Autore Topic: Perchè Brienza ha fatto la cosa giusta.  (Letto 3675 volte)

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8821
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Perchè Brienza ha fatto la cosa giusta.
« il: 30 Settembre 2008, 11:54:12 am »
Solo per un motivo: perchè Cavani nel primo tempo era stato insistentemente "invitato" dai giocatori reggini a fermare il gioco, perchè Costa che era stramazzato al suolo una volta persa palla a centrocampo e con il Palermo lanciato in contropiede.

Brienza ha quindi semplicemente fatto quello che quel gran simpaticone di Mutu non fece due anni fa, ovvero restituire al Palermo la cortesia ricevuta pochi minuti prima.

Poi si può discutere se un altro giocatore domenica si sarebbe fermato o se il gesto é risultato tale soltanto perchè la palla fra i piedi l'aveva Brienza, ma come al solito si é fatto un gran parlare attorno al nulla, senza nessuno che facesse notare il precedente del primo tempo di Cavani e Costa.

Così se Ulivieri avesse attaccato Cavani piuttosto che Brienza, avrebbe fatto una sintesi perfetta dell'accaduto e riportato tutto nei binari della verità ed evitato di lasciare il povero Franco cornuto e bastonato.

Comunque sarebbe ora che gli allenatori ed i dirigenti accompagnatori si riunissero una volta per tutte e chiarissero ai propri tesserati che simulare un infortunio per far sì che gli avversari fermino l'azione di gioco non é fair play ma furberia all'italiana ed é un gesto che squalifica ulteriormente l'immagine di un calcio già di per sè autosqualificato.

Parole al vento I suppose...
Esistono tre modi di approcciare l'antifascismo. Il primo è accettarne il disagio che emana e compatirlo. Il secondo è prenderlo inesorabilmente per il culo. Il terzo modo é quello cosiddetto "geometrico", perché prevede l'utilizzo della squadra.

Offline Fantadrum

  • Utente
  • *****
  • Post: 2457
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Perchè Brienza ha fatto la cosa giusta.
« Risposta #1 il: 30 Settembre 2008, 12:14:08 pm »
Solo Comunque sarebbe ora che gli allenatori ed i dirigenti accompagnatori si riunissero una volta per tutte e chiarissero ai propri tesserati che simulare un infortunio per far sì che gli avversari fermino l'azione di gioco non é fair play ma furberia all'italiana ed é un gesto che squalifica ulteriormente l'immagine di un calcio già di per sè autosqualificato.

Parole al vento I suppose...

Su questo sarei d'accordo, ma siccome come giustamente dici tu, trattasi di puro illusionismo, io sono per la regola del non fermarsi, di continuare e basta. Perché ormai, su un tackle e una ripartenza, il giocatore che ha perso palla, al 70%, stramazza vergognosamente al suolo, e allora finiamola e giochiamola la palla.

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8821
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Perchè Brienza ha fatto la cosa giusta.
« Risposta #2 il: 30 Settembre 2008, 12:24:56 pm »
Solo Comunque sarebbe ora che gli allenatori ed i dirigenti accompagnatori si riunissero una volta per tutte e chiarissero ai propri tesserati che simulare un infortunio per far sì che gli avversari fermino l'azione di gioco non é fair play ma furberia all'italiana ed é un gesto che squalifica ulteriormente l'immagine di un calcio già di per sè autosqualificato.

Parole al vento I suppose...

Su questo sarei d'accordo, ma siccome come giustamente dici tu, trattasi di puro illusionismo, io sono per la regola del non fermarsi, di continuare e basta. Perché ormai, su un tackle e una ripartenza, il giocatore che ha perso palla, al 70%, stramazza vergognosamente al suolo, e allora finiamola e giochiamola la palla.


Hai praticamente completato il mio pensiero, che mi accorgo solo ora di avere scordato di scrivere...

Fare tutti come Capello: la palla non si getta fuori a richiesta degli avversari e se lo fanno loro non si restituisce. C'é un arbitro cui spetta stabilire se un infortunio é grave o meno. Avviene dappertutto così, ma il calcio al solito deve sempre essere l'eccezione. Peggiore.
Esistono tre modi di approcciare l'antifascismo. Il primo è accettarne il disagio che emana e compatirlo. Il secondo è prenderlo inesorabilmente per il culo. Il terzo modo é quello cosiddetto "geometrico", perché prevede l'utilizzo della squadra.

