Post recenti

Pagine: 1 ... 4 5 [6] 7 8 ... 10
51
Calcio siciliano / Re:Quelli in maglia rossazzurra - Benevento
« Ultimo post da bonfanti58 il 27 Aprile 2024, 09:38:42 pm »
Questi ci faranno morire di crepacuore...
52
Calcio siciliano / Palermo - Reggiana
« Ultimo post da turiddu il 27 Aprile 2024, 07:21:04 pm »
Templare, ci sono due tuoi leitmotiv sempre ,purtroppo, tremendamente attuali: " non è cambiato niente" e " ne maca una in meno" .
Ecco, non c'è altro da dire. Spero solo che il tuo timore di avere sbagliato allenatore anche per il prossimo anno, con le conseguenze del caso, non siamo fondate.
53
Calcio siciliano / Re:L'essenza del marketing...
« Ultimo post da turiddu il 27 Aprile 2024, 07:17:05 pm »
Ottime iniziative, tutto bello, ma in campo continuiamo a fare pietà.
54
Calcio siciliano / L'essenza del marketing...
« Ultimo post da Templare il 27 Aprile 2024, 10:58:38 am »
...vista con l'occhio del boomer.

Che io sia un tradizionalista e che mi si detesti per la mia visione del mondo e della societa' non e' una novita' e lo considero un pregio. Per me il calcio, parte appunto del mondo e della societa', sarebbe dovuto rimanere con la serie A a 16 squadre, Paolo Valenti la domenica pomeriggio dopo Ameri, Ciotti e Luzzi alla radio, le partite d'inverno alle 14:30, i calciatori che potevi incontrarli in taverna nel loro giorno libero.

Ok, ho descritto il Triassico applicato alla sfera rotante, il presente invece e' questo: https://www.instagram.com/p/C4nJf6zLJkU/?utm_source=ig_embed&utm_campaign=embed_video_watch_again

La visibilita' che il CFG sta dando al Palermo e a Palermo va al di la' di ogni aspettativa. Il giorno in cui si andra' in serie A, guarderemo alle effimere vittorie del tempo zampariniano con meno nostalgia.
55
Calcio siciliano / Re:Quelli in maglia rossazzurra - Benevento
« Ultimo post da Giovanni (Roma) il 24 Aprile 2024, 12:40:00 pm »
Speriamo che i "nostri" reggano un pò e che l'avellino vada in vantaggio perchè in tal caso il risultato del Benevento sarebbe ininfluente...a che punto siamo arrivati..a sperare questo...oltre che nella vittoria del Foggia per noi assolutamente fondamentale!

Fozza Catania
56
Calcio siciliano / Quelli in maglia rossazzurra - Benevento
« Ultimo post da garreccio il 23 Aprile 2024, 04:31:25 pm »
I sanniti verranno qui per fare punti e vendicare i 4 schiaffoni dell'andata: se le streghette giocheranno da streghette e i nostri giocheranno come a Sorrento, la partita finirà presto e alla fine con un risultato di tanto a zero. Mi affido solo all'imponderabile perchè ad altro è impossibile affidarsi.
57
Calcio siciliano / Re:Sorrento - armata Brancaleone
« Ultimo post da bonfanti58 il 22 Aprile 2024, 09:48:39 pm »
Al netto dei limiti tecnici, che ci sono, e degli errori di gestione che ci sono stati, la sensazione è che questi signori semplicemente non giochino.
Quando decidono di farlo qualcosa di buono combinano, come in Coppa o come ieri negli ultimi dieci minuti.
Quale sia il motivo di questo atteggiamento, non si comprende.
Certo è che così non è pensabile andare avanti.
58
Calcio siciliano / Re:Sorrento - armata Brancaleone
« Ultimo post da vasco il 22 Aprile 2024, 07:12:31 pm »
Ormai questi giocatoricchi hanno dimostrato tutto il peggio possibile. Se all'inizio di gennaio avevano la scusante della condizione atletica dell'affiatamento ancora da consolidare, alla fine di aprile non ci sono più scusanti. Quale sia la verità di queste prestazioni disastrose del Catania lo sanno gli addetti ai lavori interni, i dirigenti, sempre che siano in grado di comprenderla.

Guardando una partita come quella di ieri ci si chiede subito perché i giocatori del Catania sono fermi al cospetto degli avversari che sembrano due volte più veloci? A ben vedere i giocatori del Catania corrono male, corrono ognuno per conto proprio senza aiutare i compagni, con un evidente scollamento tra reparti. Non ci sono movimenti di squadra, non vanno a coprire i compagni, non si smarcano per aiutare lo scarico della palla. Sembra che non ci sia quella che il Presidentissimo chiamava "amalgama": non c’è la squadra.

