Autore Topic: Palermo-Fiorentina  (Letto 6528 volte)

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8818
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Palermo-Fiorentina
« Risposta #15 il: 21 Ottobre 2008, 11:43:07 am »

Non che sia un esperto, ma non é un brano dell'Apocalisse di San Giovanni? Considera comunque che il tipo in questione vive in un mondo tutto suo, dorme in un posto senza finestre su un pizzo di montagna pure quando a Valdesi ci sono 5 gradi.

Diciamo che normalissimo rispetto agli standard attuali non é. Ma poi dipende pure cosa si intende per normale...  ;-)

L'ho cercato, non è nell'Apocalisse, mi sembra semmai un estratto dei vecchi manoscritti della chiesa avventista. Comunque, nell'uno o nell'altro caso, è gente che dovrebbe limitare al minimo indispensabile ogni contatto con il mondo reale e, nella solitudine delle montagne, dare libero sfogo alla propria deviazione.

E questo fa!  ;-) Ciao Sergio!
Esistono tre modi di approcciare l'antifascismo. Il primo è accettarne il disagio che emana e compatirlo. Il secondo è prenderlo inesorabilmente per il culo. Il terzo modo é quello cosiddetto "geometrico", perché prevede l'utilizzo della squadra.

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8818
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Palermo-Fiorentina
« Risposta #16 il: 21 Ottobre 2008, 06:56:46 pm »
Dopo escursioni ed eremiti ritorniamo in topic.

Oggi ripresa degli allenamenti, con Miccoli perfettamente "ristabilito", al punto di fare tre reti nella partitella di fine sessione. Naturalmente le virgolette non sono puramente casuali e Miccoli domenica scorsa ha mandato a quel paese Ballardini.

Bovo invece é out e chissà per quanto lo sarà, visto che ha una distrazione al retto femorale. Mchedlidze si é allenato a parte, evidentemente non dovrà colpire di testa o prendere rischi per qualche giorno, Amelia in palestra con una mano al momento fuori uso.

Deduco che Bresciano abbia recuperato e questa sarebbe una buona notizia. Problemi quindi solo in difesa, giusto giusto contro la Fiorentina. Logica e ragion di stato vogliono una coppia centrale Dellafiore-Raggi, più difficile, ma suggestivo, l'esordio di Kjaer, che é accreditato anche di un'ottima tecnica individuale.

Nei prossimi giorni ne sapremo di più.
Esistono tre modi di approcciare l'antifascismo. Il primo è accettarne il disagio che emana e compatirlo. Il secondo è prenderlo inesorabilmente per il culo. Il terzo modo é quello cosiddetto "geometrico", perché prevede l'utilizzo della squadra.

