Autore Topic: PAGELLE 2010/2001 - 1^ PARTE: SOCIETA e TECNICI  (Letto 3910 volte)

Offline GASPARE

  • Utente
  • *****
  • Post: 4455
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
PAGELLE 2010/2001 - 1^ PARTE: SOCIETA e TECNICI
« il: 22 Maggio 2011, 10:20:50 pm »
SOCIETA'
Antonino PULVIRENTI – 10: come lui nessuno a Catania. E potrei farci entrare ciò che non è calcio, ma lascio perdere. Non posso, quindi, che assegnargli il massimo dei voti. Voti che ho sempre dato e sempre darò in base ai fatti e non alle opinioni. Perchè a me interessano i fatti e non le antipatie e simpatie o, peggio, le elucubrazioni mentali da catanese tipico che vede sempre più verde l'erba altrui. E i fatti dicono che è riuscito nell'impresa di eguagliare il record di permanenze consecutive in massima serie del Catania “Clamoroso al Cibali” di Marcoccio e Di Bella. Con in più (per questo come lui nessuno a Catania!) l'aver ricostruito (la famosa scatola vuota!) e strutturato una società moderna, solida e attenta ai bilanci. Con un organigramma serio, un parco giocatori, giovanili comprese, di valore e con il fiore all'occhiello di un Centro Sportivo fra i più all'avanguardia in Europa con cui assicurerà un futuro vero a questa società aumentandone la già buona visibilità ed onorabilità nel calcio che conta. Una persona, catanese puro e primo tifoso rossazzurro, pacata e serena, almeno in pubblico, che non ostenta mai, né millanta obiettivi irrealizzabili (in questo non è assolutamente un catanese!), ma deciso quando c'è da sottolineare il suo ruolo e l'irrinunciabilità degli obiettivi societari o quando c'è da strigliare la squadra, come fece dopo l'avvilente 1 a 4 contro la Lazio. Insomma un presidente serio di una società di serie A in una città di serie Z!! E non mi riferisco solo all'amministrazione comunale e, dunque, allo stato di degrado civile e politico in cui versa Catania, ma ad una città, o almeno un buona parte di essa,  che anche in questa stagione si è dimostrata profondamente immatura. Che alla minima difficoltà invece che aiutare “sdirrubba”. Dove bastano un paio di sconfitte consecutive perchè si senta in diritto di confondere il sacrosanto diritto di critica (anche durissima) con l'insulto infamante e l'illazione gratuita. Ti fanno sentire come se prima di Pulvirenti il Catania fosse stato abituato a lottare con il Milan o la Juve per lo scudetto e un posto in Champions League, e tu non te ne eri mai accorto. Eppure la realtà dice con la prossima saranno appena 15 le stagioni che il Catania disputerà in serie A! 
Al che mi sono chiesto spesso e l'ho chiesto pubblicamente (e polemicamente) ad altri amici allo stadio se la nostra piazza meriti che Pulvirenti continui a "nesciri i soddi". Perchè fossi in lui, dopo tutto il fango ingoiato in questi anni nonostante i risultati pazzeschi siano sotto gli occhi di tutti, io a tutti questi maghi nel pallone, questi Oronzo Canà improvvisati a questi novelli direttori sportivi all'insegna del "Puvvirenti nesci i soddi", la soddisfazione di continuare a sputare cacca in serie A non gliela darei più. Li farei tornare nella categoria che meritano, l'Eccellenza o il CND, al massimo la C2 (oggi seconda categoria!) Quella che alcuni ricordano e rivendicano nostalgicamente (incredibile i deliri che ho sentito da certuni cosiddetti “tifosi storici”) e la farei provare a quegli altri che non l'hanno mai veramente vissuta, ma si sentono lo stesso in diritto di emettere sentenza.

