Autore Topic: ...la maledizione del sesto anno: facciamo di tutto per scongiurarla !!!  (Letto 11928 volte)

Offline cantarutti72

  • Utente
  • *****
  • Post: 1365
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
fratelli rossazzurri,
sono seriamente turbato dalla notizia delle neo-nate ruggini tra due personaggi che con la loro pluriennale amicizia e collaborazione hanno generato fortune ormai sopite da oltre quarant'anni nella nostra stupenda città.
Questo sesto anno consecutivo di serie A è la riprova di un lavoro svolto egregiamente in una terra dalle mille difficoltà che vale, senza retorica, quasi come uno scudetto conquistato su altre latitudini.
Eguagliamo il primato degli anni sessanta, dal punto di vista delle presenze continue nella massima serie. Ed allora, come oggi, quel magnifico risultato fu il frutto del pluriennale rapporto professionale di due grandi uomini: Ignazio Marcoccio e Carmelo di Bella.
E proprio quando tale amicizia tra i due catanesi doc senbrava garantire a tempo indeterminato la gioia di vedere il nostro Catania dare filo da torcere alle più blasonate squadre dello stivale, a campionato iniziato, con la "gentile" collaborazione dei cronisti dela carta stampata coeva, quell'apparente inscindibile legame tra i due si incrinò fatalmente arrivando ad un punto di non ritorno. Dimissioni di "don" Carmelo e squadra affidata al vice Valsecchi per un campionato che terminerà con una triste retrocessione in serie B.
Alla vigilia di questo sesto anno di fila in serie A mi sembra da queste ultime notizie di rivedere lo stesso clichè che caratterizzò la storia rossazzurra di metà anni sessanta.
Facciamo di tutto per scongiurare tale evento che porterebbe a conseguenze disastrose!!!
Lo Monaco per quanto abbia mille difetti (caratteriali in primis, vedasi l'ultima "performance" nel file audio pubblicato su codesto sito), è stato il trascinatore e l'artefice della rinascita e della sopravvivenza del nostro Catania nel difficilissimo campionato di serie A. Ha dei canali preferenziali nei mercati sudamericani, grazie ai quali la società si sta autofinanziando con le plusvalenze accumulate con alcune importanti cessioni, un'importante fetta del meraviglioso centro sportivo di T.del Grifo. Ha dato un senso di sicurezza, di protezione, di competenza per questa squadra e per questa città. Non so se il sostituto, il "Valsecchi" della situazione potrebbe fare perlomeno quanto lui.

FACCIAMO DI TUTTO PERCHE' PULVIRENTI E LO MONACO CHIARISCANO TUTTO E TORNI LA SERENITA' NEI LORO RAPPORTI PROFESSIONALI ED UMANI!!!
PER IL BENE DEL CATANIA E DI CATANIA !!!
« Ultima modifica: 20 Luglio 2011, 09:27:24 pm da cantarutti72 »
"più tifi strisciato, più sei un siciliano rinnegato !! fuckinmiju "

Offline Aldo

  • Utente
  • *****
  • Post: 3908
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: ...la maledizione del sesto anno: facciamo di tutto per scongiurarla !!!
« Risposta #1 il: 20 Luglio 2011, 09:42:30 pm »
Se non sbaglio, Di Bella era palermitano. Quanto a Lo Monaco, se ne volesse veramente andare, acqua davanti e ventu d'arreri, il Presidente troverà un valido sostituto.
Melior de cinere surgo! ❤️💙❤️💙

Offline cantarutti72

  • Utente
  • *****
  • Post: 1365
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: ...la maledizione del sesto anno: facciamo di tutto per scongiurarla !!!
« Risposta #2 il: 20 Luglio 2011, 09:56:06 pm »
Se non sbaglio, Di Bella era palermitano. Quanto a Lo Monaco, se ne volesse veramente andare, acqua davanti e ventu d'arreri, il Presidente troverà un valido sostituto.
No, Carmelo di Bella era catanese, iniziando la sua vita sportiva da calciatore proprio in rossazzurro. Di palermitano ebbe solo la dimora, a partire da inizio anni '40, sino al trionfale ritorno a Catania, alla fine degli anni '50.
In quanto alla tua affermazione di Lo Monaco, ci penserei due volte prima di lasciar andar via un soggetto solo perchè mi sta antipatico.
Meglio uno str...competente che un gentiluomo deficiente !!!!

