Autore Topic: RADIAZIONE IMMEDIATA  (Letto 68090 volte)

Offline Testa Dura

  • Utente
  • ****
  • Post: 705
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:RADIAZIONE IMMEDIATA
« Risposta #60 il: 13 Agosto 2015, 04:15:42 pm »
Nessuna provocazione...
Gli auguri per il Palermo sono sinceri :-))
Forza Acireale

Offline Aldo

  • Utente
  • *****
  • Post: 3910
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:RADIAZIONE IMMEDIATA
« Risposta #61 il: 13 Agosto 2015, 04:17:49 pm »
Si, siamo i figli della Gallina bianca lo ammetto, basta che c'è a paci!  :-D :-D :-D :-D


P.S.1 Chiunque scriva di radiazione per una squadra di calcio, scrive una grane corbelleria, perché non esiste la sanzione della radiazione per una squadra di calcio.

P.S.2 La Nocerina non è stata radiata, ma è stata sanzionata, a norma dell'art.18, comma 1, lettera i), con l'esclusione dal campionato. Il Consiglio Federale, sempre a norma dello stesso articolo, l'ha assegnata, al campionato d'eccellenza campano, dove ha giocato lo scorso anno.
Melior de cinere surgo! ❤️💙❤️💙

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5541
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re:RADIAZIONE IMMEDIATA
« Risposta #62 il: 13 Agosto 2015, 04:19:40 pm »
Tu il buon senso non sai manco cos'è, sei in malafede oltre ad ignorare i rigolamenti.
Se si usasse il televoto per fare le sentenze avresti qualche speranza, ma per fortuna ancora si devono applicare i regolamenti.
Ti rispondo solo a beneficio dei posteri che potrebbero imbattersi nelle tue farneticazioni (che sono istigazioni alla violenza che meriterebbero il daspo) e prenderle per buone (uno dei problemi di Intenet).

La Nocerina è stata esclusa dal campionato di appartenenza e riassegnata ad uno inferiore, come ti avevo già spiegato prima, non ha perso l'affiliazione  e non è stata radiata. Se qualcuno usa il termine radiazione a proposito dei rossoneri o come punizione possibile per un club è perché non sa di cosa sta parlando, nonostante possibilmente sia pagato per scrivere cose vere, tipo molti giornalisti a cominciare dai tuoi preferiti. Giustizialismo d'accatto che cozza con i valori etici che questi mentecatti fanno finta di difendere.

Basterebbe anche un solo neurone attivo per comprendere che sarebbe del tutto insensato, oltre che legalmente impossibile, imperdire d'ufficio ad una s.p.a. di esercitare la propria attività, anche nel caso in cui il proprio presidente vi sganciasse sopra una bomba di fango come ha fatto il nostro.

Con questo chiudo definitivamente il dialogo con te, mi hai già fatto perdere troppo tempo e non penso di poter riuscire dove ha fallito l'esercito degli educatori che ti hanno avuto in cura dall'asilo ad oggi.
« Ultima modifica: 13 Agosto 2015, 04:25:07 pm da bua »

Offline Testa Dura

  • Utente
  • ****
  • Post: 705
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:RADIAZIONE IMMEDIATA
« Risposta #63 il: 13 Agosto 2015, 04:29:28 pm »
Il fatto della Nocerina era assai meno grave.
In ogni caso, se la radiazione non esiste nell'attuale viziato quadro regolamentare, allora è il caso di introdurla ad hoc con effetto retroattivo.
Sarebbe una soluzione giuridicamente discutibile ma nella specie eticamente correttissima. Un po' come il Tribunale di Norimberga.
D'altronde, Summum ius, summa iniuria, dicevano gli antichi.
Forza Acireale.

Offline GASPARE

  • Utente
  • *****
  • Post: 4455
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:RADIAZIONE IMMEDIATA
« Risposta #64 il: 13 Agosto 2015, 04:48:14 pm »
...bellissima coppia...

 =D>

...dopo le reunion di Albano e Romina...dei Vianella...di Cristian e Dora Moroni...

...mi mancava quella della coppia di mentecatti del Forum...Dio li fa, nessun Sanatorio riesce a guarirli, e fra loro si accoppiano...
Noli offendere patriam Agathae, quia ultrix iniuriarum est

Offline Testa Dura

  • Utente
  • ****
  • Post: 705
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:RADIAZIONE IMMEDIATA
« Risposta #65 il: 14 Agosto 2015, 10:52:37 am »
Fortunatamente il caso Catania e della giustizia sportiva con due pesi e due misure (ora anche la Lazio salvata, guarda un po'...), sta diventando un caso nazionale.
Riporto qui sotto l'articolo di Marco Corradi.