Pietro LO MONACO – 6,5: ogni fine stagione gli ho messo voti molto più alti perchè lo ritengo il vero artefice di questi anni d'oro del calcio catanese. Quest'anno gli do solo la sufficenza e mezzo, perchè comunque ha raggiunto l'obiettivo stagionale, perchè ancora una volta è stato perfetto nel mercato di gennaio, e il mezzo punto in più perché quella che per i sopramenzionati allenatori nel pallone era “la squadra più scarsa della Serie A” si è salvata matematicamente con due giornate di anticipo, battendo con la Roma (in piena corsa Champions, non in vacanza!) il record di punti in A, chiudendo la bocca a chi sproloquia di stagione fallimentare. Stagione, intendiamoci, che è stata al di sotto delle aspettative (e lo ha ammesso in più occasioni lui stesso!), ma è l'aggettivo “fallimentare” che è di troppo, perchè qualcuno di questi dotti, medici e sapienti mi dica allora come definirebbe il campionato di Sampdoria, Parma, Genoa (queste ultime due hanno speso fra giugno e gennaio quanto una finanziaria dello Stato. Il Parma, peraltro, non nuovo a queste spese folli a cui corrispondono campionati mediocri, aveva pure mezza Juventus in rosa!), mi spieghi quest'altra leggenda catanese (che fa più o meno ridere come quella delle campagne acquisti e allenatori “low cost”!) dei “troppi argentini” in rosa che avrebbero determinato una stagione deludente. No, perchè allora non mi spiego come abbia fatto l'Inter con un numero pressoché simile di argentini a vincere tutto, o l'Udinese che ogni anno costruisce una vera e propria babele di razze e nazionalità, a fare campionati di alto livello.
Detto questo, tornando al motivo del “6,5”, mi ha deluso sul piano dei rapporti coi tifosi, perchè da lui mi sarei aspettato che si fosse ricordato che tra i “Figli dell'evento” (quelli che lo insultano perchè in serie A si sono scoperti tifosi del Catania e hanno paura di non vedersi dal vivo Ibrahimovic o Eto'o) e i “Sololamaglia” (quelli che lo insultano perchè fa tifosi veri, duri e puri stare sempre contro perchè ”il-catania-è-nostro”, perchè “stanco-di-essere-preso-per-il-culo-dal-signòlomonaco” e perchè “siccome-pago-l'abbonamento-più-caro-d'italia-io-parlo”), ci sono tanti, tantissimi, tifosi genuini (CHE PAGANO DAVVERO E AVVOLTE PURE A RATE!) che non fanno “scumazza” (“schiuma” per i non catanesi!) come i sopracitati, in quanto capiscono benissimo la difficoltà di fare la serie A e ancor più capiscono quanto sia preziosa salvarla prima di ogni altro possibile obiettivo, ma soprattutto conservano cara la memoria di cos'è stato il Catania prima dell'era Pulvirenti/Lo Monaco. Ecco per questi, che sono la vera forza del tifo rossazzurro (e sono trasversali in tutti i settori dello stadio!) vorrei sentire parole di maggior rispetto e tutela. Mi piacerebbe, per esempio, una rimodulazione dei prezzi degli abbonamenti per la prossima stagione, per il resto cali pure i “veli pietosi” che certuni si strameritano. 

TECNICI
Marco GIAMPAOLO – 5,5: Arrivato questa estate aveva alimentato grandi speranze per un campionato che fosse la prosecuzione di quello scorso. Quello della cavalcata che da una quasi retrocessione ci portò al record di punti in serie A. Uno dei tecnici più quotati negli ambienti del calcio che conta (nonostante le sue ultime stagioni sono state tutt'altro che esaltanti!), ebbe l'approvazione di gran parte della piazza catanese (anche se oggi non ce n'è uno a Catania che “u sapeunu tutti ca non è cosa di fari l'allenatore, sulu Lomonaco no sapeva”...ma del resto non c'è ne fu uno a Catania che non sapeva già che Ferrante, Vucrinec & C. erano giocatori finiti o uno che abbia votato Scapagnini o Stancanelli, no!?), con lui in panca il Catania  ha fatto 22 punti in 20 partite. Non è un dato trascurabile, ma la squadra non ha espresso mai un gioco convincente, sembrava sempre in balia dell'avversario in una sorta di equilibrio precario. Determinate è stata una preparazione precampionato sbagliata e si parlava di malumori e spaccature all'interno dello spogliatoio per via delle sue convinzioni tattiche che riteneva venissero prima degli uomini a sua disposizione. Inevitabile l'intervento della società ed il conseguente esonero. 

