Autore Topic: Windjet-stadio  (Letto 17505 volte)

umastru

  • Visitatore
Re:Windjet-stadio
« Risposta #45 il: 26 Aprile 2012, 10:53:36 pm »
Nico,l'altra prospettiva e' il fallimento.

Almeno una parte di queste famiglie avranno ancora uno stipnedio.
Com'era quella storia dei lauti guadagni, del ripianamento debiti.....
Tutti in mobilità.
Non mi piace per niente questa storia, è un film visto e rivisto troppe volte negli ultimi anni.
"U mastru"

Offline Aldo

  • Utente
  • *****
  • Post: 3910
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Windjet-stadio
« Risposta #46 il: 27 Aprile 2012, 12:32:22 am »
..... e ancora parliamo di imprenditore di successo? A lui i soldi ai suoi dipendenti il licenziamento. Operazione squallida. Il Catania? In questo momento e con queste notizie non me ne frega un bel niente, ma questa storia alla lunga non promette nulla di buono.  :^(
Melior de cinere surgo! ❤️💙❤️💙

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5504
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re:Windjet-stadio
« Risposta #47 il: 27 Aprile 2012, 09:05:28 am »
..... e ancora parliamo di imprenditore di successo? A lui i soldi ai suoi dipendenti il licenziamento. Operazione squallida. Il Catania? In questo momento e con queste notizie non me ne frega un bel niente, ma questa storia alla lunga non promette nulla di buono.  :^(

Questi sono i segnali di cui dobbiamo preoccuparci, non degli eredi di Lo Monaco.
Diciamo che la crisi del settore ha stritolato un po' tutte le piccole compagnie, la speranza è che il personale venga assorbito da Alitalia e che non ci siano altre crisi negli altri affari di Pulvirenti, altrimenti sarà meglio cercare fin da ora un acquirente.
Comunque visti i fatturati che avevano le sue aziende fino a qualche anno fa non si poteva non definirlo un imprenditore di successo.

Offline vasco

  • Utente
  • *****
  • Post: 2436
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Windjet-stadio
« Risposta #48 il: 27 Aprile 2012, 10:02:52 am »
Come la storia ci insegna, è difficile (forse solo i tedeschi ci riescono) conciliare l'interesse di chi detiene il capitale con l'interesse dei lavoratori. Da buon capitalista Pulvirenti deve salvaguardare i suoi investimenti, e se fra le tante attività su cui ha investito i suoi capitali ve ne è una che non rende, anzi perde, la taglia per non compromettere tutto il gruppo; considerato anche che le prospettive del trasporto aereo in europa non sono rosee e che quasi tutte le compagnie europee di un certo rilievo, chi più (Air France) chi meno (Lufthansa - Iberia) sono in perdita. Alitalia (salvata coi soldi dei contribuenti italiani) invece l'anno scorso ha chiuso l'esercizio in pareggio e si sta abbellendo (anche con la conquista della quota di passeggeri Windjet) per essere ceduta, quando le condizioni del mercato lo consentiranno, al gruppo europeo (AirFrance-Klm o Lufthansa) che offrirà di più per un vettore aereo (Alitalia-Windjet) specializzato nelle tratte brevi e monopolista del traffico italiano. A quel punto i capitalisti dell'operazione Alitalia (Colaninno, Benetton, Sabelli e....adesso anche Pulvirenti, visto che diventerà azionista della compagnia) monetizzeranno il loro investimento e tanti salutoni a tutti.
A noi fa effetto pensare alla vendita Windjet, la società con cui generalmente identifichiamo il Pulvirenti imprenditore, e lo identifichiamo come un fallimento che a ben guardare non è. Tutt'altro.

Detto questo, e se questa è la logica, fino a quando il Catania Calcio sarà una società che produrrà utili, pochi o molti, non credo che il Presidente la dismetterà, per cui io da questo punto di vista non temo grandi rivoluzioni nel breve-medio termine. A meno che la nuova dirigenza guidata da Gasparin non produca enormi, immediati, disastri. Ma mi sembra una possibilità molto remota.
« Ultima modifica: 27 Aprile 2012, 10:05:26 am da vasco »

