Autore Topic: Unna' canciatu nianti (datemi un Prozac): XIII Giornata (e 13esima partita)  (Letto 524 volte)

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8847
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Ottimo primo tempo senza rischiare nulla del Palermo a San Siro contro l'Inter. Ah no, ho sbagliato epoca, stadio e partita. Commenti flash:

1) questo 4-3-3 quasi 4-2-3-1 con le due ali a piede invertito mi esalta quanto una foto anura di Elly Schlein
2) ricordo con Filippi in C la stessa propensione di tutti di giocare sempre di sponda all'indietro, pure se l'avversario diretto sta a cinque metri
3) guardalinee, arbitro e soprattutto VAR chiaviche rare. Il tocco di gomito, allargato sul colpo di testa di Aurelio, non poteva non vederlo solo un fuoriclasse come Valeri
4) il Parma con un uomo in meno perde a Lecco. Mi sto andando a giocare 20 pound sul 2 finale
5) l'avvistamento di Babbo Natale a Pasqua su una renna trainata da Scanzi, Ruotolo e Saviano e' data ad una quota minore dell'esonero di Corini
6) il Prozac sta funzionando

Ci si aggiorna poi per i finali.
Esistono tre modi di approcciare l'antifascismo. Il primo è accettarne il disagio che emana e compatirlo. Il secondo è prenderlo inesorabilmente per il culo. Il terzo modo é quello cosiddetto "geometrico", perché prevede l'utilizzo della squadra.

Offline turiddu

  • Utente
  • *****
  • Post: 2378
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Unna' canciatu nianti (datemi un Prozac): XIII Giornata (e 13esima partita)
« Risposta #1 il: 12 Novembre 2023, 07:19:14 pm »
C'è poco da commentare: Palermo inguardabile e sconfitto meritatamente.
Non vedo altre soluzioni che il cambio dell'allenatore.
Se la società non interviene evidentemente non vuole andare in a, non quest'anno almeno.
Credo che scivoleremo rapidamente a metà classifica e lo stadio si svuoterà.
Io sinceramente dopo un po' avevo voglia di cambiare canale perché lo spettacolo visto era di una noia mortale e a tratti penoso.
Alla prossima

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8847
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Unna' canciatu nianti (datemi un Prozac): XIII Giornata (e 13esima partita)
« Risposta #2 il: 12 Novembre 2023, 07:30:50 pm »
Meritatissima vittoria del Cittadella, che ha segnato al 97esimo, ma poteva farlo pure al primo minuto del primo tempo e non sarebbe cambiato nulla, con un Palermo che non ha mai tirato in porta o, per essere piu' precisi, non e' mai uscito dagli spogliatoi. Flash aggiuntivi:

1) Mancuso, che al 72esimo, senza alcuna pressione avversaria, spazza via dalla sua area verso il vuoto, come se si stesse vincendo 1-0 al 99esimo al Santiago Bernabeu.

2) Lanna, ma leggi Corini, che almeno dall'80esimo in poi incita Pigliacelli e Lucioni a lanciarla lunga. Verso la brigata Biancaneve, visto che Soleri e' rimasto in panchina e Coulibali non e' piu' in campo.

3) A proposito di passaggi lunghi, credo che oggi Pigliacelli ne abbia sbagliati di almeno 30 metri un numero uguale a quelli che aveva sbagliato nelle ultime 50 partite.

4) ho appizzato 32 pound col Parma. Non ho cuore di giocare contro il Palermo, per quanto siano soldi di ritorno assicurati.

5) per seguire il Palermo di Corini in realta' non serve il Prozac, ma il Plasil assunto 30 minuti prima del fischio di inizio.

Un suggerimento per la societa': a Gennaio non comprate nessuno e concentrate gli sforzi per Giugno, tesserando, dopo due anni di sedis vacatio, un allenatore di calcio. Corini vi ha fatto spendere milioni su milioni cambiando, fra cessioni e acquisti, una trentina di giocatori, mortificando il rendimento di quasi tutti. Se proprio mandarlo via non vi riesce, non dategli almeno altri alibi.

Sia benedetta la prossima sosta. che ci terra' lontani per un po' da questo orrore.
Esistono tre modi di approcciare l'antifascismo. Il primo è accettarne il disagio che emana e compatirlo. Il secondo è prenderlo inesorabilmente per il culo. Il terzo modo é quello cosiddetto "geometrico", perché prevede l'utilizzo della squadra.

