ha minimamente pensato di dare un contentino di fine stagione ai giocatori e all'allenatore.
La controprova non ci sarà mai, per adesso hai ragione tu, ma sai io ho visto i mussi (asini) volare in quel di verona.
"U Mastru"

Martino Liotrino

  • Visitatore
Re: DA RACCONTARE....
« Risposta #20 il: 14 Dicembre 2009, 08:19:20 pm »
Bizzari ha preferito fare la riserva, ma guadagnare molto di più, scelta che non approvo (lo amavo quasi fisicamente come portiere) ma capisco. Stovini ha dichiarato più di una volta che non avrebbe rinnovato perchè sperava di finire la carriera in una squadra blasonata, e si è visto comè finito.
Baiocco non andava più d'accordo con Lo Monaco, succede, ma anche lui non mi sembra che giochi più in serie A. Zenga merita un discorso a parte.

Su Bizzarri sono d'accordo con te... Oltretutto è stato acquistato (onore al merito) al suo posto il portiere titolare dell'Argentina nonché un portiere esperto di serie A e salvezze.

Su Stovini non sono d'accordo. Non mi risulta che abbia mai dichiarato di preferire di chiudere la carriera in una grossa squadra. Ha formulato una proposta alla Società che equivaleva a un rinnovo del contratto biennale alle stesse condizioni. la Società, invece, pare abbia preteso una consistente riduzione all'ingaggio nonché la riduzione della durata del contratto da biennale ad annuale. Insomma... Con un po' di buona volontà, l'accordo si poteva (e doveva) raggiungere, per il bene della nostra difesa, nella quale ben si potevano inserire il giovane Bellusci e il pur ottimo Spolli. Stovini ha sempre dichiarato che a Catania si è trovato benissimo e sarebbe rimasto volentieri. Quando si è visto chiuso ha semplicemente dichiarato che alla Fiorentina e alla Lazio sarebbe andato anche a piedi. Senza fortuna perché poi è comprensibilmente finito in B. E lo sai perché... perché mentre al Catania sarebbe risultato un investimento "sicuro" in quanto già inserito in certi meccanismi, alla Fiorentina e alla Lazio no, perché ci sarebbe voluto del tempo per inserirsi. Tempo che, alla sua età, purtroppo non aveva più.

Quanto a Baiocco, tu stesso dici che ha litigato con Lo Monaco. Però continuo a vedere che non ti chiedi minimamente il perché del litigio, prendendo posizione, come sempre, a favore del Direttore, senza se e senza ma.
E questo è quello che più mi dispiace e trovo incomprensibile.
E sai perché? Perché, come cerco di spiegare invano a molti, com'è vero che potrebbe avere ragione il Direttore, NESSUNO DI NOI può essere davvero sicuro se, viceversa, non ci siano altre motivazioni a favore del giocatore in questione... Le stesse, per esempio, che hanno portato molti giocatori a intentare cause contro la Società, in alcuni casi vincendole pure. Insomma, ognuno dovrebbe essere libero di sposare la tesi che preferisce, no?

Su Zenga ho scritto sopra...

Per concludere voglio approfittare per ricordare il "caso Paolucci"... Sinceramente non riesco proprio a spiegarmi come mai un giocatore che tanto bene aveva fatto a Catania, che era motivato e aveva espresso (per i motivi noti a tutti) di gradire particolarmente il suo riscatto dal Catania si sia fatto sfuggire per una somma che, obiettivamente, può essere paragonata a un "piatto di ciciri" in confronto a quanto sarebbe stato necessario spendere per acquisire Bergessio (data per ammessa la serietà della trattativa) ovvero quanto sarà necessario spendere a gennaio per prendere un attaccante di categoria (dato per ammesso che ne venga davvero uno degno di questo nome).

Saluti.