Offline Sergio

  • Utente
  • *****
  • Post: 4909
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Palermo-Fiorentina
« Risposta #17 il: 22 Ottobre 2008, 10:12:33 am »
Miccoli a Catania ha fatto una pessima partita. Si è distinto solo su qualche punizione, inutile tenerlo ancora in campo in inferiorità numerica. Peccato che pessima è stata anche la sostituzione.
Non ci sarà la coppia di centrali titolare, giusto con la Fiorentina di Mutu e Gilardino. Speriamo di non vedere esperimenti o gente adattata in ruoli non suoi. Abbiamo giocatori che silenziosamente e senza alzare polemica alcuna, hanno accettato anche la tribuna e sarebbe un delitto non dare spazio quando si presentano le giuste occasioni. Ballardini è un ottimo tecnico ma a Catania s'è vista qualche guidoliniata che non mi è piaciuta. Lunedì mi guardo TGS e vedo che siamo passati dal "non parla l'italiano" al "è ancora giovane". Saranno giovani ma io vorrei vederli in campo, specie al posto di chi per adesso annaspa e va in affanno. Parlo di Nocerino, di Migliaccio, di Miccoli. Spero pure che Ballardini si chiami a se Amelia e gli faccia un bel discorsetto (tipo st'accura a Fontana che ti leva il posto) perché dal secondo portiere della nazionale ci si aspetta molto di più. Lo scorso anno ogni spiovente in area si trasformava in gol se c'era la punta avversaria in agguato. Incredibile che continuiamo a subire gol di medesima fattura, il portiere dev'essere il padrone dell'area piccola e non farsi infinocchiare in quel modo. E l'ombra di Fontana dev'essere da stimolo per Amelia, un grosso investimento che la società ha fatto in questo ruolo, perchè fin'ora la differenza non s'è vista.
Torniamo un attimo al derby: di entrate alla Carrozziere ne ho visto diverse rivedendo la gara a mente serena e nella consapevolezza del risultato acquisito. Per nostra fortuna non c'erano le gambe degli avversari ma mi chiedo se sia proprio necessario entrare in quel modo a gamba in avanti (parlo di Liverani, Della Fiore, Nocerino) perché se becchi l'avversario causi danni che vanno dal rigore all'ammonizione o all'espulsione diretta. Me lo chiedo anche perché non ho visto fare le stesse entrate ai giocatori rossazzurri a cui va un grande plauso per la correttezza, tranne a Giacomino che, l'ho notato di proposito, prendeva a pretesto ogni contatto per andare a terra.
Un po' fiscale l’arbitro Rocchi. Abbiamo profittato della superiorità numerica a Torino ma ricordo che Sissoko è stato espulso al suo 4 fallo cattivo. Il primo è passato liscio, al secondo s’è preso un bel richiamo verbale, al terzo la prima ammonizione e il quarto, assassino, su Migliaccio gli è valsa l'espulsione.
Insomma, considerando che il derby è ormai sigillato, abbollato e archiviato, prima che qualche rossazzurro se ne risentisse, il primo cartellino al 7° Rocchi poteva anche evitarlo, visto che la gara non era ancora entrata nel vivo e per giunta Morimoto si era alzato immediatamente puntando la rete ma, soprattutto, testimoniando che non si era fatto male. Penso che con una bella ca22iata al posto del cartellino, nessuno si sarebbe offeso.  Considerando il primo cartellino, poteva allora risparmiargli il secondo dato che la gara era stata correttissima e per nulla cattiva. Richiamo verbale, ricordagli che aveva già un giallo e al prossimo falluccio scattava il rosso; penso sarebbe stata una soluzione salomonica.
Questo per commentare a freddo quel 5% di responsabilità che ha l'arbitro Rocchi per la nostra inferiorità numerica. Il restante 95% ce l'ha tutto Carrozzieri. Il fallaccio su Tedesco è da schiaffi: la gara è stata correttissima, siamo già al 45esimo, è un derby, abbiamo in pugno la gara, che minks mi vai a combinare? Oltre a Ballardini (che a mio avviso ha avuto una pessima gestione dell'inferiorità numerica), oltre ad Amelia (che forse al momento del gol stava recitando tra se e se la vispa Teresa) è una sconfitta che Carrozzieri si porterà sulla coscienza. E poiché la sua irruenza è risaputa, la conoscono anche su marte, anche per lui Ballardini deve riserbarsi qualche discorsetto a solo, al chiuso degli spogliatoi. Io accetto ogni tipo di sconfitta, sarà perché due anni di spettacoli guidoliniani e di pasticci colantoniani, le nostre difese immunitarie hanno già eretto parecchie barriere nel nostro cervello, oltre che nel nostro cuore. Un tempo non riuscivo ad accettare le sconfitte dove noi avevamo giocato meglio ma l'avversario era stato più fortunato. Oggi magari sono più tollerante. Ma giocare un derby prendendolo alla leggera e con poca convinzione (parlo di qualche giocatore, non di tutti), regalare noi la gara agli avversari, questo non lo si può accettare.
8 MARZO 415 d. C. IPAZIA DI ALESSANDRIA, MARTIRE LAICA DEL PENSIERO SCIENTIFICO

