Autore Topic: Il momento del CT: quali rimedi secondo voi??  (Letto 26769 volte)

Offline GASPARE

  • Utente
  • *****
  • Post: 4455
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Il momento del CT: quali rimedi secondo voi??
« Risposta #135 il: 10 Dicembre 2013, 09:14:06 am »
Ma siete veramente convinti che il problema sia la mancanza di un DG?
Mah!

Quando è sceso il parma o l'atalanta o la sampdoria o lo stesso chievo il problema è stato questo?

Perchè noi non possiamo accettare che un'annata possa andare storta senza i più disparati teoremi che si sentono in giro?

e proprio impossibile accettare che quest'anno in questo momento ci siano 19 squadre più forti della nostrra?

Dove vogliamo andare se praticamente viste le contemporanee assenze di Itzco e Almiron (per quanto scarso possa essere secondo alcuni) siamo praticamente senza centrocampo, se grazie ad un macellaio bianconero siamo praticamente senza il nostro attaccante principale, senza considerare le continue assenze di tanti altri giocatori? ce l'avranno una qualche importanza queste assenze o no?

Ora si può anche accettare il discorso che molti degli acquisti fatti queste estate non si siano rivelati per quello che si sperava, anche se non credo che qualcuno a fine agosto avrebbe immaginato la classifica che ci ritroviamo in questo momento, nè noi tfosi nè tanto meno la società, d'altronde non sempre le ciambelle riescono col buco,
ma tutte le masturbazioni mentali che sento in giro, ed anche su questo forum, quelle no, non le accetto.

Se quest'anno si scenderà in B, accettiamo sportivamente che lo meritiamo e basta,
non vedo perchè è successo a realtà più radicate di noi in serie A e ancora succederà, e a noi non possa succedere.

 =D> ...quoto! Anche se non mi dispiacerebbe riavere un DG serio!

Ma fosse solo questo!

Torna prepotentemente alla ribalta l'amico del magaziniere, cognato del giardiniere, fratello del barista, vicino al cugino del suocero e della nuora di Pulvirenti, che sa per certo che il Catania fallirà come W.J....che addirittura ci pignoreranno TdG...che in realtà, non sarebbe di proprietà del Catania, ma di strani occulti personaggi...  8D

Insomma nella storia del calcio centinaia, migliaia, di società (molte blasonate!) retrocedono in serie B senza fallire...anzi si ricostituiscono e risalgono in tempi più o meno brevi...il Catania no! Il Catania fallisce...e Pulvirenti farà come ad Acireale (questa è una new entry!): scappare con il malloppo....

Non dispero di vederlo, fra non molto, anche implicato nella trattativa stato-mafia...

 8-)
Noli offendere patriam Agathae, quia ultrix iniuriarum est

Offline vasco

  • Utente
  • *****
  • Post: 2456
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Il momento del CT: quali rimedi secondo voi??
« Risposta #136 il: 10 Dicembre 2013, 01:22:20 pm »

Insomma nella storia del calcio centinaia, migliaia, di società (molte blasonate!) retrocedono in serie B senza fallire...anzi si ricostituiscono e risalgono in tempi più o meno brevi...il Catania no! Il Catania fallisce...e Pulvirenti farà come ad Acireale (questa è una new entry!): scappare con il malloppo....


Concordo con te che questa del fallimento è una m.....(baggianata) co' giummu.

Tuttavia non possiamo negare che il danno sportivo ed economico sarebbe enorme.
In primo luogo la revisione della rosa porterebbe alle delle "minus-valenze" certe; perchè è impensabile affrontare un campionato di categoria inferiore con questa rosa di giocatori, considerati gli stipendi i premi ecc. . La riduzione degli introiti televisivi (anche se è previsto per i primi due anni di "purgatorio" un paracadute per cui non si scende subito di categoria anche economicamente ma si ha una progressiva riduzione) e dei proventi dalle sponsorizzazioni comporterebbe il ricominciare con una squadra nuova, "tarata" nei suoi componenti per la categoria.

