Autore Topic: Società Calcio Catania 2015-16  (Letto 62884 volte)

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5543
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re:Società Calcio Catania 2015-16
« Risposta #45 il: 27 Maggio 2015, 11:03:42 am »
L'assostampa ha chiesto pubblicamente tramite Cagnes un incontro con i vertici societari, tramite l'addetto stampa rossazzurro Scaltriti.
La società non può sottrarsi, perché è un'istituzione cittadina, è una società professionistica e deve interagire con la città.
Per quanto il presidente possa avere stima di Cosentino, essendo un imprenditore non può mettere davanti ai risultati i rapporti umani, a meno che non abbia un debito personale con lui.
A me non importa, che se lo tenga, ma gli faccia fare quello che sa fare delegando ad altri le cose che servono per far funzionare la società.

Offline MALATO PO CATANIA

  • Utente
  • ****
  • Post: 941
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Società Calcio Catania 2015-16
« Risposta #46 il: 27 Maggio 2015, 12:15:34 pm »
Perdonami Bua ma queste sono fesserie colossali!!
Il Calcio Catania è una S.p.A e risponde solo ai suoi azionisti. I tifosi, la stampa, ecc....sono solo il target del prodotto offerto: se c'è interesse allora avrà i suoi profitti, viceversa ....potrà chiudere bottega!

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5543
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re:Società Calcio Catania 2015-16
« Risposta #47 il: 27 Maggio 2015, 12:28:04 pm »
Perdonami Bua ma queste sono fesserie colossali!!
Il Calcio Catania è una S.p.A e risponde solo ai suoi azionisti. I tifosi, la stampa, ecc....sono solo il target del prodotto offerto: se c'è interesse allora avrà i suoi profitti, viceversa ....potrà chiudere bottega!

Assolutamente non sono d'accordo. Questo può valere, in parte, per le aziende comuni, che comunque interagiscono con il territorio e quindi devono rendere conto alle altre istituzioni.
Nella fattispecie un'azienda che fa calcio ha anche un ruolo sociale, come lo Stabile o l'Università, e non può essere gestita come un supermercato.

Ad ogni modo, secondo altre indiscrezioni si va verso l'autodistruzione;-)
http://www.mondocatania.com/wp/senza-categoria/dopo-delli-carri-nessun-direttore-sportivo-torna-la-vecchia-organizzazione-108262

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8892
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Società Calcio Catania 2015-16
« Risposta #48 il: 27 Maggio 2015, 12:45:51 pm »
Questo può valere, in parte, per le aziende comuni, che comunque interagiscono con il territorio e quindi devono rendere conto alle altre istituzioni. Nella fattispecie un'azienda che fa calcio ha anche un ruolo sociale, come lo Stabile o l'Università, e non può essere gestita come un supermercato.

A molti tuoi concittadini sfugge il fatto che Pulvirenti può gestire il Catania o Zamparini il Palermo e così chiunque altro proprietario di società calcistiche, soltanto in virtù del fatto che esistiamo noi tifosi. Senza di noi non ci sarebbero abbonamenti PPV e stadio, non ci sarebbe merchandising, non ci sarebbe visibilità giornalistica, insomma il proprietario dovrebbe uscire soldi di tasca sua e non qualche, ma moltissimi milioni.

A Palermo dopo l'anno di B si è accolta la vendita di Dybala come una manna dal cielo, perchè permetterà alla proprietà di rientrare dalle esposizioni economiche dello scorso e dei precedenti campionati e considera che di nuovo, fra diritti e tutto il resto, entreranno circa 70 milioni di euro. Figurati fossimo rimasti in B.

Come al solito sei un passo più avanti di altri, ma questo farà in modo che passerai sempre per Cassandra, rassegnati...  ;-)
Esistono tre modi di approcciare l'antifascismo. Il primo è accettarne il disagio che emana e compatirlo. Il secondo è prenderlo inesorabilmente per il culo. Il terzo modo é quello cosiddetto "geometrico", perché prevede l'utilizzo della squadra.

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5543
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re:Società Calcio Catania 2015-16
« Risposta #49 il: 27 Maggio 2015, 01:04:58 pm »
Questo può valere, in parte, per le aziende comuni, che comunque interagiscono con il territorio e quindi devono rendere conto alle altre istituzioni. Nella fattispecie un'azienda che fa calcio ha anche un ruolo sociale, come lo Stabile o l'Università, e non può essere gestita come un supermercato.