Diego Pablo SIMEONE – 8: chiamato al capezzale del Catania malato di abulia da gioco giampaoliano, dal tecnico argentino (reduce da due campionati vinti in Argentina) ci si aspettava la stessa “scossa” che Mihaijlovc diede ai rossazzurri al suo arrivo. Invece il Catania, nonostante gli evidenti miglioramenti nella scelta degli uomini e della “lettura” delle partite in corsa, non ha mai mostrato quella furia agonistica travolgente (regalando spesso i primi tempi agli avversari) che aveva ai tempi del già menzionato tecnico serbo. Probabile la condizione in cui ha ereditato la squadra, dove si e no, per i tanti infortunati, riusciva col rotto della cuffia a varare l'undici titolare e relativa panchina. E in ogni caso dalla sua parte giocano in maniera determinante i numeri (la sola cosa che conta nel calcio!), el Cholo ha conseguito 24 punti in 18 gare , 6 dei quali in trasferta, ha eguagliato il record di Pasquale Marino in A con tre vittorie consecutive in campionato, ha battuto 4-0 il Palermo, pareggiato a Torino con la Juve e battuto la Roma in casa superando, con un turno di anticipo, il record di punti di Sinisa Mihaijlovic, ha raggiunto l'obiettivo della salvezza matematica con 2 turni d'anticipo. Il suo futuro non sarà a Catania, al momento non c'è l'ufficialità e nonostante abbia un contratto che lo lega alla società di Torre del Grifo per un altra stagione. Personalmente avrei voluto restasse, ero curioso di vederlo all'opera con una squadra costruita per lui a giugno. Mi spiace. Ma morto un papà se ne farà un altro. Mi viene solo da ridere perchè adesso chi insultava la società per averlo scelto (ritenendolo come o peggio di Giampaolo, ovviamente non capendo una beata min.chia – mi si passi il Cettoqualunquismo – di calcio!), sta insultando la società perchè non lo trattiene. Insomma siamo alle solite. Lamintarisi a Catania è megghiu do fut.tiri!!
Noli offendere patriam Agathae, quia ultrix iniuriarum est

Offline cantarutti72

  • Utente
  • *****
  • Post: 1365
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: PAGELLE 2010/2001 - 1^ PARTE: SOCIETA e TECNICI
« Risposta #1 il: 22 Maggio 2011, 10:46:39 pm »
. Li farei tornare nella categoria che meritano, l'Eccellenza o il CND, al massimo la C2 (oggi seconda categoria!) Quella che alcuni ricordano e rivendicano nostalgicamente (incredibile i deliri che ho sentito da certuni cosiddetti “tifosi storici”) e la farei provare a quegli altri che non l'hanno mai veramente vissuta, ma si sentono lo stesso in diritto di emettere sentenza.


..stamattina, mi trovavo al supermercato per sentire uno "scienziato" del calcio che lavora al reparto salumeria esternare la sua insoddisfazione per queste continue "sofferenze" in serie A preferendo millevolte vedere un Catania in serie B per il piacere di essere sempre primi o secondi in classifica.
Solo la presenza di mio figlio di sette anni mi ha impedito di rispondergli in malo modo, innescando poi una discussione che non so come sarebbe finita. Ad ogni modo questo è un esempio tra mille, diecimila, centomila che si sentono dire in giro negli ambienti di lavoro, nei bar e nei ritrovi in senso lato.
Idiozie all'ennesima potenza, figlie di ignoranza, di arroganza e aggiungerei di un pericoloso principio di Alzheimer che caratterizza tanti, quando azzerano letteralmente, per loro convenienza, fatti e cose come se non fossero mai avvenute. Sono il rovescio delal medaglia dell'essere catanese. Perchè sto dando importanza a questi personaggi? Perchè purtroppo dalle nostre parti, caro Gaspare, ancora vige la prassi che "avi ragiuni cu' fa chiù vuci" piuttosto chi ragiona con obiettività e cognizione delle cose. Spesso la figura carismatica (u "s.p.a.k.k.i.u.s.u)  di una comitiva di amici o di un gruppo di colleghi o di compagni di scuola è quella la cui opinione va al di sopra di tutto senza che i pecoroni che gli stanno dietro si chiedano più di tanto se le sue non siano delle m.i.n.k.i.at.e. galattiche.
Il mio rammarico è che chi scrive in questo splendido forum costituisce ahimè la minoranza in questa città, o se non lo è, comunque fa fatica a far valere le proprie ragioni perchè con molta gente, anche di un certo livello sociale vige l'usanza di aver ragione "a vuci di testa" piuttosto che mettendo sul tavolo fatti e numeri inconfutabili.
La crescita calcistica della nostra città non può prescindere da un cambio di mentalità da parte di tanta, ma tanta gente.
Ciao
« Ultima modifica: 22 Maggio 2011, 10:49:45 pm da cantarutti72 »
"più tifi strisciato, più sei un siciliano rinnegato !! fuckinmiju "

