Autore Topic: Ultima di B  (Letto 813 volte)

Online Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8867
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Ultima di B
« il: 19 Maggio 2023, 02:30:50 pm »
Scrivo in anticipo ciò che penso. Finisce 1-1, segna prima il Brescia. Noi fuori dai play off, che sarebbero solo un breve prolungamento di stagione, perché questa non è squadra che può andare in A. Aggiungo: non deve andare in A, perché a parte Pigliacelli, Verre e Brunori, non vedo altri possibili titolari nella categoria superiore.

Il rischio sarebbe di salire e scendere già nel 2023.

Prendiamoci ciò che viene e iniziamo a programmare il prossimo anno.
« Ultima modifica: 19 Maggio 2023, 03:57:59 pm da Templare »
Esistono tre modi di approcciare l'antifascismo. Il primo è accettarne il disagio che emana e compatirlo. Il secondo è prenderlo inesorabilmente per il culo. Il terzo modo é quello cosiddetto "geometrico", perché prevede l'utilizzo della squadra.

Online Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8867
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Ultima di B
« Risposta #1 il: 20 Maggio 2023, 12:53:32 am »
Il pareggio l'ho indovinato, siamo fuori dai play off come e' giusto che sia, nessun rammarico, neanche per il gol al 50esimo della Reggina.

Rimango perplesso su Corini come lo sono stato fin dal primo minuto dopo la sua nomina.

Gli riconosco l'avere tenuto in piedi una baracca che dopo l'estate traumatica e l'avvio stentato, poteva crollare e ritrovarsi in fondo alla classifica, come successo ad esempio al Benevento. Ma se mi dite che la societa' il prossimo anno fara' uno squadrone che dovra' essere semplicemente accompagnata in A dal suo allenatore, io vedo in Corini il punto debole.

Spero di sbagliarmi, ma credo che anche il prossimo sara' un campionato con alti e bassi e nulla piu'.
Esistono tre modi di approcciare l'antifascismo. Il primo è accettarne il disagio che emana e compatirlo. Il secondo è prenderlo inesorabilmente per il culo. Il terzo modo é quello cosiddetto "geometrico", perché prevede l'utilizzo della squadra.

Offline Sergio

  • Utente
  • *****
  • Post: 4918
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Ultima di B
« Risposta #2 il: 20 Maggio 2023, 10:52:53 am »
Non so che mansioni svolga Rinaudo nel Palermo, cioè non so se sia egli stesso a scegliere i giocatori da arruolare nel Palermo, oppure sia un semplice spicciafacente, un passa carte, uno che deve solo vidimare documenti su accordi e contratti stipulati da altri, osservatori o dirigenti che siano. Di sicuro il suo curriculum non mi pare possa vantare chissà quant’altre imprese in clubs più o meno blasonati. Praticamente l’estate scorsa Rinaudo, un uomo ad esperienza zero o quasi, è stato “promosso” a direttore sportivo dell’area tecnica del Palermo. Di sicuro, in qualità di club appartenente al CfG (e, aggiungerei io, di elevato livello), ci si poteva aspettare una soluzione un po’ meno low cost e virare su un profilo un po’ più esperto.
Fatta questa doverosa parentesi su Rinaudo, ammesso che sia stato egli a scegliere quest’anno i giocatori, appare evidente che il binomio Rinaudo Corini non può più essere riproposto per l’anno prossimo. Faccio solo un esempio, se Graves e Orihuela vengono presi a gennaio per potenziare il reparto difensivo e nessuno dei due riesce ad entrare nelle grazie dell’allenatore, è evidente che c’è una pessima intesa tra i due, per non dire che non c’è sincronia alcuna. Per cui la domanda dobbiamo porcela tutti: sono i giocatori scelti da Rinaudo che non sono all’altezza della situazione? Oppure è l’allenatore che non riesce a formare una squadra vincente da un gruppo valido? Come spesse volte accade, la risposta probabilmente sarà a metà strada e le colpe vanno divise a metà. Se le prestazioni della squadra dopo il mercato di gennaio sono peggiorate invece di migliorare e dei nuovi arrivati si è visto quasi nulla (il “quasi” è giustificato da Aurelio che è un giovane di prospettiva con ampi margini di crescita), è chiaro che si è sbagliato tutto ed occorre innanzitutto evitare di perseverare nell’errore. A memoria, da ultra sessantenne quale sono, posso affermare che quello appena trascorso è stato uno dei peggiori campionati del Palermo. Ce ne sono stati di campionati pessimi, dove alla fine poi il Palermo è retrocesso, ma è stato sempre un Palermo più debole dei suoi avversari, che veniva puntualmente sovrastato. Un Palermo volenteroso, pugnace, ma debole. Mentre il Palermo di Corini, tolti i lampi di genio di Brunori che spesse volte riusciva a giocare da solo, si è distinto per partite totalmente incolore, dove anche contro avversari modesti e molto scarsi la squadra non sapeva come muoversi e cosa fare. Un Palermo privo di idee, di mordente, di fantasia, di spirito di squadra. E’ stato un Palermo noioso fino alla morte, mai ha divertito per coralità di gioco, semmai ci ha avvilito per la sua manifesta impotenza evidenziata in troppe gare dove bastava un niente per conquistare la posta in palio e quel niente troppe volte non venne mai fuori.
Ed infine un grazie  Brescia per aver tolto al Palermo tutto (dal magazziniere fino a Marwood passando per calciatori, tecnici ed allenatore) la possibilità di nascondere la polvere sotto il tappetino, li lanciare a noi tifosi fumo negli occhi con questi playoff dove non avevamo dove andare, grazie per aver messo a nudo e senza ambiguità alcuna, tutte le lacune attualmente presenti in questo sodalizio, nella speranza che vi sia volontà di porvi rimedio perché credo che ripartire il prossimo anno dalle stesse basi attuali sia un grave errore.
Ad ogni modo, non vedo l’ora che riparta la campagna abbonamenti. Io malgrado tutto sarò sempre al mio posto.
8 MARZO 415 d. C. IPAZIA DI ALESSANDRIA, MARTIRE LAICA DEL PENSIERO SCIENTIFICO

