Autore Topic: La tristezza...  (Letto 2470 volte)

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8818
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
La tristezza...
« il: 15 Maggio 2006, 09:01:45 am »
...riassunta in quello striscione a Bari: "Il fine giustifica i mezzi".

La tristezza avere visto 50000 invasati esultare come se nulla fosse accasuto.

La tristezza dovere constatare che il 99% di quelle anime perse proveniva da luoghi situati bel al di sotto di Torino e probabilmente anche di Roma.

Siamo un popolo di perdenti e constato con rammarico che più a Sud si scende, più perdenti ci si dimostra, almeno nel tifo calcistico. Conta solo vincere, anche solo per corrispondenza perchè la Juventus gioca a Torino, come questo accade non ha importanza. Diventa anzi motivo di scherno nei confronti degli altri. Perchè all' italiano non basta vincere, deve pure fottere l'avversario e quanta più frode c'é meglio é.

Quei 50000 che hanno festeggiato ieri pomeriggio sono il foraggio delle bestie alla Moggi e Giraudo. Una ragione in più per essere rosanero. Fino al collo e dalla nascita.




"Non nobis Domine, sed nomini Tuo da gloriam"
Esistono tre modi di approcciare l'antifascismo. Il primo è accettarne il disagio che emana e compatirlo. Il secondo è prenderlo inesorabilmente per il culo. Il terzo modo é quello cosiddetto "geometrico", perché prevede l'utilizzo della squadra.

Offline Sergio

  • Utente
  • *****
  • Post: 4909
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
La tristezza...
« Risposta #1 il: 15 Maggio 2006, 09:42:32 am »
La cosa che più ieri mi ha indegnato è stato lo scarno comunicato di Moggi: "da domani rassegnerò le mie dimissioni dalla Juventus. L'anima mi è stata uccisa e da stasera il mondo del calcio non è più il mio mondo; occuperò il mio tempo a difendermi da tutte le cattiverie ai miei danni, non ho più la voglia nè la forza di rispondere alle vostre domande."
Questa affermazione è un nuovo insulto all'intelligenza delle persone. Le manette ci vogliono per costui. Le manette e la galera!!!
Quanto alle festa degli juventini, nulla di nuovo; l'hanno sempre saputo di essere ladri. Lo erano ieri, lo sono anche oggi ed in maniera conclamata. La pena minima che si merita la juve è un anno di inattività, ripartire dalla C1 e con 10 punti di penalizzazione.
8 MARZO 415 d. C. IPAZIA DI ALESSANDRIA, MARTIRE LAICA DEL PENSIERO SCIENTIFICO

Offline alex10103

  • Utente
  • *****
  • Post: 2112
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
La tristezza...
« Risposta #2 il: 15 Maggio 2006, 10:01:09 am »
Sergio,
sono d'accordo con te ed aggiungo che non sarebbe solo la Juventus l'unica squadra ad aver ricorso a questi espedienti: le altre, fesse non sono.
E così, si scoprono le telefonate dei Della Valle, dei Lotito....
Che schifo...

Ciao

Offline Fein

  • Utente
  • ***
  • Post: 144
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
La tristezza...
« Risposta #3 il: 15 Maggio 2006, 12:33:41 pm »
Templare,ti giuro che stamattina quando ho aperto il forum volevo scrivere lo stesso identico post che hai scritto tu,mi hai risparamiato la fatica :lol:
Evidentemente alle persone che ieri hanno festeggiato,va benissimo lo squallido teatrino a cui abbiamo assistito in questi anni.Dove vincitori e perdenti erano gia decisi prima ancora di incominciare.
Evidentemente per loro è troppo importante calare al bar la domenica pomeriggio e dire "vincemu u scudettu",cosi importante da calpestare la propria dignità personale e sportiva.
Il problema è tutto qua...
Arrigo Sacchi,tra le tante caxxate disse una grande verità:"in Italia non esiste la cultura della sconfitta".E i fatti di questi tempi lo dimostrano.
Quello che conta è solo e solamente vincere,poi se si utilizzano metodi più consoni a Enzo Brusca o al Malapassotu che non a un dirigente sportivo,non importa,va bene lo stesso.Tutto va bene,basta che poi alla fine si possa dire "vincemu!".
Domenica passata ho visto Juventus-Palermo...il buon De Santis non vi ha concesso un rigore solare...e questo mi ha fatto sorridere...sai perchè?
Siamo arrivati al punto che un tifoso rossazzurro fino al midollo vede un rigore stratosferico per il Palermo e l'arbitro invece ci passa sopra...è paradossale se ci pensi..
Le immagini provenienti da Bari mi hanno fatto venire la nausea sul serio..confesso che ho pensato di spegnere tutto,disdire abbonamenti tv e stadio e non guardare mai più una partita di calcio per i prossimi 50 anni..