Ma questi qui si parlano tra di loro? Hanno costruito dei buoni rapporti personali in questi mesi che sono stati a Catania? E qui entra in gioco il ruolo della società e dell’allenatore. Cos’hanno fatto per favorire la costruzione della squadra? Questo è un processo che parte innanzitutto dalla società e poi continua con l’allenatore il quale ha un ruolo decisivo in ciò. Ho rispetto per Zeoli, per il suo spirito di servizio, per il suo attaccamento al Catania, ma non era certo lui che poteva prendere questo treno in piena corsa campionato e trasformare un elenco di nomi in una squadra; per tanti motivi che non sto qui ad elencare.

La responsabilità più grande è quindi dei dirigenti, di Grella e dei suoi stretti collaboratori, che dopo la prima parte del campionato andata male con Tabbiani, per inesperienza o per incapacità di imparare dai loro errori hanno pensato bene di licenziare il Direttore sportivo Laneri, che forse non era una cima ma era l’unico con l’esperienza necessaria per poter rimediare anche ai propri errori. A completamento dell’opera, hanno dato a Lucarelli un ruolo di allenatore manager all’inglese che poco riesce a conciliare gli interessi dei giocatori (la visibilità in primo luogo, specie quando vengono a Catania con credenziali e stipendi da categoria superiore) con la costruzione “umana” della squadra.

Speriamo che nell’ultimo atto di questa stagione (perché anche per me la salvezza diretta è l’unico obiettivo a cui il Catania può ambire) ritrovino tutti un po’ di orgoglio e sappiano essere squadra al cospetto di un Benevento che non regalerà nulla.
Da lunedì prossimo si dovrà aprire una profonda riflessione (in primis della proprietà) sulla competenza di chi dirige il Catania e sulla definizione netta dei ruoli nel futuro assetto dirigenziale che a quanto pare prevedrà di nuovo un Direttore Sportivo. 
59
Calcio siciliano / Re:Sorrento - armata Brancaleone
« Ultimo post da garreccio il 22 Aprile 2024, 04:38:21 pm »
La cosa incredibile della disfatta di ieri è provare a capire come abbiano fatto a prenderne tre (ma potevano essere di più) da una squadra con zero motivazioni zero, mentre i nostri di motivazioni ne avevano mille e una!!!! Partite di fine stagione come questa, in genere, finiscono con un tanto a poco per la squadra che ha qualcosa da chiedere e che scende in campo con il sangue agli occhi.
Ieri invece...niente di niente, il nulla cosmico fatto pallone, il vuoto pneumatico in salsa rossazzurra.
Vi autorizzo a grattarvi fin d'ora, ma in tempi non sospetti avevo scritto che questi qua non sono cosa di affrontare situazioni tipo salvezza e simili, perchè se la sentono tutti su.ca.ta: i vari Chiricò, Di Carmine, Marsura, Cianci, etc etc etc. sono convinti di essere degni solo del Real e o del Manchester e s'affruntano a giocare contro Monterosi, Monopoli, Sorrento per cosa poi? Per la salvezza.
Io non vorrei dire e aggiungere nulla, ma la vedo janca ma janca assai; posto che il BN domenica verrà al Massimino per vendicare l'onta dello 0-4 dell'andata e per guadagnarsi il secondo posto in campionato e che per i successivi playoff i nostri non sono cosa.
Pazzesco come ci si sia risotti a questo punto. Incredibile. 
60
Calcio siciliano / Re:Sorrento-Catania 3-2
« Ultimo post da vasco il 22 Aprile 2024, 03:19:11 pm »
Indubbiamente la dirigenza tutta, da Grella in giù, dovrebbe farsi qualche domanda circa la propria capacità di gestire una squadra di calcio professionistico. C'è un mix di qualità negative in quest'annata del Catania: presunzione, protervia, incompetenza e soprattutto incapacità di imparare dagli errori.
Dopo il primo step andato male con Tabbiani, il nostro plenipotenziario, anzichè analizzare gli errori commessi, le debolezze ed individuare i rimedi insieme a che aveva più esperienza di lui (leggasi Laneri, il quale avrà pure sbagliato ma gli si doveva dare l'opportunità di riparare) non ha avuto di meglio da fare, con un atteggiamento umorale, che ripartire da zero affidandosi ad un gruppo ristretto di collaboratori (Lodi in primis) e ad un allenatore elevato al rango di manager all'inglese. Un disastro.

Ora la stagione è giunta all'ultimo atto, perché a mio avviso il risultato più importante a cui DEVE ambire il Catania è la salvezza diretta. Da lunedì prossimo è urgente una vera analisi della stagione da parte della proprietà (di Pelligra in prima persona) e una ridefinizione rigorosa dei ruoli. Che a mio parere dovrebbe essere quella del 2022: Grella fa la rappresentanza della proprietà e autorizza la spesa e il Direttore Sportivo fa tutte le altre scelte sportive ed organizzative in piena autonomia e responsabilità.
Pagine: 1 ... 4 5 [6] 7 8 ... 10