umastru

  • Visitatore
Re: PAGELLE 2010/2001 - 1^ PARTE: SOCIETA e TECNICI
« Risposta #2 il: 22 Maggio 2011, 10:55:34 pm »
Bentornato Gas, Ti quoto in quasi tutto, tranne Simeone, grande motivatore, preparatori atletici con le p.a..ll.e ma di tattica ne capisce pochino.
Il suo gran merito è stato quello di ricostruire il morale ai ragazzi, che ammettiamolo non sono proprio cosi scarsi.
Non gli perdono la formazione mandata oggi in campo nel primo tempo,Capuano a centrocampo! Si procuri un tattico bravo come Marcolin se vuole fare strada.
Ma quello che mi ha fatto proprio imbufalire è stata la mancata utilizzazione di Morimoto oggi, non gli ha fatto fare neanche 5 minuti.
Mi raccomando non sparire di nuovo.
"U mastru"
 

Offline GPalermo1954

  • Utente
  • *****
  • Post: 4187
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: PAGELLE 2010/2001 - 1^ PARTE: SOCIETA e TECNICI
« Risposta #3 il: 23 Maggio 2011, 12:51:37 am »
Gas,fantastico,fantastico...anche per le osservazioni su Simeone che in parte non condividono..vero nel calcio valgono solo i punti,pero' se perseguiti e raggiunti col l'ordine e il bel gioco meglio ancora...au,no 'nti peddiri ;-)
CATANIA USQUE AD FINEM

Offline oriundo

  • Utente
  • ***
  • Post: 132
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: PAGELLE 2010/2001 - 1^ PARTE: SOCIETA e TECNICI
« Risposta #4 il: 23 Maggio 2011, 11:19:04 am »
Bentornato Gas, Ti quoto in quasi tutto, tranne Simeone, grande motivatore, preparatori atletici con le p.a..ll.e ma di tattica ne capisce pochino.
Il suo gran merito è stato quello di ricostruire il morale ai ragazzi, che ammettiamolo non sono proprio cosi scarsi.
Non gli perdono la formazione mandata oggi in campo nel primo tempo,Capuano a centrocampo! Si procuri un tattico bravo come Marcolin se vuole fare strada.
Ma quello che mi ha fatto proprio imbufalire è stata la mancata utilizzazione di Morimoto oggi, non gli ha fatto fare neanche 5 minuti.
Mi raccomando non sparire di nuovo.
"U mastru"
 

Carusi, io sono daccordissimo su Pulvirenti  =D> =D> =D> =D> =D> =D>, persona equilibrata, educata, rispettosa, di livello e anche simpatica, cosa che non guasta mai. Di Lo Monaco . . .  che dire, lui antipatico ::) lo è di natura e anche x contratto. Ovviamente un anno va bene un anno meno bene ma il suo . . .  manico nel Catania si vede e come! Ecco, se proprio si può fargli un appunto è che forse è un po stanco, non dico vecchio, ma a questo livello credo che prendersela sempre con i tifosi mi sembra solo un autogoal. Di Giampi  8-)si è detto tutto, si inserisce ne solco del Baldini :^( :^( etc, cioè gli allenatori così così, senza infamia e senza lode. Di Simeone invece davvero un ottimo allenatore, ma dei secondi tempi. Nel primo tempo la squadra è spesso sbagliata, contratta, paurosa. Salvo poi aggiustare le cose nel secondo tempo, un po per i cambi, un po per il calo degli avversari, comunque, magari avrebbe di bisogno di un allenatore in condivisione per iniziare la partita ::) ::) ::)
Alleluja, Viva Catania =D> =D> =D> =D> =D>

