Autore Topic: Calciomercato Catania 2011/2012  (Letto 89189 volte)

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5541
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re: Calciomercato Catania 2011/2012
« Risposta #690 il: 21 Agosto 2011, 10:59:21 pm »
Come si presenterà "Rinale" a Catania?...Semplice con la stessa faccia con cui si è presentato Silvestre a Palermo...e poco importa che a differenza del palermitano, l'argentino non si è tatuato il 4 a 0 sul SUV...questi hanno una faccia, ma una faccia...ancora vi stupite?

Certo scriversi sul cofano della macchina 1-0 è un insulto che non si può tollerare. Se invece uno segna un gol e corre come un forsennato per tutto il campo gioiendo all'impazzata trasmettendo goduria a tutte le folle, questo si, è lecito e non turba la serenità e la quite del tifoso avversario! Ma la scritta nell'auto, minks, un si po' addiggiriri. 8-) ::)
Gaspare, anche tu appressu e minghiati....

Beh, quello che si fa sull'onda dell'emozione a caldo è cosa diversa da propositi sbandierati in tribuna stampa, quando ci si augura dimandare in B l'avversario. Poi se non si esulta per un gol per cosa si deve farlo?

Offline Papè Satàn

  • Utente
  • *****
  • Post: 1203
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Calciomercato Catania 2011/2012
« Risposta #691 il: 22 Agosto 2011, 12:41:59 pm »
... se non si esulta per un gol per cosa si deve farlo?
Quoto assolutamente, sono con te Bua  :-))

Offline Sergio

  • Utente
  • *****
  • Post: 4923
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Calciomercato Catania 2011/2012
« Risposta #692 il: 22 Agosto 2011, 02:21:09 pm »
... se non si esulta per un gol per cosa si deve farlo?
Quoto assolutamente, sono con te Bua  :-))

Visto che il mio post si è prestato a diverse interpretazioni, rivolto la domanda: se uno non è padrionissimo di scrivere sul cofano della propria auto "1-0", quali sono le libertà che possono concedersi i calciatori? 8D
8 MARZO 415 d. C. IPAZIA DI ALESSANDRIA, MARTIRE LAICA DEL PENSIERO SCIENTIFICO

Offline Marco Tullio

  • Utente
  • *****
  • Post: 3130
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
  • La continuità nella discontinuità
Re: Calciomercato Catania 2011/2012
« Risposta #693 il: 22 Agosto 2011, 05:08:42 pm »
Casorezzo (MI), 22 Agosto 2011
Caro Sergio,
 un giocatore avrebbe anche il dovere di non eccitare gli animi in occasioni così delicate. Tanto più che il campanilismo di Rinaudo si è liquefatto non appena il Napoli lo ha acquistato: in quel momento affermò di avere finalmente coronato il sogno della sua vita. Purtroppo i calciatori mediocri, non potendo contare su doti tecniche eccelse, spesso per conquistarsi le simpatie dei tifosi fanno opportunisticamente leva sui bassi istinti di certe frange. E questo te lo dico io che non ho l'ossessione del Palermo e, nei miei giri per l'Italia al seguito del Catania in trasferta, sono sempre stato infastidito dai cori insistenti e quasi ossessivi contro la tua squadra. Non per buonismo, ma perché ho un'altra visione del tifo e della sua funzione identitaria. Cordialmente,
Marco Tullio
Nuovo Catania, nuovo nome