RICORDIAMOCELO !!!!!
« Ultima modifica: 20 Luglio 2011, 09:58:20 pm da cantarutti72 »
"più tifi strisciato, più sei un siciliano rinnegato !! fuckinmiju "

Offline vasco

  • Utente
  • *****
  • Post: 2435
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: ...la maledizione del sesto anno: facciamo di tutto per scongiurarla !!!
« Risposta #3 il: 20 Luglio 2011, 09:58:29 pm »
Condivido pienamente le preoccupazioni di Cantarutti. In questa fase della stagione (e del mercato) la rottura sarebbe disastrosa.

Se dovesse accadere che le strade del Catania e di Lo Monaco dovessero dividersi, sarebbe auspicabile che ciò avvenisse con chiarezza, serenità ed senza danni per la squadra (che certamente si avrebbero se la rottura si consumasse adesso).

Non sono tanti i dirigenti di società (amministratori delegati) competenti e capaci come Lo Monaco in giro, bisognerebbe cercare e scegliere bene. Nella vita ad una sola cosa non c'è riparo.....

  

Offline MALATO PO CATANIA

  • Utente
  • ****
  • Post: 941
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: ...la maledizione del sesto anno: facciamo di tutto per scongiurarla !!!
« Risposta #4 il: 20 Luglio 2011, 10:35:49 pm »
Ecco vedi Gaspare a cosa mi riferivo....?? Lomonacodipendenza acuta!!!!
Ma per favore smettiamola ......!!!!
Preoccupazione, patema, ansia...., ma di che cosa stiamo parlando??
La nostra è una società che ha un parco giocatori (di proprietà!!) all'altezza della categoria, ha i bilanci in regola ed ambizioni in linea con l'ambiente.
Proprio ieri Abete ci ha "definiti" come il modello di società del calcio moderno..... ed oggi quasi si piange un morto.
In questa storia chi ha da perdere è Lo Monaco perchè comunque vada a finire, non troverà mai un ambiente come Catania che gli ha permesso di lavorare a modo suo...
Per una società come la nostra non è un problema trovare un altro dirigente all'altezza..... e per chiunque, dirigenti o calciatori, Catania con le sue credenziali, rappresenta il posto migliore dove affermarsi.
Un atteggiamento del genere, da parte vostra lo avrei capito se avessimo avuto problemi di bilancio, debiti, messe in mora, ecc, ma oggi siamo fra i pochi che possiamo permetterci il lusso di poter essere artefici del nostro destino.

Offline cantarutti72

  • Utente
  • *****
  • Post: 1365
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: ...la maledizione del sesto anno: facciamo di tutto per scongiurarla !!!
« Risposta #5 il: 20 Luglio 2011, 11:09:42 pm »
Ecco vedi Gaspare a cosa mi riferivo....?? Lomonacodipendenza acuta!!!!
Ma per favore smettiamola ......!!!!
Preoccupazione, patema, ansia...., ma di che cosa stiamo parlando??
La nostra è una società che ha un parco giocatori (di proprietà!!) all'altezza della categoria, ha i bilanci in regola ed ambizioni in linea con l'ambiente.
Proprio ieri Abete ci ha "definiti" come il modello di società del calcio moderno..... ed oggi quasi si piange un morto.
In questa storia chi ha da perdere è Lo Monaco perchè comunque vada a finire, non troverà mai un ambiente come Catania che gli ha permesso di lavorare a modo suo...
Per una società come la nostra non è un problema trovare un altro dirigente all'altezza..... e per chiunque, dirigenti o calciatori, Catania con le sue credenziali, rappresenta il posto migliore dove affermarsi.
Un atteggiamento del genere, da parte vostra lo avrei capito se avessimo avuto problemi di bilancio, debiti, messe in mora, ecc, ma oggi siamo fra i pochi che possiamo permetterci il lusso di poter essere artefici del nostro destino.