Offline GPalermo1954

  • Utente
  • *****
  • Post: 4187
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Windjet-stadio
« Risposta #49 il: 27 Aprile 2012, 12:03:14 pm »
Come la storia ci insegna, è difficile (forse solo i tedeschi ci riescono) conciliare l'interesse di chi detiene il capitale con l'interesse dei lavoratori. Da buon capitalista Pulvirenti deve salvaguardare i suoi investimenti, e se fra le tante attività su cui ha investito i suoi capitali ve ne è una che non rende, anzi perde, la taglia per non compromettere tutto il gruppo; considerato anche che le prospettive del trasporto aereo in europa non sono rosee e che quasi tutte le compagnie europee di un certo rilievo, chi più (Air France) chi meno (Lufthansa - Iberia) sono in perdita. Alitalia (salvata coi soldi dei contribuenti italiani) invece l'anno scorso ha chiuso l'esercizio in pareggio e si sta abbellendo (anche con la conquista della quota di passeggeri Windjet) per essere ceduta, quando le condizioni del mercato lo consentiranno, al gruppo europeo (AirFrance-Klm o Lufthansa) che offrirà di più per un vettore aereo (Alitalia-Windjet) specializzato nelle tratte brevi e monopolista del traffico italiano. A quel punto i capitalisti dell'operazione Alitalia (Colaninno, Benetton, Sabelli e....adesso anche Pulvirenti, visto che diventerà azionista della compagnia) monetizzeranno il loro investimento e tanti salutoni a tutti.
A noi fa effetto pensare alla vendita Windjet, la società con cui generalmente identifichiamo il Pulvirenti imprenditore, e lo identifichiamo come un fallimento che a ben guardare non è. Tutt'altro.

Detto questo, e se questa è la logica, fino a quando il Catania Calcio sarà una società che produrrà utili, pochi o molti, non credo che il Presidente la dismetterà, per cui io da questo punto di vista non temo grandi rivoluzioni nel breve-medio termine. A meno che la nuova dirigenza guidata da Gasparin non produca enormi, immediati, disastri. Ma mi sembra una possibilità molto remota.
.. vendere e' stato l'unico modo per limitare i danni derivanti da un eventuale "default",non c'erano altre prospettive se non quella di essere assorbiti da Alitalia.
Grande operazione a conferma delle capacita' di fare impresa di Pulvirenti e dei suoi uomini.
Se Alitalia dovesse confermare l'esercizio di tutte le rotte, il taglio si sentira' piu' sul personale amministrativo che sul personale di volo e di terra.Non c'e' da stare allegri per questo, pero', se si pensa che la compagnia produceva debiti inficiando anche i bilanci delle affiliate a Finaria, e' stata una operazione commerciale corretta la vendita di Windjet, e se questo serve a limitare i danni che ne potevano derivare da una dismissione della compagnia aerea low-cost, meglio per tutti che le cose vadano in questo modo. Certo,per Catania, a una situazione economica ed occupazionale di per se' gia' grave, se ne aggiunge un'altra che vede un bel po' di famiglie messe sul lastrico e questo fa passare in secondo piano tutto il resto e ci rattrista. Ma,a noi non resta altro che l'indignazione per come stanno andando le cose nel sistema Italia.... di piu' non possiamo fare...o forse si...alle urne!
Sveglia Italia!!!

 
CATANIA USQUE AD FINEM

Offline vasco

  • Utente
  • *****
  • Post: 2436
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Windjet-stadio
« Risposta #50 il: 27 Aprile 2012, 03:27:06 pm »

.. vendere e' stato l'unico modo per limitare i danni derivanti da un eventuale "default",non c'erano altre prospettive se non quella di essere assorbiti da Alitalia.
Grande operazione a conferma delle capacita' di fare impresa di Pulvirenti e dei suoi uomini.
Certo,per Catania, a una situazione economica ed occupazionale di per se' gia' grave, se ne aggiunge un'altra che vede un bel po' di famiglie messe sul lastrico e questo fa passare in secondo piano tutto il resto e ci rattrista. Ma,a noi non resta altro che l'indignazione per come stanno andando le cose nel sistema Italia.... di piu' non possiamo fare...o forse si...alle urne!
Sveglia Italia!!!

