Autore Topic: L'addio di Testa Dura  (Letto 95422 volte)

Offline Testa Dura

  • Utente
  • ****
  • Post: 688
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
L'addio di Testa Dura
« il: 13 Dicembre 2007, 06:46:06 pm »
Dopo aver letto dei ridicoli ban cui sono stato sottoposto mi veniva voglia di rispondere per le rime, di far notare l'incredibile iniquità dei provvedimenti, di sottolineare come in questo modo la Redazione avesse scambiato la vittima per il carnefice, ecc., ecc.
Poi ho ragionato un attimo e ho capito che era del tutto inutile.
Si trattava di provvediementi esplicitamente "politici", che rispondevano alla necessità di assecondare le pressanti richieste dell'uditorio catanese, che reclama, evidentemente a buon ragione, che in questo forum non debba alzarsi nessuna voce anche solo lontanamente anticatanese e antipulvirentiana.
La strada è già segnata, quindi. E'chiaro che la spettabile redazione, che pure sorvola su ben altro comprese le ingiurie al sottoscritto, ha già deciso di fare contenti i sopradetti, e che con il primo pretesto sarò bannato definitivamente.
A questo punto, ME NE VADO IO, anche perché, sinceramente, un forum in cui non è possibile esercitare il diritto di critica serve ormai a poco, tanto che avevo già da tempo diradato i miei interventi, e a volte non li seguivo neanche più (manco mi ero accorto che mi avevano bannato!).
Qualche risultato comunque è stato ottenuto. Un topic con oltre 30.000 contatti ha sollevato il caso dell'Acireale, facendo sapere a molti le nostre conclulcate (ma sacrosante!) ragioni. Se anche una sola persona, leggendo i vecchi post, dovesse aver capito che Acireale non è Catania e che nell'estate 2004 è stato consumato un vero e proprio tradimento avremmo ottenuto un sia pure piccolo e modesto risultato. E così via, con gli altri post e topic che hanno costretto obtorto collo molti catanesi a fare i conti con la realtà. Si è parlato anche di provincia di Acireale, di declino della città più illustre della provincia ( :^(Ahi!), di amicizia tra acesi e giarresi, tra acesi e messinesi, tra acesi e palermitani.
So che prima o poi, molti, anche tra quelli che mi contestano, finiranno per darmi ragione. E con questa certezza lascio, con dignità, con fermezza, a testa (dura) alta. Un po' mi dispiace, perché avevo sperato di introdurre dibattiti anche seri sul filo dell'ironia, ma sinceramente mi sono accorto che non era cosa.
A questo punto, prima che sopravvenga la lacrimuccia, voglio salutare tutti, i belli e i brutti, quelli che mi hanno stimato e quelli che mi hanno detestato.
Naturalmente per primi i miei concittadini acitani, anche se negli ultimi tempi si è visto il solo Trunz. Spero che insistano ad alimentare il NOSTRO TOPIC e a tenere alta, anche qui, la nostra bandiera. Spero che sopravvenga qualcun altro, che magari venga più rispettato, ma con questi chiari di luna ci credo poco.
Saluto i giarresi, che la luce li illumini, finalmente, e seguano il nostro esempio, contrapponendosi all'egemonica catanese.
Saluto i palermitani, che rispetto e ai quali auguro le migliori gioie calcistiche.
Saluto i messinesi, ai quali auguro di tornare in A e di non demoralizzarsi.
Saluto ovviamente anche i catanesi, di sponda atletista (anche loro vivi e vegeti! Complimenti!) e non. Con questi ultimi mi dispiace che non sia stato possibile (salvo qualche eccezione) avviare un dibattito più amichevole, ma per fare questo occorre essere in due. Io ero disposto, gli altri no, ne prendo atto. Li saluto lo stesso, perché il rancore non è degli uomini veri. Un saluto particolare, pertanto, ai più accaniti e privi di equilibrio, a Gaspare, al cuginu Maru Spina, a Sonar, a catania più, ecc. ecc.
Saluto anche la Redazione, che in un primo tempo aveva avuto un metro equilibrato, cedendo poi al numero e forse all'inveterata abitudine siciliana (il nostro peggiore difetto!) di assecondare chi comanda e di darla vinta a chi alza di più la voce.
Adieu. Molti tireranno un sospiro di sollievo, ma spero che qualcuno in fondo pensi che con la mia uscita qualcosa si sia perso nel forum, una voce diversa, dissenziente, non disposta a compromessi sui piani antimafia e antiviolenza, nel calcio e altrove. Chissà se qualcuno, anche tra i tifosi del Catania, almeno su questo possa essere d'accordo. L'uomo è contraddittorio per natura.
Forza Acireale 8D 8D 8D.

