Autore Topic: Alla Cortese attenzione della Redazione  (Letto 2158 volte)

Mauro Spina

  • Visitatore
Alla Cortese attenzione della Redazione
« il: 07 Febbraio 2007, 12:22:39 pm »
Citazione da: "Testa Dura"
Comunque, ieri le parole pacate e toccanti nell'accento più soave del mondo, di moglie e figlia dell'ispettore Raciti - entrambe di Acireale - hanno rialzato un po' l'immagine siciliana, mai così disprezzata nel mondo, e ridato un po' di speranza ai siciliani onesti.  
Il caso Raciti, vorrei sottolineare, ha un precedente di quattro mesi fa(agente Corsi, anche lui di Acireale, picchiato selvaggiamente dopo essere stato attirato in una trappola).  C'è per caso un legame tra le due tristi storie? E' mai possibile che gli acesi debbano eternamente ricoprire il ruolo di vittime sacrificali e di salvatori?


Citazione da: "Testa Dura"
Quello che è accaduto era purtroppo largamente annunciato, e forse è un segno del destino che la vittima fosse acese. Il botto prima o poi sarebbe accaduto: purtroppo è avvenuto in diretta mondiale proprio nel derby siciliano, così la stampa mondiale ha avuto buon gioco a coinvolgere tutta la Sicilia,senza alcuna differenza tra colpevoli e incolpevoli, nel pubblico ludibrio (persino la CNN ha parlato di "sicilian shame").
Ora, però, passata la buriana, occorre mettere i puntini sulle i.
Occorrono, s'intende, provvedimenti drastici: si è passato il segno, si è superato il punto di non ritorno. Purtroppo vedo che già si comincia a cercare di minimizzare (ho visto un inquietante fondo ieri su La Sicilia), a cercare di far finire tutto a Tarallucci e Vino.
Non mi preoccupo per nulla del fatto che alcuni forensi resteranno senza calcio (spesso i loro attacchi verbali, qui riproducevano, fatte le debite proporzioni, lo stesso comportamento degli ultrà catanesi di fronte ai palermitani e alle forze dell'ordine). Vadano a seguire l'Amatori Catania, istituzione meritoria in una città come ct, dato che il rugby è una scuola di rispetto per l'avversario. Speriamo che i soliti noti non abbiano più il coraggio di farsi vedere in questo forum, o quanto meno ripudino le aggressioni di un tempo e chiedano pubblicamente scusa, come dovrebbe fare, hai detto bene, anche il presidente del ct, per i suoi lunari interventi alla televisione, che hanno peggiorato, se possibile, l'immagine siciliana nel mondo.
Il Catania va radiato, se non altro per dare un esempio, così come alla prima occasione vanno radiate altre squadre, come il Livorno, che hanno tifoserie completamente fuori controllo.
Vanno dati concreti poteri alla polizia e alle prefetture per rendere sicuri gli stadi e garantirvi il ritorno sicuro delle famiglie. Devono essere punite le dirigenze delle società che hanno oscure connivenze con i tifosi. Estendere la  responsabilità oggettiva ha pro e contro, ma tendenzialmente sono pro, quanto meno perché i presidenti sarano costretti a posizioni drastiche. Occorre un ritorno allo sport, e chi non ci sta, o non è capace di starci, fuori, senza pietà.


Citazione da: "Testa Dura"
Quando ancora il cadavere del povero Raciti è ancora caldo, già però molti hanno cambiato tono. Non si può punire una città, si sente, non bisogna esagerare, perché non c'è stato altrettanto sdegno e invocate altrettante sanzioni quando altre tifoserie hanno ucciso (e il caso Currò, già dimenticato?). In un momento così grave non credo sia il caso di difendere una qualsiasi bandiera; se i tifosi dell'Acireale commettessero atti di pari risonanza (e come sai può succedere anche in terza categoria) non esiterei a chiedere la radiazione dell'Acireale. E comunque ora non è tempo di avere la mano morbida.


