Autore Topic: Elogio dell'impiegato del catasto triste.  (Letto 2172 volte)

umastru

  • Visitatore
Elogio dell'impiegato del catasto triste.
« il: 21 Marzo 2009, 09:12:11 pm »
Ciao a tutti, prima di quasiasi commento alla partita vorrei elogiare il grande Albano.
Anche lui arrivato con la nomea del giocatore finito, che aveva già dato tutto il meglio di sè.
Dopo un anno pieno di problemi familiari si è presentato all'inizio del campionato   tirato a lucido, sempre con quell'espressione un pò triste sul viso e quell'aria di ragazzo normale, l'antipersonaggio fatto persona.
Ma oggi ha messo la firma sulla solita vittoria sofferta della compagnia della forca, con tre parate decisive, tra cui una difficilissima con palla rasoterra che gli è pure rimbalzata male d'avanti, e in più ha aggiunto "O MIRACOLO" sul rigore tirato non benissimo ma non malissimo da Pandev.
Cosa chiedere di più ad un giocatore?
Ormai a salvezza quasi raggiunta mi sembra il caso che i tifosi comincino a fare pressione con cori, striscioni e quant'altro per convincere la società a rinnovare i contratti a tre colonne; Bizzarri, Stovini e cavallo pazzo Baiocco, se lo meritano per quello che hanno fatto quest'anno per la squadra.
Ariciao.
"U Mastru"

Offline Caprarupens

  • Utente
  • *****
  • Post: 2016
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Elogio dell'impiegato del catasto triste.
« Risposta #1 il: 22 Marzo 2009, 01:19:41 am »
Non posso che condividere quanto da te scritto, anche sui rinnovi di contratto. Ma penso che per il Grande Albano non sia un problema di contratto ma di volontà del giocatore che ha più volte espresso il desiderio di tornare in Argentina.

umastru

  • Visitatore
Re: Elogio dell'impiegato del catasto triste.
« Risposta #2 il: 22 Marzo 2009, 07:06:45 pm »
Non posso che condividere quanto da te scritto, anche sui rinnovi di contratto. Ma penso che per il Grande Albano non sia un problema di contratto ma di volontà del giocatore che ha più volte espresso il desiderio di tornare in Argentina.
Se per questo l'italia si sta avvicinando a passi da gigante alla situazione Argentina di fine anni novanta.
Per cui se ha un pò di pazienza tra un pò si sentira a casa. ::) ::) ::) ::)
Scherzi a parte, cerchiamo di mostragli tutto il nostro affetto sia come giocatore che come hombre dalla schiena dritta. Di Persone più che di giocatori così a Catania ne abbiamo bisogno.
"U mastru"

Offline Caprarupens

  • Utente
  • *****
  • Post: 2016
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Elogio dell'impiegato del catasto triste.
« Risposta #3 il: 22 Marzo 2009, 09:33:41 pm »
 ::) =D> ::) =D>

Offline Marco Tullio

  • Utente
  • *****
  • Post: 3130
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
  • La continuità nella discontinuità
Il dopo Pantanelli
« Risposta #4 il: 23 Marzo 2009, 12:31:06 am »
Casorezzo (MI), 22 Marzo 2009
Cari forensi,
 mi sembra che non sia un caso il fatto che la relativa tranquillità di quest'anno sia dipesa dalla sicurezza del portiere, che stavolta non si è improvvisamente imbolsito nel girone di ritorno, come successe a Pantanelli e a Polito. E dire che l'anno scorso era stato messo in panca già dalla quarta partita! Grande Albano. A presto,
Marco Tullio
Nuovo Catania, nuovo nome

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5541
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re: Il dopo Pantanelli
« Risposta #5 il: 23 Marzo 2009, 09:28:46 am »
Casorezzo (MI), 22 Marzo 2009
Cari forensi,
 mi sembra che non sia un caso il fatto che la relativa tranquillità di quest'anno sia dipesa dalla sicurezza del portiere, che stavolta non si è improvvisamente imbolsito nel girone di ritorno, come successe a Pantanelli e a Polito. E dire che l'anno scorso era stato messo in panca già dalla quarta partita! Grande Albano. A presto,
Marco Tullio

Mi pare un po' riduttivo. Io ho visto una maturità diversa, ceh si ha permesso di non fallire gare-chiave come quella con la Reggina e altri scontri diretti, che lo socrso anno avevamo puntualmente perso fuopri casa, vedi Empoli e Livorno. Inoltre Zenga ha saputo gestire il periodo nero, riuscendo a renderlo più breve del solito. Ora il difficile per il mister sarà motivare i ragazzi a far bene anche nelle prossime trasferte, tutte difficilissime perché contro squadre che hanno motivazioni forti.

Offline Papè Satàn

  • Utente
  • *****
  • Post: 1203
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Il dopo Pantanelli
« Risposta #6 il: 23 Marzo 2009, 01:37:06 pm »
... il difficile per il mister sarà motivare i ragazzi a far bene ...
Ecco la motivazione ...
http://forum.lasiciliaweb.com/index.php/topic,2771.msg26042.html#msg26042
 ;-)

Offline vasco

  • Utente
  • *****
  • Post: 2454
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Elogio dell'impiegato del catasto triste.
« Risposta #7 il: 23 Marzo 2009, 07:04:00 pm »
Ciao a tutti. Un'altra motivazione per giocare bene dovrebbe essere il mercato. I tanti buoni giocatori del Catania non sfigurerebbero in nessuna delle "grandi" e loro sanno benissimo che ci si mette in luce soltanto giocando bene e con i risultati della squadra. D'altro canto fa bene il tecnico ad alzare l'asticina da superare e a tenere la tensione dei giocatori e dell'ambiente alta. In fondo dopo un buon campionato sarebbe un vero peccato se non onorassero fino in fondo la maglia del Catania e diventassimo una squadra "cuscinetto", insomma una "meretrice" (perdonate il termine ma i sinonimi che rendono meglio l'idea vengono automaticamente cancellati) per chi ha voglia e bisogno di punti.

Offline Fantadrum

  • Utente
  • *****
  • Post: 2457
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Elogio dell'impiegato del catasto triste.
« Risposta #8 il: 24 Marzo 2009, 10:30:17 am »
bravo Bizzarri.

Invito la società a fare tutto il possibile per trattenere il nostro portierone! Se, malgrado le (sperate) ottime offerte finanziarie della società volesse tornare in Argentina, in bocca al lupo per tutto, caro impiegato del catasto.