Autore Topic: Consigli per gli acquisti Rossazzurri  (Letto 16153 volte)

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8893
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Consigli per gli acquisti Rossazzurri
« Risposta #30 il: 23 Giugno 2006, 09:38:29 pm »
Citazione da: "GASPARE"
Citazione da: "Templare"
Gaspare, i dirigenti devono essere oculati e fare il meglio per la società, dai bilanci ai risultati sportivi. Mettiamoci daccordo poi su cosa significa presidente tifoso. Se significa stare dietro la porta a vedere la propria squadra che attacca, lo trovo molto folcloristico, ma non c'entra nulla col conseguire risultati, creare squadre e tenere a posto i bilanci.

Sai come la penso, non me ne frega nulla avere il presidente ultras, preferisco il presidente che sa fare azienda e capisce di calcio, come lo é Zamparini, Friulano che vive a Varese, ma come lo é stato anche Roberto Parisi, Palermitano ma prima di tutto manager, che era riuscito a risanare i bilanci del Palermo anche rendendosi impopolare con la dichiarazione: "Meglio retrocedere in C (una novità assoluta per noi Palermitani nel 1984) e mettere i conti a posto". Quando la gente iniziò ad amarlo fu troppo tardi, ci pensò la mafia a staccare tragicamente la spina...  :(




"Non nobis Domine, sed nomini Tuo da gloriam"




Temply, nel "vecchio" Forum,credo, avevamo aperto una discussione, non ricordo se solo con te o Sergio, sulla differenza che passa tra investire in una squadra di calcio e in una azienda che produce mortadella!

Sei persona intelligente da capirne la differenza, no!?

Lungi da me l'idea di riaprire noiose diatribe sull'autoctonia perchè tanto ognuno di noi resta fermo sulle propprie posizioni. Zamparini sta facendo bene a Palermo, e forse farà bene pure futuro. Ma sai, non so perchè, una vocina mi dice che con un friulano che vive a Varese, il "forse" sarà sempre d'obbligo!

Non entro nemmeno tanto in merito ai recenti movimenti di mercato del Palermo, ma la mia solita vocina mi dice istintivamente che forse uno come Roberto Parisi certe svendite non so se le avrebbe effettuate.
Stessa cosa, al contrario, mi dice che forse un friulano residente a Varese difficilmente si sarebbe accollata una società per cui sanare i debiti avrebbe voluto significare retrocessione.

Essere prima di tutto tifosi è questo per me Temply.
Perchè vedi, anche Riccardo Gaucci ha fatto l'ultrà; è stato un campionato sano dietro la porta avversaria a trepidare, gioire e soffrire per il Catania, ma era tutta apparenza. Quando il suo più noto babbo ha capito che a Catania non c'era, almeno, la stessa trippa per gatti di Perugia, se n'è fregato dei bilanci, della gestione oculata, della cittadinanza onoraria, ha fatto una telefonata ad Acireale: "Ninooo, ci sei, sei connessooo!? Adesso puoi venire  che ho preso casa a Santo Domingo..." e se n'è scapato via come un volgare ladro di galline.

Mi chiedo io, ma attenzione non è un oscuro presaggio il mio (non vivo certo di tifo passivo!), la dove dovesse finire, per qualche recondito motivo, la luna di miele tra Zampa e la Pubblica Amministrazione di Palermo, sei così sicuro che uno del friuli che vive a Varese continui ad amministrare così bene la TUA squadra del cuore!?
  :roll:
E se mai non dovesse essere così, a chi la farebbe una telefonata!?  :lol:  :lol:

Perdonami Temply, io, da palermitano, tra una qualificazione UEFA, un posto in Champion League, un Simplicio o un Chevanton, io una domanda del genre me la porrei!?  8)  :wink:

Ti saluto!


Vedi Gaspare, io qualche hanno fa ho partecipato ad un torneo di winning eleven (sindrome di Peter Pan?) e la squadra che si era liberata dall'anno prima e che potevo acquistare era il Leeds. L'ho presa tanto per, perchè non c'era altro, però a poco a poco ho iniziato ad entusiasmarmi al di là del fatto che fosse un gioco: sapevo tutto di Kewell e Viduka, di Rio Ferdinand e Woodgate, andavo sul sito ufficiale della squadra inglese e scaricavo notizie e foto e quando sul satellite giocava il Leeds non mi perdevo la partita. Ti sembrerà stupido, ma il gestire la squadra, il giocare la partita alla PS la domenica, fare il mercato in estate e in autunno (torneo serio era), mi aveva portato ad affezionarmi a quei colori.

Immagino che per Zamparini sia qualcosa di simile. Essere il presidente di una squadra di calcio, potere decidere strategie di mercato e tutto il contorno di una squadra vera, deve essere un esperienza unica, se a me é bastato poco per diventare Leeds-dipendente.

Inorridirai, ma i maggiori problemi che Zamparini crea al Palermo sono dovuti al fatto che ragiona troppe volte ancora da tifoso. Meno male che c'é Foschi a frenarlo, altrimenti sarebbe una tragedia.

Zamparini e le svendite. Non so a cosa ti riferisci, di svendite a Palermo con Zamparini non ne ho ancora viste, ma tornando a Parisi, l'anno della retrocessione mandò via Montesano, De Stefanis, La Rosa, Odorizzi, Volpecina, recuperò qualche miliardo che gli permise di sanare il bilancio ed allestire una formazione che ritornò in B dopo soli 9 mesi, anche se lui non c'era più. Posso invece dirti che i debiti del Palermo di Ferrara e Sensi Zamparini li ha ripianati di tasca sua e solo da un anno a questa parte il Palermo chiude in pareggio.

Pulvirenti ha preso il Catania pieno di debiti e l'ha rimesso in pareggio anche lui, ma non perchè é tifoso, ma perchè altrimenti non avrebbe potuto iscrivere la squadra. Pulvirenti é stato un ottimo amministratore fino ad ora ed i movimenti attuali di mercato mi fanno pensare che continui a privilegiare il bilancio prima di tutto. Se rimarrà in A a lungo e magari conseguirà qualche risultato, ne gioverà l'immagine intera del suo gruppo imprenditoriale.