umastru

  • Visitatore
Re: Palermo-Fiorentina
« Risposta #18 il: 22 Ottobre 2008, 11:37:56 am »
Miccoli a Catania ha fatto una pessima partita. Si è distinto solo su qualche punizione, inutile tenerlo ancora in campo in inferiorità numerica. Peccato che pessima è stata anche la sostituzione.
Non ci sarà la coppia di centrali titolare, giusto con la Fiorentina di Mutu e Gilardino. Speriamo di non vedere esperimenti o gente adattata in ruoli non suoi. Abbiamo giocatori che silenziosamente e senza alzare polemica alcuna, hanno accettato anche la tribuna e sarebbe un delitto non dare spazio quando si presentano le giuste occasioni. Ballardini è un ottimo tecnico ma a Catania s'è vista qualche guidoliniata che non mi è piaciuta. Lunedì mi guardo TGS e vedo che siamo passati dal "non parla l'italiano" al "è ancora giovane". Saranno giovani ma io vorrei vederli in campo, specie al posto di chi per adesso annaspa e va in affanno. Parlo di Nocerino, di Migliaccio, di Miccoli. Spero pure che Ballardini si chiami a se Amelia e gli faccia un bel discorsetto (tipo st'accura a Fontana che ti leva il posto) perché dal secondo portiere della nazionale ci si aspetta molto di più. Lo scorso anno ogni spiovente in area si trasformava in gol se c'era la punta avversaria in agguato. Incredibile che continuiamo a subire gol di medesima fattura, il portiere dev'essere il padrone dell'area piccola e non farsi infinocchiare in quel modo. E l'ombra di Fontana dev'essere da stimolo per Amelia, un grosso investimento che la società ha fatto in questo ruolo, perchè fin'ora la differenza non s'è vista.
Torniamo un attimo al derby: di entrate alla Carrozziere ne ho visto diverse rivedendo la gara a mente serena e nella consapevolezza del risultato acquisito. Per nostra fortuna non c'erano le gambe degli avversari ma mi chiedo se sia proprio necessario entrare in quel modo a gamba in avanti (parlo di Liverani, Della Fiore, Nocerino) perché se becchi l'avversario causi danni che vanno dal rigore all'ammonizione o all'espulsione diretta. Me lo chiedo anche perché non ho visto fare le stesse entrate ai giocatori rossazzurri a cui va un grande plauso per la correttezza, tranne a Giacomino che, l'ho notato di proposito, prendeva a pretesto ogni contatto per andare a terra.
Un po' fiscale l’arbitro Rocchi. Abbiamo profittato della superiorità numerica a Torino ma ricordo che Sissoko è stato espulso al suo 4 fallo cattivo. Il primo è passato liscio, al secondo s’è preso un bel richiamo verbale, al terzo la prima ammonizione e il quarto, assassino, su Migliaccio gli è valsa l'espulsione.
Insomma, considerando che il derby è ormai sigillato, abbollato e archiviato, prima che qualche rossazzurro se ne risentisse, il primo cartellino al 7° Rocchi poteva anche evitarlo, visto che la gara non era ancora entrata nel vivo e per giunta Morimoto si era alzato immediatamente puntando la rete ma, soprattutto, testimoniando che non si era fatto male. Penso che con una bella ca22iata al posto del cartellino, nessuno si sarebbe offeso.  Considerando il primo cartellino, poteva allora risparmiargli il secondo dato che la gara era stata correttissima e per nulla cattiva. Richiamo verbale, ricordagli che aveva già un giallo e al prossimo falluccio scattava il rosso; penso sarebbe stata una soluzione salomonica.
Questo per commentare a freddo quel 5% di responsabilità che ha l'arbitro Rocchi per la nostra inferiorità numerica. Il restante 95% ce l'ha tutto Carrozzieri. Il fallaccio su Tedesco è da schiaffi: la gara è stata correttissima, siamo già al 45esimo, è un derby, abbiamo in pugno la gara, che minks mi vai a combinare? Oltre a Ballardini (che a mio avviso ha avuto una pessima gestione dell'inferiorità numerica), oltre ad Amelia (che forse al momento del gol stava recitando tra se e se la vispa Teresa) è una sconfitta che Carrozzieri si porterà sulla coscienza. E poiché la sua irruenza è risaputa, la conoscono anche su marte, anche per lui Ballardini deve riserbarsi qualche discorsetto a solo, al chiuso degli spogliatoi. Io accetto ogni tipo di sconfitta, sarà perché due anni di spettacoli guidoliniani e di pasticci colantoniani, le nostre difese immunitarie hanno già eretto parecchie barriere nel nostro cervello, oltre che nel nostro cuore. Un tempo non riuscivo ad accettare le sconfitte dove noi avevamo giocato meglio ma l'avversario era stato più fortunato. Oggi magari sono più tollerante. Ma giocare un derby prendendolo alla leggera e con poca convinzione (parlo di qualche giocatore, non di tutti), regalare noi la gara agli avversari, questo non lo si può accettare.

