Autore Topic: Catania-Vicenza  (Letto 15291 volte)

Offline santopesaro

  • Utente
  • *****
  • Post: 4052
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Catania-Vicenza
« il: 20 Ottobre 2014, 02:58:15 pm »
Apro io

Gyomber fuori
Non si rischiano Capuano e Spolli
Io non metterei Peruzzi centrale

Sannino deve evitare esperimenti
Si vede la difficolta' nell'adattarsi

un citofono qualsiasi
Peruzzi Carillo Sauro Monzon
Escalante Rinaudo Garufi (cosi' abbiamo buona capacita' d'interdizione e palleggio)
Barisic Calaio' Marcelinho

Mi ripeto
FARE RIFIATARE ROSINA E MARTINHO
LO AVEVO DETTO PRIMA DI SPEZIA



Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5505
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re:Catania-Vicenza
« Risposta #1 il: 20 Ottobre 2014, 05:12:24 pm »
Sarà importante l'apporto del pubblico,  quindi spero che l'invito alla disezione cada nel vuoto.  Questa squadra ha un chiaro deficit di personalità,  ergo fuori casa non fara' molti punti.  D'obbligo capitalizzare le gare interne.
Una contestazione preventiva rischierebbe il ripetersi della vergognosa sconfitta col Napoli.

Offline vasco

  • Utente
  • *****
  • Post: 2436
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Catania-Vicenza
« Risposta #2 il: 20 Ottobre 2014, 06:01:11 pm »
Sarà fondamentale non prestare il fianco ai contropiede degli attaccanti vicentini, i quali non sono dei fenomeni, ma si muovono parecchio, scambiandosi le posizioni e attaccando sempre il difensore che imposta. Sauro è a forte rischio espulsione contro avversari di questo tipo.
Sarà importante il recupero di Rinaudo il quale dovrà assicurare un'impostazione dell'azione attenta a non perdere palla inutilmente con la squadra proiettata in avanti, retrocedendo spesso sulla linea dei difensori. I due giovani che lo affiancheranno, dovranno correre molto altrimenti a centrocampo andremo in sofferenza e dovremo arretrare di nuovo uno fra Martinho e Rosina.

Se ho capito come la pensa Sannino, credo che giocheranno entrambi. Purtroppo non abbiamo ancora una sicurezza di schemi e di gioco tali da intercambiare i giocatori lasciando immutato il valore in campo delle giocate. Quando ci arriveremo probabilmente Barisic e Marcelinho potranno far rifiatare Rosina e Martinho. Ma con una partita da vincere a tutti i costi non credo che Sannino farà azzardi. E se non ce la farà Capuano, al centro schiererà Peruzzi con Parisi sulla sua fascia di competenza.

Sulla carta è una partita pienamente alla nostra portata, da vincere largamente, a patto di non complicare il tutto con inutili contestazioni e con la creazione di un clima pesante in questa settimana.

Offline santopesaro

  • Utente
  • *****
  • Post: 4052
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Catania-Vicenza
« Risposta #3 il: 20 Ottobre 2014, 07:26:34 pm »
Sono d'accordo

Che si lotti per la A o per non retrocede dobbiamo cominciare  a fare punti

Contestare chi gioca non serve a nulla

Offline santopesaro

  • Utente
  • *****
  • Post: 4052
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Catania-Vicenza
« Risposta #4 il: 20 Ottobre 2014, 08:06:16 pm »
Il problema principale e' sempre lo stesso

Oltre a non attaccare mai le fasce la squadra non e' cmpatta

Lo avevo visto dal vivo contro il Lanciano(miglior attacco del campionato)

La squadra non attacca compatta e non difende compatta

Lo spezia perde palla,almeno 7 giocatori sono dietro la linea della palla.

Sannino deve giocare in 30 metri.

Attacchi in tanti uomini,perdi palla o finiscono in fuorigioco o rientri in tanti

Poi portiamo troppo palla,che e' la conseguenza del fatto proprio che non si muove compatta .