Certo Gp hai colto nel segno. Un imprenditore cerca di salvare il salvabile, è questo eticamente il suo dovere, piuttosto che rischiare di mettere tutti in mezzo ad una strada.
Come hai ben detto ormai è il nostro sistema economico che sta facendo acqua da tutte la parti. Con Monti abbiamo preso la Germania come punto di riferimento, ma non ne abbiamo né l'indole culturale né la forza economica. Questi in 20 anni hanno quasi annullato le differenze Est-Ovest mentre noi da 150 anni siamo lì a discutere del Mezzogiorno. Negli ultimi dieci anni hanno ristrutturato lo stato sociale e i rapporti di lavoro, creando i presupposti per essere l'unico stato europeo a crescere quando tutti gli altri sono nella m... "crisi" fino al collo.
Per tornare all'imprenditore, quando dal 2009 al 2011 i costi del carburante ti aumentanto del 75% mentre il numero di passegeri trasportati e i prezzi dei biglietti crescono di poco, è chiaro che l'azienda va in sofferenza. E se è andata in sofferenza AirFrance-KLM, una delle più grandi del mondo, figuriamoci una piccola compagnia che era in piena fase espansiva e che era diventata il primo operatore low-cost nazionale. Ad Alitalia interessa il traffico passegeri di Windjet. Tutto il resto viene dopo. La scorsa settimana ne ho avuta la piena percezione: un volo WindJet operato dalla Bulgaria Air, la quale ha accordi con Alitalia. Speriamo che tutto questo non significhi aumento dei prezzi senza fine.
« Ultima modifica: 27 Aprile 2012, 03:39:23 pm da vasco »

Offline santopesaro

  • Utente
  • *****
  • Post: 4052
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Windjet-stadio
« Risposta #51 il: 27 Aprile 2012, 08:54:58 pm »
Carissimo Aldo,il Catania e' un azienda con qualche centinaio di dipendenti.Altro che non te ne frega nulla.Devi augurarti che vada sempre bene per non lasciare in mezzo ad una strada questa famiglie.Tutti Grllini.


Poteva anche far fallire la windjet.E' sarebbe stato peggio.E' cmq dove ci stava il deserto per 8 anni hanno mangiato 500 famiglie.

Cosa doveva fare Pulvirenti,prendere 200 milioni e' buttarli in un settore che andra' sempre peggio come spiegato prima?

Offline Aldo

  • Utente
  • *****
  • Post: 3910
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Windjet-stadio
« Risposta #52 il: 27 Aprile 2012, 09:21:51 pm »
Santuzzu ovviamente mi riferivo alla squadra di calcio ed allo stadio oggetto del topic, per il resto ognuno di noi ha la propria sensibilità e quella manifesta. Io in questa faccenda, con uno che si prende i milioni e 500 famiglie che restano in mezzo alla strada, sto con le 500 famiglie.
In secondo luogo, non lascio a Beppe Grillo ed ai suoi seguaci, che spesso, e per fortuna, sono di gran lunga migliori del loro leader, il monopolio dell'indignazione. :$
Melior de cinere surgo! ❤️💙❤️💙

Offline santopesaro

  • Utente
  • *****
  • Post: 4052
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Windjet-stadio
« Risposta #53 il: 27 Aprile 2012, 09:45:44 pm »
Aldo siamo tutti sensibili,ma ha cercato di piazzare tutti i dipendenti in Alitalia.Poteva farla fallire e non si sarebbe salvato nessuno.

Sicuramente meglio di qualche malfattore del nord tipo myair

umastru

  • Visitatore
Re:Windjet-stadio
« Risposta #54 il: 27 Aprile 2012, 11:03:52 pm »
Aldo siamo tutti sensibili,ma ha cercato di piazzare tutti i dipendenti in Alitalia.Poteva farla fallire e non si sarebbe salvato nessuno.

Sicuramente meglio di qualche malfattore del nord tipo myair
Santo per favore non cambiare le carte in tavola che mi da parecchio fastidio.
Tu, non altri ha aperto questo topic parlando di chissa quali sviluppi per la società Catania Calcio dalla vendita della compagnia aerea.
Io non discuto la qualità e la professionalità dell'imprenditore Pulvirenti,che sicuramente avrà preso la decisione che ritiene migliore per le sue finanze. Magari di striscio avrà pensato anche ai suoi dipendenti, ma in Italia non esiste la cultura imprenditoriale calvinista tedesca e si vede.
Quindi bravo Pulvirenti che è riuscito a salvare le sue finanze e forse, dico forse qualche centinaio di posti di lavoro, (precario) ma evitiamo di scrivere stupidagini troppo grosse.
Con affetto immutato
"U Mastru"
P.S. A farla fallira ci rimetteva di più, se no stai sicuro che lo faceva.

Offline santopesaro

  • Utente
  • *****
  • Post: 4052
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Windjet-stadio
« Risposta #55 il: 28 Aprile 2012, 10:07:59 am »
Mastru in primis non fare u prufissuri con me.Che non sono cretino

Poi,il discorso messa in mobilita' e' venuto dopo

L'apertura del topic era solo sulla notizia della vendita ad Alitalia.Che pressupponeva tutti i dipendenti travasati.

