Autore Topic: Dopo la Juventus, la Sampdoria!  (Letto 5804 volte)

Offline alex10103

  • Utente
  • *****
  • Post: 2115
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Dopo la Juventus, la Sampdoria!
« il: 13 Gennaio 2008, 05:58:18 pm »
Ciao a tutti.
E va beh che Guidolin ha sbagliato formazione (non si possono regalare 2 giocatori a centrocampo: 3 contro 5), e va beh che ha sbagliato anche i campi, ma i giocatori dove cavolo erano???
Contro la Juventus il Palermo ha perso per 5 a 0 in una partita che poteva finire peggio e che non è stato così solo perchè l'avversario non ha voluto infierire.
Oggi, contro la Sampdoria, il Palermo ha perso 3 a 0 in una partita che poteva finire peggio.
Similitudine tra le due partite: il Palermo non è esistito!
E poi mi vengono a dire che questa squadra non ha bisogno di rinforzi.
Ma io mi sono stufato delle prese per il c..o dai vari Zamparini & C. che pensano solo alla propria "tasca"!

Ciao

Offline alex10103

  • Utente
  • *****
  • Post: 2115
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Dimenticavo...
« Risposta #1 il: 13 Gennaio 2008, 06:07:28 pm »
...ora, se tanto mi dà tanto e se Zamparini è una persona imparziale, seria e onesta, dopo che ha esonerato Colantuono a seguito del 5 a 0 rimediato contro la Juventus, visto che il Palermo ha perso per 3 a 0 contro una squadra nettamente inferiore alla Juventus, dovrebbe esonerare anche Guidolin.
Ma chissà se ha messo la testa a posto...

Offline Moleskine

  • Utente
  • ***
  • Post: 317
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Dopo la Juventus, la Sampdoria!
« Risposta #2 il: 13 Gennaio 2008, 06:57:16 pm »
Devo fare una doverosa premessa:non ho visto la partita per impegni familiari.
Per questo non mi è possibile fare disamine accurate, entrare nei dettagli di questa prestazione.
Detto ciò mi affido al risultato,che parla chiaramente,e ai commenti che sto ascoltando in tv e leggendo su internet.
Mi pare si tratti di una sconfitta netta,di una prestazione quasi imbarazzante nella sua pochezza.
Che dire, si rimane allibiti.Ancora una volta quando si pensa che questa squadra abbia preso una direzione positiva,arriva qualche batosta.
Difficile dire qualcosa,difficile immaginare una soluzione nel breve termine.
Penso che sia ancora presto per tirare le somme.Penso che adesso si debbano fare 2 cose:sistemare,x quanto possibile,a gennaio le lacune di questa squadra e attendere,domenica dopo domenica, i risvolti di questa "strana storia".
Capire sopratutto se, quanto e cosa c'è da salvare per ripartire l'anno prossimo.
Resta tanta delusione.

Offline turiddu

  • Utente
  • *****
  • Post: 2409
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Dopo la Juventus, la Sampdoria!
« Risposta #3 il: 13 Gennaio 2008, 07:10:16 pm »
Concordo alex sulla prestazione della squadra, del resto c'è veramente poco sa dire, la squadra non è stata all'altezza della situazione.
La difesa ancora una volta è risultata un colabrodo;
Proprio su questo punto io vorrei porre una domanda: ma vale la pena trattenere uno come Barzagli e Zaccardo che non fanno altro che dire di volere puntare ad altre mete se comunque prendiamo tanti gol? siamo in media con le squadre che lottano per non retrocedere!!!
IO, finche c'è qualch'uno che spende soldi per Barzagli lo venderei di corsa già a gennaio, lo avrei veduto senza manco pensarci un attimo questa estate.
A gennaio urgono alcune operazioni in difesa: la fascia sx è scoperta, Capuano sarà bravo a spingere, ma nulla e poco altro;
Con i soldi di Barzagli proverei a prendere De Silvestri della Lazio,anche se con Lotito è sempre difficile trattare, e poi subito Aronica; al centro darei spazio a Rinaudo.
Centrocampo: Guana è bravo ma fà sempre un passo di troppo con la palla al piede, Caserta lo preferisco 100 volte di più, per corsa e tecnica.
Un'altra piccola precisazione circa la difesa: abbiamo dato Accardi alla Samp per Pisano, ora gioca Capuano... valeva la pena dare via un giocatore palermitano che con questa maglia c'è cresciuto, per dare posto ad altri che sicuramente non sono migliori?
Adesso sento parlare che Diana forse sarà ceduto, Rinaudo altrettanto... sono tutte scelte che non condividerei.
Vedremo come và a finire.

