Autore Topic: DA RACCONTARE....  (Letto 6070 volte)

Offline cantarutti72

  • Utente
  • *****
  • Post: 1365
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: DA RACCONTARE....
« Risposta #30 il: 14 Dicembre 2009, 11:03:48 pm »
Sonar..

Ma davvero credi sia solo sfortuna?
Davvero pensi sia solo concatenazione di eventi?

Non credi che le mosse societarie di questa estate rivelassero un azzardo?
L'ennesimo dopo quelli, VINCENTI, delle passate stagioni?

Non credi che svuotare la squadra di giocatori di peso e affidarla a un novizio allle prime armi con giocatori alle prime esperienze di massima serie sia stato azzardato?

Non credi che avere affrontato un campioanto di A con 4 (quattro) centrocampisti a disposizione (Izco, Carboni, Biagianti, Llama) e di aver puntato sul recupero di Ledesma senza valide alternative sia stato azzardato?

Non credi che perdere match e punti SEMPRE  agli ultimi secondi sia indice di poca freddezza e lucidita'?

Sfortuna..no..Non per me, ma rispetto la tua opinione.

Marco, ma tu mi credi così ottuso da negare l'evidenza? che la squadra abbia delle defezioni non è in discussione, a suo tempo mi sono anche lamentato, di aver mandato via sia Antenucci che Catellani prima di aver concluso con Bergessio. Dopo la gara con l'inter sono stato il primo a dire più o meno: ecco adesso possiamo dirlo,Atzori non è più difendibile, non si può allenare con la personalità di Fracchia.
Questi sono gli errori imputabili alla società, per il resto converrai che tanta sfiga c'è stata a prescindere di pali rimballi e gare perse nei minuti di recupero,ma soprattutto negli acquisti sicuri, Delvecchio e Andujar che hanno calcato anche la nazionale e invece per motivi diversi si sono rivelati dei pessimi affari, il resto lo ha illustrato molto fedelmente UMastru a cui dati alla mano non gli si può eccepire niente. =D>
Ti saluto.

Ps. Cara Cukka, purtroppo la iella esiste, e non sono il solo a crederlo, e saprai pure che il modo sicuro per tirarsela addosso è proprio quello di fare previsioni nefaste, inquanto alla statistica nel calcio ha toppato alla grande, Allegri, Ballardini, Ferrara, Guardiola ne sono la prova lampante.  
- Allegri: 4 anni di esperienza da allenatoe con campionato di C1 vinto col Sassuolo
- Ballardini: già allenatore da 3 anni
- Ferrara: allenatore della Juventus (che non credo punti alla salvezza) con passato illustre da calciatore + pluriennale esperienza nello staff bianconero (e poi che min.. sta combinando di buono?)
- Guardiola: prestigioso passato da calciatore + pluriennale esperienza nello staff azulgrana.
Prova lampante di che, babbeo??
P.S. continua a chiamarmi cukka e giuro che se t'incontro ti lascio correre una statuetta in pietra del Liotru...e non sono uno squilibrato!!!
« Ultima modifica: 14 Dicembre 2009, 11:10:52 pm da cantarutti72 »
"più tifi strisciato, più sei un siciliano rinnegato !! fuckinmiju "

Offline marco-69

  • Utente
  • *****
  • Post: 2541
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: DA RACCONTARE....
« Risposta #31 il: 14 Dicembre 2009, 11:29:03 pm »
Sonar..

Ma davvero credi sia solo sfortuna?
Davvero pensi sia solo concatenazione di eventi?

Non credi che le mosse societarie di questa estate rivelassero un azzardo?
L'ennesimo dopo quelli, VINCENTI, delle passate stagioni?

Non credi che svuotare la squadra di giocatori di peso e affidarla a un novizio allle prime armi con giocatori alle prime esperienze di massima serie sia stato azzardato?

Non credi che avere affrontato un campioanto di A con 4 (quattro) centrocampisti a disposizione (Izco, Carboni, Biagianti, Llama) e di aver puntato sul recupero di Ledesma senza valide alternative sia stato azzardato?

