Autore Topic: Telecolor e Calcio Catania ai ferri corti?  (Letto 11809 volte)

Offline santopesaro

  • Utente
  • *****
  • Post: 4052
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Telecolor e Calcio Catania ai ferri corti?
« Risposta #45 il: 29 Novembre 2009, 03:31:05 pm »
Questa storia non mi stupisce e non mi sconvolge. Siamo nella normalitÓ dei modi di agire di questa societÓ. Oggi Ŕ toccato a Telcolor, ieri Ŕ toccato ad altri. In tutta questa vicenda mi ha colpito, vi potrÓ sembrare strano, il comportamento dell'addetto alla sicurezza dell'impianto di Massa Annunziata. Il suo tono sprezzante nei confronti del giornalista, quel dargli del tu, mentre l'altro gli dava del lei. Non so perchŔ ma Ŕ la cosa che mi ha disgustato di pi¨. C''Ŕ modo e modo di dire le cose.  Un comportamento del genere ti amareggia e ti fa sentire impotente. Mi son trovato davanti quella Catania, che non vorrei mai vedere.

Anveci u giunnalista che chiamava dalla cancellata il Presidente ti passi appostu.A chi iera so frati

L'addetto alla sicurezza ha fatto quello per cui e' pagato.Invece era strano che questi si presentano con microfono aperto e telecamera nascosta.Gran signori.

Mi tengo Lo Monaco piu' diretto e senza peli sulla lingua.

Offline marco-69

  • Utente
  • *****
  • Post: 2541
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Telecolor e Calcio Catania ai ferri corti?
« Risposta #46 il: 29 Novembre 2009, 06:58:00 pm »
Santo..

Il giornalista lo ha chiamato Presidente..

E lo ha chiamato per avere spiegazioni sul perche' agli altri era stato concesso di lavorare e a lui no.

Il tutto nei canoni della civile convivenza.
Tutto i contrario del tipo alla porta che lo ha estromesso dalla conferenza stampa.