Inoltre la deve smettere di fare esperimenti.

O Carillo al centro o Parisi esterno

Carillo in una difes acon Sauro,Peruzzi e Monzon puo' essere in confidenza ma iavi macari i movimenti da centrale di difesa

Idem per Escalante e Garufi insieme a Rinaudo

Il centrocampo deve fare filtro e fare da elastico,devono sempre accorciare la squadra sempre.




Insisto sul fatto di mettere in panca Martinho e Rosina

Anche per responsabilizzare ancora di piu' chi gioca.

Abbiamo bisogno di corsa sulle fasce,per attaccare e accorciare

Marcelinho e Barisic hanno corsa e tecnica.

Poi nel secondo tempo dare la carica con l'ingresso dei freschi Martinho e Rosina.

Sannino deve lavorare anche sulla testa.

Danno palla a Rosina o Martinho ie sinni lavano le mani.Non li aiutano,non li accompagnano.

Dobbiamo,dobbiamo,dobbiamo essere presenti.

Tocca a noi.Lasciamole perdere tutte le chiacchere

Offline Nelson

  • Utente
  • *****
  • Post: 1579
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Catania-Vicenza
« Risposta #5 il: 20 Ottobre 2014, 08:14:41 pm »
Il problema principale e' sempre lo stesso

Oltre a non attaccare mai le fasce la squadra non e' cmpatta

Lo avevo visto dal vivo contro il Lanciano(miglior attacco del campionato)

La squadra non attacca compatta e non difende compatta

Lo spezia perde palla,almeno 7 giocatori sono dietro la linea della palla.

Sannino deve giocare in 30 metri.

Attacchi in tanti uomini,perdi palla o finiscono in fuorigioco o rientri in tanti


Nelle sue prime tre partite, Sannino era riuscito a dare compattezza alla squadra. Tutte quelle "vanniate" a bordo campo sono dovute a questo.

Purtroppo, contro lo Spezia ho visto un regresso e la squadra non lo ha seguito.

Esattamente. Perdiamo palla e siamo sistematicamente in inferiorità numerica. Ma questo dipende dai giocatori, dall'impegno, dalla voglia di mettere in pratica le chiacchiere. Quel vecchio discorso sul correre, anche nei ripiegamenti, anche incontro al compagno, anche nel recupero della "seconda palla".
He was like a cock who thought the sun had risen to hear him crow  (G. Eliot)

Offline vasco

  • Utente
  • *****
  • Post: 2436
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Catania-Vicenza
« Risposta #6 il: 20 Ottobre 2014, 09:13:29 pm »
Il problema principale e' sempre lo stesso

Oltre a non attaccare mai le fasce la squadra non e' cmpatta

Lo avevo visto dal vivo contro il Lanciano(miglior attacco del campionato)

La squadra non attacca compatta e non difende compatta

...................................................................
Sannino deve giocare in 30 metri.

Attacchi in tanti uomini,perdi palla o finiscono in fuorigioco o rientri in tanti

Poi portiamo troppo palla,che e' la conseguenza del fatto proprio che non si muove compatta .

...................................................

Sannino deve lavorare anche sulla testa.

Danno palla a Rosina o Martinho ie sinni lavano le mani.Non li aiutano,non li accompagnano.

Dobbiamo,dobbiamo,dobbiamo essere presenti.

Tocca a noi.Lasciamole perdere tutte le chiacchere

Concordo al 100% con la disamina tecnica.

Purtroppo per giocare in 30 metri occorrono movimenti collettivi che il Catania non ha. C'è il discorso infortuni, c'è una condizione atletica che non decolla, certo; ma neanche quando si era al completo, sotto Pellegrino, si vedeva una disposizione di questo tipo: molto "palla e vai" in attacco certo, di più di adesso, ma la squadra avanzava sempre "tozza", pesante, per vie centrali, senza "aria" sulle fasce, più per volontà dei singoli che gioco corale di squadra; poi in fase di non possesso si riposizionava lentamente, cosa che continua a fare tutto'ora.