A molti tuoi concittadini sfugge il fatto che Pulvirenti può gestire il Catania o Zamparini il Palermo e così chiunque altro proprietario di società calcistiche, soltanto in virtù del fatto che esistiamo noi tifosi. Senza di noi non ci sarebbero abbonamenti PPV e stadio, non ci sarebbe merchandising, non ci sarebbe visibilità giornalistica, insomma il proprietario dovrebbe uscire soldi di tasca sua e non qualche, ma moltissimi milioni.

A Palermo dopo l'anno di B si è accolta la vendita di Dybala come una manna dal cielo, perchè permetterà alla proprietà di rientrare dalle esposizioni economiche dello scorso e dei precedenti campionati e considera che di nuovo, fra diritti e tutto il resto, entreranno circa 70 milioni di euro. Figurati fossimo rimasti in B.

Come al solito sei un passo più avanti di altri, ma questo farà in modo che passerai sempre per Cassandra, rassegnati...  ;-)

Grazie, riesci ad essere più chiaro di quanto non sappia essere io.
Ma i miei 40 anni sono ancora pochi perché io mi rassegni! ;-)

Offline MALATO PO CATANIA

  • Utente
  • ****
  • Post: 941
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Società Calcio Catania 2015-16
« Risposta #50 il: 27 Maggio 2015, 02:56:43 pm »
Bua il Calcio Catania allo stato attuale interagisce con i suoi utenti (noi..) per mezzo di comunicati stampa (vedi la risoluzione contrattuale con Delli Carri). E questo a loro basta....
Una politica del genere sicuramente porterà al fallimento perché come ho già scritto prima, noi siamo il target e senza un nostro interesse possono chiudere bottega.
Di fronte a queste nuove mosse rimango sempre più convinto di come il ruolo Pulvirenti in questa società sia sempre più marginale!
Staremo a vedere....
 

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5543
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re:Società Calcio Catania 2015-16
« Risposta #51 il: 27 Maggio 2015, 03:15:23 pm »
Infatti a loro basta, ma a me no. E se il loro addetto stampa fa parte dell'ordine dei giornalisti, come credo, non può accettare di ignorare una richiesta del genere da parte dell'USSI. Deve almeno rispondere.

Tornando a noi, se comanda Pulvirenti o Cosentino o Bin Laden per me cambia poco, l'importante che si agisca coerentemente con la responsabilità di gestire una società di calcio professionistico che rappresenta una città che ha grandi potenzialità se non altro in termini di passione sportiva.

Trovo vigliacco non voler neanche spiegare il perché il presidente abbia cambiato idea (disse che su Cosentino avrebbe deciso in base ai risultati a fine stagione).



Offline bonfanti58

  • Utente
  • ****
  • Post: 813
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Società Calcio Catania 2015-16
« Risposta #52 il: 27 Maggio 2015, 03:32:39 pm »
E' una domanda che mi pongo spesso anch'io: il tifoso dovrebbe essere un piccolo azionista (l'azionariato diffuso della visione sociale di Bua), o piuttosto un cliente-target (la visione più market-oriented di Malato)?
Diciamo che è un investitore-consumatore che, purtroppo per lui, non ha nè la facoltà, nè la volontà di scegliere diversamente.
Però poi, nella sostanza, cosa cambia? Azionista o cliente che sia, nel nostro caso sempre di tifoso scontento si tratta..
Il rosso come il fuoco dell'Etna L'azzurro come il cielo e il mare

Offline Davide da Miami

  • Utente
  • *****
  • Post: 1174
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Società Calcio Catania 2015-16
« Risposta #53 il: 27 Maggio 2015, 05:09:15 pm »
Via Delli Carri, arriva Baiocco.
Anche questo nuovo cambio comunicato con uno striminzito comunicato stampa.
Alla faccia della correttezza nei confronti dei Tifosi.
La prossima mossa della Società sarà fare i comunicati con Twitter... è il nuovo trend.... e noi siamo sempre al passo con la moda a stelle e strisce.... imminente il prossimo passo... trasferimento della sede da via Magenta al Delano Hotel di Miami Beach!!! (...Davide va ancora di moda?) ::)


Minks come no? Il Delano è ancora uno degli hotel più in voga di Miami Beach.