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5507
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re: Perchè Brienza ha fatto la cosa giusta.
« Risposta #3 il: 30 Settembre 2008, 12:30:56 pm »
Secondo me Brienza ha fatto bene perché la capocciata fra i due giocatori sembrava poter avere conseguenze, quindi meglio non rischiare anche se l'arbitro, secondo me sbagliando, ha fatto continuare il gioco, così come non ci sarebbe stato nulla di male se Cavani avesse proseguito la propria azione.
Si dovrebbe distinguere bene queso caso eccezionael dalla norma cui assistiamo di frequente.
Il problema serio è, appunto il continuo ostruzionismo di chi rimane a terra per fermare il gioco avversario. In Catania-Chievo sarà successo almeno 4 volte. Penso urga un cambio di mentalità, perché il fair play è ben altra cosa che fermarsi per un avversario a terra e poi avere restituita palla in tutt'altra zona del campo rispetto a dove si è fermata l'azione e subendo immediatamente il pressing degli avversari.
Esiste un regolamento, se l'arbitro non ferma il gioco si può continuare (e questo dovrebbe avvenire quando l'infortunio è serio, e quando lo è si capisce bene), anzi visto che qui la correttezza proprio non la digeriamo, si dovrebbe imporre a chi rimane atterra provocando l'interruzione di gioco di non pote rientrare per un paio di minuti o anche di più. Le solite complicazioni al regolamento che non sarebbero necessarie se si pensasse a giocare più che a fare sceneggiate.
In Bologna-Napoli ci sono state due evidenti deviazioni in calcio d'angolo (una per parte) non viste dall'arbitro e gli intessati non ci hanno nememno pensato a correggere il direttore di gara: quando si tratta di essere davvero leali nessuno lo fa,  il Pistocchi di turno dovrebeb occuparsi di queste cose invece di spulciarsi duemila episodi di ostruzionismo per controllare quante volte gli interessati hanno proseguito e quante si sono fermati.
Penso che dopo 4 o 5 interruzioni chiunque si innervosisce, sia in campo che sugli spalti, e lo spettacolo ne risente molto.

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8821
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Perchè Brienza ha fatto la cosa giusta.
« Risposta #4 il: 30 Settembre 2008, 12:51:42 pm »
Secondo me Brienza ha fatto bene perché la capocciata fra i due giocatori sembrava poter avere conseguenze, quindi meglio non rischiare anche se l'arbitro, secondo me sbagliando, ha fatto continuare il gioco, così come non ci sarebbe stato nulla di male se Cavani avesse proseguito la propria azione.

Esatto, ha sbagliato Farina, che forse ha perso il tempo e non si é sentito di fermare Brienza avviato a rete. Brienza poi ha agito probabilmente secondo coscienza, però l'episodio del primo tempo era una cambiale firmata e da onorare...


Citazione
Si dovrebbe distinguere bene queso caso eccezionael dalla norma cui assistiamo di frequente.
Il problema serio è, appunto il continuo ostruzionismo di chi rimane a terra per fermare il gioco avversario. In Catania-Chievo sarà successo almeno 4 volte. Penso urga un cambio di mentalità, perché il fair play è ben altra cosa che fermarsi per un avversario a terra e poi avere restituita palla in tutt'altra zona del campo rispetto a dove si è fermata l'azione e subendo immediatamente il pressing degli avversari.
Esiste un regolamento, se l'arbitro non ferma il gioco si può continuare (e questo dovrebbe avvenire quando l'infortunio è serio, e quando lo è si capisce bene), anzi visto che qui la correttezza proprio non la digeriamo, si dovrebbe imporre a chi rimane atterra provocando l'interruzione di gioco di non pote rientrare per un paio di minuti o anche di più. Le solite complicazioni al regolamento che non sarebbero necessarie se si pensasse a giocare più che a fare sceneggiate.

La pensiamo in maniera identica. La simulazione con conseguente richiesta di fermare il gioco é diventata la variante più importante al vecchio fallo tattico.

