Autore Topic: Dichiarazioni Matarrese.  (Letto 9955 volte)

umastru

  • Visitatore
Dichiarazioni Matarrese.
« il: 27 Dicembre 2008, 08:20:44 pm »
Ciao a tutti, Tanto per intossicarmi le feste ho letto le dichiarazioni di Matarrese.
Mi sono cadute le braccia, non tanto per le parole in libertà del Barese ma per l'assoluta mancanza di reazioni. Ci trattano come Zulù, e magari non a torto per i nostri errori passati, ma mai una parola di elogio per gli sforzi fatti da una società relativamente giovane.
Il tutto  nel silenzio sempre più assordante della società civile? Catanese.
L'unico che si è esposto come al solito è il povero vatino, confesso di avere tremato prima di leggere la risposta, che onestamente è stata abbastanza garbata, ma di sicuro non consiglio  a nessuno di avvicinarsi a Lo Monaco in questi giorni, deve avere un temperatura interna superiore a quella dell'etna. ::) ::)
Però occhio a questi discorsi, intanto abbiamo il campo diffidato, e non vorrei che nei piani alti comincino a considerare troppe due squadre siciliane nella massima serie, visto oltretutto che anche quest'anno vedrete la Reggina non retrocederà.
Sperando di non avervi rovinato troppo la digestione post natalizia. ::) ::)
Ariciao.
"U Mastru"

Offline Sergio

  • Utente
  • *****
  • Post: 4923
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Dichiarazioni Matarrese.
« Risposta #1 il: 27 Dicembre 2008, 09:36:45 pm »
Scrivo due righe, così tanto per digerire i due quintali e mezzo di roba divorata in questi giorni. ::)
Senza andare troppo lontano con la memoria io ricordo un Catania Taranto finale playoff di serie C dove in campo c'erano almeno 700 mila cristiani (e, per cortesia, non venite a dirmi che non è vero). Ricordo un Catania Albinoleffe dove all'incirca, cristiano più, cristiano meno, c'era la stessa ressa a bordo campo. Non parliamo di Catania Roma dello scorso giugno. Di scontri alla mors tua vita mea se ne vedono in tutta Italia ma non mi sembra che ci siano sempre 300 persone in campo, tutti facente parti della lega. La Roma perse una gara resa inutile per la vittoria dell'Inter e la cosa finì per insabbiarsi da sola ma a quanto pare i romani si fecero un nodo nel fazzoletto. La scorsa settimana, per Catania Roma, bastava 1 solo estraneo in più che quel fazzoletto la Roma se lo tirava fuori.
Ora tu, caro Mastru, insieme a Bua, Gaspare e qualche altro rossazzurro che ha sempre manifestato onestà intellettuale, non ti sembrerebbe corretto manifestare un briciolo di autocritica invece di tutto stu popò di vittimismo? Che ci fanno tutte quelle persone in campo quando c'è una gara così importante? Potresti giurare sulla totale tranquillità e serenità degli avversari?
Se le persone "estranee" o presunte tali, sono di fede rossazzurra ed il loro umore nei confronti dei romanisti è simile a quello che si legge in certi post rossazzurri nel loro sito (anche prima della gara scorsa, tifosi col dente avvelenato dalle puncicate, dal 7-0, dalla stretta di mano di Spalletti), siamo sicuri che siano stati i romanisti a provocare? Io ci giurerei dell'esatto contrario!
Da qualche parte ho letto che le troppe persone in campo, sarebbero poliziotti in borghese addetti alla sicurezza. Tutto stu bisogno di schierare mezzo esercito c'è a Catania?
Ultima considerazione e poi chiudo:
Tempo fa Zamparini si lamentò pubblicamente dei raccattapalle romani. Fu preso in giro da mezza Italia, tanti la considerarono una pagliacciata, sta di fatto che i raccattapalle romani sparirono dal rettangolo di gioco e l'estate scorsa Collina emanò una direttiva in proposito. Vuoi vedere che la "caciara" che stanno facendo oggi i romani contribuirà a far sparire diverse persone dal rettangolo di gioco del Massimino?
8 MARZO 415 d. C. IPAZIA DI ALESSANDRIA, MARTIRE LAICA DEL PENSIERO SCIENTIFICO

