Autore Topic: Catania 2012/13: L'ALLENATORE  (Letto 21586 volte)

Offline GPalermo1954

  • Utente
  • *****
  • Post: 4187
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Catania 2012/13: L'ALLENATORE
« Risposta #60 il: 08 Giugno 2012, 02:20:17 pm »
Prendendomi la briga di riportare la discussione sull'oggetto proprio del topic, sembra che Maran sia scattato "in pole" per la panchina rossazzurra.
Una scelta che, se si concretizzerà, non mi troverà assolutamente d'accordo.

L'ho già scritto mille e più volte: dopo sei anni di esperimenti tecnici (atzoriani-baldiniani-giampaoliani & co.), sarebbe più opportuno, a mio avviso, puntare su un allenatore navigato, d'esperienza a buoni livelli; so che per alcuni può non essere importante, ma sarebbe anche il modo per dare un segnale "all'esterno" di acquisita professionalità/maturità della società che, dopo anni di praticandato nella massima serie, in cui non poteva non puntare su tecnici emergenti, è ora arrivata ad una posizione tale da poter legittimamente scegliere un tecnico con le p.a.l.l.e. già rodate.

Ma poi dico io: Maran è un indefesso seguace del 4-4-2...ma che c'azzecca col Catania???

Per questo e altri motivi farò il tifo per il Varese per la promozione in serie A... ;-)
Certo che dopo aver risolto l'affaire Montella alla Fiorentina,qualcuno si sarebbe aspettato piu' chiarezza nella scelta del nuovo allenatore. Legittime e condivisibili le tue trepidazioni,ma,c'e' da dire,che giustamente la societa' sta vagliando attentamente tutte le possibili alternative a disposizione per dare alla squadra l'allenatore le cui caratteristiche tecniche e caratteriali si adattano meglio alle esigenze dell'organico rossazzurro.
Adesso e' un rincorrersi di notizie prive di un minimo  di credibilita',notizie per la pancia del tifoso  che non trovano conferma nei propositi della societa'.Gli intendimenti e le azioni intraprese a proposito credo che,a meno di comunicazioni che possono essere date nella presentazione di oggi di Salerno e Bonanno,siano un fatto scontato ed e' gia' delineata la griglia di allenatori papabili per la nostra panchina. A occhio,escluderei pero' l'opzione Maran per il motivo di cui sopra fai cenno tu e poi, cosa molto importante, i suoi trascorsi non sono molto confortanti : a suo carico due esoneri e piazzamenti deludenti prima dell'esperienza Varese, dove e' subentrato in corso d'opera dopo l'esonero di Carboni..i curricula non depongono a suo favore....
Credo stiano aspettando l'uffiacialita' dell'annuncio di Montella alla Fiore per comunicare che Pasquale Marino sara' l'allenatore del Catania per la stagione 2012-2013.
Ciao e FOZZA CATANIA  ;-) 
CATANIA USQUE AD FINEM

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5488
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re:Catania 2012/13: L'ALLENATORE
« Risposta #61 il: 08 Giugno 2012, 02:39:44 pm »
...
Credo stiano aspettando l'uffiacialita' dell'annuncio di Montella alla Fiore per comunicare che Pasquale Marino sara' l'allenatore del Catania per la stagione 2012-2013.
Ciao e FOZZA CATANIA  ;-)

Un'altra interpretazione potrebbe essere che aspettano la fine dei play-off di B, specie in caso di mancata promozione del Varese, per prendere Maran.

Offline santopesaro

  • Utente
  • *****
  • Post: 4052
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Catania 2012/13: L'ALLENATORE
« Risposta #62 il: 08 Giugno 2012, 02:45:57 pm »
Maran non e' un pinco palla alla prima esperienza.

Quindi A o B che sia conti che sappia fare il suo mestiere,e' non mi sembra cretino in questo

Corretta invece la valutazione sul 4-4-2



Offline marco-69

  • Utente
  • *****
  • Post: 2541
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Catania 2012/13: L'ALLENATORE
« Risposta #63 il: 08 Giugno 2012, 03:29:51 pm »
 alla prima esperienza.

alla prima esperienza..no...
alla prima esperienza positiva..si..