Dopo nello stesso topic viene messa la mobilita'.Discorso che cambia.Come qualche amco sa sono anni che mi trovo in una delicata situazione lavorativa,ed a 41 anni e figlio a carico sono pensieri tutte le sere.QUINDI SO COSA VUOL DIRE una situazione del genere.Il problema e' che la Germania e' una cosa,noi un altra.Fra parentesti io lavoro per i tedeschi


Io avevo detto solo ed in maniera chiara che Pulvirenti aveva ceduto Windjet ad Alitalia(mica a turi u lifu)per garantirsi il sostegno economico nella costruzione dello stadio.Che non era l'introito(20 milioni i fai se cedi Gomez quest'anno)ma non avrebbe avuto piu' un azienda che produce solo debiti in maniera esponenziale e che per salvarla avrebbe messo in ginocchio tutte le altre attivita'.Compreso il Catania.

Cmq e' una situazione incredibile e molto difficile che si e' evoluta dopo la notizia della vendita.Speriamo che tutte le famiglie riescano a trovare una collocazione.Umanamente sono con loro.

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8806
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Windjet-stadio
« Risposta #56 il: 28 Aprile 2012, 10:31:01 am »
Poi,il discorso messa in mobilita' e' venuto dopo

Diciamo che eri stato troppo ottimista, da tifoso incredibile quale sei. Ma nessuno pensi di crocifiggerti, perché sarebbe ingiusto oltre che sbagliato.
Esistono tre modi di approcciare l'antifascismo. Il primo è accettarne il disagio che emana e compatirlo. Il secondo è prenderlo inesorabilmente per il culo. Il terzo modo é quello cosiddetto "geometrico", perché prevede l'utilizzo della squadra.

Offline santopesaro

  • Utente
  • *****
  • Post: 4052
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Windjet-stadio
« Risposta #57 il: 28 Aprile 2012, 10:48:38 am »
Effettivamente sono stato troppo ottimista.Non mi aspettavo la messa in mobilita' cosi' presto dopo le rassicurazioni(ma visto che frequento gli ambienti lavorativi privati non dovrei essere sorpreso)speriamo sia effettivamente propedeutico a forzare la mano all'antitrust

Offline Papè Satàn

  • Utente
  • *****
  • Post: 1203
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Windjet-stadio
« Risposta #58 il: 28 Aprile 2012, 10:51:52 am »
... i capitalisti dell'operazione Alitalia (Colaninno, Benetton, Sabelli e....adesso anche Pulvirenti, visto che diventerà azionista della compagnia) monetizzeranno il loro investimento ...

Pulvirenti dovrebbe essere liquidato cash, niente azioni.
...speriamo sia effettivamente propedeutico a forzare la mano all'antitrust

Non c'è dubbio, è quello lo scopo, sarà già tutto concordato.
Adesso sembra di leggere note quasi rancorose e di biasimo nei confronti del presidente, ma l'azienda si trova in cattive acque, c'è poco da fare. Sembrano così lontani i tempi in cui si era annunciato per il 2012 il raddoppio del capitale sociale (da 20 a 40 milioni di euro) e perfino la quotazione in Borsa  8|
Invece si mettono in fila numeri tutt’altro che rassicuranti, cioè i tre bilanci d'esercizio della società, perdite su perdite, quasi 200.000 euro nel 2009, più di 3 milioni nel 2010 e per l'anno 2011 si prevedono perdite superiori ai 10 milioni di euro.
Sul banco degli imputati, l'enorme aumento dei costi del carburante e dei servizi accessori, e incidenti ed eventi eccezionali e imprevedibili, come il birdstrike all’aeroporto di Parma nel 2009 costato 7 milioni di euro, o la grandinata quello stesso anno all’aeroporto di Palermo, e soprattutto il “fuori pista” del 24 settembre 2010, sempre a Punta Raisi che avrebbe provocato danni stimabili in 20 milioni di euro. A tutto questo, regola a cui non sfugge nessuno, si aggiunge la richiesta da parte delle banche dell’immediato rientro delle esposizioni, determinando una carenza di liquidità che costringerà a coprire le perdite, nell'approvare il bilancio 2011, riducendo il capitale sociale.
« Ultima modifica: 28 Aprile 2012, 10:59:04 am da Papè Satàn »

Offline santopesaro

  • Utente
  • *****
  • Post: 4052
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Windjet-stadio
« Risposta #59 il: 28 Aprile 2012, 11:30:07 am »
Pape',mi sembra che i soci avessero gia' provveduto ad un aumento di capitale di 15 milioni nel 2011.