Autore Topic: Palermo-Sampdoria  (Letto 5564 volte)

Offline ENZO

  • Utente
  • *****
  • Post: 2433
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Palermo-Sampdoria
« Risposta #30 il: 12 Maggio 2010, 12:46:41 pm »
Io che sto in Toscana, se non avessi avuto internet, non lo avrei mai saputo.
 :^( :^( :^(

E comunque come dice Templare, sono molto orgoglioso di questa tifoseria, aggiungendo che oltre alla partita con  la Samp, io ho visto personalmente i 2000 e passa a Siena che civilmente hanno sfliato per le vie della città toscana e civilmente sono usciti dallo stadio, imbarcandosi in auto, pulman etc. senza troppo dispiegamento di forze dell'ordine e con pochi vigili e poliziotti che controllavano tranquillamente come se niente fosse la nostra gente.

Speriamo che si continua per questa strada, perchè la non ci sarà mai vittoria se non si accetta anche la sconfitta.

Saluti
Enzo
PS: dal punto di vista mediatico, potrebbe essere anche di slancio per cominciare a vedere dei derby con entrambi le tifoserie.
Ciao a Tutti e................. FORZA PALERMOOOOOOO
LA  CAPITALE DEL CALCIO SICILIANO

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8892
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Palermo-Sampdoria
« Risposta #31 il: 12 Maggio 2010, 03:54:20 pm »
non c'é stato nessuno che abbia dato risalto al fatto che 35000 spettatori hanno accolto la virtuale non qualificazione in CL con una civiltà ed uno spirito sportivo di cui pochi possono vantarsi oggi in Italia. E non vedo perchè crocifiggere lo stesso pubblico per i fischi a Toni e non esaltarlo per i 35000 applausi finali nel giorno della sconfitta.
Ok; ma a chi, a parte la Samp, interesserebbe dare risalto ad un fatto del genere? E in quali forme? Attraverso quali canali?
Scusa Templare, ma continuo a non capire...
Non ti basta sapere che le edizioni on line dei principali quotidiani ne hanno dato atto? No? Ma allora cosa avresti gradito? Che il papa ne desse atto durante l'Angelus? O Barack Obama nel discorso alla Nazione?
Ribadisco il concetto: un pò d'equilibrio.

Mi sembra che ancora non ci capiamo. Ci provo per l'ultima volta: io non parlo del comunicato di ieri sera, 11 maggio, da parte della Sampdoria, parlo del fatto avvenuto domenica pomeriggio, 9 maggio, allo stadio della Favorita e zone limitrofe.

A chi interesserebbe dare risalto al fatto che 35000 Palermitani se ne sono tornati a casa delusi, ma senza tirare un petardo? A chi ha a cuore il calcio di una volta, per esempio quello delle migliaia di Palermitani che nel 1968 si andavano a vedere la partita a Catania mangiando pane e frittata a villa Bellini e sfilando pacificamente in corteo in via Etnea. Ecco a chi interesserebbe sapere che domenica scorsa il Palermo, pur perdendo l'occasione della vita, insieme ai suoi tifosi ha dato una lezione di civiltà a tutta Italia.

L'ha sottolineato solo la Sampdoria, il resto della stampa nazionale in due giorni non se ne era accorto, perchè evidentemente fanno più rumore i fischi a Toni, per cui paghiamo ancora oggi, che i 35000 applausi di domenica.

Tutto qui. Spero di essere stato chiaro, stavolta. Ciao!

Esistono tre modi di approcciare l'antifascismo. Il primo è accettarne il disagio che emana e compatirlo. Il secondo è prenderlo inesorabilmente per il culo. Il terzo modo é quello cosiddetto "geometrico", perché prevede l'utilizzo della squadra.

Offline garreccio

  • Utente
  • *****
  • Post: 1841
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Palermo-Sampdoria
« Risposta #32 il: 12 Maggio 2010, 05:30:55 pm »
il resto della stampa nazionale in due giorni non se ne era accorto, perchè evidentemente fanno più rumore i fischi a Toni, per cui paghiamo ancora oggi, che i 35000 applausi di domenica.
O forse perchè è arrivata l'ora di cominciare a pensare che quanto accaduto a Palermo sia "normale" e dunque non in grado di assurgere a notizia da sbandierare come una conquista di civiltà... ;-)
Chissa! Diciamo che mi impongo di vedere positivo... :-D
Un saluto anche a te!


