Autore Topic: Vittimismo montante  (Letto 1977 volte)

Offline Fantadrum

  • Utente
  • *****
  • Post: 2457
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Vittimismo montante
« il: 22 Gennaio 2008, 12:19:22 pm »
Montante vittimismo catanese. Maledetto vittimismo catanese. Male, molto male. Lo sapevo che finiva così.  La teoria cospirativa del "se fosse successo a noi" o del "a parti invertite", o del "non è cambiato niente" o del "ce l'hanno col Catania" monta, monta come la panna acida, spinta dai giornalisti sportivi locali che aizzano il popolo contro il nemico, un calderone indigesto dove trovano posto le teorie lombardiane del Sud sfruttato e altro degno di un Master in patologie psichiatriche di persecuzione. Certo, c'é anche del vero, come l'ignobile trattamento riservato dalle trasmissioni sportive, ma questo é un fatto a sé che riguarda l'ordine pubblico molto carente a Roma, invece oggi a Catania si sta mettendo assieme tutto, cose vere, cose false e cose immagginarie. Questo non lascia presagire nulla di buono, per un pò di audience si esasperano gli animi, si potrebbe buttare a mare quanto di buono fatto vedere dalla tifoseria catanese in questi primi mesi di campionato.

Fatto 1:  nella partita con la Juventus il Catania, moviola alla mano, complessivamente, è stato leggermente favorito. Nulla di eccezionale, non ci sarebbe da perdere un solo minuto sull'arbitraggio. Invece che succede? Non si analizza il goal di Spinesi  SICURAMENTE in fuorigioco, nè quello di Del Piero solo davanti a Polito fermato per un fuorigioco INESISTENTE, ma si parla e straparla solo del rigore su Del Piero che, in realtà, poteva starci come poteva non starci (anche se un giornalista vicino al Catania e distante dalla Juve come Italo Cucci ha sostenuto che era rigore, così come tutti gli ex-arbitri moviolisti, romani e milanesi). In ogni caso, un episodio dubbio contro due netti.
Eppure, invece di godere per tal buon risultato, nelle trasmissioni televisive e radiofoniche catanesi avrò visto e sentito un centinaio di volte del rigore, forse una sola volta del fuorigioco di Spinesi, mai di quello di Del Piero. Tra la maggioranza dei tifosi un unico grande coro "Ladri, ci avete rubato la partita". Ora sto sentendo su Catanista Attilio Scuderi dire come contro la Juve il Catania "è stato scippato della vittoria" che "Stanno tornando a favorire le grandi". Mah 8| 8| 8|

Fatto 2: contro il Milan, abbiamo visto un arbitro che, nonostante la potenza milanista, non ha favorito i rossoneri. Sottil espulso, Gattuso espulso. Ma, ovviamente, si é detto "vergogna, hanno espulso Sottil che non era l’ultimo uomo". Oppure "vergogna Ancellotti che non ha giubilato il Catania sminuendo la Coppa Italia".

Fatti 3 e 4: Andiamo a Roma. L'arbitro, nella distribuzione dei cartellini, si dimostra severo e, forse, alcun gialli dati ai romanisti troppo severi (un intervento sul pallone, un’ostruzione di De Rossi molto blanda)...insomma, cosa sento come sintesi di fine gara dal buon Patané? Niente su quelli romanisti, invece “qualche cartellino dato al Catania non c’era”. Cosa??? 8| 8| 8|
Altra considerazione: Pulvirenti dopo il due febbraio è andato a decine di trasmissioni sportive sostenendo come la responsabilità oggettiva dovesse essere considerata una vergogna, spazzatura da abolire. Dopo la partita con la Roma il nostro presidente chiede che la Roma venga punita. Cosa??????? 8| 8| 8| Che coerenza!  Una vita contro la responsabilità oggettiva e ora se ne chiede l’applicazione per dei fatti avvenuti fuori dallo stadio cinque ore prima della partita?  La squalifica del campo? E via tutti i giornalisti e i tifosi a chiedere la squalifica della Roma (ora) e a condannare la responsabilità oggettiva (ieri). :-\

Fatto 5: trasmissione Corner. Tutti gli ospiti si lanciano in attacchi a tutto il mondo sportivo oltre Stretto. Lo Monaco, intervenuto telefonicamente, inizia con un "Siete un pò troppo catastrofisti". Persino lui. Ma quello che é grave é quello che succede di lì a poco: viene mandata in onda un'intervista di Pulvirenti a Patané (successiva a quella nella quale il Presidente aveva chiesto la chiusura dell'Olimpico) dove non si accennava alla punizione della Roma. Ebbene, Patané esordisce con uno "Ma che ha detto di così grave Pulvirenti per meritarsi le critiche di cui é stato oggetto?". Chiaramente tutti gli ospiti a dargli ragione e a prendersela con tutto il mondo calcistico e Patané a ripetere come un disco rotto quella domanda basata solo sulla SUA intervista. Io mi chiedo: ma ci é o ci fa? Si nasconde il fatto (la richiesta di chiusura dell’Olimpico stigmatizzata all'inizio trasmissione anhe da Lo Monaco) e si discute del nulla dell'intervista a Patané e non di quella a Sky, Mediaste e Rai. Incredibile.