Vedremo Santuzzo, vedremo.
E' la somma che fa il totale.

Offline GPalermo1954

  • Utente
  • *****
  • Post: 4187
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Catania 2012/13: L'ALLENATORE
« Risposta #64 il: 08 Giugno 2012, 04:05:05 pm »
8-) ...ecco...allora non credo proprio di essere l'unico chiù duru ro puppu

Piuttosto, caro GP...ho l'impressione che tu sia come quest'avventore di bar  8D

http://www.youtube.com/watch?v=QoCwppotujE
Liberi di pensarla,caro Gasp,come ad ognuno di noi conviene :le libere interpretazioni,specie nel pensiero variegato del calcio,sono anch'esse rappresentazioni o manifestazioni di una corretta democrazia.
Voglio,pero',precisarti alcuni punti su cui IO mi sono soffermato, senza per questo scomodare placidi ricordi o fatti episodici relativi a una partita o a una stagione,dopodiche' mi sentiro' dispensato dal rispondere in quanto ritengo chiuso l'argomento.Siamo andati un po' fuori OT   8D.
Il chiarimento e' pero' d'obbligo in quanto puo' essere che sia stato frainteso o piu' probabile ancora che non abbia esposto concettualmente bene le mie argomentazioni.
Se abbiamo chiaro il concetto di rendimento costante e continuato nel tempo, unitamente all'elencazione di requisiti tecno-fisici di cui facevo cenno sopra, non possiamo accettare il postulato che una o due partite oppure ancora un intero campionato di serie B possano essere sufficienti a garantire le qualita' e il diritto di figurare al meglio in serie A.
Un breve cenno storico per i soggetti argomentati credo si debba fare, e' quasi d'obbligo vederne gli sviluppi nel tempo. Bisogna,per questo, ricordare che Pantanelli dopo l'esperienza Cagliari e la promozione in serie A fu lasciato libero di accasarsi da noi dove contribui' splendidamente anche alla nostra promozione in massima serie. Anche io non ho perso la memoria storica e credo come te che  gli episodi positivi arricchiscono e possono completare certamente la carriera di un atleta,ma non posso dimenticarne le papere e le sue cappellate..e la fine all'Avellino,dove lo fecero accomodare in panchina..e poi,quel sospetto della procura di Siracusa...avaia va..
Nel 1982 ero in Spagna a seguire quel mundial ed ho ancora nella mente la parata sulla linea di porta di Zoff nei minuti finali contro il Brasile,mi pare su colpo di testa schiacciato di Cerezo.Fu l'episodio principe che ci permise poi di vincere con merito quella competizione. Ma mi domando, se il pörtiere azzurro si fosse fermato a quell'episodio determinante per farci vincere il Mondiale e non avesse dimostrato prima e dopo la sua grande perizia di numero uno, sarebbe stato bastevole a consacrarlo forse il miglior portiere della storia del calcio italiano?
Un portiere come ogni atleta va giudicato contestualmente al rendimento nel tempo e alla categoria,gli episodi non possono esaltare (vedi Zoff) o mortificare la carriera(vedi rigori sbagliati Baresi e Baggio USA),tutto va contemplato nello svolgimento temporale e i risultati o le graduatorie di merito si fanno solo alla fine.
Anche Bizzarri,forse il migliore del lotto,non mi dava assoluta sicurezza,timore poi confermato alla Lazio dove per qualche tempo fini' addirittura di fare il terzo portiere senza trovare mai credito in nessun allenatore laziale.Tutta gente lasciata libera senza alcuna contropartita sia essa tecnica che in denaro.Che senso avrebbe avuto tutto questo se la societa' ci avesse veramente creduto?
La societa' ha cercato di fare del suo meglio ma questo non mi esime certo dal giudicarla e dal constatare che lo ha fatto con scarsi risultati malgrado la sua buona volonta'....Gaspare semu ancora ncecca di  mputteri...semu ancora a "cummari mu cancia l'ovu?  :-D.....
Ciao, compagno  ;-) 
 
