Autore Topic: 671...  (Letto 2627 volte)

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8892
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
671...
« il: 05 Dicembre 2011, 01:11:48 pm »
...come i minuti di assenza (ingiustificata) del gol fuori casa. Il vero mistero è capire per quale motivo in trasferta tutto quello che può andare male, va male: incapaci di fare pressing alto, incapaci di pungere, incapaci pure di contenere (pare che ieri il Parma abbia preso due pali e Benussi fatto un altro paio di interventi decisivi), questa squadra lontano dalla Favorita si dimentica del gioco, della tecnica, del carattere e trasforma qualunque avversario in uno squadrone.

Si diceva che abbiamo incontrato le presunte corazzate una appresso all'altra, vero, ma Atalanta e Parma sono quanto meno del nostro stesso livello ed allora la spiegazione non regge più.

Gli attaccanti mancano, ma mancano anche in casa, dove, in teoria, dovrebbero esserci meno spazi, eppure si segna a raffica e si subisce poco. Leoni a Palermo, conigli fuori, il problema forse sta nella non spiccata personalità degli uomini di centrocampo.

Vediamo se qualcuno se ne accorge da qui a fine gennaio.
Esistono tre modi di approcciare l'antifascismo. Il primo è accettarne il disagio che emana e compatirlo. Il secondo è prenderlo inesorabilmente per il culo. Il terzo modo é quello cosiddetto "geometrico", perché prevede l'utilizzo della squadra.

Offline GPalermo1954

  • Utente
  • *****
  • Post: 4187
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: 671...
« Risposta #1 il: 05 Dicembre 2011, 01:29:20 pm »
Templare,con chi te la vuoi prendere!?Se non hanno fatto gol quando il sole ha illuminato la porta avversaria come pretendi che la inquadrassero con la nebbia di ieri sera.. 8-)...siete sfortunati..una volta tanto che non c'e' da prendersela con l'arbitro si ci mette di traverso la condizione metereologica..comunque,insistete vedrai che qualche gol in trasferta lo farete pure voi..la forza dei grandi numeri e' dalla vostra parte  ;-)..in bocca al lupo..
CATANIA USQUE AD FINEM

Offline alex10103

  • Utente
  • *****
  • Post: 2115
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: 671...
« Risposta #2 il: 05 Dicembre 2011, 02:39:56 pm »
Templare,
la colpa è dell'allenatore che ogni volta che va fuori casa se la fa sotto.
Altrimenti non si spiegherebbe il motivo per cui fuori casa il Palermo debba giocare così basso, lasciando l'attaccante isolato a 60 metri dal resto della squadra ed affidandosi ai lanci lunghi.
Invece, in casa pressa alto, non si affida ai lanci lunghi ma gioca palla a terra e si vede un barlume di bel gioco.
Io continuo a dire che Mangia dovrebbe andare via, non mi sembra adatto.
Come giustamente dici tu, i giocatori sono sempre gli stessi, sia che giochino in casa sia che giochino fuori.

Ciao

Offline Sergio

  • Utente
  • *****
  • Post: 4923
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: 671...
« Risposta #3 il: 05 Dicembre 2011, 05:42:47 pm »
...come i minuti di assenza (ingiustificata) del gol fuori casa. Il vero mistero è capire per quale motivo in trasferta tutto quello che può andare male, va male: incapaci di fare pressing alto, incapaci di pungere, incapaci pure di contenere (pare che ieri il Parma abbia preso due pali e Benussi fatto un altro paio di interventi decisivi), questa squadra lontano dalla Favorita si dimentica del gioco, della tecnica, del carattere e trasforma qualunque avversario in uno squadrone.

Si diceva che abbiamo incontrato le presunte corazzate una appresso all'altra, vero, ma Atalanta e Parma sono quanto meno del nostro stesso livello ed allora la spiegazione non regge più.

