Autore Topic: Palermo ( o quello che ne rimane) - Catanzaro  (Letto 357 volte)

Offline turiddu

  • Utente
  • *****
  • Post: 2354
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Palermo ( o quello che ne rimane) - Catanzaro
« il: 01 Dicembre 2023, 11:37:29 pm »
Sconfitta ampiamente prevista, mi siddía pure dire sempre le stesse cose.
Adesso ci aspetta un'altra batosta col Parma e poi ci ritroveremo entro Natale a metà classifica.
Quest'anno dobbiamo solo sperare di salvarci, nient'altro.
Questa società sarà pure ricca, ma senza emozioni il calcio diventa noioso, i soldi non bastano.
Rimpiango i tempi in cui eravamo si poveri, ma ci emozionavamo anche in c.
Divertitevi e godetevi il percorso... 'Nta Min...a!

« Ultima modifica: 01 Dicembre 2023, 11:39:58 pm da turiddu »

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8815
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Palermo ( o quello che ne rimane) - Catanzaro
« Risposta #1 il: 02 Dicembre 2023, 02:15:59 am »
Stasera avevo in programma il trasferimento di due metri cubi di betulla dal capanno di casa al ristorante (fortunatamente distano solo 50 metri) e per farlo ho aspettato che finisse lo spettacolo in onda alla Favorita. Devo dire che i quasi 7 gradi sottozero di questa frizzantina serata scozzese sono stati piu' piacevoli dei 98 minuti di immagini televisive.

Provo ad articolare il mio pensiero partendo dal calcio povero citato da Turiddu. Se facciamo il rapporto ricchezza/risultati, Mirri esce in questo momento da trionfatore rispetto al CFG: rifondazione da zero, campionato di D vinto, primo anno in C play-off fino alla fase nazionale pur con gente come Saraniti e Kanoute, secondo anno promosso in B con una cavalcata epica nei play-off. Tecnico non confermato dopo la promozione in C, preso forse il meglio che ci fosse sul mercato, Boscaglia, poi rivelatosi un'autentica delusione, cambio con Filippi in un momento in cui la squadra era allo sbando, stessa cosa l'anno dopo, con Baldini. Si puo' non essere Zamparini ed azzeccare i momenti in cui cambiare guida tecnica, Mirri lo ha fatto benissimo.

Il CFG ha sbagliato la scelta del dopo Baldini prendendo il peggio del peggio disponibile e lo abbiamo detto in tanti fin dal primo giorno. Insiste da due anni sullo stesso allenatore, malgrado i soldi spesi sul mercato e la media punti imbarazzante della squadra. Pare che Corini sia stato confermato anche stasera, dopo una partita indecorosa finita con un risultato bugiardo. Se il Catanzaro ci avesse fatto cinque gol, probabilmente sarebbe stato ancora poco in base alla lezione stratosferica di calcio, idee, intensita' che ci ha dato.

Ma Corini il peggio di se' riesce a darlo, paradossalmente, piu' quando parla che quando allena. E' venuto in sala stampa dicendo che la squadra aveva fatto un buon primo tempo e sbagliato qualche situazione nella ripresa, ma che i giocatori avevano comunque fatto quello che era stato loro richiesto di fare. Se la societa' e' d'accordo con queste folli dichiarazioni e non caccia Corini un minuto dopo la fine della conferenza stampa, allora il problema non e' il tecnico, ma il CFG.

Alla serie A non deve piu' pensarci nessuno sano di mente, significherebbe essersi corinizzati e vedere situazioni frutto solo della fantasia, ma stiano attenti tutti perche' a campionati iniziati bene e finiti malissimo siamo ben abituati, penso soltanto alla doppia retrocessione consecutiva dalla B alla C2 con Arcoleo e Rumignani. Questa squadra non sembra piu' essere in grado di vincere nemmeno la partitella settimanale con la Primavera, e' un gruppo allo sbando, con un allenatore tatticamente scarso e dissociato dalla realta' ed una societa' che mi da' l'impressione di non avere ben chiaro dove si trovi e che campionato sia quello di serie B italiana.