P.S. Complimenti al Catania per la grande prestazione.
salutamu picciotti.

Offline occasionale rosanero

  • Utente
  • *****
  • Post: 3596
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Dopo la Juventus, la Sampdoria!
« Risposta #4 il: 14 Gennaio 2008, 10:34:58 am »
Che dire....vorrei iniziare con una provocazione.........sapete con chi mela prendo?
Con Zamparini!!
E si bisogna essere coerenti.........vai dicendo che il Palermo non ha bisogno di vendere?
Bene....allora non ha bisogno di fare giocare i sciecchi morti per non farli svalutare!!!

Procediamo con ordine.

Quando in una partita ci sono almeno 3 elementi da 4 in pagella (Barzagli, Zaccardo, Guana) il resto da 5 e con una sufficienza risicata solo in due (Biava e Fontana), si capisce che giocando con la Samp non con il Partinicoaudace...........fai figure pessime.
Se poi nella mediocrità generale c'e', come sempre, quella perla di Annappiatin che non riesce a vedere l'a e i o u del calcio........il frittone è completo.

In particolare, l'allenatore è questo ....è senza speranza...prendere o lasciare:

1 Sbaglia modulo all'inizio non scierando la difesa a 3 con un Caserta in più ed un Capuano in meno.
2 Sbaglia quando non fa nulla per temponare il massacro dei primi 15 minuti sulla fascia di Zaccardo
3) Sbaglia quando non fa il cambio che il 99% degli incompetenti tifosi palermitani avrebbe fatto a fine primo tempo....difesa a 3 ( 3-4-3) Caserta al posto di Capuano a sinistra e con lo spostamento di Guana a destra per temponare quel massacro.
4) Sbaglia quando fa il cambio tardi....e fa il classico errore del dilettante.....picciuotti tutti all'attacco (Bresciano, Brienza) levando l'unico dei tre centrocampisti che sembrava mezzo vivo (MIgliaccio)...........Guidolin!!!La palla chi gliela deve dare alle 4 punte.....Zaccardo?

E' chiaro...e lo ripeto....che Rincoglionin.....ha solo dato il colpo di grazia al malato in agonia.

I singoli:

Barzagli deve o andare in tribuna o lasciare il Palermo a Gennaio....è indisponente, imbarazzante.....permaloso....ed è pure il Capitano......Campagnaro, Gastaldello e Accardi..sembravano loro i campioni del mondo.

Zaccardo anche lui è stato imbarazzante....ma a parziale sua attenuante ci sono prestazioni buone ad altre indegne...ma soprattutto deve fare o il centrale il terzo della difesa a tre...no ha il passo per stare dietro all'ala avversaria.

Biava....per impegno ed attaccamento è l'esempio di questo Palermo.....io darei a lui la fascia di Capitano....lui che ha dichiarato di non volersene andare nenche con le bombe

Capuano....non è un terzino....in copertura è imbarazzante....in questo ruolo vi è la necessità di spendere soldi a Gennaio.

Centrocampo: Sto ridimensionando Guana....in un Palermo ambizioso è un illustre rincalzo....è troppo lento nell'esecuzione.....

