Autore Topic: Riflessioni rosanero nel silenzio dell'estate...  (Letto 873 volte)

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8875
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Riflessioni rosanero nel silenzio dell'estate...
« il: 11 Agosto 2007, 08:34:08 pm »
...perchè credo (e mi auguro per gli altri) che in città e davanti ad un PC ci sia solo io.  :-D :-D :-D

Due rapidissime riflessioni. Colantuono annuncia per domani il Palermo vestito col 4-3-3. Un cronista si esalta per il tridente e lui lo uccide subito: "Attenzione, domani giochiamo più coperti, perchè fino ad ora abbiamo giocato con quattro attaccanti"...  ::) ::) ::) Proprio quello che dico dall'inizio, il 4-4-2 di Colantuono é leggermente diverso da quello di Delneri (esterni Semioli e Luciano), per non parlare di quello di Guidolin (Santana e Mutarelli, quando andava bene). Chiamiamolo col suo nome, 4-2-4 che diventa suicidio se uno dei centrali é Simplicio...  8-)

Seconda riflessione. La faccia di Bresciano. Speriamo che si riprenda presto dalla botta e ci metta più entusiasmo di quello che mise Maniero nel suo anno a Palermo, altrimenti sono dolori. Mi fa sperare comunque Colantuono, che lo ha già arruolato nel plotone rosanero, senza possibilità di scelta. Vediamo come finisce da qui al 31...
Esistono tre modi di approcciare l'antifascismo. Il primo è accettarne il disagio che emana e compatirlo. Il secondo è prenderlo inesorabilmente per il culo. Il terzo modo é quello cosiddetto "geometrico", perché prevede l'utilizzo della squadra.