Amministrazione pubblica e Zamparini. Mi sai dire quale ritorno economico ha avuto Zamparini dalla P.A. tanto da tenerlo così attaccato alla squadra e soprassedere dal desiderio di scapparsene in Friuli? Continuo a sentire questa storiella, ma non riesco proprio a trovare fonti di guadagno, che so un ipermercato, in nessun angolo di Palermo.

Le domande sul futuro della società ce le facevamo in tanti quando il Palermo era sommerso da una barca di debiti con Giovanni Ferrara, quando Sensi non passava nemmeno i soldi per l'acqua minerale dopo gli allenamenti. Altro che se ci facevamo domande. Sai, adesso siamo più impegnati a gustarci giocatori e risultati importanti, a sentire il nome di Palermo in un mondiale di calcio e non perchè lo si giochi in Italia. Forse lo stesso fatto che la società sia non solo in pareggio, autosufficiente, ma abbia anche chiuso un contratto di 130 milioni di euro con le televisioni fa in modo che queste domande non siano proprio il nostro primo pensiero. Magari più quello dei nostri avversari...  :lol:

Sì Gaspare, c'é differenza fra gestire una società di calcio ed un'azienda di mortadella. Sono quattro anni che apprezziamo questa differnza a Palermo.

Ciao!



"Non nobis Domine, sed nomini Tuo da gloriam"
Esistono tre modi di approcciare l'antifascismo. Il primo è accettarne il disagio che emana e compatirlo. Il secondo è prenderlo inesorabilmente per il culo. Il terzo modo é quello cosiddetto "geometrico", perché prevede l'utilizzo della squadra.

Offline Sergio

  • Utente
  • *****
  • Post: 4923
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Consigli per gli acquisti Rossazzurri
« Risposta #31 il: 23 Giugno 2006, 10:18:27 pm »
Citazione
tra una qualificazione UEFA, un posto in Champion League, un Simplicio o un Chevanton, io una domanda del genre me la porrei!?

Punto primo:
ma questa domanda, avremmo dovuto porgercela 4 anni fa, quando Zamparini si insediò a Palermo? Dovremmmo porgercela oggi, quando all'orizzoste si profila il più forte Palermo di tutti i tempi? O dovremmo porgercela negli anni a venire, quando nulla attualmente lascia presagire tetri screnari?

Punto secondo: qual'era la domanda?? :P  :P  :P


[IMG:152:167]http://img217.imageshack.us/img217/6789/fotomontaggipalermocalciovisit.th.jpg[/img]

Domanda di riserva:
vorresti tu tifoso rosanero barattare il Grande Zampa con l'arrivista Ninuzzo?
Rosanero risponde: "ma manc. po caz.."
N.B. la volgarità non è fine a stessa ma all'intenzionalità d'adoperare la forma più esplicita possibile :lol: :lol:
8 MARZO 415 d. C. IPAZIA DI ALESSANDRIA, MARTIRE LAICA DEL PENSIERO SCIENTIFICO

Offline GASPARE

  • Utente
  • *****
  • Post: 4455
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Siete grandi davvero!
« Risposta #32 il: 24 Giugno 2006, 12:28:28 am »
:lol:  :lol: Bè l'immagine di Zamparini che gioca alla Play Station è grandiosa  :lol:  :lol:  :lol: ...
Diciamo che è il massimo a cui può aspirare un tifoso, quello che la sua squadra sia un giochino virtuale per i capricci di un friulano trapiantato a Varese.  Il compendio, l'optimum della dignità, veramente i miei più vivi complimenti! :lol:  :lol:  :lol:

Già nessuna svendita (ci avete tritato gli zebedei un anno intero con Toni svenduto alla Fiorentina :lol:  :lol: ) e un mercato per diventare stellari, con Dellafiore, Fontana e Pisano, la vendita di Santana, Grosso e Barzagli :roll: ...e già, e chi vi ferma più.  Ah già Simplicio, dimenticavo il fuoriclasse brasiliano...il più forte Palermo di tutti i tempi!

Sento già un brivido che mi percorre la schiena, se penso poi che finora oltre Corona e Sardo penseremo solo a mantenere in parità il bilancio, mi sento già in B! :lol:  :lol:

No, no, è vero, non è la politica, il grande bacino d'utenza, la fame atavica dei siciliani per il grande calcio, gli introiti televisivi e pubblicitari a tenere Zamparini a Palermo. A parte Pro Evolution Soccer 5, è il grande amore per i gloriosi colori rosanero a tenerelo qui.
Beneinformati dicono che mentre c'erano imprenditori, finanzieri che sognavano di comprarsi l'Inter, il Milan o la Juve...qualcuno la Fiorentina, il Napoli, addirittura il Genoa (che scemi!), Zamparini nella sua vita ha inseguito il sogno di essere presidente del Palermo...a bè, hai detto nulla! :lol:  :lol:

Mentre il cinico arrivista Pulvirenti, noto acquirente di società calcistiche in Italia da nord a sud, non trovando di meglio da comprare, ha preso il Catania, così mentre transitava per caso alle pendici dell'Etna.
Lo ha risanato, l'ha portato in A in due anni anzicchè dei progettati tre (e qui la prima prova di inaffidabilità: se dici tre per chè l'hai fatto in due?...Qui gatta ci cova!) e adesso ragiunto lo scopo che fà!? Lo riempie di scartine della B, si frega i 70 milioni di euro di diritti tv ceduti, svende quei pochi buoni giocatori che ha...molto pochi effettivamente. Per fare un esempio, chi vuoi che compri uno come Mascara che manco lontanamente puoi paragonare ad un genialoide come Makinwa! 8) . Compiuto il losco disegno, se ne scapperà a Belpasso...e chi lo ripiglia più a questo!?

