Autore Topic: Palermo decimato  (Letto 4059 volte)

Offline Sergio

  • Utente
  • *****
  • Post: 4918
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Palermo decimato
« il: 17 Dicembre 2014, 01:28:41 pm »
Acque agitate in vista in casa rosanero, visto i tempi che corrono e le filosofie di Zampa (riassumo con il mio motto creato tempo fa: si fa la squadra per poter fare il mercato, non il mercato per poter fare la squadra). Oltre alla ormai certa partenza di Munoz, ci sono richieste, ed anche importanti, per Lazaar, Belotti, Sorrentino Gonzalez e Dybala (in pratica tutto il meglio della nostra squadra). L'offerta su quest'ultimo, davvero importante (48 mln), proviene dal Borussia Dortmund. Offerte interessanti anche per Lazaar e Belotti. Non so quanto possa reggere Zampa a questa probabilissima pioggia di milioni in arrivo. Oltre quello certo di Munoz, prepariamoci a qualche altro dolorosissimo addio.
Troppi scossoni tutti in una volta renderanno sicuramente più difficile e problematico il raggiungimento della salvezza.
In un mio post di ieri avevo scritto che non ho tutta questa frenesia per il cambio societario. Vedremo l'evoluzione del mercato di gennaio perchè temo che dovrò cambiare idea. Smantellare la squadra a gennaio è francamente inammissibile. :$
8 MARZO 415 d. C. IPAZIA DI ALESSANDRIA, MARTIRE LAICA DEL PENSIERO SCIENTIFICO

Offline turiddu

  • Utente
  • *****
  • Post: 2377
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Palermo decimato
« Risposta #1 il: 17 Dicembre 2014, 02:05:02 pm »

In un mio post di ieri avevo scritto che non ho tutta questa frenesia per il cambio societario. Vedremo l'evoluzione del mercato di gennaio perchè temo che dovrò cambiare idea. Smantellare la squadra a gennaio è francamente inammissibile. :$

Sergio comincio ad anticipare ciò di cui tu poi ti convinci anche tu un pò troppo spesso... non è grave tranquillo  ;-) ;-) ;-)
ciao.

Offline alex10103

  • Utente
  • *****
  • Post: 2112
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Palermo decimato
« Risposta #2 il: 17 Dicembre 2014, 05:33:24 pm »
Sì, ma a quando la cessione di Zamparini?
Comunque, non penso che si toglieranno tutti insieme a gennaio, altrimenti Zamparini verrò preso a sputi e calci appena mette piede al Falcone Borsellino.

Ciao

Offline Aldo

  • Utente
  • *****
  • Post: 3910
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Palermo decimato
« Risposta #3 il: 17 Dicembre 2014, 07:06:01 pm »
Dal titolo mi sembrava che potevate avere problemi di infortunii , invece si tratta di altro, peccato avremmo potuto prestarvi il prof. Ventrone, non ci crederete è un mago!  :-)) :-))
Melior de cinere surgo! ❤️💙❤️💙

Offline ENZO

  • Utente
  • *****
  • Post: 2422
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Palermo decimato
« Risposta #4 il: 18 Dicembre 2014, 12:04:51 pm »
Io non credo che Zamparini cede tutto di un colpo tanti calciatori.

Le voci insistenti dicono Munoz e Dybala, il primo perchè in scadenza di contratto, mentre "u picciriddu" sta avendo i riflettori puntati addosso per quanto sta facendo.

Munoz, secondo me non rinnova, perchè ha già la squadra pronta con ingaggio elevato che il PALERMO non gli può dare. Quindi difficilmente a gennaio lo vedremo partire, a meno che la stessa squadra che lo vuole non se lo compra per una "manciata i pasta" e averlo subito disponibile.
A questo punto, a posto di Zamparini, preferirei perderlo a parametro zero, ma almeno per quest'anno avremo la garanzia di un buon difensore fino alla fine del campionato, e nel frattempo provare alternative per il futuro.

Su Dybala, non condannerò il presidente se lo cede a gennaio per cifre attorno ai 50 milioni, come dicono qui in toscana "UN SI POLE" rifiutare.
Condannerò solo il fatto che intascherà il ricavato adducendo il fatto che serve a ripianare i debiti societari, e dovremmo sperare che Belotti possa da solo tenere l'attacco della squadra.

Su altri calciatori, invece in caso di vendita (ma non in blocco) sono convinto che saranno rimpiazzati da altre promesse. Anche in questo caso dobbiamo nuovamente sperare che siano all'altezza dei partenti.
Ma su quest'ultima ipotesi non ne sono convinto e credo che il blocco della squadra rimarrà tale fino a giugno.

Poi, per il prossimo campionato, ne vedremo delle altre, ma ancora è presto .............