Non credi che perdere match e punti SEMPRE  agli ultimi secondi sia indice di poca freddezza e lucidita'?

Sfortuna..no..Non per me, ma rispetto la tua opinione.

Marco, ma tu mi credi così ottuso da negare l'evidenza? che la squadra abbia delle defezioni non è in discussione, a suo tempo mi sono anche lamentato, di aver mandato via sia Antenucci che Catellani prima di aver concluso con Bergessio. Dopo la gara con l'inter sono stato il primo a dire più o meno: ecco adesso possiamo dirlo,Atzori non è più difendibile, non si può allenare con la personalità di Fracchia.
Questi sono gli errori imputabili alla società, per il resto converrai che tanta sfiga c'è stata a prescindere di pali rimballi e gare perse nei minuti di recupero,ma soprattutto negli acquisti sicuri, Delvecchio e Andujar che hanno calcato anche la nazionale e invece per motivi diversi si sono rivelati dei pessimi affari, il resto lo ha illustrato molto fedelmente UMastru a cui dati alla mano non gli si può eccepire niente. =D>
Ti saluto.

Ps. Cara Cukka, purtroppo la iella esiste, e non sono il solo a crederlo, e saprai pure che il modo sicuro per tirarsela addosso è proprio quello di fare previsioni nefaste, inquanto alla statistica nel calcio ha toppato alla grande, Allegri, Ballardini, Ferrara, Guardiola ne sono la prova lampante.  
- Allegri: 4 anni di esperienza da allenatoe con campionato di C1 vinto col Sassuolo
- Ballardini: già allenatore da 3 anni
- Ferrara: allenatore della Juventus (che non credo punti alla salvezza) con passato illustre da calciatore + pluriennale esperienza nello staff bianconero (e poi che min.. sta combinando di buono?)
- Guardiola: prestigioso passato da calciatore + pluriennale esperienza nello staff azulgrana.
Prova lampante di che, babbeo??
P.S. continua a chiamarmi cukka e giuro che se t'incontro ti lascio correre una statuetta in pietra del Liotru...e non sono uno squilibrato!!!

Allora..Sonar io non credo che tu sia ottuso, per niente. Vengo al punto subito. Sul tecnico, su Atzori, siamo d'accordo, persino sul fatto che la tempistica sia stata allungata troppo. Del Vecchio, lo abbiamo cannato, capita. Di Barrientos, non parlo, qualcuno aveva detto che sarebbe stato in campo a Settembre..Poi a Gennaio..Gennaio e' arrivato. Barrientos no. Sono nuovi tesserati lasciamo il beneficio del dubbio. Ma gli infortuni....quelli dei vecchi tesserati...li conosci. TU, Societa' li conosci, almeno spero...Biagianti ha saltato la preparazione, Ledesma..lo sappiamo, Sciacca..adesso lo sappiamo pure.
4 centrocampisti di cui uno risponde al nome Izco..Questo non e' azzardo..E' FOLLIA, Sonar.

Che posso dire di piu'? Che ho il cuore "sportivamente" parlando a pezzi. E che CREDO, FORTEMENTE CREDO, che con poca spesa..Avremmo cavato ben altre soddisfazioni.

Last but not least..
Cantarutti.. se la media e' 40 pt...Amico mio... falla tu questa statistica... :^(