E già, penso proprio che certe domande me le dovro fare io...la fabbrica di mortadelle e non voi....la squadra di calcio.
La vostra logica è disarmante, davvero, quasi quanto la vostra bocca :lol:  :lol: ...mi arrendo!

Un caro saluto Templare e Sergio!

P.S.: a proposito di genialoidi del calcio, ma Zaccardo e Barone non  se li fila nessuno!? ....Sono il valore aggiunto a questa Nazionale, mah!
Noli offendere patriam Agathae, quia ultrix iniuriarum est

Offline santopesaro

  • Utente
  • *****
  • Post: 4052
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Consigli per gli acquisti Rossazzurri
« Risposta #33 il: 24 Giugno 2006, 11:31:01 am »
Grandiiiii

fantastico,mi mancavano da due anni questi sfotto'.

Io credo che il Palermo piu' forte di tutti i tempi fu quello del primo anno in A.Quest'anno invece pregusto una bella scorpacciata :D (a favore nostro naturalmente :D )

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8893
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Siete grandi davvero!
« Risposta #34 il: 24 Giugno 2006, 07:08:18 pm »
Citazione da: "GASPARE"
:lol:  :lol: Bè l'immagine di Zamparini che gioca alla Play Station è grandiosa  :lol:  :lol:  :lol: ...
Diciamo che è il massimo a cui può aspirare un tifoso, quello che la sua squadra sia un giochino virtuale per i capricci di un friulano trapiantato a Varese.  Il compendio, l'optimum della dignità, veramente i miei più vivi complimenti! :lol:  :lol:  :lol:

Già nessuna svendita (ci avete tritato gli zebedei un anno intero con Toni svenduto alla Fiorentina :lol:  :lol: ) e un mercato per diventare stellari, con Dellafiore, Fontana e Pisano, la vendita di Santana, Grosso e Barzagli :roll: ...e già, e chi vi ferma più.  Ah già Simplicio, dimenticavo il fuoriclasse brasiliano...il più forte Palermo di tutti i tempi!

Sento già un brivido che mi percorre la schiena, se penso poi che finora oltre Corona e Sardo penseremo solo a mantenere in parità il bilancio, mi sento già in B! :lol:  :lol:

No, no, è vero, non è la politica, il grande bacino d'utenza, la fame atavica dei siciliani per il grande calcio, gli introiti televisivi e pubblicitari a tenere Zamparini a Palermo. A parte Pro Evolution Soccer 5, è il grande amore per i gloriosi colori rosanero a tenerelo qui.
Beneinformati dicono che mentre c'erano imprenditori, finanzieri che sognavano di comprarsi l'Inter, il Milan o la Juve...qualcuno la Fiorentina, il Napoli, addirittura il Genoa (che scemi!), Zamparini nella sua vita ha inseguito il sogno di essere presidente del Palermo...a bè, hai detto nulla! :lol:  :lol:

Mentre il cinico arrivista Pulvirenti, noto acquirente di società calcistiche in Italia da nord a sud, non trovando di meglio da comprare, ha preso il Catania, così mentre transitava per caso alle pendici dell'Etna.
Lo ha risanato, l'ha portato in A in due anni anzicchè dei progettati tre (e qui la prima prova di inaffidabilità: se dici tre per chè l'hai fatto in due?...Qui gatta ci cova!) e adesso ragiunto lo scopo che fà!? Lo riempie di scartine della B, si frega i 70 milioni di euro di diritti tv ceduti, svende quei pochi buoni giocatori che ha...molto pochi effettivamente. Per fare un esempio, chi vuoi che compri uno come Mascara che manco lontanamente puoi paragonare ad un genialoide come Makinwa! 8) . Compiuto il losco disegno, se ne scapperà a Belpasso...e chi lo ripiglia più a questo!?

E già, penso proprio che certe domande me le dovro fare io...la fabbrica di mortadelle e non voi....la squadra di calcio.
La vostra logica è disarmante, davvero, quasi quanto la vostra bocca :lol:  :lol: ...mi arrendo!

Un caro saluto Templare e Sergio!

P.S.: a proposito di genialoidi del calcio, ma Zaccardo e Barone non  se li fila nessuno!? ....Sono il valore aggiunto a questa Nazionale, mah!




Gaspare, fa caldo a Catania? Magari la prossima volta mi rispondi in inverno, così riesci ad essere più comprensibile.

Ciao.



"Non nobis Domine, sed nomini Tuo da gloriam"
Esistono tre modi di approcciare l'antifascismo. Il primo è accettarne il disagio che emana e compatirlo. Il secondo è prenderlo inesorabilmente per il culo. Il terzo modo é quello cosiddetto "geometrico", perché prevede l'utilizzo della squadra.

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8893
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Consigli per gli acquisti Rossazzurri
« Risposta #35 il: 24 Giugno 2006, 07:09:48 pm »
Citazione da: "santopesaro"
Grandiiiii

fantastico,mi mancavano da due anni questi sfotto'.

Io credo che il Palermo piu' forte di tutti i tempi fu quello del primo anno in A.Quest'anno invece pregusto una bella scorpacciata :D (a favore nostro naturalmente :D )


Dai Santo, accontentati di fare i punti per la salvezza. Non chiedere l'impossibile...  :lol:


"Non nobis Domine, sed nomini Tuo da gloriam"
Esistono tre modi di approcciare l'antifascismo. Il primo è accettarne il disagio che emana e compatirlo. Il secondo è prenderlo inesorabilmente per il culo. Il terzo modo é quello cosiddetto "geometrico", perché prevede l'utilizzo della squadra.

Offline GASPARE

  • Utente
  • *****
  • Post: 4455
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Siete grandi davvero!
« Risposta #36 il: 24 Giugno 2006, 09:07:44 pm »
Citazione
Gaspare, fa caldo a Catania? Magari la prossima volta mi rispondi in inverno, così riesci ad essere più comprensibile.

Ciao.



"Non nobis Domine, sed nomini Tuo da gloriam"
[/quote]


 :roll: Cos'è che non capisci!? L'idea che debba accettare che Zamparini si che è un presidente e il nostro tira a campare!?