Attacco: Se Miccoli giocasse sempre sui suoi livelli sarebbe da Pallone d'oro......purtropo fa 10 minuti a partita.

Foschi e Zamparini: L'alibi dell'allenatore non c'è più ora avete il vostro pupillo...........che vogliamo fare? Qui non si tratta di voler vincere tutte le partite qui si tratta di perdere alcune partite senza lottare con dei 5 in pagella come voto massimo.

Concludo con una battuta ...questa mattina un mio collega si sta vendendo na poco di giocatori del Palermo al fantacalcio....dicendo" Minch....in serie B mi faranno andare"

Saluti

p.s. ottimo Catania ai punti meritava la vittoria!

Offline Sergio

  • Utente
  • *****
  • Post: 4923
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Dopo la Juventus, la Sampdoria!
« Risposta #5 il: 14 Gennaio 2008, 10:42:35 am »
Devo fare una doverosa premessa:non ho visto la partita per impegni familiari.
E meno male! Era una di quelle partite che si guardano mettendosi accanto una bacinella per evitare di sporcare poi il pavimento. ::) 8-)
Sto rivivendo l’esperienza dell’ultimo Palermo di Ferrara che magistralmente era riuscito a svuotare lo stadio. E se non ci sarà un inversione di tendenza sugli uomini su cui puntare, smetto anche quest’anno di andare allo stadio. Gare come quelle di ieri ti tolgono la voglia di seguire questa squadra di magnaccioni. Il copione dello scorso anno, quello del girone di ritorno, sta emergendo in tutta la sua cruda evidenza. Giocatori come Bresciano e Diana, non dovrebbero più fare parte della rosa, nemmeno di quelli che si accomodano in tribuna. Barzagli e Zaccardo non hanno più motivazioni e lo hanno dimostrato da tempo. Purtroppo in panchina abbiamo un cosa inutile scantulino che non è capace di bocciature così eclatanti, fino a fargli capire a costoro che senza il massimo impegno niente maglie da titolari. Abbiamo in rosa difensori decisamente più modesti ma che metterebbero certamente più impegno. Brienza: o lo inserisci tra quelli che troveranno spazio (almeno un tempo) in quasi tutte le gare o lo mandi in tribuna in attesa di piazzarlo altrove, perché se non fai così Brienza sarà sempre un ombra vagante; e se n’è accorto tutto il mondo tranne scantulin. Bresciano non ha più argomenti per far capire che in questa squadra si sente un corpo estraneo. Non ci dovrebbe passare neanche dalla strada dal Barbera ed invece scantulin continua a mortificare lui ed i tifosi. E Jankovic che darebbe l’anima in campo per poter giocare e mettersi in evidenza, mandato in tribuna a dialogare coi genovesi per incrementare il suo italiano (evidentemente a sta cosa enutile di allenatore che abbiamo, l’esperienza Cavani non ha insegnato proprio nulla).
A proposito di punte, ieri è emerso che in una squadra così svogliata e impalpabile come quella vista ieri, anche i più promettenti (Amauri) hanno perso la voglia e gli stimoli. Non avevo mai visto un Amauri così scoglionato, né Miccoli costretto a fare più il difensore che la punta. Simplicio è stato assente per tutto il primo tempo. Evidentemente le voci di mercato hanno distratto anche lui.
Soluzioni: cominciamoci dalla testa: mai più contratti triennali a cifre astronomiche agli allenatori. Essere legati ancora a sta cancrena di Scantulin ci sta procurando danni devastanti. Visto che i giocatori che arrivano a Palermo prima o poi vengono tentate dalle sirene strisciate, occorre avere in panchina un tecnico maturo e di esperienza che prim’ancora di avere nuove idee tattiche innovative di calcio champagne, meglio il calcio pane e salame ma che sappia afferrare i giocatori per le palle e se il caso lo richieda, sappia anche sputargli in faccia a nome di noi tifosi. Penso a da atta morta di Zaccardo che fin quando ci sarà scantulin in panchina si potrà permettersi il lusso di passeggiare per il campo e farsi i ca22i suoi per tutta la gara. Nell’immediato: metti in campo immediatamente Rinaudo e manda Barzagli in panchina. Quello che perdiamo in qualità lo riprendiamo decuplicato in impegno e motivazioni. Tedesco e Caserta titolari fissi ed in campo dal primo minuto. Jankovic e Cavani devono entrare in competizione tra loro per conquistarsi la fascia destra; sono entrambi giovani ed ambizioni e non ha senso fare l’uno sempre promosso e l’altro eterno bocciato; purtroppo  abbiamo una cosa enutile di allenatore che gioca con solo 12 o 13 elementi malgrado una rosa di 22. Irrobustire il centrocampo perché ieri a Genova non ci hanno fatto capire niente (a proposito: la squadra genovese si annovera tra quelle, oramai numerose, che contro di noi ha fatto la sua miglior gara stagionale). Quel Cassano a sinistra è stata una spina nel fianco ed era uno spettacolo vedere come ad ogni sua discesa sulla fascia almeno 3 o 4  suo compagni fondavano in area creando movimenti senza la palla, non dando riferimenti alla nostra retroguardia che non sapeva più che pesci prendere. Insomma, per scantulin una lezione di calcio che se la ricorderà in eterno.
Se non cambiano le cose, se domenica prossima assisterò nuovamente alla solita prestazione incolore (senza palle) dei soliti noti, vedendo di contro chi ha motivazioni da vendere e vorrebbe giocare (penso a Caserta, a tedesco, a Jankovic) a macerarsi l’anima in panchina o in tribuna, smetterò di andare allo stadio per quest’anno, sicuramente sino al prossimo giro di vite.
8 MARZO 415 d. C. IPAZIA DI ALESSANDRIA, MARTIRE LAICA DEL PENSIERO SCIENTIFICO