N.B. Una piccola vendetta, però, in questi giorni me la sono presa. Per la prima volta da quando ero piccolo non ho comprato La Sicilia, ma Il Giornale di Sicilia. Non credo che tornerò indietro, anche perché nella Sicilia ogni volta dovevo saltare sei pagine di stucchevoli peana a lomonaco e pulvirenti (quano le vedo penso che fra qualche anno sarà un po' come rivedere le pagine dell'Unità degli anni cinquanta su Stalin). Ho trovato anche gli articoli del mio amico Gianluca. Belli e pieni d'amore, si vede subito, per la nostra sfortunata squadra. Su La Sicilia anche gli articoli sull'Acireale sono al bando.       

Offline marco-69

  • Utente
  • *****
  • Post: 2541
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: L'addio di Testa Dura
« Risposta #1 il: 13 Dicembre 2007, 07:31:05 pm »
Allora, visto che vai via, non voglio te ne vada insalutato ospite.
Saro' io se permetti a fare gli onori di casa per la sponda catanese.
Come ti ho gia' scritto, la tua e' una sofferenza comprensibile, un trauma.
Purtroppo non sei riuscito a superarlo.
Sembra strano, ma ti capisco. Anche io per anni ho dovuto comprare quel quotidiano che tu adesso hai riposto nel cassetto e leggere pagine di scemenze assortite.
Anche io ho vissuto la polvere e l'oblio in campi scordati dal signore.
Anche io ho dovuto sopportare l'ironia greve di tanti miei concittadini affascinati dal Brogetto...
Ho avuto la frustrazione di vedere squadre di quartiere veleggiare in A mentre a me toccava scontrarmi col Tricase. Ci hai fatto il tifo per quel quartiere, ma ti e' andata male. Adesso posso dirtelo: se avessimo perso a Bologna saremmo finiti nel giro di due anni in serie C. Tu lo sapevi. Io lo sapevo. Sshhhh non lo diciamo a nessuno.

Tu dici di conservare i giornali, per rileggerteli con calma fra 10 anni..
Ti consiglio di farlo. Perche' io l'ho gia fatto, la soddisfazione e' enorme..
La vita e' una ruota carissimo jacitano. Pensa che adesso, allo stadio, poche file sotto a me siedono alcuni fierissimi sostenitori del Brogetto. Erano quelli che ridevano di me quando andavo a Viagrande. Quando andavo a vedermi il Rosolini..E il Canicatti'.
Cosa succedera' fra 10 anni..Chi lo sa?
Hodie mihi, cras tibi.

La sorte che ti e' toccata e' stata terribile. Pulvirenti vi ha lasciato in braghe di tela.
Non ho difficolta' a riconoscerlo. Gaucci ha fatto lo stesso con noi. Sensi altrettanto con Palermo.

La vostra sfortuna e' stata di non essere ne' Palermo, ne Catania.
Per quello che valeva avresti avuto la mia solidarieta'. Ma non l'hai voluta.
Peccato, era l'unica cosa che avrei potuto concederti.
A parti invertite tu non mi avresti concesso nemmeno quella.

"Melior de cinere surgo"

Mauro Spina

  • Visitatore
Re: L'addio di Testa Dura
« Risposta #2 il: 14 Dicembre 2007, 09:33:34 am »
Passerotto non andare via
nei tuoi occhi il sole muore già
scusa se la colpa è un poco mia
se non so tenerti ancora qua.
Ma cosa è stato di un amore
che asciugava il mare
che voleva vivere
volare
che toglieva il fiato
ed è ferito ormai
non andar via
non andar via
Ti prego
Passerotto non andare via
senza i tuoi capricci che farò
ogni cosa basta che sia tua
con il cuore a pezzi cercherò
ma cosa è stato di quel tempo
che sfidava il vento
che faceva fremere
gridare
contro il cielo
non lasciarmi solo no...
non andar via
non andar via
Senza te morirei
senza te scoppierei
senza te brucerei
tutti i sogni miei
solo senza di te che farei
senza te.
Sabato pian piano se ne va
passerotto ma che senso ha
non ti ricordi
migravamo come due gabbiani
ci amavamo
e le tue mani
da tenere, da scaldare
passerotto no
non andar via...