Offline Catanisazzu

  • Utente
  • *****
  • Post: 1243
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: PAGELLE 2010/2001 - 1^ PARTE: SOCIETA e TECNICI
« Risposta #5 il: 23 Maggio 2011, 04:56:31 pm »
Bentornato Gaspare!
Hai sbollito la rabbia?
Ho letto le tue pagelle. Condivido bene o male tutto.
Una sola domanda: un 8 a Simeone mi sembra eccessivo... come hai detto, 4 dei punti salvezza sono arrivati grazie a dei capolavori balistici di Lodi.... spesso gli schemi, soprattutto all' inizio erano inesistenti. Va bene che ci sono stati tanti infortuni, ma non mi è sembrato una cima di tecnico, forse un buon motivatore, ma solo un sufficiente allenatore.
Sui tanti argentini, non mi trovi d' accordo, non condivido una squadra fatta solo di calciatori della stessa nazionalità, mi sembra fuori luogo, in tutti i sensi. Un mix di nazionalità si, ma tutti della stessa no. Rischiano di fare un campionato argentino in Italia, dove il gioco è ben differente. Nulla da dire sulle loro qualità tecniche e sulla bontà atletica.
Non trovi?
#STAMUAVVULANNU!

Offline GASPARE

  • Utente
  • *****
  • Post: 4455
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: PAGELLE 2010/2001 - 1^ PARTE: SOCIETA e TECNICI
« Risposta #6 il: 23 Maggio 2011, 05:42:22 pm »


..stamattina, mi trovavo al supermercato per sentire uno "scienziato" del calcio che lavora al reparto salumeria esternare la sua insoddisfazione per queste continue "sofferenze" in serie A preferendo millevolte vedere un Catania in serie B per il piacere di essere sempre primi o secondi in classifica.
Solo la presenza di mio figlio di sette anni mi ha impedito di rispondergli in malo modo, innescando poi una discussione che non so come sarebbe finita. Ad ogni modo questo è un esempio tra mille, diecimila, centomila che si sentono dire in giro negli ambienti di lavoro, nei bar e nei ritrovi in senso lato.
Idiozie all'ennesima potenza, figlie di ignoranza, di arroganza e aggiungerei di un pericoloso principio di Alzheimer che caratterizza tanti, quando azzerano letteralmente, per loro convenienza, fatti e cose come se non fossero mai avvenute. Sono il rovescio delal medaglia dell'essere catanese. Perchè sto dando importanza a questi personaggi? Perchè purtroppo dalle nostre parti, caro Gaspare, ancora vige la prassi che "avi ragiuni cu' fa chiù vuci" piuttosto chi ragiona con obiettività e cognizione delle cose. Spesso la figura carismatica (u "s.p.a.k.k.i.u.s.u)  di una comitiva di amici o di un gruppo di colleghi o di compagni di scuola è quella la cui opinione va al di sopra di tutto senza che i pecoroni che gli stanno dietro si chiedano più di tanto se le sue non siano delle m.i.n.k.i.at.e. galattiche.
Il mio rammarico è che chi scrive in questo splendido forum costituisce ahimè la minoranza in questa città, o se non lo è, comunque fa fatica a far valere le proprie ragioni perchè con molta gente, anche di un certo livello sociale vige l'usanza di aver ragione "a vuci di testa" piuttosto che mettendo sul tavolo fatti e numeri inconfutabili.
La crescita calcistica della nostra città non può prescindere da un cambio di mentalità da parte di tanta, ma tanta gente.
Ciao


Ciao Cantarutti...ce l'hai presente il muro di gomma? Ecco avere a che fare con certe teste che circolano per Catania e che, purtroppo, vanno allo stadio, è proprio trovarsi davanti ad un muro di gomma...ogni cosa rimbalza, anche le più ovvie ed elementari...

Francamente ci luai manu (come dicono a Treviso!)...quando incontro questi mix genetici di Oronzo Canà e Pantaleo Corvino, oramai gli calo sempre la testa e gli dico "si...si...vero è!" Si potrebbe scrivere un vero be.sti.ario delle leggende che circolano a Catania  :-D :-D

Non ti dico poi l'ultima volta che ho discusso con cosiddetto "tifoso storico"...guarda, non ti dico...ma lì si è toccata l'apoteosi del delirio, cose che per tristezza, per noia e, anche per disgusto (certuni iniziano pure a farmi schifo...sono riusciti a farmi vacillare le mie ferree convinzioni sulla libertà di parola e sulla democrazia!) non riporto...

Dico solo che si dovrebbe festeggiare in maniera particolare questa salvezza, goderci questi momenti di gioia e di gloria, tutti uniti senza divisioni (me è Lo Monaco che divide i tifosi eh!!)...invece si montano polemiche, su polemiche...per il puro gusto di fare polemiche altrimenti non si è tifosi-solo.la-maglia...

