Autore Topic: Troppi stranieri in squadra???......  (Letto 5137 volte)

Offline ivan

  • Utente
  • *****
  • Post: 1365
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Troppi stranieri in squadra???......
« Risposta #15 il: 11 Settembre 2014, 07:04:26 pm »
Xavier,

Io non credo che sia problema di troppi stranieri o pochi stranieri, ma solo di mentalità, di mancanza di coraggio nel lanciare i giovani in prima squadra, faccio un esmpio, che senso ha aver fatto giocare Cani anzichè Barisic nell'ultima partita?

Riguardo poi al fatto che si preferisca cercare talenti giovani all'estero  piuttosto che in italia, in serie B o in lega pro, è sicuramente dovuto al fatto che le squadre italiane delle suddette categorie, appena gli richiedi un giocatore che "sembra" saper dare 2 calci al pallone ti chiedono la luna, mentre all'estero li prendi per molto meno, e quindi non mi sento di cplpevolizzare chi si rivolge all'estero anzichè in italia anche per i giovani.

Offline LUIS

  • Utente
  • ****
  • Post: 893
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Troppi stranieri in squadra???......
« Risposta #16 il: 12 Settembre 2014, 12:20:04 am »


 se è veramente competente, adesso dovrebbero arrivare i risultati.
aspettiamo, il tempo alla lunga ci dirà la verità.

 :-D ...ecco...almeno vedi che quando ti ci metti...ci riesci tu a scrivere cose che hanno senso!?  ::)


N.B.: ...fosse ti sta scuddannu che io, che faccio paragoni sensa senso...sono stato un grande estimatore dell'Uno e Trino...a scatola vuota e a scatola piena...ma chi sta inkukkiannu, LUIS!!??...quello che si sta scatenando contro Cosentino è lo stesso macello che si è scatenato, ai tempi, anche verso di Lui...anche allora si vociferava che aveva quote azionarie...che faceva gli interessi in base alle sue procure etc etc...perciò a me certe cose non le puoi scrivere, ok!?  ;-)



Gaspare, quello che si sta scatenando su Cosentino non mi interessa, mi interessa quello che sta
combinando cosentino: fino ad oggi è stato un disastro.
per questo il paragone cui ti riferisci non regge, ma capisco che la tua era solo una battuta  ::)
ci può stare, mi hai fatto sorridere  :-D
comunque, se vinciamo il campionato pizza assicurata. promesso. :-))

« Ultima modifica: 12 Settembre 2014, 12:37:05 am da LUIS »

Offline GASPARE

  • Utente
  • *****
  • Post: 4455
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Troppi stranieri in squadra???......
« Risposta #17 il: 12 Settembre 2014, 08:54:54 am »
Ok per la pizza, Luigi...anche se a me basterebbe tornare in A anche da secondo...non soffro, fortunatamente, di complessi d'inferiorità  ::)

Solo che tu o non ricordi o vuoi far finta di non capire...

L'impatto del primo Catania di Lo Monaco fu abbastanza simile a quello di oggi di Cosentino, che in qualche maniera pure lui si è trovato in mano una scatola vuota, visto che ricostruire una squadra, compresi gli atleti che rimangono, ed un ambiente dopo una retrocessione come quella patita, non è facile...
 
Anche allora ci fu un mix tra giocatori d'esperienza e altri di categoria...ed un allenatore, Costantini, che...come Pellegrino oggi...aveva la nomina di yes man...e come oggi, la piazza ne reclamava, invece, uno più navigato....anche se l'entusiasmo fu comunque a mille e si registrò il boom di abbonamenti...come oggi  :-D

Insomma una squadra che sulla carta doveva salire a spruzzo in A...invece. risultati non ne arrivavano...anzi si scivolò quasi in zona retrocessione...e tutti (o quasi!) a dire che Lo Monaco era incompetente, dilettante, arrogante... prende in giro i tifosi...aveva interssi occulti nel Catania...tipo azioni societarie, procure di calciatori...prestanome di Antonino Ligresti...e tutti ad urlare: Presidente caccialo...

Poi...sappiamo come andò a finire: rivoluzione a gennaio, allenatore compreso, e aggancio ai play off sfiorati per un soffio...

Comprì!?...ti sembra ancora un paragone sensa senso...o magari, un pochino, ti viene il dubbio che ad essere sensa senso è chi si deve per forza bagnare prima di piovere!?