O che Zamparini si che ci tiene al Palermo e Pulvirenti invece lo fa per visibilità!?

Fammi capire Temply, se vuoi farlo entrare per la coda questo mulo fai pure, io sono seguo altre logiche...forse sbagliate da tuo punto di vista o forse così distanti per chi come me non riesce a comprendere la "grandeur" palermitan-zampariniana! :roll: :lol: :lol:

Come scrive Sergio, non ho chiesto a nessun palermitano chi preferisse tra Zamparini e Pulvirenti,  non capisco io che ci azzecchi sta cosa qua! :shock:  :roll: ...anche se capisco che per molti a Palermo la questione Zamparini resta un nervo scoperto...appena ve lo si sfiora, partono le mani aperte a 5 dita, le mirabilie del Palermo più forte di tutti i tempi, le virtù teolocali del De Medici friulano residente a Varese! :lol: :lol:

Però ne prendo spunto e ti chiedo: tra uno Zamparini friulano residente a Varese e uno Zamparini palermitano residente a Mondello, chi preferiresti!?

A Catania c'è caldo si...ma c'è anche tanto bel mare e tanta bella montagna...io per esempio ti scrivo da casa mia che è in collina, l'aria al pomeriggio è fresca, la sera è quasi frizzante!
Insomma, le idee a Catania ce le abbiamo molto più chiare di quello che pensi! :lol:  :lol:  :wink:

Un saluto!
Noli offendere patriam Agathae, quia ultrix iniuriarum est

Offline Sergio

  • Utente
  • *****
  • Post: 4923
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Consigli per gli acquisti Rossazzurri
« Risposta #37 il: 24 Giugno 2006, 09:12:01 pm »
Citazione
a proposito di genialoidi del calcio, ma Zaccardo e Barone non se li fila nessuno!? ....Sono il valore aggiunto a questa Nazionale, mah!

Gaspare: mettiamo un attimo da parte ogni rivalità. Lasciamo stare Barone che con un solo quarto d'ora di gioco non è che si possa giudicare chissacchè. Lasciamo stare Grosso che oramai è interista (e per come gioca dimostra di essersi pienamente interizzato :P  :P ), lasciamo stare anche Barzagli perchè è l'unico insieme a Oddo che non ha ancora esordito, Zaccardo fin'ora si è espresso nei livelli standard di questa nazionale, lui insieme a tanti altri va avanti nella mediocrità più assoluta. Sui questo ragazzo c'è un acanimento esasperato dell'intera stampa nazionale e di buona parte del giornalismo televisivo. E' stato da alcuni definito "indegno" di questa squadra, magari dalla stessa persona che invece ha sperticato lodi a non finire per questo Totti che non vale nemmeno la metà di Zauli nelle sue giornate nere (quei due "cucchiai" tentati nella gara di giovedì, avrebbero fatto ridere a crepapelle persino Pocetta, Bagnacane e Paoletti). Si riservano consensi ed incoraggiamenti verso De Rossi che è dalla gara d'esordi che tenta di danneggiare la nazionale commettendo falli in area di rigore e cercando ostinatamente di provocare l'arbitro. Non una critica per il pennellone di Pavullo che lo stesso Lippi ha spedito in panchina. Non una critica per Gilardino che si è divorato gol a porta sguarnita. Non una critica verso Inzagli che prima della sua rete s'è divorato l'impossibile. Non una critica verso Pirlo che dopo il Gol col Ghana è sparito letteralmente dal campo. Insomma, in questo grigiore in cui sguazzano 9/11esimi della nazionale (si salvano soltanto Buffon e Cannavaro), Zaccardo non ha fatto alcunchè per meritarsi la gogna più di quanto la meritino parecchi suoi compagni. Ma purtroppo lui gioca in una squadra siciliana che magari è vista come abusiva nei i quartieri nobili del calcio italiano.
Qui non si tratta di essere rosanero o rossazzurri; almeno da noi siciliani mi aspetto ben altri giudizi.
8 MARZO 415 d. C. IPAZIA DI ALESSANDRIA, MARTIRE LAICA DEL PENSIERO SCIENTIFICO

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8893
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Siete grandi davvero!
« Risposta #38 il: 24 Giugno 2006, 09:56:18 pm »
Citazione da: "GASPARE"
Citazione
Gaspare, fa caldo a Catania? Magari la prossima volta mi rispondi in inverno, così riesci ad essere più comprensibile.

Ciao.



"Non nobis Domine, sed nomini Tuo da gloriam"



 :roll: Cos'è che non capisci!? L'idea che debba accettare che Zamparini si che è un presidente e il nostro tira a campare!?

O che Zamparini si che ci tiene al Palermo e Pulvirenti invece lo fa per visibilità!?

Fammi capire Temply, se vuoi farlo entrare per la coda questo mulo fai pure, io sono seguo altre logiche...forse sbagliate da tuo punto di vista o forse così distanti per chi come me non riesce a comprendere la "grandeur" palermitan-zampariniana! :roll: :lol: :lol:

Come scrive Sergio, non ho chiesto a nessun palermitano chi preferisse tra Zamparini e Pulvirenti,  non capisco io che ci azzecchi sta cosa qua! :shock:  :roll: ...anche se capisco che per molti a Palermo la questione Zamparini resta un nervo scoperto...appena ve lo si sfiora, partono le mani aperte a 5 dita, le mirabilie del Palermo più forte di tutti i tempi, le virtù teolocali del De Medici friulano residente a Varese! :lol: :lol:

Però ne prendo spunto e ti chiedo: tra uno Zamparini friulano residente a Varese e uno Zamparini palermitano residente a Mondello, chi preferiresti!?