 :-D :-D :-D :-D :-D :-D
 8D


Offline Trunz

  • Utente
  • ***
  • Post: 374
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: L'addio di Testa Dura
« Risposta #3 il: 14 Dicembre 2007, 10:54:48 am »
Leggo il tuo addio, Testa, e mi sono quasi commosso a leggerlo, non solo perché acitano.

Sai bene che non ho mai condiviso la tua eccessiva ostilità contro i tifosi del Catania, e capisci bene che questo ha inevitabilmente causato un rifuto nei tuoi confronti da parte di parecchi, le colpe non stanno mai da una parte sola.

In fondo comunque ti capisco, e anche per me gli interventi della Redazione sono sembrati sproporzionati e un po' di parte, dato che vedo quotidianamente di peggio. Mi scuso per non essere intervenuto a difenderti.

Spero che ripenserai alla tua decisione, un po' perché non mi piace pensare di rimanere solo a parlare dell'Acireale, un po' perché c'è bisogno di voci un tantino alternative, dappertutto e anche nel forum.

Se invece dovessi abbandonarci per sempre, sappi che per me alcuni tuoi post sono restati nella storia di questo forum e che proprio leggendone qualcuno mi ci sono avvicinato. Mi piacevano quelli ironici e quelli fantasiosi, e ti invidio la bella scrittura. Altri sono troppo rabbiosi e forse era meglio non farli, e le critiche dovevi considerarle, ma nessuno è perfetto. Credo che un po' tutti ti riconoscano qualche merito, anche se magari non te lo diranno.

Quanto a noi, mi piace pensare che forse ci siamo incontrati fianco a fianco e ancora ci incontreremo sulle tribune del Tupparello, a gioire e, ora più spesso, a sofrrire per il nostro piccolo/grande Acireale, che sono d'accordo, ha effettivamente un non so che di diverso dalle altre squadre, ma forse lo dico solo perché sono acitano, come te.

Ciao.

Offline Sergio

  • Utente
  • *****
  • Post: 4869
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: L'addio di Testa Dura
« Risposta #4 il: 14 Dicembre 2007, 11:04:51 am »
Brutta notizia! Spiace che te ne vai, il forum perde una sua figura storica pur con tutti i suoi pregi e con tutti i suoi difetti. Scrivo queste righe per manifestarti la mia piena solidarietà alla disparità di trattamento di cui sei stato vittima. La redazione è palesemente schierata e tu, accorgendotene, avresti dovuto adeguarti specialmente nelle forme adoperate per scrivere i tuoi post. E che la redazione sia schierata lo dico perché mi consta personalmente e non mi si potrà mai smentire. Non voglio riaprire polemiche, né riaccendere focolai ormai spenti dal tempo (non certo dalla solerte (a modo suo) redazione) ma devo prendere atto dell’amaro sfogo di un utente con la sua intelligenza, la sua cultura e la sua personale visione delle cose ed a cui evidentemente non è stato riconosciuto parità di diritti. C’è chi ha fatto uso sistematico di questo mezzo come mero veicolo per riversare offese e insulti con linguaggio scurrile verso utenti che liberamente si erano permessi di esprimere le proprie idee (ed in piena attinenza con la natura di questo spazio) ma mai nessun provvedimento di ban l’ha sfiorato. In tanti anni di forum l’unico rossazzurro che io ricordi messo alla porta, è entrato mezz’ora dopo dalla finestra (con altro nick) e si è preso anche lo sfizio di scrivere un post di irrisione verso il provvedimento adottato.
La delusione è tanta caro Testa Dura perché mi accorgo che adoperando vie trasversali la redazione ti ha tolto l’ospitalità. Ti ha tolto la libertà d’espressione veicolando le tue idee e costringendoti a convivere con la spada di damocle dell’ultimo ban, quello definitivo (bastava invece rimuovere i tuoi post non graditi "all’uditorio rossazzurro" che poi la censura è il provvedimento che la redazione usa verso tutti gli altri; ma, evidentemente, tu sei tu e per te sono state decise condizioni e trattamento diverso), una spada che su altri non pesa affatto, non è mai pesata e che adesso si prendono anche il lusso di dileggiare sulla tua decisione. La tua presenza è stata condizionata e vincolata a condizioni subordinate che potrebbero anche essere tollerate se certe regole e certe direttive fossero uguali per tutti, ma così non è e non posso che offrirti la mia piena comprensione se a queste condizioni tu decidi non stare più al gioco!
LA DEMOCRAZIA E’ MORTA IN QUESTO FORUM!!!! Su di te è stato usato un metro e una misura che su altri non si è nemmeno ipotizzato. I cultori dell’insulto sistematico, se hanno la sciarpa del colore giusto, qui hanno vita facile (e lunga).
Per protesta verso il redattore, per solidarietà nei tuoi riguardi, non parteciperò alle altre discussioni per un bel pezzo. Mi riservo di intervenire solo su questo topic e solo se necessario.
8 MARZO 415 d. C. IPAZIA DI ALESSANDRIA, MARTIRE LAICA DEL PENSIERO SCIENTIFICO