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8818
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
La tristezza...
« Risposta #4 il: 15 Maggio 2006, 01:20:03 pm »
Citazione da: "Fein"
Templare,ti giuro che stamattina quando ho aperto il forum volevo scrivere lo stesso identico post che hai scritto tu,mi hai risparamiato la fatica :lol:
Evidentemente alle persone che ieri hanno festeggiato,va benissimo lo squallido teatrino a cui abbiamo assistito in questi anni.Dove vincitori e perdenti erano gia decisi prima ancora di incominciare.
Evidentemente per loro è troppo importante calare al bar la domenica pomeriggio e dire "vincemu u scudettu",cosi importante da calpestare la propria dignità personale e sportiva.
Il problema è tutto qua...
Arrigo Sacchi,tra le tante caxxate disse una grande verità:"in Italia non esiste la cultura della sconfitta".E i fatti di questi tempi lo dimostrano.
Quello che conta è solo e solamente vincere,poi se si utilizzano metodi più consoni a Enzo Brusca o al Malapassotu che non a un dirigente sportivo,non importa,va bene lo stesso.Tutto va bene,basta che poi alla fine si possa dire "vincemu!".
Domenica passata ho visto Juventus-Palermo...il buon De Santis non vi ha concesso un rigore solare...e questo mi ha fatto sorridere...sai perchè?
Siamo arrivati al punto che un tifoso rossazzurro fino al midollo vede un rigore stratosferico per il Palermo e l'arbitro invece ci passa sopra...è paradossale se ci pensi..
Le immagini provenienti da Bari mi hanno fatto venire la nausea sul serio..confesso che ho pensato di spegnere tutto,disdire abbonamenti tv e stadio e non guardare mai più una partita di calcio per i prossimi 50 anni..


Se noi "tifosi buoni" abbandoniamo tutto, lasciamo il campo a quelli che ieri hanno festeggiato a Bari. E invece no. Apsettiamo l'evolversi della situazione ed aspettiamo le condanne, almeno quelle sportive, perchè al di là dei garantisti che dicono di aspettare, di interpretare, di capire i toni di quelle intercettazioni, io mi aspetto fin da ora pene pesantissime per tutte le squadre coinvolte e senza che nessuno si azzardi a cambiare metro di giudizio rispetto allo scorso anno col Genoa: se la Juventus merita la C la si faccia giocare in quella sede, senza pensare all'ordine pubblico ed alla Fiat che sta dietro.

De Santis...più del rigore poterono le interpretazioni dei falli. Emerson, Zambrotta, Cannavaro, Del Piero hanno fatto il tiro a bersaglio sulle caviglie dei nostri giocatori. Del Piero in particolare si é distinto per tre falli tattici, da dietro, in cinque minuti, ma evidentemente De Santis non poteva non attenersi a quella fantastica media che permette alla Juventus di subire un cartellino giallo ogni 13 falli compiuti, malgrado in squadra abbia macellai che rispondono al nome di Nedved, Ibrahimovic, Camoranesi...

Vediamo che succede ora...




"Non nobis Domine, sed nomini Tuo da gloriam"
Esistono tre modi di approcciare l'antifascismo. Il primo è accettarne il disagio che emana e compatirlo. Il secondo è prenderlo inesorabilmente per il culo. Il terzo modo é quello cosiddetto "geometrico", perché prevede l'utilizzo della squadra.

Offline Biagio

  • Utente
  • ***
  • Post: 181
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
La tristezza...
« Risposta #5 il: 16 Maggio 2006, 10:56:06 am »
evidentemente De Santis non poteva non attenersi a quella fantastica media che permette alla Juventus di subire un cartellino giallo ogni 13 falli compiuti, malgrado in squadra abbia macellai che rispondono al nome di Nedved, Ibrahimovic, Camoranesi...


io ho giocato a calcio per anni, quando ho capito (ahimè assai presto) che non sarei diventato un campione e forse neppure un mestierante mi sono dedicato allo studio con maggiore profitto.

Quella è la statistica chiave di tutto. Chi non capisce una beneamata m.... Guarda il rigore. Il rigore è lo specchietto per le allodole. La partita si indirizza fischio dopo fischio, se la metodologia è applicata in maniera scientifica genera quei frutti. Il compito degli assistenti è quello di interrompere tutte le ripartenze pericolose. Questa statistica è da sempre disponibile, paragonatela a quello che ricevono in Europa, poi fate 2+2.

Una piccola riceve un cartellino ogni 7 falli, la Juve ogni 13.
Non vi fate infinocchiare dalla tipologia di fallo, su masse di dati come quelle di un intero campionato questi valori dovrebbero essere mediati, non ci può, ripeto non ci può essere una sperequazione simile.

Offline occasionale rosanero

  • Utente
  • *****
  • Post: 3596
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
tristissimo!!!
« Risposta #6 il: 16 Maggio 2006, 11:51:56 am »
Diciamo la verità sta uscendo attraverso lo scandalo calcio uno spaccato del nostro paese sconfortante quanto, purtroppo noto.
Io sono simpatizzante juventino e come tale sono più duro di altri nel volere punizioni esemplari per i responsabili.....e il popolo juventino? Non solo festeggia ma si vanta di quanto sta accadendo. In Italia non abbiamo cultura della sconfitta, nel calcio, nella politica (vedi berlusc & Company) e nella vita.
Accade che poi mi appassiono alle partite del Cervia...e mi chiedo xchè?
Perchè in quei ragazzi rivedo il calcio delle origini, anche se un po in questo caso figlio dei media, quello perso in ambito professionistico.

Volendo vedere il bicchiere mezzo pieno andiamo alle cose certe:

Ci siamo liberati di Moggi e della Gea.
Eventuali altri capuzzieli non scovati cambieranno registro.
Che società tipo Palermo verranno viste con una luce migliore...della serie...grande società, pulità..con Un Presidente che, insieme e Moratti acquisteranno spessore dopo questo casino.
Ma soprattutto......si creranno le condizione sportive affinchà un Juve-Palermo possa finire 0 a 2 con 2 rigori concessi al Palermo in quanto netti e solari.

Mi rattrista un po Mutarelli che se non fosse scoppiato il casino avrebbe già annunciato il divorzio da Palermo, ora con il casinocalcio e con il rischio del ritorno di Guidolin....prende una settimana di Tempo......
Della serie delle prime otto squadre del campionato appena concluso solo i giocatori di Inter, Chievo e Palermo vanno in vacanza sereni!!!!