A Catania c'è caldo si...ma c'è anche tanto bel mare e tanta bella montagna...io per esempio ti scrivo da casa mia che è in collina, l'aria al pomeriggio è fresca, la sera è quasi frizzante!
Insomma, le idee a Catania ce le abbiamo molto più chiare di quello che pensi! :lol:  :lol:  :wink:

Un saluto![/quote]

Il discorso é sempre quello, Gaspare, sminuire il momento calcistico di Palermo perchè il suo maggiore azionista non é Palermitano, al punto che noi poveri illusi, mentre la squadra si appresta al secondo anno consecutivo di Uefa e gli acquisti da dieci miliardi a giocatore sono una consuetudine, dimentichiamo di recitare ogni tanto il "ricordati che devi morire", riferito chiaramente all'abbandono prossimo venturo di Zamparini.

Fra uno Zamparini di Mondello ed uno friulano preferirei quello che garantisce i migliori risultati, non solo tecnici. La logica del presidente di casa mia la vedo bene a Bagheria, a Termini, magari anche a Valledolmo, ma per una città di quasi un milione di abitanti mi sembra un ragionamento provinciale e nulla più. Il giorno in cui verrà uno Zamparini di Palermo, bene, se ne verrà uno di Vladivostok, bene ugualmente, basta che la società sia sana ed i risultati proficui. Allo stesso modo nessuno ti garantisce che Pulvirenti non andrà mai via. Non mi sembra che Marcoccio sia ancora lì, lo stesso dicasi per i Massimino, che ricordo sufficientemente assicutati fino all'avvento dei divini Gaucci.

Vedi, non c'é da comprendere alcuna grandeur palermitano-zampariniana, basta aprire il televideo e leggere le classifiche dei campionati, i risultati in coppa uefa, i giocatori trattati e sovente acquistati. Sono dati sotto gli occhi di tutti, non si tratta di grandeur, ma di realtà.

Gaspare, Zamparini é più un problema vostro che nostro. Fattene una ragione. Per il resto apprendo con piacere che stai in collina e l'aria é fresca. Probabilmente il primo messaggio, quello in cui ritornavi sulle svendite e citavi addirittura Barzagli, dimenticando o minimizzando però Simplicio, Bovo, Pisano e Guana, lo hai scritto con la finestra chiusa...  :lol:

Una fresca serata!



"Non nobis Domine, sed nomini Tuo da gloriam"
Esistono tre modi di approcciare l'antifascismo. Il primo è accettarne il disagio che emana e compatirlo. Il secondo è prenderlo inesorabilmente per il culo. Il terzo modo é quello cosiddetto "geometrico", perché prevede l'utilizzo della squadra.

Offline santopesaro

  • Utente
  • *****
  • Post: 4052
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Consigli per gli acquisti Rossazzurri
« Risposta #39 il: 25 Giugno 2006, 04:37:54 pm »
Infatti Templare,6 punti salvezza li prendiamo con voi :D

Ribadisco il concetto.Il Palermo piu' forte era 2uello del primo anno in A.Forse questo lo sara' in futuro,al momento siete....una speranza :D

Offline GASPARE

  • Utente
  • *****
  • Post: 4455
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Siete grandi davvero!
« Risposta #40 il: 25 Giugno 2006, 06:20:02 pm »
Citazione
Il discorso é sempre quello, Gaspare, sminuire il momento calcistico di Palermo perchè il suo maggiore azionista non é Palermitano, al punto che noi poveri illusi, mentre la squadra si appresta al secondo anno consecutivo di Uefa e gli acquisti da dieci miliardi a giocatore sono una consuetudine, dimentichiamo di recitare ogni tanto il "ricordati che devi morire", riferito chiaramente all'abbandono prossimo venturo di Zamparini.

Fra uno Zamparini di Mondello ed uno friulano preferirei quello che garantisce i migliori risultati, non solo tecnici. La logica del presidente di casa mia la vedo bene a Bagheria, a Termini, magari anche a Valledolmo, ma per una città di quasi un milione di abitanti mi sembra un ragionamento provinciale e nulla più. Il giorno in cui verrà uno Zamparini di Palermo, bene, se ne verrà uno di Vladivostok, bene ugualmente, basta che la società sia sana ed i risultati proficui. Allo stesso modo nessuno ti garantisce che Pulvirenti non andrà mai via. Non mi sembra che Marcoccio sia ancora lì, lo stesso dicasi per i Massimino, che ricordo sufficientemente assicutati fino all'avvento dei divini Gaucci.

Vedi, non c'é da comprendere alcuna grandeur palermitano-zampariniana, basta aprire il televideo e leggere le classifiche dei campionati, i risultati in coppa uefa, i giocatori trattati e sovente acquistati. Sono dati sotto gli occhi di tutti, non si tratta di grandeur, ma di realtà.

Gaspare, Zamparini é più un problema vostro che nostro. Fattene una ragione. Per il resto apprendo con piacere che stai in collina e l'aria é fresca. Probabilmente il primo messaggio, quello in cui ritornavi sulle svendite e citavi addirittura Barzagli, dimenticando o minimizzando però Simplicio, Bovo, Pisano e Guana, lo hai scritto con la finestra chiusa...  :lol:

Una fresca serata!



"Non nobis Domine, sed nomini Tuo da gloriam"[/quote]




Eh no Temply, no, no! :lol:  :lol:

Personalmente, e posso assicurarti per un buon numero di catanesi, quelli macca liotru vera e non per convenienza, Zamparini resta un problema solo vostro, noi col divino Gaucci abbiamo già dato.
Ora abbiamo messo la testa a posto, credimi amico mio, quindi uno scappellotto daglielo a quel grammofono ca u discu s'incantau :lol: :lol:

Non giriamo le carte in tavola, la discussione è nata da una tua LEGITTIMA intromissione (termine da leggersi nell'accezione più positiva, siamo in un forum e ci confrontiamo anche entrando l'uno in casa dell'altro! :) ) nelle operazioni di mercato rossazzurre con l'auspicio tuo che Pulvirenti e Lo Monaco non ragionino da tifosi.

