Autore Topic: Catania-Messina nel ricordo di Antonino Currò  (Letto 2419 volte)

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5541
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
Catania-Messina nel ricordo di Antonino Currò
« il: 21 Settembre 2006, 11:13:08 am »
Ragazzi,
sabato ci aspetta un derby importante contro il Messina. Anche se so che nessuno degli utenti di questo forum è un teppista scalmanato, e che i criminali che macchiano gli eventi sportivi di sicuro non frequentano le nostre discussioni, voglio fare un augurio, ovvero che sabato si dimostri finalmente civiltà da entrambe le parti, nel ricordo di Antonino Currò, tifoso giallorosso, ucciso dalla follia da derby nella finale paly-off del 2001.
Cerchiamo di rispettare la sua memoria e di fare in modo che quel ricordo sia da monito per evitare sciagure in futuro.
Lo dico da catanese, ma anche da persona civile come spero dimostrino di essere tutti i siciliani che affolleranno i nostri stadi in questa stagione.
Ciao!

Offline Testa Dura

  • Utente
  • ****
  • Post: 705
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Catania-Messina nel ricordo di Antonino Currò
« Risposta #1 il: 21 Settembre 2006, 03:04:44 pm »
Bel messaggio, non c'è che dire, e ti fa molto onore. Purtroppo, però, la materia prima della tifoseria catanese è ben diversa, e non credo abbia tanti rimorsi per quello che accadde.
Ciao.

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5541
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
Catania-Messina nel ricordo di Antonino Currò
« Risposta #2 il: 21 Settembre 2006, 03:38:16 pm »
Citazione da: "Testa Dura"
Bel messaggio, non c'è che dire, e ti fa molto onore. Purtroppo, però, la materia prima della tifoseria catanese è ben diversa, e non credo abbia tanti rimorsi per quello che accadde.
Ciao.

Quella che tu, superficialmente, definisci "tifoseria catanese", cioè coloro che sono responsabili di alcune famose intemperanze, sono delinquenti  ben noti alle forze dell'ordine e anche alle autorità cittadine. Chi di dovere (le forze dell'ordine e le suddette autorità) preferisce fare finta di non sapere, permettendo a questi individui di restare a piede libero e di ledere l'immagine di Catania e della Sicilia. Mentre noi persone civili facciamo le file davanti alle transenne lasciando fuori dallo stadio i tappi delle bottigliette d'acqua, gli altri si intrattengono in amabili conversazioni con i poliziotti, magari passando senza pagare e con il loro armamentario di fumogeni e botti. Se conosci qualcuno ad Acireale che sia in grado di ricordare a chi indossa la divisa i propri doveri, o hai qualche idea di come isolare questi personaggi, sei il benvenuto, ma lascia stare le ventimila persone che vanno allo stadio tranquille e serene per assistere alla prestazione della propria squadra.
Ciao!

Offline Testa Dura

  • Utente
  • ****
  • Post: 705
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Catania-Messina nel ricordo di Antonino Currò
« Risposta #3 il: 21 Settembre 2006, 03:54:54 pm »
Bua, non so in che mondo vivi. Più o meno tutte le tifoserie, Acireale compreso, hanno il problema di qualche frangia isolata di veri teppisti. Il problema del ct, però, è ben diverso: è proprio il catanese medio, e particolarmente il tifoso del ct (la sponda atletista è decisamente più selezionata) a essere aggressivo, intollerante, spesso violento. E' per questo motivo che le frange più scatenate non vengono isolate, denunciate, avversate dal resto della tifoseria, in maggioranza obiettivamente connivente. L'aggressività tutta catanese si vede persino dalle pagine di questo forum, dove sei quasi l'unico rossoblu ad avere un minimo di rispetto per gli altri. Sono certo che tu all'ingresso lasci i tappi di acqua minerale, ma sei l'eccezione, non la regola. Sta di fatto che, comunque sia, non tutte le tiofserie hanno il palmares (si fa per dire) del ct in fatto di incidenti (e lasciamo perdere i casi col Perugia e col Messina che fanno capitolo di cronaca nera a sé). Quello che mi dispiace è che persino i tifosi dell'Acireale  - anche se con l'attenutante della provocazione e della incavolatura nera - stanno per la prima volta nella storia catanesizzandosi, causando incidenti. Ma voi che attenuanti avete? Tornate in serie A dopo secoli, dovreste essere contenti e felici, in pace con il mondo, e guarda invece che cosa combinate!

