Autore Topic: Inaugurazione 'Torre del Grifo Village'  (Letto 17176 volte)

Offline Sergio

  • Utente
  • *****
  • Post: 4897
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Inaugurazione 'Torre del Grifo Village'
« Risposta #45 il: 21 Maggio 2011, 01:10:58 am »
Sergio, a parte la liscia il centro ti piace?
Che ne pensi di questo investimento (campanile a parte)?

Bua, sulla struttura tanto di cappello. Un opera davvero unica in Sicilia, probabilmente anche al di là degli effettivi bisogni.
Mi permetto una constatazione: credo che la costruzione di questo centro stia generando parecchie aspettative in termini di future prestazioni sportive e di risultati. A mio avviso, nulla di tutto ciò. Secondo me, Maradona si ci nasce, non si ci diventa. L'utile più immediato che riesco a scorgere, e non è cosa di poco conto, è che magari tra un lustro parecchi mezzi giocatori oriundi del comprensorio etneo si scopriranno tali (mentre magari, senza centro sportivo, sarebbero stati destinati alla manovalanza edilizia), Lo Monaco farà parecchi viaggi in meno verso le lontane Americhe perchè troverà parecchio "materiale" da tenere in considerazione. Ma pensare che ogni aspirante barrista o fruttivendolo che sia, diventi Maradona, o comunque un affermatissimo campione di serie A solo perchè alle sue spalle avrà un centro sportivo all'avanguardia che lo sorregge o che ne guida i passi, non lo ritengo sensato.
Il fatto di crescere avannotti della propria terra e metterli poi in prima squadra probabilmente ridurrà i costi di gestione. Però, se questi soldi non possono servirti per il grande acquisto, tipo un Pastore o un Cavani che sia, le aspettative dei tifosi rimarranno sempre tali: aspettative!
8 MARZO 415 d. C. IPAZIA DI ALESSANDRIA, MARTIRE LAICA DEL PENSIERO SCIENTIFICO

Offline vasco

  • Utente
  • *****
  • Post: 2435
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Inaugurazione 'Torre del Grifo Village'
« Risposta #46 il: 21 Maggio 2011, 03:16:03 am »
Ciao a tutti.
Viene posta l'interrogativo se una "realtà" come il Centro Sportivo del Catania possa tradursi in risultati sportivi. Certo non vi è una equazione centro=risultati, tutto dipende da come il centro verrà utilizzato all'interno dell'organizzazione societaria, che non vuol dire solo prima squadra, ma tanto altro: osservatori, tecnici, squadre minori, strutture medico-atletiche ecc. ecc.
Ricordo soltanto che in un paese come l'Olanda (6 Milioni di persone, più o meno quanto la Sicilia), le grandi squadre (Ajax in testa) hanno tutte un centro sportivo in cui coltivano il talento (che di base ci dev'essere) dei ragazzi, fino a farli diventare giocatori professionisti. E così con qualche innesto di "stranieri" l'Ajax periodicamente apre cicli sportivi che la portano a dominare in Europa. A Catania non credo si aspiri a tanto, ma a fare sport seriamente, con una ricaduta sociale non secondaria.
Se ciò sarà, lo vedremo non subito ma nel medio periodo. Intanto questa Società calcistica del sud, dimostra di saper lavorare nel concreto e realizzare i suoi progetti, senza aspettare che questo arrivi da altri, da fuori. 

umastru

  • Visitatore
Re: Inaugurazione 'Torre del Grifo Village'
« Risposta #47 il: 21 Maggio 2011, 08:17:58 am »
http://www.youtube.com/watch?v=BPLEzq9STJU&feature=player_embedded#at=585

Ma quali Bonjovi e Coldplay, avete la fortuna di avere Gianni Celeste e Brigantony e pensate agli angloamericani? Siate autoctoni a 360°. Dio é con voi.