A questo punto mi pongo un interrogativo. In uno scenario del genere (purtroppo non più remoto), una squadra non potrebbe metterla su il "fuoriclasse internazionale", ma un DS indigeno, magari uno di quelli che respirano da tempo l'aria "puzzolente" degli spogliatoi. Avremmo così una nuova "rivoluzione" societaria ad un anno di distanza.

Ora visto che l'annata sta scivolando via e non si vede alcuna svolta all'orizzonte (e la partita con il Verona - che lassù qualcuno ami il Catania - sarà l'ennesima ultima spiaggia accompagnata da tutta una serie di problemi: assenze, infortuni, preparazione approssimativa, mogli infedeli, il malocchio :-)) ecc. ecc.), non sarebbe meglio anticipare i tempi di una "rivoluzione" che, giocoforza continuando così, dovrà avvenire fra qualche mese?
Forse non avremmo risolto tutti i problemi, ma ne avremmo tolto di mezzo uno. Ovviamente il presupposto di tutto ciò è che l'assenza di un DS (o DG) sia stata considerata un problema da chi ha il potere di decidere; ma, come ho scritto nell'altro post, basta guardare la vicenda sportiva di società della medesima fascia del Catania come Parma e Atalanta o, viceversa, la stessa Sampdoria,  per vedere che è così'.

E hai visto mai che questa squadra (universalmente riconosciuta come buona se presa nei suoi componenti singolarmente) non inizi ad esserlo sul serio e a fare i punti che occorrono per salvare la categoria? Insomma, "tentar non nuoce".
 
« Ultima modifica: 10 Dicembre 2013, 01:34:17 pm da vasco »

Offline garreccio

  • Utente
  • *****
  • Post: 1839
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Il momento del CT: quali rimedi secondo voi??
« Risposta #137 il: 22 Dicembre 2013, 06:04:07 pm »
Il rimedio m'è adesso chiaro.
Invitare cortesemente il materano a volersene tornare tra i Sassi e, dopo la pausa natalizia, provare a vincere in casa col Bologna e fuori a Bergamo (daremmo senso alla speranza).
In caso contrario, invitare la società ad impostare il mercato di gennaio in funzione del campionato di serie B 2014/2015 a cui sarà meritatamente iscritto il Calcio Catania.

Offline ciccio

  • Utente
  • ***
  • Post: 220
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Il momento del CT: quali rimedi secondo voi??
« Risposta #138 il: 22 Dicembre 2013, 06:14:50 pm »
non vorrei essere nei panni della società adesso. La classifica e le prestazioni offerte (e mi riferisco anche e soprattutto al "carattere") francamente inducono più a programmare la prossima stagione che a cercare di salvare questa annata disgraziata. Faccio anche fatica a capire dove finiscano le colpe di De Canio ed inizino i demeriti dei giocatori. Dico solo che Sinisa (un nome a caso ::) prima della partita con l'inter, dichiarava "noi più forti" mentre per il nostro mister sarebbe stato un miracolo otenere un risultato con la roma :$

Offline Aldo

  • Utente
  • *****
  • Post: 3910
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Il momento del CT: quali rimedi secondo voi??
« Risposta #139 il: 23 Dicembre 2013, 04:57:13 pm »
Ha telefonato Sensini? >:(
Melior de cinere surgo! ❤️💙❤️💙

Offline franco-ct al nord

  • Utente
  • ****
  • Post: 688
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Il momento del CT: quali rimedi secondo voi??
« Risposta #140 il: 23 Dicembre 2013, 08:20:02 pm »
O Baggio, visto che per il momento il Bologna ci ha rinunciato? 8D 8D

Offline Davide da Miami

  • Utente
  • *****
  • Post: 1174
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Il momento del CT: quali rimedi secondo voi??
« Risposta #141 il: 23 Dicembre 2013, 08:37:56 pm »
O Baggio, visto che per il momento il Bologna ci ha rinunciato? 8D 8D

Appiddaveru? Ci staiu telefonannu iu. Baggio è il mio idolo di sempre, l'ho semplicemente adorato come un Dio del calcio quando giocava.
Ma veramente verrebbe a Catania se fosse chiamato dalla società?
« Ultima modifica: 23 Dicembre 2013, 08:52:39 pm da Davide da Miami »