Offline GASPARE

  • Utente
  • *****
  • Post: 4455
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: L'addio di Testa Dura
« Risposta #5 il: 14 Dicembre 2007, 11:50:15 am »
 8|...SERGIO... Ma che cavolate vai scrivendo!!

Ma finiscila!! Io non lo so delle volte cosa ti passa per la testa a te...veramente non lo so!

Ma perchè non ti fai gli affari tuoi, invece di difendere le cause perse di uno  che non ha fatto altro, da quando è apparso con quel nik sul forum, che istigare all'odio, alla violenza verso Catania...che ha fatto della calunnia e della provocazione condita dall'insulto gratuito VERSO TUTTI I CATANESI la sua presenza all'interno del forum!! >:(

Ma finiscila Sergio...finiscila pure tu!

Il bello che hai scritto a Mauro Spina che ti aspetti che la sua "tranquillità" duri di più che da Natale a S.Stefano...e ora lo provochi, lo chiami in causa!?

Il tutto perchè hai avuto problemi con lui....ma MAI ho letto post di Mauro Spina che offendeva la dignità e l'onore di Palermo...mai ho letto spinte alla "resistenza con ogni mezzo" ai palermitani...mai ho letto atti di sciacallaggio verso la memoria di poliziotti caduti nella tua città per usarli come arma per offendere tutta la comunità palermitana!! 8|

Ti sfido a provarmi il contrario, che non sia però qualche post rivolto a Zamparini e ai rapporti che avete con lui (cosa che rientre pienamente nello spirito del forum e come anche tu fai nei riguardi di Pulvirenti!!)...altrimenti defilati perchè la porti solo a mala cumpassa!!

La democrazia è morta in questo forum!!....Ma finiscila, questo Forum ha sopportato anche troppo gli oltarggi e la Redazione anzi ha tollerato più del necessario!

Si protesta pure...astieniti dallo scrivere...intanto lui si riciclerà sotto qualche altro nik...e tu avrai fatto il paladino di uno che sui prende beffe anche di te!

Cerca di fare la persona seria.... >:(
« Ultima modifica: 14 Dicembre 2007, 01:12:45 pm da Redazione »
Noli offendere patriam Agathae, quia ultrix iniuriarum est

Offline Sergio

  • Utente
  • *****
  • Post: 4869
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: L'addio di Testa Dura
« Risposta #6 il: 14 Dicembre 2007, 12:41:54 pm »
Gaspare: io non entro nel merito dei temi sostenuti da Testa Dura e se lo descrivo come personaggio con pregi e difetti (compreso il monito a cambiare registro) significa appunto che non tutto ciò che egli scrivesse io l’ho preso per oro colato. Ma pur nelle sue vedute distorte (forse non per lui ma per me, per te, per altri), postate a quantità industriali, non si può non constatare che su di lui sono state adoperate due pesi e due misure ed ha subito un accanimento senza precedenti che altri, meritevoli in misure forse maggiori se non altro per il ricorrere spesso al linguaggio scurrile, non hanno nemmeno intravisto. Certi provvedimenti o si adoperano per tutti o per nessuno. Non voglio aprire polemiche, non guardo al passato ed un Mauro Spina distensivo come quello di ieri (e di oggi) con me trova la porta sempre aperta. Ma la presa di posizione della redazione che adopera registri differenti (tipo il ban definitivo) per utenti che dovrebbero godere di pari diritti io la trovo inaccettabile. A maggior ragione se vedo che la misura adottata su Testa Dura si presta al dileggio personale, cosa che per altro sta avvenendo, tra l’indifferenza generale.
8 MARZO 415 d. C. IPAZIA DI ALESSANDRIA, MARTIRE LAICA DEL PENSIERO SCIENTIFICO

Offline cataniapiu'

  • Utente
  • ***
  • Post: 207
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: L'addio di Testa Dura
« Risposta #7 il: 14 Dicembre 2007, 01:04:21 pm »
Caro (?)