Gli attaccanti mancano, ma mancano anche in casa, dove, in teoria, dovrebbero esserci meno spazi, eppure si segna a raffica e si subisce poco. Leoni a Palermo, conigli fuori, il problema forse sta nella non spiccata personalità degli uomini di centrocampo.

Vediamo se qualcuno se ne accorge da qui a fine gennaio.

Beatu tu che hai visto la partita. Io non ho visto nulla! L'unico che riuscivo a riconoscere era Balzaretti, l'unico giocatore in campo cu tuppu:-D
Mi viene difficile esprimere un commento, se si sia giocato bene o male. Ieri, così come la gara di Bergamo, gare condizionate da condizioni climatiche critiche, non si potevano certo trarre indicazioni di miglioramenti. E poi ormai la squadra vive la sindrome da trasferta.
Esame rinviato a Catania? Anche quella sarà una gara particolare, diversa da tutte le altre.
8 MARZO 415 d. C. IPAZIA DI ALESSANDRIA, MARTIRE LAICA DEL PENSIERO SCIENTIFICO

Offline turiddu

  • Utente
  • *****
  • Post: 2407
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: 671...
« Risposta #4 il: 05 Dicembre 2011, 06:22:15 pm »
Una partita resa frustante da una nebbia che ha impedito di vedere ciò che accadeva, forse era meglio seguirla per radio come ai vecchi tempi in cui però ad ogni grido del radiocronista si rischiava un colpo :-P
Che dire? se non altro abbiamo fatto un punto.
La squadra soffre da sindrome di trasferta? può essere e del resto la casella marcatori è all'asciutto; la cosa sbalorditiva è che comunque  abbiamo 20 punti e quindi che si fà?
Alex e qualche altro amico continuano a dire di cambiare allenatore, io non sono d'accordo, non con questa classifica, non con 20 punti e alla 5° posizione...
Cosa mi piacerebbe vedere? oltre al trequartista già preso naturalemnte mesi fà, vorrei vedere arrivare una punta seria ( affidabile e sana fisicamente...) e un centrocampista che già a giugno agognavo ( chiedevo D'Agostino)... poi se continueremo a perdere fuori e cominceremo a zoppicare anche in casa allora avranno ragione le voci che volgiono l'ennesimo cambio di allenatore.
Ieri comunque è stato un passo avanti.
ciao.

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8892
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: 671...
« Risposta #5 il: 05 Dicembre 2011, 06:25:07 pm »
...come i minuti di assenza (ingiustificata) del gol fuori casa. Il vero mistero è capire per quale motivo in trasferta tutto quello che può andare male, va male: incapaci di fare pressing alto, incapaci di pungere, incapaci pure di contenere (pare che ieri il Parma abbia preso due pali e Benussi fatto un altro paio di interventi decisivi), questa squadra lontano dalla Favorita si dimentica del gioco, della tecnica, del carattere e trasforma qualunque avversario in uno squadrone.

Si diceva che abbiamo incontrato le presunte corazzate una appresso all'altra, vero, ma Atalanta e Parma sono quanto meno del nostro stesso livello ed allora la spiegazione non regge più.

Gli attaccanti mancano, ma mancano anche in casa, dove, in teoria, dovrebbero esserci meno spazi, eppure si segna a raffica e si subisce poco. Leoni a Palermo, conigli fuori, il problema forse sta nella non spiccata personalità degli uomini di centrocampo.

Vediamo se qualcuno se ne accorge da qui a fine gennaio.

Beatu tu che hai visto la partita. Io non ho visto nulla! L'unico che riuscivo a riconoscere era Balzaretti, l'unico giocatore in campo cu tuppu:-D
Mi viene difficile esprimere un commento, se si sia giocato bene o male. Ieri, così come la gara di Bergamo, gare condizionate da condizioni climatiche critiche, non si potevano certo trarre indicazioni di miglioramenti. E poi ormai la squadra vive la sindrome da trasferta.
Esame rinviato a Catania? Anche quella sarà una gara particolare, diversa da tutte le altre.