 

umastru

  • Visitatore
Re: Palermo-Sampdoria
« Risposta #33 il: 12 Maggio 2010, 09:45:13 pm »
non c'é stato nessuno che abbia dato risalto al fatto che 35000 spettatori hanno accolto la virtuale non qualificazione in CL con una civiltà ed uno spirito sportivo di cui pochi possono vantarsi oggi in Italia. E non vedo perchè crocifiggere lo stesso pubblico per i fischi a Toni e non esaltarlo per i 35000 applausi finali nel giorno della sconfitta.
Ok; ma a chi, a parte la Samp, interesserebbe dare risalto ad un fatto del genere? E in quali forme? Attraverso quali canali?
Scusa Templare, ma continuo a non capire...
Non ti basta sapere che le edizioni on line dei principali quotidiani ne hanno dato atto? No? Ma allora cosa avresti gradito? Che il papa ne desse atto durante l'Angelus? O Barack Obama nel discorso alla Nazione?
Ribadisco il concetto: un pò d'equilibrio.

Mi sembra che ancora non ci capiamo. Ci provo per l'ultima volta: io non parlo del comunicato di ieri sera, 11 maggio, da parte della Sampdoria, parlo del fatto avvenuto domenica pomeriggio, 9 maggio, allo stadio della Favorita e zone limitrofe.

A chi interesserebbe dare risalto al fatto che 35000 Palermitani se ne sono tornati a casa delusi, ma senza tirare un petardo? A chi ha a cuore il calcio di una volta, per esempio quello delle migliaia di Palermitani che nel 1968 si andavano a vedere la partita a Catania mangiando pane e frittata a villa Bellini e sfilando pacificamente in corteo in via Etnea. Ecco a chi interesserebbe sapere che domenica scorsa il Palermo, pur perdendo l'occasione della vita, insieme ai suoi tifosi ha dato una lezione di civiltà a tutta Italia.

L'ha sottolineato solo la Sampdoria, il resto della stampa nazionale in due giorni non se ne era accorto, perchè evidentemente fanno più rumore i fischi a Toni, per cui paghiamo ancora oggi, che i 35000 applausi di domenica.

Tutto qui. Spero di essere stato chiaro, stavolta. Ciao!

Signori miei ricordiamoci che siamo figli di un dio minore. Un pò per colpa nostra, un pò perchè il nord ci marcia, ma soprattutto per il pochissimo interesse dei nostri politici alle sorti della sicilia. Se no come si spiega il poco peso mediatico che hanno le (poche) buone notizie siciliane, mentre le brutte (giustamente) vengono evidenziate al massimo? Perchè non succede lo stesso con il Lazio, Lombardia, toscana, Emilia? Forse perchè specialmente sulle reti rai i vari onorevoli si impegnano un pò di più. Secondo voi se Miccichè o La Russa o Un Bianco alzano il Telefono per segnalare una notizia nessuno gli dà retta?
Che imparino dai leghisti và.
"U Mastru"

Offline beppe

  • Utente
  • ***
  • Post: 209
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Palermo-Sampdoria
« Risposta #34 il: 12 Maggio 2010, 11:21:49 pm »
In questo racconto di un tifoso blucerchiato in trasferta a Palermo si evincono ancor di più gli stati d'animo e le contraddizioni della nostra civile realtà.

http://www.blucerchiati.org/index.php?t=476&jfile=viewtopic.php&option=com_jfusion&Itemid=60

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8892
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Palermo-Sampdoria
« Risposta #35 il: 13 Maggio 2010, 09:13:43 am »
In questo racconto di un tifoso blucerchiato in trasferta a Palermo si evincono ancor di più gli stati d'animo e le contraddizioni della nostra civile realtà.

http://www.blucerchiati.org/index.php?t=476&jfile=viewtopic.php&option=com_jfusion&Itemid=60

Ottima segnalazione e complimenti all'autore del post, davvero ben scritto e piacevole alla lettura.
Esistono tre modi di approcciare l'antifascismo. Il primo è accettarne il disagio che emana e compatirlo. Il secondo è prenderlo inesorabilmente per il culo. Il terzo modo é quello cosiddetto "geometrico", perché prevede l'utilizzo della squadra.