Citazione da: "Testa Dura"
Vedo invece con piacere che altri "cecchini" hanno avuto il buon gusto di non intervenire in questi frangenti e, ancor meglio, che altri catanesi - onore al merito - hanno avuto accenni di sana autocritica, che in tempi non sospetti avevo più volte tentato inutilmente di suscitare di fronte a eventi non altrettanto gravi, ma sicuramente preparatori di quanto accaduto. Stupendo e toccante il post di Marco '69 nel topic che ti ho citato e più che dignitosi i post di Fein e di altri. In queste occasioni si vede chi è accecato dalla passione calcistica e chi invece, anche con la morte nel cuore, è capace di comprendere che quello che è accaduto non è solo la vicenda più grave mai capitata nel calcio italiano, ma è anche uno sbocco piuttosto prevedibile, se non obbligato, di un ambiente che già diverse volte si era segnalato per la sua pericolosità e la mancanza di anticorpi che ne frenassero la virulenza.
Ciao.



Questo non era certo il momento d'intervenire, me ne sono stato zitto e buono perchè ritengo che in questi giorni tristi e dolorosi fosse fuori luogo parlare se non si hanno cose serie da dire. C'è un servitore dello stato che ha perso la vita, una famiglia sconvolta, una città incredula e bastonata, e non mi sembra il momento di lasciarsi andare in campanilismi o di autoassegnarsi il premio disciplina.
Ma cara redazione, non è possibile così!
Non è possibile che non ci sia in voi un accenno anche di rimprovero verso quest'individuo sporco nel cuore e nell'anima, verso questo maniaco psicopatico, che in questi giorni così tristi, così di riflessione per tutti, si sta permettendo licenze inaudite!

INACCETTABILE TUTTO QUESTO!

Io sono stato spesso censurato, i miei post sono stati tagliuzzati e rivisti in tutte le maniere, quest'essere invece continuate a tollerarlo!
Ho fatto una raccolta dei suoi ultimi interventi, un escalation di bieca e cinica follia, in neretto ho messo gli insulti, le provocazioni e le menzogne di questo menomato mentale che non si ferma nemmeno davanti alla tragedia. Calpesta il corpo di Raciti e farebbe forse lo stesso anche davanti il corpo dei propri cari, pur di insultare e provocare una comunità. E tutto questo con la complicità vostra cara redazione, anche se involontaria, ma siete complici di questo bieco personaggio che si fa forte dell'anonimato dietro una tastiera e di un nik dal quale non si può risalire all'identità: SE SEI UN UOMO (come dubito!) DOVRESTI AVERE IL CORAGGIO DI DIRCELE IN FACCIA QUELLE ZOZZERIE CHE HAI SCRITTO!!

Pretendo che mettiate freno a quest'individuo, perchè ha scritto bene Gaspare, ne và del livello di educazione di questo Forum. LO PRETENDO con la stessa solerzia con la quale avete preso provvedimenti nei miei confronti quando ho straforato.

Scusate lo sfogo, ma pretendo giustizia!

Offline Testa Dura

  • Utente
  • ****
  • Post: 690
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Alla Cortese attenzione della Redazione
« Risposta #1 il: 07 Febbraio 2007, 12:41:16 pm »
Prendo atto che è una provocazione dire che bisogna punire le Società conniventi con i tifosi violenti e che l'Acireale andrebbe radiato qualora i suoi tifosi uccidessero componenti delle forze dell'ordine, oppure ricordare che qualche mese fa c'era stato un altro episodio che per puro caso non era finito in tragedia, stando a quanto racconta la vittima, ecc, ecc.
Non so se ridere o piangere. Ma fammi il piacere!
Riprendi, caso mai il post con cui ho detto che con l'accaduto ha perso tutta la Sicilia! Oppure quelli con cui elogio i giusti pentimenti di catanesi assai dignitosi in questa circostanza. O prendi alcuni pazzeschi post di Gaspare, che in un momento come questo si mette a litigare con mezzo mondo, di Aci o Palermo che siano.
Signori, il calcio è malato, e da qualche parte - non solo Catania - lo è di più, forse perché è più malata la società. Due possono essere gli atteggiamenti a fronte delle gravissime cose che sono successe. Fare gli struzzi, negare tutto, andare avanti come nulla fosse successo e magari colpire chi mette il dito nella piaga (alla Matarrese) oppure fare una sana autocritica (c'è un intero topic sull'argomento) e provare a rimettere assieme i cocci con umiltà.
Se scegliete la seconda strada non vi mancherà la nostra solidarietà. Ma se scegliete la prima mostrate di essere irredimibili.