Offline santopesaro

  • Utente
  • *****
  • Post: 4052
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Dichiarazioni Matarrese.
« Risposta #2 il: 27 Dicembre 2008, 10:30:50 pm »
Sergio sei confuso,non parlare di cose che non sai :-D

IO POSSO parlare,visto che ero allo stadio in Catania-Taranto e Catania-Albinoleffe

Offline Sergio

  • Utente
  • *****
  • Post: 4923
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Dichiarazioni Matarrese.
« Risposta #3 il: 28 Dicembre 2008, 01:20:23 am »
Sergio non parlare di cose che non sai :-D

Ascolta Santo, Catania Taranto l’ho vista anch’io in TV e c’erano più persone in campo che sugli spalti. ::)  Poi, se dobbiamo anche avere timore di dire la verità, se dobbiamo per forza nasconderla….
Da persone di parte al massimo mi potrei aspettare che si dica che erano tutti autorizzati a stare lì ma non che non ci fosse adunanza di decine e decine di persone a bordo campo. Perché c’erano! Come pure c’erano per Catania Roma e come pure ci sono stati, seppur in numero minore, anche per i derby col Palermo. Queste folle non si vedono negli altri stadi (forse in qualcuno?) e di sicuro non si vedono al Barbera.
Poi, io non sono né Tosel né Matarrese per cui se in questo forum si ergesse una voce di critica che dicesse “picciotti: è vero che in certe gare critiche, in campo al Massimino c’è troppo bordello”, invece di dire che non è vero niente e che sono tutte calunnie e bugie di persone brutte e cattive, stai tranquillo che non gli arriveranno i vigili urbani o gli ufficiali di lega a casa. ::) ::)
8 MARZO 415 d. C. IPAZIA DI ALESSANDRIA, MARTIRE LAICA DEL PENSIERO SCIENTIFICO

Offline santopesaro

  • Utente
  • *****
  • Post: 4052
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Dichiarazioni Matarrese.
« Risposta #4 il: 28 Dicembre 2008, 11:36:32 am »
Sergio Sergio,ma picchi ti lla fari riri sempri darreri :-D.Te le cerchi :-D

Carissimo,per tua sfortuna come ti ho detto ero allo stadio per Catania-Taranto.Ci stavano quelli che ci dovevano stare,come in tutti gli altri stadi compreso il tuo.Altrimenti fioccavano multe da 7 anni in continuazione.Io non sto a guardare chi ci sta negli altri campi,non li conto e quelli che ci stanno non so per quali motivi debbano essere li'.Ora carissimo tranne che tu stai a bordocampo del Massimino da Catania-Taranto non credo possa avere conoscenze dirette.Per quest ti dico,ma di chi sta parrannu.

Oltre al fatto che mai nessuno si e' lamentato tranne la Roma,e' l'Albinoleffe(ma solo a quotidiani Torinisti quindi pensa un po' che obiettivita')

E' da noi compresi voi in tanti sono venuti a vincere o perdere.

Per Catania-Roma  a bordocampo,fonte questore,ci stavano 300 appartenenti alla Polizia 8|.A questi aggiungi Gdf,Vigili urbani,Carabinieri,Vigili del Fuoco ed addetti alla sicurezza.Gia' accucchi un esercito e tralascio tutte le fonti di informazioni,i dirigenti di entrambe le squadre.

Ora premesso che molti delle forze dell'ordine tifano Catania ie fanu buddellu(conoscenze mie)potremmo disquisire se sia necessario da parte del Prefetto questo enorme spiegamento di forze visto che esiste la sicurezza del Catania.Il Vate lo ha detto chiaro,da noi e' cosi'.In altre parti non so.

Poi ti dico,ma tu per caso controlli chi e' autorizzato e chi no?perche' la multa si rifa' a questo.

p.s.ti posso mandare il mio filmino girato allo stadio per Catania-Taranto.