Offline Sergio

  • Utente
  • *****
  • Post: 4923
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Calciomercato Catania 2011/2012
« Risposta #694 il: 22 Agosto 2011, 10:28:24 pm »
Carissimo Marco Tullio, un tuo intervento è sempre graditissimo.
Mi sembra ampiamente condivisibile quanto asserisci, anche se bisognerebbe trovare un compromesso, un punto d’incontro, di confine, tra l’eccitare gli animi che generano alcuni calciatori coi loro comportamenti o le loro dichiarazioni e la suscettibilità dei tifosi, sino a che punto sia giustificato adirarsi e ritenersi insultato o offeso. Già di per sé la massa è ignorante (elemento comune a quasi tutte le tifoserie) ed a volte piccole sciocchezze diventano (o si trasformano in) pretesti. Certo, in prossimità di eventi infuocati come i nostri derby, bisognerebbe avere l’intelligenza (e la delicatezza) di parlare il meno possibile, evitando di sbeffeggiare gli avversari. Credo comunque siano difetti di gioventù  e dell’inesperienza. I giocatori, così come gli allenatori, sono soggetti a cambiare squadra (Zenga da Catania a Palermo, Leonardo dal Milan all’Inter, Capuano dal Palermo al Catania) e solo gli allenatori  pesano bene le parole nelle loro interviste, non tanto per rispetto ma per evitare di precludersi una piazza che in futuro potrebbe essere il proprio posto di lavoro. Biasimevoli, al limite del ridicolo invece dichiarazioni tipo Mihajlovic, “non andrei mai a lavorare a Palermo”. Sono certo che se lo si chiamasse, disoccupato o no, verrebbe di corsa, anche perché tutto si potrà dire di Zamparini, men che mai che non abbia corrisposto tutto il (lauto) dovuto ad ogni suo dipendente. Ma anche se non venisse per davvero, per conto mio, sarebbe ipocrisia allo stato puro. Un senso di affetto e di attaccamento non richiesto e non corrisposto.
Mandorlini con il suo razzismo antimeridionale, invece, meriterebbe  un discorso a parte, ma non vale la pena nemmeno dedicargli tempo.
A presto!
8 MARZO 415 d. C. IPAZIA DI ALESSANDRIA, MARTIRE LAICA DEL PENSIERO SCIENTIFICO

Offline Aldo

  • Utente
  • *****
  • Post: 3910
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Calciomercato Catania 2011/2012
« Risposta #695 il: 23 Agosto 2011, 01:07:33 am »
Sergio, tranquillo che Mihajlovic, non verra' mai ad allenare il Palermo, come non andrà mai ad allenare Roma, Milan e Genoa. Tale scelta si intona con la sua personalità, che può piacere o meno. Tra l'atro e' ormai ricco, il che non guasta quando vuoi mostrare gli attributi.  ;-)
Melior de cinere surgo! ❤️💙❤️💙

Offline marco-69

  • Utente
  • *****
  • Post: 2541
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Calciomercato Catania 2011/2012
« Risposta #696 il: 24 Agosto 2011, 10:54:41 pm »
Le Grottaglie si... :-|

Sono..niente non riesco a usare nessune termine CIVILE per dire come sono >:(

umastru

  • Visitatore
Re: Calciomercato Catania 2011/2012
« Risposta #697 il: 24 Agosto 2011, 11:46:21 pm »
Le Grottaglie si... :-|

Sono..niente non riesco a usare nessune termine CIVILE per dire come sono >:(
Con una forte infiammazione ai te.sti.coli, che provoca un elevato gonfiore  e giramento vorticoso dei medesimi?
Anch'io onestamente resto dubbioso, vorrei conoscere la cifra dell'ingaggio.
Speriamo che non sia un'altro Del Vecchio.  :-(
"U Mastru"

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5541
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re: Calciomercato Catania 2011/2012
« Risposta #698 il: 25 Agosto 2011, 12:13:06 am »
Questo tipo di operazioni mi lasciano perplesso soprattutto perché dimostrano che non siamo riusciti a prendere un giocatore che copra il ruolo per qualche anno, come solitamente facciamo e contraddicono la politica di ringiovanimento di cui si era parlato a fine stagione scorsa. Poi mi pare che strutturalmente Le Grottaglie somigli a Spolli, e anche Mori dell'Empoli è un lungagnone, mi domando se sia quello che ci serve. Di sicuro stavolta LM non ha avuto l'asso nella manica.

Offline marco-69

  • Utente
  • *****
  • Post: 2541
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Calciomercato Catania 2011/2012
« Risposta #699 il: 25 Agosto 2011, 12:16:02 am »
Mastro...qui lo apro e qui lo chiudo il discorso...

35 anni Biennale.

Ma Terlizzi....32 anni a Varese...

Va bene..

Non parliamone piu'..
Fratello Nicola..

Benvenuto a Catania..Accura..che siamo una citta' di tentazione e peccato!!!

