Post recenti

Pagine: 1 [2] 3 4 ... 10
11
Calcio siciliano / Re:Palermo, serie B 2024/25
« Ultimo post da Templare il 06 Luglio 2024, 11:53:00 am »
Sempre in attesa delle prime ufficialità, ritorno su Brunori passando da Rinaudo.

Quest’ultimo, in una conferenza stampa messa su per salutare la piazza e spiegare alcuni passaggi della sua esperienza (lodevole iniziativa), fra le tante cose ne ha detta una molto interessante, che era poi il segreto di Pulcinella: Coda, lo scorso anno, era praticamente del Palermo, ma un attimo prima della firma si è scelto di non alterare certi equilibri.

Senza scomodare un Palermo stratosferico in cui in avanti con Miccoli e Cavani c’erano anche Pastore, Hernández e Budan, ricordo solo che la squadra dei record in B aveva in attacco Lafferty, Dybala, Belotti e lo stesso Hernandez.

Considerato peraltro che gli attaccanti succitati se si presentavano soli davanti al portiere e c’era un compagno libero gli passavano la palla, posso sicuramente affermare che il signor Brunori mi ha abbondantemente scassato la *** e prima se ne va, meglio è.

Analiticamente dico invece che i capricci da Wanda Osiris di Brunori, assecondati peraltro, sono un ulteriore indizio dell’aria assolutamente nefasta che si sarà respirata in questi due anni nello spogliatoio e, contestualmente, dell’incapacità di Corini di gestire il gruppo a lui affidato.

Se Dionisi e De Sanctis ci sapranno fare, il cammino sarà sicuramente più agevole e forse riusciremo a vedere realmente il valore dei tanti giocatori arrivati con credenziali altissime e che hanno poi deluso.
12
Calcio siciliano / Back in Black
« Ultimo post da Templare il 06 Luglio 2024, 11:14:33 am »
https://www.stadionews.it/vandeputte-lagente-ecco-perche-ha-accettato-la-cremonese-e-detto-no-al-palermo/

La domanda e': perche' ai tempi di Zamparini, allenatori, DS e soprattutto giocatori, tramite i loro procuratori, non avevano dubbi nel preferire Palermo, anche in B, ad altre realta' ed adesso con una proprieta' "seria" alle spalle, probabilmente il gruppo sportivo piu' forte e strutturato del mondo, accade sempre piu' frequentemente il contrario?

E se per rispondere bastasse soltanto ricordare le cause milionarie puntualmente imbastite e puntualmente perse da Zamparini nei confronti di piu' di un procuratore? Per dire che a me non toglie nessuno dalla testa che uno dei piu' grossi limiti della nostra dirigenza sia quello di non avere ancora capito che in Italia, calcio o altro, c'e' tanta di quella merda che girare con gli stivali a dolcevita non esclude il pericolo di sporcarsi e che una buona fetta di questa merda e' rappresentata dal mondo di questi procuratori, che il piu' delle volte ricordano un misto fra Vanna Marchi, Giovanni Sucato e il Gatto e la Volpe, e dai loro giri di denaro in nero.