A proposito di Miami Beach. Stamatina mi pigghiau 'n coppu di spacinnamentu, e mi sono messo a fare una ricerca sulle attività di Cosentino a Miami. Ho scoperto che tutte le sue imprese sono fallite eccetto per una che è gestita dalla moglie Daniela Urzì. Speriamo che questo imprenditore da strapazzo non ci faccia fare la fine delle sue imprese in Florida.

http://www.corporationwiki.com/Florida/Miami-Beach/pablo-cosentino-inc-3858679.aspx
http://www.corporationwiki.com/Florida/Miami/pablo-cosentino-P3652882.aspx
http://www.corporationwiki.com/Florida/Miami/pf-2903-llc-3218969.aspx
http://www.corporationwiki.com/Florida/Miami-Beach/blue-pp-llc/26697021.aspx
http://www.corporationwiki.com/Florida/Miami/pf-4106-llc-3078525.aspx

Sempri
COSENTINO VATTENE

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5543
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re:Società Calcio Catania 2015-16
« Risposta #54 il: 27 Maggio 2015, 05:53:07 pm »
Via Delli Carri, arriva Baiocco.
Anche questo nuovo cambio comunicato con uno striminzito comunicato stampa.
Alla faccia della correttezza nei confronti dei Tifosi.
La prossima mossa della Società sarà fare i comunicati con Twitter... è il nuovo trend.... e noi siamo sempre al passo con la moda a stelle e strisce.... imminente il prossimo passo... trasferimento della sede da via Magenta al Delano Hotel di Miami Beach!!! (...Davide va ancora di moda?) ::)


Minks come no? Il Delano è ancora uno degli hotel più in voga di Miami Beach.

A proposito di Miami Beach. Stamatina mi pigghiau 'n coppu di spacinnamentu, e mi sono messo a fare una ricerca sulle attività di Cosentino a Miami. Ho scoperto che tutte le sue imprese sono fallite eccetto per una che è gestita dalla moglie Daniela Urzì. Speriamo che questo imprenditore da strapazzo non ci faccia fare la fine delle sue imprese in Florida.

http://www.corporationwiki.com/Florida/Miami-Beach/pablo-cosentino-inc-3858679.aspx
http://www.corporationwiki.com/Florida/Miami/pablo-cosentino-P3652882.aspx
http://www.corporationwiki.com/Florida/Miami/pf-2903-llc-3218969.aspx
http://www.corporationwiki.com/Florida/Miami-Beach/blue-pp-llc/26697021.aspx
http://www.corporationwiki.com/Florida/Miami/pf-4106-llc-3078525.aspx

Sempri
COSENTINO VATTENE

Posso scriverlo sulla pagina FB di Diario Rossazzurro (citandoti)?

Offline Aldo

  • Utente
  • *****
  • Post: 3910
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Società Calcio Catania 2015-16
« Risposta #55 il: 27 Maggio 2015, 08:25:57 pm »
Via Delli Carri, arriva Baiocco.
Anche questo nuovo cambio comunicato con uno striminzito comunicato stampa.

Per l'esattezza, caro Catanisazzu,
sarò pedante, ma al momento è ufficiale solo la risoluzione contrattuale con Delli Carri, per Baiocco siamo solo a notizie giornalistiche, ed io non darei per scontato che si arrivi ad un accordo, memore del detto "Chiedere è lecito, rispondere è cortesia.";-)
Melior de cinere surgo! ❤️💙❤️💙

Offline vasco

  • Utente
  • *****
  • Post: 2460
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Società Calcio Catania 2015-16
« Risposta #56 il: 27 Maggio 2015, 08:37:56 pm »
E' una domanda che mi pongo spesso anch'io: il tifoso dovrebbe essere un piccolo azionista (l'azionariato diffuso della visione sociale di Bua), o piuttosto un cliente-target (la visione più market-oriented di Malato)?
Diciamo che è un investitore-consumatore che, purtroppo per lui, non ha nè la facoltà, nè la volontà di scegliere diversamente.
Però poi, nella sostanza, cosa cambia? Azionista o cliente che sia, nel nostro caso sempre di tifoso scontento si tratta..

Concordo con la conclusione sostanziale.

Tuttavia mi riesce difficile incasellare la figura del tifoso catanese. Mi riesce difficile incasellare una passione capace di muovere 45.000 persone da Catania allo stadio Olimpico di Roma in quel 25 giugno del 1983, per quella che in fondo era una partita di pallone.

Ecco, chi crede che la tifoseria del Catania alla fine si "calerà", non tiene conto che esistono pochi casi del genere al mondo nella storia del calcio. E parimenti non tiene conto che questa tifoseria ha conosciuto un Presidente che per il "suo" Catania ha perso la vita.
In mezzo a suoi tanti difetti, il nostro vecchio AD, quello dei successi e dei piccoli passi, aveva il pregio di saper riconoscere questa passione: avava visto giusto infatti quando diceva che chi veniva a giocare a Catania si trovava di fronte una Città intera.