Offline GASPARE

  • Utente
  • *****
  • Post: 4455
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Dopo la Juventus, la Sampdoria!
« Risposta #6 il: 14 Gennaio 2008, 12:32:11 pm »

Soluzioni: cominciamoci dalla testa: mai più contratti triennali a cifre astronomiche agli allenatori.



Se mi permetti Sergio...come dire, la colpa non è della malattia ma del medico che la cura :-D 8D

Una "testa" seria invece fa il contratto triennale o al massimo biennale all'allenatore perchè quello rappresenta le fondamenta su cui si costruiscono i progetti seri....

Colantuono è stato, e lo è, uno dei migliori allenatori italiani emergenti ...Delneri a Bergamo è tornato l'allenatore coi controkaiser che conoscevamo a Chievo...

Non parlo di Baldini. per carità di Dio... 8D

Con quella "testa" che vi ritrovate a Palermo non durerebbe nemmeno Lippi o Capello....

Io, per quanto accecato dalla gratitudine, però mi chiederei...possibile che chiunque viene fallisce!? Ma non è per caso possibile che non è il mondo a sbagliare ma solo la "testa" che ci guida!?...



Noli offendere patriam Agathae, quia ultrix iniuriarum est

Offline Moleskine

  • Utente
  • ***
  • Post: 317
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Dopo la Juventus, la Sampdoria!
« Risposta #7 il: 14 Gennaio 2008, 09:52:59 pm »
Concordo Sergio  =D>
Una sola nota di disappunto: non tiriamo in ballo adesso persino Jankovic.
Sai meglio di me che dopo tutto quello che NON ha fatto vedere, non mi sento di dare colpe a chi ( chiunque fosse) non se la sente di metterlo in campo. Forze fresche e nuove si al posto di una serie di ectoplasmi,ma che diano almeno qualche garanzia, come appunto Rinaudo,Brienza,Caserta, Cassani.Ma Jankovic... :-\

Offline Sergio

  • Utente
  • *****
  • Post: 4923
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Dopo la Juventus, la Sampdoria!
« Risposta #8 il: 15 Gennaio 2008, 10:22:37 am »
Con quella "testa" che vi ritrovate a Palermo non durerebbe nemmeno Lippi o Capello....