Offline turiddu

  • Utente
  • *****
  • Post: 2392
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Ultima di B
« Risposta #3 il: 20 Maggio 2023, 11:24:19 am »
Quello che dovevo dire l'ho già detto nell'ultimo post, rimasto privo di risposte. Lo ribadisco qui:
Il campionato del Palermo è finito con la salvezza raggiunta, il resto è stata solo formalità. Non era nei programmi e non sarebbe stata meritata altra classifica.
Il prossimo anno servirà qualcosa di più, ma non mi meraviglierei se si replicasse un anno come questo. Sarebbe rischioso, ma non improbabile.
Corini? Si vince e si perde tutti insieme.
A tal proposito aggiungo un'ultima cosa : a Baldini era stato detto di non puntare alla promozione, non era nei programmi , non quest'anno. Lui ha salutato ed è andato via.
Corini ha fatto ciò che gli hanno chiesto, tutto qua.
L'anno prossimo è possibile un altro campionato del genere, ma come detto, è rischioso ,vedremo.
Salutamu.
« Ultima modifica: 20 Maggio 2023, 11:30:42 am da turiddu »

Online Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8867
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Ultima di B
« Risposta #4 il: 20 Maggio 2023, 03:37:13 pm »
Ieri sera sentivo in streaming Monastra su FB. A detta sua, ma anche di Amato e tante altre penne locali, che colpa puo' avere l'allenatore se i giocatori sono quelli che sono e la squadra entra in campo nel secondo tempo in quella maniera? La mia risposta per punti:

1) se il Palermo ha cambiato una ventina di giocatori e' perche' cosi' ha voluto il suo allenatore.

2) non so se ve ne siete accorti, ma in pratica l'unica voce parlante societaria e' lo stesso allenatore, esattamente come accade nel Regno Unito, dove l'allenatore si chiama manager e gestisce non solo la comunicazione con l'ambiente esterno, ma anche il mercato e con poteri ben superiori a quelli cui siamo abituati noi in Italia a parita' di ruolo. Questo per dire che Corini non si e' trovata la squadra fatta da altri, semmai proprio il contrario.

3) il Palermo di quest'anno e' stato sempre lo stesso, una squadra noiosa a vedersi, facilmente superabile in fase difensiva, con mosse tattiche spesso cervellotiche, una su tutte Segre esterno di fascia a tutto campo, mi pare col Benevento.

4) squadra noiosa e scontata nel suo "poco gioco" e caratterialmente indecifrabile: raramente ha dato l'impressione di giocare col coltello fra i denti, spesso e volentieri e' sembrata invece arrendevole e pronta ad essere la vittima sacrificale per l'avversario di turno.