se non abbiamo problemi di bilancio è proprio grazie alle felici scelte manageriali dell'AD in sinergia con il Presidente.
Pensa a come ci saremmo ridotti con una campagna acquisti sbagliata. Non mi riferisco soo agli anni di serie A.
Pensiamo a quale storia si sarebbe scritta se nell'inverno 2004 la dirigenza rossazzurra non si fosse accorta del disastro a cui sarebbe finita se avesse mantenuto in squadra gente come Ferrante, Fresi, Walem...
Il bilancio di una società di calcio è frutto delle felici scelte tecniche ! Non è un supermercato, dove un cassiere vale l'altro, un capo reparto è uguale a tanti !!!
Il Catania non è mai stata una società che si è basata sugli interventi dei soci (holding Finaria) in c/capitale (che escluderebbero o mitigherebbero l'esigenza di azzeccare anno per anno le scelte tecniche) ma esclusivamente sulla creazione di plusvalori. Quelli che nascono solo e soltanto dalla competenza di chi sa individuare i giocatori giusti, comprarli a poco prezzo e valorizzarli.
Non è Lomonacomania, non sono un filosocietario incondizionato (leggi quello che scrissi tre anni fa circa la scelta di Atzori...), ma una persona che si domanda sulla soluzione del problema e sulle eventuali alternative.
Chi sarebbero le alternative di Lo Monaco. Angelozzi? Foschi? Tiriamo fuori i nomi !!!
« Ultima modifica: 20 Luglio 2011, 11:11:56 pm da cantarutti72 »
"più tifi strisciato, più sei un siciliano rinnegato !! fuckinmiju "

Offline Aldo

  • Utente
  • *****
  • Post: 3908
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: ...la maledizione del sesto anno: facciamo di tutto per scongiurarla !!!
« Risposta #6 il: 20 Luglio 2011, 11:18:03 pm »
Ho capito caro Cantarutti, il giorno che il buon Lo Monaca andasse via il calcio a Catania sarebbe finito. Chissà come fanno le altre 19 squadre di serie A a sopravvivere senza di lui. Mah!?!?
Melior de cinere surgo! ❤️💙❤️💙

Offline GPalermo1954

  • Utente
  • *****
  • Post: 4187
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: ...la maledizione del sesto anno: facciamo di tutto per scongiurarla !!!
« Risposta #7 il: 20 Luglio 2011, 11:20:14 pm »
Se non sbaglio, Di Bella era palermitano. Quanto a Lo Monaco, se ne volesse veramente andare, acqua davanti e ventu d'arreri, il Presidente troverà un valido sostituto.
No, Carmelo di Bella era catanese, iniziando la sua vita sportiva da calciatore proprio in rossazzurro. Di palermitano ebbe solo la dimora, a partire da inizio anni '40, sino al trionfale ritorno a Catania, alla fine degli anni '50.
In quanto alla tua affermazione di Lo Monaco, ci penserei due volte prima di lasciar andar via un soggetto solo perchè mi sta antipatico.
Meglio uno str...competente che un gentiluomo deficiente !!!!

RICORDIAMOCELO !!!!!

..Di Bella nato a Catania e morto a Palermo,ecco il qui pro quo di Aldo...
..Guarda a me non sta antipatico,anzi fino all'altro ieri ci sarei andato volentieri a cena  :-D e' il modo che mi offende,l'aver travalicato la misura,la mancanza di rispetto per una persona che ti ha dato tanto e a cui tu hai dato altrettanto.Nessuno disconosce le sue capacita' di abile manager e grande intenditore di calcio.Tutto quello che oggi abbiamo e che e' sotto gli occhi di tutti in parte e' merito suo.Pero' lui ha dimenticato o ha fatto finta di dimenticare che i risultati sin qui ottenuti li ha potuti realizzare per la passione e per la disponibilita' economica di un grande presidente.I riconoscimenti che nel corso di questi anni catanesi si e' guadagnato sono frutto della sintonia col quale PLV lo ha assecondato.Non ci scordiamo che prima della costituzione del binomio era un osservatore.Pulvirenti gli ha dato ampi poteri,che lui qualche volta ha anche usato maldestramente.
Crediamo davvero che la fuga di Lo Monaco possa essere l'inizio del declino del Catania?
Forse non e'stato lui a dire,dopo la realizzazione del centro,che nemmeno la piu' stolta delle  dirigenze poteva scalfire la solidita' della societa'? Ebbene questo sara' il banco di prova.
Carusi,sono troppo amareggiato,mi sento tradito..  
 