Offline Nelson

  • Utente
  • *****
  • Post: 1579
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Palermo-Sampdoria
« Risposta #36 il: 13 Maggio 2010, 10:18:52 pm »
Ed infine: non fu data rilevanza al comunicato con cui l'Inter ringraziava Catania e i catanesi per l'accoglienza ricevuta... ;-) 

…e non deve darsi rilevanza.
Perché è necessario abituare chicchessia a non doversi stupire dell’accoglienza di Catania e dei catanesi. Questo deve essere un caposaldo.
Non devo stupirmi se i tifosi palermitani hanno saputo accettare l’esito del campo e non devo enfatizzare il corretto evolversi degli eventi dopo una qualsivoglia delusione.
Semmai, dobbiamo continuare a indignarci dei disordini pubblici causati in qualunque città.
He was like a cock who thought the sun had risen to hear him crow  (G. Eliot)

Offline Fantadrum

  • Utente
  • *****
  • Post: 2457
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Palermo-Sampdoria
« Risposta #37 il: 14 Maggio 2010, 02:15:27 pm »
non c'é stato nessuno che abbia dato risalto al fatto che 35000 spettatori hanno accolto la virtuale non qualificazione in CL con una civiltà ed uno spirito sportivo di cui pochi possono vantarsi oggi in Italia. E non vedo perchè crocifiggere lo stesso pubblico per i fischi a Toni e non esaltarlo per i 35000 applausi finali nel giorno della sconfitta.
Ok; ma a chi, a parte la Samp, interesserebbe dare risalto ad un fatto del genere? E in quali forme? Attraverso quali canali?
Scusa Templare, ma continuo a non capire...
Non ti basta sapere che le edizioni on line dei principali quotidiani ne hanno dato atto? No? Ma allora cosa avresti gradito? Che il papa ne desse atto durante l'Angelus? O Barack Obama nel discorso alla Nazione?
Ribadisco il concetto: un pò d'equilibrio.

Mi sembra che ancora non ci capiamo. Ci provo per l'ultima volta: io non parlo del comunicato di ieri sera, 11 maggio, da parte della Sampdoria, parlo del fatto avvenuto domenica pomeriggio, 9 maggio, allo stadio della Favorita e zone limitrofe.

A chi interesserebbe dare risalto al fatto che 35000 Palermitani se ne sono tornati a casa delusi, ma senza tirare un petardo? A chi ha a cuore il calcio di una volta, per esempio quello delle migliaia di Palermitani che nel 1968 si andavano a vedere la partita a Catania mangiando pane e frittata a villa Bellini e sfilando pacificamente in corteo in via Etnea. Ecco a chi interesserebbe sapere che domenica scorsa il Palermo, pur perdendo l'occasione della vita, insieme ai suoi tifosi ha dato una lezione di civiltà a tutta Italia.

L'ha sottolineato solo la Sampdoria, il resto della stampa nazionale in due giorni non se ne era accorto, perchè evidentemente fanno più rumore i fischi a Toni, per cui paghiamo ancora oggi, che i 35000 applausi di domenica.

Tutto qui. Spero di essere stato chiaro, stavolta. Ciao!

Signori miei ricordiamoci che siamo figli di un dio minore. Un pò per colpa nostra, un pò perchè il nord ci marcia, ma soprattutto per il pochissimo interesse dei nostri politici alle sorti della sicilia. Se no come si spiega il poco peso mediatico che hanno le (poche) buone notizie siciliane, mentre le brutte (giustamente) vengono evidenziate al massimo? Perchè non succede lo stesso con il Lazio, Lombardia, toscana, Emilia? Forse perchè specialmente sulle reti rai i vari onorevoli si impegnano un pò di più. Secondo voi se Miccichè o La Russa o Un Bianco alzano il Telefono per segnalare una notizia nessuno gli dà retta?
Che imparino dai leghisti và.
"U Mastru"

MAstru, della Samp., tranne che per il fenomeno mediatico Cassano, non parla quasi nessuno. Anzi, si parla di DEl Neri, ma più epr il suo prox passaggioalla Juve che per altro. Il Chievo se lo sono già dimenticato da un pezzo. Il Bologna? Boh...ma é in serie A o in B? Del Napoli, che non si trova esattamente dulle Dolomiti, si parla parecchio.

