Autore Topic: VIOLENZA DENTRO E FUORI GLI STADI  (Letto 4221 volte)

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5433
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re: VIOLENZA DENTRO E FUORI GLI STADI
« Risposta #15 il: 03 Ottobre 2007, 05:00:41 pm »
A me la cosa che mi lascia perplesso è che quando accadono questi fatti nelle "civili" città del bel nord, se ne parla il meno possibile nelle trasmissioni sportive varie delle tv nazionali. Solo pochi accenni, solo poche parole, perché? Vi immaginate se tali scontri fossero accaduti prima del derby con il Palermo? Tutti che si ergevano a ruoli di giudici, tutti a parlare, ecco ci risiamo, etc...Io dico solo che la madre dei delinquenti non conosceve limiti geografici e di questo bisogna che i sommi giudici del mondo del calcio e della politica associata se ne accorgano, una volta per tutte. Noi abbiamo già giustamente pagato, gli altri sono figli di altri Dei?
Secondo me invece, se ne parla davevro troppo poco quando accadono a Roma (i coltelli sono davvero uan cosa grave, no si deve glissare se diventano un acostante), ma se non ci scappa il morto si tenta sempre di minimizzare, ovunque avvengano gli incidenti, indipendentemente da questioni geografiche. Tutti atteggiamenti che secondo me sono decisamente discutibili e allontanano non solo dalla soluzione del probleam, ma pure dal modo giusto di porsi rispetto ad esso.
Ciao!