Autore Topic: Qualcuno sa dirmi...  (Letto 2474 volte)

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8893
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Qualcuno sa dirmi...
« il: 14 Maggio 2006, 07:53:23 pm »
...cosa é stata Palermo-Messina di oggi? Purtroppo ho dovuto saltare la partita e sono tornato solo ora. Ho visto il riassunto di Sky, che consiste in cinque-sei palle gol per il Messina retrocesso ed il solo gol, in fuorigioco netto, del Palermo. Non sarebbe una novità.

Poi ho letto di Zamparini che ha riconfermato Papadopulo sulla panchina. Qusta sarebbe una notizia inaspettata.

Vediamo i prossimi giorni. Lo dico ora sperando sempre di essere smentito: se Papadopulo sarà ancora sulla panchina rosa, partiamo già ad handicap per il prossimo campionato. I cinquanta milioni di euro Zamparini li dia in beneficienza, tanto con Papadopulo ci salviamo sia che la squadra rimanga così, sia che arrivino Beckenbauer, Pelè e Maradona.

Pensare alla Champions con un allenatore la cui squadra fa un tiro ogni 180 minuti e vince solo per emerite e cristalline botte di culo significa prendere per il culo tutti. Anche la maggioranza felice che questo bravo cristiano (e nulla più) ricopra ancora il ruolo di allenatore, senza curarsi del nulla assoluto a livello di gioco offensivo e gestione tattica.




"Non nobis Domine, sed nomini Tuo da gloriam"
Esistono tre modi di approcciare l'antifascismo. Il primo è accettarne il disagio che emana e compatirlo. Il secondo è prenderlo inesorabilmente per il culo. Il terzo modo é quello cosiddetto "geometrico", perché prevede l'utilizzo della squadra.

Offline Sergio

  • Utente
  • *****
  • Post: 4923
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Qualcuno sa dirmi...
« Risposta #1 il: 15 Maggio 2006, 09:31:19 am »
Non ti sei perso niente caro Templare, la solita gara di fine anno priva di ritmo e di mordente tra due squadre che all’apparenza sembravano entrambe di C1, senza schemi, senza pressing, palle arroccate in tribuna, lanci lunghi da una parte e dall’altra, e con pochissime (quasi nulle) emozioni. La gara, per un insolito sciopero del tifo riuscito alla perfezione, si è giocata in un silenzio spettrale, quasi che non sembrava affatto di essere in uno stadio di calcio. Fortunatamente verso la fine del primo tempo sono arrivati i messinesi, una cinquantina circa molto variopinti e canterini, riportando un clima da stadio all’interno dell’impianto.
Se consideriamo che il nostro gol è stato in netto fuorigioco e che le cose migliori le ha fatte il Messina, tra cui una traversa presa in pieno, abbiamo conquistato 3 punti assolutamente immeritati.
Papadopulo non sarà l’allenatore del Palermo per cui scordati la tranquilla salvezza conquistata in anticipo. A quanto pare il nuovo allenatore sarà il tornante Guidolin; ergo, avremo una squadra in piena lotta per la salvezza già alle prime battute. A dicembre, cercheremo un Sonetti o un Mazzone qualsiasi che conduca la squadra alla salvezza. Peccato perché che il Palermo si ritrovi per la seconda volta in coppa uefa non ci piove assolutamente. A Zamparini va il merito di averci portato in A ed in competizioni mai viste in 100 anni di storia. Ma con lui non si potrà mai aprire un ciclo vincente perché a nessuno ha dato mai il tempo di emergere e di costruire qualcosa di importante.
(http://img162.imageshack.us/img162/25/laultimacenamod4vj.th.jpg)
8 MARZO 415 d. C. IPAZIA DI ALESSANDRIA, MARTIRE LAICA DEL PENSIERO SCIENTIFICO

Offline alex10103

  • Utente
  • *****
  • Post: 2115
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Qualcuno sa dirmi...
« Risposta #2 il: 15 Maggio 2006, 09:57:49 am »
Riguardo la partita di ieri, aggiungo che Papadopulos ha fatto l'ennesimo errore di formazione.
Personalmente io, ho visto una squadra disposta malissimo in campo e che ha stentato di vincere, anzi, non ha vinto affatto, contro un derelitto Messina, già retrocesso da tempo e con molti primavera.
Certo, se dopo l'intestardirsi a mettere Di Michele largo a sinistra, lo stesso non si trovi a proprio agio e lo si sostituisce con Gonzalez (?) allora ecco completarsi il quadro della disfatta.
Papadopulos, deve ringraziare sempre il suo ultimo acquisto: il fuoriclasse Kulovic.
Infatti, se non fosse stato per lui, il Palermo, quantomeno avrebbe pareggiato, se non addirittura perso.
In ogni caso, sempre per merito del nuovo acquisto, in caso avesse pareggiato, avrebbe avuto lo stesso l'accesso per l'Intertoto, visto che il Livorno non è andato oltre lo 0 a 0 a Siena.