« Ultima modifica: 14 Dicembre 2009, 08:26:26 pm da Martino Liotrino »

Offline Sergio

  • Utente
  • *****
  • Post: 4906
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: DA RACCONTARE....
« Risposta #21 il: 14 Dicembre 2009, 08:48:01 pm »
*ossia: secondo anno assoluto di carriera, nessuna esperienza in A e B da allenatore, nessun campionato vinto (in qualunque categoria), nessun passato illustre da giocatore

Arrigo Sacchi non è mai stato un calciatore. Ed appena uscito da Coverciano, in meno di un lustro si trovò al Milan dopo una bella esperienza col Parma. Sarà forse un eccezione alla regola?
Quanto ad altri allenatori, Guidolin da calciatore non era un granchè, ed ancor meno i vari Ranieri, Del Neri, Gasperini, Marino, tutti allenatori in auge nei giorni attuali.
Insomma ottimi calciatori e illustri precedenti sono elementi importanti ma non essenziali e indispensabili. E poi mi sembrano poche 14 gare di campionato alla giuda del Catania 2009/10 per bollare Atzori come incapace. Merita altre prove d’appello, sicuramente la sua carriera di allenatore non è finita.
8 MARZO 415 d. C. IPAZIA DI ALESSANDRIA, MARTIRE LAICA DEL PENSIERO SCIENTIFICO

Offline cantarutti72

  • Utente
  • *****
  • Post: 1365
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: DA RACCONTARE....
« Risposta #22 il: 14 Dicembre 2009, 09:09:13 pm »

La controprova non ci sarà mai, per adesso hai ragione tu

Mastru, credimi, a me non può fregarmene di meno di avere ragione. Dalla primavera del 1975, da quando all'età di tre anni (non compiuti) mio fratello allora diciannovenne mi "battezzò" alla fede rossazzurra (Catania - Benevento 2-1) ho sempre amato profondamente ed incondizionatamente i nostri gloriosi colori. Qui non si tratta di avere ragione o meno, sentirsi dire bravo o "'mbare sì n'mostru" .Qui si deve agire solo e soltanto per il bene del Catania. Che io a maggio del corrente anno abbia individuato nel quadro degli strumenti di bordo un spia rossa, nascosta,quasi invisibile, cercando di divulgarla, nel tentativo (disperato) che qualcuno raccogliesse il "May-Day", l'HO FATTO SOLO E SOLTANTO PER AMORE E PER IL BENE DEL CATANIA.
Invece purtroppo molti buontemponi pensano che esista solo l'equazione: PREVEDERE ESITI NEGATIVI = NON VOLER BENE IL CATANIA!!!
Purtroppo mi trovo quest'anno in questo forum nella situazione diametramente opposta a quella del 2006-2007 , dove invece mi sono trovato a "combattere" con chi si credeva in B dopo il 5-3 di Palermo o dopo la maxisqualifica del Massimino, tralasciando incredibilmente nella propria memoria quanto di buono avevano costruito sinora Pasquale Marino ed i suoi giocatori (suffragato da inequivocabili supporti statistici, ma ke minkia ne sanno certe persone???!!!!).
Avessimo mantenuto la squadra ed il tecnico dello scorso anno, ti giuro sul mio onore che a maggio del 2009 mi sarei sbilanciato (giocandomi la faccia) a parlare di un Catania in UEFA.
Non voglio vincere il trofeo del miglior intenditore dell'anno, voglio solo e soltanto che MANTENIAMO LA CATEGORIA, fondamentale per questa città, soprattutto per chi grazie ai colori rossazzurri riesce a portare il pane a casa (vendendo magari solo il cedro col sale allo stadio!!).
Il pianto di gioia di maggio 2006-2007-2008 da parte mia è stato anche dovuto al pensiero di quanta gente avrebbe potuto lavorare ancora per un anno in questa travagliata città!!!
Cosa che ora è messa in serio pericolo, ma non molliamo, anche perchè c'è un rilievo statistico, come accennavo prima, che (forse) ci salva ,finchè lo manterremo sino alla trentottesima giornata, s'intende.
Saluti
"più tifi strisciato, più sei un siciliano rinnegato !! fuckinmiju "

Offline cantarutti72

  • Utente
  • *****
  • Post: 1365
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: DA RACCONTARE....
« Risposta #23 il: 14 Dicembre 2009, 09:48:15 pm »
*ossia: secondo anno assoluto di carriera, nessuna esperienza in A e B da allenatore, nessun campionato vinto (in qualunque categoria), nessun passato illustre da giocatore

Arrigo Sacchi non è mai stato un calciatore. Ed appena uscito da Coverciano, in meno di un lustro si trovò al Milan dopo una bella esperienza col Parma. Sarà forse un eccezione alla regola?
Quanto ad altri allenatori, Guidolin da calciatore non era un granchè, ed ancor meno i vari Ranieri, Del Neri, Gasperini, Marino, tutti allenatori in auge nei giorni attuali.
Insomma ottimi calciatori e illustri precedenti sono elementi importanti ma non essenziali e indispensabili. E poi mi sembrano poche 14 gare di campionato alla giuda del Catania 2009/10 per bollare Atzori come incapace. Merita altre prove d’appello, sicuramente la sua carriera di allenatore non è finita.

