Autore Topic: Siracusa Catania.  (Letto 597 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline U mastru

  • Utente
  • ****
  • Post: 995
Siracusa Catania.
« il: 07 Dicembre 2016, 10:15:55 pm »
Ritornato sulla tastiera di casa, apro il topico.
Aspetto conferme, non chiacchiere, quella di sabato è la "partita" non tanto per l'avversario, poteva essere il Pongibonsi, o il Vigor Lamezia non cambiava niente. Conta confermare il cambio di passo, aver trovatoalla fine la quadra.
Penso che Rigoli dietro non cambierà niente, come niente penso modifichi a centrocampo. sui tre li davanti bisogna capire se recupera Anastasi, se no mi sa che gioca Paolucci.
"U mastru"
P.S. Picciotti, se domenica vince, tutti con il cappello in mano e il capo chino...... ::)

Offline cantarutti72

  • Utente
  • *****
  • Post: 1361
Re:Siracusa Catania.
« Risposta #1 il: 07 Dicembre 2016, 10:58:57 pm »
...beh, che dire...una partita che mi fa ritornare alla memoria gli unici, forse, lampi di luce nelle tenebre degli anni di dirigenza  Attaguile & co.
Ricordo un brillante 2-3 al De Simone nella stagione 1988-89 , dove il grande Lori Cipriani fece conoscere al pubblico rossazzurro di che pasta fosse fatto. Missili terra-aria, ciò che scaturiva dai suoi sopraffini piedi. Una vittoria che diede l'illusione a tanti (me compreso, allora sedicenne,nei mitici anni dell'ITC De Felice) di un Catania che stesse per decollare. Peraltro avremmo disputato due partite consecutive in casa. Monopoli e Perugia. Con i pugliesi c'era lo stadio pieno (eccetto la B che era chiusa da un paio di anni per inagibilità...) ma fu uno scialbo 0-0. Che si ripetè anche con gli umbri la settimana dopo. E poi nuovamente un fosco grigio all'orizzonte che ci fece ripiombare nell'assoluto anonimato di centro classifica di un'anonima serie C1. Condotti da una nullità di presidente e di sedicenti professionisti. Era una ruggente Catania solo in altri ambiti. Dal volley, con i sogni scudetto che ci fecero vivere gli assi argentini Conte e Kantor al rock "lavico" dei Denovo di Mario Venuti, Luca Madonia & C. Il tutto condito dai pomeriggi giovani all 'Empire o al Mc Intosh, mentre a Palazzo degli Elefanti si insediava un giovane avvocato poco più che quarantenne. All'epoca molto a passo con i tempi. Ma solo all'epoca... 8D
La stagione successiva era ancora vittoria nella terra di Archimede. A puntare gli specchi ustori sulle chiappe degli avversari siamo nuovamente noi, bruciandoli questa volta con un 2-1 in un impianto più rossazzurro che azzurro. Il sottoscritto nel contempo, da neo diplomato sognava un lavoro. Ed un Catania in B. Non arrivò nessuno dei due alla fine di quella stagione. Perdendo pure una fidanzata ai primi scampoli d'estate... :-(
Ancora vittoria, con l'aiuto della dea bendata, l'anno dopo al De Simone. Una sola azione, una rete. Contro le sei limpide palle  gol dei siracusani.  Adriano Cadregari, quell'eccentrico allenatore di casa, nelle sembianze  un misto tra Claudio Cecchetto e Vasco Rossi, ammise di credere in una sorta di "macumba" che attanagliava puntualmente gli aretusei contro di noi.
Macumba o no, la storia ci ha visti tornare trionfanti da Siracusa persino nei periodi più foschi della nostra dolceamara storia calcistica.
Ragion per cui ci sono poche scuse perchè Rigoli, forte di una dirigenza tornata come quella di un tempo,  non attrezzi la squadra per regalarci qualcosa di memorabile.
Forza CataniAAAAAAAAAAAA!!!!