Offline marco-69

  • Utente
  • *****
  • Post: 2541
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Alla Cortese attenzione della Redazione
« Risposta #2 il: 07 Febbraio 2007, 12:46:03 pm »
Mauro... La Redazione non ci rispondera'.
E del resto perche' mai dovrebbe risponderci?
Sta alla nostra intelligenza ormai capire.

Ripeto: lasciamo perdere le miserie. E i miserabili :cry:

Mauro Spina

  • Visitatore
Alla Cortese attenzione della Redazione
« Risposta #3 il: 07 Febbraio 2007, 01:05:59 pm »
Citazione da: "Testa Dura"
Prendo atto che è una provocazione dire che bisogna punire le Società conniventi con i tifosi violenti e che l'Acireale andrebbe radiato qualora i suoi tifosi uccidessero componenti delle forze dell'ordine, oppure riucordare che qualche mese fa c'era stato un altro episodio che per puro caso non era finito in tragedia, stando a quanto racconta la vittima, ecc, ecc.
Non so se ridere o piangere. Ma fammi il piacere!
Riprendi, caso mai il post con cui ho detto che con l'accaduto ha perso tutta la Sicilia! Oppure quelli con cui elogio i giusti pentimenti di catanesi assai dignitosi in questa circostanza. O prendi alcuni pazzeschi post di Gaspare, che in un momento come questo si mette a litigare con mezzo mondo, di Aci o Palermo che siano.
Signori, il calcio è malato, e da qualche parte - non solo Catania - lo è di più, forse perché è più malata la società. Due possono essere gli atteggiamenti a fronte delle gravissime cose che sono successe. Fare gli struzzi, negare tutto, andare avanti come nulla fosse successo e magari colpire chi mette il dito nella piaga (alla Matarrese) oppure fare una sana autocritica (c'è un intero topic sull'argomento) e provare a rimettere assieme i cocci con umiltà.
Se scegliete la seconda strada non vi mancherà la nostra solidarietà. Ma se scegliete la prima mostrate di essere irredimibili.



Ma fammi il piacere tu!! La verità è che a te non te ne frega nulla di chi è morto, dell'entità della tragedia. A te interessa solo attaccare Catania, il Catania e Pulvirenti e questa tragedia te ne ha dato la possibilità. Tu stai godendo in questo momento, altro che sana autocritica!!
Con quale coraggio mi scrivi che vorresti l'Acireale radiato se i suoi tifosi si comportassero come quelli di Catania?
Ma non ti vergogni a dire queste bugie, quando invece per tutto quello che è successo ad Acireale in questi anni, dagli incidenti fuori casa all'incendio e le devastazioni al Tupparello, hai accusato i catanesi che s'infiltrano per screditarvi.... VERGOGNATI!!
Falla anche tu allora, se ci riesci almeno una volta in questa tua inutile esistenza, un po' di sana autocritica, invece di dispensare patenti di credibilità a questo o a quell'altro forense.
Chi sei per giudicare quali post sono giusti e quali sbagliati!? Chi la vuole la tua solidarietà? Chi te l'ha chiesta, che ti metti sempre nel mezzo come se fossi uno che conta, uno importante?

Offline Testa Dura

  • Utente
  • ****
  • Post: 690
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Alla Cortese attenzione della Redazione
« Risposta #4 il: 07 Febbraio 2007, 01:38:08 pm »
Caro Spina, tu non tieni in considerazione quello che scrivo, bensì quello che tu, sulla base di preconcetti, ritieni che io penso.
Quello che scrivi, invece, chiarisce magnificamente quello che pensi, ed è solo su questa base che ti giudico.
Speravo che in un'occasione coem questa fossi capace di maggiore obiettività.
Ciao.

