Autore Topic: Palermo - Napoli  (Letto 2675 volte)

Offline turiddu

  • Utente
  • *****
  • Post: 2376
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Palermo - Napoli
« Risposta #15 il: 26 Agosto 2012, 04:51:34 pm »
E venne il giorno...finalmente mi viene da dire ero stanco del solo calcio "parlato" anche se solo la prima giornata e contro un avversario superiore rispetto a noi già oggi si potrà capire qualcosa sulle qualità della squadra. Rispetto al mio pensiero noto che molti addetti ai lavori (lippi) e stampa da il Palermo come possibile sorpresa o comunque come squadra di seconda fascia subito dopo le grandi, staremo a vedere mai come adesso spero di sbagliarmi e poter dire "non avevo capito un casso".

E finalmente Forza Palermo!!!!

marco al Palermo c'è un grossissimo problema che esula dall'aspetto tecnico o dalla qualità del gruppo. I giornalisti questa in classifica non lo hanno considerato. Purtroppo non ci sbagliamo: non siamo dietro le grandi, al massimo siamo appena sopra le ultimissime, forse.
salutamu.

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8843
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Palermo - Napoli
« Risposta #16 il: 27 Agosto 2012, 01:02:57 am »
Intervenuto in conferenza stampa dopo lo 0-3 contro il Napoli, il tecnico del Palermo Giuseppe Sannino ha anche detto la sua sugli ultimi giorni di mercato, che potrebbero regalargli nuovi giocatori. Ecco quanto raccolto da Mediagol.it: "Ci sono quattro giorni e non so quanto questa squadra possa cambiare con uno o due innesti dopo il calciomercato. Credo sia un problema caratteriale, forse strutturale. Devo essere pessimista nei miei confronti, non nei confronti dei miei ragazzi. La squadra doveva essere più aggressiva probabilmente".


Questa è una resa alla prima giornata, questa è forse la dimostrazione che lo scorso anno doveva essere cancellato con un colpo di spugna e così non è stato, perché a detta del presidente è mancato soltanto il tecnico, il gruppo c'era...

Mi aspettavo una differenza di qualità abissale fra Palermo e Napoli, mi aspettavo due categorie di differenza sul piano tecnico e tattico, ma speravo, ero quasi convinto, che in campo andasse una squadra agguerrita, che avrebbe almeno fatto sudare gli avversari ed invece ho visto undici conigli ognuno per suo conto. Sannino dice che è stata la peggiore partita della sua vita, ma che anche i giocatori devono fare autocritica. Ma Sannino dice anche un'altra verità: quattro giorni di mercato e, forse, un paio di innesti, non risolvono nulla, perché questo gruppo ha tare caratteriali prima ancora che tecniche, è un esempio perfetto di come riuscire a far convivere tutti insieme elementi tecnicamente inguardabili e caratterialmente ridicoli. Mi auguro che Sannino non se ne sia accorto soltanto adesso, ma sarebbe stato più onesto farlo presente nei tempi giusti, presentando se era il caso, lui e Perinetti, due belle lettere di dimissioni.

Questa "squadra" ha in Pisano il terzino destro titolare, un ragazzo che ha un gran fisico e piedi ed intelligenza tattica che puoi trovare in altri quindici colleghi di Lega Pro. Per Barreto, Hernandez e Bertolo non riesco a trovare aggettivi, Donati il dodicesimo uomo in campo per il Napoli. Ma soprattutto, come dicevo, siamo riusciti a non essere squadra peggio ancora di come abbiamo fatto lo scorso anno nel penoso traghettamento di Mortolo Mutti.

Sannino? Una resa così da parte di quello che doveva essere un sergente di ferro, fa impressione. Anche lui non ha capito nulla dei 90 minuti (parlare di partita è esagerato, visto che è stato più un allenamento del Napoli), all'inizio, insistendo nell'errore di schierare Bertolo a sinistra e facendolo fare a pezzi da Maggio, al cambio per infortunio di Brienza, schierando Migliaccio che è palesemente un ex-giocatore del Palermo, piuttosto che Viola o Rios e alla fine, inserendo Budan quando ormai i buoi erano belli e andati e malgrado un campionario di nefandezze da parte di Hernandez che avevano fatto rabbrividire il pubblico pagante. E a proposito del pubblico, stasera eravamo almeno 25000, stasera c'è stata la solita, scientifica, programmata mazzata all'entusiasmo, come avviene puntualmente da anni.

