Autore Topic: Sentenze italiane...  (Letto 5109 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8248
Re:Sentenze italiane...
« Risposta #30 il: 11 Agosto 2018, 08:58:40 pm »
Casorezzo (MI), 11 Agosto 2018
Caro Dario,
ero sicuro che avresti tirato fuori il vecchio discorso del politicamente corretto, ma sono altrettanto sicuro che, se per lavoro o altri motivi ti imbatterai in qualcuno con il turbante (il burqa non piace nemmeno a me), non faticherai a ricordarti che sotto c'è un individuo come te e a riconoscerne gli eventuali meriti personali, in barba alle tue pose politicamente scorrette. Anzi sono sicurissimo che avrai avuto a che fare con una miriade di persone di varia etnia e non ti sia fatto nessun tipo di problema e che il curry non ti dispiaccia. Tu vieni da fuori, ma sei avanti con gli anni e hai fatto una scelta di vita: a me è successo di essere venuto da fuori da piccolo per scelte altrui, di non avere compreso tutte queste arie di superiorità a prescindere dei locali, di non avere sentito il bisogno di integrarmi con loro a ogni costo e di non avere pensato a me come un barbaro da civilizzare. E questo fra Italiani! Le leggi del luogo che ospita vanno rispettate senz'altro, ma un copricapo esotico e una vivanda speziata non sono necessariamente una minaccia per la civiltà occidentale. E poi lo sanno tutti che gli Asiatici vanno pazzi per un altro gioco britannico: il cricket. Bjarnasson me lo ricordo in quella maledetta serie B 2014/2015. Ciao,
Marco Tullio

Tasto dolente. Ho da fare tutti i giorni per lavoro con portatori di turbanti e posso dirti con certezza che sono i clienti peggiori, sempre pronti al complaint per una sciocchezza, maleducati, gli unici, insieme gli arabi, che arrivano e non salutano e che vanno via continuando a non salutare. Sono però gentilissimi quando vai a comprare in uno dei loro off license, quando si tratta del loro portafoglio l’educazione prorompe prepotentemente.

Li capisco pure, avere avuto gli Inglesi a comandare in casa propria per decenni non deve essere stato simpatico, ma almeno l’India adesso è loro e non sono stati sterminati, derubati della loro terra e messi in simpatiche riserve come successo nel Nuovo Continente ai meno fortunati “Indiani d’America”.

Purtroppo questo non basta a rendermeli simpatici ed a farmi tollerare la loro generalmente maleducata arroganza. Pochissime le eccezioni positive, quelle per cui mi sento riconoscente e do, se possibile, ancora di più nel mio lavoro.

Per quanto mi riguarda devo dire di non avere mai avuto nessun problema di integrazione/razzismo da quando sto qui. Il tutto senza cercare alcuna integrazione, probabilmente perché le radici non sono tanto differenti e la mia educazione è a prova di bomba, il che rende tutto più naturale.

p.s. non mi piace il curry e tutte quelle caz.zo di spezie tipo Cajun, ma è un problema di gusto, non di razzismo. Ciaooo!
"Prima elimineremo i sovversivi, poi i loro collaboratori, poi i loro simpatizzanti, successivamente quelli che resteranno indifferenti e infine gli indecisi."

Offline Marco Tullio

  • Utente
  • *****
  • Post: 1841
  • Me dedit in lucem Catinae carissima terra
Re:Sentenze italiane...
« Risposta #31 il: 21 Agosto 2018, 06:06:42 pm »
Casorezzo (MI), 21 Agosto 2018
Caro Dario,
allora vorrà dire che simpatizzerò per il Birmingham City, una volta che saprò con certezza dove si debba piazzare l'h, perché l'Aston Villa mi sembra una squadra buona per immigrati latini, troppo mediterranei e quindi probailmente l'esito di un riprovevole meticciato. Scommetto che i tifosi del City, invece, sono i discendenti dei Sassoni e possono vantare un pedigree immacolato che risale a prima della battaglia di Hastings. Maledetti Normanni! Ma come faremo a disputare il derby, se il Birmingham gioca in seconda serie? Ciao,
Marco Tullio
P.S. Ah, anche l'Aston Villa gioca in seconda serie. Ma allora non ti castii! Ti piacciono sempre le squadre scarse.
« Ultima modifica: 21 Agosto 2018, 06:18:53 pm da Marco Tullio »
Κύριε, πρὸς τίνα ἀπελευσόμεθα; ῥήματα ζωῆς αἰωνίου ἔχεις.

