Autore Topic: Abbiamo un grande allenatore.  (Letto 1268 volte)

umastru

  • Visitatore
Abbiamo un grande allenatore.
« il: 25 Settembre 2008, 09:34:53 am »
Ciao a tutti.
Vi ricordate quando Sacchi per dimostrare la superiorità dei suoi schemi rispetto ai giocatori  ci fece eliminare dagli europei? :^(
Bene, Zenga se ne sbatte dei moduli, per lui contano gli uomini e le loro caratteristiche, e cerca sempre di mettere in campo la squadra più coriacea per l'avversario di turno.
Cosi sta creando un gruppo dove non ci sono prime donne e tutti si sentono importanti.
E se qualcuno va in tribuna, magari ce lo troviamo più fresco è carico per domenica.
Ma da quanti anni non si vedeva una difesa cosi compatta e attenta per 70 minuti con udite udite Stovini in panchina a prendere il fresco e riposarsi.
Ricapitolando, Amauri per segnare è dovuto salire in cielo e restarci un'eternità, e quando temevo che dopo il primo sarebbe arrivato il resto ci siamo messi a pressare la juve! a Torino!
Cambi azzeccatissimi, e il coraggio di richiamare in panca Martines per rinforzare il centrocampo dopo pochi minuti, e Martinez che esce incazzato ma senza fare sceneggiate.
Certo se riuscissero ad evitare gli ultimi venti minuti in cui Bizzari sembrava la reincarnazione di Rino Rado, Vavassori, e Sorrentino messi insieme, con in più Sant'Agata di rinforzo a spostare traverse, io magari mi risparmio di prendere un pò di cardiotonici. :-D :-D
Concludendo, se riesce a tenere unito lo spogliatoio, i tifosi non fanno i biricchini ( se scrivo mixxxxte tanto me lo censurate) quest'anno ci divertiamo parecchio.
Ariciao
"U Mastru"
P.S. Ma lo sapete che secondo me se ha l'umiltà di migliorare i fondamentali "Peri i chiummu" Sardo può diventare un gran bel terzino di fascia?

Offline GASPARE

  • Utente
  • *****
  • Post: 4455
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Abbiamo un grande allenatore.
« Risposta #1 il: 25 Settembre 2008, 05:02:39 pm »
Ciao a tutti.
Vi ricordate quando Sacchi per dimostrare la superiorità dei suoi schemi rispetto ai giocatori  ci fece eliminare dagli europei? :^(
Bene, Zenga se ne sbatte dei moduli, per lui contano gli uomini e le loro caratteristiche, e cerca sempre di mettere in campo la squadra più coriacea per l'avversario di turno.
Cosi sta creando un gruppo dove non ci sono prime donne e tutti si sentono importanti.
E se qualcuno va in tribuna, magari ce lo troviamo più fresco è carico per domenica.
Ma da quanti anni non si vedeva una difesa cosi compatta e attenta per 70 minuti con udite udite Stovini in panchina a prendere il fresco e riposarsi.
Ricapitolando, Amauri per segnare è dovuto salire in cielo e restarci un'eternità, e quando temevo che dopo il primo sarebbe arrivato il resto ci siamo messi a pressare la juve! a Torino!
Cambi azzeccatissimi, e il coraggio di richiamare in panca Martines per rinforzare il centrocampo dopo pochi minuti, e Martinez che esce incazzato ma senza fare sceneggiate.
Certo se riuscissero ad evitare gli ultimi venti minuti in cui Bizzari sembrava la reincarnazione di Rino Rado, Vavassori, e Sorrentino messi insieme, con in più Sant'Agata di rinforzo a spostare traverse, io magari mi risparmio di prendere un pò di cardiotonici. :-D :-D
Concludendo, se riesce a tenere unito lo spogliatoio, i tifosi non fanno i biricchini ( se scrivo mixxxxte tanto me lo censurate) quest'anno ci divertiamo parecchio.
Ariciao
"U Mastru"
P.S. Ma lo sapete che secondo me se ha l'umiltà di migliorare i fondamentali "Peri i chiummu" Sardo può diventare un gran bel terzino di fascia?


Premesso che quoto quanto hai scritto UMASTRO ;-)

Mi permetto di ricordarti che chi faceva pressione in queli ultimi 20 minuti era la Juventus che cercava di riacciuffare l'Inter...sebbene rimaneggiata ma sempre la Juventus era!

Quelle riserve da noi sarebbero titolari con la quale programmare un posto in Europa ::) ::)... ;-)

Noli offendere patriam Agathae, quia ultrix iniuriarum est

Offline Fantadrum

  • Utente
  • *****
  • Post: 2457
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Abbiamo un grande allenatore.
« Risposta #2 il: 26 Settembre 2008, 12:39:17 am »
Secondo me la genialata di zenga é stata la gestione del centrocampo. Difatti, sapendo che la Juve avrebbe giocato con 2 esterni d'attacco (Giovinco e Marchionni), capaci di attaccare le fasce ma poco propensi alla costruzione, ha messo 5 centrocampisti, che hanno distrutto il duo Poulsen-Marchisio per '60.