Complimenti, analisi perfetta ed equilibrata. =D> =D> =D>
Oltretutto ricorderei a Carrozziere che se invece di un giapponesino ingenuo si trovava d'avanti un traggediatore nostrano, facile che il cartellino rosso se lo beccava subito. In serie A queste fesserie non si fanno, per me è anche colpa dell'allenatore che vista la malaparata non l'hà sostituito subito.
Ciao.
"U Mastru"

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8818
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Palermo-Fiorentina
« Risposta #19 il: 22 Ottobre 2008, 01:03:02 pm »
Sottoscrivo quasi tutto, Sergio. Pensiamo alla Fiorentina, che iera é stata asfaltata da un Bayern in crisi. La chiave di volta per fare risultato? Attaccare e provare a fare un gol in più di loro.

Perchè hanno un ottimo attacco, ma in difesa fanno acqua da tutte le parti. Almeno per ora.

Ciao!
Esistono tre modi di approcciare l'antifascismo. Il primo è accettarne il disagio che emana e compatirlo. Il secondo è prenderlo inesorabilmente per il culo. Il terzo modo é quello cosiddetto "geometrico", perché prevede l'utilizzo della squadra.

Offline Sergio

  • Utente
  • *****
  • Post: 4909
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Palermo-Fiorentina
« Risposta #20 il: 22 Ottobre 2008, 05:51:11 pm »
In serie A queste fesserie non si fanno, per me è anche colpa dell'allenatore che vista la malaparata non l'hà sostituito subito.
Ciao.
"U Mastru"
Ma no! Ballardini ha sbagliato la gestione del secondo tempo, sbagliando qualcosa sui cambi. Non si sostituisce un centrale di ottima fattura (checchè ne pensino a Catania) al 7° del primo tempo solo perchè ha preso un cartellino. E' stato ingenuo a commettere un altro fallo da giallo, questo si.
8 MARZO 415 d. C. IPAZIA DI ALESSANDRIA, MARTIRE LAICA DEL PENSIERO SCIENTIFICO

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8818
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Palermo-Fiorentina
« Risposta #21 il: 24 Ottobre 2008, 05:29:14 pm »
Riassumendo: Bresciano e Miccoli disponibili, Mchedlidze non si sa, Bovo e Carrozzieri no. Assenze pesanti, perchè affrontare Gilardino e Mutu o Pazzini o Jovetic con Dellafiore e Raggi, al debutto assoluto in quel ruolo, almeno per quest'anno, non mi sembra impresa agevole.

La Fiorentina dal canto suo viene dalla batosta a Monaco di Baviera e mercoledì prossimo nel turno infrasettimanale ospiterà l'Inter. Prandelli farà turnover o no? Difficile dirlo, sembrerebbe di no, ma é chiaro che da Palermo puoi anche tornare con un punto, per giocarti tutto davanti alla tua gente contro i primi in Italia da qualche anno a questa parte. Così come puoi anche cercare di fare i tre punti in trasferta e di prendere quello che viene in casa contro i campioni nerazzurri. Ci sono insomma tante variabili, dipenderà molto dallo stato mentale dei giocatori in campo.

Santana é un ex che ha una gran voglia di giocare, aspetta da tre anni questa partita. In passato ha attaccato piuttosto violentemente Zamparini e l'ambiente, qualche ragione ce l'ha pure, perchè fischi ne ha presi in più di un'occasione e spesso immeritati, però ha sposato una palermitana acquisita, sua suocera, se non sbaglio, vive ancora a Palermo, insomma un si facissi u sangu truoppu frariciu.

Miccoli é un altro ex, il primo anno di A della nuova Fiorentina collaborò non poco alla salvezza dei viola. Il resto lo fecero i Della Valle, Bergamo e Moggi. Un minimo di risentimento per non essere stato riscattato l'anno successivo lo porta pure lui e l'anno scorso non ha fatto niente per nasconderlo dopo il gol alla Favorita. Speriamo solo che domenica Miccoli riprenda a correre, in modo da assomigliare di più ad un giocatore di calcio che a un comodino.