Testadura, tu mi hai salutato e io faccio altretanto.

Hai deciso d'andartene da questo forum,dopo aver maramaldegiato in lungo e in largo, insultando;denigrando;offendendo tutto cio' che che avesse o fosse attinente alla citta' di AGATA.
Hai spudoratamente sputato in faccia a tutti i catanesi,hai calpestato la nostra dignita,

Io non sentiro' la tua mancanza,anzi il tuo abbandono lo considero in parte anche una mia vittoria,credimi non ci mancherai. ADDIO.


P.S.SERGIO:DEMAGOGO.


P.S.2 TESTADURA NON TI FARE VENIRE IN MENTE DI RICICLARTI CON UN ALTRO NICK. 
« Ultima modifica: 14 Dicembre 2007, 01:10:16 pm da Redazione »

Offline Redazione

  • Administrator
  • Utente
  • *****
  • Post: 422
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: L'addio di Testa Dura
« Risposta #8 il: 14 Dicembre 2007, 01:30:26 pm »
Giusto per chiarezza: il forum è aperto a chiunque, in entrata e in uscita.
Non siamo abituati a fare campagne di reclutamento: chi vuole andare vada, chi vuole restare sarà il benvenuto.
Chi parla di redazione schierata o di democrazia morta (addirittura) si guardi intorno.
Su questo forum i palermitani sono almeno quanto i catanesi e tutti gli altri tifosi hanno sempre le porte aperte.
Visto che si parla di Acireale, basta guardare Trunz, che non ha mai avuto problemi particolari.
Se Testa Dura li ha avuti con la quasi totalità dei catanesi forse qualcosa da rivedere ci sarà.
Con lo stesso Testa Dura ci scusiamo per aver censurato in ritardo alcuni interventi che contenevano insulti e parole inadeguate nei suoi confronti: la mole di lavoro è notevole, i messaggi sono numerosi e non sempre si può moderare il forum in tempo reale. La cosa, però, è accaduta anche con altri utenti catanesi e palermitani.
Non è una consolazione, ma serve a capire come non ci sia nessun "complotto" (solo a scriverlo, ci scappa da ridere) nei suoi confronti.
Non è una questione di colori o di appartenenza, insomma.
Possiamo permetterci di tirare in ballo uno degli utenti storici di questa comunità?
Biagio ci perdonerà, ma lui è l'esempio di quanto abbiamo detto.
Scrive su queste pagine da anni, è messinese (altra "minoranza", strano che non sia stato "eliminato" subito...) eppure non ha mai avuto problemi con nessuno. Anzi, è benvoluto da tutti e i suoi interventi sono sempre piacevoli da leggere.
Chi non ha mai letto un suo post, può farlo adesso. Magari permetterà di capire che tipo di forum vorremmo sempre avere.
Un saluto a tutti
« Ultima modifica: 14 Dicembre 2007, 01:35:52 pm da Redazione »

Offline Papè Satàn

  • Utente
  • *****
  • Post: 1203
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: L'addio di Testa Dura
« Risposta #9 il: 14 Dicembre 2007, 02:05:07 pm »
Stupisce che proprio quando scelga volutamente di scomparire della scena, Testa Dura scriva infine il post più idoneo e pertinente ad una realtà (anche se virtuale) come quella di un forum a tema ...
Il testo riposante, assolutamente godibile, forte e chiaro il messaggio, ma (finalmente)  rispettoso dell'opinione altrui, senza dileggiare il prossimo, senza ferneticanti propagande (altro che sano sfottò) e clima da caccia all'uomo, tipo quella solita dell'ultimo post sul topic infinito, per intenderci .
Topic infinito, appunto, trentamilatrecento letture, cita giustamente, e - aggiungo io - quattrocentocinquanta messaggi, ma ... ma cosa sarebbe stato quel thread senza le centinaia di citazioni (benevolmente, le definisco così) sul capro espiatorio del declino calcistico (mi auguro non imperituro) di Aci ?
Ecco, qui sta il punto, la Redazione ha solo pregato decine di volte Testa Dura di rientrare in topic, come si suole dire in gergo forumistico, ovvero parlare dell' Acireale, com'è giusto che sia, e non dispregiare un imprenditore e vilipendere tifosi ... brutti, sporchi e cattivi !
A Sergio vorrei ricordare che il ban di Testa Dura era temporaneo (10 gg. se non erro), non definitivo, altrimenti non avrebbe potuto postare.