A me fa simpatia questo Palermo, perché è obiettivamente brutto e sporco e non ha nemmeno troppo tempo e molte speranze per fare meglio. Pagherà il conto Sannino e con lui Perinetti, è questione di tempo. Noi possiamo soltanto sperare in due-tre arrivi almeno e in un repulisti molto diverso da quello finora ipotizzato, ma di questo ne parlo fra poco nell'apposito forum.

Sapevo che sarebbe stata sconfitta, ma speravo di vedere una squadra in cantiere ed invece oggi il cantiere era vuoto. Troviamone presto tre peggio di noi, perché anche quest'anno non promette nulla di buono.


p.s. Panucci in due settimane aveva capito tutto: 1) mai più mezzi giocatori; 2) perché andare a cercare gente solo in Sudamerica. Purtroppo i due postulati fondamentali del teorema Cattani/Zamparini, per cui Delio Rossi per primo aveva pagato pegno.
Esistono tre modi di approcciare l'antifascismo. Il primo è accettarne il disagio che emana e compatirlo. Il secondo è prenderlo inesorabilmente per il culo. Il terzo modo é quello cosiddetto "geometrico", perché prevede l'utilizzo della squadra.

Offline turiddu

  • Utente
  • *****
  • Post: 2376
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Palermo - Napoli
« Risposta #17 il: 27 Agosto 2012, 09:08:28 am »
Intervenuto in conferenza stampa dopo lo 0-3 contro il Napoli, il tecnico del Palermo Giuseppe Sannino ha anche detto la sua sugli ultimi giorni di mercato, che potrebbero regalargli nuovi giocatori. Ecco quanto raccolto da Mediagol.it: "Ci sono quattro giorni e non so quanto questa squadra possa cambiare con uno o due innesti dopo il calciomercato. Credo sia un problema caratteriale, forse strutturale. Devo essere pessimista nei miei confronti, non nei confronti dei miei ragazzi. La squadra doveva essere più aggressiva probabilmente".


Questa è una resa alla prima giornata, questa è forse la dimostrazione che lo scorso anno doveva essere cancellato con un colpo di spugna e così non è stato, perché a detta del presidente è mancato soltanto il tecnico, il gruppo c'era...

Mi aspettavo una differenza di qualità abissale fra Palermo e Napoli, mi aspettavo due categorie di differenza sul piano tecnico e tattico, ma speravo, ero quasi convinto, che in campo andasse una squadra agguerrita, che avrebbe almeno fatto sudare gli avversari ed invece ho visto undici conigli ognuno per suo conto. Sannino dice che è stata la peggiore partita della sua vita, ma che anche i giocatori devono fare autocritica. Ma Sannino dice anche un'altra verità: quattro giorni di mercato e, forse, un paio di innesti, non risolvono nulla, perché questo gruppo ha tare caratteriali prima ancora che tecniche, è un esempio perfetto di come riuscire a far convivere tutti insieme elementi tecnicamente inguardabili e caratterialmente ridicoli. Mi auguro che Sannino non se ne sia accorto soltanto adesso, ma sarebbe stato più onesto farlo presente nei tempi giusti, presentando se era il caso, lui e Perinetti, due belle lettere di dimissioni.

Questa "squadra" ha in Pisano il terzino destro titolare, un ragazzo che ha un gran fisico e piedi ed intelligenza tattica che puoi trovare in altri quindici colleghi di Lega Pro. Per Barreto, Hernandez e Bertolo non riesco a trovare aggettivi, Donati il dodicesimo uomo in campo per il Napoli. Ma soprattutto, come dicevo, siamo riusciti a non essere squadra peggio ancora di come abbiamo fatto lo scorso anno nel penoso traghettamento di Mortolo Mutti.