Oggi, in questa città, tenere distinti gli ambiti e analizzare i fatti senza lo spettro del complotto nordista-romano contro il Catania sta diventando difficile, quasi impossibile. Non vorrei fare la cucca (così come ahimé sono stato maledetto profeta per i fatti del due febbraio), ma questo modo di ragionare non può portare a nulla di buono.

PS A scanso di equivoci, trovo vergognoso l’atteggiamento dei media nazionali e di qualche giornalista che ha minimizzato la gravità degli accoltellamenti, addirittura, inizialmente, addebitando la responsabilità degli scontri ai tifosi del ct. Vergognoso Mosca, vergognosi molti altri, non però quelli che hanno criticato la richiesta di chiusura dell'Olimpico.

Ciao
Drum

Offline Sergio

  • Utente
  • *****
  • Post: 4918
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Vittimismo montante
« Risposta #1 il: 22 Gennaio 2008, 12:55:29 pm »
Altra considerazione: Pulvirenti dopo il due febbraio è andato a decine di trasmissioni sportive sostenendo come la responsabilità oggettiva dovesse essere considerata una vergogna, spazzatura da abolire. Dopo la partita con la Roma il nostro presidente chiede che la Roma venga punita. Cosa??????? 8| 8| 8| Che coerenza!  Una vita contro la responsabilità oggettiva e ora se ne chiede l’applicazione per dei fatti avvenuti fuori dallo stadio cinque ore prima della partita?  La squalifica del campo? E via tutti i giornalisti e i tifosi a chiedere la squalifica della Roma (ora) e a condannare la responsabilità oggettiva (ieri). :-\

Mi  permetto di intervenire solo su questo punto:
credo che a Pulvirenti della squalifica dell’Olimpo non può fregar de meno (anzi: se la condotta dei violenti è reiterata e proiettata anche nel futuro, se si crede nell’effetto che hanno le punizioni (a Catania sei mesi di squalifica qualcosa l’hanno prodotta, o no?), può anche esser che gli importi qualcosa della squalifica dell’Olimpico). Allo stato attuale, visto che il Palermo oggi piuttosto che guardare avanti deve occuparsi di quelle che gli stanno dietro e che sarà il prossimo avversario della Roma all’Olimpico, la squalifica del campo andrebbe tutto a vantaggio di una sua diretta concorrente per la lotta verso la salvezza.
La verità è che Roma è un campo franco. 6 mesi di squalifica al Catania per la morte di un poliziotto e assolutamente nulla a due tifoserie (Roma e Lazio) che, in nome delle loro squadre e del loro essere ultras, con tanto di sciarpe a coprire il viso si sono coalizzate ed hanno assalito caserme e commissariati vari (con annesse devastazione dei locali e diversi feriti e contusi tra le forze dell’ordine) nei dintorni dell’Olimpico. Le stesse scene di guerriglia viste a Catania si sono viste a Roma e la morte di Raciti è stata tanto circostanziale quanto potenziali potevano essere alcuni vittime a Roma. Dovevano esserci uguali provvedimenti ed invece il nulla.
Del resto, Roma e Lazio godo d’impunità anche dentro la lega calcio. Dovevano scomparire o scivolare in C2 qualche anno fa per i debiti accumulati , dopo che dozzine di squadre furono fatte fuori in tutta Italia ed invece son rimaste dove si trovavano ed i loro debiti li pagheremo anche tu ed io. ::)
Ecco: forse è proprio questa disparità di trattamento che ha mosso Pulvirenti a dire quello che ha detto. Anzi, al posto suo io sarei andato giù anche un po’ più pesantemente.
8 MARZO 415 d. C. IPAZIA DI ALESSANDRIA, MARTIRE LAICA DEL PENSIERO SCIENTIFICO

