Autore Topic: L'abisso.  (Letto 8754 volte)

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8862
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: L'abisso.
« Risposta #15 il: 11 Dicembre 2006, 06:35:12 pm »
Citazione da: "bua"
Citazione da: "Templare"
Quello che esiste fra la squadra al momento terza in classifica ed il resto della truppa, Livorno in testa. Una voragine per qualità, rendimento e al momento anche punti, davvero imbarazzante. Alla faccia di chi dice che questo campionato è competitivo almeno come quello dello scorso anno. Può essere più livellato, magari più divertente, ma la differenza fra il Palermo e il Livorno o la Sampdoria è il doppio di quella già consistente fra lo stesso Palermo e l'Inter prima in classifica e con lo scudetto virtualmente in tasca.


Vero, però se guardi la classifica senza penalizzazioni, si nota una Fiorentina che, sia pure ancora staccata, mi pare a 26 punti, mi sembra quasi all'altezza delle prime, o comunque non così staccata. Credo che in futuro, mantenendo Prandelli e se saprà fare investimenti intelligenti, sarà protagonista. Per il resto c'è molto equilibrio e il rebus retrocessione rimane quanto mai incerto.
Ciao!


Indubbiamente la Fiorentina non è squadra da zona retrocessione, ma più probabilmente da posizioni medio-alte. Rimane il fatto che contro Inter, Roma e Palermo ha sempre preso 3 gol e 0 punti.

La Lazio invece, e sono daccordo con Occasionale, sta un gradino più su delle altre non solo sulla carta, ma adesso anche in classifica. Mi sembra una delle squadre più accreditate per un posto in Champions, al di là della partita di ieri sera.

Ciao!



"Non nobis Domine, sed nomini Tuo da gloriam"
Esistono tre modi di approcciare l'antifascismo. Il primo è accettarne il disagio che emana e compatirlo. Il secondo è prenderlo inesorabilmente per il culo. Il terzo modo é quello cosiddetto "geometrico", perché prevede l'utilizzo della squadra.

Offline NOISIAMOILCAPOLUOGO

  • Utente
  • ****
  • Post: 520
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
L'abisso.
« Risposta #16 il: 13 Dicembre 2006, 03:17:39 pm »
Questo di serie A non è un campionato normale.
"No, non è affatto un campionato normale. E’ anomalo perché prima di tutto non c’è la Juventus, e poi perché squadre come Milan e Fiorentina sono partite con l’handicap. Questo è il motivo per il quale Catania, Atalanta e Livorno stanno là davanti".
Marcello Lippi.

Quando lo dissi io per la prima volta (vedi post 2 "che campionato modesto") si scatenò il finimondo.
Come vedete nn sono l'unico pazzo a pensarlo.   :D
Ciao   :wink:

Offline santopesaro

  • Utente
  • *****
  • Post: 4052
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
L'abisso.
« Risposta #17 il: 13 Dicembre 2006, 03:36:15 pm »
Leggendo il dizionario italiano, anomalo non e' la stessa cosa di modesto.

Cmq contenti voi che il Palermo e' 3° in un campionato modesto. Per me e' un buon campionato, certo con i vostri parametri tutto e' possibile. Anche che gli asini si mettano a volare :D

Offline marco-69

  • Utente
  • *****
  • Post: 2541
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
L'abisso.
« Risposta #18 il: 13 Dicembre 2006, 03:50:50 pm »
Santo....

Avaja Santo :lol:
E secondo te un ruffiano come l'ex CT si mette a dire apertamente
che si tratta di un campionato modesto...
Understatement Santo.

Anomalo e' un caro eufemismo. :wink:

Offline NOISIAMOILCAPOLUOGO

  • Utente
  • ****
  • Post: 520
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
L'abisso.
« Risposta #19 il: 13 Dicembre 2006, 03:56:38 pm »
sì, infatti marco, proprio quello che penso anch'io!  :wink:

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5535
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
L'abisso.
« Risposta #20 il: 13 Dicembre 2006, 04:06:00 pm »
Citazione da: "NOISIAMOILCAPOLUOGO"
Questo di serie A non è un campionato normale.
"No, non è affatto un campionato normale. E’ anomalo perché prima di tutto non c’è la Juventus, e poi perché squadre come Milan e Fiorentina sono partite con l’handicap. Questo è il motivo per il quale Catania, Atalanta e Livorno stanno là davanti".
Marcello Lippi.