Offline Marco Tullio

  • Utente
  • *****
  • Post: 1841
  • Me dedit in lucem Catinae carissima terra
Re:Sentenze italiane...
« Risposta #32 il: 21 Agosto 2018, 06:19:25 pm »
Casorezzo (MI), 21 Agosto 2018
Caro Dario,
allora vorrà dire che simpatizzerò per il Birmingham City, una volta che saprò con certezza dove si debba piazzare l'h, perché l'Aston Villa mi sembra una squadra buona per immigrati latini, troppo mediterranei e quindi probailmente l'esito di un riprovevole meticciato. Scommetto che i tifosi del City, invece, sono i discendenti dei Sassoni e possono vantare un pedigree immacolato che risale a prima della battaglia di Hastings. Maledetti Normanni! Ma come faremo a disputare il derby, se il Birmingham gioca in seconda serie? Ciao,
Marco Tullio
P.S. Ah, anche l'Aston Villa gioca in seconda serie! Ma allora non ti castii! Ti piacciono sempre le squadre scarse.
Κύριε, πρὸς τίνα ἀπελευσόμεθα; ῥήματα ζωῆς αἰωνίου ἔχεις.

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8248
Re:Sentenze italiane...
« Risposta #33 il: 21 Agosto 2018, 09:12:39 pm »
P.S. Ah, anche l'Aston Villa gioca in seconda serie. Ma allora non ti castii! Ti piacciono sempre le squadre scarse.

Beh, il Villa ha vinto svariati scudetti, svariate FA e League Cup, ha vinto anche una Coppa dei Campioni ed una Supercoppa europea. Inoltre è fra i team fondatori del calcio britannico e quindi del calcio mondiale. Ma non è questo il punto.

Ti racconto una storia. Quattro anni fa io e la mia famiglia pensavamo di andare a Londra. Poi una persona di Birmingham, conosciuta su FB, grande tifoso claret/blue, ci ha suggerito di aprire gli occhi, di abbandonare l’idea di andare Londra, per i suoi costi proibitivi e per i suoi ritmi micidiali e di pensare ad una metà più a misura d’uomo. Così abbiamo fatto, siamo andati prima in vacanza, ci siamo conosciuti, poi lui è venuto due volte a Palermo, abbiamo visto insieme in TV la finale di FA Cup persa dal Villa contro l’Arsenal, ci siamo scambiati le maglie e poi ci siamo rivisti quando ci siamo trasferiti.

Il primo anno il Villa era ancora in Premier, non ho visto una partita. Il secondo anno ne ho vista solo una, per curiosità. Ma nel frattempo il nostro amico, che proveniva da una brutta storia di alcolismo e ne era uscito da un paio di anni, è caduto nel vortice della depressione e ha ripreso a bere. In poche settimane ha perso tutto: casa, lavoro, auto ed è sparito. La Polizia lo ha rintracciato a Blackpool, è rientrato per pochi giorni per poi sparire nuovamente e definitivamente. Non si sa dove sia, se sia homeless, se sia ancora vivo, anche perché è diabetico e necessita di cure continue.

Da allora ho iniziato ad andare a Villa Park. Nelle occasioni importanti, come la semifinale playoff contro il Middlesbrough, indossando la maglia da lui regalatami, che porta il suo cognome sulle spalle. Così mi illudo che lui possa essere ancora presente in quello stadio che amava.

Sì, potevo simpatizzare per il Chelsea o per uno dei due team di Manchester, tutta roba vincente ed invece ho scelto la Championship ed il Villa perchè era il team del mio amico Greg. Tutto qui.

Ciao.
"Prima elimineremo i sovversivi, poi i loro collaboratori, poi i loro simpatizzanti, successivamente quelli che resteranno indifferenti e infine gli indecisi."

Offline Marco Tullio

  • Utente
  • *****
  • Post: 1841
  • Me dedit in lucem Catinae carissima terra
Re:Sentenze italiane...
« Risposta #34 il: 21 Agosto 2018, 11:49:13 pm »
Casorezzo (MI), 21 Agosto 2018
Caro Dario,
allora come non tifare il Birmingham City? Non ha vinto nulla e convive nella stessa città con un'altra squadra che ha vinto scudetti, coppe internazionali e una coppa dei campioni (peraltro, adesso mi ricordo che la vinse nell'82 e l'anno dopo giocò e perse contro la Juventus). Sinceramente non avrei avuto dubbi su quale squadra scegliere. Quando è previsto il derby? Vi stracceremo. Ciao,
Marco Tullio
Κύριε, πρὸς τίνα ἀπελευσόμεθα; ῥήματα ζωῆς αἰωνίου ἔχεις.