CATANIA USQUE AD FINEM

Offline GPalermo1954

  • Utente
  • *****
  • Post: 4187
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Catania 2012/13: L'ALLENATORE
« Risposta #65 il: 08 Giugno 2012, 04:12:28 pm »
...
Credo stiano aspettando l'uffiacialita' dell'annuncio di Montella alla Fiore per comunicare che Pasquale Marino sara' l'allenatore del Catania per la stagione 2012-2013.
Ciao e FOZZA CATANIA  ;-)

Un'altra interpretazione potrebbe essere che aspettano la fine dei play-off di B, specie in caso di mancata promozione del Varese, per prendere Maran.
..puo' essere...solo che non l'ho messa nel lotto sperando che non possa essere al vaglio della societa'..l'ho detto,pur ammettendo che il Varese esprime un gioco gradevole,non mi piace per il modulo, perche' non adatto alle nostre esigenze, e per i suoi trascorsi non certo esaltanti dal punto di vista dei risultati ottenuti...meglio allora un Pea o un Serena....quest'ultimo,grande passato da atleta e vincitore di tutto quello che c'era da vincere col suo Spezia...
« Ultima modifica: 08 Giugno 2012, 04:19:22 pm da GPalermo1954 »
CATANIA USQUE AD FINEM

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5488
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re:Catania 2012/13: L'ALLENATORE
« Risposta #66 il: 08 Giugno 2012, 05:02:23 pm »
Alla presentazione Bonanno ha fatto capire che nache se  un tecnico predilige un modulo diverso dal 4-3-3 ciò non significa che non sappia utilizzare il 4-3-3.
Sapremo entro una settimana, credo.

Offline GPalermo1954

  • Utente
  • *****
  • Post: 4187
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Catania 2012/13: L'ALLENATORE
« Risposta #67 il: 08 Giugno 2012, 05:59:06 pm »
 =D> =D>..dalla conferenza stampa emerge fortemente un dato : nel progetto esposto ci sono tutte le premesse per fare bene... autorevole il piglio con cui ha esposto i concetti il nuovo direttore Gasparin...se alle parole seguiranno i fatti siamo messi davvero bene...
CATANIA USQUE AD FINEM

Offline cantarutti72

  • Utente
  • *****
  • Post: 1365
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Catania 2012/13: L'ALLENATORE
« Risposta #68 il: 08 Giugno 2012, 07:26:39 pm »
Accanto a Pasquale Marino sono emersi, tra i papabili allenatori del Catania 2012-2013, i nomi di Maran, Torrente e Michele Serena.
Questi ultimi tre presentano le seguenti caratteristiche di rilievo statistico ai fini di una previsione sul successo o meno nella panchina rossazzurra:

- Rolando Maran: mediocre esperienza da giocatore, diversi anni di esperienza da allenatore in serie cadetta, zero successi, fallimenti in piazze "calde" (Bari e Brescia)
- Vincenzo Torrente: discreta esperienza tra serie A e B  (solo Genoa). Successi in carriera da allenatore (promozione in B col Gubbio)
- Michele Serena: esperienza da giocatore ad alti livelli in ambito nazionale ed estero, successi da allenatore (promozione in B con lo Spezia)
A mio avviso, se l'affare Marino andasse a monte, l'unico allenatore che potrebbe avere discrete probabilità di far bene a Catania è Michele Serena.
Torrente potrebbe essere l'allenatore ideale del Genoa per la lunga militanza coi Grifoni. A Catania avrebbe molte difficoltà in più ed avrebbe bisogno di tempo per "carburare"
Rolando Maran  8|: da scartare immediatamente...altrimenti rispunterebbe all'orizzonte etneo quella lettera che ho menzionato nel mio post "dopo la dipartita di PLM anche Montella ?"  8|. Mi auguro che la dirigenza rossazzurra non scelga quest'ultimo, il che sarebbe a mio parere una k.a.z.z.a.t.a di dimensioni cosmiche che polverizzerebbe quanto di buono creato nell'ultima stagione. Una cappellata paragonabile a quella di Baldini (scelto per amicizia, spero che non usi lo stesso criterio di quella volta il signor Gasparin-Luvanor) e di Atzori che farebbe capire chiaramente come il nuovo corso del Catania stia imboccando una strada pericolossima. E a riparare egregiamente gli errori di inizio stagione questa volta non ci sarebbe più u zu Petru. Meditiamo.
Abbracci