Ciao  ;-)
Noli offendere patriam Agathae, quia ultrix iniuriarum est

Offline LUIS

  • Utente
  • ****
  • Post: 893
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Troppi stranieri in squadra???......
« Risposta #18 il: 12 Settembre 2014, 02:00:30 pm »
Ok per la pizza, Luigi...anche se a me basterebbe tornare in A anche da secondo...non soffro, fortunatamente, di complessi d'inferiorità  ::)

Solo che tu o non ricordi o vuoi far finta di non capire...

L'impatto del primo Catania di Lo Monaco fu abbastanza simile a quello di oggi di Cosentino, che in qualche maniera pure lui si è trovato in mano una scatola vuota, visto che ricostruire una squadra, compresi gli atleti che rimangono, ed un ambiente dopo una retrocessione come quella patita, non è facile...
 
Anche allora ci fu un mix tra giocatori d'esperienza e altri di categoria...ed un allenatore, Costantini, che...come Pellegrino oggi...aveva la nomina di yes man...e come oggi, la piazza ne reclamava, invece, uno più navigato....anche se l'entusiasmo fu comunque a mille e si registrò il boom di abbonamenti...come oggi  :-D

Insomma una squadra che sulla carta doveva salire a spruzzo in A...invece. risultati non ne arrivavano...anzi si scivolò quasi in zona retrocessione...e tutti (o quasi!) a dire che Lo Monaco era incompetente, dilettante, arrogante... prende in giro i tifosi...aveva interssi occulti nel Catania...tipo azioni societarie, procure di calciatori...prestanome di Antonino Ligresti...e tutti ad urlare: Presidente caccialo...

Poi...sappiamo come andò a finire: rivoluzione a gennaio, allenatore compreso, e aggancio ai play off sfiorati per un soffio...

Comprì!?...ti sembra ancora un paragone sensa senso...o magari, un pochino, ti viene il dubbio che ad essere sensa senso è chi si deve per forza bagnare prima di piovere!?

Ciao  ;-)


premesso che la pizza è valida anche in caso di promozione ai play-off conseguita all'ultimo minuto su autorete  :-)), rimango della mia idea personale (pur rispettando la tua, ci mancherebbe) che le due situazioni non sono paragonabili.
lo monaco, ripeto, dovette iniziare a costruire tutto dalle fondamenta (Centro Sportivo compreso).
cosentino, invece, è arrivato lo scorso campionato ed è intervenuto su un organico, formato da un gruppo ben consolidato, che era arrivato ottavo e sbagliando quasi tutta la campagna acquisti (ed infatti il risultato è stata una retrocessione meritata).
« Ultima modifica: 12 Settembre 2014, 02:05:41 pm da LUIS »

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5505
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re:Troppi stranieri in squadra???......
« Risposta #19 il: 12 Settembre 2014, 04:24:12 pm »
Ok per la pizza, Luigi...anche se a me basterebbe tornare in A anche da secondo...non soffro, fortunatamente, di complessi d'inferiorità  ::)

Solo che tu o non ricordi o vuoi far finta di non capire...

L'impatto del primo Catania di Lo Monaco fu abbastanza simile a quello di oggi di Cosentino, che in qualche maniera pure lui si è trovato in mano una scatola vuota, visto che ricostruire una squadra, compresi gli atleti che rimangono, ed un ambiente dopo una retrocessione come quella patita, non è facile...
 
Anche allora ci fu un mix tra giocatori d'esperienza e altri di categoria...ed un allenatore, Costantini, che...come Pellegrino oggi...aveva la nomina di yes man...e come oggi, la piazza ne reclamava, invece, uno più navigato....anche se l'entusiasmo fu comunque a mille e si registrò il boom di abbonamenti...come oggi  :-D

Insomma una squadra che sulla carta doveva salire a spruzzo in A...invece. risultati non ne arrivavano...anzi si scivolò quasi in zona retrocessione...e tutti (o quasi!) a dire che Lo Monaco era incompetente, dilettante, arrogante... prende in giro i tifosi...aveva interssi occulti nel Catania...tipo azioni societarie, procure di calciatori...prestanome di Antonino Ligresti...e tutti ad urlare: Presidente caccialo...

Poi...sappiamo come andò a finire: rivoluzione a gennaio, allenatore compreso, e aggancio ai play off sfiorati per un soffio...