Mauro Spina

  • Visitatore
Re: L'addio di Testa Dura
« Risposta #10 il: 14 Dicembre 2007, 08:08:13 pm »
Gaspare: io non entro nel merito dei temi sostenuti da Testa Dura e se lo descrivo come personaggio con pregi e difetti (compreso il monito a cambiare registro) significa appunto che non tutto ciò che egli scrivesse io l’ho preso per oro colato. Ma pur nelle sue vedute distorte (forse non per lui ma per me, per te, per altri), postate a quantità industriali, non si può non constatare che su di lui sono state adoperate due pesi e due misure ed ha subito un accanimento senza precedenti che altri, meritevoli in misure forse maggiori se non altro per il ricorrere spesso al linguaggio scurrile, non hanno nemmeno intravisto. Certi provvedimenti o si adoperano per tutti o per nessuno. Non voglio aprire polemiche, non guardo al passato ed un Mauro Spina distensivo come quello di ieri (e di oggi) con me trova la porta sempre aperta. Ma la presa di posizione della redazione che adopera registri differenti (tipo il ban definitivo) per utenti che dovrebbero godere di pari diritti io la trovo inaccettabile. A maggior ragione se vedo che la misura adottata su Testa Dura si presta al dileggio personale, cosa che per altro sta avvenendo, tra l’indifferenza generale.


Ecco dove sta il punto mio caro Sergio, dov'è la tua fissa. L'ho evidenziato in neretto a posta! Voi (si, ci metto pure te che in passato soprattutto, hai usato lo stesso metodo 8-) ) pensate (ma meglio fate finta di pensarlo ;-) ) che l'insulto o il dileggio verso gli altri sia costituito solo dal linguaggio scurrile, dalle male parole. Quando sai benissimo che si può offendere ugualmente e pesantemente usando la buona sintassi italiana senza scadere nel turpiloquio. Questo metodo da un lato è un atto di furbizia per aggirare la censura dei moderatori e dall'altro un atto vigliacco di attaccare i propri interlocutori in modo da poter fare poi le vittime perchè si ricevono insulti! >:(
Questo è il metodo usato dal sig. Testa Dura, che tanto difendi, compreso in quest'ultima sorta di epitaffio che si è fatto. Ti rivedi per caso in lui? 8-)
Del sig. Testa Dura non ricordo un, dicasi uno, solo post che parlasse solo del suo Acireale. Anzi spesso è stato richiamato perfino da qualcuno dei suoi perchè addirittura manco è informato sulla situazione di quella che dovrebbe essere la sua squadra e che lui dice di amare tanto. Come ha scritto Pape Satan, il suo stesso topic di cui si vanta tanto ha tutti quei trecentomila e passa accessi solo perchè pieno di insulti verso Pulvirenti, Lo Monaco e tutta Catania e relative risposte a tono!
Già solo questo, se fossi in buonafede, avrebbe dovuto farti capire qual'è il suo unico interesse a stare su questo Forum. Invece gli dai attestati di solidarietà, ti lanci in accorati appelli alla democrazia, in segno di protesta ci manca poco che fai come Pannella, lo sciopero della fame.
Sergio ti stai solo arrampicando sugli specchi (com'è il tuo solito!) e hai perso una buona occasione per farti una carrettata di kaiser tuoi!
Infine, anch'io ho subito gli strali della censura da parte della redazione. Anche a me sono stati cancellati interi post, per cui evita di scrivere che qui ci sono due pesi e due misure perchè menti sapendo di mentire!