Quando lo dissi io per la prima volta (vedi post 2 "che campionato modesto") si scatenò il finimondo.
Come vedete nn sono l'unico pazzo a pensarlo .   :D
Ciao   :wink:


Il LIvorno era in alto anche lo scorso anno (e credo che con Donadoni ci sarebbe rimasto). Noi e l'Atalanta stiamo comunque facendo bene, un po' come i vari Chievo, Udinese, etc... dei campionati scorsi, le rivelazioni (Udinese ormai diventata bella realtà) che ci sono sempre state. Anche il Palermo sarebbe probabilmente più indietro se ci fosse la Juventus. Ma non dimentichiamoci che le penalizzazioni sono sacrosante e che fino alla prima di campionato tutti dicevano che il Catania  non poteva salvarsi, nonostante il campionato fosse "anomalo". Qualcuno diceva che eravamo solo una buona squadra di B, qualcuno che eravamo un'armata brancaleone, che i soli giocatori rossazzurri che avevano esperienza in A avevano già fallito in passato e quindi erano solo degli scarti, che avremmo replicato la retrocessione record 83-84, etc. Questo va bene finché si si dice al bar o sul forum, ma che sia detto da giornalisti che dovrebbero essere pagati per informarsi, mentre dimostrano grande incompetenza ammettendo candidamente di non conoscere giocatori come Mascara o Baiocco, dà un po' fastidio. Comunque non è che Lippi sia il depositario della verità. Con la Juventus e senza penalizzazioni saremmo comunque ben piazzati. Credo che sia stato moooolto più anomalo il campionato di due anni fa (quello sotto inchiesta) con un incredibile equilibrio, tanto che c'era molto poco distacco fra la zona UEFA e quella retrocessione. Il livello è basso soprattutto per le 20 squadre.
Ciao!

Offline santopesaro

  • Utente
  • *****
  • Post: 4052
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
L'abisso.
« Risposta #21 il: 13 Dicembre 2006, 05:19:36 pm »
Grazie Bua, mi siddiai :D

Lippi... a mancu su iera Confucio :D

L'anno scorso alla fine del girone di andata ci stavano 20 punti fra 5 e 6 in classifica, eppure per loro era meglio quello. L'anno scorso dopo 10 giornate era finita la lotta per lo scudetto, ravvivata sul finire per i gonzi davanti alla televisione :wink: , ma era meglio quello. Dove persino Birindelli si poteva chiamare giocatore di calcio :D

Cuntenti iddi :D

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8862
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
L'abisso.
« Risposta #22 il: 14 Dicembre 2006, 01:00:21 am »
Celta Vigo decimo nella Liga spagnola con 18 punti, Siena e Torino decime nella serie A italiana con 18 punti.

Per capire la modestia tecnica del nostro campionato basta guardare la partita di stasera e vedere come gli spagnoli avessero la palla attaccata al piede malgrado il campo saponetta. E poi guardare sei-sette partite a giornata del nostro campionato per vedere che il confronto non regge.

Anno dopo anno la serie A italiana sta diventando come il wrestling: uno spettacolo per la tv e nulla più. Finchè stiamo fra di noi va benissimo, é non appena ci confrontiamo col resto del mondo che casca l'asino.

Ho detto tutto. Poi ognuno libero di credere ciò che preferisce.



"Non nobis Domine, sed nomini Tuo da gloriam"
Esistono tre modi di approcciare l'antifascismo. Il primo è accettarne il disagio che emana e compatirlo. Il secondo è prenderlo inesorabilmente per il culo. Il terzo modo é quello cosiddetto "geometrico", perché prevede l'utilizzo della squadra.

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8862
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
L'abisso.
« Risposta #23 il: 14 Dicembre 2006, 01:01:58 am »
Con tutto il rispetto, ma solo una mente perversa può pensare di censurare la parola s p a g n o l a in un forum in cui si parla di calcio...



"Non nobis Domine, sed nomini Tuo da gloriam"
Esistono tre modi di approcciare l'antifascismo. Il primo è accettarne il disagio che emana e compatirlo. Il secondo è prenderlo inesorabilmente per il culo. Il terzo modo é quello cosiddetto "geometrico", perché prevede l'utilizzo della squadra.

Offline marco-69

  • Utente
  • *****
  • Post: 2541
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
L'abisso.
« Risposta #24 il: 14 Dicembre 2006, 08:32:59 am »
Con tutto il rispetto, ma solo una mente perversa può pensare di censurare la parola s p a g n o l a in un forum in cui si parla di calcio...