Ciao...

Ah, dimenticavo: non usare mai l'aggettivo "arrogante" con certuni...di arrogante a Catania c'è solo Lo Monaco, lo sai no?

 8D

Noli offendere patriam Agathae, quia ultrix iniuriarum est

Offline GASPARE

  • Utente
  • *****
  • Post: 4455
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: PAGELLE 2010/2001 - 1^ PARTE: SOCIETA e TECNICI
« Risposta #7 il: 23 Maggio 2011, 06:03:54 pm »
umastru, catanisazzu, GP...intanto ciao a tutti e ben ritrovati...Oriundo a te non ti avevo letto prima, ma sono io che manco dal forum da mesi, dunque piacere di conoscerti...

Guardate su Simeone credo di essere stato chiaro...se mi avesse convinto del tutto gli avrei messo ben più di 8...solo che però, scusate se mi permetto, vi dimenticate che la bravura di un tecnico si vede dalla capacità che ha nel correggere la formazione durante la gara...il fatto che abbiamo spesso regalato i primi tempi agli avversari è un dato di fatto inconfutabile, ma le partite durano 95 minuti...l'intervallo e i secondi tempi esistono anche per correggere gli errori, no?

Vorrei citarvi qualche dato: due anni fa dicevamo che Atzori varava delle buone formazioni iniziali...il Catania giocava pure un bel calcio. Addirittura ricordo che nelle prime giornate di campionato se le partite fossero durate 45' saremmo stati i primi o fra i primi in classifica. Ma il punto era proprio quello: non appena il suo collega avversario nella ripresa faceva una mossa tattica, il buon Gianluca aveva la stessa reattività di Maurizio Gasparri quando viene inquadrato da una telecamera ::) ...ed il Catania puntualmente perdeva la partita!

Mazzarri quest'anno...il suo Napoli è arrivato in Champions League vincendo una caterva di partite nei minuti di recupero...grazie spesso a sue mosse tattiche o sostituzioni ad hoc
Ma esempi simili nel calcio se ne potrebbero fare tanti...cioè, voglio dire, che un tecnico va giudicato per come gestisce le gare dalla preparazione settimanale fino al triplice fischio finale...e secondo il mio insignificante parere Simeone non è stato solo un ottimo motivatore...

Anzi diciamola tutta...il motivatore e basta era semmai Sinisa Mihajilovic, ma la vera mente tattica si chiamava Dario Marcolin...Simeone lavorava si può dire da solo...

E scusate se è poco...

Ciao... ;-)   
Noli offendere patriam Agathae, quia ultrix iniuriarum est

Offline Fantadrum

  • Utente
  • *****
  • Post: 2457
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: PAGELLE 2010/2001 - 1^ PARTE: SOCIETA e TECNICI
« Risposta #8 il: 23 Maggio 2011, 06:05:20 pm »
ehi Gaspare, t'arrusvigghiasti? :-D

Società:

1) allestimento squadra 7.25: voto di mezzo tra un 6 per il mercato estivo, e un 9 per il mercato di gennaio.
Col senno di poi (ma i voti si danno anche col senno di poi  ;-)) é stato un errore non cedere Lopez alle cifre offerte (anch'io, come tutti, ero tra quelli che sperava che non lo cedessero...).  Martinho e Gomez si sono dimostrati ottimi elementi, ottimo dribbling, velocità, ma poco realizzativi. L'errore, come detto più volte, é stato quello di credere troppo nei goals di Lopez (e ci sta), ma di non vedere come tutti gli altri non erano dei cannonieri (e qui hanno sbagliato) e avremmo quindi avuto seri problemi in fase realizzativa.
Grandissima ripresa nel mercato invernale, dove grazie ai goals di Bergesio e Lodi, siamo arrivati ad un buon risultato.

2) investimenti a lungo terminen 10: che dire di più sul centro sportivo?