Ci sono tutti gli ingredienti per sprofondare, nella migliore delle ipotesi si saranno persi due anni senza costruire praticamente nulla.

Intanto le altre squadre brindano felici in anticipo guardando il calendario e sapendo che a breve potranno asfaltarci con poco sforzo.

Forza Palermo.
Esistono tre modi di approcciare l'antifascismo. Il primo è accettarne il disagio che emana e compatirlo. Il secondo è prenderlo inesorabilmente per il culo. Il terzo modo é quello cosiddetto "geometrico", perché prevede l'utilizzo della squadra.

Offline turiddu

  • Utente
  • *****
  • Post: 2354
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Palermo ( o quello che ne rimane) - Catanzaro
« Risposta #2 il: 02 Dicembre 2023, 01:43:53 pm »
Ho aspettato il giorno dopo , a mente fredda, per provare ad aggiungere qualcos'altro, ma mi vengono in mente poche altre cose.
Guardare il Palermo comincia a darmi un senso di repulsione, mi viene voglia di cambiare canale, un po' come accadeva ai tempi dell'ultima proprietà, un po' come mi accade a sentir parlare di patriarcato e sentirsi responsabili per gesti folli compiuti da chissà chi.
Tutte cose che mi danno un senso di nausea, esattamente come il gioco( 'ta min..a) espresso dal Palermo  ed ultimamente comincia a starmi sulle palle pure questo CFG e la loro totale assenza e silenzio. Se ne vadano pure a quel paese, loro e i loro progetti a lungo termine.

Offline Sergio

  • Utente
  • *****
  • Post: 4909
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Palermo ( o quello che ne rimane) - Catanzaro
« Risposta #3 il: 02 Dicembre 2023, 01:52:31 pm »
Non mi va di scrivere nulla e non ho scritto niente in nessun posto. Faccio fatica anche a leggere, mi fermo solo ai titoli.
Sentendo parlare Corini e delle sue fasulle convinzioni, mi sembra di rivivere gli ultimi tempi con Zamparini che per salvare le proprie aziende dal fallimento mise a repentaglio la sopravvivenza stessa del Palermo e a noi ci finì malissimo.
« Ultima modifica: 02 Dicembre 2023, 01:57:49 pm da Sergio »
8 MARZO 415 d. C. IPAZIA DI ALESSANDRIA, MARTIRE LAICA DEL PENSIERO SCIENTIFICO

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8815
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Palermo ( o quello che ne rimane) - Catanzaro
« Risposta #4 il: 03 Dicembre 2023, 01:38:24 pm »
Corini non si tocca. Benissimo. Per me il Palermo può pure andare in serie A vincendo da adesso in poi tutte le partite, non mi interessa, per quest’anno sarò spettatore distaccato, il prossimo si vede. Presumibilmente ci sarà da ridere, considerata l’oscena esperienza di questi primi due anni.

Società silente, comunicazione che nemmeno in terza categoria sui Nebrodi, allenatore evidentemente così coperto da potere prendere per il culo tutti, dagli pseudo giornalisti al pubblico. E una squadra che sprofonda, liquefatta al suo interno.

State compiendo, in maniera diversa, la stessa opera distruttiva dell’entusiasmo fatta da Zamparini, apparite illogicamente ciechi di fronte a due anni di orrori sotto qualunque fronte. Il consolidamento mettetevelo lassù fino alle tonsille, perché il prossimo anno ci saranno solo macerie da cui dovrete ricominciare. E la cosa più allucinante è che non avete lesinato spese in questi due anni, semplicemente avete fatto bruciare decine di milioni al vostro pseudo-allenatore scelto dopo due settimane di calcoli algoritmici, quando dando la squadra in autogestione a un Lucioni qualsiasi avreste fatto meglio.

Siete evidentemente limitati, tagliati ad hoc per questo calcio fatto di manager, bilanci, consolidamenti e cazzate capitalistiche varie. In una sola parola: britannici.