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5541
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
Catania-Messina nel ricordo di Antonino Currò
« Risposta #4 il: 21 Settembre 2006, 04:20:37 pm »
Senti, mi spiace ma sei tu che non sai in che mondo vivi e parli di una realtà molto più complessa di quella di una tifoseria rispettabile, ma sparuta, come quella dell'Acireale. Una realtà che non conosci e proprio atteggiamenti come il tuo,  prevenuti e intolleranti, sono il seme della violenza. Se gli acesi stanno diventando violenti è perché stanno diventando violenti, non si stanno "catanesizzando". In questo forum quasi tutti i ROSSAZZURRI, hanno rispetto di tutti gli altri utenti, e comunque nessuno finge di non conoscere i colori degli avversari, o di non saper scrivere i nomi propri in maiuscolo, tutti segni di scarso rispetto per l'interlocutore. In ogni caso, questo forum non è un campione signiifcativo di alcuna tifoseria. Un esempio del grande cuore degli sportivi catanesei è invece, ad esempio, la comunità virtuale rossazzurra nata da calcioCatania.com con PianetaCatania e tutto il resto, che è un'enorme universo di gente civilissima e passionale, che tu insulti ogni volta che ti scagli contro i catanesi per partito preso.
Ciao!

Offline GASPARE

  • Utente
  • *****
  • Post: 4455
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Catania-Messina nel ricordo di Antonino Currò
« Risposta #5 il: 21 Settembre 2006, 04:27:06 pm »
Citazione da: "Testa Dura"
... Sono certo che tu all'ingresso lasci i tappi di acqua minerale, ma sei l'eccezione, non la regola...!



 :roll: BUA...BUA.... :cry: ....ma perchè continui a dargli corda...perchè!?  :cry:
Noli offendere patriam Agathae, quia ultrix iniuriarum est

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5541
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
Catania-Messina nel ricordo di Antonino Currò
« Risposta #6 il: 21 Settembre 2006, 04:49:47 pm »
Citazione da: "GASPARE"
Citazione da: "Testa Dura"
... Sono certo che tu all'ingresso lasci i tappi di acqua minerale, ma sei l'eccezione, non la regola...!



 :roll: BUA...BUA.... :cry: ....ma perchè continui a dargli corda...perchè!?  :cry:


Hai ragione, ma certe cose, per quantomi sforzi di essere superiore, non riesco a lasciarle scritte senza delle risposte che ripristinino la verità.
Cercherò di evitare il più possibile.
Ciao!