"Catania, Teramo e quella disparità tutta italiana: potere ai pentiti (ed all’ingiustizia), e via alle polemiche!

Se il calcio italiano vantava ancora un pizzico di credito e dignità, dopo i mille scandali che si sono susseguiti nella sua storia, la lunga estate caldissima del 2015 gliel’ha strappata brandello per brandello, centimetro per centimetro, passo dopo passo, fino alla sua totale ed inesorabile distruzione.
 
Parliamo dello scandalo-Catania, l’ennesimo del nostro futbol, ma soprattutto della giustizia sportiva, che mostra ancora una volta tutte le sue crepe, e fidatevi, sono davvero grosse: disparità di trattamento, richieste che onestamente, fanno riflettere parecchio, e poi beh, c’è quel favoloso ricorso al pentitismo, che ricorda molto certi fatti di cronaca ben noti in Italia, e si sa, non ha mai funzionato davvero…
 
Ma questo a chi si occupa di vigilare e punire chi fa il furbetto nel mondo pallonaro, sembra non interessare, e così pian piano i ”pentiti” prendono potere nelle inchieste di Palazzi e del suo pool, e per loro, ecco il trattamento coi guanti che si riserva a chi ha aiutato la giustizia (aiutato a far che, poi, non si sa: troppo facile parlare dopo aver ottenuto un vantaggio): chi collabora, in sostanza, non paga siori, e chi non collabora, invece, va educato a suon di mazzate.
 
Un modo abbastanza primitivo di governare la legge e punire i colpevoli, ma è proprio questo che traspare a chiarissime lettere dalle ultime inchieste della Procura Federale, e sicuramente non può piacere a chi il calcio lo ama davvero, ed odia in egual misura chi tenta di rovinarlo: il casus belli viene dal trattamento riservato ad un Catania colpevole conclamato, ed eppure ”aiutato” nel dibattito e nel processo per la collaborazione di Antonino Pulvirenti detto ”Ninuzzo”.
 
Sì, avete capito bene, lo stesso Pulvirenti che ha confessato di aver comprato le gare contro Latina, Varese, Trapani, Ternana e Livorno (al momento sono pochi i giocatori coinvolti, ma si parla di 3 giocatori ”venduti” nel Latina e nel Varese, 4 nel Trapani e due tra umbri e labronici, che potrebbero presto essere raggiunti dagli avvisi di garanzia), 5 match decisivi per assicurare al Catania una salvezza immeritata sul campo dopo una stagione da incubo, e nei quali le scommesse avevano raggiunto flussi anomali, ed anche lo stesso che si vantava col ds Delli Carri (suo sodale nell’acquisto dei ”treni”, i giocatori da comprare) di ”aver capito come funziona la Serie B, e l’anno prossimo lo vinciamo ‘sto campionato”: parole da radiazione immediata ed espulsione dal calcio, ma la collaborazione, si sa, fa miracoli al giorno d’oggi.
 
Faremo ora un paragone scomodo, ma se nel 2006 la Juventus della Cupola (e fidatevi che chi vi scrive non è un tifoso della Vecchia Signora, anzi) ottenne come prima richiesta la retrocessione in Serie C con svariati punti di penalizzazione, e poi se la cavò con una B macchiata da 9 punti di penalizzazione, vedere chiedere per gli etnei (dall’accusa!) la Lega Pro con un flebile -5, fa sorridere ed arrabbiare al tempo stesso: niente più di un punto a partita, è questo il valore attribuito al più grosso scandalo degli ultimi anni, un valore che non rispecchia la realtà dei fatti, e la gravità di quanto è accaduto.
 
Può una semplice collaborazione trasformare la sentenza in una mera passeggiata? No, non può, visto che lo statuto della FIGC parla di pene afflittive, ed una Lega Pro che sarebbe stata comunque la casa rossoazzurra senza illeciti e consentirà di mantenere sotto contratto i giocatori, sommata ad un -5 che non impedirà alla società di tentare l’immediato ritorno nei cadetti, non lo è affatto: la mano morbida della Procura fa e farà discutere, perché il prezzo da pagare in termini di punti doveva essere decisamente maggiore, per punire davvero chi ha scelto di alterare i risultati, ed essere da monito per chiunque volesse imitare le gesta del duo Pulvirenti-Delli Carri.
 