Offline Nelson

  • Utente
  • *****
  • Post: 1579
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Calciomercato Catania 2011/2012
« Risposta #700 il: 25 Agosto 2011, 12:51:12 am »
Questo tipo di operazioni mi lasciano perplesso soprattutto perché dimostrano che non siamo riusciti a prendere un giocatore che copra il ruolo per qualche anno, come solitamente facciamo e contraddicono la politica di ringiovanimento di cui si era parlato a fine stagione scorsa. Poi mi pare che strutturalmente Le Grottaglie somigli a Spolli, e anche Mori dell'Empoli è un lungagnone, mi domando se sia quello che ci serve. Di sicuro stavolta LM non ha avuto l'asso nella manica.


Bua, ti dico come la penso.

Sono tiepidamente entusiasta, ma di certo non sono perplesso. L’ingaggio di LeGrottaglie ha il suo perché e non lo considero contraddittorio con l’operato della Società.
 
Sulle somiglianze cui fai riferimento, francamente, non sono d’accordo; non è questo, eventualmente, il punto. Semmai, queste operazioni di completamento rosa, fatte di calciatori esperti, che facciano da chioccia ai giovani del nostro reparto difensivo, la Società le avrebbe fatte anche in passato, a mio parere. Il punto che si è trascurato quest’anno è un altro. Il Catania, al di là delle lastime di molti tifosi (anche alcuni sempre presenti e sempre appassionati), non è più una realtà labile della serie A. Il Catania Calcio è una squadra che sta per iniziare il sesto anno consecutivo in serie A, con buone credenziali per assicurarsi anche il settimo; inoltre, ha una società solida (al di là delle polemiche delle settimane scorse) e ha un centro sportivo che fa immaginare crescita costante, anziché probabile evanescenza.
Cosa voglio dire con questo?

Voglio dire che oggi – a differenze degli anni passati – i calciatori, anche quelli con discreta notorietà, a Catania ci vanno. E anche volentieri. Catania, oggi,  è una piazza appetita anche da giocatori che fino a pochi anni fa avevano credenziali da Scudetto, da Champions, da Nazionale. Saranno 30enni alla ricerca della rivalutazione o 35enni ancora in forma ma sul finire della carriera, non importa, quel che conta è che giochino bene, anche solo per un anno o due. Non si può puntare solo sui ventenni. 4-5 anni fa, Suazo e LeGrottaglie non avrebbero considerato le proposte della nostra dirigenza, oggi, invece, abbiamo una certa credibilità di Squadra, Società, Piazza. Il mio ragionamento sicuramente non garberà a molti, ma pazienza.
Bua, però se preferisci un difensore centrale che abbia qualche anno in meno e che possa potenziare ulteriormente la rosa, posso dirti che ho la tua medesima ambizione ;-)

Su LeGrottaglie (ne parlo anche con il buon Marco): 35enne biennale, 32enne andato via per fine contratto, ecc..
Ma che c’entra, Marco? Che c’azzecca?
Preferisco un 35enne integro fisicamente e modello di professionalità, rispetto a un 32enne che non si sa mai cosa possa accadere.

@Mastru: ma che c’entra Del Vecchio?
He was like a cock who thought the sun had risen to hear him crow  (G. Eliot)

Offline Francesco ( Rovigo)

  • Utente
  • ****
  • Post: 547
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Calciomercato Catania 2011/2012
« Risposta #701 il: 25 Agosto 2011, 08:14:25 am »
Questo tipo di operazioni mi lasciano perplesso soprattutto perché dimostrano che non siamo riusciti a prendere un giocatore che copra il ruolo per qualche anno, come solitamente facciamo e contraddicono la politica di ringiovanimento di cui si era parlato a fine stagione scorsa. Poi mi pare che strutturalmente Le Grottaglie somigli a Spolli, e anche Mori dell'Empoli è un lungagnone, mi domando se sia quello che ci serve. Di sicuro stavolta LM non ha avuto l'asso nella manica.


Bua, ti dico come la penso.

Sono tiepidamente entusiasta, ma di certo non sono perplesso. L’ingaggio di LeGrottaglie ha il suo perché e non lo considero contraddittorio con l’operato della Società.
 