Per Fantadrum.

Io ti POSSO dire che negli spogliatoi il Vate, Terlizzi ed alcuni addetti alla sicurezza hanno dovuto togliere dalle mani di qualche giocatore del Catania quei c.e.s.s.i di De Rossi e Mexes che avevano minacciato Paolucci e Morimoto prima di uscire,schiaffeggiato Maurizio Patti e insultato il pubblico.Altro che caccia all'uomo.Sono stati protetti dal servizio d'ordine perche' sono troppo imbecilli.

La cosa gravissima e' che a Roma,tal Renga giunnalista da strapazzo si vanta che finalmente Tosel e Palazzi hanno creduto a loro giunnalisti romani e alla Roma.Non alle bugie del Catania e del Questore 8| 8|.Tu pensa dove siamo arrivati.

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5543
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re: Dichiarazioni Matarrese.
« Risposta #5 il: 28 Dicembre 2008, 12:46:13 pm »

Ora tu, caro Mastru, insieme a Bua, Gaspare e qualche altro rossazzurro che ha sempre manifestato onestà intellettuale, non ti sembrerebbe corretto manifestare un briciolo di autocritica invece di tutto stu popò di vittimismo? Che ci fanno tutte quelle persone in campo quando c'è una gara così importante? Potresti giurare sulla totale tranquillità e serenità degli avversari?
Se le persone "estranee" o presunte tali, sono di fede rossazzurra ed il loro umore nei confronti dei romanisti è simile a quello che si legge in certi post rossazzurri nel loro sito (anche prima della gara scorsa, tifosi col dente avvelenato dalle puncicate, dal 7-0, dalla stretta di mano di Spalletti), siamo sicuri che siano stati i romanisti a provocare? Io ci giurerei dell'esatto contrario!


Sergio,
lo 0 a 7 di Roma c'entra ben poco: ricorderai che sullo 0 a 5 la nostra curva uscì le sciarpe e cominciò a cantare dando spettacolo. Il problema è che certi giocatori non hanno digerito l'atteggiamento idei colleghi giallorossi. Io preferisco sempre uno 0 a 10 piuttosto che l'umiliazione di una squadra che si ferma per non infierire. Ma come spiegò Mazzone ai tempi, c'è una legge non scritta secondo la quale non si infierisce sull'avversario soprattutto se ridotto in 10 (e, aggiungo io, se ti hanno convalidato un paio di gol irregolari). La Roma peraltro doveva condividere tale legge, dal momeno che Cristiano Ronaldo denuncio ce i romanisti lo minacciarono in stiel mafioso in occasioen del 7 a 1 di Manchester per imporgli di non umiliarli.

La ruggine fra colleghi non scompare in fretta, ma i romanisti che non venivano a Catania da 40 anni (nel 1983 il campo era squalificato) non avevano idea di cosa li aspettasse, pensavano forse di andare a Frosinone o a Cervia. Però non possono venire a dirmi che il campo di Catania è più caldo di quello di Reggio, di Atena o di Istanbul, visto che ci hanno giocato. Invece è molto comodo distogliere l'attenzione dall'imbarazzante prestazione parlando degli insulti degli stewart (che a Roma non credo siano rari), che ceratmente non hanno influito sui risultati. Di sicuro da loro non può arribvare alcuan lezione di sportività. Devodire che la Roma e la Lazio si sono scambiati un po' i ruoli: negli anni '80 erano i biancocelesti a bnrilalre per scorrettezza...

Immagino invece che avrai visto quello che ha IMPUNEMENTE fatto Mexes: spintonare un avversario che viene sostituito è una provocazione che nessuno dei tesserati delel squadre medio-piccole può permetetrsi . Poi c'è stato chi ha spinto Biagianti, sanguinante ad entrambe le narici, furi dal campo dopo che aveva preso una pedata (non si sa quanto fortuita) in faccia. Poi Mexes ha continuato con la testata a Paolucci e i gestacci al pubblico. Nel tunnel posso solo immaginare che qualcuno gli abbia spiegato che queste cose, almeno a Catania, danno fastidio.

