Autore Topic: La società vaglia la lista dei sostituti...  (Letto 3067 volte)

Offline vasco

  • Utente
  • *****
  • Post: 2460
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: La società vaglia la lista dei sostituti...
« Risposta #15 il: 08 Dicembre 2009, 12:33:29 am »
Ciao a tutti.
Errare è umano, perseverare.... . A Catania sembra che quest'anno tutte le regole del buon senso siano saltate. Per sostituire una allenatore senza esperienza se ne cerca (e trova) un'altro che ha fatto la bellezza di 21 partite in panca a Bologna. Mah..... Con una squadra in una situazione psicologica tutta da ricostruire occorrerebbe un tecnico esperto nella lotta per la salvezza (Sonetti, Mazzone se allena ancora, Cagni), gente che ha vissuto già situazioni difficili come quella del Catania e sa provare a cambiare le cose.
Invece ci ritroveremo con un allenatore che non è passato per nessuna gavetta (perchè tale non si può considerare l'essere stato secondo di Mancini, all'Inter per giunta).
Non credo che Lo Monaco e Pulvirenti siano impazziti all'improvviso. Vi sono motivazioni ben precise dietro le loro scelte, ormai è chiaro. Che le dicano. Credo che i tifosi, almeno la maggior parte, capirebbero e accompagnerebbero la squadra in questa fase difficile con un diverso spirito che non sia quello della ventilata contestazione.

PS. Se cercano un allenatore tanto per "dare uno scossone", un low cost, perchè non chiedono ad un catanese di allenare il Catania? Angelo Busetta ad esempio è capace di rompere il c....o ai lavativi ed almeno avremmo in panca uno dei nostri.
« Ultima modifica: 08 Dicembre 2009, 12:39:24 am da vasco »

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5543
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re: La società vaglia la lista dei sostituti...
« Risposta #16 il: 08 Dicembre 2009, 12:45:16 am »
Ciao a tutti.
Errare è umano, perseverare.... . A Catania sembra che quest'anno tutte le regole del buon senso siano saltate. Per sostituire una allenatore senza esperienza se ne cerca (e trova) un'altro che ha fatto la bellezza di 21 partite in panca a Bologna. Mah..... Con una squadra in una situazione psicologica tutta da ricostruire occorrerebbe un tecnico esperto nella lotta per la salvezza (Sonetti, Mazzone se allena ancora, Cagni), gente che ha vissuto già situazioni difficili come quella del Catania e sa provare a cambiare le cose.
Invece ci ritroveremo con un allenatore che non è passato per nessuna gavetta (perchè tale non si può considerare l'essere stato secondo di Mancini, all'Inter per giunta).
Non credo che Lo Monaco e Pulvirenti siano impazziti all'improvviso. Vi sono motivazioni ben precise dietro le loro scelte, ormai è chiaro. Che le dicano. Credo che i tifosi, almeno la maggior parte, capirebbero e accompagnerebbero la squadra in questa fase difficile con un diverso spirito che non sia quello della ventilata contestazione.

PS. Se cercano un allenatore tanto per "dare uno scossone", un low cost, perchè non chiedono ad un catanese di allenare il Catania? Angelo Busetta ad esempio è capace di rompere il c....o ai lavativi ed almeno avremmo in panca uno dei nostri.

Ho dei dubbi sul presunto nuovo tecnico, ma non mi sento di condiidere le tue parole. Proprio perché non sono impazziti non penso che vogliano retroicedere (lo si dice sempre di chiunque sia in fondo, evidentemente qualcuno deve starci). Speriamo che risulti una moss avincente. In fondo il serbo  ha respirato parecchia aria di A.

Offline Nelson

  • Utente
  • *****
  • Post: 1579
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: La società vaglia la lista dei sostituti...
« Risposta #17 il: 08 Dicembre 2009, 01:13:23 pm »
Risposta #10 il: 21 Settembre 2009, 01:13:13 pm » Rispondi con citazione 

--------------------------------------------------------------------------------

Citato da: cantarutti72 su 21 Settembre 2009, 12:53:56 pm
L'ho detto in altre occasioni, per Catania ci vorrebbe uno come Otto Rehhagel, attuale allenatore della Grecia.

Citazione
A me piacerebbe pure poter vedere all'opera CLAUDIO GENTILE per cui provo un'immutata stima e un'innata simpatia dai tempi del 1982.
Che ne pensi?   
 
 
Bene, "mi fa piacere" (per modo di dire, ovviamente) vedere che vi siete ricordati dell'allenatore da me citato fin dal lontano 21/09/09 u.s.  8-)

Sì... proprio quando mi prendevate per pazzo!!!  >:( >:( >:( >:(

Se non avessi un groppo alla gola, ci sarebbe da ridere....!  :^( :^( :^( :^(


22 settembre:
Citazione
Martino Liotrino, mi associo molto volentieri alla chiacchiera da Bar Sport e condivido la tua stima per Gentile, che è stato un gran calciatore e un buon selezionatore. Credo che la sua notorietà sia indiscutibile.
Sulle vicende cui fai riferimento, non saprei cosa dire. Mi pare che il suo rammarico sia non avere allenato la nazionale maggiore. Non so altro.

Ha vinto un campionato europeo Under 21, come Tardelli, del resto. I giovani poco noti si chiamavano De Rossi, Gilardino, Palombo, D’Agostino (solo per citarne alcuni). Ma nulla toglie al valore del selezionatore. Chiaramente, allenare una squadra di club è ben altra cosa. Possiamo entrambi augurargli di allenare in serie A.
Giacché si tratta di Bar Sport, giocando a scommettere su un allenatore, dico Atzori.

Suvvia, Martino, io risposi al tuo post... :-)
Confermo tutto quello che ho scritto nel messaggio citato, anche se la "scommessa Atzori" non è andata bene, favorendo, purtroppo, i tuoi presentimenti. Ma come disse Matthaeus: questo è un altro paio di scarpe.
He was like a cock who thought the sun had risen to hear him crow  (G. Eliot)