CATANIA USQUE AD FINEM

Offline cantarutti72

  • Utente
  • *****
  • Post: 1365
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: ...la maledizione del sesto anno: facciamo di tutto per scongiurarla !!!
« Risposta #8 il: 20 Luglio 2011, 11:20:40 pm »
Ho capito caro Cantarutti, il giorno che il buon Lo Monaca andasse via il calcio a Catania sarebbe finito. Chissà come fanno le altre 19 squadre di serie A a sopravvivere senza di lui. Mah!?!?

...come ha fatto la Sampdoria, per esempio  8-)
Non sto dicendo che Lo Monaco è il nonplusultra dei manager calcistici, ho soltanto paura che il suo ipotetico sostituto prima di "carburare" faccia passare del tempo prezioso che si riveli poi fatale per l'esito del campionato.
Il calcio non è come lavorarealle poste. Non ci si può concedere alcun anno sabatico per poi veder conservato il posto conquistato dodici mesi prima. Se ciò fosse stato possibile non mi sarei preoccupato più di tanto. Tra un mese finisce la campagna acquisti ed inizia il campionato.
Quante possibilità ci sono che un nuovo dirigente faccia in pochi mesi meglio di quanto abbia fatto in sei anni il predecessore?? 8-) 8-)
Tutto qui
ciao ;-)
« Ultima modifica: 20 Luglio 2011, 11:35:05 pm da cantarutti72 »
"più tifi strisciato, più sei un siciliano rinnegato !! fuckinmiju "

Offline MALATO PO CATANIA

  • Utente
  • ****
  • Post: 941
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: ...la maledizione del sesto anno: facciamo di tutto per scongiurarla !!!
« Risposta #9 il: 20 Luglio 2011, 11:22:49 pm »
Ecco vedi Gaspare a cosa mi riferivo....?? Lomonacodipendenza acuta!!!!
Ma per favore smettiamola ......!!!!
Preoccupazione, patema, ansia...., ma di che cosa stiamo parlando??
La nostra è una società che ha un parco giocatori (di proprietà!!) all'altezza della categoria, ha i bilanci in regola ed ambizioni in linea con l'ambiente.
Proprio ieri Abete ci ha "definiti" come il modello di società del calcio moderno..... ed oggi quasi si piange un morto.
In questa storia chi ha da perdere è Lo Monaco perchè comunque vada a finire, non troverà mai un ambiente come Catania che gli ha permesso di lavorare a modo suo...
Per una società come la nostra non è un problema trovare un altro dirigente all'altezza..... e per chiunque, dirigenti o calciatori, Catania con le sue credenziali, rappresenta il posto migliore dove affermarsi.
Un atteggiamento del genere, da parte vostra lo avrei capito se avessimo avuto problemi di bilancio, debiti, messe in mora, ecc, ma oggi siamo fra i pochi che possiamo permetterci il lusso di poter essere artefici del nostro destino.