Semmai il problema della folla in campo è dovuto al fatto che vengono autorizzate troppe persone, e troppe persone non rispettano il proprio ruolo di poliziotto, stewart o addetto al campo, peccando di scarsa professionalità. Cosa che avviene fra i dirigenti, figuriamoci fra i magazzinieri. Poi le lacune strutturalid el Massimino fanno il resto.
Spero che comunque si proceda ad essere più severi: meno poliziotti in borghese e meno addetti al campo, anche perché se per miracolo, prima o poi, dovessimo ospitare una partita di coppa europea, e se venisse dato il permesso di giocarla a Catania, sarebbe brutto beccarsi le penalizzazioni della UEFA che, come la Federazione, colpisce indipendnetemente dalle responsabilità, tanto è vero che Mexes e Pradè, ma anche Zenga, sono usciti "illesi" dagli strali del GS.

Insomma, direi che bisognerebbe essere coerenti e fissare delle regole e farle rispettare a tutti, non solo al Catania. Perché se certe cose succedono a Livorno  o a Roma si passa oltre e si iminimizza, mentre se succedono a Catania neanche si va ad entrare nel merito deelle responsabilità. Questo significa solo che, prima o dopo, ci ritroveremo a piangere qualche altro morto, e se questo non succederà a Catania sarà poi difficile che il teorema secondo cui la violenza è un problema tutto etneo regga.
Il ritornello del vittimismo stavolta non funziona, bisogna semplicememente pretendere che le cronache sia nazionali che regionalis non siano filtrate dalla fede calcistica, cosa che invece succede tanto a Telecolor quanto alla RAI.
Ciao!

Offline santopesaro

  • Utente
  • *****
  • Post: 4052
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Dichiarazioni Matarrese.
« Risposta #6 il: 28 Dicembre 2008, 02:07:27 pm »
Ti correggo su una cosa Bua.

Se il Prefetto DECIDE che ci devono stare 500 poliziotti a bordocampo in borghese nessuno si puo' opporre.

Dipende da loro minimizzare questo numero,cioe' dal Prefetto

Offline marco-69

  • Utente
  • *****
  • Post: 2541
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Dichiarazioni Matarrese.
« Risposta #7 il: 28 Dicembre 2008, 02:44:01 pm »
Le dichiarazioni di Matarrese dimostrano la parzialita' e la mancanza di un benche' minimo barlume di onesta' intellettuale, ma conosciamo il personaggio. Del resto, uno che derubrica la morte di un uomo come fisiologia di sistema, si conferisce la patente di credito e rispettabilita' che merita.

Oggi su Repubblica, nella sua rubrica settimanale, Gianni Mura entra nel merito della vicenda. Pur dando i meritati complimenti a Lo Monaco e Pulvirenti (voto 7,5) li sprona a eliminare le zone d'ombra. E quando parla di eccessi a bordocampo, a differenza di certi giornaletti romanisti, accusa come il malvezzo sia diffuso ovunque, non solo a Catania. Onesta' intellettuale, praticata da pochi, millantantata da troppi.

E questo Forum non ne e' immune.

Santo io a Taranto c'ero. Se vuoi chiedermelo ti raccontero' come era composto il pubblico a bordocampo.
E magari ti spieghero' come i Tarantini sportivamente accettarono il verdetto. Dentro e fuori dallo Stadio Jacovone.
Magari qualche solone si fa una cultura di trasferta, avendo il culo anchilosato da anni di poltrona.

Vi abbraccio tutti.

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5543
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re: Dichiarazioni Matarrese.
« Risposta #8 il: 28 Dicembre 2008, 03:10:45 pm »
Ti correggo su una cosa Bua.

Se il Prefetto DECIDE che ci devono stare 500 poliziotti a bordocampo in borghese nessuno si puo' opporre.