Offline FUODDI pu Paliermu

  • Utente
  • ***
  • Post: 311
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: DA RACCONTARE....
« Risposta #32 il: 14 Dicembre 2009, 11:33:09 pm »
MARTINO,
mi dispiace molto per la vostra amarezza, spero cmq possiate farcela anche quest'anno!
Volevo però intervenire sulla mancata conferma di ZENGA: la colpa è sempre e come al solito del vostro autoctono sparagnino che in associazione con suo compare Lo Monaco hanno fatto capire a Zenga che  l'unico traguardo per cui si deve lottare a Catania è la salvezza.
Se avessero avuto un pochino di umili ambizioni e speso un pò di soldini affiancando allo stesso tempo a un buon portiere come Bizzarri, a un discreto ed esperto centrale come Stovini, a un centrocampista come Baiocco e ad un attaccante come Paolucci alcuni rinforzi di livello superiore, ZENGA sarebbe rimasto eccome!!!!
TACCAGNI E PRESUNTUOSI!!!!
Non ho ancora finito di scrivere, che arriva l'esperto della costa occidentale ::) ::) ::)
Provo a riscrivere lentamente, magari cosi lo capisci; :-)) :-))
Bizzari ha preferito fare la riserva, ma guadagnare molto di più, scelta che non approvo (lo amavo quasi fisicamente come portiere) ma capisco. Stovini ha dichiarato più di una volta che non avrebbe rinnovato perchè sperava di finire la carriera in una squadra blasonata, e si è visto comè finito.
Baiocco non andava più d'accordo con Lo Monaco, succede, ma anche lui non mi sembra che giochi più in serie A. Zenga merita un discorso a parte. Quando ha firmato il rinnovo credo che la società lo avesse messo a corrente di quale era la sua politica, perchè ha firmato allora? Per rimangiarsi tutto dopo poco oltretutto. La dirigenza credo che abbia fatto bene a lasciarlo andare, mai tenere uno controvoglia, ma lui non è che ci ha fatto una gran figura, per poi ottenere chissa quali risultati...
Oltretutto mi dispiace veramente, perchè come allenatore mi piaceva, ma ha quel grosso limite del carattere.
"U Mastru"

Come esperto della costa occidentale, probabilmente potrei non conoscere tutte le situazioni della costa orientale!
Tuttavia mi pare di poter affermare di non essere così ignorante sulle vicende catanesi su cui mi documento e sulle quali ho testimonianze di fonte molto vicina all'ambiente rossoazzurro.
In ogni caso, caro MASTRU, sui giocatori e l'allenatore che l'AUTOCTONO si è lasciato sfuggire, ti hanno già risposto i tuoi contifosi, che sicuramente saranno più informati di me.
Se a Zenga avessero tentato di costruire una squadra con aspirazioni un tantino al di sopra della sofferta salvezza, stai sicuro che l'ex uomo ragno non sarebbe andato via.
Completare l'album delle figurine (come dici tu) non è garanzia di successo, ma il non completarlo può essere alquanto pericoloso proprio perchè se già ti limiti sulla carta è molto più probabile che nella realtà si possa fare peggio!!!
Su STOVINI ti sbagli alla grande, così come su Paolucci che sarebbero rimasti a vita a Catania, per non parlare di Baiocco la cui presenza non era più gradita al ..... direttore!
Il sunto, il massimo comune denominatore di tutta la vicenda, caro MASTRU, è la taccagneria della società, accompagnata dall'arroganza e dalla presunzione di Lo Monaco.

Offline FUODDI pu Paliermu

  • Utente
  • ***
  • Post: 311
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: DA RACCONTARE....
« Risposta #33 il: 15 Dicembre 2009, 12:10:28 am »
MARTINO,
mi dispiace molto per la vostra amarezza, spero cmq possiate farcela anche quest'anno!

Grazie per la solidarietà... Sono sicuro della tua sincerità e della tua buona fede.


Volevo però intervenire sulla mancata conferma di ZENGA: la colpa è sempre e come al solito del vostro autoctono sparagnino che in associazione con suo compare Lo Monaco hanno fatto capire a Zenga che  l'unico traguardo per cui si deve lottare a Catania è la salvezza.

Non sono d'accordo. Secondo me, come detto prima, la colpa è di entrambi. Infatti, secondo me si sono semplicemente scontrate due realtà incompatibili tra loro: da una parte avidità e arrivismo sfrenato. Zenga pensava che la Piazza Palermitana (o preferibilmente quella Laziale) avrebbe potuto garantirgli una visibilità nazionale maggiore, grazie al maggior credito che possono vantare a livello nazionale gente come Zamparini e Lo Tito che gli avrebbe consentito di accelerare la sua ascesa all'Inter.
Dall'altro, ahimé, la necessità di dover sempre fare le nozze con i fichi secchi del nostro Direttore dovuta alla ormai nota politica aziendale del nostro Presidente di voler sempre massimizzare i profitti riducendo drasticamente le perdite e/o le spese... Tirando spesso la corda anche al punto di rischiare di romperla. E le salvezze risicate ne sono la controprova concreta.