se non abbiamo problemi di bilancio è proprio grazie alle felici scelte manageriali dell'AD in sinergia con il Presidente.
Pensa a come ci saremmo ridotti con una campagna acquisti sbagliata. Non mi riferisco soo agli anni di serie A.
Pensiamo a quale storia si sarebbe scritta se nell'inverno 2004 la dirigenza rossazzurra non si fosse accorta del disastro a cui sarebbe finita se avesse mantenuto in squadra gente come Ferrante, Fresi, Walem...
Il bilancio di una società di calcio è frutto delle felici scelte tecniche ! Non è un supermercato, dove un cassiere vale l'altro, un capo reparto è uguale a tanti !!!
Il Catania non è mai stata una società che si è basata sugli interventi dei soci (holding Finaria) in c/capitale (che escluderebbero o mitigherebbero l'esigenza di azzeccare anno per anno le scelte tecniche) ma esclusivamente sulla creazione di plusvalori. Quelli che nascono solo e soltanto dalla competenza di chi sa individuare i giocatori giusti, comprarli a poco prezzo e valorizzarli.
Non è Lomonacomania, non sono un filosocietario incondizionato (leggi quello che scrissi tre anni fa circa la scelta di Atzori...), ma una persona che si domanda sulla soluzione del problema e sulle eventuali alternative.
Chi sarebbero le alternative di Lo Monaco. Angelozzi? Foschi? Tiriamo fuori i nomi !!!

Cantarutti .....  Lo Monaco ha fatto egregiamente il proprio lavoro, ma non è il sole del nostro sistema!!
Io nomi non ne conosco eccetto uno: NINO PULVIRENTI!!
Non è uno sprvveduto e penso abbia le idee molto chiare....da sempre!!

umastru

  • Visitatore
Re: ...la maledizione del sesto anno: facciamo di tutto per scongiurarla !!!
« Risposta #10 il: 20 Luglio 2011, 11:22:59 pm »
Ecco vedi Gaspare a cosa mi riferivo....?? Lomonacodipendenza acuta!!!!
Ma per favore smettiamola ......!!!!
Preoccupazione, patema, ansia...., ma di che cosa stiamo parlando??
La nostra è una società che ha un parco giocatori (di proprietà!!) all'altezza della categoria, ha i bilanci in regola ed ambizioni in linea con l'ambiente.
Proprio ieri Abete ci ha "definiti" come il modello di società del calcio moderno..... ed oggi quasi si piange un morto.
In questa storia chi ha da perdere è Lo Monaco perchè comunque vada a finire, non troverà mai un ambiente come Catania che gli ha permesso di lavorare a modo suo...
Per una società come la nostra non è un problema trovare un altro dirigente all'altezza..... e per chiunque, dirigenti o calciatori, Catania con le sue credenziali, rappresenta il posto migliore dove affermarsi.
Un atteggiamento del genere, da parte vostra lo avrei capito se avessimo avuto problemi di bilancio, debiti, messe in mora, ecc, ma oggi siamo fra i pochi che possiamo permetterci il lusso di poter essere artefici del nostro destino.

Scusa tanto malato, ma sti risultati chi li ha ottenuti? lo spirito santo? No, da come parli sembra che non sia stato Lo Monaco a costruire tutto questo, ma qualcun'altro, Se non sbaglio Pulvirenti l'unico limite che ha messo al Vatino è stato quello economico, poi gli ha dato le chiavi in mano e gli ha detto fai tu che io ho altro da fare.
La società calcio Catania cosi come adesso, l'ha costruita il Signor Lo Monaco punto. Può piacere o meno ma è così. L'unico grande merito di Pulvirenti è stato quello di averlo scelto e di non aver mai ascoltato i murmurii di certa gentaglia che già si sta cominciando a risvegliarsi da un lungo letargo.
Di sicuro la scelta di Lo Monaco sarà solo sua, ma capirei la sua voglia di cambiare aria per essere rimpianto, da gente che nella migliore delle ipotesi lo considera un presuntuoso arrogante, il tutto pur alla luce di quel pò pò di risultati che anche tu hai appena elencato.
Ma a noi tutto questo non basta, sempre un camorrista lo consideriamo.
Di sicuro prima o poi le strade del duo meraviglia si sarebbero divise, ma se succederà prematuramente, la colpa sarà esclusivamente di quei pseudo tifosi che non hanno fatto altro che insultarlo per  sette anni, di cui ben cinque di serie A.
Spero solo che se dovesse accadere, che Pulvirenti trovi un degno sostituto, in grado di fare tutto quello che fà attualmente il Vate.
Ma penso che come minimo ne deve assumere due di dirigenti.
Il difficile sarà trovarli con la sua competenza, ma soprattutto con il suo coraggio nell'affrontare i problemi e risolverli.
"U Mastru"