Ho scritto "pare", perchè ieri sera guardavo ogni tanto il risultato: la nebbia dopo un po' è monotona.

Secondo me invece le trasferte dovremo iniziarle a guardare soltanto a febbraio, sempre che Zamparini capisca che a centrocampo serve almeno un uomo con caratteristiche diverse da quelle attuali.
Esistono tre modi di approcciare l'antifascismo. Il primo è accettarne il disagio che emana e compatirlo. Il secondo è prenderlo inesorabilmente per il culo. Il terzo modo é quello cosiddetto "geometrico", perché prevede l'utilizzo della squadra.

Offline occasionale rosanero

  • Utente
  • *****
  • Post: 3596
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: 671...
« Risposta #6 il: 05 Dicembre 2011, 09:51:49 pm »
Allora il Palermo ha più punti di quelli che merita...........lo dico perchè ancora non abbiamo incontrato in casa squadre più forti di noi.....in sostanza senza timore di smentite dico che se avessimo fatto in casa le partite fuori e viceversa noi saremmo in zona retrocessione o quasi........la cosa che accadrà nel girone di ritorno.

Zamparini sostiene che ne capisce di calcio? Bene oltre alle note punte ( e non puntine) serve un centrocampista di qualità ......se non dovessero prenderlo nel girone di ritorno finiremo nella parte destra della classifica!!!

Pur essendo stato tra i primi sostenitori di Mangia dico che il suo Palermo non ha un gioco e concordo con Alex che il nostro allenatore in trasferta si c a g a sotto e lo trasferisce alla squadra (ricordatevi le frasi da sottoposto alla vigilia delle partite con Milan e Roma...)

Vedremo!!!

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8892
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: 671...
« Risposta #7 il: 05 Dicembre 2011, 11:58:37 pm »
Allora il Palermo ha più punti di quelli che merita...........lo dico perchè ancora non abbiamo incontrato in casa squadre più forti di noi.....in sostanza senza timore di smentite dico che se avessimo fatto in casa le partite fuori e viceversa noi saremmo in zona retrocessione o quasi........la cosa che accadrà nel girone di ritorno.

Zamparini sostiene che ne capisce di calcio? Bene oltre alle note punte ( e non puntine) serve un centrocampista di qualità ......se non dovessero prenderlo nel girone di ritorno finiremo nella parte destra della classifica!!!

Pur essendo stato tra i primi sostenitori di Mangia dico che il suo Palermo non ha un gioco e concordo con Alex che il nostro allenatore in trasferta si c a g a sotto e lo trasferisce alla squadra (ricordatevi le frasi da sottoposto alla vigilia delle partite con Milan e Roma...)

Vedremo!!!


Capricorno. Per i nati sotto questo segno settimana all'insegna del MA-LU-MO-RE!   ::) ::) ::)

In zona retrocessione, in un campionato di mer.da come questo, possono starci soltanto Novara, Cesena e Lecce, un babbiamu. Poi vorrei capire:

1) perché il Palermo ha più punti di quelli che merita. Ha rubato qualche partita?
2) se non abbiamo incontrato squadre più forti di noi in casa, vuol dire che ce ne sono almeno sei più scarse, quindi problemi di retrocessione non ne abbiamo.
3) un centrocampista di qualità in questa squadra è talmente determinante da spostare punti e posizioni di classifica addirittura fra parte destra in basso (visto che parli di zona retrocessione) a parte sinistra della classifica?
4) mi spieghi, almeno tu, qual è il meccanismo per cui un allenatore si ca.ca in trasferta e invece in casa è coraggioso? Gli fanno paura i tifosi avversari?