Se è per questo, Catania è la patria di Bellini. Nulla a che spartire con quella munnizza di suoni che si ode come sottofondo musicale nel video suggerito da Bua. Nella terra in cui l'autoctonia è un oggetto di culto, un bene supremo per anni spacciato come imprescindibile e irrinunciabile, è una pecca non di poco conto. Ma è certo che se alla maggioranza dei catanesi chiedi di Bellini, l'unica cosa che sanno dirti è che era catanese e che c'è una villa a suo nome. ::)

Ad essere onesti, ho sentito dire che Bellini visse ben poco a Catania, e che ben poco fu apprezzato in vita dai suoi concittadini. Cosa che non è successa a Brigantony! Per fortuna abbiamo avuto anche Verga, i Denovo, Carmen Consoli:-)
Comunque il video è fatto bene, che si affidino sempre  dei professionisti della comunicazione che è meglio!

Vincenzo Bellini (e non Massimo, come un tempo una laureanda in economia pensava si chiamasse... :-D) vuol dire immortalità di una musica che difficilmente verrà superata in quanto sublime espressione di un genio di origine catanese.
Ma mettere ad esempio la Castadiva come sottofondo per un centro sportivo è come imbottire una Ferrari di una poltrona stile Luigi XVI. Una stonatura che sicuramente farebbe storcere il naso sia ai cultori della lirica sia agli sportivi.
I Coldplay li avrei messi come simbolo di un periodo musicale che coincide con la rinascita del Catania.
I Denovo, mitico gruppo etneo dei Madonia & Venuti, a me personalmente ricordano gli anni pìù bui della storia rossazzurra, quelli della retrocessione in C1 e dell'avvento di Angelo Attaguile.
La Consoli, come anche Mario Biondi, sono poco rock per esprimere la colonna sonora di un centro sportivo.
Confermo i Coldplay. Apprezzare un gruppo straniero non vuol dire disprezzare le cose nostrane, anzi.
Abbracci
Perchè Biondi no? Con quel suo inglese con retrogusto siciliano. ::) ::) ::)
A dire il vero mentre trovo il video molto bello, soprattutto le dichiarazioni di Pulvirenti e dell'ingegnere, la colonna sonora mi ha deluso, ma sant'iddio era così difficile convincere uno dei tanti artisti "Catanesi" a mettere due note sul pentagramma?
Per me quella musica non ha niente a che fare con più di metà del filmato.
Perchè sti pubblicitari hanno paura di personalizzare territorialmente il video? Paura di passare per provinciali?
Io invece penso che rimarcare la propria origine sia un vanto non un limite.
"U Mastru"

umastru

  • Visitatore
Re: Inaugurazione 'Torre del Grifo Village'
« Risposta #48 il: 21 Maggio 2011, 08:31:35 am »
Sergio, a parte la liscia il centro ti piace?
Che ne pensi di questo investimento (campanile a parte)?