Comprì!?...ti sembra ancora un paragone sensa senso...o magari, un pochino, ti viene il dubbio che ad essere sensa senso è chi si deve per forza bagnare prima di piovere!?

Ciao  ;-)


premesso che la pizza è valida anche in caso di promozione ai play-off conseguita all'ultimo minuto su autorete  :-)), rimango della mia idea personale (pur rispettando la tua, ci mancherebbe) che le due situazioni non sono paragonabili.
lo monaco, ripeto, dovette iniziare a costruire tutto dalle fondamenta (Centro Sportivo compreso).
cosentino, invece, è arrivato lo scorso campionato ed è intervenuto su un organico, formato da un gruppo ben consolidato, che era arrivato ottavo e sbagliando quasi tutta la campagna acquisti (ed infatti il risultato è stata una retrocessione meritata).

Gaspare, il paragone non regge anche perché il gruppo dell'ottavo posto non era stato smembrato e questo non è il primo anno di Cosentino.
Naturalmente non rimpiango LM, ma non posso fare a meno di notare una preoccupante discontinuità nel modo di concepire l'appartenenza al club da parte di dirigenti e giocatori. Non traspare il sabato in campo quella coesione e voglia di gettare il cuore oltre l'ostacolo che trasudavano i Catania delle edizioni 2005-2006 fino a due stagioni fa. Coesione e voglia che erano il risultato di un certosino lavoro quotidiano orchestrato da LM, ma che penso potrebbe fare anche un altro, purché esperto nel ruolo di dirigente e non solo di operatore di mercato.


Offline Xavier

  • Utente
  • **
  • Post: 58
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Troppi stranieri in squadra???......
« Risposta #20 il: 12 Settembre 2014, 05:16:27 pm »
Xavier,

Io non credo che sia problema di troppi stranieri o pochi stranieri, ma solo di mentalità, di mancanza di coraggio nel lanciare i giovani in prima squadra, faccio un esmpio, che senso ha aver fatto giocare Cani anzichè Barisic nell'ultima partita?

Riguardo poi al fatto che si preferisca cercare talenti giovani all'estero  piuttosto che in italia, in serie B o in lega pro, è sicuramente dovuto al fatto che le squadre italiane delle suddette categorie, appena gli richiedi un giocatore che "sembra" saper dare 2 calci al pallone ti chiedono la luna, mentre all'estero li prendi per molto meno, e quindi non mi sento di cplpevolizzare chi si rivolge all'estero anzichè in italia anche per i giovani.

Sono daccordo con te.

Quando mi riferisco al modello spagnolo, penso per esempio a quello dell'Atletico Bilbao. Sono sicuro che con dirigenti competenti si pùo fare qualcosa del genere. Sopratutto ora che siamo in b.

Offline GASPARE

  • Utente
  • *****
  • Post: 4455
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Troppi stranieri in squadra???......
« Risposta #21 il: 12 Settembre 2014, 06:56:10 pm »

Gaspare, il paragone non regge anche perché il gruppo dell'ottavo posto non era stato smembrato e questo non è il primo anno di Cosentino.
Naturalmente non rimpiango LM, ma non posso fare a meno di notare una preoccupante discontinuità nel modo di concepire l'appartenenza al club da parte di dirigenti e giocatori. Non traspare il sabato in campo quella coesione e voglia di gettare il cuore oltre l'ostacolo che trasudavano i Catania delle edizioni 2005-2006 fino a due stagioni fa. Coesione e voglia che erano il risultato di un certosino lavoro quotidiano orchestrato da LM, ma che penso potrebbe fare anche un altro, purché esperto nel ruolo di dirigente e non solo di operatore di mercato.

 8|...invece, coesione e voglia di gettare il cuore oltre l'ostacolo, traspariva con Ferrante, Vucrinec, Walem, Mariniello e Costantini tecnico, no!?  :-D

 8| ...invece dell'Uno e Trino ai tempi si diceva: ..oh quant'è bravo!!...oh quand'è competente!!...oh quant'è disinteressato e come ama i tifosi, si....con lui ci sentiamo in una botte di ferro!!!...
 
Ma per cortesia va...  :-D

Io l'unica differenza che ci vedo...è stata a livello di proclami...Lo Monaco quantomeno mantenne basso il profilo...Cosentino invece si sbragau...