Se avessero avuto un pochino di umili ambizioni e speso un pò di soldini affiancando allo stesso tempo a un buon portiere come Bizzarri, a un discreto ed esperto centrale come Stovini, a un centrocampista come Baiocco e ad un attaccante come Paolucci alcuni rinforzi di livello superiore, ZENGA sarebbe rimasto eccome!!!!
TACCAGNI E PRESUNTUOSI!!!!

Con la politica dei se e dei ma non si ottiene nulla... Sinceramente non credo che la campagna acquisti sia stata così disastrosa, anche se un centrale difensivo come Stovini me lo sarei tenuto, quantomeno per far da "chioccia" ai nuovi arrivati, dato che ben avrebbe consentito loro di crescere calcisticamente oltre che di comprendere meglio certi "meccanismi" rodati e i movimenti come quelli tra Potenza, Silvestre, Capuano e Stovini, appunto. Come anche  avrei tenuto un "capitano coraggioso" come Baiocco, che era il capitano ideale dentro e fuori dal campo e, per quello che ha dato al Catania, avrebbe meritato di "morire" calcisticamente qui a Catania. Inoltre era uno dei pochi (insieme a Ledesma che però è un po' più lento) che sapeva correre con la palla oltre ad essere dotato di dribbling e di un grande possesso palla.

Infine un piccolo appunto voglio fartelo. E mi permetto di farlo in virtù della stima e della simpatia che nutro da diversi anni per te, su questo Forum (che ovviamente resta immutata): non è certamente piacevole che le persone che rappresentano la Società che porta i nostri amati colori sociali vengano così duramente attaccati dai nostri acerrimi rivali storici, per di più con analisi che, stante la diversa ubicazione e la necessaria mancata conoscenza di alcuni particolari fondamentali, non può che rivelarsi superficiale e/o incompleta e può dare adito a molti di pensare che sia posta in malafede.

Tu potrai dire: "Quante volte tu e i tuoi concittadini avete fatto altrettanto con il nostro"?!
Nonostante debba darti ragione, confermo che questo non è il momento più adatto per ricevere sermoni non richiesti - e lo dico  sinceramente - perché mi dispiacerebbe che una persona come te che, al di fuori dagli schemi "doverosi" del tifoso acerrimo rivale, ha sempre dimostrato una grande schiettezza e onestà intellettuale, possa ricevere prevedibili attacchi personali, per di più avvelenati dal clima che attualmente si respira.

Con immutato affetto.

MARTINO,
la stima e la simpatia sono reciproche.
Non voglio assolutamente intromettermi in casa altrui, soprattutto in casa degli "acerrimi rivali di campanile", ma al di fuori del derby per me il Catania è la seconda squadra della Sicilia che da siciliano ha quindi una certa importanza.
Non voglio affondare il coltello nelle ferite, comprendo quale può essere lo stato d'animo di una tifoseria che non vede spiragli di luce in un susseguirsi di notti buie e tempestose!
Il tuo appunto alle mie precedenti dichiarazioni può essere comprensibile, ma in effetti una spiegazione che le motivi l'hai data proprio tu. "Quante volte tu e i tuoi concittadini avete fatto altrettanto con il nostro presidente? Quante volte avete sottolineato l'importanza di un presidente autoctono?
Per carità, non è che adesso mi voglia togliere il sassolino dalla scarpa, sarebbe inopportuno in questo momento, ma mi preme farvi riflettere proprio sulle vostre passate affermazioni e denigrazioni su Zamparini, che per quanto persona eclettica, strana, particolare e spesso incoerente (soprattutto a livello linguistico), penso sia un presidente con la P maiuscola che da non autoctono si è sempre comportato in maniera molto più generosa del vostro!
Pulvirenti, pur essendo autoctono, sembra essere meno attaccato alla squadra della sua terra, massimizzando (come dici tu) i profitti e riducendo drasticamente le perdite e/o le spese... E le salvezze risicate ne sono la controprova concreta.