Gaspare, per curiosità, ma chi ti fici stu cristianu? Ti ha bucato le ruote della macchina? Ti ha rubato l’autoradio? Ti ha soffiato l’amante? ::) Stu Zamparini per te addivintò ciò che è Lo Monaco per la tifoseria rossazzurra (anche se oggi a CT il fenomeno sembra attenuatosi (potenza dei risultati!!)). Piove? Colpa di Zamparini! Napoli stracolma di munnizza? Zamparini fu! (o Lo Monaco ch’è napoletano??) :-D :-D
Diciamo che hai ragione a metà. Zamparini ha la colpa (responsabilità) di varare un nuovo progetto tecnico (a volte chiamato di rilancio, di attacco alle posizioni champions, ecc.), chiama un nuovo allenatore (magari anche di grido, futurista e in cerca di definitiva consacrazione (Glerean, Del Neri, Colantuoni)) ma poi non adegua la squadra alle loro caratteristiche. Questa è la pecca maggiore di Zamparini: allenatore di livello medio alto, squadra composta da un mix di campioni affermati e giovani da svezzare ed obbiettivo da centrare a tutti i costi. Poi l’allenatore lo fa fuori la squadra stessa perché non si rispecchia più in quello sta facendo (emblematico l’ammutinamento contro Del Neri: una gara a spasso per il campo (tipo quella di Genova o di Torino un mese fa) contro il Siena con tripletta di Bogdani e 3 giorni dopo con Papadopulo in panchina si mangiano il Milan con un roboante 3-0).
Purtroppo questa squadra ha una costante che non soltanto in questo campionato ma per l’intero 2007, ripresenta ad ogni sconfitta: non perché incontriamo avversari più bravi di noi (e la cosa sarebbe più che legittima) ma perché la squadra non scende in campo, i giocatori lasciano la testa negli spogliatoi, non s’impegnano, non si cercano tra di loro, non fraseggiano, non danno neanche lontanamente l’idea di un collettivo, d’un gruppo unito con un unico obiettivo da raggiungere. Sembrano 11 solisti che si esprimono per conto loro, con l’obiettivo di centrare almeno un 6 in pagella e preservare garretti, tibie e peroni da eventuali incidenti che precluderebbero migliori futuri in lidi a striscie. Questa è l’impressione comune che si ha oggi a Palermo. Perdere come accaduto a Catania, con tante recriminazioni su arbitro e sfortuna, ci può stare tranquillamente, almeno qualcosa a Catania abbiamo tentato di farla. Perdere come a Genova no! Non è ammissibile che la squadra avversaria prenda tutti otto e nove in pagella e l’unico senza voto è il portiere, così si ci rimette la faccia. Per giunta oggi abbiamo l’allenatore che nel saper gestire i momenti neri del campionato è il peggiore che possa esistere. Come dimenticare la sua immutabilità di fronte lo scatafascio dello scorso anno? Del resto, se ci fai caso, dinanzi al progetto di rivolta totale pianificato lo scorso giugno con nuova guida tecnica, nuovi progetti, nuove idee di gioco, da bravi siciliani abbiamo cambiato tutto per non cambiare nulla. Tutto è tornato come prima, anche nelle prestazioni. Il Principe Salina sicuramente ci farebbe i complimenti. ::) ::)
A da passà a nuttata! E con essa, quel contratto triennale di un uomo che per dignità sua personale dovrebbe avere la sensibilità e il coraggio di dimettersi, per gratitudine e rispetto verso una città che nonostante tutto, sull'orlo d'un folle e incomprensibile equilibrio, continua incosciamente a stimarlo, forse perchè si rende conto di essere in presenza d'un uomo che è prigioniero dei suoi limiti e delle sue paure, senza il coraggio di cambiare, di trovare altre alternative per poter dire almeno "le ho provate tutte ma non c'è stato nulla da fare".
8 MARZO 415 d. C. IPAZIA DI ALESSANDRIA, MARTIRE LAICA DEL PENSIERO SCIENTIFICO

