Autore Topic: E professionismo fu!  (Letto 561 volte)

Offline garreccio

  • Utente
  • *****
  • Post: 1794
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
E professionismo fu!
« il: 19 Marzo 2023, 06:50:29 pm »
Se siete d'accordo potremmo scrivere qui cosa succederà da qui all'avvio del prossimo campionato di C, partite di campionato rimanenti incluse.
Un plauso alla società è d'obbligo: dal nulla alla C in poco più di sei mesi non era scontato. Anzi.
Adesso tocca programmare e bene la stagione a venire, tenendo conto di quanto la proprietà sarà disposta a mettere sul piatto quanto a risorse finanziarie.
Le premesse C sono, speriamo bene.

Offline Aldo

  • Utente
  • *****
  • Post: 3909
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:E professionismo fu!
« Risposta #1 il: 19 Marzo 2023, 08:05:05 pm »
E adesso? Ricominciamo.

FOZZA CATANIA!
Questo  scrissi il 12 aprile 2022, pochi giorni dopo il 9 aprile, quando il Tribunale pose fine all'esercizio provvisorio e la FIGC ci escluse dal campionato di serie C e ci cancellò dai ruoli federali.

Oggi, 344 giorni dopo a sei giornate dalla fine del campionato, siamo ritornati in serie C e ci siamo tornati con una società forte a con buoni auspici per il futuro. Non era scontato e, sopratutto, non era dovuto.

Di questo immediato ritorno tra i professionisti dobbiamo ringraziare innanzitutto la proprietà, che ha fornito le risorse indispensabili ed ha dotato la società di validi professionisti nei ruoli dirigenziali, il gruppo dirigenziale che ha dimostrato una professionalità ed un'empatia a noi sconosciuta ed, in pochi giorni ha saputo assemblare una squadra di persone competenti nei ruoli dirigenziali e tecnici. A cascata mi sento di ringraziare tutto lo staff tecnico, dal direttore Laneri, all'ultimo massaggiatore, passando per il mr. Ferraro uomo di spessore che ha saputo in poco tempo costruire e dopo tenere in pugno, anzi, meglio, cementare, uno spogliatoio con tante "prime donne", alcuni delle quali utilizzate veramente con il contagocce. A mio modo di vedere il valore di Ferraro è meglio evidenziato, non tanto dal record di vittorie consecutive, o di punti o del maggior distacco dalla seconda, ma delle parole odierne di Giovinco, una di quelle "stelle" che il campo lo ha visto poco, ma veramente poco. Oggi il ragazzo a fine partite ha espresso la propria soddisfazione di aver scelto di partecipare a questa avventura e la speranza di essere riconfermato il prossimo anno. Il mio grazie va anche al gruppo giocatori, dove tutti hanno remato nella stessa direzione, sia chi ha giocato tanto, sia chi ha giocato meno, sia chi non ha mai giocato. Tutti si sono allenati bene senza sollevare polemiche e quando sono stati chiamati all'azione tutti hanno dato il loro contributo, senza tirare dietro la gamba e mettendo tutto il loro impegno. L'ultimo grazie va a noi tifosi del Catania che ci siamo presentati con 12.000 abbonamenti e con una cospicua presenza anche in trasferta, garantendo alla squadra di giocare sempre in condizioni ottimali.

il 9 aprile dello scorso anno tutto questo nessuno di noi lo avrebbe nemmeno immaginato ecco perchè al gol di Palermo ed ai successivi festeggiamenti in campo e sugli spalti, i miei occhi si sono leggermente inumiditi.

Lo so perfettamente che non abbiamo ancora fatto nulla. Lo so. Ma siamo tornati 344 giorni dopo e questo era tutt'altro che scontato, nonostante quello che qualcuno potrà pensare.

FOZZA CATANIA!
« Ultima modifica: 20 Marzo 2023, 12:48:57 am da Aldo »
Melior de cinere surgo! ❤️💙❤️💙

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5489
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re:E professionismo fu!
« Risposta #2 il: 19 Marzo 2023, 11:41:54 pm »
Alla perfetta fotografia di Aldo aggiungo che è stato comunque bello questo giro per il calcio di provincia, affrontato con la giusta umiltà e, salvo il caso isolato di San Cataldo (incomprensibile) è stata una festa contro qualunque avversario.
In C non so se saremo i più ricchi, sicuramente avremo molti avversari all'altezza e sarà difficile vincere subito, ma senza debiti torneremo a giocare alieno alla pari.
Sarà la tappa più difficile della risalita, è bene tenerlo a.mente fin da subito

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5489
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re:E professionismo fu!
« Risposta #3 il: 20 Marzo 2023, 08:12:51 am »
E devo dire che ho provato le stesse emozioni del 1995,  non solo ieri, ma tutta la stagione.
Credo che anche chi identificava il Catania con la matricola si sia reso conto che non questo Catania è il Catania, non un surrogato.