Questa immensa, smisurata passione, questa lunga storia, a volte tragica, poco si presta ad essere incasellata nelle categorie "dell'azionista" o in quella dell'utente-cliente, radical chic, da televisore 60 pollici comodamente abbonato e sdraiato. E se qualcuno ha pensato di intraprendere un braccio di ferro (come l'"amico" Lotito coi tifosi laziali) sta facendo male i suoi conti, perchè non tiene conto di tutto ciò.
Cosentino alla fine dovrà andare via, perché una Città intera non ne sopporta più la presenza e ciò accadrà a prescindere che sia un dipendente o il proprietario del Catania. 
Il Calcio non è lo squash e non può esistere senza tifosi. A maggior ragione a Catania.
« Ultima modifica: 27 Maggio 2015, 08:41:10 pm da vasco »

Offline Davide da Miami

  • Utente
  • *****
  • Post: 1174
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Società Calcio Catania 2015-16
« Risposta #57 il: 28 Maggio 2015, 03:36:48 am »
Via Delli Carri, arriva Baiocco.
Anche questo nuovo cambio comunicato con uno striminzito comunicato stampa.
Alla faccia della correttezza nei confronti dei Tifosi.
La prossima mossa della Società sarà fare i comunicati con Twitter... è il nuovo trend.... e noi siamo sempre al passo con la moda a stelle e strisce.... imminente il prossimo passo... trasferimento della sede da via Magenta al Delano Hotel di Miami Beach!!! (...Davide va ancora di moda?) ::)


Minks come no? Il Delano è ancora uno degli hotel più in voga di Miami Beach.

A proposito di Miami Beach. Stamatina mi pigghiau 'n coppu di spacinnamentu, e mi sono messo a fare una ricerca sulle attività di Cosentino a Miami. Ho scoperto che tutte le sue imprese sono fallite eccetto per una che è gestita dalla moglie Daniela Urzì. Speriamo che questo imprenditore da strapazzo non ci faccia fare la fine delle sue imprese in Florida.

http://www.corporationwiki.com/Florida/Miami-Beach/pablo-cosentino-inc-3858679.aspx
http://www.corporationwiki.com/Florida/Miami/pablo-cosentino-P3652882.aspx
http://www.corporationwiki.com/Florida/Miami/pf-2903-llc-3218969.aspx
http://www.corporationwiki.com/Florida/Miami-Beach/blue-pp-llc/26697021.aspx
http://www.corporationwiki.com/Florida/Miami/pf-4106-llc-3078525.aspx

Sempri
COSENTINO VATTENE

Posso scriverlo sulla pagina FB di Diario Rossazzurro (citandoti)?

No problem Bua

Offline Catanisazzu

  • Utente
  • *****
  • Post: 1243
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Società Calcio Catania 2015-16
« Risposta #58 il: 28 Maggio 2015, 07:57:09 am »
Via Delli Carri, arriva Baiocco.
Anche questo nuovo cambio comunicato con uno striminzito comunicato stampa.

Per l'esattezza, caro Catanisazzu,
sarò pedante, ma al momento è ufficiale solo la risoluzione contrattuale con Delli Carri, per Baiocco siamo solo a notizie giornalistiche, ed io non darei per scontato che si arrivi ad un accordo, memore del detto "Chiedere è lecito, rispondere è cortesia.";-)