Offline Aldo

  • Utente
  • *****
  • Post: 3910
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Il momento del CT: quali rimedi secondo voi??
« Risposta #142 il: 24 Dicembre 2013, 03:57:17 am »
Il momento del CT: quali rimedi secondo voi??
Una benedizione? Un pellegrinaggio a Lourdes? :-( :-(
Melior de cinere surgo! ❤️💙❤️💙

Offline franco-ct al nord

  • Utente
  • ****
  • Post: 688
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Il momento del CT: quali rimedi secondo voi??
« Risposta #143 il: 24 Dicembre 2013, 09:42:20 am »
O Baggio, visto che per il momento il Bologna ci ha rinunciato? 8D 8D

Appiddaveru? Ci staiu telefonannu iu. Baggio è il mio idolo di sempre, l'ho semplicemente adorato come un Dio del calcio quando giocava.
Ma veramente verrebbe a Catania se fosse chiamato dalla società?

Davide, proviamo a chiamarlo. Altrimenti non lo sapremo mai.
Può essere che Pulvirenti sia così tranquillo? Ma è sotto effetto di stupefacenti o si nni fu.t.ti completamenti???

Offline Davide da Miami

  • Utente
  • *****
  • Post: 1174
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Il momento del CT: quali rimedi secondo voi??
« Risposta #144 il: 24 Dicembre 2013, 02:54:17 pm »
O Baggio, visto che per il momento il Bologna ci ha rinunciato? 8D 8D

Appiddaveru? Ci staiu telefonannu iu. Baggio è il mio idolo di sempre, l'ho semplicemente adorato come un Dio del calcio quando giocava.
Ma veramente verrebbe a Catania se fosse chiamato dalla società?

Davide, proviamo a chiamarlo. Altrimenti non lo sapremo mai.
Può essere che Pulvirenti sia così tranquillo? Ma è sotto effetto di stupefacenti o si nni fu.t.ti completamenti???

Secondo me Baggio possiede l'identikit perfetto dell'allenatore che potrebbe salvare il Catania, in linea con gli allenatori che in passato sono riusciti nell'impresa disperata di salvare la nostra squadra dalla B, tipo Zenga e Mihajlovic. Passato di grandi giocatori (e Baggio fu il più grande di tutti), poca o nessuna esperienza in panchina, ma grande carisma e personalità. È vero che un grande giocatore del passato non è necessariamente un grande allenatore del presente, ma sarebbe una vera e propria scommessa, in linea appunto con gli allenatori che ci hanno tirato fuori dal burrone in passato. Pessi pi pessi tanto vale provare, no?
Non credo che Pulvirenti è abbummatu o si ni sta futtennu. Sono sicuro che in caso di mancata vittoria contro il Bologna alla ripresa del campionato De Canio salta iddu cu tuttu u so staff di facci mottu materani.
Io nella mia letterina a Babbo Natale ho scritto che voglio il Divin Codino sulla panchina del nostro Catania.