3) gestione rapporti, anche stampa/tifosi 4: molto bene aver definitivamente finito la politica del "contro", contro la FGCI, contro gli arbitri..ecc (queste pistolettate lasciamole ai geni di altre squadre). Purtroppo da matita rossa il continuo criticare la tifoseria (e qui quoto GAspare, senza distinguere gli stolti , cghe CI SONO, dai non stolti, CHE CI SONO E MERITANO RISPETTO), l'avere dedicato il raggiungimento della salvezza alla sola società (una parolina per quelli che in casa e fuori hanno incitato i rosszzurri ci voleva), il boicottaggio di Corner (e finiamola con 'sta storia delle componenti asservite).


Allenatori

1) Giampaolo 5.5: é vero che la squadra di settembre era stata costruita male, é vero che Simeone, con una squadra notevolmente rinforzata, non ha fatto tantissimi punti in più di giampaolo, però bisogna anche dire che la squadra dell'autunno, giocava maluccio, noiosa, catenacciara

2) Simeone 7: ha individuato il problema del Catania (la mancanza di golas e di ocacsioni da rete), ed ha fatto le giuste scelte. Ottimo nei cambi, qualche leggerezza tattica.


In sintesi, una buona annata, soprattutto in virtù della considerazione che nel centro sportivo sono stati investiti soldi nella giusta maniera e che i flop nella scelta dei giocatori sono stati pochissimi, anzi ci troviamo con un Martinho, un Gomez, un Lodi e un Bergessio in più. BRAVI  =D> =D> Bravo Ninuzzo, bravo Vatino. Detto questo, non condivido i toni trionfalistici (la migliore squadra di sempre, la migliore stagione di sempre, undicesimo posto davanti a tutti quelli del nostro livello...ecc..ecc..secondo me le stagioni in cui ci siamo salvati prima della terzultima giornata sono state un pò migliori (e, ad esempio, secondo me, le stagioni di Cagliarie   Bologna sono state migliori della nostra, perchè si sono salvate molto prima di noi, se ora sono dietro di noi non conta granché).
« Ultima modifica: 23 Maggio 2011, 06:06:56 pm da Fantadrum »

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8807
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: PAGELLE 2010/2001 - 1^ PARTE: SOCIETA e TECNICI
« Risposta #9 il: 23 Maggio 2011, 06:22:20 pm »
1) allestimento squadra 7.25: voto di mezzo tra un 6 per il mercato estivo, e un 9 per il mercato di gennaio.

Lo 0.25 che manca tu futtisti tu o sono le commissioni spettanti a Lomonaco?
Esistono tre modi di approcciare l'antifascismo. Il primo è accettarne il disagio che emana e compatirlo. Il secondo è prenderlo inesorabilmente per il culo. Il terzo modo é quello cosiddetto "geometrico", perché prevede l'utilizzo della squadra.

Offline GASPARE

  • Utente
  • *****
  • Post: 4455
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: PAGELLE 2010/2001 - 1^ PARTE: SOCIETA e TECNICI
« Risposta #10 il: 23 Maggio 2011, 06:29:06 pm »
secondo me le stagioni in cui ci siamo salvati prima della terzultima giornata sono state un pò migliori (e, ad esempio, secondo me, le stagioni di Cagliarie   Bologna sono state migliori della nostra, perchè si sono salvate molto prima di noi, se ora sono dietro di noi non conta granché).  

Ciao Fanta  ;-)

Mi sono mancate le tue perle di saggezza  :-D

Dunque fammi capire...il Cagliari ed il Bologna per il solo fatto di aver raggiunto la quota salvezza prima di noi, hanno fatto una stagione migliore della nostra!!??  8| :-D :-D

Ergo intendere che per te i punti e le posizioni acquisite in classifica sono inutili ciarpami di cui potremmo fare a meno... 8D
Dunque se tanto mi da tanto, anche la stagione della Juventus è stata migliore di quella dell'Udinese  ::) ... certo  8D

 =D> sei unico!
Noli offendere patriam Agathae, quia ultrix iniuriarum est

Offline Fantadrum

  • Utente
  • *****
  • Post: 2457
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: PAGELLE 2010/2001 - 1^ PARTE: SOCIETA e TECNICI
« Risposta #11 il: 23 Maggio 2011, 06:35:48 pm »
secondo me le stagioni in cui ci siamo salvati prima della terzultima giornata sono state un pò migliori (e, ad esempio, secondo me, le stagioni di Cagliarie   Bologna sono state migliori della nostra, perchè si sono salvate molto prima di noi, se ora sono dietro di noi non conta granché).  