Offline Giovanni (Roma)

  • Utente
  • *****
  • Post: 1938
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:E professionismo fu!
« Risposta #4 il: 28 Marzo 2023, 05:11:33 pm »
Abbiamo lasciato questa categoria dilettantistica (di nome e di fatto) per tornare in LegaPro…e purtroppo sappiamo bene di che inferno stiamo parlando.
Io credo che la società non debba fare rivoluzioni (come è stato costretta a fare quest’anno) e partire da uno zoccolo derivante da questa annata molto positiva.

Faccio un classico gioco delle coppie (o quasi) ruolo per ruolo.

Portiere
Serve un titolare nuovo più navigato rispetto ai due ragazzi attuali che possono restare (o almeno uno) come secondo.

Terzino destro
Secondo me siamo abbastanza bene, Rapisarda credo possa giocare a buon livello anche in C e Boccia essere un buon panchinaro…che può giocare anche a sinistra.

Terzino Sinistro
Serve un titolare nuovo e non abbiamo un panchinaro di ruolo, Castellini si può adattare cosi come Boccia…come dicevo prima.

Centrali di difesa
Per me Lorenzini può restare come titolare ma serve un secondo centrale di esperienza e personalmente non sono convinto che Somma possa svolgere questo ruolo, terrei in organico Castellini e  quindi servono un titolare molto buono e anche un buon panchinaro per averne almeno 4 in rosa.

Centrocampo (a tre)
Gli attuali 4 “titolari” possono essere arruolabili a mio avviso, ma restano almeno due posizioni libere che vanno assolutamente riempite e anche molto bene, non si può affrontare un campionato di LegaPro con gli attuali 4 centrocampisti.

Esterni attacco
Terrei in organico Russotto e Chiarella, Sarno avrà un recupero lungo e non mi aspetto che possa essere disponibile molto prima della fine del 23. C’è il discorso DeLuca che trovo essere un adattato a quel ruolo e non mi convince cosi come Forchiglione.
Serve quindi almeno un esterno di attacco forte da considerare titolare.

Punta Centrale
Ne abbiamo un certo numero, ma li trovo tutti poco convincenti per il prossimo campionato se pensato di alto profilo, Sarao forse lo terrei ma per buttarlo all’occorrenza nella mischia come un secondo attaccante magari nel minuti finali, cosi come Jefferson (ma uno dei due basta) mentre ci sarebbe da fare un discorso a parte per Litteri che sparisce costantemente dai radar e non ha mai giocato, in che condizioni è? Secondo me serve un attaccante centrale forte.

Ricapitolando per l’undici titolari servirebbero:

Portiere
Terzino sinistro
Difensore centrale
Centrocampista
Esterno attacco
Punta centrale.

…e con quello che abbiamo viene fuori una gran bella squadra.

Fozza Catania

Offline vasco

  • Utente
  • *****
  • Post: 2435
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:E professionismo fu!
« Risposta #5 il: 04 Maggio 2023, 08:20:19 pm »
E devo dire che ho provato le stesse emozioni del 1995,  non solo ieri, ma tutta la stagione.
Credo che anche chi identificava il Catania con la matricola si sia reso conto che non questo Catania è il Catania, non un surrogato.

Ciao a tutti.
Devo ammetterlo: io sono fra quelli che mi sono ricreduto sulla matricola. Mi ha fatto ricredere tutto ciò che Aldo ha descritto nel suo post.
Ma soprattutto mi ha fatto ricredere il Presidente Pelligra: è arrivato da meno di un anno e sembra che sia il Presidente del Catania da sempre. E poi, scusate il sentimentalismo e il forzato paragone, ma il suo italiano "zoppicante" mi ricorda Massimino.
E infine la festa di domenica mi fa pensare che ancora oggi, se si presentasse l'occasione, 40 mila tifosi riempirebbero l'Olimpico di Roma come nell' '83.
« Ultima modifica: 04 Maggio 2023, 08:21:56 pm da vasco »