Offline turiddu

  • Utente
  • *****
  • Post: 2378
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Unna' canciatu nianti (datemi un Prozac): XIII Giornata (e 13esima partita)
« Risposta #3 il: 12 Novembre 2023, 08:30:28 pm »
Consiglierei a Brunori di ritirare l'invito a Dua Lipa, meglio evitare sta malafiura.
Non sono certo che Corini arriverà a Natale, CG un po' di credibilità se la gioca e sa bene che uno stadio vuoto fa più rumore di molte contestazioni.
Sinceramente la prossima partita così cambio canale, ci tengo al Palermo, ma non quanto al mio fegato.

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8847
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Unna' canciatu nianti (datemi un Prozac): XIII Giornata (e 13esima partita)
« Risposta #4 il: 13 Novembre 2023, 01:26:21 am »
Turiddu, ne parlavo nel tardo pomeriggio con il mio amico storico tifoso del Palermo, lui abbonato. Se l'anno scorso non mi aspettavo niente, essendo il primo anno in B e con una nuova societa', quest'anno non mi dannero' comunque per un probabile fallimento.  Do' per scontato che Corini, se salta, sara' solo perche' saremo stati risucchiati in basso nel giro di una decina di partite e a quel punto la piega intrapresa potrebbe essere pericolosa. Non mi dannero' l'anima, dicevo, e continuero' a vedere le partite semplicemente perche' sicuramente a fine giugno Corini andra' ad allenare da qualche altra parte ed almeno l'incubo, sotto forma della sua faccia e del suo non gioco, sara' terminato.

La stampa da' per scontato il disappunto sotto forma di riflessione da parte della dirigenza, ma considera Corini ancora inamovibile. Bonta' loro. Iniziano pero' a girare nomi che spero, dovesse succedere il miracolo, siano infondati: Iachini, Nicola e D'Angelo. I primi due giocano col 3-5-2, modulo ottimo solo per salvarsi, il secondo col 4-3-1-2, che ha fatto le nostre piccole fortune con Delio Rossi e Davide Ballardini. Il problema, al di la' delle preferenze personali che contano meno di zero, e' che questa squadra e' stata fatta per giocare, sulla carta, con il 4-3-3, con esterni d'attacco, non con terzini a tutto campo e trequartisti. Prendere un allenatore che prediligga un modulo diverso dal 4-3-3 significherebbe doppiare l'errore fatto con Corini e non risolvere nulla. Mi era invece giunta una voce da un tesserato FC Palermo a proposito di alcuni rumors su Semplici. Lui si che fa il 4-3-3 e offensivo peraltro.

Ad ogni modo al momento si tratta solo di fantasie. Io sono piu' che convinto che se Corini tornera' a garantire a breve una media punti tale da stare a meta' classifica, magari un po' piu' su, con un occhio ad una posizione play-off dignitosa, rimarra' fino all'ultimo minuto ufficiale disponibile. Alessandro Amato oggi non ha fatto sconti, a lui, ma nemmeno alla societa', dicendo che si aspetta un intervento chiarificatore da parte di quest'ultima: che esoneri Corini o che lo salvi, spiegando pero' a questo punto perche' e quali siano i reali obiettivi di quest'anno. Gardini ha dichiarato l'altro giorno a Marca che l'obiettivo attuale del Palermo e' "essere una candidata alla serie A". Parole che fanno il paio con quelle di Galassi ("puntiamo al quarto posto" e, dopo Modena, "Verranno sconfitte e momenti difficili") e quindi con quelle di Corini ("la societa' mi ha chiesto di stare al quarto-quinto posto).

La domanda che andrebbe fatta a Gardini e' la seguente: per quale motivo avete speso 60 milioni di Euro in due anni, perche' avete speso tanto in estate quest'anno, per poi vivacchiare in B? Non bastava fare, a questo punto, un triennale a Corini (orrore!!!) e spendere poco anche quest'anno, per poi magari provarci seriamente il terzo, dopo due di "consolidamento" (sarcasmo)?

Ricette sicure nel calcio non ne esistono, altrimenti oggi il Parma non avrebbe perso a Lecco, ma onestamente inizio a non capire l'utilita' di questo biennio di B se non dovesse arrivare alla fine la promozione, perche' il prossimo anno dovresti iniziare nuovamente quasi da zero il percorso tecnico, con il rischio di ritrovarti giocatori demotivati, scontenti (penso che Brunori, per esempio, arrivato a 30 anni potrebbe chiedere la cessione a qualche squadra di media-bassa classifica di A), magari con contratti pluriennali da dovere comunque onorare. Sarebbero stati veramente due anni da buttare sotto il profilo sportivo. Aggiungo inoltre che una congiunzione astrale ottima come quella di quest'anno, con le retrocesse che sono  partite malissimo (e Samp e Spezia stanno ancora sotto) non e' detto si verifichi pure il prossimo, anzi, temo che la concorrenza, fra deluse di quest'anno e i tre nuovi arrivi dalla A del prossimo, possa essere molto piu' ampia.