Dipende da loro minimizzare questo numero,cioe' dal Prefetto

Giusto. La società però può fare pressione sul Prefetto in sede di preparazione dell'evento, naturalmente assumendosi la responsabilità di un controllo maggiore.
Ricordo comunque che Matarrese è anche quello che ha detto che squadre tipo la Roma non potrano mai retrocedere per motivi di ordine pubblico. Immagino si riferisca agli incidenti che potrebebro derivare all'ultima partita perché gli sportivissimi giocatori, dirigenti e tifosi romanisti si accalcherebbero sugli avversari per complimentarsi del risultato...:O

umastru

  • Visitatore
Re: Dichiarazioni Matarrese.
« Risposta #9 il: 28 Dicembre 2008, 06:15:05 pm »
Scrivo due righe, così tanto per digerire i due quintali e mezzo di roba divorata in questi giorni. ::)
Senza andare troppo lontano con la memoria io ricordo un Catania Taranto finale playoff di serie C dove in campo c'erano almeno 700 mila cristiani (e, per cortesia, non venite a dirmi che non è vero). Ricordo un Catania Albinoleffe dove all'incirca, cristiano più, cristiano meno, c'era la stessa ressa a bordo campo. Non parliamo di Catania Roma dello scorso giugno. Di scontri alla mors tua vita mea se ne vedono in tutta Italia ma non mi sembra che ci siano sempre 300 persone in campo, tutti facente parti della lega. La Roma perse una gara resa inutile per la vittoria dell'Inter e la cosa finì per insabbiarsi da sola ma a quanto pare i romani si fecero un nodo nel fazzoletto. La scorsa settimana, per Catania Roma, bastava 1 solo estraneo in più che quel fazzoletto la Roma se lo tirava fuori.
Ora tu, caro Mastru, insieme a Bua, Gaspare e qualche altro rossazzurro che ha sempre manifestato onestà intellettuale, non ti sembrerebbe corretto manifestare un briciolo di autocritica invece di tutto stu popò di vittimismo? Che ci fanno tutte quelle persone in campo quando c'è una gara così importante? Potresti giurare sulla totale tranquillità e serenità degli avversari?
Se le persone "estranee" o presunte tali, sono di fede rossazzurra ed il loro umore nei confronti dei romanisti è simile a quello che si legge in certi post rossazzurri nel loro sito (anche prima della gara scorsa, tifosi col dente avvelenato dalle puncicate, dal 7-0, dalla stretta di mano di Spalletti), siamo sicuri che siano stati i romanisti a provocare? Io ci giurerei dell'esatto contrario!
Da qualche parte ho letto che le troppe persone in campo, sarebbero poliziotti in borghese addetti alla sicurezza. Tutto stu bisogno di schierare mezzo esercito c'è a Catania?
Ultima considerazione e poi chiudo:
Tempo fa Zamparini si lamentò pubblicamente dei raccattapalle romani. Fu preso in giro da mezza Italia, tanti la considerarono una pagliacciata, sta di fatto che i raccattapalle romani sparirono dal rettangolo di gioco e l'estate scorsa Collina emanò una direttiva in proposito. Vuoi vedere che la "caciara" che stanno facendo oggi i romani contribuirà a far sparire diverse persone dal rettangolo di gioco del Massimino?
E cerchiamo di digerire l'amaro boccone.
Allora io da piccolo  mi sono visto in presa diretta ben due invasioni di campo al mitico Cibali, di cui una in serie A. E ti devo dire che i giudici sportivi erano molto più clementi, forse perchè non c'erano le punte di violenza gratuite d'adesso.