Ora, capirai bene che quel "da tifosi" detto da uno che ha un presidente friulano residente a Varese, che gira l'Italia a compare squadre come farebbe una massaia al supermercato per i detersivi (vuoi negare pure questo!?), suona più o meno come quando il bue disse all'asino cornuto!
Non l'ho presa come un offesa, ma questo oltre ad essere il mio punto di vista, è il punto di vista anche di altri non propriamente catanesi, probabilmente sarebbe pure il tuo se ti trovassi nelle mie stesse condizioni.

Templare, ripeto non è tifo passivo, più citi le mirabilie di Zamparini, i miliardi, i dobbloni, i televideo e le future imprese, più mi convinco che per Zamparini siete nè più nè meno quella famosa azienda di mortadelle e che il calcio nelle nostre realtà lo devono fare i nostri imprenditori. Se non ce ne sono di buoni e veniamo "adottati" sarà sempre come salire sull'ottovolante: è divertente fino a quando non scendi che ti gira la testa da non regerti quasi in piedi.
Noi non siamo Torino, Napoli, Genova, Roma...siamo Palermo, Catania, Messina, si fanno buoni affari, c'è tanta fame di calcio, ma siamo II scelta, una palestra in pratica. Un pò come lo fu Acireale per Pulvirenti :lol: :lol:...per la tua palermocentricità sarà un offesa, ma è la realtà!  

Per quanto riguarda Marcoccio, nessuno lo ha assicutato. Ha segnato un epoca, ha scritto pagine memorabili per noi catanesi, poi non ce l'ha fatta più, il calcio stava cambiando e ci volevano troppi soldi già allora, e si è messo di lato.

Massimino, invece, nel momento in cui è stato assicutato da una certa stampa (che oggi cerca anche con Pulvirenti di fare gli stessi errori
    :shock: ) e da una certa cerchia di tifosi (quella che ha poi foraggiato per  alcuni anni la Protese!), è stato richiamato per salvare una nave che colava a picco grazie alla peggiore espressione del malaffare politicomafioso-imprenditoriale catanese, Proto e i cavalieri del lavoro!

Pulvirenti, con Marcoccio e Massimino, non ha nulla a che vedere, se escludiamo quello che per te è un optional, l'essere tifosi rossazzurri e catanesi.
Pulvirenti è un giovane imprenditore emergente e con idee manageriali moderne. Il Calcio Catania è si un azienda e come tale va gestita, Pulvirenti ha si i suoi ritorni economici, la sua visibilità a livello nazionale, nessuna persona anche minimamente dotata potrebbe dire che è un filantropo, ma Pulvirenti è stato uno di noi...è, sebbene in maniera diversa, uno di noi ancora oggi, non è un optional Temply.

Perdonami Templare, ma mi vien da ridere quando scrivi dello Zamparini tifoso stoppato da Foschi  :lol:  :lol:  :lol: ....perdonami davvero, ma limitati a parlare di investimenti con ritorno, di un bacino d'utenza che Venezia non poteva dargli, di diritti tv rapportati ad una tale utenza, di armonia con la politica palermitana, di affari legati allo stadio nuovo...il tifo è un'altra cosa Templare, credimi, another thing!

Se Pulvirenti va via!? E chi lo può escludere, nella vita nulla è per sempre...forse nemmeno un diamante! :lol: ...figuriamoci nel calcio!
Semmai potrebbe passare la mano a qualcun altro, quando gli stimoli o i soldi saranno finiti, ma davvero ci credi che sarebbe la stessa cosa l'abbandono di un Pulvirenti con quello di uno Zamparini!?   :lol:  :lol:  :lol:

Infine per le operazioni di mercato palermitano, posso aver preso delle topiche pazzesche...di Barzagli devo aver letto qualcosa, ma se non ho capito male i "nazionali" pare siano sul piede di partenza....ma seguo di scapocchio le operazioni del Palermo, sono più interessato a quello che succede in casa mia, sempre perchè penso che come il fumo, il tifo passivo fa molto più male  :lol:  
Ho solo risposto ad una certa aria di sufficenza che mi era parsa trasparire dalle tue righe circa l'appena annunciato mercato di Lo Monaco.

Nonostante mi dettagli adeguatamente circa i nomi degli acquisti rosanero, la penso come Santo da Pesaro: sulla "carta" non mi sembra state facendo questo Palermo stellare, anzi...
Ma coerenza vuole, almeno quella non la baratto mai, che con la "carta", avrebbe detto Totò, ci si pulisce il cu...., sarà il campo a dare sentenza!

Ciao!
Noli offendere patriam Agathae, quia ultrix iniuriarum est

Offline Sergio

  • Utente
  • *****
  • Post: 4923
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Consigli per gli acquisti Rossazzurri
« Risposta #41 il: 25 Giugno 2006, 08:18:07 pm »
Citazione
Zamparini resta un problema solo vostro, noi col divino Gaucci abbiamo già dato

Tra Zamparini e Gaucci c’è la stessa differenza che c’è tra Pavarotti e Brigantony.  :lol:
Forse ti riferivi a Sensi, quello che oltre alla Roma s’era presa la ruota di scorta Palermo ma Zamparini, come tu stesso hai potuto vedere, ha ben altre mire.

Citazione
un presidente friulano residente a Varese, che gira l'Italia a compare squadre come farebbe una massaia al supermercato per i detersivi

Da che pulpito! A parte che Zamparini non mi pare abbia preso altra squadra oltre al Venezia, anche Pulvirenti fa accatta e vinni con le squadre di calcio. E non te l'ha messo per iscritto che lui da presidente del Catania ci arriverà sino alla vecchiaia.
Citazione
il calcio nelle nostre realtà lo devono fare i nostri imprenditori.

Forse a Catania ma non certo a Palermo (e mi riferisco principalmente a quello scambio d'opinioni avuto di presenza nei giorni scorsi, circa l'ambiente che trovò Gaucci a Catania. A pelle, penso che i maggiori ostacoli incontrati da Zamparini a Palermo vengano messi più dalla classe politica locale che dai sostenitori).
I risultati raggiunti da Zampa qui a Palermo parlano chiarissimo.
Citazione
sarà sempre come salire sull'ottovolante: è divertente fino a quando non scendi che ti gira la testa da non regerti quasi in piedi.