Saluti
Enzo
Ciao a Tutti e................. FORZA PALERMOOOOOOO
LA  CAPITALE DEL CALCIO SICILIANO

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8846
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Palermo decimato
« Risposta #5 il: 18 Dicembre 2014, 05:17:04 pm »
Il presidente rosanero Maurizio Zamparini, attraverso le colonne de La Repubblica, ha commentato la situazione economica del Palermo e ha parlato delle possibili cessioni che salverebbero il bilancio del clun di Viale Del Fante. “La società sarà sul mercato molto più come venditrice che come acquirente. Le ipotesi di sviluppo della gestione dei prossimi anni, si basano sul parco giocatori esistente formato da molti giovani calciatori con grandi potenzialità di crescita. Qualche cessione importante ci permetterà nel medio periodo di recuperare redditività e flussi di cassa positivi -ha detto Zamparini da quanto riportato dall’edizione odierna de La Repubblica -, mentre nel breve è realisticamente prevedibile un fabbisogno finanziario destinato a coprire l’impatto dei costi di gestione dell’anno precedente che non hanno subito una dinamica coerente con la riduzione consistente dei ricavi”.


Intervengo solo adesso perché, con tutto il rispetto per le sensazioni di Sergio, aspettavo qualcosa di più concreto per commentare e questa dichiarazione di Zamparini, in particolare i due passaggi evidenziati in grassetto, meritano secondo me attenzione.

Il primo passaggio si può leggere più o meno come: a giugno, ma anche fra due anni, venderemo i vari Dybala, Belotti, Vazquez, Lazaar, etc. Il secondo passaggio presuppone l'intenzione di coprire le passività dello scorso anno già a gennaio con la vendita di qualcuno, non so se un big o tanti piccoli pesciolini.

Detto questo rimane per me sempre più incomprensibile come una società come il Palermo, che ha sempre avuto un monte ingaggi non paragonabile a quello di squadre finanziariamente sorelle, come Fiorentina e Genoa, ad esempio, che non si è mai permessa di ingaggiare un Gomez o un Matri o un Cassano, abbia rischiato addirittura di non potersi iscrivere al campionato lo scorso anno e abbia dovuto fare accettare ai suoi calciatori corpose dilazioni nel pagamento degli stipendi (credo che ancora oggi non siano stati pagati quelli di settembre 2014), pena l'erogazione di punti di penalizzazione.

Il passivo derivante dalla serie B? A meno di smentite non credo che Livorno e Catania, appena retrocesse, non paghino stipendi e guardino al futuro con terrore. Per noi invece si diceva che se non fossimo saliti a primo colpo non avremmo nemmeno potuto iscriverci al campionato di serie B... Ad ogni modo, come sosteneva pure il mite Brandaleone una settimana fa (d'accordo, non è un Nobel per l'economia, ma qualcosa dovrebbe saperla stando più o meno ai margini della società), le perdite fisiologiche dello scorso bilancio dovrebbero essere compensate dalle entrate nuovamente corpose di quest'anno, se così non fosse qualcosa non quadra.

Onestamente sono anni che vediamo trattative estenuanti per ridurre gli ingaggi, giocatori persi a parametro zero o mai arrivati, proprio perché l'offerta del Palermo ormai è competitiva solo con quella delle altre squadre che fanno della salvezza il loro massimo obiettivo e sentire dire che soldi non ce ne sono più quando Fiorentina, Udinese, Sampdoria, Genoa non accusano alcun problema di sopravvivenza mi fa pensare male.

Non ho elementi per dire che c'é del marcio, solo sospetti che rimangono un mio pensiero e nulla più, l'alternativa, come detto qualche giorno fa, non è nemmeno consolante. Se siamo ridotti così e non ci sono trame sporche sotto, vuol dire soltanto che Zamparini da qualche anno amministra malissimo la società. Non ci sono storie.

Zamparini continua ancora ad avere grosso credito verso buona parte della tifoseria, è legittimo. Io non mi fermo ai risultati sportivi, nè quando sono cattivi, nè quando sono buoni, ma cerco di guardare oltre e di non godermi l'attimo. Rimango convinto che i tempi per un passaggio di quote siano maturi, Zamparini in ogni caso è stanco e sempre più attento a realizzare che ad investire. Speriamo che anche lui ne sia convinto e che stia lavorando sotto traccia in questo senso, viceversa prevedo tempi molto bui.
Esistono tre modi di approcciare l'antifascismo. Il primo è accettarne il disagio che emana e compatirlo. Il secondo è prenderlo inesorabilmente per il culo. Il terzo modo é quello cosiddetto "geometrico", perché prevede l'utilizzo della squadra.