Offline Arcaloro Scammacca

  • Utente
  • ***
  • Post: 390
Re:Sentenze italiane...
« Risposta #35 il: 22 Agosto 2018, 09:01:50 am »
A me fa simpatia il reading dopo avere letto febbre a novanta di hornby
"dovresti essere tifoso del reading visto che è la squadra della tua città"
parole sante

Offline Marco Tullio

  • Utente
  • *****
  • Post: 1841
  • Me dedit in lucem Catinae carissima terra
Re:Sentenze italiane...
« Risposta #36 il: 22 Agosto 2018, 04:59:38 pm »
Casorezzo (MI), 22 Agosto 2018
Caro Arcaloro,
hai ragione e ti appoggio, ma lo sai bene che Hornby cominciò a tifare per l'Arsenal quando, in seguito al divorzio dei suoi genitori, il padre lo portò a vedere una partita dei Gunners. Una specie di surrogato della famiglia. Del resto, il tifo per l'Arsenal non gli ha dato grandi soddisfazioni, visto che, come tutte le squadre londinesi prima di Abramovich, ha vinto campionati con il contagocce. Ciao,
Marco Tullio
Κύριε, πρὸς τίνα ἀπελευσόμεθα; ῥήματα ζωῆς αἰωνίου ἔχεις.

Offline Nelson

  • Utente
  • *****
  • Post: 1579
Re:Sentenze italiane...
« Risposta #37 il: 22 Agosto 2018, 05:50:38 pm »
... ma nel 1989 vinse la First division con un gol in contropiede a pochi secondi dalla fine del campionato. Incredibile. Emizionante.
He was like a cock who thought the sun had risen to hear him crow  (G. Eliot)

Offline turiddu

  • Utente
  • *****
  • Post: 2009
Re:Sentenze italiane...
« Risposta #38 il: 23 Agosto 2018, 02:36:26 pm »
Io invece mi sono convinto che tifare per questa o quell'altra squadra, della tua città o meno, sia una minkiata.
Il calcio tutto è diventato una colossale minkiata, per cui non mi farò più abbili per nessuno, compreso quella squadra che gioca con la maglia rosanero e si chiama Palermo. Se ne possono andare tutti al diavolo. Se mi andrà di vedere qualche partita divertente e passarmi un pomeriggio diverso mi guarderò qualche partita in TV, anche di campionati esteri; Per il resto il calcio e il tifo del tipo... una fede... senso di appartenenza ecc... o minkiate simili se le possono salare. 
Ho ripreso a coltivare una mia vecchia passione che è la bici; che vadano a quel paese il calcio ed i loro pupari.
« Ultima modifica: 23 Agosto 2018, 02:41:49 pm da turiddu »

Offline Marco Tullio

  • Utente
  • *****
  • Post: 1841
  • Me dedit in lucem Catinae carissima terra
Re:Sentenze italiane...
« Risposta #39 il: 23 Agosto 2018, 11:40:33 pm »
Casorezzo (MI), 23 Agosto 2018
Caro Turiddu,
razionalmente hai ragione, ma il cuore, essendo irrimediabilmente ingannevole, ha delle ragioni che la ragione non comprende. Per questa ragione (ter), invece di andare a vedere i siti con le ballerine, sei venuto su questo forum a scrivere che non ti frega più nulla del Palermo. Poi domenica magari vai allo stadio, perché certi vizi è difficile sradicarli una volta per tutte. Ciao,
Marco Tullio
Κύριε, πρὸς τίνα ἀπελευσόμεθα; ῥήματα ζωῆς αἰωνίου ἔχεις.