Dunque...
 -Arrigo Sacchi aveva almeno quattro anni di esperienza da allenatore, di cui una in B (1986-87) col Parma...e poi allenava il Milan di Gullit, Van Basten, Maldini e Baresi.Una squadra attrezzata per vincere il tricolore, non per salvarsi.
- Ranieri allenava da anni, aveva vinto il campionato di C1 e poi l'anno dopo quello di B allenando il Cagliari...quindi esperienze vincenti,  stesso gruppo allenato da anni e chi più ne ha più ne metta
- Del Neri aveva una pluriennale esperienza col Chievo in B con cui ha vinto il campionato cadetto
- Gasperini, stesso discorso di Del Neri
- Marino, il nostro grande Marino, aveva: pluriennale esperienza da allenatore, campionati vinti in C2, campionato di B vinto col Catania che ha poi allenato l'anno successivo.
Come vedi le mie affermazioni provengono da studi meticolosi e condotti con estrema precisione.Giustamente non mi conosci, ma sappi sin da ora che non sto barando e che parlo con dati e documenti alla mano.
Saluti
"più tifi strisciato, più sei un siciliano rinnegato !! fuckinmiju "

Offline santopesaro

  • Utente
  • *****
  • Post: 4052
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: DA RACCONTARE....
« Risposta #24 il: 14 Dicembre 2009, 10:08:40 pm »
Carusi tutto bello,magnifico,filosofico.

Ma mi spiegate perche' l'anno scorso Mascara segnava da casa sua e ogni fuga di Morimoto iera puppettu mentre oggi ammazzunu i palluni o si palleggiano all'indietro?




Offline cantarutti72

  • Utente
  • *****
  • Post: 1365
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: DA RACCONTARE....
« Risposta #25 il: 14 Dicembre 2009, 10:17:43 pm »
Carusi tutto bello,magnifico,filosofico.

Ma mi spiegate perche' l'anno scorso Mascara segnava da casa sua e ogni fuga di Morimoto iera puppettu mentre oggi ammazzunu i palluni o si palleggiano all'indietro?




..caro Santo da Pesaro, la risposta mi pare semplice: perchè un allenatore inadeguato rende scarsi tutti i giocatori. Se ben ricordi anche con quel putiaro di Baldini Mascara (ed anche il povero Spinesi) era "scomparso" per poi ritornare grande, anzi grandissimo (sino alla convocazione in azzurro) con Walterone Zenga. Con Marino tutti giocavano al meglio.Persino Corona sembrava un fuoriclasse
Saluti
"più tifi strisciato, più sei un siciliano rinnegato !! fuckinmiju "

Offline Sergio

  • Utente
  • *****
  • Post: 4906
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: DA RACCONTARE....
« Risposta #26 il: 14 Dicembre 2009, 10:27:12 pm »
Come vedi le mie affermazioni provengono da studi meticolosi e condotti con estrema precisione.Giustamente non mi conosci, ma sappi sin da ora che non sto barando e che parlo con dati e documenti alla mano.
Saluti
Per carità, nessuna voglia d’entrare in polemica. Lo scopo del forum è proprio scambiarsi opinioni aprendo un contraddittorio. Sai meglio di me che differenza d’opinioni costituisce reciproco arricchimento.  Secondo me, avere un passato illustre da calciatore non è, a mio avviso, un elemento imprescindibile per una radiosa carriera d’allenatore.
Sacchi, mai stato giocatore di calcio, appena uscito da Coverciano prese il Parma in C1 e lo portò in B. In A poi prese il Milan ch’era già ricco di campioni e vinse tutto quello che c’era da vincere. In un certo senso, hai dato forza al mio discorso perché se hai un parco giocatori di un certo livello diventa facile fare bene. Diversamente diventa tutto più complicato. Avrei voluto vedere  le posizioni di classifica oggi se il Catania l’avesse allenato Murinho e l’Inter l’avesse allenato Atzori.  Piuttosto, non ho letto le prospettive, secondo il tuo punto di vista, che dovrebbero sortire con il cambio in panchina visto che Sinisa come esperienza è più o meno sulla stessa scia di Atzori.
Non ho difficoltà a lasciarti la mia mail se tu hai una raccolta dati di particolare interesse, che non riguardi esclusivamente il Catania naturalmente,  che vorresti condividere con altri utenti. Se vuoi mandarla, tempo permettendo, la leggerò con molta curiosità e interesse.
Ciao!