Offline alex10103

  • Utente
  • *****
  • Post: 2115
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Dopo la Juventus, la Sampdoria!
« Risposta #9 il: 15 Gennaio 2008, 10:48:19 am »
Permettimi Sergio,
ma non sono del tutto d'accordo con quanto dici.

1) Vedendo giocatori che remano contro, io presidente "l'impaierei davanti".
Cioè, direi loro "o giocate bene, o vi faccio fare tribuna a vita".
Ma si sa, i soldi comandano e prima vengono gli interessi e poi le altre cose (e per questo mi sono stufato di questa società);

2) Vero è che Guidolin non sia il genio del calcio, ma è anche vero che può subire pressioni dall'alto in modo tale da fare giocare, ad esempio, Amauri anche quando dovrebbe stare tutto il giorno in seduta di gabinetto per via del mal di pancia che lo perseguita perennemente, ma gioca con il solo scopo di poterlo cedere ad un prezzo alto, almeno più alto di quanto non sia se non giocasse (anche a costo di rimediare brutte figure).

Allora Sergio, il vero colpevole chi è?

Ciao

Offline Sergio

  • Utente
  • *****
  • Post: 4923
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Dopo la Juventus, la Sampdoria!
« Risposta #10 il: 15 Gennaio 2008, 10:49:05 am »
Concordo Sergio  =D>
Sai meglio di me che dopo tutto quello che NON ha fatto vedere, non mi sento di dare colpe a chi ( chiunque fosse) non se la sente di metterlo in campo.

Hai perfettamente ragione! Facciamo una cosa, tanto domani Jankovic, nella sua rara occasione in cui trova spazio, farà sicuramente vedere di non essere Maradona, condizione essenziale per rientrare nelle grazie di Guidolin e togliere spazio a qualche nulla facente con l'orecchio perennemente teso alle notizie di mercato. Domenica prossima, quando Jankovic sarà nuovamente mandato in tribuna, organizziamo una partita di calcetto, tu, io, Jankovic, chiamiamo magari a Giacomino, Sagramola, Miccichè, Zamparini magari per testimonial (sicuramente si divertirà di più che guardando il 4-3-3 di scantulin) e così vedremo se è capace di fare qualcosa. :-D
Ma come si fa a scrivere queste cose? Come si fa a preferire ad un giovane motivato che a giudizio degli addetti ai lavori è una grande promessa, uno con la valigia già pronta e che ha già dato ampi segni di non voler saperne nulla di rimanere a Palermo? Queste cose solo scantulin li può fare. Un allenatore serio invece crea un graduale processo d'iserimento, portandoselo spesso in panchina, facendolo sentire parte della squadra, regalandogli magari gli ultimi 10 minuti a risultato già acquisito facendo la terza sostituzione, cosa a quanto pare invisa a scantulin e contruibuire attivamente alla sua crescita, al suo inserimento nel gruppo, a farlo maturare sui suoi stessi errori (non pensado o pretendendo di trovarvi il nuovo Pato o il nuovo Van Basten). Questo fa un allenatore serio, non lo manda in tribuna a vita.
Ora, dopo quanto visto domenica scorsa, spazio a Caserta e Tedesco, due giocatori che sin'ora si sono sempre fatti trovare pronti ad ogni chiamata ma che Guidolin rischia di abbruttirli definitivamente, fino a svuotarli di stimoli e di ambizioni.
Guana e Simplicio in panchina a meditare, a ritrovare gli stimoli perduti. Tutti devono sentirsi titolari ed utili alla causa. Tutti devono sapere che se non si da il 100% c'è un altro pronto a prendere il tuo posto. Questa politica scantulin non l'ha mai attuata. Così chi rientra nelle sue grazie giocherà sempre, anche quando non ne avrà voglia, e chi invece avrebbe tanto da dare e vorrebbe darlo, non gliene verrà mai data l'occasione. E noi tifosi a mecarci i testicoli dinanzi a tanto sfascio :$ :$
8 MARZO 415 d. C. IPAZIA DI ALESSANDRIA, MARTIRE LAICA DEL PENSIERO SCIENTIFICO