Bua, sulla struttura tanto di cappello. Un opera davvero unica in Sicilia, probabilmente anche al di là degli effettivi bisogni.
Mi permetto una constatazione: credo che la costruzione di questo centro stia generando parecchie aspettative in termini di future prestazioni sportive e di risultati. A mio avviso, nulla di tutto ciò. Secondo me, Maradona si ci nasce, non si ci diventa. L'utile più immediato che riesco a scorgere, e non è cosa di poco conto, è che magari tra un lustro parecchi mezzi giocatori oriundi del comprensorio etneo si scopriranno tali (mentre magari, senza centro sportivo, sarebbero stati destinati alla manovalanza edilizia), Lo Monaco farà parecchi viaggi in meno verso le lontane Americhe perchè troverà parecchio "materiale" da tenere in considerazione. Ma pensare che ogni aspirante barrista o fruttivendolo che sia, diventi Maradona, o comunque un affermatissimo campione di serie A solo perchè alle sue spalle avrà un centro sportivo all'avanguardia che lo sorregge o che ne guida i passi, non lo ritengo sensato.
Il fatto di crescere avannotti della propria terra e metterli poi in prima squadra probabilmente ridurrà i costi di gestione. Però, se questi soldi non possono servirti per il grande acquisto, tipo un Pastore o un Cavani che sia, le aspettative dei tifosi rimarranno sempre tali: aspettative!
Occhio, che si nota che rosichi. ::) ::) ::) ::) ::)
"Al di là degli effettivi bisogni" è la fase rivelatrice, potevi benissimo scrivere tanto non crescerete mai che era lo stesso. ::) ::) ::) ::)
Ma lasciando da parte le battute, ma è tanto difficile da capire che per la Sicilia la nascita di questo centro sportivo è qualcosa di epocale. Ma non perchè lo ha fatto il Catania, per me sarebbe lo stesso se lo avesse fatto il Palermo.
Ma ti rendi conto di che volano sarà per l'economia della zona? Ma pensa solo a quante squadre del nord europa potranno venire a svernare in Sicilia.
Certo, non è detto che poi dalle file delle giovanili del Catania usciranno campioni, ma per intanto quelli che hanno un minimo di talento non dovranno per forza farsi la valigia e partire, ma la prova provata che con impegno e mezzi si ottengono risultati importanti sono il vostro scudetto primavera e la qualificazione per quel torneo importantissimo dei nostri ragazzini. Cose che solo pochi anni fà faticavamo solo immaginare.
"U Mastru"
P.S.
Mi sembra che la differenza di punti a fine camoinato continui a ridursi o sbaglio? Ci mettiamo anni. ma arriviamo. 8D

Offline Sergio

  • Utente
  • *****
  • Post: 4897
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Inaugurazione 'Torre del Grifo Village'
« Risposta #49 il: 21 Maggio 2011, 10:01:18 am »
Se ciò sarà, lo vedremo non subito ma nel medio periodo. Intanto questa Società calcistica del sud, dimostra di saper lavorare nel concreto e realizzare i suoi progetti, senza aspettare che questo arrivi da altri, da fuori. 

La stupidità dell'assunto di cui sopra si commenta da sola. Cioè: Pulvirenti saremmo noi (anzi voi) e Zamparini è "altri"? 8| Mi chiedo cosa ci sia di vanto in tutto ciò. A sto punto ti suggerirei di far togliere dalle guide turistiche di Catania le foto delle sue piazze principali, compresa la facciata del Duomo, perchè quella non è roba vostra ma di "altri". Anzi, visto che Vaccarini era palermitano, la vostra piazza Duomo ci appartiene di diritto. ::)
Ma quante cazz@te!!!!

In città da venti giorni circa si respira un aria frizzantina. C'è un pathos di attesa indescrivibile. E questo senza tenerci il cùlo a due mani per paura di perdere e sprofondare in B, come accade consuetudinalmente da altre parti nell'Isola ma con il sogno e la speranza di vincere. Se non ci riusciremo, pazienza, saremo nuovamente al nostro posto l'anno prossimo.
Questa è la sostanza, questa è la differenza. Poi tu potrai scrivere tutti i faremo, i diventeremo, i vinceremo che vuoi, quando ciò accadrà ve ne sarà dato merito.
8 MARZO 415 d. C. IPAZIA DI ALESSANDRIA, MARTIRE LAICA DEL PENSIERO SCIENTIFICO

Offline Sergio

  • Utente
  • *****
  • Post: 4897
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Inaugurazione 'Torre del Grifo Village'
« Risposta #50 il: 21 Maggio 2011, 10:09:18 am »
aspettative in termini di future prestazioni sportive e di risultati.
Ma lasciando da parte le battute, ma è tanto difficile da capire che per la Sicilia la nascita di questo centro sportivo è qualcosa di epocale. Ma ti rendi conto di che volano sarà per l'economia della zona?