Finisco qui. Godiamoci la prossima domenica di sosta, Turiddu. Ca e' megghiu.
Esistono tre modi di approcciare l'antifascismo. Il primo è accettarne il disagio che emana e compatirlo. Il secondo è prenderlo inesorabilmente per il culo. Il terzo modo é quello cosiddetto "geometrico", perché prevede l'utilizzo della squadra.

Offline turiddu

  • Utente
  • *****
  • Post: 2378
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Unna' canciatu nianti (datemi un Prozac): XIII Giornata (e 13esima partita)
« Risposta #5 il: 13 Novembre 2023, 09:37:13 am »
Templare non ci resta che aspettare e non fare, almeno provarci, troppo abbili.
Di nomi di possibili sostituiti di Corini ne leggo diversi, ma già il fatto che circolino alcuni nomi è un segnale che qualcosa , perfino nel progetto di CG, si sia scalfito.
Tu chiedi perchè hanno speso tutti questi soldi per poi mantenere la categoria? Io credo che Corini sia stata una scelta per provare a vincere il campionato già quest'anno, solo che hanno fallito; Loro hanno tempo e i soldi non sono un problema, per cui cambiare rotta non è una cosa da fare  in modo impulsivo , almeno fin quando i numeri ( cosa che piace citare a Corini) dicono che siamo 3°.
Mi aspetto però un esonero in caso di sconfitta a Terni, diversamente avrei la conferma che la società quest'anno non vuole andare in A e i motivi potrebbero essere tanti: penso  alla mancanza di totale disponibilità del Barbera per esempio.
Vedremo.
« Ultima modifica: 13 Novembre 2023, 09:44:48 am da turiddu »

Offline Sergio

  • Utente
  • *****
  • Post: 4918
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Unna' canciatu nianti (datemi un Prozac): XIII Giornata (e 13esima partita)
« Risposta #6 il: 13 Novembre 2023, 11:35:36 am »
Stacco la spina per un paio di giorni, sento la necessità di una pausa e di un po’ di serenità. Sicuramente un cambio in panchina mi darebbe una carica enorme ma inspiegabilmente quelli del CfC se la stanno pensando. La cosa mi stranizza oltre modo, dato che ieri è apparso evidente anche ai più fiduciosi, che il Palermo è in coma profondo e che la rottura tra tecnico e giocatori, tra tecnico e stampa e tra tecnico e città intera, ha fatto sì che il male diventasse irreversibile e che nulla possa più essere risanato e ripristinato. Ieri sia la tifoseria presente allo stadio che quella che popola il web hanno detto BASTA!, rimane forse a difesa del tecnico qualche caso isolato che ritengo ormai ascrivibile all’oscuro mondo dell'imperscrutabile e dell’incomprensibile.
La mia brutta giornata ieri è iniziata quando ho visto la Petyz, che probabilmente avrebbe voluto fare un servizio sui disordini ai tornelli nella gara precedente, venire osteggiata nei suoi propositi da un gruppetto di tifosi cosiddetti “organizzati” e costretta ad allontanarsi. Sarebbe molto importante invece per me denunciare che troppe cose vanno riviste: nelle modalità d’ingresso allo stadio, nella gestione dei tornelli, nella presenza ormai immancabile di bombe carta e di laser puntati su arbitro e giocatori avversari. Questi sono comportamenti di persone (non si possono definire “tifosi”) che vogliono solo il male del Palermo.
L’altra brutta notizia è stata scoprire nella formazione inziale il nome di Insigne: se avessimo avuto un altro allenatore avrei dedotto che questi durante la settimana l’avesse visto in forma al 100% e quindi l’avesse arruolato. Ma trattandosi di Corini immaginavo già ben altro. Insigne è un giocatore da lui fortemente voluto per sostituire Tutino che a sua volta era stato preso per sostituire Valente, ritenuto non un top per la categoria.
Tutino a Cosenza corre, Valente contro il Brescia aveva corso ma Corini, per non smentire se stesso antepone la sua immagine di (presunto) competente alle sorti della squadra.
Per Valente appena 30 minuti di partita quando ormai le nubi nerissime in cielo contagiavano con il loro aspetto spettrale tutto lo stadio e tutta la squadra, ormai preda dei suoi stessi incubi, appariva disfatta, molliccia, disorientata. Stessa sorte per Mancuso, 30 minuti, altro ragazzo incompreso dal tecnico che sembra oggi si stia chiedendo quanto si possa cadere in basso a passare dalle idee frizzantine di Zeman al nulla cosmico del tecnico bresciano. Soleri, ragazzo dal fiuto del gol stratosferico, mina vagante in ogni area avversaria, non pervenuto, non considerato affatto. E stiamo qui a chiederci perché abbiamo perso col Cittadella.
Ci sarebbe tant’altro da dire su altri attori protagonisti ieri al Barbera. Ragazzi che qui a Palermo si stanno perdendo. Brunori ha giocato con due avversari appiccicati addosso. Non appena gli arrivava palla altri tre gli si fiondavano addosso. Nessuno che gli facesse da sponda. Aveva l’orizzonte serie A ben in vista subito dopo i playoff vinti l’anno scorso. Palermo gli dava una grossa opportunità. Questa modalità di gioco di Corini gli sta spegnendo tutto. Oggi non so se lo guardano ancora. La carriera di un calciatore è molto breve e bisogna cogliere ogni opportunità. E continuando in questo “percorso” (cit.) sta perdendo le sue occasioni. E poi ci si chiede perché è nervoso.
Come ho già scritto in un altro post, se domenica prossima il Palermo giocasse di nuovo in casa e con ancora Corini in panchina, io molto probabilmente non andrei, non tanto per protestare contro tutto il carrozzone (squadra, allenatore, proprietà) ma per salvaguardare il mio stato di salute. Per me che avrei esonerato Corini già lo scorso anno e che giammai l'avrei riconfermato a giugno, assistere a queste gare del Palermo è uno strazio, un dolore al cuore indescrivibile, uno stato d'animo decisamente compromesso. Ieri a fine gara non avevo nemmeno la forza di alzarmi, ho aspettato che defluisse un bel po' di gente prima di andare via.
Si, è tempo di staccare la spina e rifiatare.
8 MARZO 415 d. C. IPAZIA DI ALESSANDRIA, MARTIRE LAICA DEL PENSIERO SCIENTIFICO