Ora secondo me Sannino è entrato in una fase in cui o ottiene dai giocatori (quelli a disposizione) gli schemi, il gioco e i movimenti che ha in testa, oppure si entra in una spirale negativa tecnico-giocatori difficile da recuperare.

Offline santopesaro

  • Utente
  • *****
  • Post: 4052
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Catania-Vicenza
« Risposta #7 il: 20 Ottobre 2014, 09:41:35 pm »
Il problema rispetto a Pellegrino e' anche un altro

Con Pellegrino mettevamo paura,la squadra attaccava in massa,male ma in massa.Ora attaccano singolarmente.E' gli avversari calano in 8

Poi basta esperimenti

Prima di spezia avevo detto tieni il possesso,anche elementare.....ma non provare sempre la giocata difficile...l'imbucata se i tuoi uomini ancora non hanno questa predispozione

Non avevano capacita' d'interdizione,nemmeno di contenimento.

Per questo dico...garufi in 20 minuti superato lo scoglio Sannino che lo stava rincogl.....si e' messo a recuperare palloni e ribaltare l'azione

E' cosa piu' importante ci ha creduto fino alla fine buttandosi dentro ed avendo 2 palle gol clamorose.Poi sbagghiau

Parisi,Barisic hanno avuto coraggio.Come Escalante tutta la partita



Rosina dopo il rigore mollau


fai le cose semplici Mister

Carillo dietro....ha i movimenti da centrale.Non lo devi inventare,Peruzzi si fa abbiari nautra vota fora

Spingi sauro a far salire sempre la linea difensiva e stare stretti

Escalante insieme a Rinaudo puo' fare una buona linea di copertura con Garufi.


Offline vasco

  • Utente
  • *****
  • Post: 2436
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Catania-Vicenza
« Risposta #8 il: 20 Ottobre 2014, 10:01:59 pm »

Con Pellegrino mettevamo paura,la squadra attaccava in massa,male ma in massa.Ora attaccano singolarmente.E' gli avversari calano in 8


Santo più che attaccare si buttavano in avanti senza criterio (e questo ci è costato il primo pareggio in casa). Ora non ci sono dubbi che Sannino sta lavorando sul "primo non prenderle", ma dalle "vanniate" si capisce che esige movimenti corali con precisi punti di riferimento in campo. Prima li capiscono e li mettono in pratica e prima vedremo qualcosa di buono.

 Presupposto di tutto però è che la condizione fisico-atletica cresca, quanto meno al livello degli avversari. Giocatori che si vedono inferiori atleticamente commettono falli inutili e collezionano espulsioni. Le tante espulsioni e ammonizioni non dipendono dal fatto che siamo la squadra più cattiva del campionato, ma che siamo quella più "ferma".
« Ultima modifica: 20 Ottobre 2014, 10:05:39 pm da vasco »

Offline santopesaro

  • Utente
  • *****
  • Post: 4052
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Catania-Vicenza
« Risposta #9 il: 20 Ottobre 2014, 10:24:34 pm »
Si e' stirato Aveni

Mah......i dubbi su Ventrone e lo staff medico salgono a dismisura

Offline Nelson

  • Utente
  • *****
  • Post: 1579
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Catania-Vicenza
« Risposta #10 il: 20 Ottobre 2014, 11:03:03 pm »
Fin quando non riuscirà a mettere in campo la stessa squadra (o quasi) per almeno due partite di fila, sarà una continua improvvisazione. In queste condizioni, non può proporre un'idea di gioco. Non è facile per Sannino.
He was like a cock who thought the sun had risen to hear him crow  (G. Eliot)

Offline vasco

  • Utente
  • *****
  • Post: 2436
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Catania-Vicenza
« Risposta #11 il: 20 Ottobre 2014, 11:52:55 pm »
Fin quando non riuscirà a mettere in campo la stessa squadra (o quasi) per almeno due partite di fila, sarà una continua improvvisazione. In queste condizioni, non può proporre un'idea di gioco. Non è facile per Sannino.

