Autore Topic: A che serve.....?  (Letto 841 volte)

Offline MALATO PO CATANIA

  • Utente
  • ****
  • Post: 941
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
A che serve.....?
« il: 10 Aprile 2007, 05:46:51 pm »
Non so fino a che punto adesso abbia senso parlare di calcio, di salvezza, previsioni,....,ecc!
Ho letto in questi ultimi giorni decine di articoli sulla sentenza del TAR di Catania presieduta dal Dott. Campanella e sono rimasto al dir poco allibito di fronta a cotanta arroganza e disprezzo per quello che dovrebbe sancire i nostri doveri e garantire i nostri diritti: l'Ordinemento Giuridico Ordinario.
Partiamo dal presupposto che una sentenza si può discutere e se è il caso impugnare, ma non penso si possa mettere in dubbio la coscienza di un Tribunale dello Stato e di chi lo presiede.
In figc è tanto il marciume che si equipara un giudice di un Tribunale della Repubblica, con uno dei tanti penosi arbitri federali che si esibiscono frequentemente sui campi di calcio.
Personalmente non sono d'accordo sui modi e sui tempi di questa istanza, ma al di là delle mie modeste opinioni, trovo abberante e grave sentire gente che scrive di "Sovranità del diritto sportivo" ed offendere ripetutamente Istituzioni e la coscienza dei cittadini.
In teoria nessuno dovrebbe stare al di sopra delle leggi dello Stato, ma in figc pensano di appartenere a un sistema parallelo che risponde solo a se stesso e si crede autorizzato a calpestare chiunque, in nome di un fantomatica quanto ridicola autonomia.
Ogni federazione sportiva ha un suo ordinamento che si muove in perfetta sintonia con le leggi dello Stato, eccetto in figc, culla di tutti gli scandali dello sport, dove spesso accade di vedere cose che in altri contesti vedrebbero spalancarsi a priori le porte delle carceri:
società radiate a ..... discrezione, sfruttamento dell'immigrazione clandestina, falso in bilancio, evasione fiscale, associazione a delinquere, diffamazioni a più non posso....!
Personalemente ho espresso il mio disappunto sull'iniziativa del prof. Vitale & Co per i motivi di cui ho già ampiamente descritto, ma non penso che in un paese civile e democratico come il nostro si possa tollerare l'atteggiamento arrogante e mafioso come quello della figc e dei suoi adpeti, che umiliano e diffamano il Potere Giudiziario e metteno in serio rischio la credibilità di uno sport di massa come il calcio.
E' grave il fatto di come un osservatorio chiamato appunto ad "osservare", possa ribaltare una sentenza di un Tribunale dello Stato senza che nessun garante (dal Capo dello Stato in primis) intervenga!
Bene da ora in poi, di fronte ad un'ingiunzione di un tribunale qualsiasi, andrò a reclamare ad una commissione qualsiasi, magari composta da amici miei, familiari e simpatizzanti e con la promessa di un proficuo ...rigraziamento, otterrò la .....giustizia che ritengo ...giusta!
A questo punto non so quanto possa valere la salvezza, la serie B, ecc..., io onestamente mi sono stancato e non so fino a che punto ha senso parlare di sport e d'investimentti ed altro.
Non esiste più la competizione nel senso stretto del termine, non c'è più sportività e divertimento. Se sei fedele e utile alla causa puoi ..... far parte del paesaggio, ma se cominci ad infastidire allora devi andare fuori dai giochi con tutti i mezzi!
Il Catania è in piena crisi ma la malafede degli ultimi arbitri penso sia palese a tutti.
Io sono fra quelli fortemente convinti che c'è la volontà politica a far retrocedere il Catania ed anzi, farlo precipitare in C1: troppi guai, troppi perdite, troppi grattacapi legali, con questi catanesi e meglio che scompaiano.
A questo punto che so lo giocano loro questo calcio, io personalmento ho altre ....esigenze!
NOI SIAMO IL CALCIO CATANIA ..... per quel che vale!
MALATO PO CATANIA