Offline occasionale rosanero

  • Utente
  • *****
  • Post: 3596
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Palermo decimato
« Risposta #6 il: 18 Dicembre 2014, 10:08:55 pm »
Inanzitutto il solito dilettantismo porta a capitano e vice capitano in scadenza. A questo punto meglio perderlo a parametro 0 che sostituirlo male a gennaio.
Lui comunque e' un ingrato....c'è lo siamo assuppato quando era deleterio ed ora spicca il volo.......a 4 soldi......

Comunque concordo con Templare....gestione della società' pessima...si buttano soldi, valori tecnici ed un patrimonio di affetti......
Con disincantato distacco.........

Offline turiddu

  • Utente
  • *****
  • Post: 2377
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Palermo decimato
« Risposta #7 il: 19 Dicembre 2014, 09:19:40 am »
Le dinamiche sono sempre le stesse da 4-5 anni a questa parte, che ne discutiamo a fare ancora? Se non avviene al più presto un cambio societario il destino del Palermo è segnato, due al massimo tre anni e ci ritroveremo come il Messina a ripartire dai dilettanti.
Quando sento dire che senza tizio o senza caio il Palermo non ci sarebbe io rispondo sempre che lo stesso discorso si può fare al contrario e cioè che senza il Palermo nemmeno tizio o caio non avrebbero potuto fare ciò che hanno fatto.
Salutamu.

Offline alex10103

  • Utente
  • *****
  • Post: 2112
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Palermo decimato
« Risposta #8 il: 19 Dicembre 2014, 09:23:40 am »
Le dinamiche sono sempre le stesse da 4-5 anni a questa parte, che ne discutiamo a fare ancora? Se non avviene al più presto un cambio societario il destino del Palermo è segnato, due al massimo tre anni e ci ritroveremo come il Messina a ripartire dai dilettanti.
Quando sento dire che senza tizio o senza caio il Palermo non ci sarebbe io rispondo sempre che lo stesso discorso si può fare al contrario e cioè che senza il Palermo nemmeno tizio o caio non avrebbero potuto fare ciò che hanno fatto.
Salutamu.
Infatti, pienamente d'accordo.
Ed io che ancora vado dietro ai sogni di vedere centrocampo e attacco potenziati....Mah!

Ciao

Offline marcopa

  • Utente
  • ****
  • Post: 803
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Palermo decimato
« Risposta #9 il: 19 Dicembre 2014, 04:13:43 pm »
Creare questi facili allarmismi su problemi finanziari della società, potrebbe servire al presidente per giustificare cessioni eccellenti anche a breve termine e per non creare troppe illusioni tra i tifosi speranzosi in rinforzi per la squadra.
Sicuramente ad oggi i conti del Palermo sono in rosso, ma come riportato da Templare è causato dalla retrocessione e dai mancati guadagni dei diritti tv della scorsa stagione. Già da quest'anno in caso di salvezza non ci dovrebbero essere più problemi.
Altra considerazione, in tutti questi anni zamparini non ha mai ceduto giocatori importanti a gennaio, ma ha sempre aspettato la fine del campionato.  Secondo me sarà così anche stavolta si faranno solo cessioni di giocatori secondari, non acquistando nessuno giustificandosi che è stato fatto un sacrificio per mantenere i big. Poi in estate si aprirà il supermercato, con dybala in cima alla lista cessioni,  per quanto riguarda belotti mi sembra ancora presto in quanto non lo pagherebbero quanto vuole lui, l'anno prossimo il gallo si farà il suo campionato da titolare e poi specchiera il volo...
Per quanto riguarda la cessione della società sono molto scettico che accada ancora zamparini ha troppi interessi sia a livello di plusvalenze che a livello di costruzione stadio e centro sportivo.  Tra l'altro alle condizioni che impone lui (cerca soci che mettano soldi) mi sembra impossibile che trovi qualcuno...

Offline Sergio

  • Utente
  • *****
  • Post: 4918
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Palermo decimato
« Risposta #10 il: 19 Dicembre 2014, 08:25:52 pm »
Per quanto riguarda la cessione della società sono molto scettico che accada ancora zamparini ha troppi interessi sia a livello di plusvalenze che a livello di costruzione stadio e centro sportivo.