Offline Sergio

  • Utente
  • *****
  • Post: 4923
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Dopo la Juventus, la Sampdoria!
« Risposta #11 il: 15 Gennaio 2008, 10:57:29 am »
Permettimi Sergio,
ma non sono del tutto d'accordo con quanto dici.

1) Vedendo giocatori che remano contro, io presidente "l'impaierei davanti".
Cioè, direi loro "o giocate bene, o vi faccio fare tribuna a vita".
Ma si sa, i soldi comandano e prima vengono gli interessi e poi le altre cose (e per questo mi sono stufato di questa società);

2) Vero è che Guidolin non sia il genio del calcio, ma è anche vero che può subire pressioni dall'alto in modo tale da fare giocare, ad esempio, Amauri anche quando dovrebbe stare tutto il giorno in seduta di gabinetto per via del mal di pancia che lo perseguita perennemente, ma gioca con il solo scopo di poterlo cedere ad un prezzo alto, almeno più alto di quanto non sia se non giocasse (anche a costo di rimediare brutte figure).

Allora Sergio, il vero colpevole chi è?

Ciao

Veramente questa è la prima gara che vedo Amauri giocare sottotono, magari preso anch'egli da questo diffuso senso di scoglionamento generale. Se altri giocano sempre e comunque, anche al cospetto di prestazioni indecenti, non vedo perchè si debba bocciare Amauri alla prima assenza.
Riguardo al primo punto, a mercato ancora aperto credo che se la situazione non si evolve per il verso giusto qualche cessione eccellente potrebbe aversi già adesso.
8 MARZO 415 d. C. IPAZIA DI ALESSANDRIA, MARTIRE LAICA DEL PENSIERO SCIENTIFICO

Offline alex10103

  • Utente
  • *****
  • Post: 2115
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Dopo la Juventus, la Sampdoria!
« Risposta #12 il: 15 Gennaio 2008, 11:00:10 am »
Scusami Sergio,
ma io ho visto Amauri sottotono anche in qualche altra partita.
Comunque, questo era solo un esempio che ho fatto.
Riguardo il mercato, ok per le cessioni, ma si doveva proprio aspettare la sconfitta di Genova per dire "dò incarico a Foschi di cercare qualche rimedio"?
Dai su, prima non lo si sapeva?
E poi con chi?
Con qualche giovane di belle speranze preso dal sud America, stile Farias?