Seriamente: ma tu pensi che un allenatore, sacchiano convinto per giunta (e ricordo a tutti che il 4-4-2 di partenza è stato costretto a dimenticarlo per alto volere presidenziale) vada a giocare in trasferta e dica ad Ilicic di fare schifo, di saltare il portiere e di metterla in fallo laterale o ai centrocampisti di appiattirsi sulla linea dei difensori senza provare un minimo di pressing? Un allenatore, da solo, riesce a fare diventare dei conigli undici uomini?

Se così a questo punto non c'è bisogno di trovare rinforzi, basta cambiare l'allenatore. Peccato che Zamparini non adotti questo tipo di soluzioni...
Esistono tre modi di approcciare l'antifascismo. Il primo è accettarne il disagio che emana e compatirlo. Il secondo è prenderlo inesorabilmente per il culo. Il terzo modo é quello cosiddetto "geometrico", perché prevede l'utilizzo della squadra.

Offline tano 49

  • Utente
  • ***
  • Post: 256
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: 671...
« Risposta #8 il: 06 Dicembre 2011, 07:40:34 am »
A dire la verita nemmeno io ieri ho visto nulla ,dalla dichiarazione dei due allenatore risulta che anche loro avevano difficolta a vedere (e si trovavano in campo )vorrei chiedere ai due tifosi e intenditori di calcio Alex e occasionale,come fanno a dare delle opinoni in una partita al buio. Ricordo che abbiamo 20 punti meritati e meno male che non abbiamo fatto puntifuori casa se no il mio amico Friulano starebbe gia parlando di scudetto. Al simpatico Alex dico di non preoccuparsi ,la prossima trasferta telefonero aMangia per dirgli di andare da un Neurologo (credo che cosi si chiama il medico ra PIPI ) cosi non avremo piu problemi .Contento Alex ?

Offline alex10103

  • Utente
  • *****
  • Post: 2115
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: 671...
« Risposta #9 il: 06 Dicembre 2011, 01:43:56 pm »
Se permetti, vorrei rispondere io

1) perché il Palermo ha più punti di quelli che merita. Ha rubato qualche partita?
Il Palermo ha più punti di quelli che merita per il gioco che esprime fuori casa e per il fatto di essere stato anche fortunato (l'ultima delle sue fortune è stata quando il Parma ha colpito traverse e pali)

2) se non abbiamo incontrato squadre più forti di noi in casa, vuol dire che ce ne sono almeno sei più scarse, quindi problemi di retrocessione non ne abbiamo.
Sulla carta.
Infatti, se inizia un ciclo di sconfitte, vorrei vedere come si presenteranno psicologicamente sia giocatori che allenatore.

3) un centrocampista di qualità in questa squadra è talmente determinante da spostare punti e posizioni di classifica addirittura fra parte destra in basso (visto che parli di zona retrocessione) a parte sinistra della classifica?
Scusa, ma non ha detto che serva solo il centrocampista

4) mi spieghi, almeno tu, qual è il meccanismo per cui un allenatore si ca.ca in trasferta e invece in casa è coraggioso? Gli fanno paura i tifosi avversari?
Perchè anche lui soffre di problemi reverenziali e quando va fuori casa parte già con il presupposto di perdere, quindi gioca prima di tutto per non prenderle.
In casa, invece, si sente un leone e gioca come dovrebbe giocare anche fuori casa e cioè giocare palla a terra e pressare alto, invece dei soliti lanci lunghi ed arroccati dietro!

Seriamente: ma tu pensi che un allenatore, sacchiano convinto per giunta (e ricordo a tutti che il 4-4-2 di partenza è stato costretto a dimenticarlo per alto volere presidenziale) vada a giocare in trasferta e dica ad Ilicic di fare schifo, di saltare il portiere e di metterla in fallo laterale o ai centrocampisti di appiattirsi sulla linea dei difensori senza provare un minimo di pressing? Un allenatore, da solo, riesce a fare diventare dei conigli undici uomini?
Dai Templare, 7 partite fuori casa e nemmeno un gol.
No, un allenatore non riesce a farli diventare conigli, ma trasmette alla squadra tutta la sua insicurezza.