Ciao Fanta  ;-)

Mi sono mancate le tue perle di saggezza  :-D

Dunque fammi capire...il Cagliari ed il Bologna per il solo fatto di aver raggiunto la quota salvezza prima di noi, hanno fatto una stagione migliore della nostra!!??  8| :-D :-D

Ergo intendere che per te i punti e le posizioni acquisite in classifica sono inutili ciarpami di cui potremmo fare a meno... 8D
Dunque se tanto mi da tanto, anche la stagione della Juventus è stata migliore di quella dell'Udinese  ::) ... certo  8D

 =D> sei unico!

Ah quindi per te, salvarsi a tre giornate dalla fine é meglio che salvarsi a dieci giornate dalla fine se poi hai un punto in più (che non ti porta niente..). UHAHAHAHAHAHAHAH  ::) ::) ::) ::) ::) ::) Quindi per te, squadre come il Cagliari e il Bologna, che hanno smesso di giocare appena superati i 40 punti (molto prima del Catania), hanno fatto un campionato peggiore del nostro? UHAHAHAHAHAHAH  ::) ::) ::) anche tu mi sei mancato, mi hai messo di buon umore.

Se l'obiettivo del catania era la salvezza, quanto prima viene raggiunta, quanto migliore é la prestazione. Il cagliari, se avesse giocato fino alla fine, avrebbe chiusto, come minimo, a 50 punti, il Bologna qualcosa in più di noi.

La nostra, é stata una buona stagione, lo ripeto. Ma non mangiamo come al solito "pane scuddato" perchè a 6 giornate dalla fine eravamo tutti abbastanza preoccupati di una possibile retrocessione (ed eravamo tutti con le calcolatrici e il calendario davanti, mentre a Cagliari erano già a mare). Una buona stagione, ma lasciamo stare i toni trionfalistici per un tredicesimo posto (più che buono  ma non ottimo)

Offline Fantadrum

  • Utente
  • *****
  • Post: 2457
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: PAGELLE 2010/2001 - 1^ PARTE: SOCIETA e TECNICI
« Risposta #12 il: 23 Maggio 2011, 06:38:45 pm »
1) allestimento squadra 7.25: voto di mezzo tra un 6 per il mercato estivo, e un 9 per il mercato di gennaio.

Lo 0.25 che manca tu futtisti tu o sono le commissioni spettanti a Lomonaco?

Temply, lasciami fare l'"obiettivo"  ::) ::) ::) Avevo lasciato l'esca per qualcosa del tipo "Vedi... sei il solito accecato che si scorda di dare uno 0.25 in più!!!" ::) ::) ::) ::) ::) Mi hai sconzato il gioco  :-D :-D ;-)

Offline ENZO

  • Utente
  • *****
  • Post: 2410
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: PAGELLE 2010/2001 - 1^ PARTE: SOCIETA e TECNICI
« Risposta #13 il: 23 Maggio 2011, 06:46:27 pm »
1) allestimento squadra 7.25: voto di mezzo tra un 6 per il mercato estivo, e un 9 per il mercato di gennaio.

Lo 0.25 che manca tu futtisti tu o sono le commissioni spettanti a Lomonaco?

 ::) ::) ::) ::) ::) ::)

Aproffitto di questa battuta per entrare nel topic e salutare GASPARE !!!!!!!!!!!!!

Saluti
Enzo
Ciao a Tutti e................. FORZA PALERMOOOOOOO
LA  CAPITALE DEL CALCIO SICILIANO

Offline Diegos

  • Utente
  • *****
  • Post: 1396
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: PAGELLE 2010/2001 - 1^ PARTE: SOCIETA e TECNICI
« Risposta #14 il: 23 Maggio 2011, 06:56:10 pm »
Ciao Gaspare ben tornato è sempre un piacere leggere i tuoi appunti tecnici  ::) .....su Pulvirenti sono trooooppo d'accordo  ::) per il settimo anno consecutivo vengo in vacanza nella mia Catania e la trovo ancora in Serie A...il resto non conta...spero solo in un prossimo futuro più Europeo...mi basterebbe vedere il Catania, anche per una sola volta, apparire nei tabelloni UEFA, che so anche un Catania-Losanna mi farebbe saltare di gioia...una volta...solo una volta.. ::) Zio Nino fammi sentire orgoglioso della nostra città portaci in UEFA...Forza sempre splendida Catania...

Salutoni