Ora, se ricordiamo lo scorso anno il Palermo di Filippi e quello da meta' marzo in poi di Baldini salta subito all'occhio la trasformazione dal punto di vista innanzitutto mentale e secondo me questo tipo di salto di qualita' un allenatore come Corini non potra' mai darlo, perche' non e' nelle sue corde.

Dice bene Turiddu, l'anno prossimo rischiamo un altro campionato del genere. Dico rischiamo per due motivi: perche' una copia del quasi nulla visto quest'anno sarebbe una mazzata tremenda verso quel piccolo patrimonio di calore che si e' creato a partire dagli scorsi play-off vinti, non so quanti di quei 32000 presenti ieri assorbiranno in fretta la delusione subita e, secondo motivo, perche' in serie B trovarsi dalla zona a ridosso dei play-off alla bagarre per non retrocedere e' un attimo e non sempre ci si tira fuori dalle sabbie mobili come successo quest'anno.

Credo che gia' dalla scelta del ritiro e dalla rosa con cui lo si affrontera', potremmo capirne di piu'.
Esistono tre modi di approcciare l'antifascismo. Il primo è accettarne il disagio che emana e compatirlo. Il secondo è prenderlo inesorabilmente per il culo. Il terzo modo é quello cosiddetto "geometrico", perché prevede l'utilizzo della squadra.

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5537
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re:Ultima di B
« Risposta #5 il: 20 Maggio 2023, 07:15:38 pm »
Intervengo da esterno, avendo seguito per ovvi motivi molto distrattamente il campionato, solo per dire che il piazzamento del Palermo, come matricola, è di tutto rispetto, considerato che squadre ricche e teoricamente forti come Benevento e Spal sono retrocesse.
Questo testimonia che la B è molto complicata e per questo è bellissima.
Noto anche che il modello Frosinone, con spese oculate e attenzione al bilancio e ai giovani, ha funzionato e credo sia da seguire anche da parte di società più blasonate e con bacino d'utenza maggiore come Palermo.
Alla lunga credo che questo garantisca una solidità maggiore che spendere cercando la quadra a forza brutta.
Un saluto e buon riposo per chi, come me, non segue il calciomercato;-)

Offline ENZO

  • Utente
  • *****
  • Post: 2428
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Ultima di B
« Risposta #6 il: 21 Maggio 2023, 07:09:22 pm »
Un salutone a tutti !!!
Scusate se non scrivo, ma il calcio non mi appassiona più come una volta e vedo poco le partite per via di questo "spezzatino" che cozza sempre con i iei impegni familiari.
Ma seguo su internet il PALERMO per quanto posso.
Quello che mi è arrivato, e che era anche il parere di tutti, era che questa squadra non aveva le capacità di arrivare in serie A quest'anno.
La società aveva promesso la salvezza tranquilla, e così è stato !!!
Ma quando ti trovi all'ultima partita in casa con 32000 spettatori che ti chiedono i playoff, e per giunta contro una squadra in odor di retrocessione e alla fine del primo tempo in vantaggio di 2 reti, allora la società ora deve dimostrare che il prossimo anno si punta alla A, altrimenti c'è il rischio di trovarsi uno stadio vuoto e con i fantasmi del passato del messaggio "tanto in serie A non vogliono andare, non ci conviene, etc etc".

Sull'allenatore e la squadra avete detto tutto bene Voi.

L'anno scorso con Baldini ho avuto quella sensazione strana che saremmo stati promossi, invece quest'anno non ho mai avuto dubbi sulla salvezza e la permanenza in B, ma il pensiero alla serie A non mi è manco sfiorato.

Però, occorre aggiungere, che in caso di playoff il PALERMO fosse riuscita spuntarla con il Cagliari (difficile), in partite di andata e ritorno poteva dire la sua e la strizza al cu.lo agli avversari l'avrebbe messa, e questo sarebbe bastato ai 32000 presenti allo stadio e credo alla maggior parte dei tifosi.

Comunque tornando indietro e riassumendo: la società aveva detto salvezza quest'anno e puntare alla serie A il prossimo. Vedremo se manterranno la promessa, a cominciare con il cambio dell'allenatore.

Saluti per tutti e .........
SEMPRE FORZA PALERMOOOOOOO

Enzo
Ciao a Tutti e................. FORZA PALERMOOOOOOO
LA  CAPITALE DEL CALCIO SICILIANO