Pronostico? Non ne faccio quasi mai, ma la Fiorentina non ha mai vinto a Palermo da quando é iniziato il ciclo Zamparini. Per la legge dei grandi numeri e per i grandi difensori che ci mancano, potrebbe anche essere la volta buona. Buona per loro.

Vedremo...
Esistono tre modi di approcciare l'antifascismo. Il primo è accettarne il disagio che emana e compatirlo. Il secondo è prenderlo inesorabilmente per il culo. Il terzo modo é quello cosiddetto "geometrico", perché prevede l'utilizzo della squadra.

Offline turiddu

  • Utente
  • *****
  • Post: 2358
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Palermo-Fiorentina
« Risposta #22 il: 24 Ottobre 2008, 08:30:40 pm »
1) Carrozzieri deve smussare questa sua eccessiva irruenza, su questo siamo tutti d'accordo e lo avevamo messo nel conto( ricordate le esplulsioni che si beccò nelle amichevoli estive durante il ritiro?), se supera questi limiti diventerà un grande difensore.
2) Lanzafame deve giocare di più, non mi piace lo scarso utilizzo che ne fa Ballardini, qualunque cosa sia successa lo deve recuperare e impiegare.
3) Lo avevo già accennato qualche giorno fa: Amelia deve dimostrare di meritarsi quel posto; concordo pienamente con Sergio quando dice che Fontana per lui deve rappresentare uno stimolo a migliorarsi e dare il massimo; io invece ho l'impressione che lui si sia un pò adagiato sulla certezza del posto da titolare, Ballardini invece dovrebbe fargi capire che Fontana non è l'ultimo arrivato, anzi è un signor portiere e potrebbe benissimo soffiargli il posto se non stà attento.
4) Concordo che in simili occasioni chi è stato in tribuna deve avere la chance di giocare( Raggi-Kiajer...) altrimenti si rischia di trasformare lo spogliatoio in una polveriera.
Ballardini è stato bravo fino ad ora, ma aspetto di vedere tutte le mosse prima di sbilanciarmi del tutto.
Concludo azzardando una formazione, così tanto per giocare:
AMELIA-CASSANI-RAGGI-DELLAFIORE-BALZARETTI
NOCERINO-LIVERANI-BRESCIANO
MICCOLI-SIMPLICIO-CAVANI
Con Lanzafame e Kiajer da inserire in corsa.
salutamu
« Ultima modifica: 25 Ottobre 2008, 08:25:19 pm da Redazione »

Offline Sergio

  • Utente
  • *****
  • Post: 4909
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Palermo-Fiorentina
« Risposta #23 il: 25 Ottobre 2008, 06:15:30 pm »
Speriamo solo che domenica Miccoli riprenda a correre, in modo da assomigliare di più ad un giocatore di calcio che a un comodino.
Templare, sarà una mia fissazione ma se corre Simplicio, corre anche Miccoli. Se Simplicio rallento, tutto l'attacco nostro diventa prevedibile, Miccoli o non Miccoli.

Citazione da: Templare
Pronostico? Non ne faccio quasi mai, ma la Fiorentina non ha mai vinto a Palermo da quando é iniziato il ciclo Zamparini. Per la legge dei grandi numeri e per i grandi difensori che ci mancano, potrebbe anche essere la volta buona. Buona per loro.
Temply: per la legge dei grandi numeri noi dovevamo portarci un punto da Catania. E sai com'è andata a finire. ;-)
Comunque, domani è una di quelle gare che non è assolutamente obbligatorio vincere. La nostra classifica è ottima, appena due punti ci separano dal gruppo che insegue.
Tentare di vincere ma guai a lasciare spazi a Gilardino e Mutu.