[email protected]
8 MARZO 415 d. C. IPAZIA DI ALESSANDRIA, MARTIRE LAICA DEL PENSIERO SCIENTIFICO

Offline sonar

  • Utente
  • ***
  • Post: 299
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: DA RACCONTARE....
« Risposta #27 il: 14 Dicembre 2009, 10:46:28 pm »
Sonar..

Ma davvero credi sia solo sfortuna?
Davvero pensi sia solo concatenazione di eventi?

Non credi che le mosse societarie di questa estate rivelassero un azzardo?
L'ennesimo dopo quelli, VINCENTI, delle passate stagioni?

Non credi che svuotare la squadra di giocatori di peso e affidarla a un novizio allle prime armi con giocatori alle prime esperienze di massima serie sia stato azzardato?

Non credi che avere affrontato un campioanto di A con 4 (quattro) centrocampisti a disposizione (Izco, Carboni, Biagianti, Llama) e di aver puntato sul recupero di Ledesma senza valide alternative sia stato azzardato?

Non credi che perdere match e punti SEMPRE  agli ultimi secondi sia indice di poca freddezza e lucidita'?

Sfortuna..no..Non per me, ma rispetto la tua opinione.

Marco, ma tu mi credi così ottuso da negare l'evidenza? che la squadra abbia delle defezioni non è in discussione, a suo tempo mi sono anche lamentato, di aver mandato via sia Antenucci che Catellani prima di aver concluso con Bergessio. Dopo la gara con l'inter sono stato il primo a dire più o meno: ecco adesso possiamo dirlo,Atzori non è più difendibile, non si può allenare con la personalità di Fracchia.
Questi sono gli errori imputabili alla società, per il resto converrai che tanta sfiga c'è stata a prescindere di pali rimballi e gare perse nei minuti di recupero,ma soprattutto negli acquisti sicuri, Delvecchio e Andujar che hanno calcato anche la nazionale e invece per motivi diversi si sono rivelati dei pessimi affari, il resto lo ha illustrato molto fedelmente UMastru a cui dati alla mano non gli si può eccepire niente. =D>
Ti saluto.

Ps. Cara Cukka, purtroppo la iella esiste, e non sono il solo a crederlo, e saprai pure che il modo sicuro per tirarsela addosso è proprio quello di fare previsioni nefaste, inquanto alla statistica nel calcio ha toppato alla grande, Allegri, Ballardini, Ferrara, Guardiola ne sono la prova lampante.   

Offline cantarutti72

  • Utente
  • *****
  • Post: 1365
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: DA RACCONTARE....
« Risposta #28 il: 14 Dicembre 2009, 10:58:24 pm »
Come vedi le mie affermazioni provengono da studi meticolosi e condotti con estrema precisione.Giustamente non mi conosci, ma sappi sin da ora che non sto barando e che parlo con dati e documenti alla mano.
Saluti
Per carità, nessuna voglia d’entrare in polemica. Lo scopo del forum è proprio scambiarsi opinioni aprendo un contraddittorio. Sai meglio di me che differenza d’opinioni costituisce reciproco arricchimento.  Secondo me, avere un passato illustre da calciatore non è, a mio avviso, un elemento imprescindibile per una radiosa carriera d’allenatore.
Sacchi, mai stato giocatore di calcio, appena uscito da Coverciano prese il Parma in C1 e lo portò in B. In A poi prese il Milan ch’era già ricco di campioni e vinse tutto quello che c’era da vincere. In un certo senso, hai dato forza al mio discorso perché se hai un parco giocatori di un certo livello diventa facile fare bene. Diversamente diventa tutto più complicato. Avrei voluto vedere  le posizioni di classifica oggi se il Catania l’avesse allenato Murinho e l’Inter l’avesse allenato Atzori.  Piuttosto, non ho letto le prospettive, secondo il tuo punto di vista, che dovrebbero sortire con il cambio in panchina visto che Sinisa come esperienza è più o meno sulla stessa scia di Atzori.
Non ho difficoltà a lasciarti la mia mail se tu hai una raccolta dati di particolare interesse, che non riguardi esclusivamente il Catania naturalmente,  che vorresti condividere con altri utenti. Se vuoi mandarla, tempo permettendo, la leggerò con molta curiosità e interesse.
Ciao!