Sannino? Una resa così da parte di quello che doveva essere un sergente di ferro, fa impressione. Anche lui non ha capito nulla dei 90 minuti (parlare di partita è esagerato, visto che è stato più un allenamento del Napoli), all'inizio, insistendo nell'errore di schierare Bertolo a sinistra e facendolo fare a pezzi da Maggio, al cambio per infortunio di Brienza, schierando Migliaccio che è palesemente un ex-giocatore del Palermo, piuttosto che Viola o Rios e alla fine, inserendo Budan quando ormai i buoi erano belli e andati e malgrado un campionario di nefandezze da parte di Hernandez che avevano fatto rabbrividire il pubblico pagante. E a proposito del pubblico, stasera eravamo almeno 25000, stasera c'è stata la solita, scientifica, programmata mazzata all'entusiasmo, come avviene puntualmente da anni.

A me fa simpatia questo Palermo, perché è obiettivamente brutto e sporco e non ha nemmeno troppo tempo e molte speranze per fare meglio. Pagherà il conto Sannino e con lui Perinetti, è questione di tempo. Noi possiamo soltanto sperare in due-tre arrivi almeno e in un repulisti molto diverso da quello finora ipotizzato, ma di questo ne parlo fra poco nell'apposito forum.

Sapevo che sarebbe stata sconfitta, ma speravo di vedere una squadra in cantiere ed invece oggi il cantiere era vuoto. Troviamone presto tre peggio di noi, perché anche quest'anno non promette nulla di buono.


p.s. Panucci in due settimane aveva capito tutto: 1) mai più mezzi giocatori; 2) perché andare a cercare gente solo in Sudamerica. Purtroppo i due postulati fondamentali del teorema Cattani/Zamparini, per cui Delio Rossi per primo aveva pagato pegno.

Templare aspetto il tuo nuovo post per aprire la discussione. Della partita di ieri c'è poco da dire: chi semina vento raccoglie tempesta. mi fermo qui.
Apri il topic.
ciao.

Offline occasionale rosanero

  • Utente
  • *****
  • Post: 3596
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Palermo - Napoli
« Risposta #18 il: 27 Agosto 2012, 11:50:44 am »
Il modello è l'Udinese  =D> =D>........si Perinetti se rimaniamo in serie A e se Zamparini non ti assicuta prima.

Lieve alibi: Napoli forte ma soprattutto con la preparazione atletica fatta per la supercoppa e quindi già a mille.

Ukani: Non mi sembra meglio di Benussi..........negati entrambi nelle uscite almeno Benussi ci mette l'esperienza.
Cetto: Meglio di quello visto l'anno scorso salvo poi effettuare dei passaggi laterali ai compagni pericolossissimi
Munoz: dove lo metti metti in difesa sono meglio io.
Von Bergen: Questi dribling da utlimo uomo non li voglio vedere più-
Pisano: Onesto caprentiere che può fare SOLO il terzino del 4 4 2
Bertolo: Onesto coltivatore diretto che può fare SOLO lesterno alto a destra del 4 4 2
Donati: Ha fatto un quarto dell scorso campionato che non si poteva catamiare ora non si può catamiare......occorre capire cosa c'e' sotto
Migliaccio: prestazione da prefessionista e soprattutto da autopromozione, prossimo acquisto del Napoli
Brienza: senza voto
Barreto: Deve fare 4 cose se gliene affidano altri fa casino
Rios: Almeno per personalità titolare assoluto
Miccoli: Un martire....gioca nella pochezza assoluta
Hernandez: Siamo stanchi anche dell'impegno che non ci ha messo
Budan: entra tardi

Sannino: Come più volte scritto per me anche Guardiola è l'allenatore più scarso del mondo se io non lo con i miei occhi mettere la squadra in campo. Detto questo ieri, considerando il ritiro ho visto delle cose abbominevoli ed in particolare:

1) Non esiste che provi tutto il ritiro il 4 4 2 per noi non usarlo o provi entrambi i moduli o il 3 5 2 lo provi con squadre di pari livello.
2) Amichevoli ridicole, prova la difesa con una squadra forte e soprattutto prova Bertolo esterno del 3 5 2 contro gente seria, avresti capito che non è cosa sua.
3) Perchè va via Viola ?
4) Hernadez in allenamento giocava cosi? Rispondo io si. Bene avanza Brienza accanto a Miccoli e fai giocare Viola
5) Brienza si fa male.........chi entra Migliaccioooooooo =D> =D>. Ma cose dici che non lo convochi perchè se ne sta andando e no ha la testa ed in una partita così lo fai entrare al posto di un giocatore offensivo?
6) Bertolo do po 5 minuti era in difficoltà con Maggio......perchè quando si fa male Brienza non fai entrare Garcia e sposti Bertolo ad interno?
7) Hernadez perchè ha giocato 90 minuti?
8) Sull'uno a zero tardi il cambio ed addirittura a dimostrazione della tue confusione, aggiungi a Garcia e Budan che si riscaldavano da 15 minuti Morganella e Sanseverino.!!! 8|

In sintesi squadra mediocre e si sapeva, Presidente ovviamente cialtrone che confonde esigenze di bilancio con necessità di comprare asini in mezzo sud america o europa dell'est, ma la cosa che mi turba è che se Sannino è quello visto ieri ........è degno del peggior Bortolo Mutti.

Saluti

p.s. ieri sera ho visto anche i paladini di Zamparini rompersi le balls........attenzione che il filo è molto teso.........


Offline marcopa

  • Utente
  • ****
  • Post: 803
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Palermo - Napoli
« Risposta #19 il: 27 Agosto 2012, 12:32:44 pm »
Ragazzi penso che sulla partita avete detto tutto voi, la cosa più sconfortante sono state le dichiarazioni di sannino a fine partita che ha ammesso apertamente che questa squadra è "na' chiavica" e di non aver capito un kaiser dei giocatori che ha a disposizione, sicuramente qualche amichevole più impegnativa sarebbe stata utile...Zamparini ancora non ha rilasciato dichiarazioni, e già questa è una notizia, tantomeno perinetti, le attendo con ansia saranno ancora convinti che l'anno scorso sia mancato solo l'allenatore...? Sinceramente pensare di fare un campionato intero con gente come ujkani,pisano, munoz, barreto, bertolo, questo donati, hernandez e tanti altri, mi viene "u friddu" come dicono in lapponia. Non c'è un'indivudualità (a parte miccoli) capace di dare una svolta alla partita, di inventare qualcosa, di saltare semplicemente l'uomo.
Se poi mi si parla di rinforzi e si nomina giorgi e llama (panchinaro fisso a ct) mi viene i chianciri....

e comunque Forza Palermo
 

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8843
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Palermo - Napoli
« Risposta #20 il: 27 Agosto 2012, 02:39:07 pm »
Il Palermo di ieri sera perde 38 partite su 38. Se i rinforzi sono Llama o Marchionni (svincolato quest'ultimo), meglio tenerci Di Matteo e bearci con l'ingaggio ridicolo che percepisce il ragazzo. Scriveva oggi Guido Fiorito sul GdS che a Zamparini non va rimproverato di avere venduto Cavani, Pastore e Balzaretti, ma di averli sostituiti con giocatori improponibili. Finalmente un sussulto dalla stampa palermitana!

Comunque nessuno mi toglie dalla testa che questa prestazione è figlia dell'affaire Mesbah bruscamente interrotto a metà settimana dopo che era stato chiuso e che le voci di una lite furibonda fra Zamparini e Perinetti sono tutt'altro che una boutade. Le stesse parole di Sannino ieri sera danno l'idea di un giocattolo improvvisamente esploso fra le mani dei protagonisti, che forse, a differenza nostra, non se l'aspettavano.

Silenzio di Zamparini e silenzio di Perinetti che dicono più di mille parole. Come al solito.
Esistono tre modi di approcciare l'antifascismo. Il primo è accettarne il disagio che emana e compatirlo. Il secondo è prenderlo inesorabilmente per il culo. Il terzo modo é quello cosiddetto "geometrico", perché prevede l'utilizzo della squadra.