Insomma,la questione é un pò più complicata di come la descrivi.
ciao.

umastru

  • Visitatore
Re: Palermo-Sampdoria
« Risposta #38 il: 14 Maggio 2010, 10:19:35 pm »
non c'é stato nessuno che abbia dato risalto al fatto che 35000 spettatori hanno accolto la virtuale non qualificazione in CL con una civiltà ed uno spirito sportivo di cui pochi possono vantarsi oggi in Italia. E non vedo perchè crocifiggere lo stesso pubblico per i fischi a Toni e non esaltarlo per i 35000 applausi finali nel giorno della sconfitta.
Ok; ma a chi, a parte la Samp, interesserebbe dare risalto ad un fatto del genere? E in quali forme? Attraverso quali canali?
Scusa Templare, ma continuo a non capire...
Non ti basta sapere che le edizioni on line dei principali quotidiani ne hanno dato atto? No? Ma allora cosa avresti gradito? Che il papa ne desse atto durante l'Angelus? O Barack Obama nel discorso alla Nazione?
Ribadisco il concetto: un pò d'equilibrio.

Mi sembra che ancora non ci capiamo. Ci provo per l'ultima volta: io non parlo del comunicato di ieri sera, 11 maggio, da parte della Sampdoria, parlo del fatto avvenuto domenica pomeriggio, 9 maggio, allo stadio della Favorita e zone limitrofe.

A chi interesserebbe dare risalto al fatto che 35000 Palermitani se ne sono tornati a casa delusi, ma senza tirare un petardo? A chi ha a cuore il calcio di una volta, per esempio quello delle migliaia di Palermitani che nel 1968 si andavano a vedere la partita a Catania mangiando pane e frittata a villa Bellini e sfilando pacificamente in corteo in via Etnea. Ecco a chi interesserebbe sapere che domenica scorsa il Palermo, pur perdendo l'occasione della vita, insieme ai suoi tifosi ha dato una lezione di civiltà a tutta Italia.

L'ha sottolineato solo la Sampdoria, il resto della stampa nazionale in due giorni non se ne era accorto, perchè evidentemente fanno più rumore i fischi a Toni, per cui paghiamo ancora oggi, che i 35000 applausi di domenica.

Tutto qui. Spero di essere stato chiaro, stavolta. Ciao!

Signori miei ricordiamoci che siamo figli di un dio minore. Un pò per colpa nostra, un pò perchè il nord ci marcia, ma soprattutto per il pochissimo interesse dei nostri politici alle sorti della sicilia. Se no come si spiega il poco peso mediatico che hanno le (poche) buone notizie siciliane, mentre le brutte (giustamente) vengono evidenziate al massimo? Perchè non succede lo stesso con il Lazio, Lombardia, toscana, Emilia? Forse perchè specialmente sulle reti rai i vari onorevoli si impegnano un pò di più. Secondo voi se Miccichè o La Russa o Un Bianco alzano il Telefono per segnalare una notizia nessuno gli dà retta?
Che imparino dai leghisti và.
"U Mastru"

MAstru, della Samp., tranne che per il fenomeno mediatico Cassano, non parla quasi nessuno. Anzi, si parla di DEl Neri, ma più epr il suo prox passaggioalla Juve che per altro. Il Chievo se lo sono già dimenticato da un pezzo. Il Bologna? Boh...ma é in serie A o in B? Del Napoli, che non si trova esattamente dulle Dolomiti, si parla parecchio.