A proposito di classifica, quella attuale, dopo 7 gare è poco attendibile. Più realistica e veritiera è la media inglese, che tiene conto della gare giocate in casa e in trasferta e dove siamo a meno uno, a pari punti con il Catania. E poichè il derby in casa loro è già andato, ci sarà quello del ritorno al Barbera, a conti fatti, noi saremmo leggermente in vantaggio e in classifica stiamo meglio. Va faccillu capiri a Santuzzu :-D :-D
8 MARZO 415 d. C. IPAZIA DI ALESSANDRIA, MARTIRE LAICA DEL PENSIERO SCIENTIFICO

Offline Sergio

  • Utente
  • *****
  • Post: 4909
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Palermo-Fiorentina
« Risposta #24 il: 25 Ottobre 2008, 06:30:47 pm »
3) Lo avevo già accennato qualche giorno fà: Amelia deve dimostrare di meritarsi quel posto; concordo pienamente con Sergio quando dice che Fontana per lui deve rappresentare uno stimolo a migliorarsi e dare il massimo; io invece ho l'impressione che lui si sia un pò adagiato sulla certezza del posto da titolare, Ballardini invece dovrebbe fargi capire che Fontana non è l'ultimo arrivato, anzi è un signor portiere e potrebbe benissimo soffiargli il posto se non stà attento.

Attenzione però!
Da più parti ho sentito dire (ed anche letto) che Fontana dovrebbe prendersi la maglia da titolare perchè offrirebbe più garanzie. A parte che certuni, nell'ottica del gol di Martinez che abbiamo preso a Catania, hanno già dimenticato il gol di Mascara dello scorso anno, quello di Inzaghi a Milano, quello di Mancini a Roma, tutti molto simili a quello di domenica scorsa (e ce ne sono tanti altri presi da Fontana in fotocopia ma in questo momento non mi sovvengono), non si rendono conto che uno ha 41 anni e il libretto dell'inps già in tasca e l'altro ne ha 26 ed è un investimento che se perdesse la maglia da titolare finirebbe di essere tale ed avremmo bruciato l'ennesimo portiere (dopo Santoni e Amelia)
Quindi, Fontana come alternativa provvisoria, occasionale, accidentale direi quasi; ma non definitiva. Sarebbe una bocciatura. Una tragedia per la Palermo calcio.
8 MARZO 415 d. C. IPAZIA DI ALESSANDRIA, MARTIRE LAICA DEL PENSIERO SCIENTIFICO

Offline turiddu

  • Utente
  • *****
  • Post: 2358
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Palermo-Fiorentina
« Risposta #25 il: 26 Ottobre 2008, 12:02:20 am »
[quoteQuindi, Fontana come alternativa provvisoria, occasionale, accidentale direi quasi;[/quote]
certo, d'accordissimo, Fontana deve servire solo da stimolo e non essere certo una bocciatura definitiva.
FORZA PALERMO, ciao Sergio.

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8818
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Palermo-Fiorentina
« Risposta #26 il: 26 Ottobre 2008, 12:31:00 am »
Sergio, Miccoli non allenato non corre a prescindere da Simplicio. Già corre poco di suo (se corresse giocherebbe a Madrid o Barcellona), ma se rallenta ulteriormente...

Concordo sulla classifica poco attendibile e sulla questione Fontana, ma avevo capito subito cosa intendesse Turiddu. Se poi a Palermo c'é qualcuno che pensa che Fontana debba parare al posto di Amelia...

Siamo sempre lì, questa squadra per molti era da retrocessione sicura. Capire le cose non é da tutti, l'intelligenza anzi sembra ormai merce rara. Come la lealtà.

Ciao!
Esistono tre modi di approcciare l'antifascismo. Il primo è accettarne il disagio che emana e compatirlo. Il secondo è prenderlo inesorabilmente per il culo. Il terzo modo é quello cosiddetto "geometrico", perché prevede l'utilizzo della squadra.

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8818
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Palermo-Fiorentina
« Risposta #27 il: 27 Ottobre 2008, 12:19:07 am »
Me lo sentivo, ma sono contento lo stesso. Il Palermo ha perso la sua quarta partita in campionato e per la prima volta in sei anni i Della Valle possono fare festa alla Favorita. Questa é anche la terza della gestione Ballardini, arrivata come al solito, giocando bene, se escludiamo i primi dieci minuti di gara probabilmente ancora una volta meglio degli avversari. La differenza purtroppo l'hanno fatta i due viola lì davanti, Mutu e Gilardino, se i due, per assurdo, stasera avessero indossato la maglia rosanero, sarebbe finita a cafiata.