Adesso per riprendere in mano la situazione, Pulvy dovrà sborsare molto più di quanto avrebbe fatto in estate. Per me la salvezza è ancora possibile anche se come scritto in post precedenti non condivido la scelta di Mihajlovic che predica allegria e grinta e poi sembra il primo lui il simbolo dello scoramento e della rassegnazione!
A gennaio oltre a comprare un pò di fortuna (non solo quella è necessaria caro SANTUZZU) occorreranno un buon attaccante, un esperto centrale di difesa e qualche rinforzo a centrocampo al di là del recupero di Del Vecchio.
In effetti servirebbe un girone di ritorno impressionante, ma a mio avviso se la situazione psicologica cambia in meglio, son convinto che anche i gregari potranno dare il loro contributo e portare alla salvezza, magari all'ultima giornata!

IN BOCCA AL LUPO DI VERO CUORE E CON SEMPRE IMMUTATO AFFETTO

Offline cantarutti72

  • Utente
  • *****
  • Post: 1365
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: DA RACCONTARE....
« Risposta #34 il: 15 Dicembre 2009, 12:19:50 am »


CREDO, FORTEMENTE CREDO, che con poca spesa..Avremmo cavato ben altre soddisfazioni.

Last but not least..
Cantarutti.. se la media e' 40 pt...Amico mio... falla tu questa statistica... :^(
[/quote]

...quella poca spesa in più (che nel complesso forse paradossalmente sarebbe stata tanto quanto!!!!) che consisteva nel ritoccare o mantenere l'ingaggio di Stovini, Bizarri, Zenga, promettendo a quest'ultimo un acquisto importante. Puntando su un grande campionato (senza dover fare alcun buco di bilancio, Dio buono!!!!) , ci saremmo perlomeno assicurati una salvezza tranquilla, con un gruppo ormai collaudato.  Quattro, cinque milioni di euro di "sacrificio" economico che in dodici mesi sarebbero stati restituiti a tassi astronomici (leggasi nuovi diritti televisivi). Mah...
Una squadra di calcio non è una compagnia aerea o una catena di supermercati o un albergo cinque stelle a Mazzarò.Si possono sostituire stewart, hostess, cassieri o donne delle pulizie. L'uno vale l'altro, c'è solo un compito da svolgere.Il calcio non può essere trattato allo stesso modo.Ci sono mille motivi (e la storia lo insegna) che rendono allenatori e giocatori a volte insostituibili. Come non esiste certezza che un giocatore che abbia fatto cose egregie altrove le faccia in casa nostra. Mi vengono in mente il Foggia di Zeman, con strepitosi campionati pur senza più i gioielli Baiano, Signori e Rambaudi. Penso al caso di Darko Pancev, scarpa d'oro l'anno precedente, incredibile pippa calcistica con l'Inter.Penso a Jan Rush, giocatore di rilievo europeo, naufragato nella Juve di Rino Marchesi.
Ma degli almanacchi, del passato calcistico evidentemente non importa un fico secco ai dirigenti etnei.
Imparare dalle sventure degli altri e mettere anzitempo gli argini, questo scriveva il buon Machiavelli nel Cinquecento.Evidentemente anche la letteratura rinascimentale non è gradita al presidente ed al direttore.
Buona notte, "I've just so much watered blood" direbbe una traduzione dal catanese alla lingua d'oltre Manica.
"più tifi strisciato, più sei un siciliano rinnegato !! fuckinmiju "

Offline sonar

  • Utente
  • ***
  • Post: 299
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: DA RACCONTARE....
« Risposta #35 il: 15 Dicembre 2009, 12:21:06 am »
Cantarutti non ci girari attonnu, non sei credibile, e lo so che non sei cukka, avevo anche premesso che non eri venuto a riscuotere, ma te la sei presa a male più del dovuto offendendo come un vastasu da piscaria, e allora quale miglior sgarbo tacciare da cukka un rossazzurro ardente, diciamo che te la sei cercata.
Se mi lassi curriri una statuetta in pietra del liotru, ti giuro che me la porterò a casa come trofeo.
Domani mi farò una passeggiata sotto il tuo balcone, nella speranza che hai la mira di Llama, a proposito ci sono ancora le due bandiere rossazzurre? Via Centrale Acitrezza, mi pare?  :-\
Ti saluto.