 
« Ultima modifica: 07 Dicembre 2016, 11:01:32 pm da cantarutti72 »
"più tifi strisciato, più sei un siciliano rinnegato !! fuckinmiju "

Offline U mastru

  • Utente
  • ****
  • Post: 995
Re:Siracusa Catania.
« Risposta #2 il: 07 Dicembre 2016, 11:58:37 pm »
...beh, che dire...una partita che mi fa ritornare alla memoria gli unici, forse, lampi di luce nelle tenebre degli anni di dirigenza  Attaguile & co.
Ricordo un brillante 2-3 al De Simone nella stagione 1988-89 , dove il grande Lori Cipriani fece conoscere al pubblico rossazzurro di che pasta fosse fatto. Missili terra-aria, ciò che scaturiva dai suoi sopraffini piedi. Una vittoria che diede l'illusione a tanti (me compreso, allora sedicenne,nei mitici anni dell'ITC De Felice) di un Catania che stesse per decollare. Peraltro avremmo disputato due partite consecutive in casa. Monopoli e Perugia. Con i pugliesi c'era lo stadio pieno (eccetto la B che era chiusa da un paio di anni per inagibilità...) ma fu uno scialbo 0-0. Che si ripetè anche con gli umbri la settimana dopo. E poi nuovamente un fosco grigio all'orizzonte che ci fece ripiombare nell'assoluto anonimato di centro classifica di un'anonima serie C1. Condotti da una nullità di presidente e di sedicenti professionisti. Era una ruggente Catania solo in altri ambiti. Dal volley, con i sogni scudetto che ci fecero vivere gli assi argentini Conte e Kantor al rock "lavico" dei Denovo di Mario Venuti, Luca Madonia & C. Il tutto condito dai pomeriggi giovani all 'Empire o al Mc Intosh, mentre a Palazzo degli Elefanti si insediava un giovane avvocato poco più che quarantenne. All'epoca molto a passo con i tempi. Ma solo all'epoca... 8D
La stagione successiva era ancora vittoria nella terra di Archimede. A puntare gli specchi ustori sulle chiappe degli avversari siamo nuovamente noi, bruciandoli questa volta con un 2-1 in un impianto più rossazzurro che azzurro. Il sottoscritto nel contempo, da neo diplomato sognava un lavoro. Ed un Catania in B. Non arrivò nessuno dei due alla fine di quella stagione. Perdendo pure una fidanzata ai primi scampoli d'estate... :-(
Ancora vittoria, con l'aiuto della dea bendata, l'anno dopo al De Simone. Una sola azione, una rete. Contro le sei limpide palle  gol dei siracusani.  Adriano Cadregari, quell'eccentrico allenatore di casa, nelle sembianze  un misto tra Claudio Cecchetto e Vasco Rossi, ammise di credere in una sorta di "macumba" che attanagliava puntualmente gli aretusei contro di noi.
Macumba o no, la storia ci ha visti tornare trionfanti da Siracusa persino nei periodi più foschi della nostra dolceamara storia calcistica.
Ragion per cui ci sono poche scuse perchè Rigoli, forte di una dirigenza tornata come quella di un tempo,  non attrezzi la squadra per regalarci qualcosa di memorabile.
Forza CataniAAAAAAAAAAAA!!!!

Onestamente parlando, del passato non me ne frega una beneamata cippa. Il guardo solo il presente, un oscuro presente, il guappo al solito suo si è preso sulle spalle questa difficilissima impresa. Pare e dico pare che da un paio di partite sia riuscito a trovare una quadra, spero vivamente che sia vero, ecco, io aspetto conferme, adesso!
"U mastru"