Offline Trunz

  • Utente
  • ***
  • Post: 375
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Alla Cortese attenzione della Redazione
« Risposta #5 il: 07 Febbraio 2007, 02:40:35 pm »
Non prevedevo di intervenire in questi frangenti, ma preferisco farlo.
Mi rivolgo al mio concittadino Testa Dura. Sono d'accordo con quasi tutto quello che dici, ma penso che sbagli clamorosamente tempi e modi, suscitando reazioni assolutamente esagitate.
Non entriamo, ti prego, in polemiche in questo momento fuori luogo.
Prendiamo a desempio proprio la vedova Raciti, che ha evitato ogni polemica e ha preferito che il funerale si svolgesse a Catania anche per dare ai catanesi una possibilità di riscatto.
Grazie.

Offline MALATO PO CATANIA

  • Utente
  • ****
  • Post: 941
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Alla Cortese attenzione della Redazione
« Risposta #6 il: 07 Febbraio 2007, 04:14:07 pm »
Ascolta Testa Dura, penso che mai come prima adesso stai esagerando!
L'odio che ti porti dentro per Catania è cosa tua e come tale deve rimanere!
I tuoi commenti e le tue riflessioni fomentano odio infangando proprio il sacrificio di uomini come Filippo Raciti!
Egli è morto proprio per ostacolare l'inaudita ferocia di gente senza scrupoli, che ha fatto dell'odio proprio un motivo per cui scommettersi!
E senza mezzi termini le tue parole danno spunto a chi non ha valori, di proseguire sempre più convinti in questa assurda guerra contro la legalità, non disdegnando qua è là di far fuori un altro Filippo Raciti!
Vedo che la cultura non ti manca, dai sfoggio anche del tuo cervello per favore.
Il calcio è uno sport come il rugby: sei tu semmai che confondi sentimenti sportivi con odio e disprezzo! Impara appunto dai rugbysti: onora il tuo avversario.
MALATO PO CATANIA


PS.
Caro Marco e caro Mauro, tempo fa ho cercato di farlo capire in maniera anche forte, purtroppo in redazione non riescono ad analizzare obiettivamente i contenuti.
Si soffermano solo su ciò che è apparentemente volgare, tralasciando ciò che è più grave della provocazione in se stessa: l'istigazione!
Forse non riesco bene ad esprimermi ......ma in tutti i casi ci ho provato!
Saluti
MALATO PO CATANIA

Offline marco-69

  • Utente
  • *****
  • Post: 2541
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Alla Cortese attenzione della Redazione
« Risposta #7 il: 07 Febbraio 2007, 04:19:02 pm »
...Malato ci ho provato anche io.
Ma il webmaster deve essere un professore di Italiano..
Trunz, esagitati...Noi...

Anche tu sei un professore di Italiano, presumo.
Ad Acireale vedo ne avete parecchi.

Offline Testa Dura

  • Utente
  • ****
  • Post: 690
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Alla Cortese attenzione della Redazione
« Risposta #8 il: 07 Febbraio 2007, 05:35:15 pm »
Trunz, come vedi, tu provi sempre a metter pace, non fai altro che farmi la paternale, ma ti attaccano lo stesso, a conferma del fatto che a un acese non è consentito nulla, in quanto tale.
E dire che avevo più volte elogiato (con sincerità)  Marco '69, il cui post mi era veramente piaciuto...
In ogni caso, prendo atto dei tuoi rimproveri e concordo in linea di principio. Ma c'è un problema. Se ti mettono bugiardamente in bocca qualcosa e non smentisci, col tempo diventa una mezza verità.
Il post con cui avevo iniziato a parlare della triste vicenda (topic Ha perso il calcio, ha perso la Sicilia, hanno perso tutti) era questo:

"Posso dire una cosa diversa dal solito? Il topic è intitolato stupendamente; è vero, abbiamo perso tutti. Nemmeno io pensavo che si potesse arrivare a tanto".