Volevo anche aggiungere una cosa, riguardo l'allenatore: non è che con l'arrivo di Guidolin cambi qualcosa rispetto Papadopulo.
Anzi, a parte che non credo ai cavalli di ritorno (o alle minestre riscaldate), non è che Guidolin abbia fatto chissà quali imprese sia a Monaco che a Palermo.
A Monaco, la locale squadra viaggia nei bassifondi della classifica, da quando c'è stato l'arrivo di Guidolin e qui, a Palermo, con tutto Toni e Zauli, non è andato oltre il sesto posto, facendo solo un punto in più di quest'anno.
E, comunque, dal momento che non si sa ancora sei il Palermo dovrà giocare in Coppa Uefa, in Intertoto, in Coppa Campioni, viste le vicende giudiziarie, sarebbe meglio premunirsi per ogni eventualità.
E ci si premunisce nè con Papadopulo, nè con Guidolin.

Ciao

Offline Biagio

  • Utente
  • ***
  • Post: 181
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Finita finalmente!
« Risposta #3 il: 15 Maggio 2006, 10:29:09 am »
Si finisce nel dovuto modo, non ho visto la partita, ma direi che la diciannovesima sconfitta (50% delle gare) è lo specchio fedele di un'annata amara. La serie A la salutiamo a Palermo, la rivedrò spero nel 2045(pi cu campa come recitava uno striscione domenica scorsa al San Filippo).

Parlare d'altro è amarissimo, ma due parole le vorrei aggiungere:

1) Galliani non si dimette ancora, dice che nelle corporazioni(le associazioni di categoria) è consuetudine che un appartenente alla categoria la presieda, due considerazioni
a) gli interessi sono comuni?
b) ma lo scandalo riguarda l'ordine dei medici o componenti la Lega Calcio? Trarre le conclusioni?

2) Riformare i campionati:
Credo che sia venuto il momento di porre le condizioni per riportare la serie A ad un numero di squadre più adeguato: 16 o 18.

3) Se si crea lo strappo giusto le tre supermegacorazzate potrebbero offrire la sponda al G14 che già spinge per la creazione di questa tanto bramata Super Lega. Se la facciano. Franchigie, no retrocessioni, contratti multi milionari con garanzie reali, se la facciano e si tolgano di mezzo.

Per il resto la B è la serie che meglio si adatta a Messina, lo ha detto pure Franza...

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8893
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Qualcuno sa dirmi...
« Risposta #4 il: 15 Maggio 2006, 01:52:20 pm »
Citazione da: "Sergio"
A Zamparini va il merito di averci portato in A ed in competizioni mai viste in 100 anni di storia. Ma con lui non si potrà mai aprire un ciclo vincente perché a nessuno ha dato mai il tempo di emergere e di costruire qualcosa di importante.


Sicuramente, Sergio. Mi chiedo però una cosa: Zamparini delegittima gli allenatori agli occhi dei suoi giocatori o sono i giocatori che mandano a dire a Zamparini: "Delneri non lo vogliamo più"?

Anche in questi giorni si é fatta strada la voce che Papadopulo risulti sgradito a buona parte dello spogliatoio. Allora io dico che visto che siamo a maggio, l'occasione é unica per fare innanzitutto pulizia in squadra, potando i rami secchi e poi si può scegliere l'allenatore.

A me non piace Papadopulo, a te Guidolin. Speriamo che per il prossimo anno ci sia qualcuno che piaccia almeno un pochino a Zamparini. Lasciami sottolineare però l'incredibile ed immeritata sponsorizzazione che sta ricevendo in queste settimane Papadopulo. La scorsa settimana Geraci gli ha dedicato un'intera trasmissione, perdendo l'occasione di parlare di faccende più serie, ma non é una novità. Tutti ad evidenziare la media punti di Papadopulo, ma almeno ci fosse uno che ricordasse come sono arrivate molte vittorie, non ultima quella di ieri. E allora mi chiedo perchè ai tempi di Baldini la stampa diceva: "Vince, ma non convince" ed oggi invece Papadopulo é il Dio sceso sulla panchina? Qualcosa non mi quadra.

Spero solo che Zamparini nel bene e nel male decida con la propria testa e non si faccia condizionare dal rumore di questi giorni.



"Non nobis Domine, sed nomini Tuo da gloriam"
Esistono tre modi di approcciare l'antifascismo. Il primo è accettarne il disagio che emana e compatirlo. Il secondo è prenderlo inesorabilmente per il culo. Il terzo modo é quello cosiddetto "geometrico", perché prevede l'utilizzo della squadra.