Mastru ti è sfuggito il tema che io ho trattato nel mio precedente intervento. Te l'ho lasciato quotato, ho toccato solo il lato sportivo. Poi, s'è visto come un opera che contribuirà a svezzare parecchi giovani e a dare lavoro a tanti padri di famiglia, a luglio prossimo, finita la scuola, io avrò un figlio novello disoccupato. Viri chi po fari ::) ::)
8 MARZO 415 d. C. IPAZIA DI ALESSANDRIA, MARTIRE LAICA DEL PENSIERO SCIENTIFICO

Offline santopesaro

  • Utente
  • *****
  • Post: 4052
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Inaugurazione 'Torre del Grifo Village'
« Risposta #51 il: 21 Maggio 2011, 10:13:30 am »
Carusi,ma parlate con Sergio o Templare.Loro appartengono alla citta' che dell'effimero ne ha fatto un vanto.

60 milioni di investimento a vita loro non li hanno mai visti.

Zingonia o Sant'Agata o Assemini.Dimostrano come le strutture possono farti fare cose impensabili prima.

Ma ci pensate quando inaugureremo lo stadio prima di loro? :-D

L'importante e' partecipare ad un avvenimento effimero come un risultato sportivo(che programmando ci puo' arrivare chiunque)

Ricordati Sergio siamo passati dal gimme-five a timmucchi quattru.Cose che non pronosticavi tempo fa.Dammi tempo che ti percio :-D

Nel calcio esistono due filosofie.Il tutto e subito ed i piccoli passi.Ma alla fine si arriva sempre li'.Mastru puo' testimioniare cosa si dice del Catania al nord
« Ultima modifica: 21 Maggio 2011, 10:17:56 am da santopesaro »

Offline vasco

  • Utente
  • *****
  • Post: 2435
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Inaugurazione 'Torre del Grifo Village'
« Risposta #52 il: 21 Maggio 2011, 10:45:29 am »
Se ciò sarà, lo vedremo non subito ma nel medio periodo. Intanto questa Società calcistica del sud, dimostra di saper lavorare nel concreto e realizzare i suoi progetti, senza aspettare che questo arrivi da altri, da fuori. 

La stupidità dell'assunto di cui sopra si commenta da sola. Cioè: Pulvirenti saremmo noi (anzi voi) e Zamparini è "altri"? 8| Mi chiedo cosa ci sia di vanto in tutto ciò. A sto punto ti suggerirei di far togliere dalle guide turistiche di Catania le foto delle sue piazze principali, compresa la facciata del Duomo, perchè quella non è roba vostra ma di "altri". Anzi, visto che Vaccarini era palermitano, la vostra piazza Duomo ci appartiene di diritto. ::)
Ma quante cazz@te!!!!


Scrivere senza offendere è una qualità che evidentemente non ti appartiene. Il paragone con le opere del Vaccarini poi, si commentano da sole.
La solita solfa della delle "due Sicilie" che non porta a nulla. Chiunque può capire che una struttura come il Centro Sportivo del Catania, una realtà che è in Sicilia e che non andrà via, prima o poi, può andare a vantaggio di "tutta" la Sicilia. Un po' come accadde con il talento del Vaccarini. Ma quelli erano altri tempi...

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5488
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re: Inaugurazione 'Torre del Grifo Village'
« Risposta #53 il: 21 Maggio 2011, 04:38:20 pm »
Sergio, a parte la liscia il centro ti piace?
Che ne pensi di questo investimento (campanile a parte)?

Bua, sulla struttura tanto di cappello. Un opera davvero unica in Sicilia, probabilmente anche al di là degli effettivi bisogni.
Mi permetto una constatazione: credo che la costruzione di questo centro stia generando parecchie aspettative in termini di future prestazioni sportive e di risultati. A mio avviso, nulla di tutto ciò. Secondo me, Maradona si ci nasce, non si ci diventa. L'utile più immediato che riesco a scorgere, e non è cosa di poco conto, è che magari tra un lustro parecchi mezzi giocatori oriundi del comprensorio etneo si scopriranno tali (mentre magari, senza centro sportivo, sarebbero stati destinati alla manovalanza edilizia), Lo Monaco farà parecchi viaggi in meno verso le lontane Americhe perchè troverà parecchio "materiale" da tenere in considerazione. Ma pensare che ogni aspirante barrista o fruttivendolo che sia, diventi Maradona, o comunque un affermatissimo campione di serie A solo perchè alle sue spalle avrà un centro sportivo all'avanguardia che lo sorregge o che ne guida i passi, non lo ritengo sensato.
Il fatto di crescere avannotti della propria terra e metterli poi in prima squadra probabilmente ridurrà i costi di gestione. Però, se questi soldi non possono servirti per il grande acquisto, tipo un Pastore o un Cavani che sia, le aspettative dei tifosi rimarranno sempre tali: aspettative!