Offline turiddu

  • Utente
  • *****
  • Post: 2009
Re:Sentenze italiane...
« Risposta #40 il: 24 Agosto 2018, 12:24:38 pm »
Caro Marco Tullio, allo stadio non ci metto piede da tempo immemore e credo che non mi ci vedranno più ancora per chissà quanto .
Su una cosa hai ragione: certi vizi purtroppo facciamo fatica a toglierceli di dosso.
Io però sono testone e perseverante ed ho iniziato un serio percorso di disintossicazione e su questo sito, concorderai con me, ormai i messaggi che mi riguardano sono diventati rarissimi. La cosa mi dispiace perchè è stato sempre uno spazio di confronto interessante e piacevole, purtroppo non ho più moltissimo da dire.
Saluti.
« Ultima modifica: 24 Agosto 2018, 12:37:42 pm da turiddu »

Offline Arcaloro Scammacca

  • Utente
  • ***
  • Post: 390
Re:Sentenze italiane...
« Risposta #41 il: 24 Agosto 2018, 09:20:06 pm »
tutti noi abbiamo sempre meno da dire

Offline Templare

  • Utente
  • *****
  • Post: 8248
Re:Sentenze italiane...
« Risposta #42 il: 21 Settembre 2018, 10:58:21 am »
Ad inizio topic me lo sentivo che ancora eravamo a niente, direi però che questa notizia rappresenta il top cui potevo aspirare nel descrivere l’italianità (con la ‘i’ se possibile due volte minuscola) applicata alla risoluzione dei problemi: https://www.stadionews.it/le-societa-ripescabili-si-uniscono-chiedono-la-serie-b-25-squadre/

Ma facciamola a 28 questa serie B! Aggiungiamoci pure Avellino, Bari e, per completare il ridicolo, anche l’Akragas! Saniamo, saniamo tutto come solo noi sappiamo fare, poi a riformare la ingiustizia sportiva, a rimuovere i frattini del momento, ad azzerare il mostro burocratico che avvelena la nostra vita, in tutti i campi, non solo in quest’ambito, c’è tempo.

Prima SANIAMO.

« Ultima modifica: 21 Settembre 2018, 11:00:16 am da Templare »
"Prima elimineremo i sovversivi, poi i loro collaboratori, poi i loro simpatizzanti, successivamente quelli che resteranno indifferenti e infine gli indecisi."

Offline bua

  • Utente
  • *****
  • Post: 5155
    • http://cccatania46.altervista.org/
Re:Sentenze italiane...
« Risposta #43 il: 21 Settembre 2018, 11:30:57 am »
Bastava rispettare le regole che le istituzioni sportive si sono date, senza alcuna imposizione, e nessun tribunale, specie non sportivo, si sarebbe sognato di interferire con le decisioni prese. Anche la controversia Novara si sarebbe esaurita in tempi compatibili con l'organizzazione del torneo. Adesso si rischierebbe un nuovo caso Vibonese.
Ribadisco che tutta questa farsa è stata scatenata dal fatto che la FIGC è depotenziata causa commissariamento e che si stanno posizionando per le poltrone.
Ma con questi dirigenti, non se ne esce. E nemmeno con una giustizia sportiva che, includendo i TAR e il Consiglio di Stato, ha 5 gradi di giudizio.
Fermo restando che ribadisco che  le società "ripescabili", fossero state in B, si sarebbero comportate esattamente come le 19 consorelle.
A prescindere che ne benefici il Catania o meno, resta il fatto che si è fatta una forzatura e tutti se ne erano accorti al momento, la stampa avrebeb dovuto pressare fin dall'inizio affinché non ci si coprisse di ridicolo.
Se dovessero invece avallare la forzatura, in futuro sarebbe possibile cambiare qualunque norma cinque minuti prima di applicarla, insomma, sarebbe l'anarchia.

Offline Aldo

  • Utente
  • *****
  • Post: 3388
Re:Sentenze italiane...
« Risposta #44 il: 21 Settembre 2018, 12:17:35 pm »
Viste le ultime notizie che circolano, se permettete, dico la mia.

Una B a 24 (e perché non a 25 a questo punto includendo l'Entella?), sarebbe una porcata ancora più grossa della B a 19. Il governo se avesse voluto essere utile, sarebbe dovuto intervenire a fine agosto quando era palese l'intenzione dell'establishment calcistico di rinviare ogni decisione alle calende greche, salvaguardando il colpo di mano di Fabbricini e Balata. Cosa, a mio giudizio, avrebbe dovuto fare? Semplice, convocare Malagò, quale capo dello sport italiano ed autorità che aveva nominato Fabbricini Commissario Straordinario della FIGC, e dargli un termine strettissimo per aggiustare la situazione, pena il commissariamento del CONI.Credetemi in 48 ore avrebbero aggiustato tutto.

Stiamo a vedere quali novità ci riserverà questa giornata.
FORZA CATANIA! SEMPRE.