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8782
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: ...la maledizione del sesto anno: facciamo di tutto per scongiurarla !!!
« Risposta #11 il: 20 Luglio 2011, 11:29:52 pm »
Il difficile sarà trovarli con la sua competenza, ma soprattutto con il suo coraggio nell'affrontare i problemi e risolverli.
"U Mastru"

Sembra il ritratto di Orzowei.
Esistono tre modi di approcciare l'antifascismo. Il primo è accettarne il disagio che emana e compatirlo. Il secondo è prenderlo inesorabilmente per il culo. Il terzo modo é quello cosiddetto "geometrico", perché prevede l'utilizzo della squadra.

Offline MALATO PO CATANIA

  • Utente
  • ****
  • Post: 941
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: ...la maledizione del sesto anno: facciamo di tutto per scongiurarla !!!
« Risposta #12 il: 20 Luglio 2011, 11:30:13 pm »
Ecco vedi Gaspare a cosa mi riferivo....?? Lomonacodipendenza acuta!!!!
Ma per favore smettiamola ......!!!!
Preoccupazione, patema, ansia...., ma di che cosa stiamo parlando??
La nostra è una società che ha un parco giocatori (di proprietà!!) all'altezza della categoria, ha i bilanci in regola ed ambizioni in linea con l'ambiente.
Proprio ieri Abete ci ha "definiti" come il modello di società del calcio moderno..... ed oggi quasi si piange un morto.
In questa storia chi ha da perdere è Lo Monaco perchè comunque vada a finire, non troverà mai un ambiente come Catania che gli ha permesso di lavorare a modo suo...
Per una società come la nostra non è un problema trovare un altro dirigente all'altezza..... e per chiunque, dirigenti o calciatori, Catania con le sue credenziali, rappresenta il posto migliore dove affermarsi.
Un atteggiamento del genere, da parte vostra lo avrei capito se avessimo avuto problemi di bilancio, debiti, messe in mora, ecc, ma oggi siamo fra i pochi che possiamo permetterci il lusso di poter essere artefici del nostro destino.

Scusa tanto malato, ma sti risultati chi li ha ottenuti? lo spirito santo? No, da come parli sembra che non sia stato Lo Monaco a costruire tutto questo, ma qualcun'altro, Se non sbaglio Pulvirenti l'unico limite che ha messo al Vatino è stato quello economico, poi gli ha dato le chiavi in mano e gli ha detto fai tu che io ho altro da fare.
La società calcio Catania cosi come adesso, l'ha costruita il Signor Lo Monaco punto. Può piacere o meno ma è così. L'unico grande merito di Pulvirenti è stato quello di averlo scelto e di non aver mai ascoltato i murmurii di certa gentaglia che già si sta cominciando a risvegliarsi da un lungo letargo.
Di sicuro la scelta di Lo Monaco sarà solo sua, ma capirei la sua voglia di cambiare aria per essere rimpianto, da gente che nella migliore delle ipotesi lo considera un presuntuoso arrogante, il tutto pur alla luce di quel pò pò di risultati che anche tu hai appena elencato.
Ma a noi tutto questo non basta, sempre un camorrista lo consideriamo.
Di sicuro prima o poi le strade del duo meraviglia si sarebbero divise, ma se succederà prematuramente, la colpa sarà esclusivamente di quei pseudo tifosi che non hanno fatto altro che insultarlo per  sette anni, di cui ben cinque di serie A.
Spero solo che se dovesse accadere, che Pulvirenti trovi un degno sostituto, in grado di fare tutto quello che fà attualmente il Vate.
Ma penso che come minimo ne deve assumere due di dirigenti.
Il difficile sarà trovarli con la sua competenza, ma soprattutto con il suo coraggio nell'affrontare i problemi e risolverli.
"U Mastru"
Su questo non sono d'accordo!!!!
Pulvirenti da un supermercato è arrivato ad una compagnia aerea ed una società di calcio con una squadra in serie A. Non penso che il suo ruolo sia quello di un privilegiato spettatore! Che ne sappiamo...?
L'intervento di oggi sta a dimostrare che il nostro presidente ha sempre avuto un ruolo determinante in società......e non da "bamboccio" come qualcuno sostiene..!
Lo Monaco è stato chiamato a dare il suo contributo e lo ha fatto egregiamente, ma nulla toglie il merito a Pulvirenti d'aver investito un capitale dove nessuno avrebbe investito 1 euro!!