Sergio, scusa non volevo  farti attaccare, non capisco cosa abbiano visto gli altri di provocatorio nelle tue parole.
Condivido il tuo discorso, ma non credo che qui si faccia l'equazione "abbiamo il Centro Sportivo= diventiamo il Barcellona", anche perché in molti non ne vedono l'utilità e aspettano di vedere come sarà trasformato in un centro commerciale. L'obiettivo è proprio quello di avere i mezzi di fare quello che da sempre fa per esempio l'Atalanta, ovvero poter creare in casa dei giocatori onesti, senza doverli lasciare alle primavere delle grandi squadre del nord, e magari italianizzare un po' la squadra. Non capisco il tuo disprezzo per queso tipo di giocatori (che qualifichi come fruttivendoli mancati). Comunque anche se nascesse un Messi dalle nostre parti e riuscissimo ad intercettarlo, non ci risolverebbe i problemi, perché partirebbe alla volta dei "top teams" nel giro di un paio d'anni. Del resto anche voi avete visto partire tanti fiori all'occhiello come Toni, Amauri, Cavani, e certo Pastre è costato 6 milioni, non 20 o 30.

Certamente le grandi squadre le fanno i grandi giocatori, ma quando riesci a costruire un buon collettivo di giocatori normali con qualche punta di diamante, ti può capitare di stabilizzarti a metà classifica. Poi il centro porta delle ricadute in termini di pubblicità e risparmi vari (riabilitazione, ritiri, magari ospitereamo altre squadre, ci sarà la parte aperta al pubblico), un po' come potrebbe essere per gli stadi di nuova concezione.
Penso che si stia costruendo dalle basi, dalle fondamenta, qualcosa che possa durare nel tempo (anche se il tifoso tentde a preferire l'uovo oggi alla gallina domani) non per assicurarci che non sprofonderemo più in B, ma che una retrocessione non sarà mai più sinonimo di "sprofondamento", solo un incidente di percorso rimediabile possibile anche fra i ricconi (tipo Parma, Torino, Sampdori, Genoa, Napoli).
Personalmente, ma è una mia idea, il valore che acquista la società con questa struttura ci garantisce invece di non tornare più in C per un paio di decenni o forse mai più. Sembra poco poter sperare in tempi brevi di vivere serenamente fra A  e B (e chissà , con un po' di fortuna e con il tempo diventare una realtà più consistente, il mio sogno è raggiungere i risultati, sia pure altalenanti dell'Udinese), ma non lo è affatto.
« Ultima modifica: 21 Maggio 2011, 04:42:47 pm da bua »

Offline Sergio

  • Utente
  • *****
  • Post: 4897
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Inaugurazione 'Torre del Grifo Village'
« Risposta #54 il: 21 Maggio 2011, 04:38:56 pm »
Scrivere senza offendere è una qualità che evidentemente non ti appartiene. Il paragone con le opere del Vaccarini poi, si commentano da sole.

Posso assicurarti che non era mia intenzione offendere, se l'ho fatto mi scuso anche se le stupidità scritte rimangono tali: stupidità! Non capisco perchè, tipica dell'urbe etnea, per esaltare le proprie cose occorre necessariamente deleggittimare quelle altrui.
Zamparini è venuto a Palermo a fare calcio e l'ha fatto/lo sta facendo, sul campo di gioco, non erigendo muri (e non è affatto escluso che non si facciano anche quelli). Mi pare che a Palermo si stia dimostrando, con i fatti, che non c'è bisogno della megastruttura sportiva per raggiungere quanto, alla stato attuale, costituisce la massima ambizione rossazzurra. Nessuno, almeno sul forum, vi snobba. E gradiremmo ricevere analogo trattamento se è possibile. Grazie!