Offline cantarutti72

  • Utente
  • *****
  • Post: 1365
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: DA RACCONTARE....
« Risposta #36 il: 15 Dicembre 2009, 08:34:03 am »
...fratelli rossazzurri, dimenticavo ieri era di dire una cosa: DIFENDIAMO CON TUTTE LE NOSTRE FORZE I COLORI DELLA NOSTRA SQUADRA E DELLA NOSTRA CITTA'.
Purtroppo c'è già e ci sarà tanta gente meschina (anche autoctona) che uscirà una frase deprecabile, intollerabile già sentitain un recente passato quando siamo stati in bIlico tra la A e la B e precisamente: UNA CITTA' COME CATANIA NON PUO' MERITARE LA SERIE A.
Vi prego, quando vi capiterà di sentire una frase del genere di usare qualunque mezzo lecito, fisico o virtuale che sia, per stroncare questi focolai di idiozia.
Se non valorizziamo le risorse di noi Catanesi, se non crediamo con tutte le nostre forze che siamo a pieno diritto una città che merita ed ha le carte in regola per restare per i prossimi vent'anni in A, allora è finita...
NON MOLLIAMO MAI
Abbracci
"più tifi strisciato, più sei un siciliano rinnegato !! fuckinmiju "

Offline franco-ct al nord

  • Utente
  • ****
  • Post: 688
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: DA RACCONTARE....
« Risposta #37 il: 15 Dicembre 2009, 02:22:10 pm »
...si chiamava comunque Walter Zenga.................

Questa è ancora più carina!!!!!!
 ::) ::) ::)

[/


Caro Enzo,
Zenga non sarà (mai) un grande allenatore, più per motivi caratteriali che altro, ma a Catania, come ho già avuto modo di scrivere, era l'uomo giusto nel posto giusto e se ci fosse stata un po' di buona volontà, da parte di tutti, Zenga e il Catania potevano continuare a crescere insieme...
In fondo era questione soltanto di credere in un progetto vincente, da una parte e, dall'altra, di investire per valorizzare uomini e mezzi a disposizione.
Invece, spero solo per delirio di onnipotenza (perché se sotto c'è qualcos'altro, semu pessi), si è pensato di poter prescindere da tutto e da tutti e così... Quelli di oggi sono i risultati concreti!  :^(
E qui, per onestà intellettuale, bisogna dare atto che Cantarutti aveva visto giusto fin dal Maggio 2009!
Ma, al solito, devo leggere, ancora oggi alla vigilia dell'Anno 2010, di gente che dà la colpa ai tifosi ingrati ed altri che invece se la prendono perfino... con le cukke maledette!!!  8|
Cosi de' pazzi!  8-)

MARTINO,
mi dispiace molto per la vostra amarezza, spero cmq possiate farcela anche quest'anno!
Volevo però intervenire sulla mancata conferma di ZENGA: la colpa è sempre e come al solito del vostro autoctono sparagnino che in associazione con suo compare Lo Monaco hanno fatto capire a Zenga che  l'unico traguardo per cui si deve lottare a Catania è la salvezza.
Se avessero avuto un pochino di umili ambizioni e speso un pò di soldini affiancando allo stesso tempo a un buon portiere come Bizzarri, a un discreto ed esperto centrale come Stovini, a un centrocampista come Baiocco e ad un attaccante come Paolucci alcuni rinforzi di livello superiore, ZENGA sarebbe rimasto eccome!!!!
TACCAGNI E PRESUNTUOSI!!!!

Fuoddi,
condivido la tua considerazione. =D> =D> =D>