Offline Testa Dura

  • Utente
  • ****
  • Post: 705
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Catania-Messina nel ricordo di Antonino Currò
« Risposta #7 il: 21 Settembre 2006, 06:21:55 pm »
In una cosa ti do' ragione, ma solo in una: è vero che il campione della tifoseria catanese in questo forum non è rappresentativo dell'intero universo e che lo è molto di più quello di calciocatania.com, che infatti è molto più aggressivo e intollerante. Lì un Bua non avrebbe proprio cittadinanza e se solo solo qualcuno dice di avere un parente di terzo grado di Acireale viene bannato (solo perché non si può linciarlo sul posto).
La verità è un'altra e un pò di autocritica non vi farebbe male. Il semplice fatto che a pochi chilometri di distanza suscitiate un'avversione così radicale vi dovrebbe portare a riflettere che forse forse qualche colpa da parte vostra ci sia. E' mai possibile che tutti gli acitani, che pure sono di indole decisamente tranquilla, siano semplicemente dei frustrati? Ora qualcosa di vero, dal punto di vista sportivo c'è, tant'è che sono il primo a segnalare e a criticare gli incidenti causati dai tifosi acesi (a Torre e a Troina), evidentemente dovuti all'esasperazione causata dalle angherie subite, ma sino all'anno scorso i tifosi acesi - sempre tutt'altro che sparuti nelle trasferte (è la nostra caratteristica: il tifoso granata si mobilità più per le trasferte che per le partite in casa) - andavano d'accordo con tutti, tranne che con i catanesi, raccogliendo attestati di stima da parte di quasi tutte le tifoserie avversarie e proppagandando anche al nord un'eccellente immagine della Sicilia (e Dio sa quanto ne abbiamo bisogno). Quando va invece il ct in trasferta, la gente nasconde i bambini, si mette il casco e cala le saracinesche dei negozi, e non lo dico certo solo io.

Offline Sicilia Rosso Azzurra

  • Utente
  • *
  • Post: 28
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Catania-Messina nel ricordo di Antonino Currò
« Risposta #8 il: 21 Settembre 2006, 06:26:30 pm »
Ti 6 mai chiesto se i Catanesi prendono in considerazione cio' che pensano gli agitani? prima fatti questa domanda....e non tirate piu' bombe....visto che non lo sapete nemmeno fare

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5541
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
Catania-Messina nel ricordo di Antonino Currò
« Risposta #9 il: 21 Settembre 2006, 09:58:06 pm »
Citazione da: "Testa Dura"
In una cosa ti do' ragione, ma solo in una: è vero che il campione della tifoseria catanese in questo forum non è rappresentativo dell'intero universo e che lo è molto di più quello di calciocatania.com, che infatti è molto più aggressivo e intollerante. Lì un Bua non avrebbe proprio cittadinanza e se solo solo qualcuno dice di avere un parente di terzo grado di Acireale viene bannato (solo perché non si può linciarlo sul posto).
La verità è un'altra e un pò di autocritica non vi farebbe male. Il semplice fatto che a pochi chilometri di distanza suscitiate un'avversione così radicale vi dovrebbe portare a riflettere che forse forse qualche colpa da parte vostra ci sia. E' mai possibile che tutti gli acitani, che pure sono di indole decisamente tranquilla, siano semplicemente dei frustrati? Ora qualcosa di vero, dal punto di vista sportivo c'è, tant'è che sono il primo a segnalare e a criticare gli incidenti causati dai tifosi acesi (a Torre e a Troina), evidentemente dovuti all'esasperazione causata dalle angherie subite, ma sino all'anno scorso i tifosi acesi - sempre tutt'altro che sparuti nelle trasferte (è la nostra caratteristica: il tifoso granata si mobilità più per le trasferte che per le partite in casa) - andavano d'accordo con tutti, tranne che con i catanesi, raccogliendo attestati di stima da parte di quasi tutte le tifoserie avversarie e proppagandando anche al nord un'eccellente immagine della Sicilia (e Dio sa quanto ne abbiamo bisogno). Quando va invece il ct in trasferta, la gente nasconde i bambini, si mette il casco e cala le saracinesche dei negozi, e non lo dico certo solo io.


Vorrei vedere come ti rivolgi, sul muro di calcioCatania.com. Come giustifichi i tifosi che reagiscono violentemente se aggrediti, devi capire che se esprimi  concetti di tipo xenofobo, non sarai mai benvenuto da nessuna parte. E poi piantala di parlare a nome dei tuoi concittadini, che qui nessuno è fesso e tutti abbiamo amici o parenti ad Acireale e sappiamo benissimo che nessuno la pensa come te (a parte che molti non si occupano di calcio né di politica).