Autore Topic: Trapani-Catania  (Letto 226 volte)

Offline Aldo

  • Utente
  • *****
  • Post: 3908
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Trapani-Catania
« il: 07 Maggio 2023, 02:15:25 am »
Ennesima fangata ai danni dei tifosi del Catania, cui viene negata la possibilità di seguire la squadra in trasferta, ordita, non ho capito bene se, dal Prefetto di Trapani, da quello di Palermo, o di concerto da entrambi. Salgono così a cinque partite del Catania, il cui contorno è stato alterato dai Prefetti di Salerno (Santa Maria di Castellabate), Catania (Catania-Acireale ed Acireale-Catania), Messina (Real Aversa) Trapani e/o Palermo (Trapani).
 
A Trapani non potremo andare perché dovremmo attraversare Palermo. Evidentemente nel 2019, quando siamo stati a Trapani per ben due volte, Palermo non era stata ancora fondata, oppure aveva un attraversamento esterno oggi non più agibile, oppure aveva organi di pubblica sicurezza in grado di fare il lavoro per cui sono pagati, anche lautamente, ed assumersi le connesse responsabilità.

Ovviamente il testo di questo provvedimento, come quello degli altri che lo hanno preceduto, non mi risulta essere stato reso pubblico e non risulta nemmeno la data in cui è stato assunto. Non mi stupirei se questo provvedimento, come i quattro che lo hanno preceduto, sia stato assunto di sabato. Questo è un paese di furbi e perché non dovrebbero esserlo i cosiddetti responsabili della sicurezza pubblica? Se io, autorità amministrativa devo fare un provvedimento viziato, ad esempio, per carenza o illogicità di motivazione, e che ha un effetto limitato nel tempo esaurendo, sempre ad esempio, la sua efficacia in un solo giorno, lo emano solo il giorno prima, se poi questo giorno è un prefestivo è ancora meglio, così è praticamente impossibile, presentare un ricorso amministrativo per reclamarne la sua illegittimità, prima che lo stesso abbia esaurito il proprio effetto. Cà nisciunu è fesso! :-P

Vado a memoria, ma credo che i tifosi del Catania, in questa stagione, siano stati sanzionati solo una volta per 500,00 euro per aver acceso un fumogeno nel loro settore, mentre sono certo che in tutte le trasferte in cui hanno seguito la loro squadra non sia mai successo il minimo incidente, eppure molte di queste volte in migliaia si sono recati a Messina per prendere il traghetto, senza che si sia verificato il men che minimo incidente con i tifosi locali. Quegli stessi tifosi che sono stati gli involontari protagonisti della motivazione di uno dei divieti, quello della trasferta di Aversa, vietata perché i tifosi del Catania e quelli del Messina si sarebbero potuti incontrare per strada, come se avessero avuto voglia di picchiarsi, non avrebbero potuto farlo, quasi una settimana si ed una no , agli imbarcaderi dei traghetti.

Riflettendo meglio ci sono due differenze grosse sulle trasferte vietate questa stagione e permesse in quelle precedenti. La prima è che adesso siamo nei dilettanti un campionato non alle luci della ribalta, per cui anche le angherie immotivate restano in ombra. La seconda è che per la prima volta il paese è in carica un Governo, i Prefetti dipendono direttamente dal Governo, di destra. Sarà un caso? Può essere, ma un dubbio a me viene.

Come sia, sia, questa è la situazione e, se per il fatto di essere tra i dilettanti, ci abbiamo messo una pezza, perché tra poco più di un mese torneremo tra i professionisti, per la seconda credo sia più difficile, per cui spero di cuore di sbagliarmi.

Ah! C’è anche la partita. È l’ultima di campionato, per cui è quasi finito l’anno sabbatico. Allora proviamo a vincere anche questa ed andiamo avanti!

FOZZA CATANIA!
« Ultima modifica: 07 Maggio 2023, 02:20:48 am da Aldo »
Melior de cinere surgo! ❤️💙❤️💙

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5488
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re:Trapani-Catania
« Risposta #1 il: 08 Maggio 2023, 12:11:23 pm »
Prestazione così, così, episodi a parte, ma ci può stare.
La stanchezza mentale e fisica comincia a farsi sentire.
Peccato per i tanti record sfumati per poco, ma l'importante è aver concluso questo viaggio nelle periferie senza danni e poter programmare il futuro.
Prima però cerchiamo di non fare brutte figure alla poule scudetto.
Esordiremo contro il Sorrento.