Offline GPalermo1954

  • Utente
  • *****
  • Post: 4187
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Il momento del CT: quali rimedi secondo voi??
« Risposta #145 il: 24 Dicembre 2013, 05:04:13 pm »
Roberto Baggio ha rappresentato l'essenza del calcio.Altro che Barrientos.Nonostante fosse stato perseguitato sin da giovane dagli infortuni che ne hanno continuato a segnarne negativamente la carriera fino alla fine, è il primo tra gli italiani e sedicesimo tra gli stranieri a comparire nella speciale classifica dei migliori calciatori di ogni epoca.Quello che ha fatto lui, nessuno in Italia,nemmeno Gianni Rivera, vincitore anche lui del Pallone d'oro.
Grandi dooti umane che purtroppo non si conciliano con le caratteristiche che deve avere un grande allenatore.E' troppo onesto e poco incline ai compromessi.Pur dando molto sul piano tecnico, poco forniva su quello temperamentale.Non è mai stato leader caratterialmente, ma lo era forse per le sue capacità tecniche, che infondevano il rispetto dei compagni e di tutto l'ambiente,stampa e televisioni compresi.
Per tutto questo nutro poca speranza che possa approdare a Catania,specie in un momento cosi' delicato della stagione. Il rifiuto di Bologna è sintomatico della sua indole,perciò pensiamo piuttosto ad un allenatore che prima di tutto possa prendere in mano la situazione dal punto di vista gestionale dello spogliatoio e che abbia la capacità di farsi dare carta bianca circa le decisioni e le scelte tecniche che vorrà fare.Con un "sergente di ferro" e calciatori idonei il gioco verrà da sè, e ritrovare la via del gol sarà naturale,quasi semplice.
Tutti tranne il materano,che come Caronte ci sta traghettando in serie B  ::)
ma l'ata vistu ?.....hiavi na panza quantu na utti..quannu camina fa arririri (o chiangiri) a tutti,paraponziponzipero paraponziponzipà...
Al presidente del Catania,che tante soddisfazioni ci ha dato in tutti questi anni,solo due parole.
Caro presidente, a volte ravvedersi e fare un feed back sulle proprie decisioni è dimostrazione di intelligenza e non di debolezza, inoltre la convinzione di aver fatto bene in altre identiche vicissitudini, forse anche piu'  delicate, le hanno insegnato che quando ci si è mossi tempestivamente si può arrivare ai traguardi che la società si era prefissati,il suo buon senso lo ha portato a prendere sempre la strada giusta per uscire dalle ambasce e le misure da lei prese sono state sempre idonee e contestualizzate all'importanza degli eventi.
Sicuro che saprà dare il massimo per uscire dalle sabbie mobili della bassa classifica,sappi che riponiamo in lei tanta fiducia e che saremo sempre accanto al Catania.Buon Natale presidente.
CATANIA USQUE AD FINEM   
CATANIA USQUE AD FINEM

Offline vasco

  • Utente
  • *****
  • Post: 2456
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Il momento del CT: quali rimedi secondo voi??
« Risposta #146 il: 24 Dicembre 2013, 07:00:44 pm »
Roberto Baggio ha rappresentato l'essenza del calcio.Altro che Barrientos.Nonostante fosse stato perseguitato sin da giovane dagli infortuni che ne hanno continuato a segnarne negativamente la carriera fino alla fine, è il primo tra gli italiani e sedicesimo tra gli stranieri a comparire nella speciale classifica dei migliori calciatori di ogni epoca.Quello che ha fatto lui, nessuno in Italia,nemmeno Gianni Rivera, vincitore anche lui del Pallone d'oro.
Grandi dooti umane che purtroppo non si conciliano con le caratteristiche che deve avere un grande allenatore.E' troppo onesto e poco incline ai compromessi.Pur dando molto sul piano tecnico, poco forniva su quello temperamentale.Non è mai stato leader caratterialmente, ma lo era forse per le sue capacità tecniche, che infondevano il rispetto dei compagni e di tutto l'ambiente,stampa e televisioni compresi.
Per tutto questo nutro poca speranza che possa approdare a Catania,specie in un momento cosi' delicato della stagione. Il rifiuto di Bologna è sintomatico della sua indole,perciò pensiamo piuttosto ad un allenatore che prima di tutto possa prendere in mano la situazione dal punto di vista gestionale dello spogliatoio e che abbia la capacità di farsi dare carta bianca circa le decisioni e le scelte tecniche che vorrà fare.Con un "sergente di ferro" e calciatori idonei il gioco verrà da sè, e ritrovare la via del gol sarà naturale,quasi semplice.
Tutti tranne il materano,che come Caronte ci sta traghettando in serie B  ::)
ma l'ata vistu ?.....hiavi na panza quantu na utti..quannu camina fa arririri (o chiangiri) a tutti,paraponziponzipero paraponziponzipà...
Al presidente del Catania,che tante soddisfazioni ci ha dato in tutti questi anni,solo due parole.
Caro presidente, a volte ravvedersi e fare un feed back sulle proprie decisioni è dimostrazione di intelligenza e non di debolezza, inoltre la convinzione di aver fatto bene in altre identiche vicissitudini, forse anche piu'  delicate, le hanno insegnato che quando ci si è mossi tempestivamente si può arrivare ai traguardi che la società si era prefissati,il suo buon senso lo ha portato a prendere sempre la strada giusta per uscire dalle ambasce e le misure da lei prese sono state sempre idonee e contestualizzate all'importanza degli eventi.
Sicuro che saprà dare il massimo per uscire dalle sabbie mobili della bassa classifica,sappi che riponiamo in lei tanta fiducia e che saremo sempre accanto al Catania.Buon Natale presidente.
CATANIA USQUE AD FINEM   