Aldo, perchè pedante?
Siamo sicuramente nelle notizie ufficiali (licenziamento di Delli Carri) e giornalistiche (contatto con Baiocco), ma resta il fatto che un comportamento simile lascia l' amaro in bocca al sostenitore del Catania.
Stiamo parlando di calcio, disport, non di un negozio che ha l' esclusività di vendita di un prodotto.
Il decidere tutto senza rendere partecipe la parte attiva che rappresenta l' entità di una squadra di calcio è solamente riduttivo, nei confronti dellla stessa società e nei confronti dell' attrazione che il prodotto (squadra di calcio) si prefigge per aumentare la visibilità, la pubblicità ed il marketing, che rappresentano l' ossigeno della sana speculazione che, chi gestisce, cerca.
Qui siamo al paradossale.
Loro rompono, e continuano a rompere, qualsiasi tipo di filo conduttore fra fruitore del loro prodotto e prodotto da essi proposto.
Non ci sono parole per definire questo tipo di approccio da due anni portato avanti.
Nemmeno un dilettante farebbe questo.
Mi hanno sempre insegnato che una buona regola di vita è sapersi proporsi sempre nel modo dovuto con l' interlocutore. Non voglio parlare di educazione o galateo, ma solo di regole di buona convivenza.
Se il mio interlocutore non sa esprimersi in lingua italiana o non comprende la lingua italiana, per esempio, cercherò di parlare in modo ad esso comprensibile. Allo stesso modo, se non ha il mio stesso livello culturale, non mi esprimerò con termini tecnici o paroloni accademici... cercherò di esprimermi nel modo più comprensibile e "fruibile" dall' interlocutore.
La società, negli ultimi due anni, si è sempre proposta in modo molto discutibile nei confronti di chi, invece, doveva essere coccolato. Ci sono i distinguo, è logico, ma non può fare un unico fascio di tutta l' erba.
Così offende.
Fra i tifosi ci sono le teste calde, le teste di .azzo e le teste pensanti.
Per loro... indovina come siamo tutti?
Non lo trovo corretto.
Catania è particolare.
Il Catania per Catania è ancor più particolare.
Il rapporto fra tifosi e squadra è peculiare.
Proprio per quel motivo che ha spinto 45.000 persone a Roma per una partita di pallone e non per un motivo molto più socialmente importate.
Il rapporto che c' è fra Catanesi e squadra è così intenso ed intimo che diventa una molla che fa scattare le trasferte di un gruppo di persone perbene, come Te, Thor, Marco Tullio, me e tanti altri, che non si pongono il minimo problema di soldi, tempo e sacrifici, tutte le volte che può, per poter sostenere la propria squadra... il Catania.
Tutto questo i dirigenti (?) lo hanno preso,accartocciato e gettato nel cestino... come un fastidioso pezzo di carta già usato e del quale bisogna sbarazzarsene.
Non è giusto.
Soprattutto quando noi reclamiamo, quasi agogniamo, la loro voce.
Da due anni il Presidente, catanese anche lui, che conosce bene queste particolari dinamiche, rimane in silenzio.
Cosa rimane?
Fantasticare e leggere la stampa. Pilotata e non.
Noi siamo qui a discuter, litigare(?), parlare, insomma, comunicare e siamo tutti persone perbene... noi e coloro che stanno a casa perchè non sono in grado di sostenere una giornata di pioggia o freddo allo stadio (in quelle condizioni).
Il loro silenzio ci dice che per loro siamo quasi dei farabutti che non meritano il minimo segno di considerazione.
E con questo, rispondo pure a Santo e Gippì in merito all' abbonamento.
Io spenderò il doppio, come chiunque deciderà di non abbonarsi, ma il mio sostegno a questa società, con queste premesse, non lo darò anticipatamente.
Sarò in tribuna, tutte le volte che potrò, a sostenere, con i mie Concittadini, un bene, per noi, prezioso, ma il mio appoggio questa ridda  di maldestri amministratori, non l' avranno.
Mi hanno offeso.
#STAMUAVVULANNU!

Offline GASPARE

  • Utente
  • *****
  • Post: 4455
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Società Calcio Catania 2015-16
« Risposta #59 il: 28 Maggio 2015, 09:26:03 am »
 8-) ...personalmente...da questo momento in poi...commenterò solo voci ufficiali, possibilmente da parte di qualche vertice societario se deciderà quando e come parlare...perchè mi sono rotto i cog.lioni di queste continue notizie, scoop e quant'altro (sempre fonte do niputi do giaddineri di TdG!) provenienti da questa miriade si siti più o meno improvvisati...giornale locale compreso...che poi si contraddicono l'uno con l'altro...

...ha scritto bene Aldo...al momento di ufficiale c'è solo la risoluzione contrattuale di Delli Carri...il resto sono solo chiacchiere o tre peli ha il suino il suino ha tre peli...e basta, u sapemu cu è Cosentino e cosa i risultati del campo dicono per lui in queste due stagioni...e non si può continuare sempre con la stessa solfa...inkia, uno ha già la depressione a 1000.....tanto, al momento, Pulvirenti la situazione non la cambia e nessuno mi potrà convincere (nemmeno se mi fa vedere da una telecamera nascosta!) che non voglia tornare in A....

...io confermo solo che il mio abbonamento sarà condizionato da comunicazioni ufficiali...al momento se lo possono scordare...loro non mi ca.gano...e io nemmeno!

 8-)
Noli offendere patriam Agathae, quia ultrix iniuriarum est