Fottetevi. Con affetto.
Esistono tre modi di approcciare l'antifascismo. Il primo è accettarne il disagio che emana e compatirlo. Il secondo è prenderlo inesorabilmente per il culo. Il terzo modo é quello cosiddetto "geometrico", perché prevede l'utilizzo della squadra.

Offline Sergio

  • Utente
  • *****
  • Post: 4909
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Palermo ( o quello che ne rimane) - Catanzaro
« Risposta #5 il: 03 Dicembre 2023, 03:07:01 pm »
Ci sono alcune foto sul web che immortalano il momento in cui Corini ed i giocatori venivano fin sotto la curva nord a prendersi "i complimenti" per la prestazione offerta. E vedendo queste foto ho scritto questa roba qui (preambolo doveroso altrimenti non si capisce).

Non ho scritto molto dopo questa ennesima disfatta perché dal punto di vista emotivo, relativamente alla mia squadra del cuore, sono totalmente scarico. A stento riesco a leggere cosa scrivono gli altri e in alcuni casi ho letto soltanto il titolo o solo le prime righe. Non ce la faccio per ora. La foto di questo post è molto triste ma ce n’è un'altra in giro per il web presa più da vicino, dove si vedono i volti, molto tirati, dei giocatori, disposti attorno a Corini, tutti con le facce smunte, dismesse, quasi funeree, foto che mi hanno colpito particolarmente. Allo stadio non ci feci tanto caso, non li seguivo, ero preso da altri pensieri. Ma vedendo questa foto, che fa il paio con quella da me testè descritta, mi chiedo, e sono qui a chiedere anche a voi, ma perché ci sono anche i giocatori lì sotto la curva, a umiliarsi ed a chiedere scusa? Tutti noi che auspichiamo quanto prima l’allontanamento di questo allenatore, siamo perfettamente consapevoli che con una nuova conduzione tecnica, con un allenatore più esperto, più preparato, più sociale, più empatico, ma soprattutto più “del mestiere”, questa squadra, con questi giocatori, sicuramente darebbe un rendimento molto più elevato, altrimenti non avrebbe senso cambiare. Se le prestazioni sono indecenti a causa di un allenatore che non li sa gestire, non sa assegnare loro i compiti in relazione al proprio ruolo ed alle loro capacità e pertanto non funziona nulla nell’organizzazione del gioco, poverissimo di idee illuminanti e vincenti ma ricchissimo di confusione e disordine, perché ci stanno anche i giocatori lì sotto a umiliarsi ed a chiedere scusa? Perché non è venuto solo Corini a implorare perdono, e genuflettersi, per una serie perpetua e inarrestabile di mortificazioni intollerabili che ci stanno facendo vergognare oltre ogni lecita misura e ci lasciano quel profondo senso di tristezza e di sconsolata rassegnazione per tutta la settimana? Perché dobbiamo tollerare che Corini arrogantemente condivida le sue (esclusivamente sue) colpe con i giocatori quasi voler spartire con gli altri il proprio esclusivo fallimento e quindi apparire meno responsabile di quanto effettivamente sia?
8 MARZO 415 d. C. IPAZIA DI ALESSANDRIA, MARTIRE LAICA DEL PENSIERO SCIENTIFICO

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8815
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Palermo ( o quello che ne rimane) - Catanzaro
« Risposta #6 il: 03 Dicembre 2023, 06:59:44 pm »
Secondo alcuni, letti sui social, il risultato sportivo per ora sarebbe secondario ed il CFG starebbe puntando tutto sul costruire prima un'immagine ad ampio raggio (Dua Lipa, la foto con la giocatrice di C femminile con le nuove scarpe Puma e cosi' via), in modo da poi vendere un prodotto competitivo sul mercato globale. Non so se ridere o piangere. Di sicuro, il solo fatto di potere supporre una cosa del genere, che non do per scontato sia frutto di fantasia, la dice lunga sull'epoca buia che stiamo vivendo e sul mondo che lasceremo ai nostri nipoti.