Infine...per me...per me...siccome le parole hanno un senso...Pablo Cosentino, che a me non piace, è al suo primo anno come A.D. ...io, ripeto e ribadisco, ne chiederò la testa quando il fallimento del suo progetto tecnico sarà accertato, non dalle vostre lastime, ma dai fatti...ok!?
...perchè a me qui sembra che si stia facendo a gara con la Società, a chi ce l'ha più duro...per poter dire "lavevodettoio"... 

Vi saluto
Noli offendere patriam Agathae, quia ultrix iniuriarum est

Offline U mastru

  • Utente
  • *****
  • Post: 1778
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Troppi stranieri in squadra???......
« Risposta #22 il: 12 Settembre 2014, 10:07:00 pm »

Gaspare, il paragone non regge anche perché il gruppo dell'ottavo posto non era stato smembrato e questo non è il primo anno di Cosentino.
Naturalmente non rimpiango LM, ma non posso fare a meno di notare una preoccupante discontinuità nel modo di concepire l'appartenenza al club da parte di dirigenti e giocatori. Non traspare il sabato in campo quella coesione e voglia di gettare il cuore oltre l'ostacolo che trasudavano i Catania delle edizioni 2005-2006 fino a due stagioni fa. Coesione e voglia che erano il risultato di un certosino lavoro quotidiano orchestrato da LM, ma che penso potrebbe fare anche un altro, purché esperto nel ruolo di dirigente e non solo di operatore di mercato.

 8|...invece, coesione e voglia di gettare il cuore oltre l'ostacolo, traspariva con Ferrante, Vucrinec, Walem, Mariniello e Costantini tecnico, no!?  :-D

 8| ...invece dell'Uno e Trino ai tempi si diceva: ..oh quant'è bravo!!...oh quand'è competente!!...oh quant'è disinteressato e come ama i tifosi, si....con lui ci sentiamo in una botte di ferro!!!...
 
Ma per cortesia va...  :-D

Io l'unica differenza che ci vedo...è stata a livello di proclami...Lo Monaco quantomeno mantenne basso il profilo...Cosentino invece si sbragau...

Infine...per me...per me...siccome le parole hanno un senso...Pablo Cosentino, che a me non piace, è al suo primo anno come A.D. ...io, ripeto e ribadisco, ne chiederò la testa quando il fallimento del suo progetto tecnico sarà accertato, non dalle vostre lastime, ma dai fatti...ok!?
...perchè a me qui sembra che si stia facendo a gara con la Società, a chi ce l'ha più duro...per poter dire "lavevodettoio"... 

Vi saluto
E no Gas, Cosentino era un dirigente già l'anno scorso e che dirigente. Quindi ha già fallito! Io personalmente una seconda possibilità non la nego a nessuno, ma visto che l'anno scorso il ritiro e la preparazione erano state all'acqua di rose e le amichevoli semplicemente ridicole, speravo in un'inversione di tendenza. Invece a livello amichevoli si è riusciti a fare peggio dell'anno scorso, Ventrone ad oggi mi sembra che non si guadagni lo stipendio, visto che Almiron è sempre rotto, Leto sempre grasso e quelli che non correvano l'anno scorso quest'anno hanno ridotto la già bassa velocità.
La buonanima dopo sei mesi aveva già corretto i suoi errori sul piano tecnico sportivo, per il carattere invece non basta un miracolo.
Gasparin con quella sua aria da persona per bene ed educata era riuscito a tenere la squadra in pugno, Cosentino no!
Io speravo che dopo i roboanti annunci estivi, vedere i giocatori reduci della vergognosa retrocessione dell'anno scorso sbranare gli avversari, invece non ho visto niente di tutto questo, in una scarsissima serie B questi hanno preso già sei gol, non so quanti ammoniti e due espulsi.
E la colpa di chi è? Di mister Magnesia? ::) ::)
Che ti devo dire, speriamo bene, ma se domani si perde il primo che deve saltare non è Pellegrino, spero solo che Pulvy abbia ancora il numero di telefono del ricciolone tinto. ::)
"U Mastru"
P.S. Intanto il Bologna passeggia a Pescara.....
« Ultima modifica: 12 Settembre 2014, 10:08:42 pm da U mastru »

Offline Davide da Miami

  • Utente
  • *****
  • Post: 1174
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Troppi stranieri in squadra???......
« Risposta #23 il: 12 Settembre 2014, 11:37:54 pm »

Gaspare, il paragone non regge anche perché il gruppo dell'ottavo posto non era stato smembrato e questo non è il primo anno di Cosentino.
Naturalmente non rimpiango LM, ma non posso fare a meno di notare una preoccupante discontinuità nel modo di concepire l'appartenenza al club da parte di dirigenti e giocatori. Non traspare il sabato in campo quella coesione e voglia di gettare il cuore oltre l'ostacolo che trasudavano i Catania delle edizioni 2005-2006 fino a due stagioni fa. Coesione e voglia che erano il risultato di un certosino lavoro quotidiano orchestrato da LM, ma che penso potrebbe fare anche un altro, purché esperto nel ruolo di dirigente e non solo di operatore di mercato.