[email protected]

Sergio, o Sergio, basta una sola di quelle componenti da me elencate, non tutte assieme in un allenatore!!!
"più tifi strisciato, più sei un siciliano rinnegato !! fuckinmiju "

umastru

  • Visitatore
Re: DA RACCONTARE....
« Risposta #29 il: 14 Dicembre 2009, 11:02:31 pm »
Come vedi le mie affermazioni provengono da studi meticolosi e condotti con estrema precisione.Giustamente non mi conosci, ma sappi sin da ora che non sto barando e che parlo con dati e documenti alla mano.
Saluti
Per carità, nessuna voglia d’entrare in polemica. Lo scopo del forum è proprio scambiarsi opinioni aprendo un contraddittorio. Sai meglio di me che differenza d’opinioni costituisce reciproco arricchimento.  Secondo me, avere un passato illustre da calciatore non è, a mio avviso, un elemento imprescindibile per una radiosa carriera d’allenatore.
Sacchi, mai stato giocatore di calcio, appena uscito da Coverciano prese il Parma in C1 e lo portò in B. In A poi prese il Milan ch’era già ricco di campioni e vinse tutto quello che c’era da vincere. In un certo senso, hai dato forza al mio discorso perché se hai un parco giocatori di un certo livello diventa facile fare bene. Diversamente diventa tutto più complicato. Avrei voluto vedere  le posizioni di classifica oggi se il Catania l’avesse allenato Murinho e l’Inter l’avesse allenato Atzori.  Piuttosto, non ho letto le prospettive, secondo il tuo punto di vista, che dovrebbero sortire con il cambio in panchina visto che Sinisa come esperienza è più o meno sulla stessa scia di Atzori.
Non ho difficoltà a lasciarti la mia mail se tu hai una raccolta dati di particolare interesse, che non riguardi esclusivamente il Catania naturalmente,  che vorresti condividere con altri utenti. Se vuoi mandarla, tempo permettendo, la leggerò con molta curiosità e interesse.
Ciao!


[email protected]
Se è per questo il buon Brera diceva che con la rosa che aveva a disposizione Sacchi doveva vincere campionato, coppa dei campioni, coppa italia e torneo dei bar dei Navigli per almeno sei anni di seguito.
Tanto e vero che con i resti di quello squadrone un neofita che si occupava di gestione aziendale in finivest, un certo Capello proiettato recalcitrante sulla panchina che scottava ci ha vissuto di rendita per qualche annetto. chissà che fine ha fatto il buon Fabio, allenera ancora?
Sai anche lui era alla prima esperienza su una panchina, come un certo Leonardo detto il Carioca.
Vedi Cantarutti, le statistiche sono importanti, ma nel calcio lasciano il tempo che trovano, la palla è tonda e l'erba irregolare.
Di sicuro c'è che quest'anno il vate ha toppato alla grande la campagna acquisti, spendendo oltretutto tantissimo rispetto a gli altri anni. Sul carattere non mi soffermo neanche, l'ambiente calcistico te lo raccomando, omertoso come i peggiori mafiosi e rancoroso come pochi.
Su Baiocco poi, grande giocatore che ha dato tanto al Catania, ma anche il Catania ha dato tanto a lui, vi voglio ricordare che per l'ostracismo di Moggi (un mito per il tifoso catanese) era finito in C.
Chi ha creduto in lui?
Sul mobbing lasciamo perdere, vi farei fare un giro qui giù al nord da farvi rizzari i carni altro che armadietti negli sgabuzzini.
Ma restando nel pallone, credete che le altre società siano tutte gestite da lord inglesi? Ma aveste visto il dopo partita di Genoa Parma?
Solo che è facile sparare sul bersaglio grosso se oltretutto di suo ci mette in antipatia congenita.
certo che però se sei portoghese e sei strapagato da un idiota meneghino ai giornalisti gli puoi dire di tutto, tanto difficilmente ti punirano. ::) ::) ::)
Basta per stasera la pianto qui, che mi fumano i diti dal troppo digitare.
Ciao a tutti.
"U Mastru"