Cosa c'era di istigatorio, o di provocatorio? Nulla, assolutamente, nulla. Nonostante ciò, dopo è successa la valle, come sempre. Forse cado nella trappola, forse sono un po' ingenuo a intervenire in un momento in cui i nervi sono scoperti. Ma, diamine, qui ci sono due pesi e due misure: noi non possiamo dire nulla, ma proprio nulla senza che qualcuno si alzi e ci attacchi senza freni. Parlare di Acireale e ricordare le vittime? Una provocazione! Criticare la violenza nel calcio e la connivenza delle società? Una istigazione!
Tu hai detto che le risposte erano esagitate, ma, come le altre volte, sei stato molto gentile: era molto peggio.
Passo e chiudo.

Offline Diegos

  • Utente
  • *****
  • Post: 1395
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Alla Cortese attenzione della Redazione
« Risposta #9 il: 07 Febbraio 2007, 07:48:55 pm »
Testa dura e tutti gli altri celebrolesi che continuano a fare discussioni del genere in questo topico secondo me siete dei totali cretini ed imbecilli.

Ma lo capite o no che una persona e` morta per una partita di calcio vi rendete conto di questo stupidi senza cervello, vi perdete in discussioni cosi provinciali e bigotte...io sono acese tu sei catanese io sono palermitato noi siamo terroni loro sono polentoni, spero che abbiate un pizzico di cervello per capire che questi topici provocano altri cretini come voi o forse piu` di voi a fomentare violenza.

Adesso che ho spresso il mio pensiero la redazione mi puo` anche bannare tanto penso daver reso a questi grandi forumisti che nemmeno davanti alla morte si fermano, continuando con i loro discorsi da mentecatti provinciali.

Offline ivan

  • Utente
  • *****
  • Post: 1365
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Alla Cortese attenzione della Redazione
« Risposta #10 il: 07 Febbraio 2007, 08:35:30 pm »
Sante parole Diegos.

Offline ivan

  • Utente
  • *****
  • Post: 1365
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Alla Cortese attenzione della Redazione
« Risposta #11 il: 07 Febbraio 2007, 08:54:14 pm »
Testa Dura, non mi pare che qualcuno abbia attaccato Trunz, se poi essere definiti professori d'italiano è un attacco fai tu, ma comunque smettila con questa tua mania di persecuzione, ma lo vuoi capire che nessuno qui odia gli acesi, se tu fossi stato di roccacannuccia o di vattelapesca e avresti vomitato odio come continui a fare, avresti ricevuto esattamente le stesse risposte, e spoi smettila con questa fissazione dell'appartenenza, e la moglie era acese ed ha permesseo di fare i funerali a Catania perchè...., e Raciti era acese e forse è stato aggredito per questo (a me veramente risultava che fosse di Misterbianco, ma non credo abbia la minima importanza), ecc... ecc...,
ma non ti accorgi di quanto ti rendi ridicolo, smettila un volta per tutte, cercando di intavolare un dialogo pacato senza uscirtene con le solite esasperazioni.

Offline GASPARE

  • Utente
  • *****
  • Post: 4455
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Alla Cortese attenzione della Redazione
« Risposta #12 il: 07 Febbraio 2007, 11:09:04 pm »
:roll: Mah! Per tutta risposta dalla redazione ritrovo i post di Mauro Spina, che sottoscrivo al 100%, ripuliti da come li avevo letti stamattina!

Beh, evidentemente per essere lasciati intatti i post bisognerà presentare un certificato medico rilasciato dal reparto di psichiatria del Cannizzaro. Quello che avrà fatto quell'eterna vittima incompresa di Testa Dura.

Del resto si dice che ai pazzi va data sempre ragione. Siamo io, Mauro Spina, Marco 69, Malato e tanti altri che non lo abbiamo capito!

Scusate!


Riguardo il Trunz..."esagitati" e, dulcis infundo, "dare ai catanesi una possibilità di riscatto"

Complimenti :applauso: ... professore d'italiano sarebbe troppo riduttivo Marco, qui siamo in presenza di un cattedratico della libera università delle Terme... grazie per l'onore che ci concedi Trunz... grazie! :roll:
Noli offendere patriam Agathae, quia ultrix iniuriarum est