Zamparini in questo mondo si sapeva muovere alla perfezione, direi anzi che fosse nel suo elemento naturale e posso soltanto immaginare quanto denaro in nero sia uscito dalle casse societarie in favore di questi soggetti. Con questo non voglio dire che al CFG siano delle verginelle, ma che il loro approccio in questo caso possa non prevedere scorciatoie esentasse credo di poterlo immaginare. E questo fa un mondo di differenza fra "consigliare" i propri assistiti di andare a Cremona o a Genova, sponda derelitta blucerchiata, piuttosto che a Palermo, dove il denaro invece che in nero ultimamente sembrano farlo girare in strutture sportive ed organigrammi tecnici.
13
Calcio siciliano / Re:Palermo, serie B 2024/25
« Ultimo post da turiddu il 30 Giugno 2024, 07:40:08 pm »
Questa mi manca. Il colmo però sarebbe che il Catanzaro o chi per esso, con Corini in panchina facesse un calcio piacevole ed efficace.
14
Calcio siciliano / Re:Europei, anzi globalei
« Ultimo post da turiddu il 30 Giugno 2024, 07:37:30 pm »
Effettivamente non si capisce più di quale nazione si tratti quando guardi le partite, non tornano più nemmeno i cognomi.
Detto questo, i giocatori azzurri di oggi , nel campionato italiano di 30 anni fa, forse avrebbero potuto fare i titolari in serie b, forse. Del resto quando vedi squadre "italiane" senza nessun italiano in campo, questi sono i risultati.
15
Calcio siciliano / Re:Palermo, serie B 2024/25
« Ultimo post da Templare il 30 Giugno 2024, 03:46:08 pm »
Il Palermo c'entra solo di striscio, ma i rumors secondo cui Corini, contattato dal Catanzaro, abbia sparato alto sull'ingaggio, mi "divertono" la domenica.
16
Calcio siciliano / Europei, anzi globalei
« Ultimo post da Templare il 30 Giugno 2024, 03:44:22 pm »
Poche parole: un campionato in cui la squadra degli orologiai e' piena di latini ed africani, i crucchi, dal punto di vista religioso, si dividono fra islamici e animisti, quelli col presidente milf-dipendente e gli inchinanti albionici vabbe', passiamo oltre per pieta', non si puo' chiamare Europeo per squadre nazionali.

Quindi la peggiore Italia nella storia umana non e' mai stata eliminata nel campionato Europeo 2024.

p.s. ho rivisto il Palermo di Corini in maglia azzurra, con un'aggiunta sterilita' offensiva.
17
Calcio siciliano / Re:Catania Campione d'Italia Calcio a 5
« Ultimo post da Giovanni (Roma) il 28 Giugno 2024, 03:16:17 pm »
Mi ha fatto piacere vedere che è stato aperto un topic sull'argomento. Ho sempre seguito con simpatia le sorti della Meta già dalla finale scudetto di 3 anni fa. Quest'anno trovandomi a Catania sono andato a vedere Gara2 al palacatania ed è stata una pessima esperienza per la parte organizzativa dell'evento, ma molto emozionante per la parte sportiva.

Fozza Catania
18
Calcio siciliano / Re:Palermo, serie B 2024/25
« Ultimo post da Templare il 28 Giugno 2024, 02:07:44 am »
A proposito di miglioramenti, l'unica mia perplessità rispetto a quanto sentito è che nessuno, da Gardini, al DS fino a Dionisi, ha mai parlato chiaramente di  " promozione diretta", ma solo di " miglioramento".
Vedremo.

E non parleranno mai di serie A come obiettivo stagionale, penso sia proprio un diktat dall'alto. In realta' le vere dichiarazioni le fa il mercato ed io ho ancora la pretesa di dire che lo scorso anno l'idea fosse quella di puntare diritto alla promozione. Ad un certo punto si sono resi conto che mancava piu' di qualcosa, probabilmente hanno capito che la guida tecnica fosse il primo vero problema e che a seguire si erano aggiunte altre concause che portavano diritte al fallimento, mi riferisco a preparazione sbagliata, fragilita' muscolare, arrendevolezza caratteriale di quei giocatori su cui invece si era puntato molto.

"Migliorare rispetto allo scorso anno" e' frase che si presta comunque ad una riflessione. Puoi migliorare in termini di gioco, di coesione, di punti in classifica e non ci vuole poi tanto visti i due anni di "orrobbrobbi" o puoi migliorare in ottica posizione finale e a questo punto il campo si restringe, perche' si va dal partire terzi o quarti nella griglia play-off fino alla promozione diretta. In quest'ultimo caso in pratica "migliorare" farebbe rima con "non diciamo nulla per scaramanzia".