Ciao

Offline Moleskine

  • Utente
  • ***
  • Post: 317
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Dopo la Juventus, la Sampdoria!
« Risposta #13 il: 15 Gennaio 2008, 11:37:46 am »
Io sono il primo a dire che Guidolin ha fatto degli errori. Se questo non fosse sufficiente per alcuni, dico anche che comincio a pensare davvero che la sua epoca a Palermo sia finita.Già, xchè al di là della stima che nutro nei suoi confronti ( e che chiaramente pochi gli riconoscono, perchè il tifoso non ama le persone serie ma i buffoni tipici del mondo del calcio...) ho la sensazione che nn ci siano più i presupposti ambientali perchè lui possa continuare ad allenare qui: troppo prevenuti i tifosi, che lo attaccano ormai pure se simplicio cambia taglio dei capelli, troppo condizionato lui dalla brutta aria che si respira intorno a se stesso, che lo porta a commettere errori che ormai stanno diventando sempre più frequenti.
Dunque credo che, come dicono in tanti, assisteremo ad una stagione anonima,fatta di alti e bassi, di buone prove,magari anche esaltanti, e di altre pessime,come con la Samp.
Poi a giugno, sarà probabilmente un addio definitivo,per la felicità di tanti.E' giusto cosi ormai probabilmente, anche se continuerò a chiedermi quale sarà la prossima vittima sacrificale.
Si caro Sergio e company, perchè lui ha -ripeto per chi non vuol sentire- le sue PALESI COLPE, ma non si può scrivere e dire tutto quello che solo qui si riesce a leggere su Guidolin, xchè se scriveste in buona fede e con buon senso non potreste attribuire tali e tante colpe a chi, COMUNQUE, METTILA COME VUOI,
1.non ha costruito questa squadra., ritrovandosi tutta una serie di situazioni,tattiche e ambientali, alla cui nascita nn ha certamente contribuito
2. non ha avallato certe illogiche scelte tattiche che oggi paghiamo domenicalmente.
3. resta comunque un allenatore che prende una squadra, non costruita da lui, in corsa, con tutto quello che questo comporta ( si sa che i cambi di allenatore,nella storia del calcio, non hanno prodotto mai MIRACOLI).

Detto ciò,ribadisco ( qui non è mai troppo) che anche lui ormai commette errori e fa scelte molto,molto criticabili. Ribadisco con tutta sincerità che un futuro roseo per questa squadra non potrà mai piu esserci con Guidolin in panchina e che dunque sarebbe meglio l'anno prossimo ripartire da zero anche come guida tecnica.
Ma per favore, un pò di buon senso: aspettarsi che arrivava e faceva i miracoli non è giusto .
Tanto, come qui affermato da qualcuno, per far cambiare idea non basterebbe nemmeno la champions ( che equivarrebbe ad un miracolo).
Ciao !

Offline Moleskine

  • Utente
  • ***
  • Post: 317
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Dopo la Juventus, la Sampdoria!
« Risposta #14 il: 15 Gennaio 2008, 11:49:06 am »
Dimenticavo su Jankovic: hai perfettamente ragione quando dici che non si può far marcire in tribuna un giocatore sul quale cmq è stato fatto un certo investimento.Gli avrei riconosciuto almeno la panchina, e come dicevi, qualche minuto di gioco.
Fa parte degli errori che attribuisco a Guidolin.
Detto ciò ti chiedo: l'italia è un paese di 57 milioni di allenatori.
In tutta sincerità, non credi che se Guidolin avesse schierato molti "non titolari" e le cose fossero andate in egual maniera, gli sarebbero pioviute addosso le critiche opposte, del tipo " ma come, in un momento cosi delicato,anzichè affidarsi ai giocatori piu esperti, mi mette in campo gente che nn offre adeguate garanzie tecniche".
Non da te, ne sono certo,ma da tanti altri sarebbero giunte voci di questo tipo.
E allora il punto è semplice: come la metti metti, qualunque cosa fa, sbaglia ormai. Sbaglia già di suo e abbondantemente, in piu, siccome ho l'impressione che i risultati sarebbero questi chiunque metta in campo,sbaglierebbe comunque.
Il problema è che la squadra è fatta male tatticamente.E' composta da una stragrande maggioranza di giocatori che nn vogliono sudare piu x questa maglia.
Io mi sono illuso che Guidolin potesse invertire la rotta.Non mi pare che sia cosi. E se confermerà questi scadenti risultati, sarà tra quelli a dover fare le valigie.Ma non certo il maggior responsabile.
Infine, a sto punto facciamo una cosa: scriva, ognuno di voi, la formazione che dovrebbe mandare in campo di volta in volta.Vediamo quanto saranno diverse le sue scelte. E poi passiamo alle critiche...
Perchè sennò diventa troppo facile caro Sergio, tanto il lunedi, cu misi misi, io dico che avrei schierato altri...
Ci siamo capiti penso  ;-)