Potrebbe anche non accadere mai fra infortuni e squalifiche. Sannino deve dare una fisionomia di gioco ben precisa alla squadra e i calciatori, quelli disponibili, lo devono seguire. Senza bisogno di "vanniate" tutti devono (dobrebbero) sapere quello che devono fare, come muoversi in base ai punti di riferimento in campo. Se non c'è questa predisposizione personale e questa disponibilità di che staremmo parlando? Di professionisti? Non credo proprio.

Stasera tanto per non perdere il vizio ho dato un'occhiata all'Entella che arriverà a Catania martedì prossimo. Hanno vinto in trasferta mettendo in campo prima di tutto il loro essere "squadra". Sono rimasti in dieci a 25 minuti dalla fine e nonostante ciò hanno continuato a giocare con ordine e disiplina tattica, reggendo l'impatto del Cittadella, che giocava in casa. Gli è andata pure bene, avranno avuto anche fortuna, ma se la sono meritata pienamente.

Il Catania per vincere dovrà "essere" più squadra, altrimenti anche questi ci mettono sotto.
« Ultima modifica: 20 Ottobre 2014, 11:57:22 pm da vasco »

Offline Nelson

  • Utente
  • *****
  • Post: 1579
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Catania-Vicenza
« Risposta #12 il: 21 Ottobre 2014, 12:04:58 am »
Fin quando non riuscirà a mettere in campo la stessa squadra (o quasi) per almeno due partite di fila, sarà una continua improvvisazione. In queste condizioni, non può proporre un'idea di gioco. Non è facile per Sannino.

Potrebbe anche non accadere mai fra infortuni e squalifiche. Sannino deve dare una fisionomia di gioco ben precisa alla squadra e i calciatori, quelli disponibili, lo devono seguire. Senza bisogno di "vanniate" tutti devono (dobrebbero) sapere quello che devono fare, come muoversi in base ai punti di riferimento in campo. Se non c'è questa predisposizione personale e questa disponibilità di che staremmo parlando? Di professionisti? Non credo proprio.

Stasera tanto per non perdere il vizio ho dato un'occhiata all'Entella che arriverà a Catania martedì prossimo. Hanno vinto in trasferta mettendo in campo prima di tutto il loro essere "squadra". Sono rimasti in dieci a 25 minuti dalla fine e nonostante ciò hanno continuato a giocare con ordine e disiplina tattica, reggendo l'impatto del Cittadella, che giocava in casa. Gli è andata pure bene, avranno avuto anche fortuna, ma se la sono meritata pienamente.

Il Catania per vincere dovrà "essere" più squadra, altrimenti anche questi ci mettono sotto.

Dovrebbero.

Ad ogni modo, ha lavorato in condizioni veramente al limite. Troppi indisponibili.

La risposta è lì, Vasco: essere squadra.
He was like a cock who thought the sun had risen to hear him crow  (G. Eliot)

Offline THOR

  • Utente
  • *****
  • Post: 1331
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Catania-Vicenza
« Risposta #13 il: 21 Ottobre 2014, 01:37:48 am »
...scontro salvezza....ripartiamo da qui !!!

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5505
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re:Catania-Vicenza
« Risposta #14 il: 21 Ottobre 2014, 12:50:13 pm »
Sarà un'altra gara durissima,  il Vicenza mi ricorda il Catania 2003-'04.
Sarebbe auspicabile uno stadio che tifa 95', a prescindere dal risultato, che pure è fondamentale.  Solo così giocare in casa è un vantaggio. 
Se ci sarà da contestare lo di faccia alla fine o alla partitella,  che finalmente sarà a porte aperte. Non mentre ci giochiamo punti pesantissimi.
Non abbiamo bisogno di crearci altri problemi.