Saggezza "natalizia" che quoto totalmente.  =D> =D> =D> =D>
Auguri GP

Offline Davide da Miami

  • Utente
  • *****
  • Post: 1174
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Il momento del CT: quali rimedi secondo voi??
« Risposta #147 il: 24 Dicembre 2013, 07:04:15 pm »
Roberto Baggio ha rappresentato l'essenza del calcio.Altro che Barrientos.Nonostante fosse stato perseguitato sin da giovane dagli infortuni che ne hanno continuato a segnarne negativamente la carriera fino alla fine, è il primo tra gli italiani e sedicesimo tra gli stranieri a comparire nella speciale classifica dei migliori calciatori di ogni epoca.Quello che ha fatto lui, nessuno in Italia,nemmeno Gianni Rivera, vincitore anche lui del Pallone d'oro.
Grandi dooti umane che purtroppo non si conciliano con le caratteristiche che deve avere un grande allenatore.E' troppo onesto e poco incline ai compromessi.Pur dando molto sul piano tecnico, poco forniva su quello temperamentale.Non è mai stato leader caratterialmente, ma lo era forse per le sue capacità tecniche, che infondevano il rispetto dei compagni e di tutto l'ambiente,stampa e televisioni compresi.
Per tutto questo nutro poca speranza che possa approdare a Catania,specie in un momento cosi' delicato della stagione. Il rifiuto di Bologna è sintomatico della sua indole,perciò pensiamo piuttosto ad un allenatore che prima di tutto possa prendere in mano la situazione dal punto di vista gestionale dello spogliatoio e che abbia la capacità di farsi dare carta bianca circa le decisioni e le scelte tecniche che vorrà fare.Con un "sergente di ferro" e calciatori idonei il gioco verrà da sè, e ritrovare la via del gol sarà naturale,quasi semplice.
Tutti tranne il materano,che come Caronte ci sta traghettando in serie B  ::)
ma l'ata vistu ?.....hiavi na panza quantu na utti..quannu camina fa arririri (o chiangiri) a tutti,paraponziponzipero paraponziponzipà...
Al presidente del Catania,che tante soddisfazioni ci ha dato in tutti questi anni,solo due parole.
Caro presidente, a volte ravvedersi e fare un feed back sulle proprie decisioni è dimostrazione di intelligenza e non di debolezza, inoltre la convinzione di aver fatto bene in altre identiche vicissitudini, forse anche piu'  delicate, le hanno insegnato che quando ci si è mossi tempestivamente si può arrivare ai traguardi che la società si era prefissati,il suo buon senso lo ha portato a prendere sempre la strada giusta per uscire dalle ambasce e le misure da lei prese sono state sempre idonee e contestualizzate all'importanza degli eventi.
Sicuro che saprà dare il massimo per uscire dalle sabbie mobili della bassa classifica,sappi che riponiamo in lei tanta fiducia e che saremo sempre accanto al Catania.Buon Natale presidente.
CATANIA USQUE AD FINEM   

Caro GP chi ci pozzu fari? Probabilmente hai ragione tu, ma io stravedo per Baggio.
Credo che hai veramente messo il dito nella piaga. Il Catania può permettersi di ingaggiare un terzo allenatore solo se uno dei due gia sul libro paga si dimetta. È forse più facile che Maran venga ingaggiato da una società straniera che De Canio, che tu in un altro post hai definito giustamente un "pagnottaro", si dimetta.
Secondo me l'affermazione di Pulvirenti che dice che De Canio sta facendo un buon lavoro è solo una dichiarazione di facciata. Il presidente sa benissimo che De Canio sta fitennu da testa finu e peri, e sa benissimo che De Canio non riuscirà a salvare il Catania dalla retrocessione. Il progetto De Canio è ormai fallito da tempo, probabilmente non è neanche mai cominciato. Ma il presidente non può affermare il contrario, perché altrimenti sarebbe costretto a licenziare il Materano e accollarsi un altro allenatore sul libro paga. E Pulvirenti non può o non vuole farlo per motivi economici.
Ma in caso di mancato successo contro il Bologna il presidente non potrà più esimersi dal non mandare mister faccia di morto al quel paese.