Citazione
In Bologna-Napoli ci sono state due evidenti deviazioni in calcio d'angolo (una per parte) non viste dall'arbitro e gli intessati non ci hanno nememno pensato a correggere il direttore di gara: quando si tratta di essere davvero leali nessuno lo fa

Un' eccezione l'ho vista qualche tempo fa a Palermo. Si vinceva 1-0 (o si pareggiava, non ricordo) e Bresciano andò a dire all'arbitro, che aveva assegnato una rimessa difensiva dal fondo al Palermo, che invece la palla l'aveva toccata lui ed era calcio d'angolo. Non era un rigore, ma il punteggio non era nemmeno largamente acquisito e quello fu un gran bel gesto, realmente di fair play.

Ciao!
Esistono tre modi di approcciare l'antifascismo. Il primo è accettarne il disagio che emana e compatirlo. Il secondo è prenderlo inesorabilmente per il culo. Il terzo modo é quello cosiddetto "geometrico", perché prevede l'utilizzo della squadra.

Offline GASPARE

  • Utente
  • *****
  • Post: 4455
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Perchè Brienza ha fatto la cosa giusta.
« Risposta #5 il: 30 Settembre 2008, 01:43:06 pm »
Io sono fra coloro che vorrebbero estendere la simulazione anche al caso di specie...un bel cartellino giallo all'attore, forse potrebbe servire da deterrente  8-)
Noli offendere patriam Agathae, quia ultrix iniuriarum est

Offline ENZO

  • Utente
  • *****
  • Post: 2418
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Perchè Brienza ha fatto la cosa giusta.
« Risposta #6 il: 30 Settembre 2008, 04:51:24 pm »
Se invece di dire se ha fatto la cosa giusta ci si domanda:
Ma se Brienza avesse fatto quel goal, si sarebbe giocato tutta la stima del popolo rosanero????

Secondo me SI, allora, come lui stesso ha dichiarato, un goal non ti cambia la vita e con questo gesto continuerà a rimanere nel cuore dei Palermitani.

Poi sono d'accordo con Voi circa il regolamento, anzi aggiungerei, che dopo l'infortunio (visto che si pensa sia grave) il giocatore deve rimanere fuori campo almeno 5 minuti in osservazione, senza rientrare subito!!!!

Vedete come si rialzano subito anche se sono acciaccati veramente!!!! tipo barzelletta: PPI FURTUNA CON MI FICI NIENTI!!!!!!!
 :-D :-D :-D :-D :-D :-D

Saluti
Enzo


Ciao a Tutti e................. FORZA PALERMOOOOOOO
LA  CAPITALE DEL CALCIO SICILIANO

Offline beppe

  • Utente
  • ***
  • Post: 209
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Perchè Brienza ha fatto la cosa giusta.
« Risposta #7 il: 30 Settembre 2008, 07:28:55 pm »
Io ho avuto anche la sensazione che Carrozzieri si fosse fermato confidando anche nel buon senso di Brienza.Sembrava come se lo avvesse istigato a fermarsi.Anche per questo l'azione da gol sembrava ancor più clamorosa.Comunque sono d'accordo con voi sul fatto che bisogna stabilire delle regole a proposito,perchè credo che se Brienza avesse concluso in porta l'azione niente sarebbe cambiato anche perchè lui dallo scontro,a parte il rimpallo,non aveva tratto nessun vantaggio.Comunque da un intervista rilasciata dal grande "francuzzo" ha lasciato capire che ha avuto la lucidità per limitare il "danno" che si sarebbe ripercosso su di lui nel caso avesse segnato...Voi che ne pensate?

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8821
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Perchè Brienza ha fatto la cosa giusta.
« Risposta #8 il: 30 Settembre 2008, 08:27:29 pm »
Io sono fra coloro che vorrebbero estendere la simulazione anche al caso di specie...un bel cartellino giallo all'attore, forse potrebbe servire da deterrente  8-)

Impossibile, perchè l'arbitro non é un medico e nemmeno un sensitivo che può stabilire con assoluta certezza il grado di dolore o di simulazione del giocatore ed estrarre un cartellino giallo sarebbe troppo discrezionale e poco regolamentabile.