 :lol:  :lol:  :lol:  :lol:  :lol:  :lol:  :lol:  :lol:  :lol:  :lol:  :lol:  :lol:

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5535
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
L'abisso.
« Risposta #25 il: 14 Dicembre 2006, 08:39:42 am »
Citazione da: "Templare"

Per capire la modestia tecnica del nostro campionato basta guardare la partita di stasera e vedere come gli spagnoli avessero la palla attaccata al piede malgrado il campo saponetta. E poi guardare sei-sette partite a giornata del nostro campionato per vedere che il confronto non regge.

Si, ma il confronto non regge da diversi anni, ammesso e non concesso che si possa valutare una squadra da una partita (il Parma due anni fa arrivò in semifinale UEFA rischiando di retrocedere in B, e non è la prima volta che succede, in passato pure il Bologna mi pare). Comunque anche la UEFA, con questa formula, è una manifestazione modesta che penso andrà a morire.
Ciao!

Offline alex10103

  • Utente
  • *****
  • Post: 2112
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
L'abisso.
« Risposta #26 il: 14 Dicembre 2006, 09:28:56 am »
Citazione da: "Templare"

Per capire la modestia tecnica del nostro campionato basta guardare la partita di stasera e vedere come gli spagnoli avessero la palla attaccata al piede malgrado il campo saponetta. E poi guardare sei-sette partite a giornata del nostro campionato per vedere che il confronto non regge.

Anno dopo anno la serie A italiana sta diventando come il wrestling: uno spettacolo per la tv e nulla più.



"Non nobis Domine, sed nomini Tuo da gloriam"

Ed è per questo che dico di insistere e di dedicarsi solo al campionato.
Quest'anno, infatti, potrebbe essere quello ideale per raggiungere, almeno, il secondo posto di serie A ed accedere, quindi, direttamente alla Coppa Campioni senza disputare i preliminari (che si possono anche perdere).

Riguardo la partita di ieri sera, mi è piaciuto Caracciolo il quale, giorno dopo giorno, migliora sempre di più (per questo dico di farlo giocare spesso e di non abbandonarlo in panchina).
Non mi è piaciuto, invece, Bresciano, il quale, secondo me, al contrario di Caracciolo, peggiora partita dopo partita.

Se posso muove un appunto, io avrei messo Brienza molto prima e non a 15 minuti dalla fine.
Ma qui, torniamo sempre al vecchio discorso dei cambi tardivi effettuati dall'allenatore.

Ciao

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8862
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
L'abisso.
« Risposta #27 il: 14 Dicembre 2006, 10:00:24 am »
Citazione da: "bua"
Citazione da: "Templare"

Per capire la modestia tecnica del nostro campionato basta guardare la partita di stasera e vedere come gli spagnoli avessero la palla attaccata al piede malgrado il campo saponetta. E poi guardare sei-sette partite a giornata del nostro campionato per vedere che il confronto non regge.

Si, ma il confronto non regge da diversi anni, ammesso e non concesso che si possa valutare una squadra da una partita (il Parma due anni fa arrivò in semifinale UEFA rischiando di retrocedere in B, e non è la prima volta che succede, in passato pure il Bologna mi pare). Comunque anche la UEFA, con questa formula, è una manifestazione modesta che penso andrà a morire.
Ciao!


Infatti avevo scritto anche questo passaggio:

"Anno dopo anno la serie A italiana sta diventando come il wrestling: uno spettacolo per la tv e nulla più. Finchè stiamo fra di noi va benissimo, é non appena ci confrontiamo col resto del mondo che casca l'asino. "

Ad ogni modo non si giudica la singola partita per il risultato, per il modo in cui esso viene, per la facilità o meno con cui vengono applicati gli schemi, ma se hai di fronte 11 giocatori di livello o 11 onesti pedalatori te ne accorgi dopo pochi minuti dal modo in cui giocano la palla ed é quello che si é visto ieri e per cui basta forse anche meno di una partita intera.

Ciao.



"Non nobis Domine, sed nomini Tuo da gloriam"
Esistono tre modi di approcciare l'antifascismo. Il primo è accettarne il disagio che emana e compatirlo. Il secondo è prenderlo inesorabilmente per il culo. Il terzo modo é quello cosiddetto "geometrico", perché prevede l'utilizzo della squadra.