Offline garreccio

  • Utente
  • *****
  • Post: 1794
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:E professionismo fu!
« Risposta #6 il: 05 Maggio 2023, 10:21:36 am »
Sono molto curioso di capire come la società (il trio Grella/Carra/Laneri) intenderà pianificare il prossimo campionato. Che, diciamocelo subito, sarà tutta un'altra storia con squadre quali Benevento, Foggia, Avellino, forse Crotone e Pescara, Juve Stabia...insomma, una mini-B infernale da cui sarà difficilissimo uscire.
Dico la mia: doppi e tripli salti di categoria negli ultimi anni ce ne sono stati e tutti avevano una caratteristica comune, ovverosia il mantenimento costante dell'ossatura della squadra. Pochi, pochissimi innesti, laddove utili e necessari, ma per il resto squadra che vince non si smonta.
Dalle (poche) parole dei tre moschettieri di cui sopra, mi sembra si vada su questa strada (Laneri ha addirittura detto che questa squadra è stata costruita a suo tempo strizzando già l'occhio alla serie C, cioè con calciatori in grado di affrontare quella categoria ai massimi livelli. E come dargli torto dato che nell'attuale rosa del Ct ci sono elementi che l'anno passato hanno disputato i playoff per la B?).
Se queste sono le premesse, la scelta più ardua potrebbe essere quella che riguarda l'allenatore, ma fino a un certo punto: se la società infatti riterrà che l'armonia dello spogliatoio e la bontà del gioco espresso siano merito (anche) di Ferraro, che la continuità sia un valore e che un eventuale cambio potrebbe portare più danno che beneficio, beh allora secondo me il tecnico campano non potrà che essere riconfermato e buona notte al secchio.
Sul budget non mi esprimo, ma le parole di u zu saru mi sembrano sufficientemente confortanti...
     

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5489
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re:E professionismo fu!
« Risposta #7 il: 05 Maggio 2023, 02:58:54 pm »
Indubbiamente non possiamo pensare di dominare il prossimo campionato come abbiamo fatto con questo, né che la società dichiari che l'obiettivo è dominare (non lo ha fatto nemmeno lo scorso anno).
Tuttavia credo che Grella sia stato già chiaro quando ha detto che deve scegliere fra due strategie alternative: o costruire una squadra più esperta, quindi deduco con più nomi, ma destinata a durare di meno, oppure costruire una squadra più giovane, e quindi destinata ad aprire un ciclo.
In entrambi i casi l'obiettivo sarà vincere.

Questo per me è già tanto, nel senso che conferma che lotteremo al vertice.
Pensare di vincere ripartendo da zero è quasi impensabile quindi certamente si cercherà di mantenere il nucleo di un gruppo che ha funzionato.
Ricordiamoci anche che il prossimo anno non ci sarà la regola degli under ma ci sarà il limite ad una rosa di 24 giocatori più eventuali bandiere. Insomma, non mi avventurerei nel fare pronostici su confermati e non confermati perché è un rebus difficilissimo già per gli addetti ai lavoro.

Se i nostri dirigenti sbaglieranno meno degli altri festeggeremo anche il prossimo anno, altrimenti avremo costruito delle ulteriori basi per riprovarci.

Offline Giovanni (Roma)

  • Utente
  • *****
  • Post: 1938
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:E professionismo fu!
« Risposta #8 il: 05 Maggio 2023, 06:04:35 pm »
Carissimi, intanto vorrei (OT...ma non troppo) congratularmi con i cugini Napoletani per la vittoria del loro terzo scudetto, l'unione tra le due tifoserie e direi tra le due città è davvero molto forte. Per ragioni personali mi capita abbastanza spesso di andare a Napoli e ogni volta che manifesto il mio essere catanese e non romano (come purtroppo di primo acchito può accadere) percepisco sempre un clima di grande amicizia.

Anche io come Bua sono confidente sul fatto che il prossimo sarà per noi comunque vada un buon campionato, non riesco ad immaginare il Catania fuori dai play off...come minimo. La gestione del gruppo squadra non sarà per nulla facile a partire dalla conferma o meno dell'allenatore attuale e concordo che fare pronostici sia giocare al lotto. Due chiacchiere però su come ognuno di noi modificherebbe questo organico si possono fare e discutere su quelle che secondo noi sono le esigenze più importanti...partendo dal presupposto che confermiamo tutti quelli che pensiamo siano utili alla causa...non sarà cosi ovviamente ma può essere un punto di partenza.