Invece si potrebbe fare così: si gioca sempre, quando l'arbitro crede che il gioco vada interrotto fischia, il giocatore viene condotto obbligatoriamente a bordo campo (non ha importanza se in barella o meno) e rimane per cinque minuti fuori, senza possibilità di rientro prima dello scadere di quel tempo.

Dal punto di vista teorico la parte più difficile é che l'International Board cambi il regolamento soltanto per quattro s t r o n z i italiani e qualche caso isolato sempre nel mondo neolatino, perchè nel resto del mondo calcistico é un problema che non si avverte assolutamente. Dal punto di vista pratico la cosa più difficile sarebbe impedire alle squadre di continuare a buttare la palla fuori e interrompere il gioco esonerando di fatto l'arbitro da uno dei compiti a lui assegnati.
Esistono tre modi di approcciare l'antifascismo. Il primo è accettarne il disagio che emana e compatirlo. Il secondo è prenderlo inesorabilmente per il culo. Il terzo modo é quello cosiddetto "geometrico", perché prevede l'utilizzo della squadra.

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8821
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Perchè Brienza ha fatto la cosa giusta.
« Risposta #9 il: 30 Settembre 2008, 08:29:32 pm »
Io ho avuto anche la sensazione che Carrozzieri si fosse fermato confidando anche nel buon senso di Brienza.Sembrava come se lo avvesse istigato a fermarsi.Anche per questo l'azione da gol sembrava ancor più clamorosa.

Sensazione giusta. Carrozzieri ha fatto quello che Barzagli e Biava non fecero contro Mutu: disinteressarsi all'azione e mettere Brienza ancora più con le spalle al muro. Bravo e sveglio, Carrozzieri...
Esistono tre modi di approcciare l'antifascismo. Il primo è accettarne il disagio che emana e compatirlo. Il secondo è prenderlo inesorabilmente per il culo. Il terzo modo é quello cosiddetto "geometrico", perché prevede l'utilizzo della squadra.

Offline beppe

  • Utente
  • ***
  • Post: 209
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Perchè Brienza ha fatto la cosa giusta.
« Risposta #10 il: 30 Settembre 2008, 08:41:10 pm »
Ahhh Templare se ti sente Scantulin... ::)

Offline GASPARE

  • Utente
  • *****
  • Post: 4455
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Perchè Brienza ha fatto la cosa giusta.
« Risposta #11 il: 01 Ottobre 2008, 10:52:53 am »
 8-)...A Reggio non l'hanno presa bene!


Reggina, i tifosi condannano Brienza: «Sei un maledetto, disonesto e venduto»

01/10/2008 - di IL SUSSIDIARIO.NET ; Fonte: www.ilsussidiario.net
Sono pronti i fischi per Franco Brienza domenica contro il Catania. I tifosi non hanno gradito il gesto di fair play (o lealtà sportiva) del trequartista amaranto con il Palermo che, pur segnando agevolmente, ha volontariamente fermato l’azione, per consentire i soccorsi a Balzaretti e Corradi, a terra dopo uno scontro di gioco. «Proporrei di non esultare più ai suoi gol, anzi di rifiutarli.Oltre naturalmente a prenderlo a fischiate quando tocca il pallone» si legge in una delle tante discussioni aperte sul sito del cuore pulsante della tifoseria reggina gentereggina.org. Pochi se non pochissimi quelli che difendono il suo gesto, tanti anzi tantissimi quelli contro. Dai più soft «dobbiamo impedire a Brienza che venga convocato per le prossime partite, i traditori non devono vestire la maglia amaranto», a «disonesto, venduto e maledetto», agli insulti di vario genere, che non riportiamo solo per rispetto. Brienza intanto mantiene la concentrazione e prepara la delicata sfida di domenica. Al Corriere dello Sport dichiara che «so come sono. Un buono che usa il buon senso quando serve: ne vado fiero. Ho saputo delle parole di Ulivieri, che è stato mio allenatore. Non ha condiviso la mia scelta, io ho sempre dovuto accettare le sue, anche quando non mi piacevano come il giorno in cui mi mandò in tribuna a Milano. Pazienza». E tra i tifosi c’è anche chi lo difende: «dai critichiamo Brienza, facciamolo fuori. Abbiamo perso Amoruso l’anno scorso, se riusciamo cacciamo anche Brienza, magari a gennaio. Fatevi un day hospital che state male male…»
Noli offendere patriam Agathae, quia ultrix iniuriarum est

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5507
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re: Perchè Brienza ha fatto la cosa giusta.
« Risposta #12 il: 01 Ottobre 2008, 10:58:33 am »
8-)...A Reggio non l'hanno presa bene!