Offline Fantadrum

  • Utente
  • *****
  • Post: 2457
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Vittimismo montante
« Risposta #2 il: 22 Gennaio 2008, 01:49:06 pm »
Sergio, allora sei anche tu per la responsabilità oggettiva? Perché di questo parlava Pulvirenti. E' vero che ieri ha fatto marcia indietro, probabilmente erano dichiarazioni fatte (non come ha detto Spalletti a causa della sconfitta), ma erano dettate in un momento di rabbia. Comunque, per me, sbagliate. Diverso il tono delle dichiarazioni del giorno dopo (e di quelle rilasciate a Patané), in cui si sottolineava la pericolosità dei tifosi romanisti fuori dallo stadio per gli accoltellamenti. Sergio, sono 2 cose diverse. Se lo sfogo post-partita ci può stare, diverso é l'atteggiamento di alcuni giornalisti che fomentando la rabbia dei tifosi, nascondo i fatti, alterando quindi il giudizio.

E' vero poi che la Roma é stata più volte aiutata (Rolex, invasioni del campo), ma cortesemente teniamo distinto quello che succede dentro lo stadio e nella gestione della società, con accoltellamenti e assalti alle caserme che accadono fuori dallo stadio, anche se con protagonisti delinquenti con le sciarpe.

Offline Sergio

  • Utente
  • *****
  • Post: 4918
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Vittimismo montante
« Risposta #3 il: 22 Gennaio 2008, 02:53:39 pm »
Il giorno che la responsabilità oggettiva verrà messa al bando, allora Pulvirenti avrà tutti i motivi per festeggiare: ma ad oggi è una regola ancora valida al 100%. E non si capisce perché questa regola debba essere applicata ovunque tranne a Roma. Sarà una legge ingiusta ed obsoleta. Ma sin quando esiste deve valere per tutti. Strano che tu non ti senta ferito dalle dichiarazioni di De Rossi che replica al tuo presidente che “Roma è la capitale d’Italia e non se ne deve parlar male”.
8 MARZO 415 d. C. IPAZIA DI ALESSANDRIA, MARTIRE LAICA DEL PENSIERO SCIENTIFICO

Offline Fantadrum

  • Utente
  • *****
  • Post: 2457
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Vittimismo montante
« Risposta #4 il: 22 Gennaio 2008, 03:47:51 pm »
Sergio, ad oggi, credo, che la responsabilità oggettiva é impostata in questo modo: la società può essere ritenuta colpevole per fatti che accadono dentro lo stadio o accanto lo stesso. Se i fatti avvengono al di fuori non c'é responsabilità oggettiva. Questa penso sia la norma, giusta o sbagliata ad essa ci dobbiamo attenere. Se un tifoso del Palermo accoltella un Messinese in Vai Maqueda devono forse giocare alla Favorita a porte chiuse? 8| Se un residente  di Piazza Politeama lancia una molotov alla questura, indossando una sciarpa rosanero, devono squalificarvi il campo? :-\

Sulle dichiarazioni di De Rossi, come per la quasi totalità di quelle dei giocatori, non mi soffermerei più di tanto, o sono veramente stupide (come quelle in questione) o sono scontate. De Rossi, come Totti, é un ultras romanista e non credo valga la pena sprecarci tempo, faccia il suo mestiere, che é quello di giocare, che ci fa più cumpassa.

Offline GASPARE

  • Utente
  • *****
  • Post: 4455
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Vittimismo montante
« Risposta #5 il: 22 Gennaio 2008, 04:36:55 pm »
Fantadrum 8|...probabilmente ti sei modificato il nik in ossequio a Pippo Baudo ed insieme state preparando la nuova edizione di Sanremo, quindi avete le idee mooolto confuse...ma molto molto 8D...

Del resto l'eiaculazione precoce da obbbiettività gioca brutti scherzi... 8D e non vi riesce di capire che si sta parlando di tre ragazzi accoltellati...gli arbitri, la Juve...non c'entrano! ;-)

Ci vuole Sergio da Palermo...non da Librino...per capire il senso delle dichiarazioni di Pulvirenti...che tristezza!

Inutile, quindi, ribattere...proprio non ci riesci a capire....evidentemente tu ti ci vivi bene nel tuo ruolo di "Testa ca non Parra Si Chiama Cucuzza" e, visto che parli di tesi Lombardiane, sei già pronto per entrare nel Partito Democratico assieme a Bianco e tutti quei politici di pseudo sinistra che con loro snobbismo e il loro stare sul pero a pontificare contro il popolo bue, hanno consegnato la Sicilia prima alla peggiore Democrazia Cristiana e ora alla peggiore Destra di Forza Italia e MPA...