 8|...invece, coesione e voglia di gettare il cuore oltre l'ostacolo, traspariva con Ferrante, Vucrinec, Walem, Mariniello e Costantini tecnico, no!?  :-D

 8| ...invece dell'Uno e Trino ai tempi si diceva: ..oh quant'è bravo!!...oh quand'è competente!!...oh quant'è disinteressato e come ama i tifosi, si....con lui ci sentiamo in una botte di ferro!!!...
 
Ma per cortesia va...  :-D

Io l'unica differenza che ci vedo...è stata a livello di proclami...Lo Monaco quantomeno mantenne basso il profilo...Cosentino invece si sbragau...

Infine...per me...per me...siccome le parole hanno un senso...Pablo Cosentino, che a me non piace, è al suo primo anno come A.D. ...io, ripeto e ribadisco, ne chiederò la testa quando il fallimento del suo progetto tecnico sarà accertato, non dalle vostre lastime, ma dai fatti...ok!?
...perchè a me qui sembra che si stia facendo a gara con la Società, a chi ce l'ha più duro...per poter dire "lavevodettoio"... 

Vi saluto
E no Gas, Cosentino era un dirigente già l'anno scorso e che dirigente. Quindi ha già fallito! Io personalmente una seconda possibilità non la nego a nessuno, ma visto che l'anno scorso il ritiro e la preparazione erano state all'acqua di rose e le amichevoli semplicemente ridicole, speravo in un'inversione di tendenza. Invece a livello amichevoli si è riusciti a fare peggio dell'anno scorso, Ventrone ad oggi mi sembra che non si guadagni lo stipendio, visto che Almiron è sempre rotto, Leto sempre grasso e quelli che non correvano l'anno scorso quest'anno hanno ridotto la già bassa velocità.
La buonanima dopo sei mesi aveva già corretto i suoi errori sul piano tecnico sportivo, per il carattere invece non basta un miracolo.
Gasparin con quella sua aria da persona per bene ed educata era riuscito a tenere la squadra in pugno, Cosentino no!
Io speravo che dopo i roboanti annunci estivi, vedere i giocatori reduci della vergognosa retrocessione dell'anno scorso sbranare gli avversari, invece non ho visto niente di tutto questo, in una scarsissima serie B questi hanno preso già sei gol, non so quanti ammoniti e due espulsi.
E la colpa di chi è? Di mister Magnesia? ::) ::)
Che ti devo dire, speriamo bene, ma se domani si perde il primo che deve saltare non è Pellegrino, spero solo che Pulvy abbia ancora il numero di telefono del ricciolone tinto. ::)
"U Mastru"
P.S. Intanto il Bologna passeggia a Pescara.....

 =D> =D> =D> =D> =D> =D> =D> =D> =D> =D>
Ti quoto al 1000% UMastru

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5505
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re:Troppi stranieri in squadra???......
« Risposta #24 il: 14 Settembre 2014, 02:17:45 pm »
A questo punto temo che chi è rimasto è stato costretto e non era convinto.  Il contrario di quanto detto in fase di presentazione. 

Offline ivan

  • Utente
  • *****
  • Post: 1365
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Troppi stranieri in squadra???......
« Risposta #25 il: 14 Settembre 2014, 03:09:14 pm »
Bua, condivido assolutamente, secondo me alcuni andavano ceduti e sostituiti da gente di categoria, con voglia di correre e giocare, ma a quel punto coloro che la pensano in questo altro modo: "è stata ceduta una squadra intera, quando per ripartire andava soltanto ritoccata".
Se per 2 o 3 giocatori "significativi" ceduti,  esprimono questi concetti, chissà cosa avrebbero detto, se ci fosse stato il giusto repulisti che invece andava fatto secondo quelli che la pensano come te e me.