Sulle somiglianze cui fai riferimento, francamente, non sono d’accordo; non è questo, eventualmente, il punto. Semmai, queste operazioni di completamento rosa, fatte di calciatori esperti, che facciano da chioccia ai giovani del nostro reparto difensivo, la Società le avrebbe fatte anche in passato, a mio parere. Il punto che si è trascurato quest’anno è un altro. Il Catania, al di là delle lastime di molti tifosi (anche alcuni sempre presenti e sempre appassionati), non è più una realtà labile della serie A. Il Catania Calcio è una squadra che sta per iniziare il sesto anno consecutivo in serie A, con buone credenziali per assicurarsi anche il settimo; inoltre, ha una società solida (al di là delle polemiche delle settimane scorse) e ha un centro sportivo che fa immaginare crescita costante, anziché probabile evanescenza.
Cosa voglio dire con questo?

Voglio dire che oggi – a differenze degli anni passati – i calciatori, anche quelli con discreta notorietà, a Catania ci vanno. E anche volentieri. Catania, oggi,  è una piazza appetita anche da giocatori che fino a pochi anni fa avevano credenziali da Scudetto, da Champions, da Nazionale. Saranno 30enni alla ricerca della rivalutazione o 35enni ancora in forma ma sul finire della carriera, non importa, quel che conta è che giochino bene, anche solo per un anno o due. Non si può puntare solo sui ventenni. 4-5 anni fa, Suazo e LeGrottaglie non avrebbero considerato le proposte della nostra dirigenza, oggi, invece, abbiamo una certa credibilità di Squadra, Società, Piazza. Il mio ragionamento sicuramente non garberà a molti, ma pazienza.
Bua, però se preferisci un difensore centrale che abbia qualche anno in meno e che possa potenziare ulteriormente la rosa, posso dirti che ho la tua medesima ambizione ;-)

Su LeGrottaglie (ne parlo anche con il buon Marco): 35enne biennale, 32enne andato via per fine contratto, ecc..
Ma che c’entra, Marco? Che c’azzecca?
Preferisco un 35enne integro fisicamente e modello di professionalità, rispetto a un 32enne che non si sa mai cosa possa accadere.

@Mastru: ma che c’entra Del Vecchio?


Nelson, io non sono troppo d' accordo col tuo scritto. Non ho alcuna preclusione per i giocatori d' esperienza soprattutto per quelli integri fisicamente che giocano con continuita'. il caso dei 2 nuovi rossazzurri, e' diverso seppur per motivi differenti: Suazo e' fisicamente a pezzi e non gioca da 2 anni ( credo che l' ultiimo cartellino l' abbia firmato entrando nel secondo tempo della partita giocata proprio contro il Catania,  2 stagioni fa) Diciamo però che in questo caso, la problematica e' secondaria vista la presenza di Lopez Bergessio e Catellani. Come quarto attaccante Suazo ci puo' stare benissimo.
La scelta di Legrottaglie mi preoccupa di piu' per svariati motivi: se dovesse essere stato preso come sostituto di Terlizzi o come sostituto per eventuali assenze di Spolli l' acquisto potrebbe avere anche un senso, se viceversa l' idea e' quella di far giocare il Duo Legrottaglie Spolli, e qui esprimo un giudizio tecnico personale e contestabilissimo, mi sembrerebbe dal punto di vista della velocita' decisamente di tipo pachidermico.
Io mirifiuto di pensare che la societa' che fin qui e' stata tutto sommato lungimirante abbia deciso di sostituire il giocatore piu' strategico della difesa con un parametro zero che non gioca con continuita' da 2 anni. Non ci credo ed aspetto il sostituto di Silvestre che,magari all' ultimo secondo di mercato, ne sono certo, arriverà.

Offline THOR

  • Utente
  • *****
  • Post: 1331
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Calciomercato Catania 2011/2012
« Risposta #702 il: 25 Agosto 2011, 09:01:55 am »
Legrottaglie che pena...che ridicoli...35 anni una partita lo scorso anno..uno che anche all'apice della carriera (molti anni fa) commetteva errori banali!!!