Offline Nelson

  • Utente
  • *****
  • Post: 1399
Re:Siracusa Catania.
« Risposta #3 il: 08 Dicembre 2016, 12:55:36 am »
...beh, che dire...una partita che mi fa ritornare alla memoria gli unici, forse, lampi di luce nelle tenebre degli anni di dirigenza  Attaguile & co.
Ricordo un brillante 2-3 al De Simone nella stagione 1988-89 , dove il grande Lori Cipriani fece conoscere al pubblico rossazzurro di che pasta fosse fatto. Missili terra-aria, ciò che scaturiva dai suoi sopraffini piedi. Una vittoria che diede l'illusione a tanti (me compreso, allora sedicenne,nei mitici anni dell'ITC De Felice) di un Catania che stesse per decollare. Peraltro avremmo disputato due partite consecutive in casa. Monopoli e Perugia. Con i pugliesi c'era lo stadio pieno (eccetto la B che era chiusa da un paio di anni per inagibilità...) ma fu uno scialbo 0-0. Che si ripetè anche con gli umbri la settimana dopo. E poi nuovamente un fosco grigio all'orizzonte che ci fece ripiombare nell'assoluto anonimato di centro classifica di un'anonima serie C1. Condotti da una nullità di presidente e di sedicenti professionisti. Era una ruggente Catania solo in altri ambiti. Dal volley, con i sogni scudetto che ci fecero vivere gli assi argentini Conte e Kantor al rock "lavico" dei Denovo di Mario Venuti, Luca Madonia & C. Il tutto condito dai pomeriggi giovani all 'Empire o al Mc Intosh, mentre a Palazzo degli Elefanti si insediava un giovane avvocato poco più che quarantenne. All'epoca molto a passo con i tempi. Ma solo all'epoca... 8D
La stagione successiva era ancora vittoria nella terra di Archimede. A puntare gli specchi ustori sulle chiappe degli avversari siamo nuovamente noi, bruciandoli questa volta con un 2-1 in un impianto più rossazzurro che azzurro. Il sottoscritto nel contempo, da neo diplomato sognava un lavoro. Ed un Catania in B. Non arrivò nessuno dei due alla fine di quella stagione. Perdendo pure una fidanzata ai primi scampoli d'estate... :-(
Ancora vittoria, con l'aiuto della dea bendata, l'anno dopo al De Simone. Una sola azione, una rete. Contro le sei limpide palle  gol dei siracusani.  Adriano Cadregari, quell'eccentrico allenatore di casa, nelle sembianze  un misto tra Claudio Cecchetto e Vasco Rossi, ammise di credere in una sorta di "macumba" che attanagliava puntualmente gli aretusei contro di noi.
Macumba o no, la storia ci ha visti tornare trionfanti da Siracusa persino nei periodi più foschi della nostra dolceamara storia calcistica.
Ragion per cui ci sono poche scuse perchè Rigoli, forte di una dirigenza tornata come quella di un tempo,  non attrezzi la squadra per regalarci qualcosa di memorabile.
Forza CataniAAAAAAAAAAAA!!!!


Caro Cantarutti,

condivido i tuoi ricordi, dalle vittorie di Siracusa alle condizioni del vecchio Cibali, in cui era chiusa anche la Nord ed erano visibili solo i pochi gradoni del primo anello della struttra precedente. Mancava veramente poco per la costruzione della curva che conosciamo oggi. Bellissime le vittorie con i gol di Cipriani (pesanti da tutti i punti di vista) e di D'Ottavio, un vero bomber di categoria, che purtroppo a Catania era spesso acciaccato. Anche io mi ricordo il 2-1 con il gol di Pelosi, che non era un vero bomber, ma segnava gol bellissimi e determinanti. Ammetto che ho dovuto controllare nel mio personalissimo taccuino ( :-))) chi fece il secondo gol: Vincenzo Esposito. Giocò a Catania solo un anno e fece bene. Era il Catania di Sormani, un Catania giovane, che giocava bene e a volte vinceva in trasferta. Il risultato finale rimaneva comunque nella media di quegli anni: centroclassifica, a volte un po' più su, altre volte un po' più giù.
Certo, la vittoria del '92 è la più esaltante e tu l'hai descritta benissimo. Segnò Pino Romano, uno dei pupilli del buon Carmanno. La squadra giocava bene, anche se mancava una prima punta, un ariete. Eppure in quella partita il Siracusa giocò molto meglio ed ebbe molte palle gol. Il portiere Conticelli non capì nulla, ma la fortuna fu dalla sua parte. Ad ogni modo, io credo che Romano sia stato uno dei migliori giocatori passati da Catania in quegli anni, a prescindere dalla soddisfazione per quel gol, in cui sfruttò con freddezza l'unica occasione possibile.

E poi, erano gli anni della Pozzillo. Che squadrone!