Io non tollero la violenza  NELLA MANIERA PIU' ASSOLUTA', e per anni ho dolorosamente assistito al decadimento del tifo organizzato a Catania e non solo, hai letto dei fatterelli di Andria?
Noi abbiamo toccato il fondo con L'OMICIDIO DI UN POLIZIOTTO due anni fà, e d'allora mi sembra che la società con qualche errore ma molta buona volontà ha di molto migliorato le cose.
Cerchiamo anche di non dimenticare in quale ambiente degradato questa società si trova ad operare.
Perchè da siciliano in esilio non me la sento di nascondermi dietro a un dito o chiudere tutti due gli occhi per non vedere che fare qualcosa di costruttivo a Catania o Palermo sia mille volte più difficile  che da Roma in sù.
Quando per esempio si parla di ingaggi soprattutto di atleti italiani non si parla mai del sovraprezzo per farli accettare le nostre città (Magari poi ne rimangono affascinati a vita). E in questo contesto un Barese come Matarrese cosa fà? invece di riportare la questione nei giusti termini, ci tratta come Zulù, lo ripeto come bestie del terzo mondo da civilizzare, adesso che finalmente c'è una società seria che stà affrontando il problema e cerca di creare qualcosa.
Allora la domanda sorge spontanea; dov'era non dico Matarrese, ma la federazione, la lega ai tempi dei vari Gaucci con i danni creati a Perugia, Catania, Sanbenedetto, o peggio mi sento con un certo Cragnotti per non parlare del defunto Sensi. Assegni postdatati e poi in protesto, documentazione falsa per l'iscrizione al campionato, tanto che il patron del Bologna parlò apertamente di doping finanziario. Certo Poi arriva un Lotito sottobraccio alla destra vincente e l'ufficio dell'entrate gli fà una dilazione di parecchi lustri SENZA NESSUNA GARANZIA PERSONALE. Proviamoci noi poveri mortali cha ci pigghianu a pirita !
Lasciando poi lo scivoloso campo economico, vogliamo addentrarci nel minato campo della cronaca nera e del razzismo?
Non so se sei mai stao a San Siro ma io da piccolo provinciale la prima volta che ci sono entrato a vedere il campo sotto i piedi, dall'anello superiore (non c'era ancora il terzo anello) mi si rizzanu i carnni a pensare la sensazione di oppressione che dovevano avere le squadre ospiti a sentirsi sul collo il fiato di decine di migliaia di tifosi avversari, e quando la curva rossonera cominciava con i cori altro che il nostro patetico battere di piedi sulle fallacche in legno della curva del Cibali fatta ancora con i tubi innocenti. Ecco da li i tifosi? hanno tirato giù un motorino! E nell'amata capitale, e vero o no che la Roma è stata buttata fuori dalle coppe per qualche cosina tirata in testa al'arbitro? O vogliamo parlare dei cortei che a Roma  Torino e Milano hanno incendiato cassonetti assaltato commissariati e via dicendo?
E adesso visto che non lo avete capito ve lo scrivo papale papale la trasformazione in Santa Maria Goretti del tifoso Laziale ucciso l'anno scorso in un parcheggio sull'autostrada non mi và proprio giù.
Al di là dell'errore commesso dal poliziotto ma qualcuno a letto i precedenti del ragazzo e dei sui amichetti di merende?
Ma già, questo è un paese in cui si puniscono i cori ironici verso gli arbitri con cifre superiori ai cori e coreografie razziste, sempre che qualcuno tra arbitro guardalinee quarto uomo, ispettori di lega li veda.
Ciao.
"U Mastru"