P.S. Il giorno che a Catania vi renderete conto che Zamparini è solo un bravo direttore (più che bravo) e che le risorse (money) sono tutte locali (a parte una "spinta" iniziale che però era necessaria) e di gran lunga superiori a quelle etnee, è sempre tardi.
Con osservanza.
8 MARZO 415 d. C. IPAZIA DI ALESSANDRIA, MARTIRE LAICA DEL PENSIERO SCIENTIFICO

Offline Sergio

  • Utente
  • *****
  • Post: 4897
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Inaugurazione 'Torre del Grifo Village'
« Risposta #55 il: 21 Maggio 2011, 04:56:40 pm »
Non capisco il tuo disprezzo per queso tipo di giocatori (che qualifichi come fruttivendoli mancati).

Nessun disprezzo, prendila dal lato positivo. Chissà quanti fruttivendoli (o affini) ci sono per le strade di Catania, Palermo, Messina, Catanzaro, ecc. che potevano essere dei bravi giocatori e non lo furono perchè non ci furono nè gli uomini, nè le strutture che si occupassero di loro. Questo volevo dire.
Ma per quanto riguarda l'essere giocatori di serie A, non credo che ci si possa diventare senza che certe doti e certe qualità non sono insite nell'individuo già nella sua fase antenascitam.
Osservo anche che: giocatori del livello di Schillaci o di Mascara, è difficile scovarli e la loro esistenza non dipende dall'esistenza o meno di un centro sportivo all'avanguardia. Giocatori invece del livello dei fratelli Tedesco, degli Aronica, degli Assennato, un centro sportivo potrebbe favorirne la crescita e l'affermazione. Ma non ci puoi fare un campionato di A con solo giocatori di quel livello.
A occhio credo che per quel che riguarda la costituzione futura della rosa di prima squadra, il centro sportivo può contribuire ad abbattere i costi per quel che riguarda i gregari. Ma quelli che ti alzano il livello dovrai pur sempre andarli a comprare. E' una mia opinione
8 MARZO 415 d. C. IPAZIA DI ALESSANDRIA, MARTIRE LAICA DEL PENSIERO SCIENTIFICO

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8782
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Inaugurazione 'Torre del Grifo Village'
« Risposta #56 il: 21 Maggio 2011, 04:59:07 pm »
L'importante e' partecipare ad un avvenimento effimero come un risultato sportivo

In fondo cosa é il calcio se non un artifizio edile? Fiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuu.....  BBBBBBBBUUUUUUUUUUMMMMMMMMMMMMMMMMMM!
Esistono tre modi di approcciare l'antifascismo. Il primo è accettarne il disagio che emana e compatirlo. Il secondo è prenderlo inesorabilmente per il culo. Il terzo modo é quello cosiddetto "geometrico", perché prevede l'utilizzo della squadra.

Offline Sergio

  • Utente
  • *****
  • Post: 4897
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Inaugurazione 'Torre del Grifo Village'
« Risposta #57 il: 21 Maggio 2011, 05:04:58 pm »
L'importante e' partecipare ad un avvenimento effimero come un risultato sportivo(che programmando ci puo' arrivare chiunque)

Questo ancora è da vedere e ti ricordo che non ho mai nascosto l'aspirazione di avervi avversari anche in Europa leauge, chissè se i poderosi colpi di cùlo che accompagnano i vostri derby in campionato non abbiano in Europa tendenze diverse e si torni ai più equilibrati e veritieri, per le forze messe in campo, gimme five.
Un plauso comunque a Santopesaro che con l'inaugurazione del centro sportivo etneo ha dato ufficialmente il via alla sagra fieristica dei faremo, vinceremo, saremo, arriveremo, diventeremo conquisteremo, ecc. ecc. ::)
8 MARZO 415 d. C. IPAZIA DI ALESSANDRIA, MARTIRE LAICA DEL PENSIERO SCIENTIFICO

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5488
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re: Inaugurazione 'Torre del Grifo Village'
« Risposta #58 il: 21 Maggio 2011, 05:08:53 pm »
Non capisco il tuo disprezzo per queso tipo di giocatori (che qualifichi come fruttivendoli mancati).