Infine...permettimi: visto che il Presidente sarebbe incoerente, per coerenza evita di dire che i Mosca e c. sono vergognosi...hanno ragione e quindi fai autocritica 8D
Noli offendere patriam Agathae, quia ultrix iniuriarum est

Offline Fantadrum

  • Utente
  • *****
  • Post: 2457
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Vittimismo montante
« Risposta #6 il: 22 Gennaio 2008, 05:06:22 pm »
avaia Gaspare....

si parla di responsabilità oggettiva (un tuo cavallo di battaglia :-D), si parla di quello che per una settimana é stato il tormentone di radio e tv locali (non ne ho scritto prima perché ho avuto il PC fuori di testa) e tu te ne esci col partito democratico 8-) con la Deocrazia Cristiana 8| con Pippo Baudo 8| tra poco ci mettevi dentro anche gli Oscar televisivi e l'omicidio di Perugia...ma se anche Lo Monaco ha gentilmente ripreso Pulvirenti per quello che ha detto? =D> Lui può e gli altri non possono? 8|

Offline GASPARE

  • Utente
  • *****
  • Post: 4455
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Vittimismo montante
« Risposta #7 il: 23 Gennaio 2008, 09:53:28 am »
Drum...per me puoi riprendere chi vuoi, puoi pontificare quanto vuoi, su quello che vuoi....non è questo il punto!

Quello che mi da tremendamente fastidio e questo tuo confondere (non so se volutamente, se proprio non ci riesci a capire...o solo per emulare Vittorio Sgarbi bastian contrario per professione!) il vittimismo con la richiesta, forte, precisa, del rispetto dei propri diritti!

In Italia, per rimanerere solo nell'ambito calcio, c'è un problema di due pesi e due misure, su tutto. Tu lo sai, ma continui a mistificare la realtà e a fare di tutta l'erba un fascio. Fosse stato per te scandali come Moggiopoli o come "Il caso Catania" del 2003 non sarebbero mai usciti fuori...perchè li avresti liquidati con "il solito vittimismo"...

Francamente mi sono scocciato di vedere sempre i "soliti noti" che la fanno franca, che trovano sempre chi li difende e li giustifica...mentre io devo essere additato con i soliti stupidi igornanti luoghi comuni per quattro uova marce su un pullman...

Se a te sta bene tutto questo, sono affarin tuoi...ma non accusare di vittimismo chi non ci sta ad essere insultato!

Riguardo la politica, anche qui...non mistificare!
Ne hai fatto accenno tu per primo, in questo e in altri post...con argomentazioni purtroppo simili a quelli che usa Bianco...e sappiamo cosa è stato Bianco per il calcio a Catania e chi ha cercato di portare avanti e a discapito di chi....

Ciao!
Noli offendere patriam Agathae, quia ultrix iniuriarum est

Offline Catanisazzu

  • Utente
  • *****
  • Post: 1243
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Vittimismo montante
« Risposta #8 il: 23 Gennaio 2008, 09:06:08 pm »
Caro (Fanta) Drum (...sarebbe stato meglio Cocadrum... più gradevole!),
non credo che criticare a spada tratta tutto ciò che i Catanesi leali ed onesti recriminano, sia apprezzabile.
Tante volte abbiamo assistito a dei veri ed oltraggiosi cori giornalistici, e non, di insulti alla collettività catanese tutta, e sottolineo tutta, senza alcuna riserva... senza alcuna eccezione e senza alcuna obiettività.
Non confondere il calcio con il linciaggio sociale a buon mercato.
Tu dici spesso che a Catania si inneggia al vittimismo, in quanto parziali e poco obiettivi... quasi immaturi.
Non sono daccordo. Viviamo in Italia e ci sentiamo Italiani come i triestini.... I "distinguo" che, ancor oggi, vengono fatti dai media, possono solo irretire, offendere.
Ripeto, io, come tanti altri catanesi, mi sento tanto Italiano come un triestino, un torinese, un milanese, un fiorentino ed un romano.
Se si condanna spesso Catania o la Sicilia , vivendo nella stessa nazione e rispettando le stesse leggi, pretendiamo l' equità sociale, non calcistica... nel calcio non ho mai visto un solo presidente o allenatore o calciatore criticare l' arbitro per avergli regalato un goal... ma questo è giuoco....
Tacciare un popolo di inciviltà è tutt' altro; è fuori qualsiasi regola sociale, è accanimento, è frustrazione gratuita.
Quindi, forse riusciamo a spiegare male i concetti, sai non tutti abbiamo la tua cultura e la tua larga veduta, ma vedersi additati per degli episodi accaduti nella tua città e vedere sminuiti gli stessi episodi, se non più gravi, accaduti in altre città, amareggia...molto, moltissimo.
Non accetteremo mai il buonismo o meglio, il servilismo, o meglio ancora, il leccaculismo.
Con stima.
#STAMUAVVULANNU!