La notizia dunque é che il Palermo deve assolutamente arrivare a gennaio facendo più punti possibile e poi oltre a sfoltire dovrà prendere anche un centravanti vero. Undici gol sono un misero bottino per l'enorme mole di lavoro e per le occasioni da gol costantemente create da questa squadra, evidentemente Cavani e Miccoli da soli non bastano, Succi fra infortuni e altro non viene probabilmente preso eccessivamente in considerazione, Budan arrivati quasi a novembre é nello stesso stato di forma fisica di Amauri tre mesi dopo la rottura del legamento, rimane Mchedlidze, che stasera avrei voluto vedere in area viola con tutto quel ben di dio di cross fatti da Cassani e Balzaretti e su cui a questo punto Ballardini farebbe bene a puntare.

Note positive. Già detto del gioco, dopo sette partite non può più essere un caso, per cui bravo il tecnico nell'avere dato una fisionomia ben precisa alla squadra. Cassani strepitoso, se Zaccardo é diventato campione del mondo, Mattia merita almeno di essere convocato in Nazionale, benissimo anche Simplicio, peccato che per quel maledetto vizio dei giocatori di alzare la mano per chiedere chissà che cosa, abbia ritardato ad uscire dal fuorigioco invalidando il gol a fine primo tempo di Liverani. Bene anche Bresciano, finchè ha avuto energie e Balzaretti, uno stantuffo continuo, ma meno preciso di Cassani ad ora di cross. Non mi é dispiaciuto nemmeno Raggi, malgrado un inizio così così e tutto sommato se l'é cavata anche Kjaer, al debutto assoluto in serie A.

Note negative. Per una volta Liverani, che ha perso qualche pallone di troppo, incluso purtroppo quello che ha portato al 3-1 di Mutu. Peccato, perchè ancora una volta il capitano la sua partita se l'é giocata. Male Dellafiore e malissimo Nocerino, che sta evidentemente pagando le Olimpiadi e la mancata preparazione fisica con i compagni. Ballardini ancora una volta ha sbagliato nel mandare in campo un giocatore in condizione precarie. Mi riferisco ad Amelia, che aveva avuto un intoppo muscolare venerdì. Dico io, hai Fontana, un numero 12 che in Italia hanno pochissimi se non nessuno, che motivo c'é di giocarti un cambio con il portiere? Speriamo gli serva da esperienza. Un'altra cosa che spero Ballardini possa ricavare da questa partita é che attaccanti forti come Gilardino e Mutu devi tenerli lontano dall'area, alzando la linea anche a costo di rischiare di sbagliare il fuorigioco. Quando il Palermo lo ha fatto la pericolosità dei due viola é diminuita notevolmente ed alla fine gli undici fuorigioco a favore parlano chiaro.

Riassumendo, Palermo che ha pagato cara la contemporanea assenza dei due centrali difensivi, ma non solo, perchè la Fiorentina é squadra comunque superiore, con un parco attaccanti di prim'ordine ed un allenatore fra i migliori in Italia. Libero Zamparini di dire che le due squadre si equivalgono, ma sono sicuro che il primo a non credere a questa c a z z a t a é proprio lui. Piuttosto spero che queste sconfitte che si assomigliano tutte diano al presidente ulteriori stimoli per prendere a gennaio quella prima punta che serve come il pane e che permetterebbe di concretizzare il gran possesso di palla della squadra.

Per finire un piccolo appunto su Gilardino. Devo dire che sta facendo di tutto per sostituire Mutu nei cuori dei palermitani: due anni fa il tuffo in area cui quel pollo di Trefoloni chiaramente abboccò, oggi il fallo di mano nettissimo con esultanza standard non visto da Morganti e guardalinee sotto la gradinata. Per il prossimo anno consiglio a Gilardino di variare ancora repertorio e provare a segnare direttamente da rimessa laterale. Sarebbe una novità forse a livello mondiale. Alla fine comunque il terzo tempo non é mancato. Beato chi ci crede.
Esistono tre modi di approcciare l'antifascismo. Il primo è accettarne il disagio che emana e compatirlo. Il secondo è prenderlo inesorabilmente per il culo. Il terzo modo é quello cosiddetto "geometrico", perché prevede l'utilizzo della squadra.