Autore Topic: Sono vicino e solidale con tutti i tifosi del Catania  (Letto 2541 volte)

atleticocatania

  • Visitatore
Sono vicino e solidale con tutti i tifosi del Catania
« il: 21 Maggio 2006, 10:15:05 pm »
Web Master : Gianluca Maugeri (www.atleticocatania.tk)

Sono vicino e solidale con tutti i tifosi del Catania. La vita umana non può essere strappata e portata via per una partita di calcio. Non si trovano altre parole per commentare un evento così tragico e insensato. La Lega Calcio non doveva costringere 10.000 Catanesi ad andare in un campo neutro così lontano come quello di Lecce, considerando anche l'alta pericolosità della statale 106 priva di Gard Rail sia nel mezzo della carreggiata sia sui bordi. Purtroppo è un tragico evento che si è ripetuto, infatti nel 1996 durante una trasferta ad Ascoli morì in un incidente stradale Renato Maugeri di 21 anni tifoso dell' Atletico Catania. Sentite condoglianze alle famiglie dei tifosi rossoazzurri scomparsi.

Offline Elephant Catania

  • Utente
  • ***
  • Post: 300
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Sono vicino e solidale con tutti i tifosi del Catania
« Risposta #1 il: 22 Maggio 2006, 11:01:35 am »
Citazione da: "atleticocatania"
Web Master : Gianluca Maugeri (www.*atleticocatania.tk)

Sono vicino e solidale con tutti i tifosi del Catania. La vita umana non può essere strappata e portata via per una partita di calcio. Non si trovano altre parole per commentare un evento così tragico e insensato. La Lega Calcio non doveva costringere 10.000 Catanesi ad andare in un campo neutro così lontano come quello di Lecce, considerando anche l'alta pericolosità della statale 106 priva di Gard Rail sia nel mezzo della carreggiata sia sui bordi. Purtroppo è un tragico evento che si è ripetuto, infatti nel 1996 durante una trasferta ad Ascoli morì in un incidente stradale Renato Maugeri di 21 anni tifoso dell' Atletico Catania. Sentite condoglianze alle famiglie dei tifosi rossoazzurri scomparsi.


Gentile utente Gianluca,
volevo soffermarmi solo su un aspetto che hai ricordato sulla S.S.106.
Quello che hai detto è vero relativamente alla pericolosità ma non mi pare che il tragico evento sia colpa della Lega. Semmai ha altre colpe questo organismo ma non quello di aver assegnato il luogo del campo neutro!
Vorrei ricordare che a Lecce, il Catania è stato altre volte in campionato, come è stato a Taranto e a Bari e in un passato + lontano anche a Brindisi, Casarano, Andria, Barletta ecc..., ed è stata percorsa, dai tifosi rossoazzurri, sempre quella statale!
Il fato ha voluto che morissero gli sfortunati LiGreci e il giovane Seminara!
Domenica, il Catania giocherà per la vittoria soprattutto per loro!
Ciao

Offline Testa Dura

  • Utente
  • ****
  • Post: 705
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Sono vicino e solidale con tutti i tifosi del Catania
« Risposta #2 il: 22 Maggio 2006, 11:03:59 am »
Lo stile acese prima di tutto, oltre ogni odio e rivalità. Condoglianze per i tifosi catanesi morti per la trasferta.

Offline cicho81

  • Newbie
  • Post: 1
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Sono vicino e solidale con tutti i tifosi del Catania
« Risposta #3 il: 22 Maggio 2006, 10:54:33 pm »
Forza Catania da un cosentino di Cosenza.
Ero sulla ss 106 ieri sera quando voi tifosi tornavate dalla vittoria a lecce.
Sinceramente mi avete pure un po' rotto le  pxxxe perche' ero assonnato poiche' in piedi dalle 4.00 dopo aver fatto cosenza-bari e ritorno..e mi avete fatto fare 1 ora e 1/2 di coda ..ma nn fa nulla..davanti a una vottoria sul CZ tutto e' concesso.
Volevo soffermarmi sulle critiche alla lega calcio e alla 106:premetto che qnd delle giovani vite vengono strappate cosi' brutalmente dispiace di cuore...ma tali morti ,obiettivamente parlando ,nn possono essere imputate ne all'una(Lega)ne' all'altra(Ss 106) nonostante le schifose condizioni di qst ultima.
Il destino ha voluto che sti poveri ragazzi profondamente legati alla loro squadra(e per fortuna e' da apprezzare questo lato ancora autentico del calcio)lasciassero le loro vite su quell'albero,proprio li' davanti la stazione dove 100 volte mi sono fermato prima di patentarmi,di fronte a quel supermarket dove ancora oggi mi fermo da tifoso e da pendolare per consumare panini e birra.
La realta' e' questa nostro malgrado.E' inutile polemicizzare.
E' stato commovente vedere alcuni di voi fermi a deporre bandiere ,sciarpe e gadgets vari su quell'albero,corredati da applausi e dal mio clacson.
Condoglianze alle famiglie e onore al Catania.