Autore Topic: Esonerato l'allenatore Maran  (Letto 1203 volte)

Offline GPalermo1954

  • Utente
  • *****
  • Post: 4187
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Esonerato l'allenatore Maran
« il: 20 Ottobre 2013, 08:16:42 pm »
http://www.itasportpress.it/catania-news/catania-maran-via-arriva-de-canio-132879

Pare che il Catania abbia esonerato il suo allenatore e quanto prima dovrebbe essere ufficializzata la notizia.
De Canio e' tra i papabili,ma restano da vagliare i nomi di quei pochi ancora senza impegni.La lista non e' nutrita e nemmeno meritevole di tanta attenzione. I nomi piu' conosciuti :Reja,Del Neri,Cosmi,il succitato De Canio,Mangia,Colomba e Stramaccioni e poi qualche nome che a sorpresa potrebbe arrivare dall'Argentina...
Per certi versi questo esonero e' come un fulmine a ciel sereno,anche in considerazione del modus operandi della società in situazioni simili.Appare chiaro che tra società e allenatore non ci siano identità di vedute e venendo a mancare questo presupposto il licenziamento mi pare la decisione piu' saggia.
CATANIA USQUE AD FINEM

Offline Aldo

  • Utente
  • *****
  • Post: 3910
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Esonerato l'allenatore Maran
« Risposta #1 il: 20 Ottobre 2013, 08:30:08 pm »
L'arrivo di De Canio e' ufficiale,
Melior de cinere surgo! ❤️💙❤️💙

Offline GPalermo1954

  • Utente
  • *****
  • Post: 4187
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Esonerato l'allenatore Maran
« Risposta #2 il: 20 Ottobre 2013, 08:31:28 pm »
Ufficiale:il nuovo allenatore del Catania sarà Luigi De Canio.
Si tratta sulla composizione dello staff tecnico.
CATANIA USQUE AD FINEM

umastru

  • Visitatore
Re:Esonerato l'allenatore Maran
« Risposta #3 il: 20 Ottobre 2013, 10:10:41 pm »
Giuro che mi dispiace, il primo allenatore che non scappa da Catania ma rinnova, costretto a buttare la spugna dopo solo otto giornate. Purtroppo bisogna ammettere che ormai era in piena confusione, basta vedere la formazione schierata sabato, semplicemente improponibile, soprattutto alla luce delle alternative che aveva.
Se la società ha preso una decisione del genere si deve essere resa conto che ormai ci stavamo infilando in un vicolo cieco, quindi, scelta dolorosa, costosa, ma saggia.
Al contrario di Marco tullio a me De Canio non dispiace, di calcio ne capisce assai e abituato a fare le nozze con i fichi secchi, figurati con l'organico che ha a disposizione, che io continuo a ritenere da settimo ottavo posto.
Certo, non è telegenico, non ha mai avuto buona stampa, ma ne capisce, o se ne capisce......
"U Mastru"
P.S. Non per dire, era un pallino della buonanima, ma a quei tempi aveva un ingaggio troppo elevato per le finanze rossoazzurre.

Offline Nelson

  • Utente
  • *****
  • Post: 1579
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re:Esonerato l'allenatore Maran
« Risposta #4 il: 24 Ottobre 2013, 09:26:38 pm »

Dispiace anche a me, perché Maran è stato un buon allenatore e una persona apprezzabile, che ha rappresentato il nostro Catania con garbo e con professionalità.
Ma, francamente, l'esonero non mi ha sorpreso. La Società non è avvezza a queste scelte, lavora sempre con  lungimiranza e pazienza. Tuttavia, Maran era confuso già da alcuni mesi e a me auttàva ripeterlo, infatti non ho scritto i miei pareri post Cagliari, perché non mi ha sorpreso nulla, i soliti errori e i soliti limiti.

Maran è stato un bravo allenatore, ha pagato più di tutti il brutto inizio della nostra squadra, ma è anche vero che si è preso buona parte degli elogi sui risultati dello scorso anno. Ergo, regole del football che deve pagare senza recriminazioni.

Ho sempre pensato che avesse saputo sfruttare l'ottimo lavoro (rivoluzionario, direi) che aveva fatto Montella l'anno prima, mi riferisco alla capacità di fraseggio da parte dei giocatori e la capacità di intendersi e prevedersi a memoria. Ma è altrettanto valida l'opinione secondo cui Maran abbia saputo sfruttare i vantaggi di una squadra confermata totalmente e abbia saputo gestire le difficoltà e gli ostacoli di un'intera stagione. Lo scorso anno fece un ottimo lavoro, quest'anno no. Si è preso i meriti e si è beccato un esonero. Ci sta.

Possiamo dire quello che vogliamo, ma era necessario chiamare qualcuno che possa rimettere in discussione certe gerarchie. Non c'era gioco e di certe scelte scontate non ne potevamo più.
He was like a cock who thought the sun had risen to hear him crow  (G. Eliot)