Il messaggio che passa dalla FIGC è il seguente: ”puoi anche truccare 5 gare, salvarti senza merito e mettere insieme una sfilza di illeciti, ma se ti penti, allora sei salvo e pronto a tornare immacolato”. Un messaggio sbagliato, e che va contro ogni singolo principio d’integrità portato avanti dalla FIGC e dal presidente della Lega di Serie B Abodi, ma soprattutto contro il buonsenso: il Catania sostanzialmente, a meno di stravolgimenti clamorosi della Corte, se la caverà, ed è da brividi inoltre la disparità di trattamento riguardo ad altre squadre inquisite per fatti simili.
 
Parliamo di Teramo e Savona, sotto inchiesta per la combine nella gara vinta dagli abruzzesi, e che è stata decisiva per la loro promozione in Serie B: Serie D con -20 per i biancorossi, retrocessi all’ultimo posto del loro girone, e retrocessione nella stessa categoria con -10 per i liguri, rei di aver ”ceduto” la vittoria all’avversaria per un accordo tra le società. Pene afflittive, pene dure, pene giuste, ma che sono nettamente di segno opposto rispetto a quella che dovrebbe essere comminata agli etnei: penalizzazioni di quella portata, infatti, non dovrebbero portare ad una pronta risalita ma, soprattutto per il Teramo, al rischio di una nuova retrocessione ed alla perdita di tutti i giocatori.
 
Fa specie che sia stato Palazzi a pensare le richieste per entrambi i processi, e non due uomini differenti: ”chi non collabora viene schiacciato”, questo è il nuovo motto della Procura, anche a costo di trasformare la Giustizia Sportiva in piena ingiustizia…"

Che vergogna!
Forza Acireale.
 

Offline Peppenappa

  • Utente
  • ***
  • Post: 187
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:RADIAZIONE IMMEDIATA
« Risposta #66 il: 14 Agosto 2015, 11:14:27 am »
A te invece ci penserà la bile, la tua, a fare giustizia.  :-D

Offline Testa Dura

  • Utente
  • ****
  • Post: 705
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:RADIAZIONE IMMEDIATA
« Risposta #67 il: 15 Agosto 2015, 03:26:06 pm »
A conferma dell'unanime sdegno che ha suscitato la lievissima condanna del calcio Catania richiesta da Palazzi, ecco anche l'articolo di Xavier Jacobelli su Tuttosport.
Sulla Gazzetta si comincia invece a parlare di un ripensamento del Tribunale federale (e volevo vedere) e s'ipotizza una retrocessione in C con 10/12 punti di penalizzazione, associata a una megamulta. L'afflittività consisterebbe nel rendere estremamente difficile la salvezza del CT in lega pro il prossimo anno.
Si cerca di far stare additta i sacchi leggi, ma è ovvio che anche questa ipotetica sanzione, per quanto un po' meno scandalosa della precedente, sarenne ridicola. Viste le abitudini catanesi, il Ct potrebbe recuperare la penalizzazione acquistando non più di tre-quattro partite (la maximulta serve a prosciugare le risorse messe da parte per la bisogna?).
Radiazione, oppure revoca dell'afficilazione, oppure esclusione dal campionato di competenza e non ammissione a nessun campionato.
Solo questo potrebbe bastare e rimarginare in parte il calcio offeso.

"venerdì 14 agosto 2015

di Xavier Jacobelli

Cinque anni a Pulvirenti, Teramo in D. Ma che razza di giustizia è?

Siccome i dirigenti di Teramo e Savona non hanno collaborato, il Teramo deve essere cacciato dalla B, che ha conquistato sul campo

TORINO - Il mitologico procuratore federale Palazzi non finisce di stupire. E’ più facile trovare un ago in un pagliaio piuttosto che una decisione della giustizia sportiva che sia coerente, uniforme, equa. Ricapitolando: con la motivazione che Antonino Pulvirenti ha collaborato, rendendo piena confessione sulle sei partite comprate, Palazzi ha chiesto cinque anni di di inibizione per l’ex presidente del Catania, la retrocessione in Lega Pro del Catania e 5 punti di penalizzazione.

TERAMO E SAVONA - Siccome i dirigenti di Teramo e Savona non hanno collaborato, il Teramo deve essere cacciato dalla B, che ha conquistato sul campo, alla serie D con 20 punti di penalizzazione. Tanto valeva sprofondarlo direttamente in Eccellenza, così si faceva prima. Ci hanno spiegato che il nuovo articolo 24 del nuovo codice di giustizia sportiva premia chi collabora e meno male che, nella fattispecie, non ci sono pentiti, perché altrimenti la repellenza sarebbe incontenibile. Ma qualcuno, dentro il Palazzo, dovrebbe spiegare a milioni di tifosi che razza di giustizia sia questa: alimenta una vistosa sensazione di impunità; scava un abisso profondo fra un sistema che dovrebbe radiare, cioè cacciare una volta per tutte dal calcio, chi il calcio ha offeso. O no?"