...dunque se arriverà Maran, il mio stato d'animo da tifoso si riassumerà in questa celeberrima immagine:
http://www.ibiblio.org/wm/paint/auth/munch/munch.scream.jpg
G A M E   O V E R  :^(
« Ultima modifica: 08 Giugno 2012, 07:32:33 pm da cantarutti72 »
"più tifi strisciato, più sei un siciliano rinnegato !! fuckinmiju "

Offline vasco

  • Utente
  • *****
  • Post: 2435
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Catania 2012/13: L'ALLENATORE
« Risposta #69 il: 08 Giugno 2012, 07:38:24 pm »
Sulla personalità e sul curriculum professionale di Gasparin credo ci fossero pochi dubbi. Così come anche Nicola Salerno non è l'ultimo arrivato nel mondo del calcio. Bonanno in tanti anni passati vicino a Lo Monaco avrà pure imparato qualcosa.
Questa dirigenza potenzialmente può far bene. La presentazione di oggi è promettente. Vedremo nei fatti se sapranno fare squadra fra di loro, se sapranno andare daccordo (in Sicilia si sà "a pignata n'cumuni nun vudda mai").

Sull'allenatore, osservo che il 4-3-3 fu impostato a Catania da Pasquale Marino e da allora è diventato una sorta di marchio impresso a fuoco nell'anima di questa squadra.
Su Maran, a mio parere un onesto allenatore da serie B, faccio notare  che quest'anno si è trovato ad allenare una squadra, il Varese, che anche l'anno scorso aveva giocato i play-off. Quindi non ha fatto nulla di eccezionale (come ad esempio Zeman a Pescara) se non lavorare su una base che già era buona. Vedremo se sapra fare meglio di Sannino e conquistare la A.

Infine, sull'argomento portiere credo che si trascuri una cosa. I calciatori delle squadra minori spesso hanno limiti caratteriali che non permettono loro di esprimere le reali potenzialità che possiedono. Se così non fosse sarebbero campioni affermati e giocherebbero nelle grandi squadre.
E' il caso di Albano Bizzarri. Quando un allenatore capace di capire un portiere, come Walter Zenga, lo ha messo nelle condizioni ottimali (anche psicologiche), ha espresso tutte le sue potenzialità e ha fatto a Catania un'ottima stagione. Quest'anno abbiamo un macro esempio in Giovanni Marchese, un calciatore che tutti ritenevamo un buon comprimario. Montella gli ha dato quella fiducia in se stesso che gli ha fatto tirare fuori i numeri tecnici che già aveva. Non ditemi che non vi emozionate ancora quando rivedete quelle terribili bordate con cui ha sfondato le reti del Novara o della Roma. Il merito di Montella quest'anno è stato proprio quello di mettere molti giocatori nelle migliori condizioni caratteriali per rendere al meglio tecnicamente. E i risultati, soprattutto fuori casa, si sono visti.

Ecco in definitiva secondo me quale dovrebbe essere la qualità del prossimo allenatore del Catania: saper dare personalità al gruppo, alla squadra, una precisa identità di gioco in cui ciascuno si trova al meglio.
« Ultima modifica: 08 Giugno 2012, 07:52:34 pm da vasco »

Offline GPalermo1954

  • Utente
  • *****
  • Post: 4187
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Catania 2012/13: L'ALLENATORE
« Risposta #70 il: 08 Giugno 2012, 07:40:59 pm »
...dunque se arriverà Maran, il mio stato d'animo da tifoso si riassumerà in questa celeberrima immagine:
http://www.ibiblio.org/wm/paint/auth/munch/munch.scream.jpg
G A M E   O V E R  :^(