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8847
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Unna' canciatu nianti (datemi un Prozac): XIII Giornata (e 13esima partita)
« Risposta #7 il: 14 Novembre 2023, 11:47:17 pm »
Come era assolutamente prevedibile, Corini non e' stato minimamente messo in discussione. Mi fanno pero' paura i rumors che vorrebbero la societa' pronta a ritornare sul mercato a Gennaio per dare al suo allenatore i correttivi necessari. Necessari poi a cosa? A stare fra le prime cinque? La campagna estiva per cosa era stata fatta allora? Mah. Sarebbe inoltre la quarta volta in un anno e mezzo e francamente, fosse vera questa voce, ci sarebbe da pensare molto su competenza e politica di questa dirigenza, perche' io posso anche arrivare a capire che il CFG voglia arrivare a Giugno con Corini in panca, ma continuare a buttare milioni per giocatori da lui richiesti e che arrivano con credenziali importanti e campionati vinti di recente alle spalle, ma che poi, una volta qui, diventano dei cessi col freno a mano tirato, francamente mi sembra una follia.

Facciano come credono. Io ho gia' detto che non mi aspetto nulla di buono da qui alla fine della stagione. Mi dispiace solo essere passato in meno di due anni dall'esaltante volata dei play off (avvenuta con proprieta' 100% palermitana, e' bene ricordarlo), che aveva riacceso il mio ormai sopito entusiasmo, alla situazione avvilente degli ultimi due anni, in cui l'unica maniera per non addormentarsi davanti alla TV e' quella di maledire tutti e tutto per 90 minuti. Piu' recupero.

Peccato ammazzare quasi scientificamente questo entusiasmo che ciclicamente si crea. Pensavo che Zamparini fosse un maestro in tal senso, ma devo dire che gli ultimi arrivati manco babbiano.
« Ultima modifica: 14 Novembre 2023, 11:48:49 pm da Templare »
Esistono tre modi di approcciare l'antifascismo. Il primo è accettarne il disagio che emana e compatirlo. Il secondo è prenderlo inesorabilmente per il culo. Il terzo modo é quello cosiddetto "geometrico", perché prevede l'utilizzo della squadra.

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8847
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Unna' canciatu nianti (datemi un Prozac): XIII Giornata (e 13esima partita)
« Risposta #8 il: 17 Novembre 2023, 12:29:06 pm »
Dal CdS di oggi: “Il malumore della tifoseria, secondo cui Corini non ha dato alla squadra né un gioco né un’identità, stride con il dato di realtà. E con lo score di un gruppo che, comunque, ha una classifica in linea con i programmi societari”.

Più leggo ciò che scrivono i giornali italiani e più rimpiango il 20 Gennaio 1926.
Esistono tre modi di approcciare l'antifascismo. Il primo è accettarne il disagio che emana e compatirlo. Il secondo è prenderlo inesorabilmente per il culo. Il terzo modo é quello cosiddetto "geometrico", perché prevede l'utilizzo della squadra.