Offline santopesaro

  • Utente
  • *****
  • Post: 4052
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Dichiarazioni Matarrese.
« Risposta #10 il: 28 Dicembre 2008, 06:29:40 pm »
Marco,io apprezzero' i Gianni Mura quando andranno a bordocampo a controllare tutti se sono autorizzati e se fanno qualcosa aldila' del loro dovere.Altrimenti li giudico come un Sergio(tifoso e forumista non offensivo)qualunque.

Si parla senza sapere e senza controllare.

U Mastru,a Bergamo e Brescia a momenti impiccavano i loro giocatori per qualche risultato negativo.Per non andare lontano l'accoglienza riservata a Vieri quest'anno.

Come detto dal Presidente stesso,questo e' un luogo comune.Il calcio e' difficile farlo dovunque(non sicuramente in posti come Chievo o Albinoleffe o Empoli,ma quelli sono casi rarissimi)

Non confondiamo le difficolta' momentanee della citta' con le difficolta' sociali.Non e' che diventiamo tutti zulu'(come dici tu)se qualche amministratore imbecille riempie la citta' di debiti ;-)

umastru

  • Visitatore
Re: Dichiarazioni Matarrese.
« Risposta #11 il: 28 Dicembre 2008, 07:23:07 pm »
Marco,io apprezzero' i Gianni Mura quando andranno a bordocampo a controllare tutti se sono autorizzati e se fanno qualcosa aldila' del loro dovere.Altrimenti li giudico come un Sergio(tifoso e forumista non offensivo)qualunque.

Si parla senza sapere e senza controllare.

U Mastru,a Bergamo e Brescia a momenti impiccavano i loro giocatori per qualche risultato negativo.Per non andare lontano l'accoglienza riservata a Vieri quest'anno.

Come detto dal Presidente stesso,questo e' un luogo comune.Il calcio e' difficile farlo dovunque(non sicuramente in posti come Chievo o Albinoleffe o Empoli,ma quelli sono casi rarissimi)

Non confondiamo le difficolta' momentanee della citta' con le difficolta' sociali.Non e' che diventiamo tutti zulu'(come dici tu)se qualche amministratore imbecille riempie la citta' di debiti ;-)
Rispondo punto punto:
Ce ne fossero come Mura, e tra i pochi che non ci hanno sparato a palle allazate (d'accordo sono di parte, adoro la sua rubrica domenicale " 7 giorni di cattivi pensieri).
O nominato Roma e Milano per privilegiare le strisciate come le chiamate voi, certo che poi succede di peggio nel resto d'italia, vogliamo parlare  di Ascoli? cosi per sport....
Quello che voglio dire che mi fà rabbia che non venga elogiato quello che sta facendo (sicuramente per suo tornaconto personale) Pulvirenti a Catania.
Difficolta momentanee? Io manco dalla Sicilia dal 76, e non mi sembra che tranne la breve primavera  dei vari Bianco e Orlando si siano fatti passi avanti.
Certo che se poi vogliamo tirarci sù il morale almeno sul lato culturale possiamo vantarci  che la letteratura italiana del novecento  è praticamente tutta siciliana ; Pirandello, Verga , vittorini,Tommasi di Lampedusa, Brancati, Sciascia!! E anche adesso abbiamo un giovane (dentro :-D ) un certo Camilleri, inteso il Sommo per i fans, che non scherza, anche nel noir ci difendiamo con un certo Di Cara (Palermitano e per di più sbirru  8D).
Un certo segno lo abbiamo lasciato anche nelle scienze, anche se qualcuno ha preferito sparire pur di non essere complice del orrore nucleare (Vedi alla voce Maiorana)
Politicamente parlando anche la Balena bianca ha visto i natali in sicilia con Don Sturzo (Per me li aspetta tutti nell'aldilà per menarli).
Se poi tocchiamo un nervo scoperto e sanguinante come la mafia, La Sicilia non ha dato i natali solo a Riina , Provenzano o Santapaola tanto per stare sotto il Vulcano, Ma anche a Falcone e Borsellino, Giuliano ( Il Poliziotto) e tanti altri martiri di cui troppo facilmente dimentichiamo il nome.
Vedi non penso che la sicilia sia popolata da Zulù, ma che loro abbiano una visibilità maggiore della tanta gente onesta che ancora lotta per migliorare le cose, e trovo una rabbia immensa quando questa gente non viene difesa da chi li rappresenta a livello nazionale.
E finiamola, oppure trasferiamoci in altro sito, lasciando questo spazio solo al ca.zze.ggio calcistico. ;-)
Con affetto.
"U Mastru"
P.S. Albinoleffe come Chievo sono due squadre di Bergamo e verona, di cui i tifosi di Atalanta e Verona ellas hanno sempre brillato per violenza e Razzismo (ricordo il micidiale striscione di risposta dei napoli; Giulietta è na zo.cco.la) vedi come nella stessa città possano vivere realtà diverse.
Solo sù al sud si è tutti mafiosi e delinquenti. ::)

Offline santopesaro

  • Utente
  • *****
  • Post: 4052
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Dichiarazioni Matarrese.
« Risposta #12 il: 28 Dicembre 2008, 08:13:39 pm »
Mastru a testa mi ruliu.Potremmo partire da piu' lontano con il Padre del diritto familiare tal Caronda da Catania ben prima della nascita di Cristo.