Questa considerazione mi da il destro per sollevare un interrogazione a cui, volendo, potrebbero partecipare anche i ragazzi dell'Est:
supponiamo che il tanto decantato centro sportivo (e macari ci mittiemu puru u stadio) diventassero elementi concreti  ::) ::) ::) ::) ::) ::) ::) ::) ::) ::) ::) (senza cascare a terra :-D :-D). Nella bene (o male) augurata ipotesi che qualcuno volesse acquistare la società, i due elementi di cui sopra non peserebbero ulteriormente sul capitale da versare a Zamparini?  O forse ci sarebbe un affitto da pagare per usufruirne?
8 MARZO 415 d. C. IPAZIA DI ALESSANDRIA, MARTIRE LAICA DEL PENSIERO SCIENTIFICO

Offline marcopa

  • Utente
  • ****
  • Post: 803
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Palermo decimato
« Risposta #11 il: 20 Dicembre 2014, 03:29:35 pm »
Una società che ha uno stadio ed un centro sportivo di proprietà aumenta il suo valore a dismisura in caso di vendita.  Tra l'altro gli eventuali acquirenti avrebbero tutto l'interesse di acquistare il pacchetto completo anziché pagare l'affitto a zamparini e penso che lo stesso zamparini avrebbe tutto l'interesse a capitalizzare piuttosto che avere la proprietà di beni che in se non hanno senso senza avere la squadra di proprietà.

Offline Sergio

  • Utente
  • *****
  • Post: 4918
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Palermo decimato
« Risposta #12 il: 21 Dicembre 2014, 06:24:11 am »
Le dinamiche sono sempre le stesse da 4-5 anni a questa parte, che ne discutiamo a fare ancora? Se non avviene al più presto un cambio societario il destino del Palermo è segnato, due al massimo tre anni e ci ritroveremo come il Messina a ripartire dai dilettanti.
Georgy Angelov Yanev (classe 98, il Pirlo della Bulgaria), preso dal Palermo per un milione di € e sottratto alle attenzioni della Juve. Cioè: un ragazzo appena sedicenne. Qui si sta lavorando per il futuro, altro che cambio societario. Avere Zamparini come presidente è peggio di vivere in un ottovolante, il tuo umore di tifoso subisce sbalzi in continuazione. Si passa da fasi di depressione a momenti di ottimismo nel breve volgere di 24 h. Io comunque non dimentico, esperienza ci insegna, che questa operazione è stata fatta per far grande il giocatore (capisci a me!) e non certo per far grande la squadra.
8 MARZO 415 d. C. IPAZIA DI ALESSANDRIA, MARTIRE LAICA DEL PENSIERO SCIENTIFICO

Offline turiddu

  • Utente
  • *****
  • Post: 2377
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Palermo decimato
« Risposta #13 il: 21 Dicembre 2014, 10:44:21 am »
Le dinamiche sono sempre le stesse da 4-5 anni a questa parte, che ne discutiamo a fare ancora? Se non avviene al più presto un cambio societario il destino del Palermo è segnato, due al massimo tre anni e ci ritroveremo come il Messina a ripartire dai dilettanti.
Georgy Angelov Yanev (classe 98, il Pirlo della Bulgaria), preso dal Palermo per un milione di € e sottratto alle attenzioni della Juve. Cioè: un ragazzo appena sedicenne. Qui si sta lavorando per il futuro, altro che cambio societario. Avere Zamparini come presidente è peggio di vivere in un ottovolante, il tuo umore di tifoso subisce sbalzi in continuazione. Si passa da fasi di depressione a momenti di ottimismo nel breve volgere di 24 h. Io comunque non dimentico, esperienza ci insegna, che questa operazione è stata fatta per far grande il giocatore (capisci a me!) e non certo per far grande la squadra.

Sergio a lavoro ho qualche collega napoletano, ricordo che quando è stato venduto Cavani al Napoli loro mi hanno preso per i fondelli per qualche giorno dicendomi che il Palermo, lo stesso che li aveva asfaltati in quegli ultimi anni, si erano accorti che era alla fin fine solo una squadra da "allevamento",   "uagliò, chillo vi fà fiess a tutti quanti..."
Direi che nella loro ironia tutta partenopea abbiano detto una grande verità.
Anche io ho dei grandi sbalzi d'umore, ma me li dà solo quella maglia a tinte rosanero, non la proprietà e tutte le sue altalenanti e a volte folli decisioni.
salutamu.
« Ultima modifica: 21 Dicembre 2014, 10:46:06 am da turiddu »

Offline occasionale rosanero

  • Utente
  • *****
  • Post: 3596
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Palermo decimato
« Risposta #14 il: 04 Gennaio 2015, 09:39:06 am »
La riflessione di oggi è' dedicato a quel brunello di Munoz e del suo procuratore. Ci siamo assuppati il Munoz calamita' naturale ed ora che è un giocatore di calcio va via a parametro zero? Che rinnovi e si faccia vendere a Giugno......io lo metterei fuori squadra fino a Giugno invece di prendere un milione di euro dagli sciacalli.
Ovviamente fare andare in scadenza tutti questi giocatori titolari è segno di una pochezza infinita da parte della società' che nega se stessa non realizzando una plusvalenza su un giovane acquistato in Argentina.
saluti