Il calcio alla fine e' un aspetto della nostra societa', una societa' che, tranne poche maledette eroiche sacche, e' basata sull'apparenza, su un linguaggio unico, su religioni che vanno adeguate ai tempi e altre che nascono dal nulla, come il culto della scienza professato negli ultimi anni (Io credo nella Scienza e' stato un leit-motiv in era pandinfluenzale). Contano piu' i click che i gol e Corini, da questo punto di vista, rappresenterebbe una garanzia assoluta per evitare rischi e potere pensare di invertire priorita' stabilite dall'alto.

L'illogicita' della condotta del CFG sarebbe quindi spiegabile in questi termini. Fantascienzahh? O puo' esserci qualcosa di vero? Certamente il risultato sportivo non sembra essere all'apice della loro politica. Staremo a vedere. Al limite, almeno per me che vivo in territorio nemico, il noiosissimo cricket puo' essere un decente sostituto del Palermo attuale.
Esistono tre modi di approcciare l'antifascismo. Il primo è accettarne il disagio che emana e compatirlo. Il secondo è prenderlo inesorabilmente per il culo. Il terzo modo é quello cosiddetto "geometrico", perché prevede l'utilizzo della squadra.

Offline ENZO

  • Utente
  • *****
  • Post: 2415
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Palermo ( o quello che ne rimane) - Catanzaro
« Risposta #7 il: 03 Dicembre 2023, 08:25:52 pm »
Salutamu !!!
Ieri sono andato a trovare mia figlia che studia all'università di Parma.
Passando dallo stadio mia figlia mi ha detto se venivo domenica prossima per la partita e io gli ho risposto: "non me la sento di accucchiare questo trunzu di malafiura" !!!

Ecco in quella frase ci stà tutto il mio sentimento per il momento attuale.
Ho visto poche partite di recente, e quindi mi sono fidato dalle osservazioni dei tifosi sul web  e su questo forum.
Ma ho visto la partita contro il catanzaro e devo dire che il mio pensiero è anche peggio di quelli che ho letto, e l'unica soluzione adesso è il cambio dell'allenatore e non vedo come la proprietà non se ne accorga.
Comunque, fortunatamente, per impegni superiori, non vedrò la prossima partita neanche in tv, e questo mi dispiace molto, perchè approfittando della presenza di mia figlia avrei cambiato gli impegni e passato una domenica di relax assieme a mia figlia che portai piccola allo stadio a Palermo tanti anni fa (Palermo-Sampdoria 3-0).

Speriamo che il CFG rinsavisca !!!

Saluti a tutti
Vicè
Ciao a Tutti e................. FORZA PALERMOOOOOOO
LA  CAPITALE DEL CALCIO SICILIANO

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8815
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Palermo ( o quello che ne rimane) - Catanzaro
« Risposta #8 il: 03 Dicembre 2023, 08:42:02 pm »
mia figlia che portai piccola allo stadio a Palermo tanti anni fa (Palermo-Sampdoria 3-0).

E dopo la partita ci conoscemmo. C'era pure mio figlio, insensibile al calcio, ma appassionatissimo di ghiaccioli all'arancia. :-D
Esistono tre modi di approcciare l'antifascismo. Il primo è accettarne il disagio che emana e compatirlo. Il secondo è prenderlo inesorabilmente per il culo. Il terzo modo é quello cosiddetto "geometrico", perché prevede l'utilizzo della squadra.

Offline ENZO

  • Utente
  • *****
  • Post: 2415
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Palermo ( o quello che ne rimane) - Catanzaro
« Risposta #9 il: 04 Dicembre 2023, 08:18:16 pm »
mia figlia che portai piccola allo stadio a Palermo tanti anni fa (Palermo-Sampdoria 3-0).

E dopo la partita ci conoscemmo. C'era pure mio figlio, insensibile al calcio, ma appassionatissimo di ghiaccioli all'arancia. :-D

Ricordo benissimo !!!
C'era anche Sergio e Fabrizio (che si è perso).
Speriamo di rivederci ancora una volta.
Saluti
Ciao a Tutti e................. FORZA PALERMOOOOOOO
LA  CAPITALE DEL CALCIO SICILIANO