Se così a questo punto non c'è bisogno di trovare rinforzi, basta cambiare l'allenatore. Peccato che Zamparini non adotti questo tipo di soluzioni...
Occorrono entrambe le cose e stai pur sicuro che alla prima sconfitta casalinga Zamparini metterà in discussione l'allenatore.
Ciao

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8892
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: 671...
« Risposta #10 il: 06 Dicembre 2011, 02:04:27 pm »
Se permetti, vorrei rispondere io

1) perché il Palermo ha più punti di quelli che merita. Ha rubato qualche partita?
Il Palermo ha più punti di quelli che merita per il gioco che esprime fuori casa e per il fatto di essere stato anche fortunato (l'ultima delle sue fortune è stata quando il Parma ha colpito traverse e pali)

2) se non abbiamo incontrato squadre più forti di noi in casa, vuol dire che ce ne sono almeno sei più scarse, quindi problemi di retrocessione non ne abbiamo.
Sulla carta.
Infatti, se inizia un ciclo di sconfitte, vorrei vedere come si presenteranno psicologicamente sia giocatori che allenatore.

3) un centrocampista di qualità in questa squadra è talmente determinante da spostare punti e posizioni di classifica addirittura fra parte destra in basso (visto che parli di zona retrocessione) a parte sinistra della classifica?
Scusa, ma non ha detto che serva solo il centrocampista

4) mi spieghi, almeno tu, qual è il meccanismo per cui un allenatore si ca.ca in trasferta e invece in casa è coraggioso? Gli fanno paura i tifosi avversari?
Perchè anche lui soffre di problemi reverenziali e quando va fuori casa parte già con il presupposto di perdere, quindi gioca prima di tutto per non prenderle.
In casa, invece, si sente un leone e gioca come dovrebbe giocare anche fuori casa e cioè giocare palla a terra e pressare alto, invece dei soliti lanci lunghi ed arroccati dietro!

Seriamente: ma tu pensi che un allenatore, sacchiano convinto per giunta (e ricordo a tutti che il 4-4-2 di partenza è stato costretto a dimenticarlo per alto volere presidenziale) vada a giocare in trasferta e dica ad Ilicic di fare schifo, di saltare il portiere e di metterla in fallo laterale o ai centrocampisti di appiattirsi sulla linea dei difensori senza provare un minimo di pressing? Un allenatore, da solo, riesce a fare diventare dei conigli undici uomini?
Dai Templare, 7 partite fuori casa e nemmeno un gol.
No, un allenatore non riesce a farli diventare conigli, ma trasmette alla squadra tutta la sua insicurezza.

Se così a questo punto non c'è bisogno di trovare rinforzi, basta cambiare l'allenatore. Peccato che Zamparini non adotti questo tipo di soluzioni...
Occorrono entrambe le cose e stai pur sicuro che alla prima sconfitta casalinga Zamparini metterà in discussione l'allenatore.
Ciao

Riepilogando:

1) abbiamo dunque due punti in più di quello che meritiamo. Opinabile, perchè nella nebbia di Parma oltre a due pali per i locali c'erano due rigori per noi, ma in ogni caso due punti costituiscono il 10% di quanto risulta effettivamente in classifica. Trascurabile.

2) sicuramente l'aspetto psicologico è importante. Vale anche nel caso in cui si inizi a vincere due-tre partite di seguito. In positivo, mi auguro.

3) "serve un centrocampista di qualità ......se non dovessero prenderlo nel girone di ritorno finiremo nella parte destra della classifica!!!" questo ha scritto Occasionale. Non c'è bisogno di aggiungere altro perchè è italiano.