Offline Testa Dura

  • Utente
  • ****
  • Post: 705
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:RADIAZIONE IMMEDIATA
« Risposta #68 il: 20 Agosto 2015, 12:47:51 pm »
Tutto come previsto, purtroppo.
Il Tribunale federale non ha ritenuto opportuno smontare il blando impianto accusatorio, limitandosi a appesantirlo leggermente e a imporre una multa non sufficiente, forse, a provocare il dissesto della società.
Morale della favola: comperando, more solito, nel prossimo campionato quattro partite, il Catania potrebbe azzerare la penalizzazione. Qualora fosse di nuovo beccata sul fatto, potrebbe fornire collaborazione (vera o finta che sia) ottenendo un ulteriore sconto di pena.
Veramente uno scandalo. Ormai perchè spendere soldi nei vivai o per acquistare giocatori; è più sicuro (e costa meno, anche se beccati) comperare direttamente le partite!
Speriamo che il Catania decida stupidamente di far ricorso e che in secondo grado venga adottata una pena più proporzionata alla vicenda e veramente afflittiva. Se per i fatti più gravi mai accertati nella storia del calcio italiano il Catania riesce a cavarsela senza reali danni, e viene dato un così pessimo esempio alle altre società, veramente c'è poco da sperare per il futuro.
L'unica cosa certa è che - nonostante i danni limitati -  l'immagine del Catania sarà irreversibilmente macchiata - ora e per sempre - da quanto accaduto. Si vede però che alla lega calcio di questo poco importa.   
Forza Acireale!

Offline Testa Dura

  • Utente
  • ****
  • Post: 705
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:RADIAZIONE IMMEDIATA
« Risposta #69 il: 20 Agosto 2015, 12:54:47 pm »
Lo prendo come un complimento. Grazie.
Grazie.

Offline Testa Dura

  • Utente
  • ****
  • Post: 705
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:RADIAZIONE IMMEDIATA
« Risposta #70 il: 30 Agosto 2015, 09:04:33 am »
Anche lo sconto.... Incredibile!
Il prossimo campionato quindi al Catania basterà compare tre partite per recuperare il gap iniziale....
Tirando le somme, la "giustizia" sportiva ha chiuso tutti i due gli occhi di fronte ai più gravi casi mai accertati nel calcio italiano.
Per ovviare all'evidente sperequazione tra il trattamento del ct e quello di Teramo e Spezia, ha incredibilmente ridotto le pene assegnate a queste ultime per fatti gravissimi ma meno gravi del ct, invece di lasciare invariate queste ultime pene ed aggravare la sanzione del ct escludendolo, come sarebbe stato giusto, da ogni campionato, senza riammetterlo ad alcuno.
Morale della favola. pulvirenti ha fatto danno dovunque è passato.
Peccato che l'Acireale, senza colpe proprie, è stato fatto fallire ad orologeria e retrocesso dalla C1 addirittura alla Promozione, cessando di fatto di esistere. Il Catania, invece, che pure in questi sventurati anni ha rappresentato la quintessenza del calcio malato (caso Raciti; partite truccate a go-go, dallo spareggio Chievo - Catania di alcuni anni fa in poi) se la cava di gran lusso, restando nono solo nel calcio, ma persino in quello professionistico. Poi magari pulvi, con i soldi ricavati dalle scommesse, risana i suoi bilanci e allestisce, tra il ludibrio generale, una squadra per la promozione! Il colmo!
In definitiva, uno sconcio. Sarebbe stato meglio per tutti, e soprattutto per voi catanesi, che vi fosse stata data la possibilità di ricominciare da zero, senza dover portare vita natural durante questo incancellabile marchio di infamia.
Forza Acireale!

Offline Sergio

  • Utente
  • *****
  • Post: 4923
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:RADIAZIONE IMMEDIATA
« Risposta #71 il: 30 Agosto 2015, 09:23:48 am »
Anche lo sconto.... Incredibile!
Il prossimo campionato quindi al Catania basterà compare tre partite per recuperare il gap iniziale....