Quest’assunto non ha senso. Gli unici giramenti di testa li ho avvertiti guardando la classifica da 3 campionati a questa parte. Non posso martellarmi i cotiledoni pensando a cosa mi riserverà il futuro domani. Domani ci penserò! :roll:  :roll:  
Gaspare: se ti si offre la Bellucci  per una notte intera, tu cosa fai? Rinunci perché quando la notte finirà il giorno dopo sarà troppo triste? :P  :P ('nca chiama a mia ca ci penzu iu!! :P  :P  :P )
Citazione
ma Pulvirenti è stato uno di noi...è, sebbene in maniera diversa, uno di noi ancora oggi, non è un optional Templi

Gaspare: il mondo è pieno di persone che ama il proprio portafogli più di quanto ami la propria mamma. Figuriamoci se ci si farebbe scrupoli per la squadra di calcio della propria città. Con ciò non dico che Pulvirenti sia tale ma piuttosto che dare corso alle immaginazioni preferisco soffermarmi sulle cose concrete. Ed in quanto a concretezza Zamparini è riuscito laddove centinaia di autoctoni hanno fallito non soltanto a Palermo ma in tutto il mezzogiorno. Zamparini è uno dei 3 o 4 migliori presidenti d’Italia, ed è un bene immenso che ce l’abbiamo qui a Palermo. Quanto andrà via, lo saluterò con tanto affetto e ne conserverò per sempre il ricordo, anche se dovesse abbandonare domani stesso la squadra al suo destino.
Citazione
credi che sarebbe la stessa cosa l'abbandono di un Pulvirenti con quello di uno Zamparini!?

Qui sembri cadere in contraddizione; quando Zamparini andrà via, per noi sarà un bene o sarà un male? Se sarà un male vorrà dire che sta facendo benissimo. Viceversa se sarà un bene ma questo c’è da escluderlo a priori. Il, raffronto diretto però non regge perchè parliamo di due personaggi diversi in due diversi contesti ed, aggiungerei io, con ambizioni diverse.
8 MARZO 415 d. C. IPAZIA DI ALESSANDRIA, MARTIRE LAICA DEL PENSIERO SCIENTIFICO

Offline santopesaro

  • Utente
  • *****
  • Post: 4052
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Consigli per gli acquisti Rossazzurri
« Risposta #42 il: 25 Giugno 2006, 08:40:47 pm »
""""un presidente friulano residente a Varese, che gira l'Italia a compare squadre come farebbe una massaia al supermercato per i detersivi

Da che pulpito! A parte che Zamparini non mi pare abbia preso altra squadra oltre al Venezia, anche Pulvirenti fa accatta e vinni con le squadre di calcio. E non te l'ha messo per iscritto che lui da presidente del Catania ci arriverà sino alla vecchiaia.
"""""


Sergio a parte che per me Zamparini puo' fare quello che vuole,Pulvirenti nato a Catania e residente a Belpasso dove hanno sede le sue aziende e' stato presidente del Belpasso(fin qui niente di male)poi passo' all'acireale non prima pero' di aver tentato di prendere il Catania prima di Gaucci,dopo aver messo a posto l'Acireale finalmente e' riuscito a coronare il suo sogno.Rilevare il Catania,ripianare 60 miliardi di debiti,salvarlo al primo anno di B,essere promosso al 2 anno con sole 2 promozioni dirette(un po' lontano dal campionato con 6 promozioni).Sinceramente non abbiamo nulla da invidiare ma riconoscerai che il percorso dei due sia completamente differente.Pulvirenti ha sempre provato ad essere Presidente del Catania,alla fine ci e' riuscito.Zamparini no,aveva quasi preso il napoli,poi il genoa,alla fine arrivo' a palermo.Fermo restando che ognuno puo' fare quallo che vuole se porta bene alla mia societa'.Ma sono completamente diversi :wink:

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8893
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Consigli per gli acquisti Rossazzurri
« Risposta #43 il: 25 Giugno 2006, 09:05:49 pm »
Gaspare, preambolo per ritornare al mio primo messaggio sul forum. Mi giungono notizie che il Catania quest'anno possa arrivare in zona UEFA, notizie chiaramente da parte di alcuni tifosi. Quindi spero per voi, e lo ripeto, che Pulvirenti ragioni da dirigente e non da tifoso, perchè con una rosa come quella attuale mi sembra che la salvezza possa essere già il massimo risultato.

Che Zamparini passi il suo tempo a girare l'Italia a comprare squadre risulta probabilmente solo a te. A partire dal 1987 risulta nella storia che Zamparini abbia posseduto solo il Venezia, per quindici anni ed il Palermo negli ultimi quattro. Vero invece é che Zamparini avrebbe voluto comprare il Palermo in B fin dal 1991, ma non trovò l'accordo con Polizzi e Ferrara che spararono cifre assurde. In fin dei conti il numero di esperienze nel calcio é l'unico dato in cui sia lecito raffrontare Pulvirenti e Zamparini.

I dobloni che cito sono quelli dapprima spesi da Zamparini per l'impresa di mortadelle, per portarla nei primi posti della serie A italiana e poi vivere autonomamente. E per autonomamente intendo senza che ogni anno il nababbo debba coprire con i suoi soldoni i buchi in bilancio. Oggi, non mi stancherò mai di ripeterlo, il Palermo é una società sana, con un fatturato molto interessante, che può permettersi di comprare più di un giocatore da dieci miliardi di lire di cartellino senza che il suo azionista di riferimento debba cacciare una lira. Il Palermo oggi può permettersi di chiudere un contratto televisivo da 260 miliardi in quattro anni e reinvestire questa cifra per potenziare ancora di più la sua struttura. Quanto alla seconda scelta é una tua rispettabile, ma non condivisibile opinione. Seconda scelta poteva essere il Venezia che faceva 5000 spettatori in serie A, non il Palermo.