Semu pessi caro Direttore il suo fiuto fa acqua...e le sue conoscenze pure! >:( >:( 8|

Offline marco-69

  • Utente
  • *****
  • Post: 2541
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Calciomercato Catania 2011/2012
« Risposta #703 il: 25 Agosto 2011, 09:30:04 am »
Io mirifiuto di pensare che la societa' che fin qui e' stata tutto sommato lungimirante abbia deciso di sostituire il giocatore piu' strategico della difesa con un parametro zero che non gioca con continuita' da 2 anni. Non ci credo ed aspetto il sostituto di Silvestre che,magari all' ultimo secondo di mercato, ne sono certo, arriverà.

Nelson, rispetto la tua opinione, ma Francesco ha sintetizzato al meglio le mie perplessita'.
Il riferimento a Terlizzi e' DOVUTO.
Questa societa' ha sacrificato sull'altare del rinnovamento della rosa atleti quali Stovini, Baiocco, Tedesco..Per tacer di Mascara. Allora, FRANCAMENTE, io questo biennale a un 35 enne non lo capisco

E aggiungo che, anche io,  MI RIFIUTO di pensare che il sostituto di Silvestre possa essere Fratello Nicola..
« Ultima modifica: 25 Agosto 2011, 09:35:02 am da marco-69 »

Offline garreccio

  • Utente
  • *****
  • Post: 1839
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Calciomercato Catania 2011/2012
« Risposta #704 il: 25 Agosto 2011, 09:48:28 am »
Questo tipo di operazioni mi lasciano perplesso soprattutto perché dimostrano che non siamo riusciti a prendere un giocatore che copra il ruolo per qualche anno, come solitamente facciamo e contraddicono la politica di ringiovanimento di cui si era parlato a fine stagione scorsa. Poi mi pare che strutturalmente Le Grottaglie somigli a Spolli, e anche Mori dell'Empoli è un lungagnone, mi domando se sia quello che ci serve. Di sicuro stavolta LM non ha avuto l'asso nella manica.


Bua, ti dico come la penso.

Sono tiepidamente entusiasta, ma di certo non sono perplesso. L’ingaggio di LeGrottaglie ha il suo perché e non lo considero contraddittorio con l’operato della Società.
 
Sulle somiglianze cui fai riferimento, francamente, non sono d’accordo; non è questo, eventualmente, il punto. Semmai, queste operazioni di completamento rosa, fatte di calciatori esperti, che facciano da chioccia ai giovani del nostro reparto difensivo, la Società le avrebbe fatte anche in passato, a mio parere. Il punto che si è trascurato quest’anno è un altro. Il Catania, al di là delle lastime di molti tifosi (anche alcuni sempre presenti e sempre appassionati), non è più una realtà labile della serie A. Il Catania Calcio è una squadra che sta per iniziare il sesto anno consecutivo in serie A, con buone credenziali per assicurarsi anche il settimo; inoltre, ha una società solida (al di là delle polemiche delle settimane scorse) e ha un centro sportivo che fa immaginare crescita costante, anziché probabile evanescenza.
Cosa voglio dire con questo?

Voglio dire che oggi – a differenze degli anni passati – i calciatori, anche quelli con discreta notorietà, a Catania ci vanno. E anche volentieri. Catania, oggi,  è una piazza appetita anche da giocatori che fino a pochi anni fa avevano credenziali da Scudetto, da Champions, da Nazionale. Saranno 30enni alla ricerca della rivalutazione o 35enni ancora in forma ma sul finire della carriera, non importa, quel che conta è che giochino bene, anche solo per un anno o due. Non si può puntare solo sui ventenni. 4-5 anni fa, Suazo e LeGrottaglie non avrebbero considerato le proposte della nostra dirigenza, oggi, invece, abbiamo una certa credibilità di Squadra, Società, Piazza. Il mio ragionamento sicuramente non garberà a molti, ma pazienza.
Bua, però se preferisci un difensore centrale che abbia qualche anno in meno e che possa potenziare ulteriormente la rosa, posso dirti che ho la tua medesima ambizione ;-)

Su LeGrottaglie (ne parlo anche con il buon Marco): 35enne biennale, 32enne andato via per fine contratto, ecc..
Ma che c’entra, Marco? Che c’azzecca?
Preferisco un 35enne integro fisicamente e modello di professionalità, rispetto a un 32enne che non si sa mai cosa possa accadere.

@Mastru: ma che c’entra Del Vecchio?


Quoto  ;-)
Benvenuto Nicola e buon lavoro.