4) Alex, se oltre alle analisi psicologiche riesci ad essere così sicuro anche in quelle tecnico-borsistiche, avrei due-tremila euro da investire in questo momento...  :-D

Per finire: ma può essere che magari è un pò come dico io e cioè che questa squadra, per quanto più equilibrata e completa (al netto degli infortuni in serie in attacco) di quella dello scorso anno, rispetto a quest'ultima è tecnicamente inferiore, alla pari di un campionato che in generale, insisto, è assolutamente mediocre? Ma può darsi che l'anno scorso la coppia Pastore-Ilicic, soprattutto in avvio, sfoderasse partite di un certo tipo ed oggi invece il solo Ilicic in trasferta sia semplicemente controproducente a differenza che in casa, dove da solo fa la differenza?

Vogliamo cambiare allenatore? Benissimo, sarebbe soltanto il terzo cambio in sei mesi e poi c'è solo l'imbarazzo della scelta. Peccato solo che Cosmi sia finito a Lecce, altrimenti hai voglia di coraggio a disposizione!
Esistono tre modi di approcciare l'antifascismo. Il primo è accettarne il disagio che emana e compatirlo. Il secondo è prenderlo inesorabilmente per il culo. Il terzo modo é quello cosiddetto "geometrico", perché prevede l'utilizzo della squadra.

Offline pepPINK

  • Utente
  • ***
  • Post: 123
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: 671...
« Risposta #11 il: 06 Dicembre 2011, 02:31:53 pm »
Salve a tutti. Per come la vedo io Mangia sta facendo un buonissimo lavoro. Abbiamo  un centrocampo con un livello tecnico medio basso dove il talento latita e soprattutto i centrocampisti in rosa non hanno nelle loro corde gli inserimenti in avanti.
In attacco potenzialmente siamo messi bene ma stiamo subendo infortuni a ripetizione, tutti occorre dirlo, abbastanza prevedibili vista la fragilità dei soggetti, mentre in difesa siamo notevolmente migliorati. Quindi visto centrocampo e attacco il bottino di punti è ottimo. Fa specie la differenza di rendimento casa/trasferta ed è probabilmente riconducibile proprio alla pochezza di un centrocampo che non supporta per niente le ripartenze, non riesce a smarcare nessuno perchè non c'è nessun uomo con tecnica e fantasia e non porta nessun uomo ad inserirsi per sfruttare situazioni favorevoli di gioco. In casa siamo riusciti a produrre di più e a sfruttare molto bene le palle ferme. Sicuramente c'è da migliorare ma occorre capire quale sia la progettualità che ispira le mosse societarie. Io non lo so quale sia ma sicuramente se ragioniamo in un'ottica di medio termine (due/tre anni) allora teniamo la squadra così com'è e con lo stesso allenatore e d'estate apportiamo i correttivi, se invece si insegue un piazzamento quest'anno allora occorre comprare un centrocampista di qualità (ce ne sono in giro?) e una punta.
In ogni caso non cambiamo un allenatore che sta lavorando bene e che è seguito dal gruppo.
Ciao
 

Offline turiddu

  • Utente
  • *****
  • Post: 2407
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: 671...
« Risposta #12 il: 06 Dicembre 2011, 02:56:50 pm »

Vogliamo cambiare allenatore? Benissimo, sarebbe soltanto il terzo cambio in sei mesi e poi c'è solo l'imbarazzo della scelta. Peccato solo che Cosmi sia finito a Lecce, altrimenti hai voglia di coraggio a disposizione!

...Templare???? si, dobbiamo cambiare allenatore...  mizzica allora proprio non lo vuoi capire? è l'unica cosa da fare. Posso capire se eravamo , che sò, 5° in classifica e avevamo ricostruito una squadra cambiando 5-6 elementi dello scorso anno compresi già due allenatori e un direttore sportivo... in quel caso saremmo avremmo già una posizione eccellente oltre ogni pronostico... ma in questo caso no! e che diamine Templare, manco tu mi pari. E poi Zamparini si ci mette pure lui??!!! di solito non se lo fà dire manco due volte, invece adesso lo tiene ancora lì?!!! manco se le avessimo vinte tutte in casa... cose da pazzi.... 8D per una volta che noi tifosi siamo "avanti" rispetto al presidente....
salutamu.