Aspetto con interesse i convocati per Livigno.
19
Calcio siciliano / Re:Catania 2024/2025
« Ultimo post da vasco il 27 Giugno 2024, 03:10:42 pm »
Rileggendo il mio post precedente mi rendo conto che sembrava che imputassi alla curatela fallimentare la lentezza dello svolgimento della procedurra di vendita all'asta.
 
In realtà sottolineavo che proprio il rispetto rigoroso della legge (come dev'essere)  da parte dei professionisti incaricati di gestire la procedura portasse ad una conseguenza aberrante rispetto alla finalità per la quale la procedura è prevista: la soddisfazione massima dei creditori; e allo tempo stesso non consentisse alla società calcistica di dotarsi della struttura di cui ha necessità. Quindi il problema è nella legge fallimentare: la procedura fallimentare mirante a garantire che con criteri equi si pervenga alla determinazione del giusto valore, nel caso del tutto particolare del Centro Sportivo di Mascalucia, non sta raggiuggendo le sue finalità, in quanto il giusto valore del bene è ridotto proprio dal trascorrere del tempo imposto dalla legge.

Leggendo l'annuncio dell'attuale asta (https://www.astetelematiche.it/vendita-asta-telematica-complesso-sportivo-mascalucia-catania-via-magenta-scheda=314577-2178308) ho visto che l'offerta minima è stata ridotta a 9 milioni di euro. Molto probabilmente ancora tanti e quindi si andrà avanti e trasccorreranno altri 70 giorni (la precedente asta era scaduta il 6 giugno mentre la prossima scadenza è fissata il 17 luglio).

Riguardo alla regolarità della struttura, vi è una corposa documentazione a corredo della procedura concorsuale, quindi non sarebbe difficile per dei professionisti esperti verificare se ci siano abusivismi da sanare o insanabili.

Diverso ancora diverso è quello sulla sostenibilità economica della struttura nel lungo periodo. Certamente qualunque centro sportivo richiederebbe delle spese per la sua gestione e manutenzione. Ricordo che per Torre del Grifo si parlò, al tempo della sua inaugurazione, di una sua capacità di generare proventi dalla vendita al pubblico di servizi (piscine, palestre e altri servizi aperti al pubblico). Tali proventi potevano concorrere a sostenere la spesa per la parte non sportiva , quella relativa ai soli campi di gioco in cui si allenano le squadre;  fermo restando che il centro medico, la piscina, la palestra, le attrezzature per la fisioterapia, sono un aiuto rilevante per una squadra professionistica che ha l'ambizione di militare nella prima o nella seconda serie del calcio italiano.

Anch'io ritengo che l'informazione locale avrebbe potuto occuparsi con maggiore attenzione della questione, facendo chiarezza attorno a domande o dubbi che circolano a livello di chiacchiere da bar senza fondamenti reali.

Ne parliamo noi cercando di sfuggire il più possibile alla tentazione della diceria che è sempre in agguato. Perché, come dice Bua, in estate abbiamo del tempo in più da perdere.
20
Calcio siciliano / Re:Palermo, serie B 2024/25
« Ultimo post da turiddu il 27 Giugno 2024, 01:28:28 pm »
Ho sentito anch'io la presentazione del DS ed allenatore, anche se non tutta.
Ho avuto delle buone impressioni, rimango fiducioso anche se sarà solo il campo a darci tutte le risposte che cerchiamo.
Sono dell'idea che la qualità tecnica sia importante ma lo è altrettanto il carattere e lo spirito con cui la squadra scenderà in campo contro ogni avversario. Se Dionisi sarà in grado di trasmettere grinta e voglia di lottare su ogni pallone senza mai arrendersi,  allora avremo ottime chance di raggiungere l'obiettivo prefissato , diversamente rischiamo solo di ... migliorarci...
A proposito di miglioramenti, l'unica mia perplessità rispetto a quanto sentito è che nessuno, da Gardini, al DS fino a Dionisi, ha mai parlato chiaramente di  " promozione diretta", ma solo di " miglioramento".
Vedremo.
Pagine: 1 [2] 3 4 ... 10