Autore Topic: cosentino dimettiti  (Letto 23367 volte)

Offline THOR

  • Utente
  • *****
  • Post: 1331
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:cosentino dimettiti
« Risposta #120 il: 04 Novembre 2014, 04:48:52 pm »
.......sarebbe anche ora ....!!!!

Offline vasco

  • Utente
  • *****
  • Post: 2436
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:cosentino dimettiti
« Risposta #121 il: 04 Novembre 2014, 10:13:52 pm »
A quali stori........a fine anno sportivo......"promosso"!!! :^(

Offline THOR

  • Utente
  • *****
  • Post: 1331
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:cosentino dimettiti
« Risposta #122 il: 12 Novembre 2014, 01:45:32 am »

Calcio Catania, ingresso negato a MeridioNews 
L'ad Cosentino risponde: «Disposizioni societarie»
LUIGI D'ANGELO
| 11 NOVEMBRE 2014
CRONACA – Da un mese la societą non conferma l'accredito per la tribuna stampa del Massimino al giornalista Marco Di Mauro. Negato anche l'accesso a Torre del Grifo per i consueti incontri infrasettimanali. Una decisione drastica giustificata dal club con una laconica comunicazione ufficiale. L'amministratore delegato si sarebbe infastidito dopo la domanda: «Ha mai pensato di dimettersi?»

Chiedere a un giornalista di fare «un passo indietro». «Lei non č nella lista, deve accomodarsi fuori», queste le parole rivolte al giornalista di MeridioNews (CTzen) Marco Di Mauro, al primo appuntamento con la stampa successivo all'incontro tenuto un mese fa dall'amministratore delegato Pablo Cosentino. Disorientato persino l'allenatore Giuseppe Sannino, testimone della scena. Fino ad allora il nome del nostro cronista non era mai mancato nell'elenco della stampa accreditata a seguire gli appuntamenti ufficiali. Cosa č successo? Non una semplice distrazione dell'addetto alla sicurezza. Nel corso dell'incontro indetto dall'amministratore delegato del Catania, il nostro inviato ha esordito con una domanda coerente con il periodo difficile che il club attraversa: «Alla luce dei risultati conseguiti sinora, ha mai pensato di dimettersi?». Questo l'interrogativo rivolto al manager.

Il primo mancato accesso del nostro giovane collaboratore risale a due giorni dopo, giovedģ 9 ottobre, in occasione della conferenza stampa con protagonista il difensore Gaston Sauro, ma ha avuto un seguito. Nella stessa settimana il Calcio Catania non ha confermato l'accredito per l’accesso alla tribuna stampa e alla zona interviste valevole per la partita Catania-Bari. Sebbene la redazione di Meridio si fosse subito attivata attraverso i canali istituzionali del club per avviare un confronto, con l'obiettivo di ricevere spiegazioni plausibili. La sola risposta ufficiale che ci č pervenuta recita testualmente: «Disposizioni societarie». Inascoltata anche la successiva richiesta scritta, rivolta a Pablo Cosentino. Il Calcio Catania non ha, inoltre, confermato le successive richieste formali di accredito in previsione delle gare Catania-Vicenza, Catania-Entella e Catania-Varese.

Questo comportamento tenuto dal Calcio Catania, nonostante il ragionevole arco di tempo trascorso, impedisce al nostro giornalista di svolgere il lavoro quotidiano in condizioni paritarie a quelle dei colleghi e mostra il disinteresse del club ad aprire un confronto, che č norma imprescindibile dei rapporti equilibrati in ogni contesto della vita. Dal nostro punto di vista sarebbe sin troppo facile sollevare dure critiche nei confronti della societą, proprio in un momento in cui la squadra attraversa un momento tecnico molto delicato. Auguriamo invece al Calcio Catania di venire fuori con slancio da questa fase di risultati altalenanti. Piuttosto, lasciamo ai nostri lettori il compito di farsi un'opinione sulla vicenda che ci coinvolge. Consapevoli che l’Ordine dei giornalisti e le associazioni di categoria sapranno gestire la controversia, manifestando la giusta sensibilitą nei confronti del collega e di questa testata. Noi risponderemo al silenzio semplicemente facendo i giornalisti.

 ...riporto l articolo direttamente dalla pagina degli interessati...

Ogni commento č superfluo....

La risorsa ....pfffff..... !!!!