Reggina, i tifosi condannano Brienza: «Sei un maledetto, disonesto e venduto»

01/10/2008 - di IL SUSSIDIARIO.NET ; Fonte: www.ilsussidiario.net
Sono pronti i fischi per Franco Brienza domenica contro il Catania. I tifosi non hanno gradito il gesto di fair play (o lealtà sportiva) del trequartista amaranto con il Palermo che, pur segnando agevolmente, ha volontariamente fermato l’azione, per consentire i soccorsi a Balzaretti e Corradi, a terra dopo uno scontro di gioco. «Proporrei di non esultare più ai suoi gol, anzi di rifiutarli.Oltre naturalmente a prenderlo a fischiate quando tocca il pallone» si legge in una delle tante discussioni aperte sul sito del cuore pulsante della tifoseria reggina gentereggina.org. Pochi se non pochissimi quelli che difendono il suo gesto, tanti anzi tantissimi quelli contro. Dai più soft «dobbiamo impedire a Brienza che venga convocato per le prossime partite, i traditori non devono vestire la maglia amaranto», a «disonesto, venduto e maledetto», agli insulti di vario genere, che non riportiamo solo per rispetto. Brienza intanto mantiene la concentrazione e prepara la delicata sfida di domenica. Al Corriere dello Sport dichiara che «so come sono. Un buono che usa il buon senso quando serve: ne vado fiero. Ho saputo delle parole di Ulivieri, che è stato mio allenatore. Non ha condiviso la mia scelta, io ho sempre dovuto accettare le sue, anche quando non mi piacevano come il giorno in cui mi mandò in tribuna a Milano. Pazienza». E tra i tifosi c’è anche chi lo difende: «dai critichiamo Brienza, facciamolo fuori. Abbiamo perso Amoruso l’anno scorso, se riusciamo cacciamo anche Brienza, magari a gennaio. Fatevi un day hospital che state male male…»


La gratitudine non è proprio di questo mondo: un gesto comprensibilissimo basta a cancellare i tanti gol decisivi dello scorso anno.  Comunque per noi sarà dura, ci vuole concentrazione doppia rispetto alle gare con le "grandi" (o presunte tali).
« Ultima modifica: 01 Ottobre 2008, 07:57:59 pm da Redazione »

Offline marco-69

  • Utente
  • *****
  • Post: 2541
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Perchè Brienza ha fatto la cosa giusta.
« Risposta #13 il: 01 Ottobre 2008, 06:53:49 pm »
Sono pronti i fischi per Franco Brienza domenica contro il Catania

E vorra' dire che col Catania segnera' un gol, magari stile Amauri...

E lo perdoneranno ;-)

Offline Sergio

  • Utente
  • *****
  • Post: 4909
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Perchè Brienza ha fatto la cosa giusta.
« Risposta #14 il: 02 Ottobre 2008, 04:37:29 pm »
Se si è stigmatizza così tanto il gesto di Brienza, penso sarebbe anche corretto mettere in risalto quello precedente di Cavani che non era solo davanti il portiere come lo era Cicciuzzo ma era pur sempre un azione d'attacco ai limiti dell'area di rigore.
Comunque, visto che Brienza è finito nell'occhio del ciclone per un gesto di fair play, forse un po' eccessivo, gli auguro per domenica prossima una bella doppietta, magari decisiva, che metta definitivamente a tacere ogni dissapore. Brienza ha dato tanto al Palermo e gli auguro un gran bene.
8 MARZO 415 d. C. IPAZIA DI ALESSANDRIA, MARTIRE LAICA DEL PENSIERO SCIENTIFICO