Sempri
FOZZA CATANIA
« Ultima modifica: 24 Dicembre 2013, 07:24:31 pm da Davide da Miami »

Offline Aldo

  • Utente
  • *****
  • Post: 3910
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Il momento del CT: quali rimedi secondo voi??
« Risposta #148 il: 24 Dicembre 2013, 08:47:47 pm »
Il momento del CT: quali rimedi secondo voi??
E se provassimo con la scaramanzia?
Le squadre allenate da Maran, anche quando non ha finito il campionato, non sono MAI retrocesse.
Melior de cinere surgo! ❤️💙❤️💙

Offline Nelson

  • Utente
  • *****
  • Post: 1579
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Il momento del CT: quali rimedi secondo voi??
« Risposta #149 il: 24 Dicembre 2013, 09:31:22 pm »
Roberto Baggio ha rappresentato l'essenza del calcio.Altro che Barrientos.Nonostante fosse stato perseguitato sin da giovane dagli infortuni che ne hanno continuato a segnarne negativamente la carriera fino alla fine, è il primo tra gli italiani e sedicesimo tra gli stranieri a comparire nella speciale classifica dei migliori calciatori di ogni epoca.Quello che ha fatto lui, nessuno in Italia,nemmeno Gianni Rivera, vincitore anche lui del Pallone d'oro.
Grandi dooti umane che purtroppo non si conciliano con le caratteristiche che deve avere un grande allenatore.E' troppo onesto e poco incline ai compromessi.Pur dando molto sul piano tecnico, poco forniva su quello temperamentale.Non è mai stato leader caratterialmente, ma lo era forse per le sue capacità tecniche, che infondevano il rispetto dei compagni e di tutto l'ambiente,stampa e televisioni compresi.
Per tutto questo nutro poca speranza che possa approdare a Catania,specie in un momento cosi' delicato della stagione. Il rifiuto di Bologna è sintomatico della sua indole,perciò pensiamo piuttosto ad un allenatore che prima di tutto possa prendere in mano la situazione dal punto di vista gestionale dello spogliatoio e che abbia la capacità di farsi dare carta bianca circa le decisioni e le scelte tecniche che vorrà fare.Con un "sergente di ferro" e calciatori idonei il gioco verrà da sè, e ritrovare la via del gol sarà naturale,quasi semplice.
Tutti tranne il materano,che come Caronte ci sta traghettando in serie B  ::)
ma l'ata vistu ?.....hiavi na panza quantu na utti..quannu camina fa arririri (o chiangiri) a tutti,paraponziponzipero paraponziponzipà...
Al presidente del Catania,che tante soddisfazioni ci ha dato in tutti questi anni,solo due parole.
Caro presidente, a volte ravvedersi e fare un feed back sulle proprie decisioni è dimostrazione di intelligenza e non di debolezza, inoltre la convinzione di aver fatto bene in altre identiche vicissitudini, forse anche piu'  delicate, le hanno insegnato che quando ci si è mossi tempestivamente si può arrivare ai traguardi che la società si era prefissati,il suo buon senso lo ha portato a prendere sempre la strada giusta per uscire dalle ambasce e le misure da lei prese sono state sempre idonee e contestualizzate all'importanza degli eventi.
Sicuro che saprà dare il massimo per uscire dalle sabbie mobili della bassa classifica,sappi che riponiamo in lei tanta fiducia e che saremo sempre accanto al Catania.Buon Natale presidente.
CATANIA USQUE AD FINEM   

Saggezza "natalizia" che quoto totalmente.  =D> =D> =D> =D>
Auguri GP


 =D> =D> =D>

Mi associo.

Auguri!
He was like a cock who thought the sun had risen to hear him crow  (G. Eliot)