Offline alex10103

  • Utente
  • *****
  • Post: 2115
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: 671...
« Risposta #13 il: 06 Dicembre 2011, 03:24:47 pm »

Per finire: ma può essere che magari è un pò come dico io e cioè che questa squadra, per quanto più equilibrata e completa (al netto degli infortuni in serie in attacco) di quella dello scorso anno, rispetto a quest'ultima è tecnicamente inferiore, alla pari di un campionato che in generale, insisto, è assolutamente mediocre?
Sì, è così.
Ma a maggior ragione, con un allenatore più coraggioso e con una squadra un po' superiore tecnicamente a quella attuale, avremmo qualche punto in più.

Ma può darsi che l'anno scorso la coppia Pastore-Ilicic, soprattutto in avvio, sfoderasse partite di un certo tipo ed oggi invece il solo Ilicic in trasferta sia semplicemente controproducente a differenza che in casa, dove da solo fa la differenza?
E me lo spieghi il perchè?
Io vedo, invece, che il solo attaccante rimane isolato in avanti, a 60 metri dal resto della squadra protesa tutta a difendersi molto bassa. Questo almeno fuori casa.

Vogliamo cambiare allenatore? Benissimo, sarebbe soltanto il terzo cambio in sei mesi e poi c'è solo l'imbarazzo della scelta. Peccato solo che Cosmi sia finito a Lecce, altrimenti hai voglia di coraggio a disposizione!
Beh mica esiste solo lui.
Ora non so quali siano gli allenatori disponibili sia in Italia che all'estero, ma io non sono un estimatore di Cosmi o di Zenga.

Ciao

Offline Sergio

  • Utente
  • *****
  • Post: 4923
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: 671...
« Risposta #14 il: 06 Dicembre 2011, 06:30:57 pm »
Salve a tutti. Per come la vedo io Mangia sta facendo un buonissimo lavoro. Abbiamo  un centrocampo con un livello tecnico medio basso dove il talento latita e soprattutto i centrocampisti in rosa non hanno nelle loro corde gli inserimenti in avanti.
In attacco potenzialmente siamo messi bene ma stiamo subendo infortuni a ripetizione, tutti occorre dirlo, abbastanza prevedibili vista la fragilità dei soggetti, mentre in difesa siamo notevolmente migliorati. Quindi visto centrocampo e attacco il bottino di punti è ottimo. Fa specie la differenza di rendimento casa/trasferta ed è probabilmente riconducibile proprio alla pochezza di un centrocampo che non supporta per niente le ripartenze, non riesce a smarcare nessuno perchè non c'è nessun uomo con tecnica e fantasia e non porta nessun uomo ad inserirsi per sfruttare situazioni favorevoli di gioco. In casa siamo riusciti a produrre di più e a sfruttare molto bene le palle ferme. Sicuramente c'è da migliorare ma occorre capire quale sia la progettualità che ispira le mosse societarie. Io non lo so quale sia ma sicuramente se ragioniamo in un'ottica di medio termine (due/tre anni) allora teniamo la squadra così com'è e con lo stesso allenatore e d'estate apportiamo i correttivi, se invece si insegue un piazzamento quest'anno allora occorre comprare un centrocampista di qualità (ce ne sono in giro?) e una punta.
In ogni caso non cambiamo un allenatore che sta lavorando bene e che è seguito dal gruppo.
Ciao

Quoto: aggiungo che gennaio è alle porte e ci saranno diversi movimenti sia in entrata che in uscita. Quindi questa squadra cambierà qualcosa e si rafforzerà.
E se proprio dobbiamo cambiare, ci sarebbe anche bisogno di cambiare qualche tifoso. ;-) :-D
8 MARZO 415 d. C. IPAZIA DI ALESSANDRIA, MARTIRE LAICA DEL PENSIERO SCIENTIFICO