Offline santopesaro

  • Utente
  • *****
  • Post: 4052
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
L'abisso.
« Risposta #28 il: 14 Dicembre 2006, 11:06:52 am »
Templare si vede che non hai mai frequentato certe lidi.Le caratteristiche di certi campionati sono chiare da centinaia di anni :D

Si sa per esempio che tecnicamente portoghesi e spagnoli ci hanno fatto passare sempre la palla dalle orecchie :shock: ,dura ammetterlo ma e' cosi'.Noi applichiamo un modo di fare calcio diverso,cosi' come fanno gli inglesi o i tedeschi,in Spagna sviluppano i propri vivai...noi compriamo i giocatori stranieri.Basti pensare che non fanno giocare Tavano ma Carboni si :shock:

L'anno scorso il Barcellona affronto' l'Udinese in Champions con la 3 squadra altro che 2 linee.Ci fici fari na malacumpassa ai friulani che la ricorderanno tutta la vita.Le squadre italiane prima di rivincere una coppa campioni fecero passare 25 anni.Maradona in Spagna u ittanu,in Italia ...lo sappiamo :shock: cchi cumminau.

L'anno scorso una sconosciuta squadra di onesti pedatori(dove giocava un certo giocatore proveniente dalla nostra c2 :shock: )svizzera senza stadio.....arrivo' al turno successivo di Champion.

Quando il Milan vinse la sua prima campioni dell'era berlusca affronto' una scarsissima Steau di Bucarest invece di un Real,Barcellona o altro......le squadre inglesi furono radiati per alcuni anni,ma nessuno parlo' di competizioni internazionali piu' scarse di tutti i tempi.

In italia la massa di giuventini iavi u potere di far sentire a tutti che questo campionato e' scarso.Come se quello con Detari e l'ancona o il Padova con Lalas ier megghiu :shock:

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8862
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
L'abisso.
« Risposta #29 il: 14 Dicembre 2006, 11:42:26 am »
Citazione da: "santopesaro"
Templare si vede che non hai mai frequentato certe lidi.Le caratteristiche di certi campionati sono chiare da centinaia di anni :D

Si sa per esempio che tecnicamente portoghesi e spagnoli ci hanno fatto passare sempre la palla dalle orecchie :shock: ,dura ammetterlo ma e' cosi'.Noi applichiamo un modo di fare calcio diverso,cosi' come fanno gli inglesi o i tedeschi,in Spagna sviluppano i propri vivai...noi compriamo i giocatori stranieri.Basti pensare che non fanno giocare Tavano ma Carboni si :shock:

L'anno scorso il Barcellona affronto' l'Udinese in Champions con la 3 squadra altro che 2 linee.Ci fici fari na malacumpassa ai friulani che la ricorderanno tutta la vita.Le squadre italiane prima di rivincere una coppa campioni fecero passare 25 anni.Maradona in Spagna u ittanu,in Italia ...lo sappiamo :shock: cchi cumminau.

L'anno scorso una sconosciuta squadra di onesti pedatori(dove giocava un certo giocatore proveniente dalla nostra c2 :shock: )svizzera senza stadio.....arrivo' al turno successivo di Champion.

Quando il Milan vinse la sua prima campioni dell'era berlusca affronto' una scarsissima Steau di Bucarest invece di un Real,Barcellona o altro......le squadre inglesi furono radiati per alcuni anni,ma nessuno parlo' di competizioni internazionali piu' scarse di tutti i tempi.

In italia la massa di giuventini iavi u potere di far sentire a tutti che questo campionato e' scarso.Come se quello con Detari e l'ancona o il Padova con Lalas ier megghiu :shock:


Santo, c'é stato un periodo a cavallo fra gli anni 80 e 90 dove arrivava in finale di Coppa dei Campioni anche la sampdoria di Mancini e Vialli, dove il Parma vinceva la Coppa delle Coppe, dove le finali di Uefa erano fra due squadre italiane, dove il Milan di Sacchi e Capello e successivamente la Juventus di Lippi dettavano legge contro squadre portoghesi e spagnole. Hai rimosso tutto?

Ieri la squadra decima in classifica in Spagna ha nascosto la palla per 70 minuti buoni alla squadra terza in Italia, dimostrando un tasso tecnico che se penso al Livorno quarto fino a due giorni fa mi viene da ridere.

E gli "juventini al potere" stavolta non c'entrano nulla. Secondo me bastano un paru r'occhiali...  :lol:  :lol:  :lol:




"Non nobis Domine, sed nomini Tuo da gloriam"
Esistono tre modi di approcciare l'antifascismo. Il primo è accettarne il disagio che emana e compatirlo. Il secondo è prenderlo inesorabilmente per il culo. Il terzo modo é quello cosiddetto "geometrico", perché prevede l'utilizzo della squadra.