Pulvirenti é uno di voi, io preferisco che alla guida della mia squadra non ci siano, con tutto il rispetto, Johnny Giordano e Sesto Terrazzini, ma gente che capisca di calcio, prima che di striscioni, bandiere e cori da stadio. Che Zamparini presenti il suo lato peggiore proprio nelle esternazioni stile-tifoso e che Foschi, più di una volta, abbia dovuto mettere i freni e tappare certe situazioni é un dato di fatto. Se fosse per Zamparini Semioli sarebbe già rosanero da un pezzo ed il Chievo avrebbe fatto l'affarone. Meno male che c'é Foschi che la tira per le lunghe. Si potrà anche perdere il giocatore, ma se andrà tutto bene si salveranno un paio di milioni da investire altrove. Questo é lo Zamparini tifoso, della sua creatura, come ho cercato di spiegarti prima. Personalmente al presidente pittoresco, bardato di rosanero che sta a vedersi la partita dietro la porta ed esulta sotto la curva preferisco il presidente che sta dietro la scrivania di una società sana ed efficiente.

Sì Gaspare, il presidente di quartiere é solamente un optional nel calcio moderno che conta. Poi non so come sarà l'abbandono di Zamparini e quello di Pulvirenti, probabilmente tu immagini il primo con la mascherina nera che carica il furgone col malloppo di notte in viale del Fante, mentre Pulvirenti andrà via al suono delle arpe degli angeli, mentre Ciccio Famoso lancia petali di rosa a cavallo del Liotro. Io me lo immagino un pò diversamente, quanto meno a livello di risultati raggiunti, ma questo é un dettaglio di poco conto...

Per finire, il mercato del Palermo. Se i nazionali vogliono andare via, come fu per Toni, la porta é aperta, nessuno é insostituibile nè tantomeno in condizione di ricattare la società. Bovo vale Barzagli, Guana e Simplicio sono superiori a Mutarelli e Barone, Cassani e lo stesso Conteh valgono Zaccardo. L'importante é che in squadra ci sia gente motivata. Lo scorso anno, con pochissima motivazione, tante menti distratte dal mondiale, un cambio di panchina ed un paio di acquisti poi rivelatisi inferiori alle attese ci siamo permessi il lusso di arrivare a fine marzo impegnati in tutte e tre le competizioni, giocando una partita ogni tre giorni praticamente tutta la stagione. Chi capisce di calcio sa quale sia stato il Palermo migliore fra uno arrivato sesto ed un altro arrivato ottavo, agli ottavi di UEFA ed in semifinale di coppa Italia nella stessa stagione. Esser nei primi venti posti della classifica IFFSH vorrà pure dire qualcosa, no?

Parlerà il campo, giusto. Non dimenticare però che il Palermo ha Guidolin e che la squadra é quasi pronta senza che ancora sia ufficialmente iniziato il mercato, partendo sempre da una base forte. Ed ancora c'é qualcosina in cassa da spendere...

Ciao!



"Non nobis Domine, sed nomini Tuo da gloriam"
Esistono tre modi di approcciare l'antifascismo. Il primo è accettarne il disagio che emana e compatirlo. Il secondo è prenderlo inesorabilmente per il culo. Il terzo modo é quello cosiddetto "geometrico", perché prevede l'utilizzo della squadra.

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8893
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Consigli per gli acquisti Rossazzurri
« Risposta #44 il: 25 Giugno 2006, 09:10:46 pm »
Citazione da: "santopesaro"
""""un presidente friulano residente a Varese, che gira l'Italia a compare squadre come farebbe una massaia al supermercato per i detersivi

Da che pulpito! A parte che Zamparini non mi pare abbia preso altra squadra oltre al Venezia, anche Pulvirenti fa accatta e vinni con le squadre di calcio. E non te l'ha messo per iscritto che lui da presidente del Catania ci arriverà sino alla vecchiaia.
"""""


Sergio a parte che per me Zamparini puo' fare quello che vuole,Pulvirenti nato a Catania e residente a Belpasso dove hanno sede le sue aziende e' stato presidente del Belpasso(fin qui niente di male)poi passo' all'acireale non prima pero' di aver tentato di prendere il Catania prima di Gaucci,dopo aver messo a posto l'Acireale finalmente e' riuscito a coronare il suo sogno.Rilevare il Catania,ripianare 60 miliardi di debiti,salvarlo al primo anno di B,essere promosso al 2 anno con sole 2 promozioni dirette(un po' lontano dal campionato con 6 promozioni).Sinceramente non abbiamo nulla da invidiare ma riconoscerai che il percorso dei due sia completamente differente.Pulvirenti ha sempre provato ad essere Presidente del Catania,alla fine ci e' riuscito.Zamparini no,aveva quasi preso il napoli,poi il genoa,alla fine arrivo' a palermo.Fermo restando che ognuno puo' fare quallo che vuole se porta bene alla mia societa'.Ma sono completamente diversi :wink:


Ah, pure il Belpasso c'era? Allora rettifico: c'é qualcosa in cui Pulvirenti é stato superiore a Zamparini...  :lol:  :lol:  :lol:  Belpasso, Acireale, Catania... se vuole migliorare ancora gli manca il Palermo! Meno male che é ultras rossazzurro e questo pericolo non esiste! :lol:

Rivedi i tuoi dati anche riguardo alla circostanze in cui Zamparini é arrivato ad acquistare il Palermo. Ci tentò la prima volta nel 1991, ma Polizzi e Ferrara spararono alto. Il Genoa invece fu solo un diversivo per fare scendere Sensi a più miti ragionamenti...

Ciao!



"Non nobis Domine, sed nomini Tuo da gloriam"
Esistono tre modi di approcciare l'antifascismo. Il primo è accettarne il disagio che emana e compatirlo. Il secondo è prenderlo inesorabilmente per il culo. Il terzo modo é quello cosiddetto "geometrico", perché prevede l'utilizzo della squadra.