P.S.:  incredibile descrizione di Cadregari!  :-)) :-)) :-)) (però era bravo).
« Ultima modifica: 08 Dicembre 2016, 12:58:49 am da Nelson »

Offline Marco Tullio

  • Utente
  • *****
  • Post: 1419
Re:Siracusa Catania.
« Risposta #4 il: 08 Dicembre 2016, 11:05:38 am »
Casorezzo (MI), 8 Dicembre 2016
Caro Canta,
guarda che quel 2-3 è del dicembre 1989, quindi stagione 89-90: anch'io fui illuso da quella partita, cui seguirono due pareggi interni (Monopoli e Perugia) e la sconfitta di Brindisi, che costarono il posto a Melo Russo, sostituito da Sormani. Nel 1988/1989 il Siracusa era ancora in serie C2. Solo per la precisione. Ciao,
Marco Tullio

Offline cantarutti72

  • Utente
  • *****
  • Post: 1361
Re:Siracusa Catania.
« Risposta #5 il: 08 Dicembre 2016, 01:31:34 pm »
Casorezzo (MI), 8 Dicembre 2016
Caro Canta,
guarda che quel 2-3 è del dicembre 1989, quindi stagione 89-90: anch'io fui illuso da quella partita, cui seguirono due pareggi interni (Monopoli e Perugia) e la sconfitta di Brindisi, che costarono il posto a Melo Russo, sostituito da Sormani. Nel 1988/1989 il Siracusa era ancora in serie C2. Solo per la precisione. Ciao,
Marco Tullio
Marco, giù il cappello. Hai ragione, la stanchezza mi gioca brutti scherzi. Pensa che di quegli anni ho minuziosamente tutti i gol del Catania in VHS. Ancora conservati a casa di mio padre...
"più tifi strisciato, più sei un siciliano rinnegato !! fuckinmiju "

Offline Nelson

  • Utente
  • *****
  • Post: 1399
Re:Siracusa Catania.
« Risposta #6 il: 08 Dicembre 2016, 04:12:10 pm »
Infatti era il periodo in cui allenava Sormani.

Poco male, Cantarutti ha riassunto dei bei ricordi, da fine anni Ottanta (il periodo della Pozzillo) ai primi anni Novanta (da Sormani a Caramanno) e poco prima della costruzione della Curva Nord.

Pur essendo un succedersi di delusioni in C1, anche io li ricordo con piacere.

Saluti

Offline cantarutti72

  • Utente
  • *****
  • Post: 1361
Re:Siracusa Catania.
« Risposta #7 il: 10 Dicembre 2016, 04:36:40 pm »
Fine primo tempo. Si conferma la nostra tradizione che ci vede sterili in attacco sul lato sinistro del campo aretuseo... mi auguro che nella ripresa possiamo capire, nonostante il campo infame, che giocando con palla a terra potremmo raccogliere delle discrete soddisfazioni...
"più tifi strisciato, più sei un siciliano rinnegato !! fuckinmiju "

Offline U mastru

  • Utente
  • ****
  • Post: 995
Re:Siracusa Catania.
« Risposta #8 il: 10 Dicembre 2016, 05:36:41 pm »
Mi costa dirlo, ma qua il problema mica è l'allenatore, qui il problema sono i giocatori. Senza il sostegno del pubblico si trasformano in un dopo lavoro di eunuchi. Mancano di .... Te.st.icoli.
Perso contro nessuno, perso contro una squadra che c'ha messo tanto impegno, tanta volontà e che è riuscita a sfruttare una delle due occasioni avute. I nostri... I nostri per ottanta minti buoni a specchiarsi e a guardasi l'ombelico.
Caro guappo, mi sa che ti devi far sentire un pò di più nello spogliatoio.
"U Mastru"
P.S. Pensare che ho spedito mia moglie a portare il pupo al corso di mtb per vedere sto scempio.

Offline Marco Tullio

  • Utente
  • *****
  • Post: 1419
Re:Siracusa Catania.
« Risposta #9 il: 10 Dicembre 2016, 05:39:37 pm »
Casorezzo (MI), 10 Dicembre 2016
Carissimi,
i nostri si sono messi d'impegno perché gli altri, conformemente ai proclami settimanali, scrivessero la storia: troppe palle inspiegabilmente sprecate, quelle di Bucolo e Mazzarani su tutte. Peccato, perché gli avversari erano tutt'altro che irresistibili. A presto,
Marco Tullio

Offline Nelson

  • Utente
  • *****
  • Post: 1399
Re:Siracusa Catania.
« Risposta #10 il: 10 Dicembre 2016, 05:47:34 pm »
Farsi del male:

1) Parisi a terzino non è cosa. A Cosenza attaccavano dalle sue parti e faticava. A Siracusa lo stesso copione, fino a quando sono riusciti a passare grazie a un assist del suo diretto avversario.