Mah! Sono un po' perplesso. Pulvirenti aveva detto di aver capito come funziona la B ma in lega pro ancora non ci ha messo piede. Secondo me ci vorrà del tempo prima che riesca ad allacciare i contatti giusti e con le persone giuste. Anche se lui è un esperto del settore, penso ci vorranno almeno un paio di mesi. ;-)
E poi avvola sul serio. ::)
8 MARZO 415 d. C. IPAZIA DI ALESSANDRIA, MARTIRE LAICA DEL PENSIERO SCIENTIFICO

Offline Caprarupens

  • Utente
  • *****
  • Post: 2016
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:RADIAZIONE IMMEDIATA
« Risposta #72 il: 30 Agosto 2015, 11:15:11 am »
Anche lo sconto.... Incredibile!
Il prossimo campionato quindi al Catania basterà compare tre partite per recuperare il gap iniziale....
Tirando le somme, la "giustizia" sportiva ha chiuso tutti i due gli occhi di fronte ai più gravi casi mai accertati nel calcio italiano.
Per ovviare all'evidente sperequazione tra il trattamento del ct e quello di Teramo e Spezia, ha incredibilmente ridotto le pene assegnate a queste ultime per fatti gravissimi ma meno gravi del ct, invece di lasciare invariate queste ultime pene ed aggravare la sanzione del ct escludendolo, come sarebbe stato giusto, da ogni campionato, senza riammetterlo ad alcuno.
Morale della favola. pulvirenti ha fatto danno dovunque è passato.
Peccato che l'Acireale, senza colpe proprie, è stato fatto fallire ad orologeria e retrocesso dalla C1 addirittura alla Promozione, cessando di fatto di esistere. Il Catania, invece, che pure in questi sventurati anni ha rappresentato la quintessenza del calcio malato (caso Raciti; partite truccate a go-go, dallo spareggio Chievo - Catania di alcuni anni fa in poi) se la cava di gran lusso, restando nono solo nel calcio, ma persino in quello professionistico. Poi magari pulvi, con i soldi ricavati dalle scommesse, risana i suoi bilanci e allestisce, tra il ludibrio generale, una squadra per la promozione! Il colmo!
In definitiva, uno sconcio. Sarebbe stato meglio per tutti, e soprattutto per voi catanesi, che vi fosse stata data la possibilità di ricominciare da zero, senza dover portare vita natural durante questo incancellabile marchio di infamia.
Forza Acireale!

che analisi scientifica imparziale e -sopratutto- fatta in piena serenità!  =D> =D> =D>
Continua così e vedrai che a natale ti mandano a casa.

Offline GPalermo1954

  • Utente
  • *****
  • Post: 4187
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:RADIAZIONE IMMEDIATA
« Risposta #73 il: 30 Agosto 2015, 11:47:55 am »
Anche lo sconto.... Incredibile!
Il prossimo campionato quindi al Catania basterà compare tre partite per recuperare il gap iniziale....
Tirando le somme, la "giustizia" sportiva ha chiuso tutti i due gli occhi di fronte ai più gravi casi mai accertati nel calcio italiano.
Per ovviare all'evidente sperequazione tra il trattamento del ct e quello di Teramo e Spezia, ha incredibilmente ridotto le pene assegnate a queste ultime per fatti gravissimi ma meno gravi del ct, invece di lasciare invariate queste ultime pene ed aggravare la sanzione del ct escludendolo, come sarebbe stato giusto, da ogni campionato, senza riammetterlo ad alcuno.
Morale della favola. pulvirenti ha fatto danno dovunque è passato.
Peccato che l'Acireale, senza colpe proprie, è stato fatto fallire ad orologeria e retrocesso dalla C1 addirittura alla Promozione, cessando di fatto di esistere. Il Catania, invece, che pure in questi sventurati anni ha rappresentato la quintessenza del calcio malato (caso Raciti; partite truccate a go-go, dallo spareggio Chievo - Catania di alcuni anni fa in poi) se la cava di gran lusso, restando nono solo nel calcio, ma persino in quello professionistico. Poi magari pulvi, con i soldi ricavati dalle scommesse, risana i suoi bilanci e allestisce, tra il ludibrio generale, una squadra per la promozione! Il colmo!
In definitiva, uno sconcio. Sarebbe stato meglio per tutti, e soprattutto per voi catanesi, che vi fosse stata data la possibilità di ricominciare da zero, senza dover portare vita natural durante questo incancellabile marchio di infamia.
Forza Acireale!
...invece a te niente sconto....si u stissu pezzimmedda
CATANIA USQUE AD FINEM

Offline Testa Dura

  • Utente
  • ****
  • Post: 705
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:RADIAZIONE IMMEDIATA
« Risposta #74 il: 30 Agosto 2015, 01:27:18 pm »
Anco

...invece a te niente sconto....si u stissu pezzimmedda
[/quote]


Ancora grazie, visto da chi proviene lo prendo come un complimento. Ma inizi a esagerare, basta con questa captatio benevolentiae (un giorno forse ti spiegherò di cosa si tratta).
Forza Acireale (e il suo liceo classico, che resta il migliore)!