Io non  intendevo fare distinzioni fra mafia del Brenta,banda della Magliana o Santapaola.

Voglio dire che una certa etichetta ci rimane addosso anche se inutile.

p.s.solo a Colonia ho trovato un livello di vita superiore alla media Italiana,per il resto per me sono la stessa cosa pareggiando le varie cose le citta' Italiane.


Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5543
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re: Dichiarazioni Matarrese.
« Risposta #13 il: 29 Dicembre 2008, 09:05:23 am »

p.s.solo a Colonia ho trovato un livello di vita superiore alla media Italiana,per il resto per me sono la stessa cosa pareggiando le varie cose le citta' Italiane.

Beh, poi tutto dipende dalla definizione del concetto di "qualità della vita". Per molti di noi non è un problema non poter fare affidamento sui mezzi pubblici, o non poter camminare su un marciapiede , o non avere spazi verdi dove portare i bambini, o che non ci sia acqua potabile in alcuni quartieri, che il lungomare sia sventrato (difetti che non tutte le città italiane hanno).

Certo, il tutto è compensato dalla rosticceria, dalla carne di cavallo, dal Catania, dal clima e dall'umanità delle persone, però questi sono parametri cui molti non danno peso tale da compenssare gli altri.
In ogni caso penso che con l'Etna, il mare e i monumenti che abbiamo (solo a Roma ci sono più resti romani che a Catania!) non ci vorrebbe un'amministrazione geniale per fare di questa città la capitale del turismo del Mediterraneo.

Sono d'accordo anche che non basta un'amministrazione che porta al dissesto per farci diventare degli zulù, però dissesto vuol dire più povertà e quindi potenzialmente più degrado e più criminalità.
Convengo che non dobbiamo sentirci inferiori agli altri, ma dobbiamo comunque aspirare a migliorare ulteriormente.

Offline santopesaro

  • Utente
  • *****
  • Post: 4052
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Dichiarazioni Matarrese.
« Risposta #14 il: 29 Dicembre 2008, 07:07:19 pm »
E' un piccolo off-topic.

Bua sono salito da Catania sabato sera.Ed io tutta questa poverta' na visti,te lo giuro.Parlo del consumismo.Poi non tutti hanno un lungomare da sventrare o dei monumenti da far vedere.

Aosta 1 in classifica sole 24 ore,come capitale dello svago e del tempo libero.Ma unni ad Aosta? 8| 8|


 Indagine su Catania-Roma

 




ROMA - Il Procuratore federale Stefano Palazzi ha avviato un'indagine conoscitiva sugli episodi avvenuti nel dopo partita di Catania-Roma del 21 dicembre scorso.

L'indagine dovrà accertare, nello specifico, come è stato organizzato il servizio d'ordine degli steward e come è stato gestito l'accesso delle persone al recinto di gioco. Nei prossimi giorni saranno sentiti i dirigenti del club etneo e il responsabile per i servizi di sicurezza.

Intanto il Catania è stato deferito per la condotta dei propri tifosi e degli steward nei confronti di giornalisti e tesserati della Roma in occasione della gara al Massimino sempre contro la Roma, ma del 18 maggio 2008. Prima della partita un gruppo di giornalisti romani fu aggredito da alcune persone. 


Qualcosa mi puzza,come si puo' deferire la societa' perche' a qualcuno non e' stato indicato il posto giusto a sedere o perche' 4 ragazzi hanno fermato una macchina di giunnalara romani a 500 metri dallo stadio 8|

Quindi stanno dicendo che loro possono accoltellare tranquillamente?

Palazzi prendera' come al solito una tranvata sui denti.Ci stanno provando ma semu cchiu duri do puppu.Palazzi a non ci scassari a ciricoppula pezzo di venduto a Moggiopoli ;-)