Chiudo ringraziando Gaspare per le parole in mia difesa, ma soprattutto perchè ha ricordato una cosa che, tanto per cambiare, fai finta di non aver compreso: se a me sta sul kaiser Sergio me la prendo con Sergio e per motivi calcistici (a torto o a ragione, su questo posso essere pure d'accordo con te), non con tutta Palermo! E' così difficile afferrare questo concetto?

sonar

  • Visitatore
Re: L'addio di Testa Dura
« Risposta #11 il: 14 Dicembre 2007, 09:01:25 pm »
Caro Testa, visto che manco solo io all'appello dei citati del commiato, ritengo giusto  rispondere al saluto "particolare" che hai inviato, e anche per farti capire come la penso nei tuoi riguardi.
La difesa della tua acitanità potrebbe essere ammirevole se tu non applicassi il principio che il torto e le colpe siano tutte e comunque da una parte, e in più generalizzando.
Ti sei attirato, anzi provocato le ire dei catanesi perchè hai sempre agito sotto dettatura dell'odio accecante.
Ricordati per l'avvenire, che a prescindere di quale possa essere la causa scatenante, nessuno propina torti gratuiti,:
 "c'è sempri na nuvula nfunnu".
Naturalmente la cosa vale anche per la controparte, importante è non farsi dominare da quanto espresso sopra.
Ricordati pure che :

 Ognuno ha la faccia che si merita

Offline Trunz

  • Utente
  • ***
  • Post: 374
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: L'addio di Testa Dura
« Risposta #12 il: 18 Dicembre 2007, 11:56:06 am »

Visto che si parla di Acireale, basta guardare Trunz, che non ha mai avuto problemi particolari.
[/quote]


Vedo che la redazione mi ha chiamato in causa vorrei precisare che per la verità più di una volta sono stato fortemente attaccato da alcuni. Mi sono riletto alcuni dei vecchi argomenti, e cito vergogna!!!, la rinascita e credo che ce ne siano stati parecchi altri che non trovo al volo.

Mi sbaglierò, ma in sostanza una grande apertura nei confronti di noi acesi non l'ho vista, anche se ho sempre cercato di evitare eccessi.

Questo per la precisione. 

Martino Liotrino

  • Visitatore
Re: L'addio di Testa Dura
« Risposta #13 il: 18 Dicembre 2007, 01:30:18 pm »
Trunz,
giusto per la precisione, visto che, ancora una volta, pur senza nominarmi personalmente, mi hai chiamato in causa, dato che il topic  "La rinascita" (che tu definisci "Vergognoso") è stato postato a suo tempo proprio da me, ti riporto qualcosa che forse riuscirà a chiarirti un po' le idee che, nonostante il lungo tempo trascorso, continui ad avere ancora molto confuse...

"La mia intenzione, quando ho aperto questo "Topic" era quella di tentare di rasserenare gli animi, con la speranza di iniziare una nuova stagione su questo forum all'insegna della tolleranza e del rispetto reciproco.
In realtà tutto questo non è servito assolutamente a nulla tanto è vero che qualcuno ha fatto finta di niente, e qualcun altro, con evidente malafede, ha volutamente frainteso il senso del mio messaggio.
Di queste persone, sinceramente, posso farne a meno... Posso anche evitare di leggere i loro (sempre più fastidiosi) messaggi... Sicuramente non risponderò (mai più) alle loro provocazioni gratuite".

Trunz,
Anche questa volta ho provato a fare finta di non vederti...
Anche questa volta ho tentato di evitare di risponderti...
Però... A tutto c'è un limite, credimi!   >:(

In quel post io ti tendevo la mano, in nome di una agognata rinascita, e tu, per tutta risposta, hai cercato di morderla come un cane rabbioso... Ecco la prova della malafede evidente!  8-)

Coraggio... Abbiamo affrontato (e brillantemente superato) tante dure prove in questi anni... Sicuramente riusciremo a sopravvivere anche alle folate di fango che alcuni nostri invidiosi vicini acitani ogni tanto cercano di tirarci addosso...
D'altronde si sa, con gli scherzi di carnevale ci avete provato a fare fortuna! E, come sempre, avete fallito anche là!  8-)

Offline Trunz

  • Utente
  • ***
  • Post: 374
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: L'addio di Testa Dura
« Risposta #14 il: 18 Dicembre 2007, 01:42:35 pm »
Caro Martino, non ho definito vergognoso il tuo topic, perché Vergogna!!! è il nome di un altro topic in cui ero stato attaccato.... Hai equivocato.

In la rinascita, di dritta o di storta mi avevi attaccato e avevi insistito su argomenti sgradevoli per un acese. Quanto alla riconciliazione, ho proposto uno specifico argomento, che ti inviterei a rileggere. Chiudiamola qui, per piacere.

Ciao.