.. a cchi munch ie'..non anticipiamo le sventure...
CATANIA USQUE AD FINEM

umastru

  • Visitatore
Re:Catania 2012/13: L'ALLENATORE
« Risposta #71 il: 08 Giugno 2012, 10:18:28 pm »
Il Pres e Lo Monaco sono tutto tranne che telegenici, Il guappo poi ha sempre avuto la delicatezza di un elefante in una cristalleria boema.
Ma i risultati li hanno sempre portati a casa e che risultati!
Questi sono bellini, parlano un italiano corretto, sunu finicchi, ma io voglio vedere i risultati.
Certe notizie che escono sull'allenatore non mi piacciono, come non mi piace che escano notizie come quella di uno scambio con il Cagliari che coinvolge Marchese, senza che nessuno dei tre telegenici dica che si tratta di enorme m.i.nc.h.ia.ta.
Ma onesta intellettuale e par condicio mi obbligano ad aspettare fine Agosto per commentare il mercato........
"U Mastru"

Offline fabrux

  • Utente
  • ***
  • Post: 135
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Catania 2012/13: L'ALLENATORE
« Risposta #72 il: 09 Giugno 2012, 12:10:01 am »
Ho visto la conferenza stampa e devo dire che sono molto più tranquillo, potranno anche sbagliare ma le idee di partenza mi sembrano quelle giuste.

In particolare Salerno mi ha fatto una ottima impressione. Umile ma al tempo stesso competente e con idee chiare.

Avanti Catania, spero che continuerai a darci le soddisfazioni che aspettiamo anche come riscatto di situazioni non facili che ci circondano.

Fabrizio



Offline santopesaro

  • Utente
  • *****
  • Post: 4052
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Catania 2012/13: L'ALLENATORE
« Risposta #73 il: 09 Giugno 2012, 10:40:29 am »
Porca p..... pensavo che mio fratello Thor iera u chiu lastimiusu ed invece parlando con lui mi sono risollevato dopo aver letto questi topic 8|

Incredibile veramente

Poi Pea e Serena((andatevi a rileggere il suo curriculum) avaia carusi ma facemu i seri.

Per non parlare di Marcolin,assurdo che questi allenatori diano piu' garanzie di un Maran(che a me non piace beninteso)

Se poi ogni volta che esce una voce di calciomercato devono smentirla individualmente passerebbero piu' tempo in televisione di Berlusconi :-D.Avaia ca tagghiatala

Hanno gia' espressamente detto che partono solo per soldoni veri.Quindi cosa volete?

Per non parlare che fino all'inizio anno Marchese era bollato a tipo il peggior De Martis.

Il Catanese .Numero uno.

Sono gia' contento per alcuni movimenti societari

Fuori il fantasmagorico Failla resposabile 8|del settore giovanile(i suoi risultati sono entusiastici)
Fuori l'avvocatessa
Fuori Onorati
Fuori Tafuro
Fuori Irrera
Forse fuori la triade Magni-Carbone-Ciancio

Mi tengo ben stretto Scaltriti se possibile.Tifoso da una vita.

Dentro Cammarata.Questo e' un grande acquisto organizzativo.

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5488
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re:Catania 2012/13: L'ALLENATORE
« Risposta #74 il: 09 Giugno 2012, 11:18:44 am »
*** p..... pensavo che mio fratello Thor iera u chiu lastimiusu ed invece parlando con lui mi sono risollevato dopo aver letto questi topic 8|

...
Sono gia' contento per alcuni movimenti societari

Fuori il fantasmagorico Failla resposabile 8|del settore giovanile(i suoi risultati sono entusiastici)
Fuori l'avvocatessa
Fuori Onorati
Fuori Tafuro
Fuori Irrera
Forse fuori la triade Magni-Carbone-Ciancio

Mi tengo ben stretto Scaltriti se possibile.Tifoso da una vita.

Dentro Cammarata.Questo e' un grande acquisto organizzativo.

Sono tutti movimenti uffficiali?