...e non dimentichiamo che c'è ancora un trofeo che possiamo vincere e per quanto non mi abbia mai particolarmente scaldato questa idea...è sempre qualcosa che riempie una bacheca che effettivamente non ha molto dentro.

Fozza Catania

Offline garreccio

  • Utente
  • *****
  • Post: 1794
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:E professionismo fu!
« Risposta #9 il: 10 Luglio 2023, 12:20:29 pm »
Leggo di un presunto budget di 2 mil € per il mercato del Catania. Pochi? Molti? Boh, l'importante è che vengano spesi bene. Per adesso, però, tutto tace...

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5489
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re:E professionismo fu!
« Risposta #10 il: 10 Luglio 2023, 03:05:22 pm »
Leggo di un presunto budget di 2 mil € per il mercato del Catania. Pochi? Molti? Boh, l'importante è che vengano spesi bene. Per adesso, però, tutto tace...

Mi sembrano pochini, dove lo hai letto?

Offline garreccio

  • Utente
  • *****
  • Post: 1794
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:E professionismo fu!
« Risposta #11 il: 10 Luglio 2023, 11:53:47 pm »
Leggo di un presunto budget di 2 mil € per il mercato del Catania. Pochi? Molti? Boh, l'importante è che vengano spesi bene. Per adesso, però, tutto tace...

Mi sembrano pochini, dove lo hai letto?
https://www.itasportpress.it/catania-news/catania-e-lora-di-laneri-due-top-player-a-tabb-anche-con-risorse-limitate/

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5489
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re:E professionismo fu!
« Risposta #12 il: 11 Luglio 2023, 08:31:54 pm »
Leggo di un presunto budget di 2 mil € per il mercato del Catania. Pochi? Molti? Boh, l'importante è che vengano spesi bene. Per adesso, però, tutto tace...

Mi sembrano pochini, dove lo hai letto?
https://www.itasportpress.it/catania-news/catania-e-lora-di-laneri-due-top-player-a-tabb-anche-con-risorse-limitate/

Ah, vabbè, sito poco attendibile, anche se ho apprezzato che non abbiano mai dato spazio a Mancini e a l'altro  mitomane, non ricordo come si chiamasse, Quaglia o qualcosa del genere.
Sulle cifre hanno sempre cannato. Secondo loro Laneri si sarebbe dimesso, figurati.
Comunque poco importa.
Penso faremo una stagione di transizione, anche se di vertice, perché pur essendo una matricola sui generis, non mi risulta che nessuno sia mai riuscito a salire subito nel nostro girone.
L'importante è continuare a crescere come società e come patrimonio così da non rischiare passi indietro quando arriveremo più in alto.

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5489
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re:E professionismo fu!
« Risposta #13 il: 15 Luglio 2023, 02:39:42 pm »
Leggo di un presunto budget di 2 mil € per il mercato del Catania. Pochi? Molti? Boh, l'importante è che vengano spesi bene. Per adesso, però, tutto tace...

Mi sembrano pochini, dove lo hai letto?
https://www.itasportpress.it/catania-news/catania-e-lora-di-laneri-due-top-player-a-tabb-anche-con-risorse-limitate/



Ah, vabbè, sito poco attendibile, anche se ho apprezzato che non abbiano mai dato spazio a Mancini e a l'altro  mitomane, non ricordo come si chiamasse, Quaglia o qualcosa del genere.
Sulle cifre hanno sempre cannato. Secondo loro Laneri si sarebbe dimesso, figurati.
Comunque poco importa.
Penso faremo una stagione di transizione, anche se di vertice, perché pur essendo una matricola sui generis, non mi risulta che nessuno sia mai riuscito a salire subito nel nostro girone.
L'importante è continuare a crescere come società e come patrimonio così da non rischiare passi indietro quando arriveremo più in alto.

Ora hanno corretto il tiro.
Improvvisamente si sono resi conto che 2 mln di monte ingaggi bastano a fare una squadra competitiva.
Fanno notare però che se si supera il milione occorre una fidejussione a garanzia riconosciuta dalla FIGC, come a dire che Grella e Laneri potrebbero non saperlo o dimenticarsene. Insomma, insinuazioni sulla professionalità della società, non capisco se per partito preso o per mostrarsi "diversi" dai colleghi.
Direi in ogni caso che è giornalismo di bassissimo livello.
Ci meritiamo davvero questo?
Credo di sì, se queste realtà non si autoestingujono per mancanza di follower/like etc...