2) Mazzarani ha giocato tutta la partita lamentandosi degli errori dei compagni. Poi la palla arriva a lui e sbaglia la più facile delle occasioni.

Offline Marco Tullio

  • Utente
  • *****
  • Post: 1419
Re:Siracusa Catania.
« Risposta #11 il: 10 Dicembre 2016, 05:51:40 pm »
Casorezzo (MI), 10 Dicembre 2016
Caro Nino,
il Siracusa ha avuto due occasioni? Mi devo essere distratto: qual è stata l'altra? 'A cuppa è dda me, che cominciavo a crederci, Catanese che non sono altro! E adesso è bastata una scoppola per mettermi con il morale a terra, Catanese che non sono altro! Ciao,
Marco Tullio

Offline U mastru

  • Utente
  • ****
  • Post: 995
Re:Siracusa Catania.
« Risposta #12 il: 10 Dicembre 2016, 06:17:06 pm »
Casorezzo (MI), 10 Dicembre 2016
Caro Nino,
il Siracusa ha avuto due occasioni? Mi devo essere distratto: qual è stata l'altra? 'A cuppa è dda me, che cominciavo a crederci, Catanese che non sono altro! E adesso è bastata una scoppola per mettermi con il morale a terra, Catanese che non sono altro! Ciao,
Marco Tullio
Prof, miglioramenti ce ne sono stati, ma non bastano ancora. Secondo me continua ad essere un problema di testa e non di uomini. Spero che ilguappo ci metta una pezza per i play off, perchè è inutile girarci intorno, o saliamo, o falliamo.
"U Mastru"
P.S. Scusa l'itagliano, ma mia moglie non è ancora tornata. ::)

Offline Caprarupens

  • Utente
  • *****
  • Post: 1726
Re:Siracusa Catania.
« Risposta #13 il: 10 Dicembre 2016, 09:04:43 pm »
Che tristezza!
Ad ogni modo da adesso alla fine del campionato ci saranno 60 punt: 9 fino alla pausa e 51 dopo la pausa.
Penso che se svolta ci sarà questa avverrà dopo la pausa; sperando che dei 9 punti a disposizione prima della sosta almeno 7 li mettiamo in carniere....

#stamuavvulannu!

Offline Marco Tullio

  • Utente
  • *****
  • Post: 1419
Re:Siracusa Catania.
« Risposta #14 il: 11 Dicembre 2016, 04:37:09 pm »
Casorezzo (MI), 11 Dicembre 2016
Carissimi,
la sconfitta pesa anche oggi, ma sono fiducioso che ci sarà un pronto riscatto come dopo Francavilla: sperarlo non costa niente. Quanto alle polemiche sul tentativo di aggressione ai danni della squadra all'ingresso in campo, sorvolerei: se abbiamo perso, il motivo è riconducibile alla scarsa mira dei nostri e alla loro poca determinazione. Fa specie tuttavia che per la seconda volta, dopo l'incontro di coppa Italia ad agosto, i tifosi del Siracusa si siano rivelati così stranamente aggressivi: non voglio criminalizzare nessuno, perché anche noi abbiamo le nostre pagine poco gloriose e i nostri figuri poco raccomandabili. Ma ho sempre ammirato Siracusa, oltre che per i suoi monumenti, per la pulizia delle sue vie e per l'obbedienza al codice stradale - dove in altre parti della Sicilia si vedono motociclisti con il casco? - e ho sempre creduto che l'epiteto di "babbi", affibbiato ai suoi abitanti, squalificasse non i Siracusani, ma semmai coloro che ne fanno uso, perché non ho troppa stima degli "spetti" a causa del loro scarso senso dell'interesse comune e per l'esclusiva attenzione per se stessi. Ragion per cui il mio auspicio è che i toni si stemperino e che nessuno a Catania attenda la gara di ritorno per stupide rivalse: la vendetta sportiva si chiama "rivincita" e avviene sul campo secondo le regole del gioco. Sono sicuro che gliene faremo almeno tre, purché i nostri aggiustino la mira. A presto,
Marco Tullio