Insomma,la questione é un pò più complicata di come la descrivi.
ciao.
Qui si parla del risalto dato ad incidenti o ad atti di civismo, non del gioco delle squadre, è tutto un'altro discorso.
"U mastru"

Offline Fantadrum

  • Utente
  • *****
  • Post: 2457
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Palermo-Sampdoria
« Risposta #39 il: 17 Maggio 2010, 07:06:50 pm »
non c'é stato nessuno che abbia dato risalto al fatto che 35000 spettatori hanno accolto la virtuale non qualificazione in CL con una civiltà ed uno spirito sportivo di cui pochi possono vantarsi oggi in Italia. E non vedo perchè crocifiggere lo stesso pubblico per i fischi a Toni e non esaltarlo per i 35000 applausi finali nel giorno della sconfitta.
Ok; ma a chi, a parte la Samp, interesserebbe dare risalto ad un fatto del genere? E in quali forme? Attraverso quali canali?
Scusa Templare, ma continuo a non capire...
Non ti basta sapere che le edizioni on line dei principali quotidiani ne hanno dato atto? No? Ma allora cosa avresti gradito? Che il papa ne desse atto durante l'Angelus? O Barack Obama nel discorso alla Nazione?
Ribadisco il concetto: un pò d'equilibrio.

Mi sembra che ancora non ci capiamo. Ci provo per l'ultima volta: io non parlo del comunicato di ieri sera, 11 maggio, da parte della Sampdoria, parlo del fatto avvenuto domenica pomeriggio, 9 maggio, allo stadio della Favorita e zone limitrofe.

A chi interesserebbe dare risalto al fatto che 35000 Palermitani se ne sono tornati a casa delusi, ma senza tirare un petardo? A chi ha a cuore il calcio di una volta, per esempio quello delle migliaia di Palermitani che nel 1968 si andavano a vedere la partita a Catania mangiando pane e frittata a villa Bellini e sfilando pacificamente in corteo in via Etnea. Ecco a chi interesserebbe sapere che domenica scorsa il Palermo, pur perdendo l'occasione della vita, insieme ai suoi tifosi ha dato una lezione di civiltà a tutta Italia.

L'ha sottolineato solo la Sampdoria, il resto della stampa nazionale in due giorni non se ne era accorto, perchè evidentemente fanno più rumore i fischi a Toni, per cui paghiamo ancora oggi, che i 35000 applausi di domenica.

Tutto qui. Spero di essere stato chiaro, stavolta. Ciao!

Signori miei ricordiamoci che siamo figli di un dio minore. Un pò per colpa nostra, un pò perchè il nord ci marcia, ma soprattutto per il pochissimo interesse dei nostri politici alle sorti della sicilia. Se no come si spiega il poco peso mediatico che hanno le (poche) buone notizie siciliane, mentre le brutte (giustamente) vengono evidenziate al massimo? Perchè non succede lo stesso con il Lazio, Lombardia, toscana, Emilia? Forse perchè specialmente sulle reti rai i vari onorevoli si impegnano un pò di più. Secondo voi se Miccichè o La Russa o Un Bianco alzano il Telefono per segnalare una notizia nessuno gli dà retta?
Che imparino dai leghisti và.
"U Mastru"

MAstru, della Samp., tranne che per il fenomeno mediatico Cassano, non parla quasi nessuno. Anzi, si parla di DEl Neri, ma più epr il suo prox passaggioalla Juve che per altro. Il Chievo se lo sono già dimenticato da un pezzo. Il Bologna? Boh...ma é in serie A o in B? Del Napoli, che non si trova esattamente dulle Dolomiti, si parla parecchio.

Insomma,la questione é un pò più complicata di come la descrivi.
ciao.
Qui si parla del risalto dato ad incidenti o ad atti di civismo, non del gioco delle squadre, è tutto un'altro discorso.
"U mastru"

Idem con patate: a Verona quelli del Chievo sono la tifoseria più corretta d'Italia, a un mio amico tempo fa hanno offerto anche la grigliata prima della partita (Thor potrebbe dire qualcosa). Se ne parla???? Nisba...invece si parla di uno striscione esposto durante la festa dello scudetto interista (...azz di uno striscione per le vie della città, un qualcosa di veramente rilevante...ora non dormo per tre giorni  ;-) ;-)). mmmhhhh Milano é sulla sila?

mmmhhhh come ho detto, questione un pò più complicata del SONO SICILIANO E TUTTI MI TRATTANO DA CALIMERO  ;-)