Offline cantarutti72

  • Utente
  • *****
  • Post: 1365
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: ...la maledizione del sesto anno: facciamo di tutto per scongiurarla !!!
« Risposta #13 il: 20 Luglio 2011, 11:31:43 pm »
Ecco vedi Gaspare a cosa mi riferivo....?? Lomonacodipendenza acuta!!!!
Ma per favore smettiamola ......!!!!
Preoccupazione, patema, ansia...., ma di che cosa stiamo parlando??
La nostra è una società che ha un parco giocatori (di proprietà!!) all'altezza della categoria, ha i bilanci in regola ed ambizioni in linea con l'ambiente.
Proprio ieri Abete ci ha "definiti" come il modello di società del calcio moderno..... ed oggi quasi si piange un morto.
In questa storia chi ha da perdere è Lo Monaco perchè comunque vada a finire, non troverà mai un ambiente come Catania che gli ha permesso di lavorare a modo suo...
Per una società come la nostra non è un problema trovare un altro dirigente all'altezza..... e per chiunque, dirigenti o calciatori, Catania con le sue credenziali, rappresenta il posto migliore dove affermarsi.
Un atteggiamento del genere, da parte vostra lo avrei capito se avessimo avuto problemi di bilancio, debiti, messe in mora, ecc, ma oggi siamo fra i pochi che possiamo permetterci il lusso di poter essere artefici del nostro destino.

Scusa tanto malato, ma sti risultati chi li ha ottenuti? lo spirito santo? No, da come parli sembra che non sia stato Lo Monaco a costruire tutto questo, ma qualcun'altro, Se non sbaglio Pulvirenti l'unico limite che ha messo al Vatino è stato quello economico, poi gli ha dato le chiavi in mano e gli ha detto fai tu che io ho altro da fare.
La società calcio Catania cosi come adesso, l'ha costruita il Signor Lo Monaco punto. Può piacere o meno ma è così. L'unico grande merito di Pulvirenti è stato quello di averlo scelto e di non aver mai ascoltato i murmurii di certa gentaglia che già si sta cominciando a risvegliarsi da un lungo letargo.
Di sicuro la scelta di Lo Monaco sarà solo sua, ma capirei la sua voglia di cambiare aria per essere rimpianto, da gente che nella migliore delle ipotesi lo considera un presuntuoso arrogante, il tutto pur alla luce di quel pò pò di risultati che anche tu hai appena elencato.
Ma a noi tutto questo non basta, sempre un camorrista lo consideriamo.
Di sicuro prima o poi le strade del duo meraviglia si sarebbero divise, ma se succederà prematuramente, la colpa sarà esclusivamente di quei pseudo tifosi che non hanno fatto altro che insultarlo per  sette anni, di cui ben cinque di serie A.
Spero solo che se dovesse accadere, che Pulvirenti trovi un degno sostituto, in grado di fare tutto quello che fà attualmente il Vate.
Ma penso che come minimo ne deve assumere due di dirigenti.
Il difficile sarà trovarli con la sua competenza, ma soprattutto con il suo coraggio nell'affrontare i problemi e risolverli.
"U Mastru"

semplicemente perfetto  =D> =D> =D> =D> =D> =D> =D> =D> =D> =D>
"più tifi strisciato, più sei un siciliano rinnegato !! fuckinmiju "

Offline MALATO PO CATANIA

  • Utente
  • ****
  • Post: 941
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: ...la maledizione del sesto anno: facciamo di tutto per scongiurarla !!!
« Risposta #14 il: 20 Luglio 2011, 11:33:12 pm »
Cos'è più facile per voi: trovare un dirigente come Lo Monaco o un presidente come Pulvirenti??
Chiedete a Palermo.....per esempio....!!!