Offline Fantadrum

  • Utente
  • *****
  • Post: 2457
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Vittimismo montante
« Risposta #9 il: 24 Gennaio 2008, 12:41:49 pm »
Catanisazzu,

non sono il tipo che critica quello che vede solo a Catania, ma stesse critiche le farei ai vittimisti leghisti (quelli che dicono di essere stati spennati per favorire il sud corrotto e nulla facente), a quelli dei tifosi della capitale (sempre in complesso di inferiorità verso le grandi del Nord) e ad ogni squadra d'Italia che pensa di essere perseguitata dagli arbitri :-\ (praticamente oggi TUTTE tranne l'Inter). Ma dato che sono di CT, vivo a CT, sento i tifosi di CT, vedo le trasmissioni locali di CT, e qui scrivo in un Forum di un giornale di CT mi viene spontaneo parlare di quello che non mi piace (oltre a quello che mi piace) riguardo a CT....ti assicuro che in altri Forum mi scanno con i "nordisti perseguitati e piagnoni".  

Il senso del topic "vittimismo montante" non é quello di sminuire i fatti accaduti (come Gaspare fa finta di intendere), ma é quello di sottolineare la reazione di molti catanesi rispetto a degli avvenimenti. Ripeto per chi é duro di orecchi LA REAZIONE, NON IL FATTO. Se ascolti radio e vedi le TV locali é tutto un lamentarsi di tutto e di tutti, dagli arbitri, al Palazzo, dal questore di Roma, alla FIGC, dalla giustizia sportiva, alle dichiarazioni degli altri allenatori e degli altri giocatori. Lamenti di presidenti, di giocatori, di giornalisti e di tifosi. Il tutto in maniera incessante e montante. E secondo me, anche in maniera pericolosa per la rabbia che ci sento dentro.

Questa situazione non promette nulla di buono, ricordiamoci che all'inizio dell'anno scorso i nemici erano principalmente tre (Poliziotti, palermitani e messinesi). E sappiamo cos'é successo. Questo NON vuol dire che non dobbiamo lamentarci per niente, ma questo significa che i giornalisti in primis avrebbero il dovere o di stemperare gli animi (Chiribbio si tratta pur sempre di un gioco, non si va alla guerra! >:(), o quantomeno di non cavalcare l'ondata della ciecità faziosa (ad esempio, a chi alla radio elenca gli sbagli a sfavore del CT e con rabbia dice che ce l'hanno tutti con noi, si potrebbe ricordare tutti gli sbagli a favore del CT, invece di rispondere "avete ragione"). Questo significa obiettività nei resoconti e coerenza nelle interviste. Chiaramente questo dovrebbere essere fatto qui a Catania come sulle altre TV nazionali e locali, dal nostro presidente così come dagli altri, dai "nostri" giornalisti come dagli altri...ecc. Gli "altri" non lo fanno? Bene, dimostriamoci noi superiori.

Non spendiamo il patrimonio di credibilità che stiamo man mano acquisendo, come ha detto Lo Monaco, il Viminale ci sta facendo i complimenti per il comportamento della tifoseria, oggi non sento più partire dalla curva i cori ignobili contro polizia e forze dell'ordine, i cori per i diffidati sono sempre di meno, nessuno scontro, insomma c'é un miglioramento che rischia di essere intaccato dalla rabbia montante. Rabbia giusta contro i delinquenti romani accoltellatori, ma fuor di luogo quella verso arbitri e compagnia bella.

Riguardo le accuse di snobbismo culturale, non c'é bisogno di rispondere :-\ Riguardo, e mi riferisco a Gaspare, all'accusa di aver ripreso le tesi di Bianco contro Lombardo, forse é stato Bianco a copiare delle tesi abbastanza note in giro e che risalgono agli '80, tesi che però, purtroppo, non hanno la visibilità mediatica che meriterebbero. Tesi-virus che si sposa perfettamente col vittimismo montante. I virus portano solo malattie e devono essere curate, prima che sia troppo tardi.

Offline GASPARE

  • Utente
  • *****
  • Post: 4455
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Vittimismo montante
« Risposta #10 il: 25 Gennaio 2008, 11:54:17 am »
Capisco Drum... 8D

O meglio, Santadrum...più che Fanta ::)

Tu sei la Via e la Verità...e null'omo degno è de mentovare, direbbe il Sommo Poeta... 8D

Mi arrendo.... 8D
Noli offendere patriam Agathae, quia ultrix iniuriarum est