Autore Topic: ...figli e figliastri...che meravigliosa nazione l'Italia....!!!  (Letto 1451 volte)

Offline cantarutti72

  • Utente
  • *****
  • Post: 1365
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
A questo punto nessuno può permettersi più di dire che facciamo del vittimismo, perchè esistono ormai  prove OGGETTIVE, INCONFUTABILI che in questo paese di m.... si applicano due pesi e due misure in favore di "figli raccomandati" e danno di  "figli di ***", usando lo strumento dell'"interpretazione delle norme" che costituisce non un mezzo atto a modellare la "non completezza" del diritto in deterinate fattispecie ma ESCLUSIVAMENTE uno strumento PER GARANTIRE L'IMPUNITA' di alcuni.
Qui la cosa vergognosa non sta solo nel fatto che a Bergamo o a Roma non siano state applicate come di giusto le norme, chiudendo quasi entrambi gli occhi:STA NEL FATTO CHE NEL CASO NOSTRO TALI NORME SONO STATE PER COSI' DIRE "ESTESE", "INGIGANTITE", dunque NON SOLTANTO "APPLICATE", ma ABUSATE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Qualche tempo fa dicevo che se bruciassero Roma intera colui che deve applicare la "lex" assolverebbe i Romani, rifacendosi alla stessa norma, pardon...interpretazione della norma con cui fu vergognosamente portata dalla C2 direttamente alla B la Fiorentina: GLI ILLUSTRI PRECEDENTI.Nel caso della capitale l'illustre precedente è l'IMPERATORE NERONE.E a ferro e fuoco la stavano quasi quasi riducendo la capitale...e com'è finita...n'a successu nenti...si direbbe dalle nostre parti e a momenti lo citavano veramente NERONE...VERGOGNA!!!!
Il mio non è solo un lamento sportivo: è la desolata constatazione di un cittadino di una nazione che si professa "moderna", "europea" e soprattutto "civile".Applicare la legge al fesso di turno per poi disattenderla con "l'amico" o il "figlio del potente" è solo un retaggio di un paese più simile ad un regno dell'assolutismo che una nazione del 21° secolo.Qui sembriamo all'epoca dei baroni, dei vicerè e dei marchesi.Mai così attuale il film, anzi il filmone del grande Albertone dove nei panni del marchese del Grillo inscena una lite giudiziaria col sarto ebreo facendolo condannare alla gogna pubblica pur avendo l'artigiano tutte le ragioni di questo mondo...tranne una...ossia quella di non essere "potente" e "ricco"....NON E' CAMBIATO UN KAZZO dall'epoca dell'occupazione francese a Roma!!!!Siamo moralmente indietro di quasi due secoli rispetto ai paesi europei, civilizzati, democratici!!!!!VERGOGNA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
"più tifi strisciato, più sei un siciliano rinnegato !! fuckinmiju "

Offline Moleskine

  • Utente
  • ***
  • Post: 317
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: ...figli e figliastri...che meravigliosa nazione l'Italia....!!!
« Risposta #1 il: 19 Novembre 2007, 11:58:43 pm »
Mi sento di condividere gran parte delle cose che scrivi e soprattutto l'ardore e la rabbia che animano le tue parole.
E' anche la mia.
Tornando piu nello specifico al calcio,nn sono daccordo soltanto sul principio di fondo del tuo discorso,quello del razzismo geografico.
Io non credo sia cosi.Credo che giudice sportivo,osservatorio,federazione e ogn'altra istituzione sportiva nn C'ABBIAMO DAVVERO CAPITO UN MAZZO DI TUTTO QUELLO CHE SUCCEDE.
Ti faccio una domanda cantarutti: che differenza c'è tra lo striscione" colerosi"esposto dagli interisti e lo striscione " zingaro infame" esposto dagli juventini ?
E' chiaro che nn v'è nessuna differenza, eppure nel primo caso è stata squalificata una curva,nel secondo caso nulla.
In entrambi i casi le squadre in questione erano due squadre del nord,due potenti.
Questo dimostra cantarutti che nn c'è nessun pregiudizio geografico,solo TANTA TANTA TANTA INCAPACITà.