Non cambieranno mai...mai!!!

Offline THOR

  • Utente
  • *****
  • Post: 1331
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:cosentino dimettiti
« Risposta #123 il: 16 Novembre 2014, 06:29:47 pm »
Sospese le scommesse sul risultato finale 2-3 ...strano strano ....meglio un 2 - 2 salomonico.....



Offline vasco

  • Utente
  • *****
  • Post: 2436
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:cosentino dimettiti
« Risposta #124 il: 26 Dicembre 2014, 11:43:14 am »
Ormai i motivi per prendere questa storica decisione sono tanti.
- Che senso ha continuare a lavorare in un ambiente ormai apertamente ostile che si sente tradito e raggirato?
Nella nostra realtį, che rimane pur sempre piccola (nulla a che vedere ad esempio con la Lazio), la coesione di tutto l'ambiente é essenziale per qualsiasi risultato.
- L'obiettivo stagionale di un ritorno diretto nella categoria superiore é ormai (almeno di un miracolo sportivo) sfumato. E non si vedono neanche le avvisaglie di una inversione di rotta che possa portare il Catania nei primi 8 posti: non si tratta solo questione di allenatori o di mercato dei calciatori.
- Il Catania, costruito per stare in serie A, come va ripetendo il Presidente, non sta rispettando i canoni costruttivi propri, vale a dire non ha pił quella struttura organizzativa che stava alla base dei risultati: un progetto sportivo gestito da un dirigente di grande esperienza;  prendere atto di non possederla é dimostrazione di intelligenza continuare a millantarla é il contrario.
- Solo un buon "mercato" non fa un buon campionato. É stato dimostrato per tre volte negli ultimi 18 mesi. Adesso occorre salvare prima di tutto la categoria e il prossimo mercato dovrebbe essere diretto a questo scopo. Saper operare non vuol dire saper scegliere.
- La sola presenza della GEA, a prescindere dal suo ruolo effettivo, crea sospetti e destabilizza la serenitį e la coesione dell'ambiente. Inoltre é ormai é dimostrato che i ruoli chiave ricoperti da persone legate a questa societį, sono stati fallimentari: De Canio, Ventrone, Sannino...Mi pare che bastino.
- Qualunque sia il risultato che otterrį in questa stagione, Cosentino a Catania non ha alcun futuro.

Prenda atto di questa situazione e permetta, il sig. Cosentino, a questa cittį sportiva di ritrovare la propria squadra, anche nell'umiltį, senza proclami e sogni di EL, ma con quell'ambiente sereno che é l'elemento imprescindibile di qualsiasi risultato sportivo. Compirebbe un gesto positivo e dignitoso per cui sarebbe ricordato e non solo per il disastro sportivo di cui é stato artefice.

« Ultima modifica: 26 Dicembre 2014, 11:51:20 am da vasco »

Offline ivan

  • Utente
  • *****
  • Post: 1365
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:cosentino dimettiti
« Risposta #125 il: 26 Dicembre 2014, 01:57:11 pm »
Per dfimettersi c'č un presupposto essenziale, bisogna essere un dipendente, o comunque un subordinato, sei sicuro che lui lo č?

Offline vasco

  • Utente
  • *****
  • Post: 2436
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:cosentino dimettiti
« Risposta #126 il: 26 Dicembre 2014, 03:01:33 pm »
Ivan il tuo dubbio č fondato, anche se il Presidente ha sempre negato. Io continuo a credere alla sua buona fede ma il dubbio resta.
In ogni caso puņ dimettersi da AD e non da amico (socio o altro). E poi come operatore di mercato nessuno lo ha mai contestato.

Offline vasco

  • Utente
  • *****
  • Post: 2436
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:cosentino dimettiti
« Risposta #127 il: 28 Dicembre 2014, 10:04:03 pm »
Altro motivo di riflessione per il sign. Cosentino č quello per cui da ora in avanti qualunque cosa farį sarį contestata. E da soli, senza un ambiente coeso, non potrį ottenere nessun risultato con il Catania. Insomma ormai č "bruciato" se ne faccia una ragione. Č inutile sperare che coi risultati dello "squadrone" le cose cambietanno. Senza le 5 componenti (cit. Buonanima) non si andrį da nessuna parte. Per il bene del Catania e per il suo, della sua dignitį, prenda questa onorevole decisione.