Nessun disprezzo, prendila dal lato positivo. Chissà quanti fruttivendoli (o affini) ci sono per le strade di Catania, Palermo, Messina, Catanzaro, ecc. che potevano essere dei bravi giocatori e non lo furono perchè non ci furono nè gli uomini, nè le strutture che si occupassero di loro. Questo volevo dire.
Ma per quanto riguarda l'essere giocatori di serie A, non credo che ci si possa diventare senza che certe doti e certe qualità non sono insite nell'individuo già nella sua fase antenascitam.
Osservo anche che: giocatori del livello di Schillaci o di Mascara, è difficile scovarli e la loro esistenza non dipende dall'esistenza o meno di un centro sportivo all'avanguardia. Giocatori invece del livello dei fratelli Tedesco, degli Aronica, degli Assennato, un centro sportivo potrebbe favorirne la crescita e l'affermazione. Ma non ci puoi fare un campionato di A con solo giocatori di quel livello.
A occhio credo che per quel che riguarda la costituzione futura della rosa di prima squadra, il centro sportivo può contribuire ad abbattere i costi per quel che riguarda i gregari. Ma quelli che ti alzano il livello dovrai pur sempre andarli a comprare. E' una mia opinione

Ma infatti, non credo che la società, se vorrà fare unsalto in avanti in classifica (e io credo di sì) pensi di farlo con il centro sportivo,ma con degli acquisti. D'altra parte 6 anni fa non avremmo mai pensato di poter spendere 4 milioni per un solo giocatore o pagare uno stipendio di 800 mila euro.
Ritengo che il centro spossa essere un jolly prezioso a lungo termine: e davvero passeranno cose come il fair play finanziario, il valore patrimoniale della società sarà una garanzia per poter investire ancora.
Solo una cosa: anche io penso che Zamparni stia facendo bene, tuttavia ho dei dubbi che le avventure fra le grandi possano essere già consolidate come espressione delle nostre realtà territoriali. Il rischio di tornare indietro c'è perché distruggere è più facile che costruire e perché in Italia difficilmente ci si arricchisce senza collezionare scheletri nell'armadio che credo Pulvirenti e Zamparini abbiano. Anche se adesso fatturiamo rispettivamente 70 e 30 mln un cattivo amminisratore potrebbe affossarci in pochi anni come è capitato a Napoli e Fiorentina. Se avessimo così tante potenzialità non avremmo passato il 90% della nostra storia a margine dell'Olimpo del calcio.
Però la storia puòcambiare.
La Coppa Italia è una grande conquista, ma naturalmente penso non sia un disonore dire che la formula del torneo vi abbia aiutato non poco per arrivare in fondo.

Offline Sergio

  • Utente
  • *****
  • Post: 4897
  • Mi Piace Ricevuti +0/-0
Re: Inaugurazione 'Torre del Grifo Village'
« Risposta #59 il: 21 Maggio 2011, 05:12:45 pm »
Nel calcio esistono due filosofie.Il tutto e subito ed i piccoli passi.Ma alla fine si arriva sempre li'. Mastru puo' testimioniare cosa si dice del Catania al nord

Ma alla fine.... quando? Quant'è lunga sta strata?? ::) Io non sono più giovanissimo, speriamo che sia ancora tra i vivi per potertene dare atto. ::) ::)
8 MARZO 415 d. C. IPAZIA DI ALESSANDRIA, MARTIRE LAICA DEL PENSIERO SCIENTIFICO